Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘prima repubblica’

Mario Tassone: la prima Repubblica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 febbraio 2020

Molti commentatori difronte la confusione di oggi stanno rivedendo i giudizi negativi sulla prima fase della repubblica che va impropriamente sotto il nome di “prima repubblica”. Condanne ingiuste di un periodo storico, hanno prodotto i risultati che oggi rendono precarie le istituzioni rappresentative, restringono l’area dei diritti, comprimono sempre di più gli spazi di libertà. Oggi parlare di “prima repubblica” non è più un insulto ma per molti è una rivisitazione storica e il desiderio di ritornare ad un tempo dove c’era la politica oggi sostituita da un movimentismo che esprime impulsi e non progetti, emotività e non razionalità, estremismi e non i necessari equilibri e sintesi fra le varie esigenze. Oggi si afferma che senza un’area di centro non si governa. È giusto. Con le improvvisazioni si possono fare spettacoli con gli effetti speciali ma non si amministra. Le illusioni non costruiscono ma condannano una comunità alla disperazione. Dunque, dicevamo c’è bisogno di un centro e di un recupero dell’unità dei cristiani democratici. Un centro vero libero, senza trattini, nei giudizi che si sottrae a preventive alleanze. Un centro che rifiuta sovranismi e populismi, che non accetta l’imperio della negazione del diritto e della regione, che rifiuta gli estremismi che offendono sensibilità umane. Un centro che sia in condizione di costruire democrazia con le forze disponibili così com’è avvenuto nella stagione della ricostruzione del nostro paese. La federazione popolare dei democratici cristiani, costituitasi qualche mese or sono, deve procedere speditamente a fare il Partito. Un appello da rinnovare a quanti, consapevoli della grave situazione, si ritrovino insieme per rinnovare con il popolo italiano il patto antico, ma sempre attuale, per difendere i valori di crescita e di umanità oggi sempre offuscati dall’antipolitica. (by Lorenzo Annoni)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Manovra: E’ da prima repubblica, deficit, debito e marchette

Posted by fidest press agency su martedì, 18 ottobre 2016

caritas“Questa è una legge di bilancio da prima Repubblica: tutta entrate aleatorie, cioè che non saranno incassate; tutta spesa per mance di tipo elettorale; e aumenta deficit e debito”. Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio. “Renzi se ne infischia dell’Europa, degli italiani, dei cinque milioni di poveri che vanno alla Caritas a mangiare, e pensa solo alla sua sedia, a vincere il referendum. Vedremo poi i contenuti specifici di questa legge di stabilità, quando li presenterà. Vedremo come la cancellazione di Equitalia sia solo un imbroglio: vengono mantenute le attuali regole, trasferendo tutto all’Agenzia delle entrate, con le relative conseguenze. Vedremo l’imbroglio dell’Ape, vale a dire del pensionamento anticipato; vedremo l’imbroglio delle quattordicesime per i pensionati; vedremo l’imbroglio della sanità; e tutti gli altri imbrogli contenuti in questa legge di bilancio da prima Repubblica, in deficit e per fare marchette di tipo elettorale”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brunetta e la fine della prima repubblica

Posted by fidest press agency su martedì, 14 dicembre 2010

Renato Brunetta: “Ci sono voluti 16 anni, ma finalmente l’Italia ce l’ha fatta a liberarsi dei fantasmi del passato. Con il voto di oggi ha finalmente  termine la Prima Repubblica nelle sue manifestazioni peggiori: la partitocrazia e le congiure di palazzo. Da domani dovremo lavorare per le riforme che consolidino la Repubblica dei cittadini. Quelle riforme che ci sono state impedite in tutti questi anni dalla retorica consociativa e dai rigurgiti conservatori delle vestali dello status quo”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »