Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘project financing’

Metro B Roma e finanziamenti

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2009

«Non c’è nessun problema sul finanziamento dei prolungamenti della linea B della metropolitana di Roma, sia sul versante Bologna – Conca d’Oro – Ionio che sul versante Rebibbia – Casal Monastero. Per quanto riguarda quest’ultima opera, anche rispetto ad alcune polemiche , ribadiamo che i fondi pubblici ammontano a 167 milioni di euro e che la procedura di gara in project financing è attualmente in corso. Avremo comunque modo di fornire tutte le rassicurazioni della caso durante la Commissione per Roma Capitale di lunedì mattina, insieme al presidente Storace». E’ quanto dichiara l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune di Roma, Sergio Marchi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Project financing a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 27 ottobre 2009

“Siamo fortemente preoccupati dalle dichiarazioni dell’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Roma che preannunciano un ricorso massiccio ai project financing, ossia al ricorso dei capitali privati, per la realizzazione delle prossime opere pubbliche da realizzare nella nostra città. E’ evidente, infatti, che un ricorso indiscriminato a tale strumento non sarebbe a costo zero per la città in quanto determinerebbe, di fatto, non solo la privatizzazione delle strutture pubbliche da realizzare, che dovranno essere gestite in concessione dagli investitori privati, ma anche un aumento delle cubature da realizzare in quanto  i flussi di cassa ricavabili dalle opere pubbliche non potranno essere sufficienti a remunerare l’investimento di capitale degli stessi investitori privati. È quanto dichiara in una nota Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente  romano del Prc.  “Insomma – aggiunge Barbera – un altro pessimo segnale, insieme purtroppo a molti altri in questi ultimi mesi della Giunta Alemanno, che preannunciano l’avvio di un nuovo scellerato patto tra amministrazione comunale e costruttori, finalizzato a riconsegnare la nostra  città, “mani e piedi”, ai soliti poteri forti, con lo scopo di avviare  una nuova stagione di cementificazione del territorio romano”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cile: la Presidentessa inaugura la centrale del Gruppo Sorgent.e

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2009

lircay1Martedì 28 aprile la signora Michelle Bachelet insieme all’Ambasciatore d’Italia in Cile Paolo Casardi taglierà il nastro del nuovissimo impianto realizzato in Cile dalla Hidromaule (Gruppo Sorgent.e), che sta realizzando in Sudamerica altre 3 centrali per un investimento complessivo di oltre 120 milioni di dollari All’inaugurazione saranno presenti, tra gli altri, il Ministro dell’Energia Marcelo Tokman, i rappresentanti del Banco Mondiale, le autorità locali, Daniele Boscolo, Presidente di Hidromaule, Carl Weber Silva, General Manager di Hidromaule, Andrés Bravo Ureta, Presidente dell’Associazione Canalisti del Maule e Mario Arquilla, Presidente di S.T.E. Energy. L’impianto, che ha una potenza di circa 20 MW, ha comportato un investimento di 30 milioni di dollari attraverso un’operazione di project financing sviluppata dal Gruppo Sorgent.e di Padova, leader nel settore delle energie rinnovabili, che ha realizzato l’opera attraverso la società veicolo Hidromaule SA. I lavori, effettuati a tempo di record, hanno visto in prima linea S.T.E. Energy, uno dei maggiori costruttori italiani di impianti a livello internazionale. La centrale, mirabile esempio di sfruttamento energetico ecocompatibile, produrrà più di 130 milioni di kWh di energia elettrica, che corrispondono al consumo di una città con 100.000 abitanti e al consumo risparmiato di 53.000 barili di petrolio; una produzione energetica che nell’arco di un anno evita l’emissione in atmosfera di 52.000 tonnellate di Anidride Carbonica (CO2). L’impianto di Lircay rappresenta la prima centrale mai realizzata in Cile in grado di garantire l’utilizzo multiplo dell’acqua (uso agricolo, irriguo e idroelettrico); una soluzione altamente innovativa resa possibile dall’expertise sviluppata dal Gruppo Sorgent.e nelle realizzazioni italiane, in particolare sugli impianti idroelettrici lombardi lungo i corsi dell’Adda, dell’Oglio, del Serio e dei numerosi canali irrigui presenti in Italia. Il progetto partecipa al Protocollo di Kyoto con i CDM che ne derivano dalla produzione di energia rinnovabile. Situata nella valle del rio Maule, uno dei maggiori corsi d’acqua del Cile, la centrale utilizza le acque irrigue gestite dall’ Associazione dei Canalisti del Maule, che raggruppa oltre 3.000 utilizzatori della risorsa idrica e ha collaborato alla realizzazione della struttura, partecipando poi direttamente ai benefici della Centrale. A partire dal canale di irrigazione dell’Associazione si sviluppa l’impianto ad alto salto (107 m) che, dopo un canale di adduzione (2.950 m), attraverso una condotta forzata arriva all’edificio centrale provvisto di due turbine Francis. La centrale Lircay si colloca in un più vasto programma di investimenti e realizzazioni che il Gruppo Sorgent.e sta portando avanti in Cile e in Brasile, allo scopo di contribuire così allo sfruttamento ecocompatibile delle immense potenzialità idroelettriche del Sudamerica. In Brasile, invece, nello Stato del Rio Grande do Sul, il Gruppo Sorgent.e sta costruendo una prima centrale mentre è in attesa delle autorizzazioni per procedere alla costruzione di altri 6 impianti idroelettrici.  (foto lircay)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Mercato Pinciano

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

Roma L’assessore alle Attività Produttive, Davide Bordoni, e il presidente del II Municipio, Sara De Angelis, hanno effettuato un sopralluogo al mercato Pinciano, in via Giovanni Antonelli.  Il mercato, amministrato fino a poco tempo fa da una società privata, è tornato da alcuni mesi sotto la gestione del Comune di Roma, che nei prossimi giorni convocherà una serie di riunioni congiunte tra gli assessori Bordoni e Marchi, il presidente De Angelis e i rispettivi tecnici, per fare il punto della situazione e decidere gli interventi strutturali da avviare. In particolare, si valuterà l’ipotesi di effettuare una manutenzione straordinaria o procedere a un project financing come nel caso dei lavori di riqualificazione presso altri mercati. «Il mercato versa in condizioni precarie – ha dichiarato il presidente Sara De Angelis. La struttura c’è ma gli operatori sono troppo pochi: attualmente infatti i banchi regolari sono circa venti. Bisogna intervenire al più presto per riportare il mercato a una condizione dignitosa e riqualificare un’area inserita in uno dei quartieri più prestigiosi della città. Adesso grazie alla Giunta Alemanno la struttura sarà riqualificata e tornerà a essere un luogo vitale e un punto di socializzazione per il quartiere».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salento solar day

Posted by fidest press agency su martedì, 24 marzo 2009

solar-dayIl Gruppo padovano ESPE  ha inaugurato nel salentino cinque grandi impianti “chiavi in mano”,nel corso di una giornata-evento di presentazione che ha riscosso un enorme successo tra gli addetti ai lavori. La progettazione e costruzione dell’intero parco solare, della potenza complessiva di 4,5 Megawatt, ha impegnato il Gruppo ESPE per il tempo record di soli due mesi medi a impianto dall’apertura dei cantieri al momento dei collaudi, su terreni di modesto valore agricolo e aree dismesse con scarsa possibilità di inserimento nei piani di sviluppo urbano. I cinque impianti inaugurati durante il Salento Solar Day sono andati ad aggiungersi agli oltre 250 già installati da ESPE su tutto il territorio nazionale per un totale di più di 15 MWp di potenza.  La progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di soluzioni energetiche complete e all’avanguardia, consentono ad ESPE di ritagliarsi un posto da leader nel mercato di riferimento e un referente qualificato e competente per il business nelle Energie Alternative, attrezzato anche per la consulenza e la gestione finanziaria e per l’utilizzo di strumenti evoluti e di operazioni di Project Financing.  I cinque impianti, due di tipo fisso e tre ad inseguimento monoassiale, rappresentano la sintesi della filosofia del Gruppo ESPE, che assicura sempre la migliore tecnologia nella fornitura e nella cura dei materiali e dei servizi offerti per qualsiasi tipo di impianto, dai piccoli-medi impianti ad uso abitativo e industriale ai grandi parchi fotovoltaici come quelli installati proprio in Salento.  Gli impianti di tipo fisso, montati sulle esclusive strutture di sostegno SunLazy, sono composti ciascuno da 4.500 moduli in silicio policristallino con una capacità produttiva di 1 MWp ed erogazione di  1.416.314 kWh/anno. Grazie a queste caratteristiche, ogni impianto  risparmierà 408,7 Tonnellate equivalenti di petrolio l’anno, evitando nel contempo di immettere nell’atmosfera 963.093 kg/anno di CO2 (anidride carbonica) e 2.656 Kg/anno di NOx (ossido di azoto). (foto solar day)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »