Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘primarie’

I bookmaker inglesi e le primarie Pd

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 febbraio 2011

Parto da una notizia che mi è pervenuta via e-mail: Il “rottamatore” Matteo Renzi, sindaco di Firenze, si sbilancia in un pronostico sulle prossime primarie del Pd: «Non credo che i candidati saranno Rosy Bindi e Pierluigi Bersani». I bookmaker, come riferisce Agipronews, smentiscono subito il “Renzi-Pensiero” e nelle  quote sul prossimo candidato a Premier del centro-sinistra disegnano un sfida alla pari proprio fra Pierluigi Bersani e Rosy Bindi. Per la sigla internazionale Bet1128 sono loro, a quota 1,80, i favoriti per il ruolo di leadership. Staccata di poco l’ipotesi Nichi Vendola che pagherebbe 2,20, un ritorno di Romano Prodi non è da escludere a priori e si gioca a 5 volte la scommessa. A 7,00 Luca Cordero di Montezemolo, per l'”intruso” Beppe Grillo la quota salirebbe fino a 10,00. Chiudono il tabellone Walter Veltroni (a 13,00) e Antonio Di Pietro (a 15,00).Se dovessimo tener da conto queste “quote” le candidature credibili nel pd sono due: Bindi e Bersani. Ancora una volta si torna alla logica degli apparati incapaci di rompere con il passato e di proporre uomini o donne e con essi idee nuove. Di certo, a mio avviso, merita di più la Bindi in quanto mostra d’essere maggiormente rappresentativa per i media, ha una apprezzabile facilità d’eloquio e meno “paternalista” suo segretario. D’altra parte pare che ci dobbiamo accontentare di queste due candidature e augurarci il meno peggio, ovvero la Bindi. E’ tempo che una donna si candidi per la presidenza del consiglio. In fatto di donne avevo già suggerito a Berlusconi alla vigilia del 14 dicembre, prima che incassasse la fiducia, di fare un gesto tra il nobile e il provocatorio e di candidare alla sua successione la ministra Giorgia Meloni. Non è certo, per bellezza, paragonabile a Mara Carfagna o alle bellezze del suo entourage, ma rispetto alle altre ha per lo meno il vantaggio di aver fatto politica fin dall’adolescenza e per uno stesso partito quello di cui era segretario Gian Franco Fini. Qualcuno, a questo punto, potrebbe obiettare che non è questione di donne. Probabilmente ha ragione se penso alle prese di posizione anti apparato partitocratico della Carfagna e della Gelmini e che è bastato un incontro con Berlusconi per ritornare in squadra con la coda fra le gambe. E allora dobbiamo proprio gettare la spugna e accontentarci di ciò che passa il convento senza fiatare? Probabilmente si e ciò significa che l’unico partito che potremmo ingrossare è quello degli astensionisti che già oggi rappresentano il 40% dell’elettorato. Mi chiedo solo dove è andato a nascondersi l’uomo che potrà battere Berlusconi, perché da qualche parte ci deve pur essere, ma nessuno, per ora, sembra volerlo seriamente. In passato c’era riuscito per ben due volte Romano Prodi ma a fargli le scarpe ci hanno pensato i suoi stessi alleati. Ora non sarebbe più credibile. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primarie Napoli: il Pd sia rigoroso con se stesso

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 gennaio 2011

Dichiarazione dell’on. Andrea Sarubbi deputato del Partito Democratico “Condivido e sostengo la decisione dei vertici del partito di sospendere l’assemblea in attesa che si faccia chiarezza sulla situazione che si è venuta a creare con le primarie di Napoli”. È quanto dichiara in una nota l’on. Andrea Sarubbi, deputato del Pd eletto nel capoluogo campano. “Napoli ha disperato bisogno di trasparenza: il Partito democratico uscirà da questo momento delicatissimo se sarà rigoroso con se stesso. Dopodiché – conclude Sarubbi – sarà possibile riportare al voto i cittadini disamorati dalla politica e fortemente tentati dall’astensione. Le risorse umane non ci mancano davvero: dai buoni esempi di amministratori locali che la stessa Campania offre, fino ai giovani impegnati in vari modi nel servizio alla città”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Pd si riprende le primarie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2011

Intervista all’on. Vassallo: “Il popolo del Pd si riprende le primarie. Proprio quando Bersani e molti big democratici discutono di congelarle, aggiustarle, fare un tagliando, è boom di elettori a Bologna e a Napoli dove si sceglie il candidato sindaco del centrosinistra. Chi temeva il flop, è stato costretto a ricredersi. Un commento a Clandestinoweb lo rilascia l’onorevole Salvatore Vassallo, che ha presieduto la Commissione Statuto. Onorevole Vassallo, le primarie del Pd hanno registrato una grande affluenza. Quale il motivo? Diciamo che per l’ennesima volta sono state smentite le attese di bassa partecipazione che di solito sbandierano coloro che preferirebbero non fare le primarie, ma gli elettori continuano a dimostrare che si tratta di uno strumento utile, e non solo per scegliere i candidati, ma anche per misurare gli atteggiamenti dell’opinione pubblica di centrosinistra nei confronti della classe dirigente. Questo da qualcuno è considerato un problema, al punto che c’è chi ha ritenuto fosse meglio eliminare questo ‘termometro’ per non vedere, cio’ che non gli piace, invece io ritengo che si tratti di una verifica quanto mai utile perchè non solo fornisce una misura, ma canalizza gli elettori attraverso una partecipazione attiva. Il caso di Bologna mi sembra emblematico: la candidatura di Frascaroli ha infatti catalizzato una parte consistente del variegato mondo degli elettori del centrosinistra, insoddisfatti a causa di esperienze non positive vissute negli ultimi anni,. Attraverso le primarie queste persone sono tornate nell’area del centrosinistra. A Bologna è stata ottenuta l’investitura solida di Merola, un buon candidato, e ora si affrontano le elezioni con la certezza di un cambiamento di metodo nella scelta dei personaggi.
Com’è possibile spiegare questa inaspettata affluenza? Vede, le primarie rappresentano il canale attraverso cui le critiche di cui parlavamo su si sono espresse,. Racchiudono in se’ aspettative di cambiamento. L’alta affluenza è data anche dal fatto che questa è stata la prima tornata di primarie realmente aperte. In realtà alcuni risultati hanno provocato dispiaceri, come a Milano e a Napoli, e ci si aspettava accadesse anche a Bologna, ma non è stato cosi’. Questo dimostra che questa prima tornata di primarie vere, il cui esito non era assolutamente scontato, ha ulteriormente attivato la partecipazione degli elettori che stavolta hanno percepito che il loro voto puo’ davvero cambiare qualcosa”.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liberiamo le energie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2011

Torino 29 gennaio, a partire dalle ore 10.00, al Palaisozaki di Torino. Davide GARIGLIO ha scelto il Magazzino di Gilgamesch in Piazza Moncenisio, zona Parella, da dove è iniziata la sua avventura politica. Una delle tante ‘periferie’ di Torino, ma anche uno dei luoghi di ritrovo più amati dai giovani torinesi: qui ha annunciato di aver raggiunto e superato il numero delle firme necessarie a candidarsi alle primarie del centrosinistra. “Abbiamo ottenuto questo straordinario risultato mettendoci in questa sfida senza rete protettiva, senza padrini, senza signori delle tessere ma con la forza delle nostre idee e delle persone che credono nel nostro progetto, con la rete del nostro movimento, il movimento nuove energie torinesi-NET. Ora il PD non ha un solo candidato”. “Con la mia candidatura alle primarie vogliamo dare voce e rappresentare l’orgoglio del nostro popolo del PD.  Dopo i confronti interni dei candidati nei circoli del PD è il momento di aprirsi alla citta’. Il PD, la coalizione, le espressioni della societa’ civile che lo vogliano fare, invitino me e Fassino (e se ci saranno altri candidati ufficiali anche loro) a dei confronti pubblici per far conoscere a tutti i torinesi le nostre visioni e i nostri progetti di città. Trasformiamo le primarie in una grande occasione di dibattito pubblico sul futuro della città”. Davide GARIGLIO ha annunciato per i mese di febbraio l’organizzazione di eventi a tema (ambiente, lavoro e impresa, formazione e welfare, mobilità) e incontri in tutti i quartieri per rispondere alle domande che i cittadini hanno posto attraverso le videodomande realizzate dai giovani volontari del movimento NET.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pd: Primarie Torino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2011

In questi ultimi giorni, si fa un gran parlare della eventuale candidatura di Giorgio Airaudo alla carica di Sindaco di Torino. Da più parti si da adito all’idea che questa ipotesi spaventi il PD; può darsi che qualche dirigente del mio partito sia spaventato; personalmente, invece, non solo non mi preoccupa questa possibilità, ma anzi la riterrei un’occasione per tutto il centro sinistra torinese.
Il PD e i suoi alleati arrivano da più di un decennio di governo che hanno cambiato il volto di Torino, e sono consapevoli che con le nuove elezioni di maggio si dovrà aprire una nuova fase che tenga conto del buon lavora svolto, ma che sappia guardare al 2020 e non al 1993.  In questi anni, il governo è stato retto sia in Comune ma anche il Provincia da alcune forze politiche – PD, IDV, Moderati e più recentemente SEL – e non da altre che, legittimamente, hanno scelto di non condividere il percorso riformista, schierandosi all’opposizione con tanti NO (inceneritore, Tav, parcheggi sotterranei, grattacieli, ruolo delle partecipate nello sviluppo, solo per citarne alcune).  E’ da un chiarimento su questi temi che la candidatura Airaudo può essere un’occasione, come da me auspicato, oppure diventare più semplicemente una candidatura rispettabile non compatibile con il nostro progetto politico, culturale e programmatico.  Questa è la risposta che Giorgio e chi lo sostiene devono dare, evitando, e mi riferisco a SEL, di fare del vittimismo contro una presunta prepotenza o paura da parte del PD.  Non sfugge a nessuno che la candidatura di Airaudo ha acquisito nuovo slancio dopo il referendum a Mirafiori. Spero che nessuno voglia immaginare la primarie come  la rivincita di quel referendum. Il PD ha scelto, correttamente e responsabilmente, di non dare alcuna indicazione di voto perché il ruolo di un partito non è tifare, errore nel quale sono caduti autorevoli esponenti come Chiamparino e Cofferati, ma costruire le condizioni affinché la modernità non viva e si sviluppi sulla pelle di chi lavora. Per queste ragioni ho più volte dichiarato, fin dal mese di novembre, che le primarie di coalizione, peraltro richieste da una sola partito, SEL, erano una strumento che aveva come unico scopo quello di cercare di danneggiare il più grande partito della coalizione, senza la cui forza non esiste semplicemente alcuna alleanza vincente. (Stefano Esposito)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendola, il re è nudo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 dicembre 2010

“Il copione è sempre lo stesso. Quando qualcuno lo tocca sui suoi punti deboli, Nichi Vendola, anziché rispondere nel merito delle questioni politiche che gli vengono poste, si nasconde dietro il suo campionario di frasi fatte, prosopopea, vittimismo. Sorvoliamo sul ‘godimento fisico nei confronti di Wikileaks’ annunciato dal governatore pugliese dalla Annunziata. Chiudiamo pure un occhio, per carità di patria, sulla scorrettezza intellettuale e dialettica di imputare al PD l’assenza di un’opposizione seria al ddl Gelmini. Sorridiamo amaramente al solo sentire il paragone, del tutto campato in aria, tra le primarie di Prodi e quelle che lui pretende, senza peraltro alcuna motivazione fondata sul piano formale. Ma non nascondiamoci dietro un dito: non appena qualcuno (Enrico Letta) ha detto che il re è nudo (Nichi Vendola), è crollato il castello di carta. E sotto alla narrazione e all’affabulazione sono emerse tutte le contraddizioni che stavano per trascinare il PD nell’abisso”.  Così Francesco Russo, segretario generale di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta, sul web magazine del think tank lettiano.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primarie di centro-sinistra per sindaco Milano

Posted by fidest press agency su martedì, 16 novembre 2010

La città della Madonnina si sta preparando ad affrontare una nuova sfida per accaparrarsi Palazzo Marino e lo ha fatto portando il popolo di centro sinistra ad esprimere la propria preferenza per il candidato che avrà questo arduo compito. I pronostici hanno visto contendersi, soprattutto, Giuliano Pisapia e Stefano Boeri, mentre gli altri candidati – Onida e Sacerdoti – sono rimaste alternative poco concretizzabili, almeno per ora.   Ma l’avvocato, come da pronostici SWG, l’ha spuntata sull’architetto e si è aggiudicato la possibilità di diventare sindaco di Milano alle prossime elezioni amministrative del 2011.  La città ha deciso, dunque, di credere a Pisapia e alle sue proposte: creare un Comune ‘modello’, “efficiente e trasparente verso i cittadini”, istituire il Registro delle unioni di fatto, dare sostegno alle iniziative di giovani e donne, portare ovunque il wi-fi, diminuire i prezzi al consumo, aumentare il numero di case ad affitto sostenibile, creare delle case della Cultura nelle periferie e revocare le ‘ordinanze coprifuoco’ della giunta in carica.  Una sfida difficile, data anche la grande notorietà dei candidati: se Pisapia è  conosciuto dal 95% dei milanesi delle primarie, altrettanto noti sono Boeri (94%) e Onida (80%). Meno conosciuto, invece, Sacerdoti che si attesta al 58%. In linea anche il livello di gradimento, come è stato poi dimostrato dai fatti, che vedeva nettamente in testa Giuliano Pisapia (88% delle preferenze). A seguire Boeri e Onida, sostanzialmente a pari merito (75 e 76%), mentre nuovamente in coda, l’ambientalista Michele Sacerdoti (53%).

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pd: riflessioni sulle primarie di Milano

Posted by fidest press agency su martedì, 16 novembre 2010

«Le primarie di Milano ci impongono una riflessione seria e niente affatto retorica: l’uscita dall’epoca berlusconiana sta ridisegnando lo scenario politico, e non possiamo agire con lo stesso approccio e gli stessi strumenti anche solo di un anno fa. Continuare così significherebbe infatti rischiare di chiuderci nel recinto di un’asfittica alleanza con le sole forze della sinistra, strutturalmente minoritaria nel Paese, e soprattutto incapace di definire l’agenda di riforme per la crescita economica e l’equità sociale e territoriale di cui l’Italia ha bisogno. Dunque, una prospettiva sbagliata, che fa perdere al PD autonomia, capacità di aggregazione e apertura. Ciò proprio mentre si organizza un’area di centro con la quale abbiamo grandi spazi di dialogo per costruire una prospettiva di modernizzazione del Paese». Così Marco Meloni, responsabile Riforma dello Stato, PA, Università e ricerca della segreteria nazionale del PD vicino ad Enrico Letta, dal sito dell’Associazione TrecentoSessanta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pd: a Marino le primarie

Posted by fidest press agency su domenica, 26 settembre 2010

La Coalizione di Centrosinistra, concordando sul programma che definisce le linee guida, sul regolamento e sulla data delle Primarie, comunica ai cittadini di Marino la propria scelta di indire le elezioni Primarie nella data di domenica 10 ottobre 2010. Certi che lo strumento della consultazione, al fine di individuare il Candidato a Sindaco unitario per le prossime elezioni amministrative del 2011, e nella consapevolezza che il valore aggiunto sia costituito dall’unità del centrosinistra. Verrà data all’evento la massimi pubblicità, perché questo momento, oltre che di consultazione, diventi un’occasione di confronto con i cittadini e di rilancio per la coalizione, con una proposta programmatica che sappia dare alla cittadinanza risposte puntuali e credibili, frutto di una diversità di idee che costituiscono un accrescimento delle soluzioni offerte e quindi un miglioramento della qualità della vita sotto tutti i punti di vista per l’intera comunità. Il ringraziamento va ai partiti, alle associazioni, ai movimenti, ed a quanti in questi mesi hanno contribuito positivamente e con spirito costruttivo, senza sosta, ad approfondire, studiare ed elaborare il programma che sancisce le linee guida, frutto di un lavoro di equipe che può essere preso ad esempio in campo nazionale.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Pineta in Concerto”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

Milano Marittima (RA), 28 luglio presso il Parco La Capanna nella Pineta avrà luogo il terzo appuntamento della rassegna “La Pineta in Concerto” ®. Alle  ore 18 sarà ospite l’ensemble mosaici sonori con un repertorio classico: Cambini, Powell, Mozart, Rossini, Morricone, Bach; ad eseguirlo saranno Tiziana Stanzione (flauto), Luigi Lidonnici (oboe), Beatrice Donati (violino), Elisa Manni (viola), Piergiorgio Anzelmo (violoncello).  L’Ensemble si esibisce principalmente nei teatri regionali, ma vanta partecipazioni a diverse manifestazioni musicali sia in Italia che all’estero, collaborazioni con diversi artisti italiani sia di musica classica, lirica e leggera, compagnie di teatro, e registrazioni per la Discoteca di Stato Italiana e altre etichette primarie.  Al termine del concerto l’associazione Amanti della Pineta offrirà un buffet ai presenti.  Le rassegna è organizzata dall’Associazione musicale Prendi Nota in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato al Turismo del Comune di Cervia; con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Ravenna e del Consorzio regionale del Parco del Delta del Po. (mosaici)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Partito “Fai da te”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 aprile 2010

La notizia è di alcuni giorni fa, ma il portale  http://www.partitofaidate.it, l’Ikea della politica italiana, con il quale un anonimo ed importante imprenditore romano, ha deciso di favorire la partecipazione attiva dei cittadini alla politica e di superare l’ostacolo dell’accesso burocratico alla presentazione delle liste elettorali attraverso  lo strumento delle “primarie on line”, lancerà nei prossimi giorni una nuova proposta.  Mentre i maggiori partiti italiani continuano ad arroccarsi su sè stessi, cambiando i fatttori e non la sostanza, vedasi ad esempio la proposta delle primarie federali di Romano Prodi per il PD, il “Partito fai da te” darà ai cittadini non soltanto la possibilità di partecipare attivamente alla vita politica, ma la garanzia di essere soddisfatti o rimborsati. I candidati, al fine di autofinanziarsi la campagna elettorale,  avranno l’obbligo di mettere in vendita su e-bay i loro programmi, in questo modo gli elettori potranno acquisire una garanzia quinquennale da far valere nel caso in cui le promesse non vengano mantenute.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il centro sinistra e la ricerca dell’anima

Posted by fidest press agency su martedì, 26 gennaio 2010

Scrive Massimo Donadi nel suo portale: “Congratulazioni a Nichi Vendola che, con la sua caparbietà e passione, ha prima imposto al Partito Democratico quel grande esercizio democratico che sono le primarie e ieri ha dimostrato che quando la politica, aperta e trasparente, sa essere vicina ai cittadini vince ogni ostacolo. A lui va il nostro pieno appoggio, nella convinzione che ora vi siano le condizioni migliori per riconfermare il centrosinistra alla guida di una regione importante come la Puglia. Ma dalle primarie pugliesi arriva un segnale ben più chiaro. Vi è nel centrosinistra, soprattutto nel PD, una significativa maggioranza della classe dirigente convinta di due cose,  entrambe sbagliate. La prima è che in questo paese vi sia una inevitabile e fisiologica prevalenza elettorale del centrodestra. La seconda, in larga misura conseguenza della prima, che le alleanze abbiano una valenza esclusivamente elettoralistica, e che vadano, quindi, costruite a tavolino, volta per volta, come una specie di alchimia, mettendo insieme sigle, interessi, gruppi sociali, poteri.In quest’ottica, la scelta di un’alleanza preferenziale con l’UDC, della quale la Puglia doveva essere il laboratorio, per poi replicarla a livello nazionale, rispondeva a questa logica angusta. Un’alleanza di convenienza. Gli elettori italiani, in questi ultimi anni, hanno premiato il centrodestra anche perché, dopo la caduta del primo governo Prodi, il centrosinistra non è riuscito più a mettere in campo una coalizione degna di questo nome. Con un progetto chiaro e, soprattutto, condiviso. Questo è il grande compito che, se vogliamo tornare a vincere, dobbiamo svolgere, tutti ed insieme, senza perdere  tempo. Ripartire dai valori, dalle idealità, da un progetto di ampio respiro dove una pluralità di soggetti politici si mette in discussione per offrire al paese un modello di governo valido per i prossimi 10 anni. Se vorrà anche l’UDC, ma secondo una scelta chiara e coerente. Bisogna ripartire da una politica fatta soprattutto di anima e cuore. Ma anche di cultura di governo. Quella cultura fatta di responsabilità e di positivo pragmatismo che non può più essere sacrificata a visioni ideologiche della politica. L’IDV è pronta a questa sfida. Vedremo se, nei prossimi giorni, anche il PD avrà il coraggio di cambiare marcia e ripartire dal cuore e dall’anima. (Massimo Donadi) (vendola)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primarie P.D.: Successo di Vendola in Puglia

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Il successo di Nichi Vendola con oltre il 70% dei consensi su 192 mila elettori alle primarie lascia con la bocca amara la Dirigenza Pd della Puglia, e non solo. Lo sfidante Francesco Boccia non regge all’urto di una popolarità che solo il Pd non riesce a vedere. E’ un dato ancora più significativo se lo rapportiamo con le precedenti primarie dove Vendola ottenne solo il 51% dei consensi. Il primo interrogativo che i politologi si pongono è cosa farà l’Udc di Casini dopo che il suo leader più volte aveva espresso la sua contrarietà nei confronti di Vendola. Per Pierluigi Bersani non tutto è perso. Vi sono ancora dei margini di trattativa. Entusiasta appare, invece, Massimo D’Alema considerato un forte sostenitore di Vendola già nelle primarie del 2005. Ora per Vendola incomincia la sfida più impegnativa: vincere le elezioni e sconfiggere di nuovo il centro-destra. Se usciamo per un momento dallo stretto ambito regionale pugliese e guardiamo l’altra situazione che si è venuta a creare nel Lazio dove la dirigenza del Pd locale e nazionale si è vista scavalcata, di fatto, dai radicali delle lista Bonino Pannella ci sembra emblematico il rapporto del segretario con la realtà politica del Paese. Tutti noi, compresi gli elettori delle altre aree partitiche, ci sentiamo orfani di una opposizione che non riesce a definirsi e brancola nel buio. Divisa sulle strategie, sullo stare da una parte o dall’altra, sul rendersi credibile con interventi incisivi e con scelte decise. E’ che il Pd non ha solo il suo background cattolico e comunista che non riesce a gestire nella realtà odierna come se la sua classe politica si sia storicamente fermata venti anni fa, ma resta, anche, ingessata dai veti incrociati dei maggiorenti. Ora resta quel commento a caldo rilasciato da Francesco Boccia che ha così sintetizzato: ”Le sconfitte peggiori sono le battaglie che non si combattono”. E’ proprio vero. Il discorso vale, purtroppo, anche per la sua dirigenza nazionale che appare palesemente rinunciataria a fare una seria opposizione.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pd: Primarie in Puglia

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

‘’Intorno alle primarie per il candidato governatore di domenica prossima il centrosinistra trova una nuova compattezza che lo metterà in condizione, comunque ne sia l’esito, di competere e di vincere le elezioni pugliesi’’. Ne e’ convinto il vicepresidente vicario del Parlamento europeo, Gianni Pittella, eletto per il Pd nella circoscrizione sud, che si schiera a sostegno della candidatura di Francesco Boccia: ‘’E’ un giovane e dinamico esponente del rinnovamento politico e sociale che questa regione ha saputo esprimere in questi 5 anni di esperienza intensa e positiva del governo del centrosinistra’’. ‘’Serio e preparato – prosegue Pittella – la sua elezione potrà consolidare ulteriormente la nuova strategia di alleanze intrapresa dalla segreteria Bersani per mettere in campo una vera alternativa al berlusconismo, in una terra che ancora una volta si conferma laboratorio politico avanzato per tutto il paese’

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rete dei cittadini Lazio: primarie online

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 gennaio 2010

Rete dei cittadini, lista civica che, da indipendente, intende concorrere alle elezioni regionali del Lazio, il 15 gennaio scorso, durante una gremita assemblea tenuta a Roma, si è ufficialmente costituita come associazione politica e ha avviato le votazioni per la scelta del proprio candidato a presidente. Luca Castrichella, della Rete dei Cittadini per Aprilia che lotta da anni contro la centrale a turbogas, ha introdotto i candidati affermando che “queste votazioni testimoniano la volontà di avvalersi di meccanismi democratici e trasparenti”. Come ha spiegato Laura Raduta, giovane ingegnere di nazionalità romena, presidente dell’associazione Rete dei cittadini: “le primarie si concluderanno martedì19 gennaio 2010 e sara possibile votare on line con le modalità esplicate sul sito  http://retedeicittadini.it”. I candidati al ruolo di presidente della regione sono: Marzia Marzoli, nota nell’alto Lazio per le sue battaglie contro la centrale a carbone di Civitavecchia; Vanessa Matteucci, giovane ecologista laureata in Scienze e Tecniche della Comunicazione e del Marketing e proveniente dal mondo dei meetup di Grillo; Francesco Silvestri, presidente di Rinnovamento Politico Italiano, giovane e preparato precario del Ministero della Pubblica Amministrazione. Tutti i candidati della Rete dei cittadini sono espressione delle componenti della societa civile che non trovano rappresentanza nelle forze politiche che hanno governato. La lista civica parteciperà, quindi, alle elezioni da sola, dopo aver raccolto le  firme.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Limiti della attuale legge elettorale in Toscana

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 gennaio 2010

“Parole importanti di riflessione di Rossi sui limiti della attuale legge elettorale in Toscana”. Così Fabio Evangelisti, vicecapogruppo alla Camera di IdV, ha commentato la dichiarazione di Enrico Rossi, candidato a presidente della Regione Toscana per il centrosinistra, che oggi ha detto che ‘le primarie sono solo uno strumento della politica e non legge di Dio’. Una riflessione che Italia dei Valori, da sempre critica verso l’attuale legge elettorale che priva il cittadino di scelta su chi mandare in Consiglio Regionale, giudica positiva: “E’ vero che non è una colpa se il Pd è stato l’unico ad adottarle ma è altrettanto vero che a votare il principale candidato del partito di maggioranza sono andati centomila persone su tre milioni di aventi diritto al voto, in pratica una minoranza ha scelto una maggioranza. Da qui deve partire la riflessione su come rivedere il meccanismo elettorale. Positive in questo senso le parole di Rossi su un tema che Italia dei Valori riproporrà con forza nel corso della prossima legislatura”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Di primarie si può “morire”

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2009

E’ rissa per la candidatura al governatorato della regione Puglia. Lo scontro dai toni forti è tra l’uscente Nichi Vendola e l’attuale sindaco di Bari Michele Emiliano. Ora pensano di risolvere la sfida con le primarie e si fa già una data: il 17 gennaio prossimo. Ciò non ha evitato severi giudizi politici. Per Casini Vendola ha adottato atteggiamenti di “squadrismo politico” avvelenando il clima dell’assemblea che era stata indetta proprio per discutere sulle candidature. E aggiunge: “C’è stata una violenza morale senza precedenti. Irrompere in un’assemblea di un partito per impedire una scelta autonoma rispetto alle candidature. Credo che Vendola debba chiedere scusa ai pugliesi e a tutti gli italiani per questo gesto che ci riporta a una vecchia politica”. Vendola, ovviamente, si difende negando di aver organizzato forti azioni di contrasto con i suoi fan. A sua volta il sindaco di Bari critica l’avversario affermando che “Vuole spaccare anche il Pd dopo aver spaccato il suo partito, dopo aver spaccato i Verdi e i Comunisti Italiani, dopo aver spaccato l’Idv. Dopo aver ridotto a un cumulo di macerie il centrosinistra pugliese”. Ma c’è anche chi getta acqua sul fuoco e richiama le parti ad un certo realismo politico. Affermano, infatti, la deputata Pd Anna Paola Concia, insieme a Enrico Fusco, Fiammetta Fanizza, Patrizia Calefato e Angelita Simone delegati all’Assemblea regionale del Pd pugliese: “Dopo una sconcertante giornata sembra tornato un flebile sole e soprattutto sembra tornata la ragionevolezza all’interno del centrosinistra” ma “occorre ammettere che solo con le primarie il Pd può recuperare equilibrio e pluralismo e lottare, tutti insieme, per vincere le Regionali 2010 in Puglia”. Ma le primarie, ci chiediamo, possono davvero rasserenare il clima o diventano un ennesimo alibi per continuare a litigare e a sgambettarsi a vicenda? (a.r.)

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: Pd senza candidato

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2009

“A distanza di pochi giorni il centro sinistra laziale non avando argomenti seri di cui parlare rilascia per bocca di alcuni suoi esponenti le stesse dichiarazioni fatte giorni fa, quasi un copia e incolla dei precedenti comunicati, quindi mi sembra di ravvisare che ai tanti problemi che li affliggono oggi possono aggiungere anche una scleroticità galoppante. Quindi nel tentativo di restare immune da questa patologia mi corre l’obbligo di ripetermi. Mi chiedo del perchè il centro sinistra non guardi in casa propria e non si occupi del loro non candidato, poichè nonostante riunioni e vertici che si susseguono a ritmo serrato un nome ancora non lo hanno. Abbiamo visto tanti esponenti declinare l’invito e qualcuno nelle loro fila si chiede che fine abbiano fatto le paventate primarie, ma questo non è un nostro problema, noi un candidato lo abbiamo e siamo convinti che Renata Polverini sia il candidato ideale per affrontare questa sfida. Inoltre, agli sclerotici del centro sinistra vorrei porre anche io alcune domande vista la polemica innescata sull’eventuale ingresso di Francesco Storace nella nostra coalzione per sapere: se loro sono gli stessi che hanno sostenuto e fatto parte della maggioranza che sostenne Piero Badoloni che ci lasciò in eredità uno spaventoso buco sulla sanità; se è la stessa coalizione che ha mandato a casa l’assessore Battaglia e dato vita ad un rimpasto che non ha avuto alcun beneficio per la risoluzione dei problemi; se sono gli stessi dei rigatoni alla pajata di Di Carlo;  se sono gli stessi delle proroghe infinte alla discarica di Malagrotta; se sono gli stessi che ci hanno lasciato lo scandalo della truffa del consorzio Coop Casa Lazio; se sono gli stessi che hanno sostenuto fino all’altro ieri Piero Marrazzo, come è andata a finire lo sanno tutti; se sono gli stessi che hanno chiuso il San Giacomo, tagliato i posti letto e che hanno previsto anche la chiusura del Forlanini. Visto che è noto a tutti che sono gli stessi, gli consiglieri di iniziare a sparlare della nostra coalizione e del nostro candidato solo quando saranno in grado di rispondere seriamente a queste domande”. Questo quanto dichiara Federico Rocca Consigliere del PdL del Comune di Roma.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Se Bersani cambia…

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2009

E’ questa l’aspirazione del cavaliere (più cavallerizzo che cavaliere !) che Bersani cambi strategia, atteggiamento, condizione politica, magari sostituendo l’opposizione ad un sistema personalistico con l’acquiescenza succube del sottomesso; a queste condizioni il presidente del consiglio sarebbe disposto ad accettare l’atto di servile vassallaggio del segretario del PD e, di conseguenza, dell’intero PD, ivi compreso il popolo delle primarie. E’ il ragionamento di chi si sente stretto alle corde e non riesce più ad inventare altre strategie se non la pia illusione di una disponibilità dialettica. Ovviamente mette avanti il “do ut des”, per dimostrare di volere compiere il primo passo, così lancia la polpetta avvelenata dell’appoggio a D’Alema quale ministro degli esteri dell’UE.  (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Candidare nuovo presidente Lazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2009

“Le primarie si sono dimostrate uno strumento di alta democrazia che ha portato alla conduzione del partito la persona che, in questo momento, incarna maggiormente le esigenze dei nostri elettori. Ma in un momento di grande difficoltà, come quello che sta attraversando il partito ora, è necessario un colpo d’ala. Tenuto conto che abbiamo una guida su cui contare, avallata da un consenso ampio del nostro elettorato, chiediamo a Bersani una pronta decisione, indicando il nome del prossimo candidato alla presidenza della regione Lazio. Un nome che rappresenti le istanze di quanti aspirano ad un cambio di rotta del Partito e ad una valorizzazione del buon lavoro svolto fino ad oggi dalla coalizione di centro-sinistra. Ne va del futuro del governo regionale e del futuro dello stesso PD romano e provinciale”. E’ quanto afferma l’on.le Gianfranco Zambelli.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »