Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘processo eternit’

Lo Stato dimentica… Amianto Killer

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2009

Dopo le recenti udienze del processo Eternit di Torino e la chiamata in causa dello Stato come responsabile civile, continua la campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione contro i pericoli dell’Amianto, condotta dall’avv. Ezio Bonanni, unitamente a una fitta schiera di Associazioni per la difesa degli esposti e/o loro parenti alla tragica fibra Killer, senza soste, dentro e fuori le spesso controverse aule di tribunali. “Giustizia e libertà, dignità e legalità, esigono una presa di coscienza della tragedia delle vittime dell’amianto” è lo slogan irrinunciabile del giovane avvocato di Latina che annuncia per il nuovo anno significative e sorprendevoli iniziative, giudiziarie e non solo. Si annuncia per il 18.01.2010 (alle ore 17.00), a Palazzo San Macuto in Roma (via del Seminario 76 – Sala del Refettorio, presso la sede della Biblioteca della Camera dei Deputati), il Convegno dal titolo: Amianto e Giustizia che sarà moderato dall’Avv. Ezio Bonanni e che vedrà intervenire l’On.le Domenico Scilipoti ed i presidenti di molte delle associazioni degli esposti e delle vittime dell’amianto. Con l’occasione, verrà presentato il volume di recente pubblicazione Lo Stato dimentica l’amianto killer, dell’Avv. Bonanni, che testimonia la tragica vicenda delle vittime dell’amianto che ancora oggi attendono giustizia… (Avv. Ezio Bonanni)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo Eternit a Torino

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

“Questo è un caso che deve fare scuola nella giurisprudenza europea, poiché vede coinvolta un’azienda che merita di essere condannata per responsabilità oggettiva, in quanto i danni da essa procurati travalicano i confini della sicurezza sul lavoro, avendo colpito la salute non solo dei dipendenti ma anche dei loro familiari e dell’intera cittadinanza”. Così Carmine Celardo, vice responsabile per il Lavoro e l’Occupazione dell’Italia dei Diritti, commenta la prima udienza del maxi processo Eternit a Torino, che vede sul banco degli imputati due dirigenti della multinazionale svizzera produttrice di amianto, accusati di “disastro doloso e omissione volontaria di cautele contro le patologie professionali” negli stabilimenti piemontesi, emiliani e campani. Quasi 3 mila le parti lese per le morti legate alla lavorazione dell’amianto, poiché le polveri-killer uccisero non solo gli operai, ma anche chi abitava nei pressi delle fabbriche. Oltre 2 mila le richieste di costituzione di parte civile che chiamano in causa anche il governo e l’Unione europea, colpevoli di scarsa vigilanza. “I magistrati dovrebbero valutare molto severamente la posizione degli imputati – rileva con forza l’esponente del movimento fondato da Antonello De Pierro – poiché è doveroso parlare di strage. Se lo si è fatto per le 33 vittime dell’incidente ferroviario di Viareggio, lo si dovrebbe fare anche per questo disastro costato la vita a migliaia di persone. I responsabili della Eternit sapevano bene dei rischi per la salute legati alla lavorazione di questo pericolosissimo materiale, eppure hanno taciuto per meri interessi economici, speculando con indifferenza sulla vita della gente”. Quello di Torino potrebbe trasformarsi nel più grande processo europeo su un simile argomento, come testimoniano anche il numero esorbitante di persone presenti alla prima udienza, contando le  parti offese, gli avvocati e i giornalisti italiani e stranieri. “Come rappresentante dell’Italia dei Diritti – incalza duro Celardo – chiedo alla magistratura di emettere una condanna esemplare per i responsabili, che sia da monito per tanti altri casi italiani di disastro umano e ambientale come le centrali nucleari dismesse o il petrolchimico di Marghera, affinché non si ripetano mai più situazioni del genere. Pretendo che questo processo sia da esempio per la politica internazionale e che non dia l’immagine della solita Italia ‘cenerentola’ della giustizia e dei diritti civili”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo Eternit

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2009

E’ ospitata nell’Auditorium della sede della Provincia di Torino di corso Inghilterra 7 un’ampia parte del pubblico – circa 250 persone – che assiste al processo Eternit. Proprio in previsione della massiccia affluenza di persone interessate al dibattimento il presidente del Tribunale di Torino Luciano Panzeri ha chiesto alla Provincia la disponibilità del suddetto Auditorium. Il pubblico che assiste al processo, composto dalle parti civili, dai parenti delle vittime e da semplici cittadini interessati agli sviluppi giudiziari della vicenda Eternit, converge a Torino da diverse parti dell’Italia e anche dalla Francia. La Provincia di Torino nell’aprile scorso si è costituita parte civile nel processo contro la multinazionale Eternit, che tra i suoi stabilimenti ne aveva uno nel Comune di Cavagnolo. Proprio a partire dai problemi di salute degli operai di quello stabilimento si è originata l’inchiesta della Procura di Torino.  “Con la partecipazione al processo in veste di parte civile” spiega il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta “intendiamo testimoniare il nostro essere al fianco delle persone che hanno patito e continuano a patire le conseguenze drammatiche di una lavorazione pericolosissima, portata avanti per anni senza informare gli operai e gli abitanti delle persone interessate delle conseguenze cui andavano incontro. E’ stata una strage e le dimensioni del processo che comincia oggi lo dimostrano”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo Eternit: imputato lo Stato

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2009

Clamoroso colpo di scena di queste ore nel processo Eternit di Torino: appena concesso, all’avv. Ezio Bonanni di Latina, dal Tribunale Ordinario di Torino, un decreto per la citazione in giudizio, quale responsabile civile, dello Stato italiano (nella persona della Presidenza del Consiglio dei Ministri). Ne danno congiunta notizia la segreteria dell’avv. Bonanni, unitamente alle associazioni di categoria (Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, Associazione Esposti Amianto Regione Friuli Venezia Giulia, Osservatorio Nazionale sull’Amianto, Associazione Vittime Amianto Nazionale Italiana) schierate, in prima linea, contro la letale fibra killer. Una situazione più unica che rara in cui la spada sanzionatoria della giustizia sembrerebbe rivolgersi contro proprio nei confronti di quella mano che l’avrebbe impropriamente impugnata. Un caso forse senza precedenti che vedrà lo Stato italiano comparire, nell’aula di un suo Tribunale, a difendersi  “per l’udienza che si celebrerà il 10 dicembre 2009, ore 10,00, nella maxi-aula 1, ingresso 16, piano -2” a Torino assieme ai Sigg.ri Schmidheiny Stephan Ernest (Svizzera) e De Cartier De Marchienne Louis (Belgio), responsabili delle gestioni Eternit, “…per non aver adottato i provvedimenti necessari a garantire il rispetto dei principi costituzionali e l’attuazione delle specifiche direttive CEE in materia di tutela della salute dei lavoratori…”

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Provincia di Torino parte civile nel processo Eternit

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2009

Il Presidente Antonio Saitta ha firmato oggi a Palazzo di Giustizia nel processo Eternit la costituzione di parte civile della Provincia di Torino, che la Giunta aveva già deliberato nel novembre scorso: “sono centinaia le vittime dell’amianto anche nel nostro territorio – ha detto Saitta – perché la Eternit aveva uno stabilimento a Cavagnolo e proprio dalle conseguenze sugli operai di quello stabilimento si è originata l’inchiesta della Procura di Torino, grazie al lavoro del dott. Raffaele Guariniello”. “E’ un dovere per le Amministrazioni Pubbliche – ha aggiunto Saitta – essere al fianco delle persone che hanno patito e continuano a patire le conseguenze drammatiche di una lavorazione portata avanti per anni senza informare gli operai e gli abitanti delle zone interessate delle conseguenze cui andavano incontro. E’ stata una strage e le dimensioni del processo che comincia oggi lo dimostrano

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »