Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘prodotto’

2018 in crescita, nel 2019 focus su prodotto e formazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 febbraio 2019

Indicatori in crescita nel 2018 di I4T, società specializzata dal 2003 nello sviluppo di soluzioni assicurative per gli operatori professionali del turismo. Giovanni Giussani, direttore commerciale, dichiara: “Abbiamo chiuso l’anno con un volume d’affari in aumento del 16% e un incremento del 20% nel numero di assicurati, per un totale di oltre 350.000 clienti e circa 2.000 pratiche di gestione sinistri. Il 2018 è stato un anno importante anche per gli investimenti, con l’apertura di una sede a Milano, che affianca quella storica di Torino, e il potenziamento della rete commerciale, oggi costituita da 12 agenti presenti su tutto il territorio nazionale”.I4T offre prodotti assicurativi differenziati per tipologie di coperture, massimali e premi, che intercettano tutte le richieste espresse dagli operatori professionali del turismo. Particolarmente significative da questo punto di vista le performance di alcune polizze strategiche, come Fondo di Garanzia e Responsabilità Civile: la prima nel 2018 ha registrato un incremento del 18% rispetto al 2017 e oggi è arrivata a detenere una quota di mercato pari al 20%, mentre la Responsabilità Civile è cresciuta del 20%, per una quota di mercato del 25%.“Siamo soddisfatti dei numeri e del bilancio positivo – aggiunge Christian Garrone, responsabile della Intermediazione Assicurativa I4T – e abbiamo ambizioni di crescita, ma ciò che ci riempie di orgoglio è il feedback che riceviamo dal mercato. Gli agenti ci scelgono per il servizio, che si traduce da un lato nello sviluppo di prodotti assicurativi in linea con le loro reali esigenze, dall’altro nella formazione e nella capacità di offrire risposte concrete alle problematiche generate dalle nuove normative. Tra GDPR, direttiva pacchetti e IDD, il 2018 è stato un anno ricco di sfide, ed essere premiati in un contesto come questo per noi è un doppio attestato di fiducia”.“Oggi possiamo contare su una base di 4.000 agenzie iscritte al portale – conclude Giovanni Giussani – e puntiamo a svilupparci ulteriormente: stiamo per lanciare nuovi prodotti che avranno un impatto importante e saremo molto attivi anche sul fronte della consulenza e della formazione rivolta ai nostri partner commerciali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biologici e biosimilari: gli “otto comandamenti”

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 maggio 2016

farmaciI farmaci biosimilari offrono grandi opportunità di sostenibilità per il Servizio sanitario, ma le esigenze di risparmio vanno conciliate con appropriatezza terapeutica e indicazioni prescrittive dei clinici. Un progetto promosso da IMS Health con il supporto incondizionato di Janssen ha messo a confronto payer e clinici sul tema dei farmaci biologici e dei loro biosimilari per elaborare proposte su nuovi modelli di approvvigionamento e sulle possibili soluzioni tecniche in grado di conciliare le istanze di tutte le parti. Importanti le indicazioni emerse, che hanno portato alla stesura di otto “comandamenti” utili a sfruttare al meglio le opportunità terapeutiche ed economiche offerte da biologici originator e biosimilari. Alcune delle soluzioni individuate nell’ambito di questo progetto hanno prodotto risultati importanti in termini di controllo delle spese nelle Regioni in cui sono già state avviate: ad esempio in Calabria il passaggio da un sistema di gare a un sistema misto con accordo quadro è stato uno dei fattori che hanno determinato una riduzione della spesa farmaceutica di circa 9 milioni di euro dal 2008 al 2014 (dati AGENAS). La modalità dell’accordo quadro regionale è una pratica “virtuosa” che nel Lazio era stata già sperimentata, ma solo per alcuni farmaci in Prontuario Ospedale-Territorio.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deutsche Bank colloca in Italia un nuovo prodotto finanziario con finalità solidale

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2015

Deutsche-Bank-Sede-Milanoannuncia oggi il collocamento, tramite Deutsche Bank SpA e Finanza & Futuro Banca SpA, di DeAWM Fixed Maturity FlexInvest ESG 2020, il nuovo prodotto con finalità solidale. Si tratta di un comparto a scadenza prefissata quinquennale (2015-2020) che presenta, oltre alla componente azionaria anche una componente monetaria. I collocatori devolveranno il 44% delle commissioni di gestione a Fondazione Deutsche Bank Italia, a sostegno dei progetti solidali realizzati sul territorio dalla fondazione stessa.Le sottoscrizioni del comparto inizieranno oggi e termineranno il prossimo 9 dicembre 2015, mentre l’emissione è programmata per il 15 dicembre 2015 (con scadenza appunto quinquennale, il 21 dicembre 2020).Più nello specifico, DeAWM Fixed Maturity FlexInvest ESG 2020 è il nuovo prodotto della Sicav multicomparto di diritto lussemburghese DeAWM Fixed Maturity, società di investimento a capitale variabile che investe in modo flessibile in un portafoglio diversificato. Il Comparto presenta sia una componente azionaria, basata sulla metodologia CROCI World ESG, che una componente monetaria. Alla strategia azionaria globale CROCI viene applicato lo screening ESG, che seleziona circa 75 aziende conformi ai requisiti “Environmental, Social e di Governance”.Tra le peculiarità del comparto, un’opzione di uscita anticipata dall’investimento con un livello di protezione dell’80% del valore quota massimo raggiunto.Il nuovo prodotto unisce l’attenzione per la performance alla cultura della responsabilità.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rainbow acquisisce Bardel Entertainment Inc.

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2015

rainbowRainbow, la content company di Iginio Straffi nota a livello internazionale per le sue produzioni animate e multimediali, annuncia oggi l’acquisizione di Bardel Entertainment Inc., prestigioso studio di animazione canadese conosciuto in tutto il mondo per le sue collaborazioni con partner del calibro di Nickelodeon, DreamWorks, Disney, Warner Bros e Cartoon Network-Adult Swim.Iginio Straffi, Presidente e Fondatore di Rainbow ha dichiarato: “Nuove produzioni, nuove forme d’intrattenimento, nuovi media. Sempre più attenti all’innovazione, alla creatività e all’internazionalizzazione. Rainbow vuole essere protagonista nella competizione globale e non difendere soltanto la posizione e la credibilità conquistate in più di venti anni di lavoro ma crescere ancora. Per questo motivo abbiamo acquistato Bardel, una grande realtà produttiva con oltre 30 anni di storia. Con gli amici canadesi condividiamo la stessa attenzione al prodotto, la cura dell’organizzazione, lo spirito d’innovazione. Insieme saremo più forti e capaci di tradurre in realtà i tanti progetti che abbiamo in cantiere. Per Rainbow questo è un grande passo in

20/05/2011 Loretoluogo: Sede RAINBOW s.p.atitolo: Iginio Straffi e le donneIn foto: Iginio StraffiCREDITI da PUBBLICARE!!!:Fotografo: JUREK KRALKOWSKI - FOTOFARM.ITAssistente: COSTANTINO DI DOMENICO

20/05/2011 Loretoluogo: Sede RAINBOW s.p.atitolo: Iginio Straffi e le donneIn foto: Iginio StraffiCREDITI da PUBBLICARE!!!:Fotografo: JUREK KRALKOWSKI – FOTOFARM.ITAssistente: COSTANTINO DI DOMENICO

avanti che affrontiamo con le nostre sole energie. Vogliamo crescere ancora, però manteniamo la nostra identità ma siamo pronti anche ad accogliere le energie positive di chi come noi ha lavorato bene e insieme vogliamo affrontare nuove grandi sfide”.Delna Bhesania, CEO di Bardel Entertainment aggiunge: “Io e Barry* siamo davvero entusiasti di entrare a far parte del Gruppo Rainbow e attendiamo con impazienza di iniziare a lavorare insieme per realizzare film, serie TV e nuove produzioni di elevata qualità. Con la competenza di Rainbow nella creazione di contenuti unita ai suoi numerosi partner nel licensing e nella distribuzione e l’esperienza di Bardel nella produzione siamo certi ci saranno tutte le basi per creare contenuti di alto livello in tutto il mondo”.La content company marchigiana ha scelto il MIPCOM (Cannes, 5-8 ottobre) per annunciare al mondo intero questo importante accordo che rafforza la presenza all’estero di Rainbow. A poche settimane dal lancio della settima serie di “Winx Club” (co-prodotta da Rainbow e Rai Fiction e in onda su Rai Gulp), l’acquisizione di Bardel Entertainment è un tassello importante che si aggiunge alla costellazione di traguardi in Italia e nel mondo di Rainbow: è esattamente di un anno fa – anno dei festeggiamenti dei 10 anni delle Winx – l’accordo firmato con CCTV (giugno 2014), l’emittente tv nazionale cinese per la realizzazione di un parco divertimenti a tema per famiglie e bambini con un’area interamente dedicata alle Winx che sorgerà a sud di Shanghai e la messa in onda della serie tv “Winx Club” in mandarino. Sempre di un anno fa (ottobre 2014) è invece l’accordo – senza precedenti per importanza e risonanza a livello europeo – che Rainbow ha siglato con Netflix, Inc. (Nasdaq: NFLX) per la nuova serie “World of Winx”, una produzione che reinventa il mondo delle fate – agenti speciali sotto copertura – e che sarà disponibile in esclusiva in tutti i paesi in cui Netflix è presente, compresa Francia e Germania nel 2016.
Oggi Rainbow è uno dei maggiori e riconosciuti studi di animazione a livello internazionale, nonché il più grande in Europa, con oltre 300 dipendenti e un importante network di free-lance e collaboratori. Rainbow sarà impegnata nel 2016 con il lancio di due nuove produzioni: “Regal Academy” – una serie di animazione dai toni molto ironici e divertenti che racconta le avventure di Rose Cinderella, nuova giovane studentessa della “Regal Academy” che si vedrà catapultata nel mondo delle favole – e “My American Friend” (working title) le cui riprese sono cominciate in questi giorni, un live-action per il target pre-teen che ruota intorno ai mondi della moda e della musica e che appassionerà i telespettatori con la storia di due ragazze: Meggy – che dall’America arriva in Italia per inseguire il suo sogno di diventare una fashion designer – e Bianca, figlia di un imprenditore italiano molto attivo nel settore della moda, con la passione per la musica che si vedrà costretta a frequentare la stessa scuola di moda di Meggy, la “Milano Fashion Academy”. Insieme, cercheranno di realizzare i loro sogni e scopriranno un segreto che cambierà per sempre le loro vite… (foto: rainbow, iginio straffi)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cosa “sta sotto” i cibi?

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2015

cibo2Paese di provenienza, luogo di produzione, metodo di lavorazione, denominazione di origine controllata e garantita. Sono molteplici gli aspetti legati al processo di produzione del cibo che, prima di giungere sulle tavole di tutta Italia, subisce una serie di trattamenti sin dal luogo di produzione, fino a giungere confezionati sui banchi dei supermercati. Ma quanti sono gli italiani che s’informano tra le corsie dei supermarket su dove e come ciò che sta acquistando è stato prodotto, lavorato e infine confezionato? Secondo gli ultimi dati ben 7 italiani su 10 non si lasciano sfuggire queste informazioni e consultano le etichette dei prodotti per verificare personalmente le modalità di produzione e confezionamento. Le discriminanti più consuete nella scelta dei diversi prodotti? L’italianità (71%), la presenza di marchi di qualità garantita (67%), l’assenza di conservanti (66%) e la provenienza da filiere biologiche (61%). Tra i prodotti più “controllati” dagli italiani le carni fresche (85%), il latte (77%) e la verdura (72%). E’ quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana emblema dell’italianità, condotto mediante metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su circa 2000 persone tra i 18 e i 65 anni attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community, realizzato in occasione della presentazione tenuta dall’azienda toscana F.lli Polli con Intesa Sanpaolo che si è svolta oggi al padiglione Waterstone all’interno di Expo 2015 per capire quanto è importante per gli abitanti del Belpaese sapere dove sono stati prodotti e come sono stati lavorati gli alimenti che portano sulle proprie tavole.Molto attento all’origine degli ingredienti che utilizza per i propri piatti è anche lo chef Chicco Cerea del ristorante Da Vittorio a Brusaporto, in provincia di Bergamo: “Per uno chef conoscere l’origine degli alimenti è fondamentale – sottolinea lo chef – E’ come per un pittore non conoscere la composizione delle varie pitture, gli effetti che danno e come trattarle. La conoscenza dell’origine e delle modalità di produzione permette di lavorare con più semplicità, interpretando ed accostando perfettamente gli alimenti. E’ fondamentale leggere attentamente le etichette, oltre che per la scadenza, per sapere se vi sono per esempio coloranti o additivi. Durante le manifestazioni gastronomiche in giro per il mondo mi accerto sempre che vi siano prodotti italiani di qualità negli hotel e nei ristoranti in cui vado a cucinare, per dare risalto alla fantastica cucina italiana”.Gli italiani, quindi, si mostrano decisamente attenti e vigili sulla provenienza dei prodotti, dove l’italianità viene percepita come una vera e propria garanzia di qualità; per questo privilegiano tendenzialmente gli alimenti nostrani e controllano le informazioni sulla confezione per accertarsi della loro origine. Lo dimostrano gli ultimi dati diffusi da Eurispes relativi al 2014, che hanno rivelato che quasi 8 italiani su 10 (77,6%) scelgono spesso prodotti alimentari Made in Italy. Molto importanti per gli abitanti del Belpaese anche i marchi di qualità garantita: quasi 1 italiano su 2 (46,4%) ha rivelato di privilegiare l’acquisto di prodotti con marchio Dop (89%), Igp (79%), Doc (75%), dove l’Italia è leader in Europa con 269 prodotti iscritti nel registro dell’Unione Europea, suddivisi tra 161 DOP, 106 IGP e 2 STG, secondo i dati del XII Rapporto Ismea Qualivita.
Quasi la totalità delle persone, ben il 95%, al concetto di Made in Italy associa un prodotto alimentare di origine interamente italiana, a partire dalle materie prime fino alle diverse fasi della lavorazione. Ma in quanti sono a conoscenza delle caratteristiche deve possedere un alimento per essere definito italiano al 100%? Dall’indagine è emerso che gli italiani sono molto informati sul tema, visto che ben l’81% sa che un prodotto, per essere definito Made in Italy, deve essere realizzato con materie prime prodotte sullo Stivale, lavorati e infine confezionato in Italia. C’è però anche una parte della popolazione (8%) che crede che il confezionamento può essere comunque fatto all’estero, mentre la percentuale scende al 6% per quanto riguarda i vari processi di lavorazione e al 5% per l’origine delle materie prime.Concorde con i risultati dell’indagine anche la stellata Viviana Varese del ristorante Alice di Milano, Chef Ambassador per Expo Milano 2015: “E’ importantissimo conoscere l’origine degli alimenti e soprattutto come vengono coltivati – spiega la chef stellata – Il motivo è molto semplice: avendo a che fare con una materia viva è fondamentale conoscerne l’origine per capire come sfruttarla al meglio e ottenere il massimo dagli ingredienti scelti. Non si può prescindere quindi dalla lettura delle etichette dei prodotti; per quanto riguarda la mia cucina, uso praticamente solo prodotti made in Italy e ne controllo sempre l’origine”.
Ma quali sono le maggiori preoccupazioni che portano sempre più italiani a monitorare le etichette degli alimenti? Se per il 77% la paura è quella di acquistare prodotti lavorati in paesi dove non si rispettano le più elementari norme igienico-sanitarie, per il 69% l’etichetta va esaminata per controllare l’eventuale presenza di conservanti, coloranti o altri indesiderati additivi chimici. Molto importanti per gli italiani è anche la questione nutrizionale, allo stesso modo delle intolleranze e delle allergie: ben 6 su 10 infatti leggono con attenzioni i valori nutrizionali e gli eventuali allergeni presenti nel prodotto. Tra le migliaia di prodotti presenti nei supermercati, quali sono quelli tenuti maggiormente sotto controllo dagli italiani? Al primo posto nella speciale classifica del “Cosa sta sotto?” ci sono le carni fresche (85%), di cui viene esaminato il luogo di allevamento e di macellazione, il latte (77%), allo stesso modo dei prodotti caseari, e la verdura (72%). Chiudono la classifica gli insaccati (68%), la frutta (65%) e la carne in scatola (61%).
Una recente ricerca condotta dal Ministero per le Politiche agricole e forestali ha rivelato infine che l’82% degli italiani sarebbe disposto a spendere di più per avere la certezza dell’origine e provenienza italiana del prodotto. Questa scrupolosa attenzione all’origine e alla qualità è dimostrata da un dato veramente sorprendente: 1 italiano su 2 sarebbe pronto a pagare dal 5 al 20% in più per avere la garanzia della qualità Made in Italy. Ma questa attenzione è la medesima tra uomini e donne, in ogni fascia d’età e in tutto lo Stivale? La risposta è negativa se si pensa che le donne (77%) si rivelano decisamente più attente degli uomini (63%) per quanto riguarda l’origine dei prodotti, e che la percentuale di “controllo” passa dall’85% nella fascia 50-65 al 61% nella fascia 18-25. A livello geografico infine svetta il Nord, che con una percentuale di controllo delle etichette pari al 75%, supera il Centro (72%) e il Sud (68%).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allerta sull’acido ialuronico contraffatto

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 dicembre 2014

acido-ialuronico-funzionaL’allerta arriva direttamente dal Ministero della Salute: sul mercato italiano potrebbe essere stato immesso un filler riassorbibile a base di acido ialuronico contraffatto, proveniente dalla Cina. «Si tratta di una contraffazione del prodotto originale Juvederm Ultra 4, marcato CE a nome della ditta Allergan Industrie Sas – dice Pierfrancesco Cirillo, segretario dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe) -. Per verificare se il prodotto è o meno quello contraffatto, il Ministero invita a controllare il numero di lotto (quello sospetto è il #S30LA30262) e la dicitura sulla confezione esterna, dove è riportato “Science of Erjuvenation” al posto dell’originale “Science of Rejuvenation”. L’importatore dovrebbe essere la Qufu Hantang Biological Co. Ltd, con sede in Cina. L’invito, per chiunque riconosca il prodotto contraffatto, è di non utilizzarlo o di sospendere immediatamente l’utilizzo».I filler riassorbibili, utilizzati per attenuare i segni di invecchiamento del volto o per correggere lievi inestetismi del corpo, risultano i trattamenti di medicina estetica più praticati in Italia. L’acido ialuronico poi è il più praticato in assoluto, con 290mila trattamenti eseguiti nel 2013, circa 800 al giorno, secondo l’indagine condotta da Aicpe.«Purtroppo anche in questo settore i prodotti contraffatti costituiscono una realtà ed è necessario che sia i medici, sia i pazienti prestino la massima attenzione» afferma Emanuele Bartoletti, consigliere Aicpe e segretario della Società Italiana Medicina Estetica (Sime). Le raccomandazioni per il paziente di medicina estetica sono, anzitutto, di rivolgersi a un medico che abbia competenza in materia: «Le cosidette “punturine”, di solito di acido ialuronico o botulino, si possono eseguire in ambulatorio e non richiedono un periodo di convalescenza – spiega Bartoletti -. Spesso si pensa che, trattandosi di interventi che si eseguono in ambulatorio ed i materiali iniettati sono riassorbibili, ossia con una durata limitata nel tempo, non possano provocare danni troppo seri: niente di più sbagliato. I danni da medicina estetica, se praticati da mani inesperte e con prodotti di scarsa qualità, possono essere molto seri, comparire anche a distanza di mesi e in molti casi sono irreversibili. Importante è verificare che il medico a cui ci si rivolge abbia una competenza in medicina estetica e che sia un professionista serio. Attenzione alle offerte low cost e ai “prendi due paga uno”: se il prezzo è troppo basso a rimetterci è quasi sicuramente la sicurezza del paziente. Inoltre bisogna sempre chiedere al medico il tagli andino del prodotto che è stato iniettato, dove sono riportati numero di serie, lotto, data, sede di produzione e data di scadenza».
AICPE: L’Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (www.aicpe.org), la prima in Italia dedicata esclusivamente all’aspetto estetico della chirurgia, è nata nel settembre 2011 per dare risposte concrete in termini di servizi e di tutela.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza alimentare

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2012

In questa settimana è all’esame del Senato – per essere convertito in legge – il testo del DL semplificazione e sviluppo. Adiconsum ha inviato al ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi, una lettera in cui si denuncia il rischio che per effetto di tale provvedimento vengano escluse dai controlli delle autorità competenti le imprese del comparto agroalimentare e zootecnico in possesso di certificazione del sistema gestione qualità ISO o di altra certificazione, come risulterebbe possibile dall’attuale formulazione dell’art. 14 (Semplificazione dei controlli sulle imprese). In un successivo passaggio della lettera Adiconsum chiede pertanto che, onde evitare qualsiasi dubbio interpretativo, dal campo di applicazione di detto articolo si escludano esplicitamente i controlli ufficiali relativi all’igiene e alla sicurezza delle produzioni alimentari, garantendo così il rispetto dei regolamenti europei vigenti in materia. In proposito Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum, ha dichiarato: “Il gran lavoro svolto dagli organismi di controllo sulla filiera alimentare ci colloca ai primi posti in Europa e nel mondo in termini di sicurezza e affidabilità del prodotto. E il valore del ritorno di immagine che ne otteniamo rende antieconomico qualsiasi taglio che potrebbe farci perdere questo primato. Inoltre non dobbiamo dimenticare che la tutela della salute dei consumatori deve essere sempre anteposta a qualsiasi esigenza di razionalizzazione o semplificazione amministrativa”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comparto energetico italiano

Posted by fidest press agency su sabato, 18 febbraio 2012

“Abbiamo inviato, insieme a Confindustria Energia, una lettera al premier Mario Monti e al ministro Corrado Passera, per chiedere di riprendere al più presto il confronto, già avviato nell’autunno della scorso anno sia con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, sia con il ministero della Sviluppo Economico, per affrontare la situazione sempre più preoccupante del comparto energetico italiano”. Lo rende noto il segretario nazionale Ugl Chimici, Luigi Ulgiati.
“La scelta dell’abbandono del nucleare – si legge nel testo della lettera -, rende ancora più necessario una serie di interventi che consentano al nostro Paese una diversificazione negli approvvigionamenti e nelle produzioni energetiche, fattore indispensabile per la ripresa ed il rilancio economico”. “Il nostro paese dispone di importanti riserve di gas e petrolio – è scritto – che rischiano di non entrare in produzione per scelte non chiare e per la lungaggine nell’ottenimento delle necessarie autorizzazioni. Riteniamo a nostro avviso necessario, rivedere l’approccio legislativo sui biocarburanti e favorire la produzione e la trasformazione della materia prima non di importazione. Inoltre e opportuno che il governo operi anche in sede europea affinché si giunga alla tracciabilità della provenienza del raffinato per ridurre il gap di costo con quei prodotti provenienti al di fuori della UE con costi ridotti e al di fuori delle norme ambientali presenti nella UE”. Ancora “se il sistematico ricorso all’inasprimento delle accise risponde ad esigenze imprescindibili di bilancio, preoccupa il fatto che parte delle risorse reperite non sia utilizzata per finanziare iniziative volte al rilancio dell’intero sistema industriale dell’energia. Non si può prescindere da un sistema competitivo per la vendita dei carburanti in mancanza di una forte struttura industriale e logistica, e in questo contesto non e comprensibile come l’esproprio della proprietà della rete distributiva dei carburanti possa considerarsi un’iniziativa volta a favore del consumatore e ridurre i costi del carburante alla pompa”.
“Negli impianti di raffinazione oggi presenti in Italia, sono occupati fra diretti, indiretti, operatori alla logistica ed alla commercializzazione del prodotto, circa 27.000 addetti. L’assenza di norme legislative a sostegno del rilancio degli investimenti produttivi potrebbe provocare impatti drammatici sull’occupazione”. L’Ugl Chimici e Confindustria Energia “sono disponibili a dare tutto il loro sostegno – è scritto al termine della missiva – affinché il Consiglio dei Ministri e il Ministero dello Sviluppo Economico siano messi nelle condizioni di poter invertire una deriva drammatica, presupposto indispensabile per poter continuare a parlare di sistema energetico in Italia”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prevenzione cardiovascolare

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 novembre 2011

Gropello Cairoli

Image by _ Night Flier _ via Flickr

Gropello Cairoli (PV). Prosegue il programma di prevenzione cardiovascolare “DireFareCuore”: da novembre fino al mese di gennaio, alla farmacia Bonacossa di Gropello Cairoli, i cittadini riceveranno consigli utili per prevenire le malattie cardiovascolari. Misurazioni gratuite della pressione arteriosa a novembre, dell’indice di massa corporea a dicembre e della glicemia a gennaio. Sarà inoltre distribuito un omaggio a tutte le signore.
L’iniziativa si inserisce nella campagna di prevenzione “DireFareCuore – un patto contro il rischio cardiovascolare”, resa possibile grazie al contributo di Teva Italia, azienda leader mondiale nel settore dei farmaci equivalenti.
“Una dieta corretta ed equilibrata è essenziale per la sua azione stabilizzante e curativa, che potrebbe aiutare a risolvere le forme di patologie meno gravi”, sottolinea la dottoressa Paola Angela Guagnini. “Una sana alimentazione è importante per rallentare o impedire lo sviluppo di varie patologie, quindi ha un’azione preventiva. Inoltre non sono da trascurare le interazioni che si instaurano tra le caratteristiche che contraddistinguono alcune patologie, e spesso anche quelle tra i farmaci utilizzati per controllarle, e certi cibi tanto da considerali come un veri e propri farmaci”.
Gli studi scientifici dimostrano infatti che ridurre il sovrappeso, mantenersi attivi e consumare più frutta e verdura consentono non solo di vivere più a lungo, ma anche di sentirsi meglio, prevenendo malattie cardiovascolari. Diagnosi precoce e controllo di malattie quali ipertensione, iperglicemia, sindrome metabolica, diabete e obesità hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione di scompenso cardiaco, ictus e infarto, che oggi, in Europa, sono causa del 48% dei decessi. E quando è necessario ricorrere a farmaci è bene ricordare che esistono gli equivalenti (o generici). A parità di qualità, sicurezza ed efficacia costano meno, assicurando un risparmio sia ai cittadini sia al Sistema Sanitario Nazionale.
Le malattie cardiovascolari rappresentano una delle principali cause di morte nei Paesi industrializzati. Ipertensione arteriosa, iperglicemia, coronaropatie e vasculopatie, infarto e ictus sono patologie spesso invalidanti, destinate a crescere a causa dell’aumento dell’età media. Si stima che gli ipertesi nel nostro Paese siano più di 12 milioni. Ne conseguono circa 195mila episodi di ictus ogni anno (uno ogni 4 minuti e, in 12mila casi, si tratta di persone con meno di 45 anni) e 160mila infarti.
I farmaci equivalenti (detti anche farmaci generici), pur avendo lo stesso principio attivo, presente alla medesima dose, la stessa forma farmaceutica, la stessa via di somministrazione e le stesse indicazioni terapeutiche del farmaco originale, costano meno, per motivi indipendenti dalla qualità del prodotto, legati alla commercializzazione e sviluppo. Forniscono le medesime garanzie di sicurezza, efficacia e qualità dei farmaci originali ma ad un prezzo inferiore. Questo a tutto vantaggio delle tasche dei cittadini e del Sistema Sanitario Nazionale. Per maggiori informazioni: http://www.equivalente.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Export marmo

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2011

Cave di marmo

Image by maurobrock via Flickr

Verona fiere. L’export traina la ripresa del settore lapideo che nel primo semestre 2011 incassa segni positivi sia sul fronte del prodotto che su quello delle tecnologie cresciuti rispettivamente del 7,51% per un valore di oltre 770 milioni di euro e del 18,1% raggiungendo i 475,8 milioni di euro. Sono questi i dati anticipati dall’Osservatorio Marmomacc-Confindustria Marmomacchine alla vigilia della 46^ edizione della Mostra Internazionale di Marmi, Pietre, Design e Tecnologie, la rassegna leader al mondo per il settore del marmo e delle tecnologie in calendario alla Fiera di Verona dal 21 al 24 settembre 2011. Uno scenario che consolida la ripresa, già iniziata nel 2010, di un settore che in Italia coinvolge oltre 3.500 imprese (tra artigiane e industriali), 40 mila addetti e 4,3 miliardi di euro di fatturato, legato alla realizzazione di grandi progetti, all’interior design e al contract. A scegliere il marmo italiano in pole position i Paesi asiatici con valore di export pari a 106 milioni di euro (+18,5%): in crescita la performance delle Cina, che da sola ha fatto registrare 47milioni di euro (+14,4% sul 2010). In ripresa il mercato anche verso i Paesi europei che hanno segnato un +13,3% per 33,8 milioni di euro. Stessa sorte per il prodotto finito o semilavorato il cui export ha raggiunto quota 609 milioni di euro (+6,1%) soprattutto verso i mercati europei; stabile la bilancia verso i Paesi americani mentre si registra una diminuzione verso l’area del Mediterraneo coinvolti nel clima di instabilità politica. Anche le tecnologie italiane registrano un incremento complessivo del 18,1%, passando dai 402,7 milioni di euro del 1° semestre del 2010 ai 475,8 milioni di euro attuali, soprattutto verso la Turchia e l’India, Paesi top buyer. Marmomacc è l’appuntamento mondiale di riferimento del comparto, a dirlo sono i numeri della46^ edizione : 1500 espositori dei quali 821 esteri (+3% rispetto al 2010) provenienti da 60 Paesi; new entry di Australia, Estonia, Finlandia, Macedonia, Marocco, Nigeria, Slovenia e Ungheria; 76 mila metri quadrati espositivi e buyer provenienti da oltre 60 Paesi; 56mila i visitatori attesi da oltre 130 Paesi, 30 delegazioni estere e 20 le collettive estere.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più mammografie a Chieti

Posted by fidest press agency su domenica, 20 febbraio 2011

Un pacchetto di prestazioni extra per ridurre, soprattutto nell’area di Chieti, l’attesa delle donne che aspettano di sottoporsi a mammografie ed ecografie mammarie: è l’iniziativa messa in campo dalla Asl Lanciano Vasto Chieti per migliorare i tempi per l’esecuzione di prestazioni che sono tra le più richieste, al punto da avere prodotto una vera e propria esplosione della domanda, che l’Azienda non riesce a soddisfare con i mezzi a disposizione e con la tradizionale modalità di lavoro. Si è posta, perciò, la necessità di rivedere l’organizzazione delle attività di diagnostica al fine di dare priorità a tali esami, e che ha già fatto incassare l’impegno della Radiologia dell’Ospedale «SS. Annunziata», dove il direttore, Antonio Cotroneo, ha incrementato il numero di mammografie ed ecografie: ne saranno eseguite 40 in più a settimana, per arrivare a totalizzarne 400 fino alla metà di giugno. Tali sedute saranno utilizzate per smaltire le prenotazioni già effettuate, attraverso un sistema di recall telefonico che permetterà di accorciare  l’attesa di pazienti che da tempo aspettano di potersi sottoporre a tali esami. Un percorso differente, invece, è stato attivato per le donne che hanno subito un intervento al seno per una patologia tumorale e che hanno bisogno di controlli periodici: d’ora in avanti non dovranno più rivolgersi al Cup, ma richiedere le prestazioni direttamente all’accettazione della Radiologia di Chieti, chiamando il numero 0871.358287 dal lunedì al venerdì dalle ore 12 alle ore 13.30.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Saldi: la video-inchiesta Unc

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: anche l’attuale periodo di vendita in saldo è caratterizzato da molte irregolarità. “Rimane alta la percentuale dei negozianti che ‘sbagliano’ ad allestire le vetrine oppure continuano a fare i furbi”. E’ quanto dichiara l’Unione Nazionale Consumatori (UNC) che ha condotto una video-inchiesta nelle strade di Roma (sul sito http://www.consumatori.it  il video). In molti casi il prezzo del prodotto rimane invariato rispetto a prima dei saldi, nonostante il cartellino riporti la percentuale di sconto. C’è poi chi non indica alcun prezzo sul cartellino costringendo il consumatore a chiederlo al negoziante, che in pratica potrà fare a sua discrezione. Infine, c’è chi espone solamente il prezzo in saldo ma non quello originario o viceversa.  L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che ogni negoziante è libero di fare o non fare i saldi, ma, se li fa e mette il relativo cartello, deve rispettare le regole.
E’ buona norma conservare lo scontrino poiché anche la merce in saldo può essere cambiata se difettosa, entro 2 mesi dalla scoperta e nel caso si rilevino scorrettezze e disservizi conviene richiedere l’intervento dei Vigili urbani.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo canale Rai 5

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 novembre 2010

Milano 23 novembre ore 12.00 Westin Palace Hotel piazza della Repubblica, 20 –  Conferenza stampa per la presentazione del nuovo canaleRAI 5 Interverranno: Antonio Marano, vice Direttore Generale Rai Pasquale D’Alessandro, Direttore Innovazione Prodotto Rai  Massimo Ferrario, Direttore Cptv Rai di Milano Cordialmente Paolo Cairoli Rai Orchestra Sinfonica Nazionale Comunicazione e Ufficio stampa Auditorium Rai “Arturo Toscanini” piazza Rossaro 10124 Torino

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eurochocolate ai Giardini Carducci

Posted by fidest press agency su martedì, 19 ottobre 2010

Perugia. Fino al 24 ottobre, Eridania dà appuntamento a tutti i visitatori di Eurochocolate ai Giardini Carducci in Piazza Italia presso il proprio spazio espositivo “Essenza di Natura by Eridania” dove, attraverso un divertente quiz game interattivo, potranno vincere gadget e omaggi di prodotto. Inoltre, la novità potrà essere degustata sia con le tisane L’Angelica all’interno della Chocofarm, sia presso lo stand del Caffè Vergnano. Le bustine “Essenza di Natura” saranno inoltre a disposizione dei curiosi presso bar, ristoranti e alberghi del centro storico di Perugia.
Da sempre innovativa, dinamica e vicina alle aspettative dei consumatori, Eridania ha debuttato in grande stile con uno spettacolo denso di emozioni: “Luce ai Desideri con Essenza di Natura”. In un’atmosfera suggestiva e romantica, durante il primo weekend della manifestazione, oltre 200 persone hanno acceso le “lanterne volanti” che librandosi dallo Stadio Santa Giuliana hanno illuminato il cielo di Perugia. Un appuntamento irripetibile per coloro che hanno assistito all’evento e un desiderio espresso per ciascuna delle piccole mongolfiere di carta che hanno preso il volo dando vita ad un’inedita magia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura: etichettatura made in Italy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 settembre 2010

«L’audizione in Commissione Agricoltura alla Camera del presidente di Anicav (i conservieri di Confindustria) rafforza gli spazi per un dialogo costruttivo e ricco di novità per il settore. La svolta, comunque, può avvenire solo con un preciso impegno degli industriali per una filiera al 100% made in Italy. E oggi questo impegno è stato preso. Gli industriali si sono impegnati a utilizzare solo pomodoro italiano e solo così potranno etichettarlo come made in Italy. Il nostro Paese è un valore aggiunto nell’agro-alimentare ecco perché pretendiamo che un prodotto così etichettato sia realmente fatto solo e soltanto con prodotto italiano. D’altronde questa disponibilità degli industriali va nel verso della normativa comunitaria sull’etichettatura, che rende obbligatoria l’indicazione d’origine per i prodotti monoingredienti». Lo dichiara Ernesto Carbone, responsabile Agricoltura del Partito Democratico dal sito di TrecentoSessanta, l’Associazione che fa riferimento a Enrico Letta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: sottoscritto accordo biennale

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Con un ritardo di quasi cinque anni è stato sottoscritto,  dall’Ugl Sanità e dalle altre organizzazioni sindacali, l’accordo economico per il biennio 2006-2007. Una lunga “pausa di riflessione” da parte dell’Aiop che non ha prodotto i risultati sperati. Restano ancora in sospeso le partite relative al rinnovo economico 2008-2009 e la corresponsione degli arretrati per tutto il quadriennio per poi finalmente mettere mano al rinnovo della parte normativa del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. Un ritardo che la controparte giustifica con il comprensibile stato di crisi economico finanziaria legato alla difficoltà che alcune regioni hanno con i piani di rientro del debito ma che spesso diventa il paravento per mantenere in uno stato di insoddisfazione perenne i lavoratori del comparto i quali, malgrado tutto, hanno continuato a operare garantendo il massimo della professionalità. L’accordo prevede la decorrenza del tabellare 2006-2007 a partire dalla retribuzione di settembre 2010 e l’erogazione effettiva sarà corrisposta con la prima retribuzione utile mentre, in ragione delle difficoltà finanziarie differenziate da territorio a territorio si è convenuto (dove non sia stato già raggiunto un accordo in tal senso) di demandare la trattativa per l’eventuale “una tantum” relativa all’arco temporale 2006-2010 ai negoziati regionali che tengano conto della copertura dei costi. Un primo passo che non ci può soddisfare ma che riapre un negoziato fermo da troppo tempo. L’opportunità, in fondo, di dare ai lavoratori del comparto un segnale positivo in un periodo di crisi generalizzata. Certo i lavoratori non hanno ancora ottenuto quanto previsto ma l’Aiop, scavalcata dalle associazioni regionali attive sul fronte del rinnovo dell’accordo economico, sta mostrando crepe inquietanti. http://www.uglsanita.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo: “Il mio senso della vita”

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 settembre 2010

Palermo 2 ottobre ore 21.00 Teatro Franco Zappalà  con il Cantautore palermitano Rino Martinez in concerto per due ore a partire dalle ore 21:00. “Il mio senso della vita” è il titolo dello Spettacolo Musicale che è incentrato sulla Canzone Italiana, per trasformarla in una emozionante espressione della complessità del cuore dell’uomo, che trova in essa il modo di dirsi, di raccontarsi e di rendere grazie alla Vita, per trasmettere messaggi positivi e suggestioni particolari, che questo serio professionista e bravissimo Artista della musica sa donare.   Sarà un Concerto Live, che diventerà itinerante, prodotto dalla “Caramella Artist” con la cooperazione del “Teatro Franco Zappalà”, in cui lo splendido ed energico Rino Martinez, reduce da una difficile e durissima battaglia combattuta contro il cancro, torna alle scene e chiama a raccolta il pubblico per proporre un collage dei suoi successi, tra i quali, “Caramella” cavallo di battaglia negli anni ’80 e “Palermo Mon Amour” che è il primo inno antimafia in assoluto, scritto coraggiosamente nel 1991. La performance canora sarà un magnifico Tributo ad Artisti italiani ed internazionali come Renato Zero, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Battisti, Luigi Tenco, Umberto Bindi, Queen, Stevie Wonder, Michael Jackson, Beatles, Michael Bolton e Aznavour.
Durante la serata sarà presentato, inoltre, l’inedito brano scritto da Rino e dedicato a Papa Benedetto XVI, che verrà in visita pastorale a Palermo il 3 ottobre 2010.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Canzone Italiana del cantautore Rino Martinez

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2010

Palermo il 2 ottobre 2010, al Teatro Franco Zappalà, con il Cantautore palermitano Rino Martinez in concerto per due ore a partire dalle ore 21:00. “Il mio senso della vita” è il titolo dello Spettacolo Musicale che è incentrato sulla Canzone Italiana, per trasformarla in una emozionante espressione della complessità del cuore dell’uomo, che trova in essa il modo di dirsi, di raccontarsi e di rendere grazie alla Vita, per trasmettere messaggi positivi e suggestioni particolari, che questo serio professionista e bravissimo Artista della musica sa donare.  Sarà un Concerto Live, che diventerà itinerante, prodotto dalla “Caramella Artist” con la cooperazione del “Teatro Franco Zappalà”, in cui lo splendido ed energico Rino Martinez, reduce da una difficile e durissima battaglia combattuta contro il cancro, torna alle scene e chiama a raccolta il pubblico per proporre un collage dei suoi successi, tra i quali, “Caramella” cavallo di battaglia negli anni ’80 e “Palermo Mon Amour” che è il primo inno antimafia in assoluto, scritto coraggiosamente nel 1991. La performance canora sarà un magnifico Tributo ad Artisti italiani ed internazionali come Renato Zero, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Battisti, Luigi Tenco, Umberto Bindi, Queen, Stevie Wonder, Michael Jackson, Beatles, Michael Bolton e Aznavour.  Durante la serata sarà presentato, inoltre, l’inedito brano scritto da Rino e dedicato a Papa Benedetto XVI, che verrà in visita pastorale a Palermo il 3 ottobre 2010.
Con Martinez ci saranno i musicisti della sua Band: Angelo La Barbera (tastiere), Salvo Valenza (chitarra elettrica), Maurizio Sdegno (chitarra acustica), Valerio Sarrica (basso), Claudio Martinez (batteria), Alessandro Ardizzone (percussioni).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmaci in viaggio

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2010

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che ha stilato un elenco di preziosi consigli da seguire durante le ferie estive per conservare al meglio i medicinali e come prima regola, invita a leggere attentamente le modalità di conservazione indicate nelle informazioni del medicinale. In ogni caso se non sono specificate, bisogna conservare il prodotto a temperatura inferiore ai 25° in luogo fresco e asciutto. Se invece la temperatura di conservazione è specificatamente indicata, non rispettarla potrebbe addirittura renderli dannosi per la salute. Se il farmaco è in forma spray non va mai esposto al sole o ad alte temperatura e durante gli spostamenti si possono usare contenitori termici. Le terapie con insulina vanno invece conservati in frigorifero e trasportati in una borsa termica che li mantenga alla giusta temperatura o nel bagaglio a mano in aereo. Le pastiglie non vanno mai mescolate in un unico flacone e in ogni caso usare portapillole destinati al trasporto di farmaci. Nel caso di un farmaco presente in diverse forme farmaceutiche e in assenza di specifiche controindicazioni, sono consigliabili le formulazioni solide rispetto a quelle liquide che, contenendo acqua, sono in genere maggiormente termolabili. Qualora l’aspetto del medicinale che si utilizza abitualmente appaia diverso dal solito o presenti dei difetti (presenza di particelle solide in sospensione o sul fondo, cambio di colore o odore, modifica di consistenza) occorre sempre consultare operatori sanitari qualificati prima di assumerlo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il marchio CE apre il mercato europeo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 giugno 2010

I prodotti che acquistiamo recano spesso il “marchio CE”, ma qual è il reale significato di questo marchio? All’insegna dello slogan “Il marchio CE vi apre il mercato europeo!” la Commissione europea conduce una campagna d’informazione in proposito. Il marchio CE effettivamente indica che un prodotto è conforme alla  pertinente legislazione UE, ragion per cui può essere commercializzato e venduto in tutta l’UE. Applicando il marchio CE su un prodotto un fabbricante dichiara, unicamente sotto la propria responsabilità, che esso risulta conforme a tutte le prescrizioni di legge applicabili, in particolare a quelle in tema di salute, sicurezza del prodotto e protezione ambientale. Le ripercussioni giuridiche ed economiche di un mancato rispetto della normativa vigente sono tali da produrre un effetto deterrente sulla stragrande maggioranza delle imprese. La campagna è rivolta essenzialmente agli operatori economici per sensibilizzarli sull’importanza del marchio CE.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »