Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘protezioni’

Berlusconi ringrazia Tremonti e Napolitano

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2011

Il governo è salvo. Lo deve ai mercati e al concentrato di solidarietà che ha incassato in questi giorni nei quali è riuscito a far passare una manovra finanziaria i cui effetti deleteri si avvertiranno sempre di più, man mano che i giorni trascorrono. Giustamente Rosario Amico Roxas faceva osservare che “L’attuale crisi ci fa riflettere sui vantaggi e gli svantaggi che determinano la tenuta di un governo e le ragioni che, nonostante tutto, lo tengono in piedi con una fitta rete di protezioni, privilegi, sanatorie, ecc.” E soggiunge: “il timore di. questo governo, nell’attuale momento di crisi (peraltro sempre negata, fino a quando non ci è franata addosso), si materializza nell’ipotesi che “nemmeno” la prima classe potrebbe salvarsi se le classi subalterne e sacrificabili, non dovessero accettare le misure che, innanzitutto, dovranno salvare le “prime classi”, costrette a intervenire anche loro, trascurando l’abitudine all’evasione fiscale, ai privilegi, alle protezioni, ai condoni, alle sanatorie, agli scudi fiscali.” Qui Roxas ci introduce ad un suo ragionamento sulle “classi” e noi vorremo aggiungervi una nostra considerazione. In Italia esiste, come del resto altrove nel mondo, una classe dominante, altri la chiamerebbero “padrona”, la quale deve salvaguardare i propri privilegi. E per farlo deve “sfruttare” le altre classi. In Italia è una virtù consolidata tanto che ad assumerne il ruolo di garante è stato chiamato alle bisogna una persona che per i suoi trascorsi ne è la figura più rappresentativa. Il discorso resta politico e culturale al tempo stesso. Se 45 milioni di italiani, su sessanta che siamo, non riescono ad esprimere una propria volontà e, peggio ancora, a sentirsi sfruttati dalla minoranza dominante non ci sarà giustizia sociale, non ci sarà uguaglianza di diritti, non ci sarà equa ridistribuzione delle risorse, ma solo sfruttamento e sudditanza e una resa incondizionata. Questa è la cruda realtà e il rituale che oggi si celebra con l’approvazione della finanziaria non dovrebbe farci esultare, come invece sta accadendo, perché perpetua, peggiorando, la condizione in cui ci troviamo: sfruttati dai soliti sfruttatori e frastornati sino al punto di plaudire una manovra che ci renderà ancora più poveri e impotenti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera aperta a Pierluigi Bersani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2010

Mi corre obbligo riconoscere una grave infrazione al codice della strada commessa da alcuni parlamentari del PD e non impedita dal segretario del partito. Praticamente cosa è accaduto? Bruno Tabacci ha, regolarmente e correttamente, messo la freccia per superare  e andare avanti, ma una pattuglia di parlamentari PD  in prova generale per ben altri tentativi di sorpasso,  probabilmente sotto il vigile sguardo dei “cassieri” del cavaliere, ha creato un ingorgo, ottenendo di non andare aventi e impedire ad  altri di farlo.  Si tratta dei medesimi personaggi sui quali conta il cavaliere per rimanere dentro la botte di ferro delle protezioni ad personam. In questo modo si perde credibilità e si disorientano  quegli elettori che nutrono speranze nel PD. Cosa vogliono ottenere oltre le prebende cavalleresche ?  Credono alle promesse di rielezione nelle fila del PdL (o come c… si chiamerà il nuovo parto della fantasia cavalleresca)?  Ma se non riuscirà che a far rieleggere il 50%  degli attuali parlamentari in forza…! Con le mezze misure e con il bicchiere mezzo pieno non si va da nessuna parte e si disorientano gli elettori che non sanno dove andare, o meglio, vanno e andremo dalla parte di Tabacci. (Rosario Amico Roxas) (n.r. Tabacci rappresenta la “vecchia guardia”. Ma non credo che possa essere un punto di riferimento oggi dove altre qualità sono richieste e altre attese sono riposte. Uomini e donne appartenenti alle nuove generazioni ve ne sono tanti in tutto l’arco dello schieramento politico. Basta offrire loro l’occasione che sino ad oggi non abbiamo loro offerto proprio perché continuiamo a guardare dietro e non avanti)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Maggiori protezioni per i motociclisti

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 aprile 2010

Tra gli utenti delle strade, una delle categorie più vulnerabili è quella dei motociclisti. Nel solo 2008 (anno a cui risalgono gli ultimi dati ufficiali Istat) i motociclisti e i ciclomotoristi che hanno perso la vita sono stati in tutto 1.380 e 83.302 quelli rimasti feriti. Da una statistica elaborata da ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) sulla base di dati distribuiti settimanalmente dal Servizio Polizia Stradale, risulta che nel corso del 2009, si sono registrati ben 420 decessi, nei soli week-end. Per offrire una maggiore sicurezza in caso di incidente, si renderebbe necessaria l’installazione di sistemi aggiuntivi per mitigare gli effetti dell’urto contro ostacoli in generale, quali le barriere di sicurezza o ostacoli puntuali, come pali o supporti di cartelli. Per ovviare alla lacuna normativa, l’UNI -Ente Nazionale italiano di Unificazione- sta mettendo a punto un nuovo documento tecnico sui  “Dispositivi stradali di sicurezza per motociclisti. Classi di prestazioni, modalità di prova e criteri di accettazione” destinato – una volta concluso l’iter di approvazione – ad essere pubblicato come Rapporto tecnico UNI. Il Rapporto Tecnico definisce i requisiti, la classificazione e le modalità di valutazione e accettazione di sistemi volti a migliorare la sicurezza passiva delle barriere di sicurezza stradali e di ostacoli, nei riguardi di impatti di motociclisti. Tali sistemi hanno l’obiettivo di mitigare gli effetti dell’urto di un motociclista che, caduto al suolo e separatosi dal motociclo, scivola verso l’ostacolo. Il documento specifica quindi le prestazioni richieste e la modalità di verifica di tali prestazioni. A conferma dell’importanza dell’argomento, anche in sede CEN è in corso di elaborazione il progetto di norma europeo prEN 1317-8” Road restraint systems – Motorcycle road restraint systems which reduce the impact severity of motorcyclist collisions with safety barriers.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: attacco a militari italiani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 dicembre 2009

“L’attacco subito dai militari italiani del contingente ISAF dovrebbe suscitare forti preoccupazioni per la sicurezza dei nostri militari impegnati in una missione di pace che sta assumendo sempre più le caratteristiche di un vero e proprio conflitto armato. Il ministro della Difesa, estremamente solerte nel compiacersi per il fatto che i due militari feriti abbiano deciso di riprendere il loro servizio, dovrebbe spiegarci con altrettanta solerzia come mai ancora non vi è alcuna notizia sull’invio dei nuovi mezzi Freccia e delle maggiori protezioni per i reparti che operano in quei territori, annunciate fin dallo scorso mese di luglio. Ai due militari vanno i nostri auguri per una rapida guarigione.” Lo dichiara Luca Marco Comellini, Segretario del partito per la tutela dei diritti dei militari e delle forze di polizia. (Luca Marco Comellini – segretario Pdm)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le protezioni dei sistemi elettrici di potenza

Posted by fidest press agency su sabato, 18 luglio 2009

Il CEI ha pubblicato la nuova edizione del Volume “Le protezioni dei sistemi elettrici di potenza” realizzato dall’Ing. Giuseppe Pratesi. Il Volume rientra nella collana editoriale CEI di manuali tecnici a supporto, integrazione e approfondimento dell’interpretazione e applicazione dei documenti normativi (Norme e Guide) vigenti nel settore elettrotecnico, elettronico e delle telecomunicazioni. Il Volume si propone di illustrare il ruolo delle protezioni nel funzionamento in regime perturbato dei sistemi, la loro realizzazione e il loro coordinamento in modo da raggiungere quelle caratteristiche di selettività e rapidità desiderate allo scopo di eliminare i guasti. Si rivolge, in particolare, agli studenti di discipline elettrotecniche e ai tecnici che si occupano delle protezioni dei sistemi elettrici di potenza. E’, infatti, fondamentale che chi opera nell’ambito delle protezioni abbia conoscenza delle prescrizioni normative, capacità di corretta interpretazione e abilità nell’applicazione in una situazione specifica.  Nel testo si tratta della distinzione fra relè e sistema di protezione (detto comunemente “protezione”) e del ruolo dei riduttori di corrente e tensione che vengono esaminati anche nel funzionamento in regime transitorio. Successivamente sono illustrate le protezioni dei componenti del sistema elettrico dal centro stella dei generatori, alle reti di trasporto ad alta tensione, fino alle linee di distribuzione a media tensione.  Inoltre, questa nuova edizione è stata arricchita con un capitolo dedicato alle protezioni digitali e curato da Luciano Barretta.  Il Volume è stato aggiornato sulla base dell’evoluzione normativa CEI e della documentazione tecnica citata, con particolare riferimento alle norme pubblicate dal CT CEI 94 “Relè elettrici a tutto o niente”, CT CEI 38 “Trasformatori di misura”, CT CEI 3/16 “Strutture delle informazioni, documentazioni, segni grafici, contrassegni e altre identificazioni”, CT CEI 64 “Impianti elettrici utilizzatori di bassa tensione (fino a 1000 V in c.a. e a 1500 V in c.c.). Il Volume “Le protezioni dei sistemi elettrici di potenza” è disponibile presso tutti i nostri punti vendita e il CEI WebStore al prezzo di copertina di € 72,00 (prezzo Soci € 58,00).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »