Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘quote latte’

4,4 miliardi per le quote latte, norma ‘ad legam’

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Sulle quote latte siamo alle norme ‘ad Legam’. La somma complessiva delle multe pagate dal nostro Paese è pari all’esorbitante cifra di 4,4 miliardi di euro. Ben oltre la cifra che il governo intende risparmiare, ad esempio, attraverso i tagli alle pensioni previsti dal decreto sulla manovra, che ammontano a ‘soli’ 3,8 miliardi di euro. Viene da chiedersi se non sarebbe stato preferibile risolvere la questione ed evitare la multa dell’UE anziché mettere le mani nelle tasche dei pensionati, già appena sopra la soglia della povertà. Di questo totale, che l’UE già ha trattenuto, una parte potrebbe essere recuperata, a patto che avvenga l’iscrizione a ruolo e, di conseguenza, Equitalia avvii la riscossione. Eppure il decreto sulla manovra ha escluso proprio questa possibilità, nonostante l’ente abbia per legge la facoltà di riscossione coattiva e la struttura per operare, affidando il tutto ad AGEA, società, al contrario, non preparata strutturalmente e che necessita una previa riorganizzazione, con i relativi costi, anche economici, che ne derivano. Ancora una volta spese aggiuntive anziché risparmi, a cui si aggiungeranno le reazioni dell’UE. Da un lato il governo giustifica i continui tagli ai servizi con la necessità di ridurre le spese, dall’altro, davanti la possibilità di incassare un’ingente somma a condizione di applicare le regole, fa la scelta opposta. E intanto il Paese perde 1,8 miliardi di euro, per il comportamento scorretto di poche centinaia di ‘splafonatori irriducibili’ vicini al Carroccio, mentre pochi giorni fa il processo d’appello ha confermato il reato di associazione a delinquere a Giovanni Robusti, leader dei Cobas del latte, ex parlamentare della Lega Nord ed ex consigliere d’amministrazione di CREDIEURONORD. Impossibile evitare di interrogarsi sui rapporti tra questi truffatori, la Lega Nord e la banca stessa”. Così Ernesto Carbone Coordinatore Forum Agricoltura ha dichiarato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra: quote latte

Posted by fidest press agency su martedì, 5 luglio 2011

“Ancora una volta la Lega salva poche centinaia di disonesti a scapito di tutti coloro, e sono la maggioranza, che si adeguano alle regole. Decidere di lasciare in manovra la misura che salva le quote latte dalla riscossione coattiva da parte di Equitalia dimostra sempre più che siamo il Paese del paradosso: chi non paga una multa di divieto di sosta infatti rischia di vedere la propria casa ipotecata proprio da Equitalia, mentre chi truffa per milioni di euro la fa franca. Decisione presa, per di più, nonostante proprio in questi giorni la sentenza d’appello ha riconosciuto il gravissimo reato di associazione a delinquere anche per Giovanni Robusti, leader dei Cobas, ex parlamentare della Lega Nord ed ex consigliere d’amministrazione di Credieuronord. Continuo e continuerò a chiedere quale siano e siano stati i legami tra questi truffatori, la Lega Nord e la banca stessa”. Così Ernesto Carbone Coordinatore forum agricoltura del PD, sul sito di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milleproroghe: quote latte

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

“Detesto assumere l’atteggiamento tipico di chi aveva prefigurato tutto questo. Ma tant’è.  Non si spiegherebbe, altrimenti, come mai abbia presentato, di nuovo, un emendamento al ‘Milleproroghe’ per prorogare al 30 giugno il pagamento delle multe sulle quote latte. Siamo di fronte all’ennesimo furto ai danni di cittadini onesti per tutelare pochi beneficiari che stanno a cuore alla Lega. Già la proroga precedente, fissata a luglio scorso, ha comportato per lo Stato una multa di 5 milioni di euro. Siamo al paradosso: per non far pagare gli imbroglioni la Lega si inventa – violando i regolamenti comunitari –  il giochino della proroga, che a sua volta fa scattare una multa ai danni dello Stato. Ancora una volta l’Italia tutta paga per gli affari personali di chi è al governo”. Così Ernesto Carbone, coordinatore del Forum Agricoltura del PD, dal sito di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 ottobre 2010

«Leggo le dichiarazione sul latte del ministro Galan e mi auguro che domani in CDM si diano informazioni chiare su come ritornare sulla strada della legalità da troppo tempo abbandonata. Ricordo che i produttori che non hanno richiesto la rateizzazione sono 563 su 40.000 aziende, e rappresentano circa 1,5% del settore. Se poi si considera la quantità del latte prodotto allora scendiamo all’1%. Gli esuberi di produzione sono costati fino ad ora al nostro Paese 4,4 miliardi di euro. Di questi,  1,87 sono a carico dell’erario a seguito dell’accordo ECOFIN del 2004, 400 milioni sono stati pagati dai produttori, mancano all’appello 2 miliardi di euro. Ed è di questi ultimi che chiediamo spiegazioni. Saremo lieti di scoprire da Galan, Tremonti, ma soprattutto dall’onesta Lega, chi dovrà pagare questi soldi. A luglio le anime belle leghiste anziché rispondere sul legame tra produttori disonesti e Credieuronord – la banca della Lega che fallì e poi fu salvata da  Fiorani – hanno fatto pagare l’avallo di Tremonti 5 milioni di euro a tutti gli italiani. È assolutamente inconcepibile che, di fronte a 26.000 produttori che hanno speso 1,2 miliardi per mettersi in regola, dobbiamo pensare a salvare dal fallimento 563 “truffatori” che sono debitori con l’erario di 100 milioni. Ci auguriamo che questa vicenda venga domani affrontata in modo serio. Basterebbero un po’ di impegno e un po’ di onestà intellettuale. Il PDL non può tirare in ballo impegno e onestà, appunto, solo quando gli fa comodo, come per la vicenda della casa di Montecarlo». Così Ernesto carbone, coordinatore del Forum Agricoltura del Partito Democratico, dal sito di TrecentoSessanta, l’Associazione che fa riferimento a Enrico Letta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Questione degli ogm e quote latte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 agosto 2010

Sulla seria questione degli ogm, interviene il presidente della Cia (Confederazione italiana agricoltori) del Friuli Vg, Ennio Benedetti: «Mi ero ripromesso il silenzio stampa, ma quanto accaduto in queste ore non può certo passare inosservato e inascoltato. La Cia è sempre stata convinta che le regole e, in particolare, le leggi vanno rispettate e che sia compito delle istituzioni preposte farle rispettare. C’era un’indagine in corso, era quanto mai opportuno che fosse stata la giustizia istituzionale e non quella “fatta in casa” a far luce sulla presunta semina di mais gm. La Cia, nel ribadire il rispetto delle leggi, stigmatizza quanto accaduto perché non rispettoso del ruolo delle istituzioni e della proprietà privata – prosegue Benedetti -. Quel mais era fiorito da tempo e ormai non avrebbe causato alcun presunto danno ulteriore se non quello, di essere utilizzato per fini industriali e non umani o zootecnici, così come avvenuto sette anni fa, sempre nella nostra regione, quando una partita di mais da seme risultò contaminata. Ho letto alcune dichiarazioni di importanti rappresentanti delle istituzioni. Non è mio costume entrare nel merito delle convinzioni e dei pensieri di nessuno – conclude Benedetti -, osservo solo che lo stesso rispetto delle leggi andava sostenuto anche nel corso della vicenda delle “quote latte” che, oltre ad aver creato disparità di trattamento tra gli allevatori, è costata ai produttori rispettosi della legge quasi due miliardi e mezzo di euro e altrettanti a tutti i cittadini per il pagamento delle multe nei confronti della Comunità europea».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte: la lega sfiducia di fatto Galan

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 luglio 2010

“Evidentemente la Lega preferisce difendere pochi truffatori e non la maggioranza di cui fa parte. Quanto avvenuto oggi in Commissione Agricoltura alla Camera segna prima di tutto una sconfitta del governo che incassa il parere negativo alla manovra da parte di una Commissione parlamentare. In secondo luogo, l’uscita dall’aula della Lega – che, pur di non votare le modifiche all’articolo 41 che condizionava la sospensione del pagamento delle multe sulle quote latte  a un parere della UE, ha preferito mettere in minoranza il centrodestra – rappresenta di fatto una sfiducia nei confronti del ministro Galan e di tutto il governo”.  Così Enrico Letta, vicesegretario del Partito Democratico, commenta a caldo sul suo blog il voto della XIII commissione di Montecitorio dove è stato respinto il parere presentato dalla maggioranza.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Quote latte: tutti contro tutti

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 luglio 2010

“In Commissione Agricoltura sul parere favorevole alla manovra economica presentata dalla maggioranza, il relatore del PDL, Faenzi,   nell’esprimere parere favorevole alla manovra di Tremonti inserisce la condizione che sia soppresso l’articolo 40-bis riferito alle quote latte. Procedura alquanto anomala in quanto il parere era richiesto con votazione unica sulla manovra di Tremonti. A questo punto la Lega dopo un intervento duro dell’Onorevole Fogliato  esce dall’aula e si va al voto. Presenti tutti i deputati delle opposizioni. La maggioranza va sotto: in 18 votano contro la manovra di Tremonti, 17 sono a favore. Si sancisce in questo modo l’ennesima rottura tra Galan e la Lega. Mentre l’agricoltura è in grave crisi e gli agricoltori sfilano nelle piazze d’Italia per il rispetto della legalità, la maggioranza litiga, si divide e i problemi degli agricoltori rimangono lì tutti nel campo, irrisolti. È un governo allo sbando, tutti contro tutti. Un governo mai cosi forte nei numeri che si dimostra sempre più diviso e incapace di risolvere i problemi degli italiani”. Lo afferma Gianni Dal Moro, deputato PD, capo della segreteria politica di Enrico Letta e membro della Commissione Agricoltura della Camera.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 luglio 2010

«Un ministro appena nominato, Giancarlo Galan, è stato oggi abbandonato dalla sua stessa maggioranza. Sulle quote latte si consuma, in queste ore in Parlamento, l’ennesimo atto di una saga infinita che ha come vittime l’agricoltura italiana e i tanti imprenditori del settore rispettosi delle regole. Con un altro emendamento surreale firmato Azzolini (l’uomo dei refusi), il centrodestra tenta di inserire nella manovra la sospensione del pagamento delle multe delle quote latte. E ciò nonostante le dichiarazioni pubbliche del ministro competente che solo ieri aveva ufficialmente assicurato che le quote sarebbero state pagate dagli inadempienti, dal primo all’ultimo centesimo. L’Europa è stata inflessibile sul punto: non esiste alcuno spazio per deroghe, rinvii, sanatorie. Le multe vanno pagate. E se non lo fanno gli “splafonatori”, dovranno farlo tutti i cittadini italiani. È questo il prezzo da pagare per non rompere il patto di sangue con la Lega? Possibile che i Cobas del latte, per due anni sponsorizzati dal ministro Zaia, abbiano ancora il potere di dettare l’agenda nazionale sull’agricoltura? Il governo ritiri subito l’emendamento e dimostri, se ce l’ha, il coraggio di dire no a estremisti e provocatori». Lo afferma Ernesto Carbone, coordinatore Forum Agricoltura del PD sul sito di TrecentoSessanta, l’Associazione che fa riferimento a Enrico Letta

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Mag 2010

Dichiarazione dell’On. Massimo Fiorio (PD): Da quanto appreso dalla Relazione di approfondimento sui dati utilizzati per il calcolo del prelievo supplementare previsto dal regime quote latte effettuate dai Carabinieri, verrebbe alla luce che i dati utilizzati per il calcolo dello splafonamento non corrisponderebbero alla realtà. Se tale ipotesi risultasse fondata coloro che in questi anni hanno ostinatamente continuato ad eludere la legge e a produrre fuori quota avrebbero un’ulteriore motivo di rinvio della regolarizzazione che finora sta procedendo con un colpevole ritardo.  Chiediamo che il Ministro venga a riferire in commissione agricoltura al più presto e che nel frattempo vengano sospesi i pagamenti della sesta rata per coloro che hanno aderito alla regolarizzazione dei prelievi legati alle quote latte nel lontano 2003  E’ davvero incredibile che gli allevatori che hanno rispettato la legge 119 del 2003 siano ancora una volta svantaggiati rispetto a quelli che hanno continuato a sforare le quote di produzione e che sono rientrati nelle modalità di regolarizzazione previste dalla legge 33 del 2009. Per quello che riguarda il Piemonte, auspico che l’assessore Sacchetto si impegni in questa direzione. Sembra davvero avverarsi la profezia di coloro che consigliavano agli splafonatori di stare tranquilli perché alla fine non avrebbero pagato un bel nulla. Alla faccia dell’equità!

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Quote latte

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2009

Torino. L’annosa questione delle quote latte ed i provvedimenti emanati nei mesi scorsi dal Governo sono riapprodati in Consiglio Provinciale. L’assemblea ha discusso un ordine del giorno, illustrato dalla Consigliera Silvia Fregolent (PD) e predisposto dall’Assessorato all’Agricoltura e Montagna di concerto con le associazioni agricole, con il quale si chiede al Parlamento lo stralcio dell’articolo 18 del Decreto Legge 135 del 25 settembre 2009, per una manifesta disparità di trattamento tra produttori. A Camera e Senato il Consiglio Provinciale chiede inoltre di impegnare il Governo a disporre la puntuale e tempestiva applicazione della legge 33 del 2009, nella parte in cui prevede la revoca delle quote assegnate ai produttori che non hanno provveduto a regolarizzare la propria posizione debitoria. L’ordine del giorno chiede infine al Parlamento una sollecita applicazione delle misure a favore del settore lattiero-caseario deliberate recentemente dalla Commissione Europea. Il documento approvato in serata dall’assemblea di piazza Castello è inoltre rivolto al Governo e all’A.G.E.A. affinché sollecitino la Commissione Europea a disporre la ripartizione dell’importo relativo alla sesta rata, in scadenza a fine anno, sulle 8 rate rimanenti. Infine il Consiglio Provinciale chiede alla Regione Piemonte di attivare tutte le iniziative utili al raggiungimento di un accordo sul  prezzo del latte alla stalla.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quote latte “scontro lega-pdl “

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 marzo 2009

“I dissidi interni alla maggioranza, tra la Lega e il Pdl, sulle risorse da destinare alle quote latte stanno impedendo al Parlamento di lavorare. La Commissione Bilancio è bloccata e l’Aula non può procedere all’esame del provvedimento” lo dichiara in una nota l’on. Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo IDV alla Camera. “Questa maggioranza non è così granitica come il premier vuole lasciar credere agli italiani. A questo punto, è forte il sospetto che governare a colpi di decreti, come sta facendo il premier, sia un sistema per imbavagliare l’opposizione ma soprattutto per nascondere le crepe interne alla maggioranza” conclude Borghesi.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scilipoti (idv): la questione delle quote latte Eu

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 marzo 2009

“Il regime EU delle quote latte, lungi dal soddisfare finalità di tutela, si è gradatamente trasformato in perverso meccanismo di vessazione”. Così l’On. Domenico Scilipoti dell’Italia dei Valori sulla questione relativa alle cd. quote latte. “Assoluta confusione ed incertezza penalizza i produttori di latte che si ritrovano, loro malgrado, a fronteggiare una scandalosa “guerra intestina” con tanto di posizioni paradossalmente antitetiche. E’ doveroso – prosegue il deputato IDV – attivarsi rapidamente per evitare che migliaia di attività siano messe all’angolo e quindi costrette ad abbandonare il mercato, ponendo sul lastrico interi nuclei familiari  con pesanti ricadute su tutta l’economia italiana.. Va rivisto il sistema di rilevamento della quota di massima produzione nazionale per niente univoco ed affidabile, basato com’è su indici e valori presuntivi ed opinabili. Studi e perizie, dettagliatamente motivate da seri e stimati professionisti, insieme ai risultati di svariate commissioni d’inchiesta parlamentari e governative ad hoc reclamano, prima di pesanti  ed immotivate sanzioni, dati certi ed inconfutabili. Bisogna ripartire da qui – conclude Scilipoti – per risolvere un problema che da farsa parodistica è trasmutato in  emergenza e dramma, sulla pelle di virtuose realtà della produttività italiana”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Decreto quote latte

Posted by fidest press agency su martedì, 10 marzo 2009

Soddisfazione viene espressa da Confcooperative – Associazione Cooperative Friulane di Udine – per l’approvazione con modifiche da parte del Senato del decreto legge sulle quote latte, soprattutto per l’accoglimento della principale delle richieste espresse dall’Organizzazione e cioè quella dell’obbligo di rinuncia, per gli splafonatori, a ogni forma di contenzioso prima dell’assegnazione di nuove quote latte. Questo principio è assolutamente indispensabile per porre sullo stesso piano tutti i produttori di latte, secondo un principio di equità e coerenza, da sempre perseguito dalla cooperazione. L’aver alzato i toni della polemica sul decreto, attraverso le azioni di pressione sui parlamentari, assessori regionali e verso l’opinione pubblica, con manifestazioni di mobilitazione concreta degli allevatori, ha senza dubbio sensibilizzato le diverse forze politiche rispetto alla necessità di apportare modifiche ad alcune sostanziali parti del decreto ministeriale. Risultano positive anche le altre modifiche relative all’incremento della dotazione del fondo da destinare a chi ha acquistato le quote e le assegnazioni di nuove licenze per gli allevatori affittuari e i titolari di quota B, con un occhio di riguardo ai giovani e alle aziende delle zone di montagna.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »