Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘prove’

Nuova base permanente di prove in mare

Posted by fidest press agency su domenica, 11 novembre 2018

Barcellona. Dopo aver a lungo studiato la migliore opzione logistica, la scelta di Beneteau per la sua nuova base permanente di prove in mare è ricaduta sul Porto di Barcellona. Inaugurata a fine ottobre alla presenza di Annette Beneteau Roux, del direttore generale di Beneteau Luca Brancaleon, del direttore generale del Porto e dell’Aeroporto della Catalogna Pere Padrosa, del concessionario catalano Rodolf Guasch e di 35 giornalisti europei delle più importanti testate nautiche, la base di Port Ginesta è operativa e a disposizione di clienti, giornalisti e partner che avranno la possibilità di provare durante tutto l’anno le novità a vela e a motore, oltre a tutte le proposte del Cantiere della Vandea.
Tra i quattro siti presi in considerazione (Barcellona, Cannes, Palma e Nizza) Port Ginesta si è imposta per contesto, richiamo e funzionalità. Responsabile del progetto e direttore del Servizio Premium, Yves Mandin ricorda come oltre alla vicinanza dell’Aeroporto Internazionale, il dinamismo della città e la sua vivace attività culturale, “Barcellona coniughi la dolcezza del clima alle perfette condizioni di navigazione. Ben protetto, Port Ginesta offre inoltre un accesso rapido al mare senza canale d’entrata. In più, Beneteau ha firmato un accordo della durata di tre anni, ottenuto una struttura dedicata e otto ormeggi da 15 metri. Oltre alla possibilità di poter aumentare il numero di ormeggi in base alle imbarcazioni da accogliere”.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prove generali di sostituzione etnica in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 8 ottobre 2016

“Nel 2015 più di 100 mila italiani hanno lasciato la nostra Nazione per cercare fortuna all’estero. Di questi, oltre il 30% sono giovani tra i 18 e 34 anni. In compenso, sempre nel 2015, sono sbarcati in Italia 153 mila immigrati, nella stragrande maggioranza uomini africani. Questi sono i risultati della fallimentare politica del Governo Renzi-Alfano: porte aperte a tutti gli immigrati del pianeta e povertà crescente degli italiani costretti a cercare fortuna all’estero. Ma perché non espatriano questi incompetenti che ci governano?».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Caso Volkswagen

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2015

wolkswagen groupIn relazione alle notizie emerse sul caso Volkswagen, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato oggi di aver interpellato “sull’accaduto, sia il KBA, Kraftfahrt-Bundesamt, soggetto terzo, il maggiore omologatore delle auto in questione, sia il costruttore”, chiedendo “di conoscere se il medesimo illecito (…) risulti essere praticato su omologazioni della stessa autorità tedesca per l’Europa e se i veicoli sono stati commercializzati in Italia” e, in questo caso, di “acquisire, i risultati dei controlli di conformità che il KBA vorrà effettuare”.
“Non basta! E’ evidente che non basta acquisire le prove del KBA, visto che avevano già omologato i veicoli, ma i dati vanno riverificati con prove in Italia, con le attrezzature impiegate per le omologazioni fatte in Italia, a cura del Dipartimento trasporti terrestri, in modo da accertare la veridicità delle prove e confrontare in maniera omogenea la produzione tedesca con quella italiana e degli altri Paesi” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
L’associazione di consumatori chiede anche una revisione delle norme e delle procedure europee sia per le prove di consumo, che per le omologazione in genere, per adeguarle alle condizioni di traffico di oggi.
“Le prove sui consumi sono nate quanto le autostrade non c’erano. Sono fatte in laboratorio, su rulli e senza traffico. Chiediamo siano fatte su strada, altrimenti i consumatori non saranno mai correttamente informati sul reale consumo della vettura che vogliono acquistare” ha concluso Dona.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Advanced Telematics and Integration to Revolutionize Global Connected Car Market

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 Mag 2015

London, UK Advanced infotainment systems, over-the-air (OTA) updates, big data analytics, mobility services and in-car security are key technologies that will shape the global connected car market in 2015. Human machine interface (HMI) input and output solutions, as well as, heads up display (HUD) are set to take center stage. However, car makers must create consumer-centric HMI solutions that will strike a balance between reducing driver distraction and meeting consumer need for connected services.
“While embedded connectivity is on the rise due to specific regulations related to telematics, shared data plans and smartphone-based connectivity will also gain prominence in the global mass market,” said frost sullivanAutomotive & Transportation Research Analyst Ramnath Eswaravadivoo. “OEMs wanting to compete with free smartphone-based navigation solutions are offering connected capabilities with dynamic re-routing, real-time traffic and point of interface services.” Since 2G connections are likely to be discontinued in North America by 2017, the seamless running of networks with 3G and 4G coverage will prove to be a rigorous task. In addition, consumers are unwilling to pay extra for in-car long-term evolution (LTE) connections, and the penetration of LTE in mobile handsets remains slow. Nevertheless, 4G LTE networks are expected to cover over 60 percent of the world’s population by 2020, generating new revenue possibilities. OTA updates are becoming critical to providing a smooth end-user experience, thus the security aspect gains extreme importance and poses yet another challenge. Security must evolve from offering feature-level safety to delivering in-vehicle and back-end protection, covering multiple areas such as OTA, connected services, user data protection and virtualization. “Meanwhile, the large-scale acceptance of big data and predictive analytics will bring in new service and revenue opportunities,” added Frost & Sullivan Automotive & Transportation Research Manager Praveen Chandrasekar. “Harnessing vehicle data into the next generation of advanced diagnostics will enable OEMs to lengthen customer relationships to more than three years and tap into the longer-term maintenance and service business.”

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Holiday Autos Continues 25th Anniversary Sale in top Holiday Location

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 Mag 2012

Woking, England, (PRNewswire) With the recent gloomy weather, now’s certainly the time to get dreaming of hotter climes. With Holiday Autos’ 25th anniversary sale, which offers 25% off car hire in 25 of its most popular destinations, there is no excuse to delay booking a sunny getaway this May. Summer holiday favourites such as Alicante and Majorca will benefit from a 25% discount on car hire bookings with Holiday Autos this week, as well as other great hotspots such as Paphos and Larnaca. City breaks in Rome, London, Madrid, Pisa and Bergamo will also prove value for money this week, and those booking car hire further afield in Cape Town and Johannesburg can take advantage of the anniversary discount on Friday 18 May.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vittoria e titolo rookies per Alberto Cerqui a Misano

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Weekend da grande protagonista per Alberto Cerqui a Misano Adriatico, teatro del sesto round della Superstars Series, valido sia per il Campionato Italiano che per la classifica internazionale. Il talento bresciano del Team BMW Italia fin dai test di venerdì aveva imposto la sua legge con il miglior tempo (1’41.784), confermato anche sabato sia nel primo turno di prove ufficiali (1’41.664) che nel secondo(1’41.461). Molto avvincenti le prove ufficiali, che hanno vissuto un’intensa sfida tra Cerqui e il suo compagno di squadra e campione in carica Thomas Biagi: i due si sono più volte contesi la pole pole position fino al definitivo giro veloce di Alberto (1’41.255) che gli ha consegnato per la terza volta quest’anno la prima posizione nella griglia di partenza delle due gare. La prima corsa ha visto un Cerqui praticamente perfetto fin dal via, dove non ha concesso alcun spazio agli avversari prendendo autorevolmente il comando. Nei giri successivi, e fino alla bandiera a scacchi, il suo ritmo si è mantenuto imprendibile per tutti e gli ha consegnato al traguardo la sua prima vittoria nella Superstars Series, oltre ad aver stabilito il giro più veloce della corsa (1’42.505). Per lui anche la soddisfazione di essere diventato il pilota più giovane ad aver vinto una gara nella storia del campionato. In gara due i 30kg di zavorra sportiva imposti dal regolamento hanno inevitabilmente influito sulle prestazioni della BMW M3 del giovane bresciano, abile comunque a transitare davanti a tutti all’uscita della prima curva e a difendere la leadership nella prima parte di gara. A dispetto dell’età Cerqui ha dimostrato una notevole maturità nella lotta con piloti di grande esperienza come Luca Rangoni (Mercedes) e Andrea Bertolini (Maserati), conquistando sotto la bandiera un quarto posto utilissimo in chiave campionato, divenuto poi terzo per effetto di una penalizzazione inflitta a Luigi Ferrara (Mercedes). A tre rounds dal termine nella classifica della International Series Cerqui sale infatti al secondo posto con 99 punti, a 19 lunghezze dal leader; stessa posizione per lui anche nel Campionato Italiano, dove è quota 60 punti con un gap di sole quattro lunghezze. Tra i rookies Cerqui sale invece a 30 punti e si laurea matematicamente campione 2011. La Superstars Series tornerà in pista il prossimo 7 Agosto a Spa-Francorchamps(Belgio).speciale”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I trucchi contabili del G8

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 Mag 2011

Il G8 non mantiene le promesse sull’aiuto pubblico allo sviluppo e utilizza la contabilità creativa per far sparire le prove del suo fallimento. Secondo Oxfam Italia, nel rapporto di rendicontazione di Deauville diffuso ieri, il G8 ha manipolato le cifre, sostenendo di aver stanziato quasi 49 miliardi di dollari sui 50 promessi. Al contrario, secondo l’OCSE- l’organismo che elabora le cifre ufficiali sull’aiuto pubblico allo sviluppo – il G8 ha stanziato solo 31 miliardi di dollari. Dei 25 miliardi promessi all’Africa, inoltre, solo 11 sono stati realmente stanziati. Il reale buco degli aiuti è di 19 miliardi di dollari, cifra che equivale a soli 7 giorni di spese militari dei paesi del G8 e a solo lo 0,06% dei loro Pil aggregati. Il fatto che questi fondi non siano stati stanziati ha bloccato gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, che i paesi del G8 si sono impegnati a raggiungere entro il 2015.
Italia, Germania, Francia e Giappone non sono riusciti a trovare i fondi promessi per aiutare i più poveri. L’Italia, in particolare, veste la maglia nera perché destina solo lo 0,15% del PIL in aiuti – la percentuale più bassa i tutti i paesi del G8 – ed è ben lontana dall’obiettivo ONU dello 0,7% del Pil. Nel 2010, il nostro paese ha speso solo 2,3 miliardi di dollari in aiuti, quasi metà di quanto il governo italiano ha speso per le auto di servizio e gli autisti a disposizione di ministri e funzionari governativi. Inoltre, le voci che l’Italia ha incluso nel rapporto del G8 sono assai discutibili. Come per esempio i fondi spesi per l’ambiente e l’acqua e quelli per le attività di sminamento. Tutte attività fatte passare in modo forzato come aiuto pubblico allo sviluppo per gonfiare in modo artificioso il nostro contributo. Nel frattempo, il nostro governo ha tagliato i contributi al Programma Alimentare Mondiale (PAM) di quasi il 75% dal 2008 al 2009. La Germania è molto indietro, mentre la Francia – presidente di turno e sede del G8 e del G20 – deve recuperare terreno anche se nell’ultimo anno ha incrementato gli aiuti. Il Regno Unito è quasi in linea per mantenere la promessa del 2010 ed è sulla buona strada per raggiungere lo 0,7% entro il 2013. Il Canada è andato vicinissimo a mantenere il suo impegno, mentre gli Stati Uniti ci sono riusciti. Questi ultimi due paesi hanno però mantenuto la parola solo perché hanno promesso sin dall’inizio somme assai ridotte. Oltre alle cifre globali sugli aiuti, il rapporto di rendicontazione analizza anche l’agricoltura e la sanità. La mancanza di informazione sugli investimenti in questi settori impedisce però ogni analisi esaustiva, sia in termini di quantità che di qualità. Quando la crisi dei prezzi alimentari ha raggiunto il suo apice due anni fa, il G8 si è impegnato a investire 22 miliardi di dollari in aiuti per l’agricoltura e le donne e per sostenere piani nazionali e regionali. Oggi il rapporto svela che circa metà degli aiuti promessi a L’Aquila sono stati messi in pagamento. Ma non è possibile sapere se questi aiuti sono stati effettivamente stanziati, in che misura sono stati utilizzati per sostenere i piani nazionali e regionali e quanto sono stati efficaci per rispondere ai bisogni dei piccoli agricoltori“.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il mondo è una realtà visibile?

Posted by fidest press agency su martedì, 18 gennaio 2011

Se lo è diventa comprensibile. Vuol dire che oltre all’occhio risolutivo dell’occhio umano vi è quello che si suol chiamare “occhio della mente”. E’ l’assillo di questi giorni allorchè siamo davanti a due verità proclamate con altrettanta franchezza e sincerità: tu hai ucciso! No. Ci sono le prove. No sono circostanziali, indiziarie ma nulla di certo. In politica accade lo stesso. Quante volte abbiamo sentito Berlusconi proclamare: ho fatto questo e quest’altro ancora e, gli altri: no, non è vero. Non hai fatto nulla. Come si fa a riconoscere la verità degli uni e la menzogna degli altri? Lo possiamo fare facendo entrare in gioco l’occhio della mente come prova del nove dopo essere passati dall’occhio risolutivo? Entrambi sono attraversati dal momento logico che sempre più si afferma rispetto all’intuizione sensibile. Dobbiamo a questo punto riconoscere che se cadiamo nell’inganno di una verità non vera è perché a quella vera impediamo di affermarsi ed è un nostro limite, una sorta di condizionamento così come lo fu per il grande George Cantor che scrivendo all’amico Dedekind affermava: “mi sembra di aver dimostrato che un quadrato non contiene più punti di ciascuno dei suoi lati. Lo vedo ma non ci credo!” E se noi pur vedendo non ci crediamo come possiamo distinguere la verità dal falso? Ma tutto questo dove ci porta? Al fatto che nell’affrontare un certo argomento noi non ne analizziamo i suoi vari aspetti, non consideriamo le parti nelle sue diverse sfaccettature ma subiamo la tecnica della seduzione che ci chiude la porta all’alta analisi. E’ la sola a dirci che la verità non è duale e si può riconoscerla solo attraverso l’occhio della mente, ovvero attraverso una logica superiore. Se la mettiamo a regime ci sarà più agevole scorporare la verità dalla menzogna e se la pratichiamo a quella che i legulei chiamano fattispecie pratica dovremmo dire, dopo aver analizzato il tutto qual è la verità e quale la menzogna. Ma siamo proprio sicuri a volerla? Forse tutto sommato esiste una variabile dipendente che potrebbe chiamarsi interesse personale, convenienza, opportunità e quanto altro. E’ il frutto proibito che cogliamo e mangiamo a dispetto di tutti i divieti e dell’immancabile punizione. (A.R.)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le parole che non vogliono farti sentire

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

Saverio Tommasi ha raccolto in un libro, liberamente scaricabile in PDF, le migliori (peggiori) intercettazioni dal 1983 a oggi. L’obiettivo è quello di fare comprendere a tutti la loro importanza, con il fine di impedire al governo in carica di varare una legge pesantemente restrittiva rispetto al loro utilizzo, indispensabile per la ricerca delle prove e dei colpevoli. Da Berlusconi a Dell’Utri, passando per Vittorio Mangano e la D’Addario. Da Fassino a Consorte, da Moggi ai poliziotti in servizio al G8 di Genova. Ci sono tutte. Il libro è preceduto da un’introduzione scritta da Saverio Tommasi ma mutuata da alcune conversazioni intercorse tra lui e Piero Luigi Vigna, presidente Emerito della Corte di Cassazione e già Procuratore nazionale antimafia. http://www.saveriotommasi.it/blog/intercettazioni/

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il lago d’Orta al Monza rally show 2009

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 novembre 2009

Sabato 28 novembre, dalle ore 9, verranno disputate cinque prove speciali, le quali si concluderanno nella mattinata di domenica 29 con le ultime due prove della giornata. Nella giornata di domenica 29, dalle ore 14, si svolgerà il “Master Show”, classica prova spettacolo con manche a eliminazione diretta, nella quale gareggeranno i migliori equipaggi.  Il Consorzio Cusio Turismo parteciperà all’evento mettendo in pista anche gli ormai famosi Ape Calessino, che verranno utilizzati per gli spostamenti interni. Alla kermesse parteciperanno le ragazze piemontesi del prestigioso concorso di bellezza Miss Italia. Infine, i prodotti e i vini del territorio saranno sulle tavole del catering ufficiale della manifestazione per deliziare i palati di ospiti vip e giornalisti Questa volta però  il Lago d’Orta ha voluto fare le cose in grande, scendendo in pista con le sei vetture del team Media Action. Al via della manifestazione, direttamente dal mondo del motociclismo, ci sarà il campione Loris Capirossi, coadiuvato da Roberto Mometti, a bordo di una Ford Focus WRC. Sempre dal motociclismo, per la terza volta consecutiva, sarà presente il vice campione della 250cc Marco Simoncelli, con al suo fianco Guido D’Amore, sempre su Ford Focus WRC. Per quanto riguarda invece il panorama rallystico, Media Action punterà tutto su Piero Longhi, attuale guida ufficiale di Skoda Rally Team Italia e vincitore delle ultime due edizioni del Master Show, navigato dal celebre e ormai fido Capitan Ventosa di “Striscia la Notizia”. Longhi guiderà la Skoda Fabia EVO2 WRC. Per il secondo anno consecutivo prenderà parte alla gara il famoso giornalista e commentatore sportivo Guido Meda, coadiuvato dal fratello Pietro, su Grande Punto Abarth S2000. Al debutto ufficiale su un’auto da rally, sarà di scena il motociclista Mattia Pasini con Elena Di Cioccio, a bordo di una Skoda Fabia S2000. A chiudere la lista dei concorrenti, direttamente da “Striscia la Notizia”, saranno Edoardo Stoppa e Juliana Moreira, al via della gara con una Skoda Fabia S2000. (rally)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In the country of the dragon

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

dragonParis until 25/1/2010 Mesee Guimet 6, place curated by Nathalie Bazin  This exhibition was conceived by the Arts Academy of Honolulu, together with the Culture Department of the Royal Bhutanese Government and the Central Monastery Authority, and is a big premiere in the Western world. It invites the public to discover works which to this date had never been presented outside of the Bhutanese borders. The exhibition is also an opportunity for the muse’e Guimet to get associated to the celebration of the centennial of the Wangchuk dynasty’s reign and the adoption by Bhutan in 2008 of its first constitution. The exhibition is accompanied by photographs that prove the fascination exercised by Bhutan and this unique spirituality. Near the exhibition galleries, on the ground floor giving to the garden, we can admire coloured photographs taken in Bhutan by the monk Matthieu Ricard, the author of a recent work on the Himalayan kingdom where he has often resided. The Lacquer Rotonda (Rotonde aux Laques), on the last floor of the museum, offers another choice of original photographs, in black and white, taken and developed directly by Jean Timsit, with a folding camera with a bellows.  Au pays du Dragon: arts sacre’s du Bhoutan, (In the country of the Dragon: sacred arts of Bhutan) catalogue of the exhibition-Editions RMN/ Muse’e Guimet, 392 p., 50 -. With a DVD of ritual dances. The authors wished to underline the stylistic and iconographic elements that contribute to distinguish the Bhutan works from the Tibetan ones, thus marking an important phase in the development of the studies on the subject. (dragon)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alessandro Ploner campione italiano di deltaplano

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 agosto 2009

plonerDopo la conquista del titolo mondiale il mese scorso in Francia, non poteva mancare quello italiano a Tizzano in Val di Parma. Al seguito, nell’ordine, gli altri azzurri e campioni del mondo a squadre: Elio Cataldi di Vittorio Veneto (Treviso), il trentino Christian Ciech e Davide Guiducci di Reggio Emilia. Nella gara riservata ai deltaplani versione Ala Rigida vittoria di Daniele Bindi (Pistoia), su Gorio Mandozzi (Macerata) e Carlo Bertacchi (Bologna). Le classifiche finali sono la somma di quattro prove disputate in otto giorni su percorsi tra i 73 ed i 104 km, distanze di tutto rispetto per mezzi che volano sfruttando le correnti d’aria ascensionali e superano i 120 kmh. Le altre prove sono state annullate a causa del vento da ovest che, per la morfologia del sito, non avrebbe garantito la necessaria sicurezza ai 42 piloti in gara, pattuglia femminile compresa. Per lo stesso motivo niente lancio di paracadutisti, inserito tra i numerosi eventi collaterali insieme al volo di ultraleggeri, deltaplani a motore ed aeromodelli presso l’atterraggio ufficiale di Torrechiara, comune di Langhirano, frazione nota per l’imponente castello quattrocentesco.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un berlusconismo senza Berlusconi

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 luglio 2009

L’ultima, in ordine di tempo, intervista di Casini a “La Stampa”, dove prospetta scenari centristi alternativi al PdL, appare più un messaggio subliminare diretto proprio al PdL che non una ipotesi concreta per una robusta terapia antivirale, per superare la fase acuta della patologia berlusconiana. A meno che nell’UDC non si sia levata una fronda interna che ha palesato possibili perdite di “pezzi” importanti e credibili, per lasciare il partito di Casini nelle mani, o nelle grinfie, di portatori di consensi e di alleanze trasversali che non sono certamente forieri di onorate progettualità. Ma l’impressione che rimane è che si tratta  solo di “prove tecniche del dopo Berlusconi”, valutato anche il crollo verticale della credibilità italiana a livello internazionale, a cominciare da USA e Russia, ma con una ingenuità dissacrante.  Ma non si progetta un dopo-Berlusconi senza affrontare chirurgicamente il tumore del berlusconismo, che ha fatto precipitare l’Italia nel nichilismo e nel qualunquismo alla ricerca di consensi “a tutti i costi” e “in qualunque maniera”.. C’è una paura diffusa ad affrontare i grandi temi etici della politica, dell’economia e della lotta al malaffare, perchè , indistintamente tutti i partiti, ne hanno profittato ed hanno goduto delle norme da “libera uscita”  che hanno consentito i tanto apprezzati personalismi, con annessi vantaggi. Per cacciare via Berlusconi bisogna eradicare la mentalità berlusconiana con una rivoluzione culturale che ricomponga l’attuale stravolgimento, a vantaggio di una reale progettazione sociale. C’è il rischio di trascinare la nazione in un berlusconismo senza  Berlusconi, lasciando integra l’infezione, pur eliminando l’agente infettante. Prima di porsi come miraggio di centralità, Casini farebbe bene a disinfettare l’UDC dai troppi germi patogeni che lo insidiano, anche a costo di perdere consensi nelle regioni-guida dell’UDC…. poi si vedrà !!! (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera aperta ai dirigenti del PD

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

Lettera al direttore. Non sono iscritto al PD, ma, se lo fossi,  non credo che voterei per Grillo. Tuttavia ritengo che sia un grosso sbaglio a negargliene l’iscrizione, con l’assurdo pretesto che lui, a causa delle sue critiche al vetriolo, è da annoverare fra i nemici del PD. Non cambiate mai!  Le critiche non vi piacciono, Nell’URSS come nel PCI i non allineati, anche se compagni impegnati seriamente, erano guardati con sospetto e finivano (nel PCI, se non andavano via di propria iniziativa) emarginati, o espulsi; e (in URSS) nei gulag o fucilati. In compenso, però, i Bondi e i Ferrara,  gli Jeltsin e i Putin, con tutto il loro seguito, facevano carriera. L’esperienza dovrebbe averci insegnato che le critiche quando sono eccessivamente severe, tanto severe da apparire sconfinanti nell’odio, sono, non prove di inimicizia, ma la reazione naturale ad un grande amore tradito o esasperato dalla constatazione di errori, deviazioni, o assenze gravi che non si sa o non si vogliono vedere. Grillo, non so se reciti soltanto o se le sue critiche, intrise di rabbia e di odio, siano la reazione ad un grande amore tradito, ma, quel ch’è certo, è proprio perché si  suppone egli nutra codesto amore e odio che una larga fascia di elettori della Sinistra, che non vota o è parcheggiasta con Di Pietro, si riconosce in lui e spera riesca a rianimarvi e a strapparvi dal vostro attuale assopente torpore.  Del PCI e dell’URSS ho detto per decenni peste e corna, e ne dico ancora: ma da quando sono scomparsi, mentre per coloro che a quelle mie critiche si indignavano e mi stendevano attorno un cordone sanitario sono morti, sepolti e dimenticati, a me, invece, mi mancano come due persone care di famiglia.  Sarà perché io ci credevo veramente e per loro, invece, PCI e URSS erano soltanto datori di lavoro. Non sarà la stessa cosa anche adesso con Grillo?  Cordiali saluti e buon lavoro (Pasquale Iacopino)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Daniele Poli campione di vela

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 giugno 2009

vela5Lago d’Orta (No), L’anno scorso, sull’albero della sua barca c’era un bel fiocco rosa, che annunciava la nascita della figlia Camilla. Quest’anno, sulla vela campeggiava l’immagine del Lago d’Orta, logo ufficiale del Consorzio Cusio Turismo. Daniele Poli, giovane promessa sportiva del piccolo lago piemontese, si è aggiudicato il primo posto assoluto ai campionati italiani di vela classe olimpica 49er svoltisi a Riva del Garda. “Sono davvero soddisfatto – commenta Daniele Poli – dopo le due medaglie d’argento degli anni scorsi, mancava all’appello l’oro”. Il giovane Poli, portacolori del Circolo Vela Orta, ha gareggiato con la sua Ita 881 Favari Meazza al fianco del valente prodiere Matteo Gritti. Una competizione resa difficile dal maltempo, che ha consentito lo svolgimento di solo 8 delle 16 prove previste. “Inseguivamo il risultato da tre anni – aggiunge Daniele Poli – sono felice di aver portato un titolo assoluto al Circolo Vela Orta, dove ho imparato ad amare questo sport e ringrazio di cuore il presidente Gianmaria Brambilla e il mio primo istruttore, Nereo Guerrato che ha saputo trasmettermi passione e determinazione. Ringrazio in particolare il Consorzio Cusio Turismo che mi ha sostenuto, consentendomi di gareggiare con l’immagine del nostro fantastico lago d’Orta stampata sulla vela”. Ampiamente soddisfatto anche Andrea Giacomini, presidente del Consorzio Cusio Turismo, ente che promuove il territorio anche attraverso lo sport: “Sapevamo di poter contare su Daniele Poli – dice Giacomini – inoltre i campionati di vela sono stati un’ottima vetrina per il territorio, sulla vela del vincitore c’era il brand del nostro lago”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »