Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Posts Tagged ‘progetto’

Il progetto scuola dello Juvenilia Rugby si conclude positivamente

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2021

Un mese di lavoro a 360°, ecco quello che la macchina societaria della Juvenilia Bagnaria Arsa rugby ha messo sul campo per portare a termine un progetto scuola tanto entusiasmante, quanto programmativamente impegnativo. I tecnici Juvenilia, tutti formati FIR – Federazione Italiana Rugby – si sono alternati presso la scuola primaria “Margherita Hack” di Bagnaria Arsa e hanno cercato di coinvolgere tutti e 144 gli allievi dell’istituto. Non potendo contare sull’uso del pallone, tante le limitazioni dovute alla pandemia, la motricità è stata messa al centro dell’intervento, così da far conoscere certi movimenti del rugby, nel bel mezzo di tanto divertimento. “Abbiamo vissuto un’esperienza fantastica – commenta Francesco Cirinà, vicepresidente della Juvenilia e uno dei tecnici che è intervenuto nel progetto scuola – lavorare con i bambini è stato entusiasmante e loro sono stati davvero bravi e vogliosi di mettersi alla prova. Se abbiamo avuto un riscontro? Certamente, sono stati tanti i bambini che sono venuti a provare e si sono tesserati in U8. Un passo importante per noi che vogliamo essere sempre più parte integrante del territorio della bassa friulana e, nello specifico, della città di Bagnaria Arsa”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premiato progetto a supporto dei pazienti con Artrite Reumatoide

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 maggio 2021

Educlear: Educazione e Coaching per il miglioramento dello stile di vita nei pazienti con Artite Reumatoide. È questo il titolo del progetto, tutto italiano, coordinato dal professor Lorenzo Dagna, primario di Immunologia, Reumatologia, Allergologia e Malattie rare dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, che si è aggiudicato uno dei Competitive Grant messi a disposizione da Pfizer, a livello europeo, per sostenere nuove proposte di accesso alle cure nel mondo Covid e post-Covid.«Ogni anno vediamo più di mille pazienti con artrite reumatoide che hanno bisogno di terapia farmacologica ma anche di un supporto per migliorare il proprio stile di vita in termini di alimentazione, attività fisica e astinenza da fumo e alcol. Obiettivo del nostro progetto è rendere la persona con artrite reumatoide un paziente consapevole e responsabile in grado di migliorare il proprio stato di salute seguendo uno stile di vita corretto. Per fare questo intendiamo formare i nostri medici reumatologi a diventare dei veri e propri coach: attraverso la telemedicina non solo controlleranno l’andamento delle terapie, ma affiancheranno i pazienti in un percorso di miglioramento del proprio stile di vita», spiega Lorenzo Dagna.Il Grant, che vede premiati, accanto a quello italiano, altri tre progetti made in UK, ha visto l’invio di 14 proposte indipendenti inviate da cinque Paesi, focalizzate sulla formazione degli operatori sanitari, sullo sviluppo, l’implementazione e l’ottimizzazione di strumenti, progettati per facilitare l’interazione digitale tra pazienti e operatori sanitari, e sull’assistenza domiciliare in telemedicina.Il riconoscimento “Improving Disparities in Rheumatoid Arthritis Health Care in Post COVID-19 Era in memory of Cinzia Curiale” è stato realizzato da Pfizer in memoria di Cinzia Curiale, medico, a lungo dipendente dell’azienda, impegnata in molte cause a difesa dei pazienti. «Abbiamo voluto dedicare il programma ad una collega venuta a mancare recentemente: Cinzia Curiale, che ha speso tutta la sua vita professionale in Pfizer per migliorare la qualità di vita dei pazienti reumatologici in Italia e nel mondo. Abbiamo voluto- dare continuità alla sua passione e dedizione per i pazienti», spiega Gabriella Bedarida Varallo, MD PhD, Vice President Pfizer Medical Affairs.«Vogliamo ringraziare – prosegue Bedarida – i clinici per quanto stanno facendo per migliorare l’assistenza ai pazienti. Pfizer è veramente orgogliosa di vedere in azione i nostri valori di equità e centralità del paziente attraverso questo programma a supporto di quei pazienti che non sempre riescono a ricevere tutte le cure di cui necessitano, soprattutto durante una pandemia».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il MOIGE lancia un nuovo progetto per una DAD più consapevole e condivisa

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 maggio 2021

Si chiama “Scuola e famiglia: alleate per il futuro dei più giovani” il nuovo progetto gratuito voluto dal MOIGE – Movimento Italiano Genitori con l’IC Via Cassia 1694 di Roma e il contributo del Miur, che coinvolge 15 scuole secondarie di primo grado di tutta Italia, per rafforzare la collaborazione scuole/famiglie con azioni volte a rilanciare il ruolo centrale della scuola. Obiettivo sensibilizzare sull’importanza della partecipazione attiva alla vita scolastica attraverso formazione online, eventi-dibattito/webinar con esperti MOIGE e materiale informativo per famiglie. Con la pandemia le Istituzioni Scolastiche sono state costrette a cambiare la metodologia di insegnamento attraverso la Didattica a Distanza, di fronte questo scenario, la collaborazione scuola/famiglia risulta fondamentale per il proseguimento delle attività scolastiche.Il progetto prevede il coinvolgimento diretto degli Istituti Scolastici che hanno aderito all’iniziativa, tramite azioni finalizzate ad aumentare la partecipazione degli studenti e dei genitori alla vita scolastica, anche attraverso l’applicazione del patto di corresponsabilità scuola-famiglia. Prevista, inoltre, la formazione su piattaforma online per i docenti referenti, per divulgare consigli utili al rilancio del ruolo della scuola come comunità educante di dialogo e formazione, nonché consigli pratici per aumentare la partecipazione dei genitori alla vita scolastica. La formazione gratuita avverrà anche su piattaforma MIUR SOFIA con la possibilità per i docenti di avere il riconoscimento di CFU.In 5 plessi, tra le scuole partecipanti, saranno organizzati dei webinar per le famiglie con un esperto del MOIGE, a cui saranno chiamati a partecipare i docenti e gli studenti con i propri genitori. Nel corso di questi eventi-dibattito sarà distribuito materiale informativo con consigli pratici sulla didattica a distanza e suggerimenti per incentivare il dialogo sulla scuola tra genitori e figli e l’aiuto da parte dei genitori nei compiti a casa.Oltre 100.000 genitori presenti nella Community del MOIGE saranno coinvolti anche nella realizzazione del materiale informativo, che sarà inoltrato con una DEM a tutti i genitori aderenti al MOIGE e ai volontari che veicoleranno le informazioni ai propri contatti. Sul sito istituzionale del MOIGE è possibile trovare le informazioni sul progetto, tramite una sezione dedicata, per essere sempre aggiornati ed avere notizie delle attività sul mondo scolastico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto “Riqualificazione del polo produttivo dell’Industria del Cinema”

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2021

Oggi gli studi di Cinecittà a Roma, principale polo produttivo cinematografico italiano, non soddisfano la domanda di grandi produzioni cinematografiche in termini di innovazione tecnologica e dimensioni.Le odierne capacità infrastrutturali e produttive non hanno soddisfatto la domanda internazionale a causa principalmente dell’indisponibilità e dell’inadeguatezza degli studi. Aumentiamo l’attrattività di Cinecittà riqualificando gli studi cinematografici e migliorando il livello qualitativo e quantitativo dell’offerta produttiva.Rinnoviamo le infrastrutture e le tecnologie di produzione; Ampliamo l’area a disposizione con Stages di grandi dimensioni ! La costruzione di nuovi studi, teatri ad alta tecnologia ed il recupero degli studi esistenti, con investimenti in nuove tecnologie, sistemi digitali e servizi saranno propedeutici per attrarre produzioni cinematografiche, televisive italiane e straniere e competere con i maggiori competitor internazionali. Chiediamo pertanto al Ministro alla Cultura Dario Franceschini di intervenire al più presto per riqualificare questo importantissimo polo cinematografico. Cambiare si può! Kevin Pimpinella Fondatore Studenti per Draghi

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“Translational Research Grant” a un progetto dell’Ematologia di Parma

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2021

La Società Internazionale del Mieloma (IMS) e la fondazione americana “Paula and Rodger Riney“ hanno conferito il “Translational Research Grant” 2021 ad un progetto di ricerca presentato da Nicola Giuliani, docente di Ematologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma e dirigente medico della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, attribuendo un finanziamento di 200 mila dollari. Coinvolti Ovidio Bussolati, docente di Patologia Generale al Dipartimento di Medicina e Chirurgia, le assegniste Denise Toscani e Martina Chiu, e dirigenti medici della U.O. di Ematologia e CTMO dell’Ospedale Maggiore di Parma come Benedetta Dalla Palma. Il progetto è stato selezionato fra molti altri a seguito di un bando competitivo internazionale: la scelta è avvenuta sulla base della qualità, dell’innovatività, della ricaduta clinica della ricerca e del curriculum del proponente. Il mieloma multiplo è un tumore del midollo osseo con un’incidenza stimata in Italia di circa 8 nuovi casi per 100.000 abitanti ogni anno con un’età media alla diagnosi di 65 anni. Le terapie attuali disponibili hanno portato ad un netto miglioramento della sopravvivenza e dei tassi di risposta iniziale alle terapie; nonostante questo la malattia tende a recidivare nel tempo per la persistenza delle cellule tumorali a livello del midollo osseo e in particolare a livello della “nicchia ossea”. Per questo motivo è necessario identificare precocemente la persistenza delle cellule tumorali residue di mieloma multiplo nel midollo osseo per cercare poi con le terapie disponibili di eradicare la malattia. Il progetto premiato è un progetto traslazionale volto a identificare un nuovo approccio diagnostico al mieloma multiplo sulla base delle caratteristiche metaboliche delle cellule tumorali di mieloma. Di fatto, i ricercatori intendono individuare la persistenza delle cellule di mieloma multiplo a livello della nicchia ossea basandosi sulle peculiari caratteristiche metaboliche di queste cellule che utilizzano largamente la glutamina come aminoacido per la loro crescita e sopravvivenza. L’eccessiva captazione di questo aminoacido da parte delle cellule di mieloma favorisce sia la loro persistenza nel midollo osseo e resistenza alle terapie sia la distruzione e fragilità ossea che tipicamente colpisce i pazienti affetti da mieloma multiplo. Sulla base di queste caratteristiche metaboliche verrà valutata la possibilità di usare la glutamina come marcatore diagnostico precoce di persistenza di malattia utilizzando modelli sperimentali e validando il suo utilizzo come nuovo tracciante metabolico in collaborazione con le U.O di Medicina Nucleare del San Raffaele di Milano e della Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, quest’ultima U.O. diretta dalla dr.ssa Livia Ruffini.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Progetto di ricerca sul tema “Occidentes. Horizons and Projects of Civilization in the Church of Pius XII”

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 aprile 2021

Dopo l’apertura degli archivi vaticani per gli anni del pontificato di Pio XII (2 marzo 2020) l’Università Cattolica del Sacro Cuore, la Pontificia Università Gregoriana, l’Universidad de Navarra e l’Universidade Católica Portuguesa hanno avviato un rapporto quadriennale di collaborazione scientifica per la realizzazione di un progetto di ricerca sul tema “Occidentes. Horizons and Projects of Civilization in the Church of Pius XII” (“Occidentes. Orizzonti e progetti di civiltà nella Chiesa di Pio XII”).Il pontificato di Pio XII rappresenta infatti un periodo storico cruciale per l’evoluzione dell’idea di “Occidente” e del suo rapporto con la Chiesa e il cattolicesimo. L’ampiezza delle fonti edite e inedite attualmente disponibili agli studiosi suggerisce inoltre l’opportunità di sviluppare la ricerca su temi di così ampia portata facendo rete tra istituzioni accademiche riconosciute nel panorama internazionale che, nel quadro di una collaborazione stabile e nel rispetto della più ampia libertà di ricerca scientifica, possano condividere e integrare le rispettive competenze per aprire itinerari di studio originali e interdisciplinari.Nell’arco di quattro anni il progetto – il cui coordinamento scientifico è affidato ai professori Paolo Valvo, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, don Roberto Regoli, della Pontificia Università Gregoriana, Pablo Pérez López, dell’Universidad de Navarra, Paulo Fernando de Oliveira Fontes, della Universidade Católica Portuguesa – si concentrerà su quattro ambiti di studio: 1) La Santa Sede e l’Occidente nell’ordine mondiale postbellico; 2) Civilizzazione, inculturazione, indigenismo. Ai confini dell’Occidente; 3) Chiesa, cattolici e democrazia: esperienze a confronto; 4) Guidare lo sviluppo. I cattolici e la modernizzazione socioeconomica.«L’idea di “Occidente” è stata oggetto, fin dall’antichità, delle più diverse interpretazioni, che hanno tentato di definirne estensione e limiti, in un crescendo di complessità soprattutto a partire dalla scoperta del Nuovo Mondo americano», osserva Paolo Valvo, docente di Storia della civiltà e della cultura europea all’Università Cattolica. «All’inizio del ’900 il ricorso sempre più frequente al concetto di “Occidente” è stato funzionale a legittimare l’ideale passaggio di testimone dall’Europa agli Stati Uniti come guida morale di quello che per comodità si può chiamare “mondo occidentale”, mentre all’indomani della Seconda guerra mondiale i processi di interconnessione economica, politica, culturale e sociale, che hanno attraversato quello stesso mondo, hanno contribuito a plasmare un’idea di Occidente come entità organica, animata dai medesimi valori di fondo, alimentando un immaginario che è andato rafforzandosi nei decenni della Guerra Fredda».In discontinuità con questa visione omologante, la Chiesa cattolica nelle sue varie articolazioni si è contraddistinta, durante il pontificato di papa Pacelli, per una significativa pluralità di approcci, in Europa come nelle Americhe, contribuendo a mantenere viva la dialettica tra idee e modelli differenti di “Occidente”. «La possibilità di accedere agli archivi vaticani per gli anni del pontificato di Pio XII offre un’occasione preziosa per studiare un periodo storico cruciale per l’evoluzione dell’idea stessa di “Occidente” e del suo rapporto con la Chiesa e il cattolicesimo», afferma don . «Gli anni del pontificato di Pio XII (1939-1958) appaiono infatti rilevanti per l’elaborazione, da parte del mondo cattolico, e in particolare della Santa Sede, di un approccio peculiare alla realtà sociopolitica internazionale, a cominciare dal contesto europeo, dove il confronto tra le diverse idee di Occidente risente particolarmente delle lacerazioni prodotte dal Secondo conflitto mondiale».

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto “Corsi di educazione sessuale e relazionale nelle scuole”

Posted by fidest press agency su martedì, 30 marzo 2021

Studenti per Draghi, movimento giovanile apartitico propone l’introduzione di corsi di educazione sessuale, che includano nozioni inerenti alla parità di genere, in tutte le scuole pubbliche e paritarie del territorio nazionale. Nonostante l’Agenzia di salute sessuale e riproduttiva delle Nazioni Unite ha spesso rimarcato l’importanza di questo tema, oggi il nostro Paese è uno tra i pochi Stati dell’Unione Europea nel quale l’educazione sessuale non è tra le materie obbligatorie del programma d’istruzione. L’educazione sessuale accompagna i giovani adolescenti nello sviluppo della sicurezza e consapevolezza del proprio essere ed aiuta a prevenire il fenomeno delle gravidanze precoci. E’ necessario introdurre Corsi di educazione sessuale e relazionale nelle scuole mediante un programma didattico che affronti temi e contenuti adatti ad ogni fascia di età. Relazione tra i sessi ed uguaglianza, responsabilità dei comportamenti sessuali, contraccezione, violenze, prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili dovranno essere i temi chiave di tali percorsi. Inoltre una parte della didattica dovrà integrarsi nei programmi di scienze e biologia affrontando aspetti più biologici ed anatomici della sessualità. Il futuro è adesso!

Posted in scuola/school, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un progetto di formazione sperimentale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2021

Lunedì 29 marzo alle ore 18.30 in diretta sull’evento Facebook di Archivio Atelier Pharaildis Van den Broeck e di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, sarà presentato ACADEMY ROOM un progetto di formazione e ricerca sperimentale nato in collaborazione con gli studenti del terzo anno del Triennio in Pittura e Arti Visive di NABA.33 giovani artisti, alunni del corso di Allestimento tenuto da Caterina Iaquinta, hanno ideato 27 progetti, ispirati dall’opera e dall’archivio di Pharaildis Van den Broeck, per entrare in contatto con la ricerca dell’artista. Un lavoro individuale e collettivo, i cui risultati sono stati raccolti in un progetto editoriale a cura di Emiliano Biondelli e Ruben Rovati fruibile sia in digitale che in forma cartacea.ACADEMY ROOM si inserisce in un ampio programma di valorizzazione dell’opera e dell’archivio dell’artista italo-fiamminga che mira a far conoscere la sua opera e la sua storia anche tra le generazioni più giovani, a sviluppare nuove metodologie di ricerca e studio in un archivio d’artista e, infine, ad attualizzare la portata culturale del suo esempio.Il progetto formativo si è concentrato sulla struttura dell’archivio atelier, spazio fisico e contenitore di opere ma anche luogo di lavoro, di ricerca e scoperta continua.Gli studenti si sono lasciati ispirare dalla figura enigmatica e fuori dal sistema di Pharaildis Van den Broeck entrando in contatto con il suo lavoro, elaborando intorno ad esso nuove soluzioni per lo spazio in cui è conservato, per i sistemi di archiviazione e catalogazione ma anche sviluppando nuovi possibili stimoli allo studio della sua opera.Ogni studente ha lavorato singolarmente partendo dalle linee guida fornite dalla docente Caterina Iaquinta e dalla curatrice dell’archivio Barbara Garatti.Per primo è stato considerato lo spazio, ovvero il luogo in cui oggi ha sede l’archivio e dove sono conservati i lavori dell’artista, la sua biblioteca e materiali afferenti, ma che fu prima l’atelier in cui l’artista trascorse la maggior parte del suo tempo. Successivamente è stato dedicato un focus all’attitudine alla serialità, tipica del lavoro di Van den Broeck, che sottopone l’oggetto della sua rappresentazione a un continuo e ripetuto processo di riproduzione e riconfigurazione. Infine è stata individuata una terza cifra distintiva della poetica di Van den Broeck, ossia la performatività che sottende a due grandi passioni dell’artista: la moda, settore nel quale ha lavorato per molti anni, e lo sport, inteso come evento mediatico e rituale.Hanno partecipato Chiara Armento, Gaia Baldan, Federica Barranco, Claudia Basini, Nicola Bianco, Matilde Bica, Marco Brombal, Martina Buemi, Luca Celé, Emil Cottino, Francesca Dalpi, Luca De Palma, Selene Ernst, Marta Gradenigo, Yijing Li, Elena Marcon, Lorenzo Milone, Federico Pellacani, Anna Laura Piana, Aida Portuesi, Francesca Romeo, Nicoletta Santoro, Giovanni Serralunga, Nicolò Soligo, Andrea Speranza, Katherine Teran, Matilde Villa, Marika Vitrani, Michelle Ucci, Iris Volpato, Isabella Zanon e Lilly Zelano.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Neuroscience Caregiver Academy. Presentazione risultati del progetto

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2021

Giovedì 25 marzo alle ore 11.30, si terrà il secondo incontro digitale dedicato alla Neuroscience Caregiver Academy (NCA), il progetto di formazione gratuita per i caregiver che si prendono cura dei malati di Parkinson, nato dalla partnership di AbbVie, Accademia LIMPE-DISMOV, Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e A.N.I.N. (Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze). Per l’occasione, saranno presentati in anteprima anche i risultati del progetto che ha già visto coinvolti oltre 80 caregiver da tutta Italia. Oltre ai referenti dei partner del progetto, saranno presenti anche la Sen. Simona Nunzia Nocerino, prima firmataria del Ddl sul caregiver famigliare, e l’On. Fabiola Bologna, Membro della Commissione Affari sociali della Camera e co-firmataria del Pdl in materia di riconoscimento e sostegno dell’attività del caregiver famigliare, per discutere delle iniziative istituzionali attualmente in atto dedicate al caregiver, sia in termini di aiuti economici che di formazione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto neuroscienze per malati di Parkinson

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2021

Mercoledì 25 marzo alle ore 11.30, saranno presentati i risultati della Neuroscience Caregiver Academy (NCA), il progetto di formazione gratuita per i caregiver che si prendono cura dei malati di Parkinson nato dalla partnership di AbbVie, Accademia LIMPE-DISMOV, Fondazione LIMPE per il Parkinson Onlus e ANIN (Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze). Il progetto, in particolare durante l’emergenza COVID-19, ha visto l’attivazione di corsi di formazione virtuale tenuti da specialisti afferenti ai principali centri clinici d’eccellenza italiani, fornendo un supporto concreto per i caregiver e favorendo l’introduzione di un percorso istituzionale di supporto a questa importante figura. Oltre ai referenti dei partner del progetto, saranno presenti la Sen. Simona Nunzia Nocerino e l’On. Fabiola Bologna, Membro della Commissione Affari sociali della Camera, per discutere delle iniziative istituzionali in atto dedicate al caregiver, sia in termini di aiuti economici che di formazione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto Identity Card per la montagna friulana

Posted by fidest press agency su sabato, 6 marzo 2021

Udine. Lunedì 8 marzo alle 11.30 nella Sala Consiglio della Camera di Commercio di Pn-Ud (sede di Udine), sarà presentato un importante progetto per sostenere il commercio nelle aree più interne della montagna.Il progetto si chiama Identity Card e il capofila è il Comune di Rigolato, dove partirà l’iniziativa, oltre che a Treppo-Ligosullo. L’iniziativa che consiste in un’azione mirata per permettere alle famiglie di questi territori di avere uno sconto immediato del 15% sull’acquisto dei beni di prima necessità.Potrà rappresentare una sorta di progetto pilota da estendere anche ad altre aree, dove i negozi di prossimità sono più in difficoltà. Alla conferenza stampa di presentazione del percorso, sostenuto anche dalla Camera di Commercio, oltre che dai Comuni, ospiti del presidente Giovanni Da Pozzo saranno i sindaci dei due Comuni, Fabio D’Andrea per Rigolato e Luigi Cortolezzis per Treppo-Ligosullo, e il presidente della Comunità di montagna della Carnia Francesco Brollo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione di “Green Start(Up)”

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2021

Mercoledì 10 marzo, alle 11.30, all’evento digitale di presentazione di “Green Start(Up)”, il nuovo progetto dedicato all’innovazione sostenibile con cui P&G Italia lancia per la prima volta un’inedita call to action rivolta al mondo delle start-up italiane per trovare, insieme, soluzioni che possano rendere il nostro Paese più verde e accogliente per le generazioni future. Il progetto si avvarrà del supporto di LVenture Group, uno dei più importanti acceleratori del panorama italiano, e della collaborazione di Women’s Forum. L’iniziativa è parte di “P&G per l’Italia”, il programma di cittadinanza d’impresa con cui Procter & Gamble Italia sosterrà e realizzerà nel nostro Paese iniziative di innovazione, sostenibilità ambientale e responsabilità sociale. Interverranno per presentare il progetto:
Paolo Grue, Presidente e AD di Procter & Gamble Italia, Antonella Zullo, Head of Open Innovation di LVenture Group, Chiara Corazza, Managing Director Women’s Forum for the Economy & Society moderati dall’imprenditore digitale e conduttore Mario Moroni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Con il primo episodio dedicato all’Architettura esordisce “SIE7E”

Posted by fidest press agency su domenica, 28 febbraio 2021

La serie performativa “SIE7E” (Italia – Spagna, 2021) rappresenta un incontro artistico e culturale che si manifesta concretamente in una collaborazione a distanza nella quale due compagnie artistiche, una italiana e l’altra spagnola, creano un progetto audiovisivo destinato al web.Il progetto, fortemente voluto e promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, nasce dall’incontro tra Instabili Vaganti e il collettivo spagnolo Cross Border Project in collaborazione con il Teatro de La Abadia di Madrid, ed esplora sette arti in altrettanti episodi coinvolgendo nella ricerca artisti di diverse discipline, tra cui teatro, danza, musica, fotografia e arti visive.Dopo l’uscita del trailer in anteprima, avvenuta l’11 febbraio scorso, il progetto “SIE7E” inizia ora il suo percorso in sette appuntamenti. Si parte con il primo episodio dedicato all’Architettura che vede le due Compagnie protagoniste in un processo narrativo realizzato a distanza, con il medesimo tema indagato attraverso un linguaggio transmediale che combina teatro, arti visive a audiovisive. In questo episodio la Compagnia Instabili Vaganti – formata dalla regista Anna Dora Dorno, dal performer Nicola Pianzola e dal musicista e compositore Riccardo Nanni – collabora con la coreografa e performer Elena Copelli per unirsi virtualmente al collettivo Cross Border Project e alla loro regista Lucía Miranda, che ha intervistato l’architetto spagnolo Luis Antonio Rodríguez. Il percorso drammaturgico intreccia testimonianze di vita reale con testi tratti dall’opera scenica The Global City di Nicola Pianzola e alcune citazioni dal testo L’architettura è una scala del Prof. e Arch. Stefano Mavili.Grazie al supporto del Comune di Bologna gli Instabili Vaganti scelgono, come location del primo episodio, il Padiglione Esprit Nouveau, una ricostruzione fedele nei dettagli del medesimo edificio ideato da Le Corbusier in occasione dell’Exposition International des Arts Décoratifs di Parigi del 1925, che si colloca nello spazio verde antistante l’area fieristica Bologna. Il Padiglione – voluto nel 1977 dagli architetti Giuliano e Glauco Gresleri e di José Oubrerie e realizzato sotto la direzione artistica e l’alta sorveglianza della Fondazione Le Corbusier di Parigi – è manifestazione di quell’Arte che da sempre coniuga bellezza e funzionalità, ricerca ed espressione. L’opera, che è vincolata dagli strumenti urbanistici del Comune di Bologna come “Edificio di interesse storico architettonico del moderno” assieme a tutto il complesso del Fiera District, grazie ad un recente restauro completo risponde ancora oggi alla funzione di spazio espositivo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Avvio del progetto NeetON

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 febbraio 2021

NeetON, il progetto di Bosch Italia realizzato in collaborazione con LabLaw Studio Legale Rotondi & Partners, ManpowerGroup, la Fondazione Human Age Institute e la scuola di formazione Bosch TEC, è nato con l’obiettivo di trasferire competenze tecniche e trasversali che consentano ai Neet (Not in Education, Employment or Training) – ragazzi tra i 15 e 29 anni che non si formano, non studiano e non lavorano – di entrare ed essere competitivi nel mondo del lavoro.L’edizione del 2020 ha visto 60 Neet coinvolti, 600 ore di formazione erogate suddivise tra lezioni online, incontri di orientamento e pillole formative, un ampio riscontro sui social media e la possibilità per gran parte dei partecipanti di consolidare il percorso con un’esperienza lavorativa. A seguito di tale successo, anche il 2021 vedrà 3 edizioni che coinvolgeranno in totale circa 60 ragazzi. Si punterà su due figure professionali differenti: E-Commerce Specialist e Manufacturing 4.0, due figure innovative e molto richieste sul mercato, che negli ultimi anni hanno riscontrato un aumento della domanda pari al 40%. Si partirà a marzo 2021 con la prima edizione che si svolgerà in formato digitale e avrà l’obiettivo di formare i partecipanti per il ruolo di E-commerce Specialist. I giovani selezionati seguiranno lezioni frontali in live streaming e potranno consultare contenuti e approfondimenti tramite piattaforma digitale. A questo, si aggiungeranno i project work, grazie ai quali avranno l’opportunità di applicare concretamente le nozioni apprese, confrontandosi con le aziende per facilitare così il processo di ingresso nel mondo del lavoro.
L’Italia è il paese europeo con la più alta percentuale di giovani Neet (22,2% secondo l’ISTAT, corrispondenti a circa 2 milioni di ragazzi) con un valore percentuale di circa 10 punti superiore alla media del continente (12,5%) e che nell’ultimo decennio è rimasto invariato. L’aspetto più problematico, che riguarda il 32% dei Neet, è che non solo sono ragazzi che non studiano e non lavorano, ma hanno anche perso la speranza di trovare un lavoro e quindi non sono attivi nella ricerca di un’occupazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Progetto InVestiamoci

Posted by fidest press agency su domenica, 31 gennaio 2021

Ha collezionato un successo dopo l’altro, decretandone la buona riuscita. Iniziato alla fine del 2019, la durata prevista era stata di 12 mesi e nel bene e nel male, affrontando una pandemia nel mentre, è giunto al termine. InVestiamoci, realizzato dal Centro Studi Agorà diretto da Mina Cappussi, ha visto la collaborazione di soggetti esterni, quali il Coordinamento Nazionale Insegnanti Specializzati (C.N.I.S.), l’associazione socio-culturale Ippocrates, e il sostegno incondizionato della Chiesa Valdese, che sta facendo moltissimo per i territori, investendo i fondi dell’Otto per Mille in progetti socio-culturali in Italia e all’estero. Ricordiamo che l’obiettivo principale del progetto era quello di creare a Bojano (CB) un laboratorio artigianale di sartoria, in cui impiegare i disabili nella realizzazione di abiti sartoriali su misura, anche per disabili, per promuovere la loro inclusione sociale, le loro capacità manuali; sensibilizzare la comunità sulle disabilità e sostenere i destinatari nella gestione della patologia, stimolando nuove competenze, utili per avere opportunità lavorative. In parole povere, il fine ultimo era migliorare le condizioni di vita di soggetti affetti da disabilità. A distanza di un anno, il progetto può dirsi pienamente riuscito! Affiancati da professionisti del settore moda, i partecipanti si sono destreggiati tra corsi di formazione di design, moda, taglio e cucito, curati da Maria Notartomaso (camiceria Diversità) ed Eliana Cappussi, assieme a due tutor d’eccezione, realizzazione capi di abbigliamento sartoriale e attività di pubblicizzazione e vendita dei prodotti confezionati. Gli incarichi si sono scontrati, però, con l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus che ha invaso il mondo. E, così, i partecipanti e gli organizzatori, insieme, si sono dati da fare per prestare il proprio aiuto, confezionando mascherine, nel momento in cui ne erano disponibili poche per la popolazione, e donandole agli anziani della Casa di Riposo dei SS Cuori di Gesù e Maria, di Bojano. La pandemia ha rallentato le consegne, ma non l’entusiasmo! Nel progetto anche un addetto ai social, l’addetto al sito internet, un coordinatore, un responsabile comunicazione e tanti giovani volontari!Nonostante ciò, InVestiamoci ha raggiunto e, possiamo dire, superato gli obiettivi prefissati. In sintesi, grazie al progetto è stato creato un laboratorio sartoriale capace di autosostenersi, in cui i disabili possano lavorare ed essere orgogliosi del proprio lavoro, raggiungendo i propri obiettivi di inclusione sociale, di autonomia economica, di integrazione a più livelli; sono stati creati prodotti che non sono solo capi d’abbigliamento, ma l’espressione della volontà di ragazzi disabili che vogliono farcela vivendo del proprio lavoro; è stato realizzato un percorso di formazione che ha consentito ai disabili di acquisire quelle competenze e conoscenze professionali necessarie per saper fare e sapersi proporre sul mercato del lavoro; è stato realizzato un progetto replicabile in altri contesti e territori improntato sul format formazione/affiancamento e sviluppo dell’autoimprenditorialità. Più di ogni altra cosa, però, è stato dimostrato che la disabilità non è un limite e che i disabili sono una risorsa e, per questo, devono essere inclusi attivamente nella vita del paese. Novità per il futuro? Ce ne saranno sicuramente. L’organizzazione è già al lavoro per nuovi progetti. A sostenere l’iniziativa è stata la Chiesa Valdese con i fondi dell’otto per mille. Presente sul territorio italiani da quasi un millennio, ogni anno investe le donazioni ricevute in programmi educativi, interventi socio-sanitari e progetti di cooperazione in Italia e nel Mondo. “Un sostegno tutto rivolto agli altri: non un euro viene utilizzato per finalità di culto, per la costruzione o la manutenzione delle chiese o al pagamento degli stipendi dei pastori”, si legge sul sito web dedicato. Anzi, la Chiesa Valdese sostiene progetti realizzati da centinaia di associazioni di diverso orientamento culturale e religioso, per promuovere pace, sviluppo, istruzione e solidarietà.Nel giugno del 2015 Papa Francesco ha visitato il tempio valdese di Torino. È stato il primo papa a entrare in un luogo di culto riformato e durante la cerimonia ha detto: “Purtroppo è successo e continua ad accadere che i fratelli non accettino la loro diversità e finiscano per farsi la guerra l’uno contro l’altro. Da parte della chiesa cattolica vi chiedo perdono per gli atteggiamenti e i comportamenti non cristiani, persino non umani che, nella storia, abbiamo avuto contro di voi”. Fonte: http://www.unmondoditaliani.com, http://www.dizionarioemigrazione.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto Lightup: via libera definitivo dal Consiglio di Stato

Posted by fidest press agency su sabato, 30 gennaio 2021

Il Consiglio di Stato ha riconfermato in via definitiva la validità dell’autorizzazione rilasciata dal Ministero della Salute per il progetto “Lightup”, dell’Università di Torino, condotto in collaborazione con l’Università di Parma per una necessaria fase di sperimentazione su macachi. Essendo stati accertati univocamente, fino al massimo grado della giustizia amministrativa, la validità dell’autorizzazione ministeriale e il rigoroso rispetto di tutte le norme in materia di tutela del benessere animale, la ricerca può riprendere senza più ostacoli.
Nell’esprimere soddisfazione per la favorevole conclusione della vicenda, che conferma quanto già espresso in precedenza dal TAR Lazio sulla piena legittimità del progetto e delle valutazioni Ministeriali su di esso, le Università di Torino e Parma sottolineano con preoccupazione e rammarico il considerevole ritardo accumulato (ben 20 mesi) nelle attività progettuali, nonché le false accuse che sono state rivolte contro dottorandi, ricercatori, personale e istituzioni pubbliche a causa della campagna denigratoria che, per alcuni tratti, ha travalicato i limiti del confronto sereno e del reciproco e doveroso rispetto su questioni tecnicamente complesse e con indubbi, delicati, risvolti etici, sfociando anche in minacce, aggressioni e deturpazioni perpetrate su suolo ed edifici pubblici delle città e degli Atenei coinvolti. Episodi alimentati da notizie che le sentenze di merito di TAR e Consiglio di Stato hanno definitivamente sancito come infondate. In attesa di leggere le motivazioni, la pronuncia prova oltre ogni ragionevole dubbio l’inattaccabile solidità e correttezza sul piano etico, tecnico-scientifico e formale non soltanto del progetto ma anche dell’iter autorizzativo svolto dagli organismi competenti, Ministero della Salute in primis. Le Università di Torino e Parma si augurano ora il miglior successo della ricerca a beneficio del progresso delle conoscenze e della salute dei pazienti, auspicando che la vicenda rimanga un monito in merito alle necessarie tutele istituzionali che devono essere garantite alla libertà di ricerca entro il rigoroso rispetto dei principi etici e morali che la caratterizzano.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parte il progetto pilota ‘ReumArt

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2021

La creativita’ come risorsa’ per l’introduzione della drammaterapia integrata digitale a supporto della persona con malattie reumatologiche e rare. Il progetto e’ frutto della collaborazione tra APMARR APS (Associazione nazionale persone con Malattie Reumatologiche e Rare), DNM (la startup che ha ideato ‘PsyDiT’, una piattaforma per percorsi di supporto psicologico digitali innovativi) e CDI-NarrAzioni (il Centro di Drammaterapia Integrata creato dalla dottoressa Sandra Pierpaoli, psicologa, psicoterapeuta e artiterapeuta). “Obiettivo del progetto- spiegano gli ideatori- e’ proporre un percorso di esplorazione e di attivazione delle proprie risorse creative, attraverso la percezione e l’espressivita’ del corpo. Si tratta di un percorso che aiuta a mobilitare le risorse interne per affrontare al meglio il percorso di cura, facilitato dalla partecipazione a un gruppo”. Sulla piattaforma digitale ‘PsyDiT’, i partecipanti saranno accompagnati ‘Nel giardino di cuori’, un “giardino interiore da esplorare con i cinque sensi, che permettera’ di lavorare sulle emozioni, sulla sfera dei sentimenti e sulla crescita dell’individuo”. Il percorso (totalmente gratuito per chi partecipa grazie al contributo non condizionato di Pfizer) dura “due mesi e prevede tre incontri di gruppo in modalita’ videochat di 2 ore ciascuno- spiegano ancora gli ideatori- con frequenza quindicinale, stimoli narrativi multimediali tra un gruppo e l’altro, uno stimolo narrativo finale che facilitera’ la costruzione di un prodotto multimediale, un incontro conclusivo di gruppo in videochat, che avra’ come scopo quello di riflettere sull’esperienza vissuta”. Durante il percorso, che sara’ condotto dalla dottoressa Pierpaoli, sara’ svolta un’osservazione clinica, mediante l’ausilio di schede di valutazione appositamente costruite, grazie anche alla presenza di Rossella Pazienza, psicologa e artiterapeuta. I dati raccolti, quindi, saranno analizzati al fine di valutare gli effettivi benefici del percorso proposto e quindi la sua replicabilita’. (fonte: Dire)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: progetto “Dona un’ora: a lezione di Antimafia”

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Roma. È stato firmato oggi un Protocollo di Intesa tra il Campidoglio e l’Associazione Nazionale Magistrati Roma per l’attivazione del progetto “Dona un’ora: a lezione di Antimafia”. L’accordo prevede la realizzazione di un ciclo di lezioni rivolte a studenti delle scuole di primo e secondo grado della periferia romana su tematiche quali la mafia e il ruolo che le istituzioni possono svolgere per farvi fronte. “Il nostro lavoro nelle periferie continua con grande determinazione. Questi corsi nelle scuole sono un ottimo modo per coinvolgere i nostri ragazzi e per dare loro strumenti adeguati per essere cittadini consapevoli. È importante promuovere tra i più giovani la cultura della legalità e i valori dell’antimafia. Ringrazio la delegata di Roma Capitale alle periferie Federica Angeli per l’impegno con cui ha lavorato a quest’iniziativa”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.”La Giunta distrettuale della Anm Roma è fortemente impegnata a promuovere e sostenere le iniziative a tutela delle giovani generazioni, nella convinzione che la cultura e i saperi siano l’antidoto più potente contro qualsiasi forma di criminalità oltre che fondamentale strumento per formare cittadini liberi e consapevoli”, commenta Emilia Conforti dell’Associazione Nazionale Magistrati Roma.I corsi prevedono delle lezioni che affronteranno varie tematiche: come ad esempio la lotta alla mafia raccontata da chi ogni giorno la porta avanti, oppure le inchieste giornalistiche che hanno contribuito a smascherare storie di corruzione e criminalità. Le lezioni saranno tenute da magistrati, giornalisti e rappresentanti di associazioni anti-mafia.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Covid mina la fiducia? Progetto OMS COVID

Posted by fidest press agency su domenica, 10 gennaio 2021

L’Italia ha aderito al progetto promosso dall’Ufficio Regionale per l’Europa dell’O.M.S. dal titolo ‘Monitorare la conoscenza, la percezione del rischio, i comportamenti preventivi e la fiducia (‘trust’) per un’efficace risposta alla pandemia”, che coinvolge altri 26 paesi europei. Questo progetto è volto a raccogliere informazioni sulla percezione del rischio, sulle conoscenze esistenti, sulle fonti di informazioni attendibili, sugli atteggiamenti della popolazione verso le iniziative prese per fronteggiare la pandemia, sui vaccini, e su altre variabili di interesse. Il progetto in Italia è coordinato dall’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia, dall’AUSL di Modena e dall’Istituto Superiore di Sanità. Il progetto, coordinato da Giovanni de Girolamo, medico psichiatra dell’Irccs Fatebenefratelli, coinvolgerà un campione rappresentativo della popolazione italiana, selezionato dalla Doxa (nota società di ricerche sociali e di mercato), costituito da 10.000 persone di età compresa tra 18 e 70 anni, a cui verrà chiesto di compilare online la versione italiana del questionario sviluppato dall’O.M.S. Durante il mese di gennaio 2021 avrà inizio la prima fase dell’indagine con la somministrazione del questionario a 2.500 cittadini italiani. Seguiranno, a distanza di tre settimane le une dalle altre, altre 3 rilevazioni previste nei mesi di febbraio, marzo e aprile 2021. Tra le aree indagate vi è anche lo stato di salute, sia fisico che mentale, dei partecipanti; va sottolineato che l’IRCCS Fatebenefratelli è, tra i 51 IRCCS italiani, l’unico che ha come area di riconoscimento scientifico la salute mentale. I dati verranno raccolti dalla Doxa e saranno analizzati in prima istanza dal centro coordinatore europeo dell’O.M.S. I dati saranno utilizzati anche in Italia, per analizzare aspetti specifici della situazione nazionale e migliorare la nostra conoscenza sui processi che coinvolgono la comunicazione a vari livelli, fornendo quindi elementi utili per predisporre interventi e programmi di politica socio-sanitaria efficaci finalizzati al contrasto della pandemia. La realizzazione del progetto è resa possibile grazie ad un finanziamento ricevuto dalla Fondazione CARIPLO ed a fondi istituzionali dell’IRCCS Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia, messi a disposizione dalla Provincia Lombardo-Veneta dei Fatebenefratelli.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Debutto progetto editoriale

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2021

Los Angeles. Debutta su tutte le principali piattaforme online il nuovo podcast firmato da LA CASE Books, progetto editoriale nato nel 2010 a Los Angeles da un’idea di Jacopo Pezzan e Giacomo Brunoro. Casa editrice digitale specializzata in eBook e Audiolibri, dal 2020 LA CASE Books pubblica anche libri cartacei ed è presente in tutti i più importanti digital store internazionali con un catalogo che supera i 600 titoli in 7 lingue (inglese, italiano, tedesco, francese, spagnolo, russo e polacco).“Nel 2010 siamo stati i primi a pubblicare in audiolibro in italiano i grandi casi di true crime italiani e internazionali” commenta Jacopo Pezzan. “Oggi, con la prima stagione della collana TRUE CRIME DIARIES vogliamo affrontare con un taglio non convenzionale gli aspetti meno noti delle vicende criminali più celebri. Un lungo viaggio tra verità giudiziarie controverse, cold case e segreti inconfessabili che hanno dato vita a una mitologia pop. Storie nere affrontate da punti di vista spesso inaspettati: dai misteri italiani ai delitti del Vaticano, dalle storie terribili dei serial killer agli episodi più controversi delle vite delle icone pop contemporanee”.“Il primo episodio di TRUE CRIME DIARIES” continua Giacomo Brunoro “parte dalla recente decifrazione di uno dei codici inviati da Zodiac al San Francisco Chronicle più di 50 anni fa e indaga il rapporto tra media e serial killer. Fin dai tempi di Jack lo Squartatore, infatti, diversi serial killer hanno instaurato una stretta relazione con la stampa: il Mostro di Firenze, Zodiac, Ludwig, Unabomber, BTK… sono tanti gli assassini seriali che hanno sentito il bisogno di comunicare con o attraverso la stampa. Abbiamo provato a capire per quale motivo questi criminali hanno corso enormi rischi pur di contattare i media, evidenziando le differenze tra le rivendicazioni lucide e programmatiche di Ted Kaczynski e Ludwig, e quelle apertamente di sfida del Mostro di Firenze o di Zodiac”.“Nella puntata dell’8 gennaio” conclude Jacopo Pezzan “abbiamo scelto di raccontare la Los Angeles di Charles Manson e della Family. Un viaggio on the road sulle strade della California alla scoperta dei luoghi in cui è esplosa la follia di Manson e della Family nell’estate del 1969. Durante la fase di preparazione del nostro libro e audiolibro su Charles Manson abbiamo visitato e studiato a più riprese quei luoghi. Abbiamo voluto raccontare una Los Angeles diversa dalle immagini patinate delle serie tv e dell’immaginario hollywoodiano. Dai sobborghi di Canoga Park alle colline tra Bel Air e Beverly Hills, fino alle zone più esclusive di Hollywood e del Sunset Boulevard, passando attraverso Van Nuys e Sherman Oaks, per arrivare alla storica sede della Family, ovvero lo Spawn Ranch sperduto tra i canyon californiani. Un racconto ricco di dettagli che permette agli ascoltatori di capire meglio le dinamiche della Family e delle sue azioni sanguinarie, scoprendo anche una serie di curiosità inedite sui luoghi della Manson Family e sulla loro storia”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »