Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘problema sociale’

Immigrazione: problema sociale, culturale e storico

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 luglio 2018

L’Europa ha, sino ad oggi, ridotto all’osso le economie e lo stato sociale dei popoli africani. C’è stato prima il colonialismo poi il post colonialismo e varie forme di controllo compreso quello francese sulle monete delle ex colonie, assicurandosi l’aggio sulle esportazioni e depredando le risorse naturali di cui il continente nero è ricco. In Francia una lampadina su tre è accesa grazie all’uranio del Niger, mentre il 90% dei nigerini non ha nemmeno accesso all’energia elettrica. L’unico vero freno all’immigrazione verso l’Europa è la fine della “Françafrique”, ovvero della depauperazione delle nazioni africane da parte della Francia di Macron”.
Posta in questi termini la questione ragione vorrebbe che gli stati europei, che per secoli hanno depredato il continente africano, si facessero un doveroso esame di coscienza e offrissero agli africani quell’opportunità che la sete spasmodica di profitti, il disprezzo mostrato per i loro abitanti hanno ignorato e che oggi perpetuano il loro andazzo non riconoscendo il diritto a vivere di quei popoli che hanno saputo solo armare la mano dei loro dittatori e dei governi corrotti per cercare di continuare a raschiare il fondo del barile. Oggi, invece, sembrano voler fare di peggio lasciando a se stessi gli immigrati che a centinaia di migliaia bivaccano lungo le cose della Libia ed anche della Tunisia facendo pagare questo stato cose alla sola Italia con l’intento di trasformarla in via permanente in un campo profughi con centinaia di migliaia di disperati e senza la possibilità di sbocchi lavorativi e con il rischio concreto di destabilizzare l’intero paese ponendolo come un danno collaterale necessario. E’ questa l’Europa della solidarietà? E’ questa l’Europa che vorrebbe insegnare la libertà, la democrazia voltando le spalle a un continente di disperati? E’ questa l’Europa che non si fa scrupoli di trasformare l’Italia in una terra di conquista per la sopravvivenza della barbarie? E’ tempo di risvegliare le coscienze e di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica su quella che è in realtà l’Europa dominata dai vari comitati d’affari e da mercanti senza scrupoli e che se vogliono salvare il sogno europeo dei nostri padri devono imprimere una svolta radicale a partire dalla sua leadership. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Problema pensioni allarme sociale urgente da non sottovalutare”

Posted by fidest press agency su sabato, 26 maggio 2018

“Il lavoro deve essere priorità assoluta del prossimo Governo senza tralasciare l’importanza di rivedere alcune riforme che hanno indebolito e svilito l’occupazione italiana.” – Ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale UGL, a seguito dell’intervento di Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, durante l’assemblea annuale che si è tenuta oggi. – “Come si fa a non voler dare importanza al problema delle pensioni che affligge migliaia di italiani. Ritengo sia grave non voler mettere mano alla riforma Fornero, che ha impattato negativamente sull’occupazione, nonché sul sistema previdenziale e sul relativo ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Per l’UGL è opportuno implementare una strategia di dialogo con le parti sociali, per avere un confronto integrato su quelle che sono le reali urgenze del nostro Paese. E, di sicuro, il tema pensioni, ha generato un grave allarme sociale, al pari del Jobs Act che, di fatto, ha mortificato il mercato del lavoro rendendolo eccessivamente flessibile e precario.” “Il lavoro deve essere priorità assoluta del prossimo Governo senza tralasciare l’importanza di rivedere alcune riforme che hanno indebolito e svilito l’occupazione italiana.” – Ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale UGL, a seguito dell’intervento di Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, durante l’assemblea annuale che si è tenuta oggi. – “Come si fa a non voler dare importanza al problema delle pensioni che affligge migliaia di italiani. Ritengo sia grave non voler mettere mano alla riforma Fornero, che ha impattato negativamente sull’occupazione, nonché sul sistema previdenziale e sul relativo ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Per l’UGL è opportuno implementare una strategia di dialogo con le parti sociali, per avere un confronto integrato su quelle che sono le reali urgenze del nostro Paese. E, di sicuro, il tema pensioni, ha generato un grave allarme sociale, al pari del Jobs Act che, di fatto, ha mortificato il mercato del lavoro rendendolo eccessivamente flessibile e precario.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Romani in coda

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 marzo 2009

Secondo quanto emerso da un’indagine condotta dall’Aci, i romani trascorrono più di 500 ore l’anno all’interno delle proprie automobili per gli spostamenti urbani, la cui durata media è di circa 60 minuti, per la metà persi in code e rallentamenti. Una perdita di tempo che ogni anno costa agli italiani oltre 40 miliardi di euro. “E’ impensabile che i cittadini romani debbano perdere mediamente più di 20 giorni l’anno in traffico ed attese estenuanti solo per recarsi sul posto di lavoro o per accompagnare i figli a scuola”, ha dichiarato Roberto Soldà, Segretario romano dell’Italia dei Valori. “L’amministrazione – continua il rappresentante del partito di Di Pietro – deve mettere tutta l’attenzione possibile in questo vero e proprio problema sociale, aumentando i nodi di scambio per far sì che l’automobile venga utilizzata il meno possibile e che tutti possano usufruire di un trasporto pubblico capillare, dalla periferia al centro e viceversa. Il traffico – conclude Soldà – non solo ci costa in termini di tempo e di denaro, ma anche in termini di salute, dacché porta livelli di inquinamento che solo le piogge incessanti degli ultimi mesi hanno mantenuto nei limiti consentiti”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »