Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘radici’

Sui passi di Gesù, alle radici del Cristianesimo

Posted by fidest press agency su domenica, 13 maggio 2018

Gerusalemme. Studiare l’esistenza storica di Gesù nei luoghi di Gerusalemme e della Galilea che sono citati nei Vangeli. E’ la proposta del corso dell’Università Europea di Roma “On the footsteps of Jesus. History and Archaeology” (Sui passi di Gesù. Storia ed Archeologia) che si terrà a Gerusalemme e Magdala dall’8 al 14 luglio 2018.Grazie a lezioni, sopralluoghi guidati, incontri con studiosi e ricercatori, i partecipanti saranno introdotti alla scoperta delle radici del Cristianesimo e al cuore delle relazioni fra Ebraismo e Cristianità, considerate da un punto di vista storico.“I luoghi di Gerusalemme che sono citati nei Vangeli: il Tempio, la piscina Probatica, il Sion, i problematici resti della fortezza Antonia e della casa di Caifa, il teatro della Passione, il Sepolcro sono tappe di un percorso di ricerca condotto direttamente sul campo”, spiega la Prof.ssa Renata Salvarani, docente di Storia del Cristianesimo all’Università Europea di Roma.“Il tema è di grande attualità, anche in prospettiva interculturale e interreligiosa: al centro del programma è la figura storica di Gesù, insieme con il dibattito scientifico recente sulla sua autenticità. Le lezioni saranno tenute da professori dell’Università Europea di Roma, dello Studium Biblicum Franciscanum e della Hebrew University, oltre che da ricercatori e direttori degli scavi archeologici e dei musei. E’ previsto anche un forum dedicato agli sguardi storico teologici su Gesù di ebrei e musulmani, con testimonianze e contenuti accademici”.
Sono previsti workshop, forum, visite a musei e scavi archeologici, approfondimenti personali, nel contesto di una Città e di una Terra che sono cantieri di ricerca sempre aperti.Il programma è rivolto a studenti universitari, insegnanti di religione cattolica, archeologi, operatori della valorizzazione dei beni culturali, studiosi e appassionati.Il corso corrisponde a 3 crediti formativi universitari ed è riconosciuto come attività di aggiornamento per gli insegnanti di religione.Tra i contenuti: Storia, archeologia e teologia cristiana: introduzione ai problemi metodologici; I Vangeli in prospettiva storica e i Luoghi memoriali cristiani; Introduzione alla storia di Gerusalemme e alla sua specifica valenza simbolica e identità plurale; Problemi di narrazione e valorizzazione del patrimonio culturale e archeologico; Problemi di metodologia archeologica applicati ai contesti urbani di I secolo E.C., Studi e teorie sulle origini del Cristianesimo nel dibattito scientifico contemporaneoIl corso sarà erogato in inglese con spiegazioni e materiali didattici in italiano. Le iscrizioni sono aperte fino al 18 maggio 2018.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 30 novembre in piazza con “Radici” per dire NO alla riforma costituzionale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 novembre 2016

noE’ necessario il massimo impegno per impedire che il tentativo di riforma costituzionale voluto dal governo vada in porto; e per questo – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – il 30 Novembre supporteremo l’iniziativa del movimento d’opinioni “Radici” e saremo nelle piazze delle principali città per spiegare ai cittadini i catastrofici effetti dell’eventuale vittoria del SI’.
Gli italiani hanno già compreso il disegno dietro il tentativo di riforma e, nonostante l’imponente macchina mediatica orchestrata dall’esecutivo volta ad oscurare le posizioni non allineate, siamo certi che voteranno compattamente per il NO. La verità infatti – conclude Tiso – è che gli unici a volere la vittoria del SI’ sono i grandi poteri economici alla base della nomina del presidente del Consiglio.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: al via “Radici di futuro”, la mostra sull’innovazione didattica attraverso i 90 anni dell’Istituto di Ricerca Indire

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2015

archivio storicoFirenze, Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1 dal 2 al 22 ottobre (ore 10-19) – ingresso libero. Un percorso storico sulla Scuola italiana, che racconta la nascita e lo sviluppo nel corso dei decenni di modelli didattici innovativi, attraverso le immagini e i documenti conservati nell’Archivio Indire. Questo il fil rouge della mostra “Radici di futuro. L’innovazione a scuola attraverso i 90 anni dell’Indire”, che sarà aperta a Firenze, Palazzo Medici Riccardi, dal 2 (ore 11) al 22 ottobre.Una storia “ricostruita” attraverso scatti fotografici dell’epoca (appositamente restaurati), che ritraggono alcuni momenti di apprendimento degli studenti, di attività laboratoriali, a partire dagli anni ’20, passando dal Fascismo al dopoguerra, fino ai giorni nostri. Le foto testimoniano attività didattiche basate sul concetto di “imparare facendo”: un approccio alternativo ai modelli tradizionali di tipo trasmissivo, che caratterizza vari momenti e passaggi della Scuola italiana.La mostra nasce per celebrare i 90 anni di storia dell’Indire, nato nel 1925 a Firenze in occasione dell’inaugurazione della Mostra Didattica Nazionale, promossa dai pedagogisti Giuseppe Lombardo Radice e Giovanni Calò, con lo scopo di porre l’attenzione sui metodi didattici innovativi dell’epoca.Nell’ambito della mostra, sarà presentato un approfondimento su due significative figure della Scuola italiana.Un video inedito racconterà l’esperienza didattica di Bruno Ciari, punto di riferimento nel sistema dell’istruzione italiano, in particolare per la gestione sociale della scuola dell’infanzia e per la qualificazione del tempo pieno.
Dal 5 al 25 ottobre sarà possibile visitare anche la mostra “La scuola di Mario Lodi” (Sala Spazi ex Circolo, via de’ Ginori, 14). Promossa dall’Indire, l’esposizione è organizzata dalla Fondazione casa delle arti e del gioco – Mario Lodi (Drizzona, Cremona) ed è composta da una serie di pannelli fotografici che testimoniano i luoghi, i volti e l’ambiente di una realtà scolastica che ha contribuito in modo significativo al rinnovamento della pedagogia italiana e internazionale, aprendo nuovi orizzonti alle pratiche di insegnamento.
Durante il periodo della mostra, è stato organizzato un ricco programma di eventi e iniziative che ha come comune denominatore la storia dell’educazione, l’analisi delle innovazioni tecnologiche a fini didattici, lo studio della realtà scolastica odierna. (foto: archivio storico)

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La memoria dei giochi di strada

Posted by fidest press agency su sabato, 15 ottobre 2011

Roma-via dei fori imperiali

Image via Wikipedia

Roma 23 ottobre 2011, ore 10.00 – 17.00 Via dei Fori Imperiali sarà anche quest’anno il teatro di un evento senza precedenti, volto a riproporre a tutti i romani e ai turisti presenti nella Capitale alcuni degli sport e delle attività ludiche che la tradizione popolare ha tramandato fino ai giorni nostri. L’intento è quello di raccogliere in un’unica e prestigiosa sede tutti quei giochi, alcuni dei quali divenuti vere e proprie discipline sportive, che affondano le radici nel tempo. È giusto non disperdere certi valori e necessario riproporre tante attività, spesso dimenticate, al grande pubblico, portando a conoscenza dei più giovani, soprattutto di quelli nati e cresciuti nelle città, l’esistenza storica di attività ludico-sportive che in passato costituivano, oltre che momento di svago, un motivo di aggregazione e che vedevano la partecipazione di più comunità, intese come differenti paesi o anche come differenti rioni del medesimo paese.
La manifestazione ha individuato alcuni giochi popolari che sono arrivati fino ai giorni nostri ed intende proporli in piazza perseguendo un duplice obiettivo : il primo didattico, affidando agli specialisti e agli atleti, che praticano tali discipline ancor oggi, il compito di mostrare al pubblico tutti i risvolti tecnici e le bellezze della specialità; il secondointerattivo, consentendo a tutti coloro che vorranno cimentarsi, di provare direttamente a giocare. Saranno allestite, lungo la storica strada, stand ed aree sportive interattive nelle quali si potranno cimentare non soltanto i praticanti delle varie specialità, ma tutti coloro che vorranno intervenire, sotto l’attenta guida di esperti istruttori dei vari giochi. Tra i tanti giochi individuati, qualche esempio: carrettini, pattini a rotelle, monopattino, minitango, tamburello, calcio balilla, badminton, biliardo, bocce, corsa con il sacco, ciclo tappi, chiodo bucato, salto della corda, caccia al tesoro, ruba bandiera, tennis trainer, scacchi, scherma antica, tiro con la balestra, tiro alla fune, morra, lancio della ruzzola, freccette …
Durante tutta la giornata, verrà istituito il Forum Internazionale della Cultura Ludica (presso il Cortile Mercato Vecchio) dove il pubblico potrà incontrare numerose associazioni che si occupano di questo settore per approfondire i temi della cultura ludica tradizionale e dove saranno presenti giocatori, studiosi e autori di libri legati a queste tematiche.
Numerosi saranno gli ospiti che racconteranno le loro esperienze, riflessioni ed implicazioni del gioco, partendo la loro proprio vissuto: Daniela Perco (direttrice del Museo Etnografico della Provincia di Belluno), Lino Abbati (responsabile dell’Associazione Amici di Ettore Guatelli), Lodovico Patelli (Museo Cavellas), Gabriele Di Stasio (autore del libro Torri di uomini in Basilicata), Giancarlo Tavella (Associazione Bijè), Ana Rosa Jaqueira (docente dell’Università di Coimbra),Paulo Coelho (docente dell’Università di Coimbra), Abdelkader Abassi (presidente della Fédération Algérienne des JST), Gholamreza Jafari (presidente della Federation Tribal & Rural Sport), Liu Su-I (presidente della Fédération de Rope Skiping e docente dell’Università di Taipei), Raúl A. Rodriguez (presidente della Asociación Panameña de Deportes y Juegos recreativos tradicionales), Erica Boschiero (cantautrice e cantastorie), Paolo Cossi (scrittore e disegnatore), Erik De Vroede (direttore del Museo Sportimonium), Joseph Rashidi Salumu (presidente della Fédération Kabubu du Congo), Ezzedine Bouzid (presidente onorario della Fédération Algérienne du Sport pour tous),Anders Bengtson (Grytgöls ik Swedish Varpa Association) e Somporn Gomaratut e Chuckchai Gomaratut (membri della Federazione di Gioco tradizionale della Tailandia).
Parteciperà al Forum anche Aejest, Association Euroéenne des Jeux et Sports Traditionelles, che ha come obiettivo lo sviluppo e la pratica del gioco tradizionale, insieme al riconoscimento dei valori veicolati da giochi e sport tradizionali in generale.
Sarà riservata uno spazio anche a ITSGA (International Traditional Sports and Games Association), l’associazione fondata l’11 luglio 2009 presso Aranda de Duero (Spagna).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il futuro ha radici antiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 ottobre 2011

Torino 6 ottobre ore 11 presso il Sereno Regis via Garibaldi 13 conferenza stampa sul convegno che si terrà l’8 ottobre 2011 – dalle ore 9 alle ore 18.30 presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino – via Giolitti 36 su “Il futuro ha radici antiche La via della nonviolenza in un pianeta limitato” Programma Mattino: “La forza dell’anima, essendo naturale, non viene registrata dalla storia” (M. K. Gandhi). Programma:
• Angela Dogliotti Accoglienza come rappresentante del Centro Studi Sereno Regis e richiamo alla Giornata Mondiale Gandhiana della Nonviolenza
• Marinella Correggia Presentazione del convegno come moderatrice e introduzione sul recupero del pensiero di Gandhi e di Kumarappa
• Francesco Tuccari Le illusioni del progresso: l’organizzazione della violenza, la distruzione dell’ambiente, la crisi dei legami sociali
• Luca Giunti Quali diritti per l’ambiente in una democrazia sostenibile?
• Guido Viale Modernizzazione o riconversione? Modelli per una transizione dei sistemi produttivi verso la sostenibilità
Pomeriggio: “Vivere semplicemente per permettere agli altri semplicemente di vivere” (M. K. Gandhi)
Compagnia Alnair (playback theatre): Introduzione Attività del pubblico, facilitate da formatori del Gruppo di Educazione alla Pace Marilena Cardone del CSSR (EdaP), da membri dell’Ecoistituto Pasquale Cavaliere del CSSR, in collaborazione con gli elementi della Compagnia Alnair Condivisione in assemblea e conclusioni
Quest’anno il Centro Studi Sereno Regis ha dedicato le principali attività di ricerca e di divulgazione al legame fra umanità e mondo. Riscoprire le nostre risorse scientifiche e morali ed impiegarle per una cultura di pace, rispettosa degli equilibri naturali, è stato lo scopo caratteristico delle iniziative del 2011, articolate in due fasi:
● da marzo a maggio un ciclo di cinque incontri, chiamato L’apporto della nonviolenza nell’odierno sistema socio economico;
● ad ottobre un Convegno focalizzato sulle condizioni per una democrazia, basata sui pilastri della nonviolenza e della sostenibilità ambientale.
Nella ricorrenza della Giornata Mondiale della Nonviolenza, indetta dall’ONU per commemorare la nascita di Gandhi (2 ottobre 1869), il Convegno accosta la storicità e la natura. L’idea di fondo è l’urgenza di progettare l’avvenire a partire dall’eredità del passato, salvaguardando tutte le specie e i loro habitat. Infatti solo quando accettiamo le profonde relazioni che ci uniscono ad ogni organismo vivente, siamo in grado di aprirci all’altro da noi in atteggiamento di accoglienzae di solidarietà. Al contrario ignorare i propri limiti conduce alla strumentalizzazione, allo sfruttamento e all’autodistruzione. In questa luce la consapevolezza di appartenere a un destino comune discrimina le vie della violenza e della nonviolenza. (logo convegno)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torna la Festa dei Druidi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2011

Bajardo, sabato 23 e domenica 24 luglio nel suggestivo borgo medioevale nell’entroterra di Sanremo sta per partire l’ottava edizione della Festa dei Druidi, la “due giorni” dedicata al mondo dei Celti e ai suoi sacerdoti, i Druidi appunto. La manifestazione, ideata da Pepi Morgia nel 2004, si presenta come un intreccio di conferenze, mostre, libri, musica, danze, laboratori e riti magici per incantare ancora una volta tutti quei residenti e quei turisti che amano riscoprire le affascinanti radici del mondo celtico. Tra le tante le novità di quest’edizione, spicca il fumetto di Bajardix ideato da Claudio Porchia e disegnato da Tiziano Riverso. Realizzato sulle orme del famosissimo Panoramix, il druido di Asterix, Bajardix presenta una diversa personalità con uno stile rivolto ai grandi e ai piccini, offrendosi come un inedito e divertente strumento per catturare le atmosfere magiche e misteriose di questa tradizione. Grande attenzione anche al mondo delle erbe e delle piante utilizzate dai Druidi: dalle conferenze di Libereso Guglielmi e di Alfredo Moreschi, alla mostra dedicata al calendario celtico di Domenico Musci con disegni di Dino Gambetta; dai laboratori multimediali di danza, musica e artigianato, al mercatino druidico e ai diversilaboratori di animazione curati dall’associazione Il Parcheggio delle Nuvole.
In particolare, la mostra Calendario Celtico. Alberi tra leggenda e natura, con disegni di Dino Gambetta e testi di Claudio Porchia, verrà inaugurata sabato 23 luglio, alle ore 17.30, presso l’oratorio di piazza De Sonnaz (ingresso libero) e sarà visitabile sino al 6 agosto.
L’esposizione è formata da un disegno per ogni albero del calendario celtico, una scheda con notizie mirate a completarne la conoscenza, alcuni campioni del legno della pianta e informazioni del loro utilizzo nel campo dell’artigianato.
“E’ l’artigiano il maggior conoscitore della struttura e della qualità del legno – spiegano gli organizzatori – il quale, proprio come uno scultore o un artista, utilizza il legno in base alle sue specifiche proprietà grazie ad una conoscenza antica che, in parte, è andate perduta”.
I tredici mesi dell’anno lunare, di ventotto giorni ciascuno, iniziano con la betulla e proseguono con il sorbo, il frassino, l’ontano, il salice, il biancospino, la quercia, l’agrifoglio, il nocciolo, la vigna, l’edera, il tiglio, il sambuco. La visita della mostra permetterà di scoprire i segreti delle piante e le curiosità legate a storie e leggende lontane e dimenticate della tradizione celtica.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In viaggio verso le radici

Posted by fidest press agency su domenica, 15 maggio 2011

Attraverso il racconto, questo volume propone una serie di attività da realizzare durante gli oratori estivi insieme ai ragazzi in un arco di tempo che può andare da una a quattro settimane, arricchito di spunti per la riflessione, giochi, attività di gruppo e laboratori. di Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile Edizioni San Paolo 160 pagine € 12,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giovani: festa dell’Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 10 maggio 2011

Roma. «Voi giovani non siete solo il nostro futuro, guardiamo a voi come il presente, del quale dovete essere protagonisti attivi. Il mio invito è a fare costantemente memoria delle vostre e delle nostre radici sulle quali si costruisce l’identità personale e di un Paese». Così l’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani Gianluigi De Palo, intervenuto ai festeggiamenti per l’anniversario dell’unità d‘Italia presso l’Istituto psicopedagogico Margherita di Savoia, in concomitanza con la Festa dell’Europa che si celebra oggi. «Sentirvi cantare l’Inno nazionale durante l’alza bandiera è stato emozionante. Spero che possiate conservare questa passione ogni giorno. Questo anno di celebrazioni per il 150° dell’unità del nostro Paese ci aiuta nel percorso di appartenenza. Ma bisogna sentirsi italiani ogni giorno e coltivare il desiderio di impegnarsi per la propria nazione, a partire magari dal proprio territorio. E quando le cose non vi piacciono, applicatevi per una “contestazione del sì”, siate propositivi!». «Oggi è anche l’occasione per riflettere sulla nostra Europa. Voi lo avete fatto leggendoalcuni articoli della Costituzione Europea nelle varie lingue comunitarie, dall’inglese al rumeno. Sono convinto che la cultura sia la chiave per superare anche mentalmente le nostre barriere e la scuola ha un ruolo fondamentale in questo senso». L’assessore De Palo ha poi concluso con un accenno ai “viaggi nella memoria” diventati ormai una consuetudine nell’offerta formativa alle scuole da parte dell’amministrazione capitolina: «Riscoprire la nostra storia, studiarla direttamente nei luoghi o ascoltando i testimoni aiuta a far proprio un patrimonio comune senza il quale non saremmo le persone che siamo oggi».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’uomo che morì come un salmone

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Di Mikael Niemi (Traduzione dallo svedese di Laura Cangemi  Collana OMBRE, pp. 336, € 16,50) Nel silenzio compatto della sua villetta di legno, il vecchio Martin Udde giace con la bocca e lo stomaco spalancati, infilzato da una fiocina per salmoni, mentre “qualcosa” si carbonizza sul fornello acceso. Chi ha turbato la pace della sperduta cittadina di Pajala, sospesa nel tempo e nelle foreste del selvaggio nord? Inviata da Stoccolma, la detective Therese Fossnes si ritrova straniera in un mondo arroccato sulle proprie radici, che della Svezia rifiuta non solo il progresso, ma anche la lingua. Sotto il sole implacabile dell’estate artica, tra irriducibili attivisti politici, sadici rapinatori di anziani e lo strano fascino di un uomo dei boschi come Esaias, indiziato numero uno, Therese ha una sola certezza: l’omicidio ha a che fare con il meänkieli, il finlandese parlato da questa minoranza di confine in crisi d’identità, che da oltre un secolo ha l’amo svedese conficcato nella spina dorsale. Suspense nera e atmosfere alla fratelli Coen in un poliziesco crudo, lirico, irriverente, che si cala nel cuore ferito di un popolo con l’ironia e il potere visionario della grande scrittura.Mikael Niemi nasce nel 1959 a Pajala, cittadina svedese al confine con la Finlandia. Dopo due raccolte poetiche, uscite nel 1988 e nel 1989, e due racconti per ragazzi, Il diavolo della chiesa(1994) e I vampiri (1997), ha raggiunto il successo con Musica rock da Vittula (Iperborea 2002). Il romanzo, vincitore del Premio August nel 2000, ha superato le 700.000 copie ed è diventato uno dei libri più amati e letti in Svezia negli ultimi anni. Da quest’opera, oggi tradotta in una dozzina di lingue, è stata tratta una versione cinematografica. Iperborea ha pubblicato anche Il manifesto dei cosmonisti (2007), un viaggio nello spazio alla scoperta della creatura più bizzarra e incomprensibile dell’intero universo, l’uomo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risorgimento: gli eroi di allora senza eredi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 marzo 2011

Per parlare di Risorgimento e dei suoi valori Art News ha incontrato Giuliano Amato, presidente del Comitato nazionale per i 150 anni dell’Unità d’Italia, tornato di recente dagli Stati Uniti dove ha avuto modi di confrontarsi con la comunità italiana più che mai legata alle proprie radici: «Il legame tra gli emigranti e la propria terra – ha detto l’ex presidente del Consiglio – è rimasto forte e anzi si sta fortificando col tempo. Fino a 150 anni fa quanti giungevano in Usa tendevano ad americanizzare il proprio cognome: tendenza che si è andata esaurendo con un ritorno alle radici». Quello che ancora possiamo mostrare con vanto sono sicuramente la nostra arte e la nostra cultura, esportate in tutto il mondo nel corso dei secoli e vero marchio di fabbrica della Penisola: «Fin dai tempi più remoti – conferma Amato – si vedeva come l’Italia avesse avuto prima una identità culturale che politica. Eppure il concetto di Stato era già insito anche negli artisti più datati. Basti pensare che nella Basilica di Assisi è presente un affresco del Cimabue in cui appare il termine Italia». E alla domanda se oggi esistano da noi figure politiche assimilabili agli eroi del Risorgimento, la risposta del presidente Amato non lascia adito a dubbi: «Non vedo nulla di paragonabile a Mazzini o Garibaldi – dice – Forse qualche anno fa quando al governo c’era chi aveva fatto la guerra e aveva difeso a mano armata la Patria, penso a Pertini. Potrebbero esserci similitudini tra De Gasperi e Cavour: anche se estrapolare, come fece quest’ultimo,  un concetto di unità di Patria ai suoi tempi era un’utopia guardando a quello che era l’oggettivo quadro politico». Nato nel 2006, Art News è il magazine settimanale di Rai Educational che si occupa di arte e cultura in onda il sabato pomeriggio su Rai Tre. Maria Paola Orlandini, autrice del programma con Luigi Ceccarelli e Vincenzo Sferra, conduce la trasmissione coadiuvata da esperti quali Claudio Strinati, Antonio Paolucci, Cristiana Perrella, Demetrio Paparoni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera frati Assisi a Napolitano

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

”Carissimo Presidente – così si apre la lettera – l’anniversario che celebreremo il 17 marzo cade in un momento storico di particolare intensità istituzionale, sociale e religiosa, che ci conduce a guardare a Lei per augurare all’Italia, che Ella rappresenta, la pace e il bene che merita; ma anche per dirLe grazie perché Ella ha voluto offrire all’Italia un segnale ed una esigenza”.”Un segnale perchè – sottolinea la comunità francescana – senza la consapevolezza delle nostre radici, non solo cristiane ma anche del nostro essere italiani, fondato su tanti giovani che per questa unità hanno donato la vita, per questa unità sono usciti dalle proprie case e hanno intrapreso a camminare su terreni ciottolosi e faticosi, saremmo come alberi portati via dal vento, sradicati dalla propria terra che è linfa e vita. Ella ci ha donato anche una esigenza, quella di educare i nostri giovani a tirar fuori la parte migliore presente nelle loro esistenze, non rare volte calpestate e sporcate”. Dedicare i 150 anni dell’unità d’ Italia – prosegue la lettera – ”a quelli che saranno chiamati a farla nei prossimi anni, ai giovani, che pur sembrano assenti da celebrazioni, che spesso appaiono retoriche – se non percorse da sterili polemiche”. Nella lettera dei frati si ricorda quindi che ”Francesco d’Assisi è stato posto con il consenso della Chiesa e delle Istituzioni come patrono d’Italia” e ”Francesco ci insegna che ‘la felicità – come qualcuno ha ricordato – deve costare poco, perché se è cara non è di buona qualità”.”Alla felicità – si osserva nella lettera – Francesco ha dato il nome di ”perfetta letizia”, manifestata anche ”in quella ‘grammatica’ posta dal Cantico delle Creature che è diventato il tessuto della nostra lingua, il testo più autorevole della letteratura italiana: un manifesto che propone una concezione della vita che fa di tutti noi una famiglia di ‘consanguinei’ di fratelli e di sorelle che sono figli di Dio e ‘di Lui portano significazione”’.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerti per bambini

Posted by fidest press agency su martedì, 1 febbraio 2011

Roma dal 14  febbraio al 7 marzo 2011 ore 11,00 e in replica ore 17,00 Sala Concerti Piazza O. Giustiniani, 4/a (ex mattatoio) –
I concerti per bambini sono un punto fermo della programmazione della scuola, attivi ormai da 26 anni e sempre molto seguiti.   La rassegna di quest’anno ha per tema le musiche dal mondo.  Gli incontri saranno un’occasione per viaggiare attraverso racconti, leggende, odori e colori con  musiche dai quattro angoli del pianeta.Quattro concerti per incontrare le diverse tradizioni e la bellezza delle radici che ogni popolo porta con sé. Un modo per scoprire la vita quotidiana, i giochi, i canti e le feste dei bambini di quei paesi. Il programma:
DOMENICA 6 FEBBRAIO ore 11,00 (replica ore 17,00 Musica indiana Storie di bambini di campagna, villaggi e  città narrate tra suoni  delle tabla e  canti tradizionali della regione del Bengala.    SANJAY KANSA-BANIK tabla  SIMA CHOWDHURY voce
DOMENICA 13 FEBBRAIO ore 11,00 (replica ore 17,00)    Musica cinese I ricordi di un’ infanzia in Cina, un viaggio musicale con fiabe e filastrocche fino all’Opera di Pechino XU LIPING   pipa HE YUZE voce SERENA CHEONG testimonianze FRINE BEBA FAVALORO mediatrice culturale
DOMENICA 20 FEBBRAIO ore 11,00 (replica ore 17,00) Musiche, fiabe e giochi dall’Africa  Il racconto di Alì e dei suoi giochi da bambino seguito da una fiaba del Senegal musicata dalla voce e dal magico suono della kora  PAPE KANOUTE kora e voceALI ABDU HAMED kora e animazione  VIRGINIA VIGNERA kora e voce
DOMENICA 27 FEBBRAIO ore 11,00 (replica ore 17,00) Musica Rom La storia di una famiglia e le musiche tradizionali della regione dell’Oltenia COSTANTIN MARIAN violino GABRIEL TANASACHE fisarmonica MUNIB RUSTIC narratore Età  consigliata: dai 5 anni in poi
Concerti per bambini: direzione artistica Isabelle Binet  (concerti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiat e le sue “radici italiane”

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2011

“E’ tempo di ricomporre fratture e divisioni, ma soprattutto di credere negli investimenti su Mirafiori”.  Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta commentando positivamente il sì al referendum aggiunge: “abbiamo bisogno che partano subito gli investimenti su Mirafiori, lo  stabilimento simbolicamente più importante per la Fiat, per garantire lo sviluppo che i dipendenti hanno indicato con il loro voto. Certo, un voto sofferto, ma importante per indicare a Marchionne che la Fiat del mercato globale può e deve puntare sulle sue radici italiane”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiat: i diritti dei lavoratori vanno in pensione

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

Editoriale. L’accordo siglato giorni fa tra la dirigenza della Fiat e i sindacati ad eccezione della Fiom della Cgil la dice lunga sullo stato di salute del sindacalismo e sulla politica italiana. Ma è anche un discorso che potremmo affrontare nel cercare di capire il prezzo che i lavoratori italiani e la società tutta pagano per una produzione che è in declino ma, nonostante ciò, tende a trascinare nella sua avventura quanto è stato conquistato con anni di lotte sindacali per riuscire ad avere una classe lavoratrice meno suddita delle pretese padronali che affondavano le radici negli anni bui a cavallo tra il XIX e il XX secolo. In questo frangente ci pare illuminante quanto è stato scritto da un’associazione dei consumatori, l’Aduc, per la quale “La fabbrica automobilistica era sicuramente emblema del sistema produttivo del secolo scorso, industria innovativa che spingeva la ricerca in altri ambiti. Ma oggi è così? No, la centralità è in altri settori, ed ha al centro Internet, e tutto ciò che ne deriva. Si pensi solo alle società a maggior capitalizzazione in borsa: una volta dominavano i costruttori di automobili, oggi in quella statunitense Google, Apple e Microsoft la fanno da padroni.” Dovremmo, quindi, supporre che stiamo pagando un prezzo altissimo per un qualcosa che è superata da logiche tecnologiche più avanzate e più capaci di rappresentare il futuro. Ma va anche detto che noi paghiamo questo prezzo per l’incapacità della politica di proporsi innovativa. E’ come dire che “L’improduttività non dipende dai ‘fannulloni’, ma dalla politica che ha più interesse a piazzare lavoratori (per catturare consensi), piuttosto che erogare servizi di qualità ai cittadini: giustizia, istruzione, sicurezza, ecc.. Una propensione ideologica, non solo in malafede. Tale pratica continua anche in regime di blocco delle assunzioni nel pubblico: basta creare società municipalizzate che sfuggono a questo blocco (vedi il recente caso che ha coinvolto diverse società del Comune di Roma)”. Il cambiamento non si fa di certo pontificando sul sesso degli angeli ma costruendo mattone dopo mattone una società che sappia guardare avanti in concreto e non sulle parole: come dire verba volant…  D’altra parte come ben ci ricorda Domenico Murrone dell’Aduc oggi i sindacati che hanno siglato un improvvido accordo sono “La Cisl che ha la sua roccaforte di iscritti (oltre che tra i pensionati) tra i dipendenti pubblici, e in quest’ambito è sicuramente più conservatrice e meno propensa all’innovazione. Per quanto riguarda la Uil, basti ricordare come ha contribuito a devastare la società statale Tirrenia, compagnia navale dove Uiltrasporti è dominante e detta legge, in barba a tutti i soldi buttati a mare dai contribuenti”. Ora i lavoratori della Fiat sono alle corde e giustamente, osserva l’on.le Fassino, non resta altro che firmare l’accordo perché sono stati abbandonati al loro destino non da oggi ma da una politica che da anni è senza idee e costrutto e preferisce navigare a vista. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa: intolleranza e radici cristiane

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 novembre 2010

A proposito della risoluzione del Parlamento europeo sugli attacchi ai cristiani in Iraq e sulla pena di morte, Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita ha dichiarato: «Sulla  istanza di abolizione universale della pena di morte, sulla quale non  siamo secondi a nessuno, sento il dovere di rilanciare l´iniziativa promossa  da Giuliano Ferrara di una moratoria sull´aborto come conseguenza logica della  affermazione del valore della vita umana, che, se giustamente ritenuto  indistruttibile anche riguardo ai colpevoli dei più gravi delitti a maggior ragione deve essere proclamato riguardo agli essere umani più innocenti, più  fragili e più poveri di tutti.
«E´urgente che il principio di eguaglianza sia affermato  per tutti gli uomini dal concepimento alla morte naturale così come in altre  epoche tale principio è stato affermato tra schiavi e liberi, bianchi e neri,  uomini e donne, stranieri e cittadini. «Le  persecuzioni contro i cristiani in Iraq pongono il diverso e non meno grave  problema della libertà religiosa che non riguarda solo l´Iraq ma molti altri  Paesi specialmente di religione musulmana. Anche a questo riguardo è giunto il  momento di una riflessione se non vogliamo che l´orizzonte diventi sempre più  oscuro a causa dei fanatismi religiosi che attualmente sono presenti nell´area  musulmana e non certo in quella cristiana. Riaffermare le radici cristiane  dell´Europa significa certamente accettare un generoso dialogo con la cultura islamica, ma significa anche una grande fermezza nel  pretendere nelle aree della fede musulmana la libertà religiosa, che è radice  di qualsiasi altra libertà. L´Unione europea dispone di mezzi pacifici  efficaci per ottenere tale scopo». (Daniele Nardi Responsabile Area comunicazione Movimento per la vita)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Panettoni Melegatti con burro italiano

Posted by fidest press agency su sabato, 23 ottobre 2010

In.Al.Pi. ha di recente concluso un accordo con Melegatti Spa per la fornitura di burro italiano che verrà utilizzato dall’azienda veronese per le produzioni della campagna natalizia.    La fornitura, partita a Settembre fino a Dicembre 2010, verrà utilizzata in via esclusiva nelle produzioni Melegatti per il Natale 2010, che potranno così fregiarsi dell’utilizzo di solo burro italiano, con tutti i benefici di sicurezza alimentare e di filiera corta.  L’accordo è ritenuto da entrambe le parti fondamentale per la politica della qualità che le due aziende da sempre perseguono. In.Al.Pi. punta per tradizione sul latte, ingrediente basilare di tutti i suoi prodotti, la cui qualità è garantita da una filiera corta e dalla selezione delle stalle di fornitura. Gli allevamenti bovini da cui In.Al.Pi. si serve possono contare su alimentazione e acqua naturali e sono privi di inquinamento, in stalle situate ai piedi delle Alpi Cozie.  Anche Melegatti, una delle aziende leader del settore dolciario da ricorrenza, rivolge da sempre la propria attenzione alla qualità degli ingredienti legata alla lavorazione artigianale: per soddisfare le esigenze dei propri clienti Melegatti dà spazio alla creatività proponendo una vasta gamma di dolci attualmente in produzione, dai tradizionali da ricorrenza ai più innovativi, adatti ad ogni occasione di festa.  Per entrambe le aziende si tratta di un momento di forte sviluppo: In.Al.Pi ha appena inaugurato l’impianto di sprayatura del latte; Melegatti ha conosciuto, dalla fine degli anni ’80 ad oggi, un incremento di fatturato definito “strepitoso” dagli esperti del settore: la ricerca continua della qualità, la cura nella lavorazione, la genuinità degli ingredienti selezionati, l’innovazione tecnologica caratterizzano i processi di crescita aziendali, mantenendo però sempre lo sguardo attento alle tradizioni e alle proprie radici.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Harland Miller: Mostra personale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2010

Bologna fino al 30/11/2010 vicolo della Neve, 5 Galleria Marabini prima mostra personale in Italia dell’artista e scrittore britannico Harland Miller.  Il pittore inglese Harland Miller e’ famoso per il suo lavoro basato su vecchie copertine delle edizioni Penguin, riproduzioni pittoriche di icone classiche ma con titoli fittizi, specifici del Nord Est della Gran Bretagna dove Miller e’ cresciuto. Nell’esecuzione tecnica questi lavori affondano le loro radici nell’Espressionismo astratto americano e nell’Espressionismo tedesco, che combinati con il suo amore per il testo, creano una forte sensazione di appartenenza alla tradizione inglese della Pop Art. Ne risulta cosi’ un lavoro che diventa un’allusione alla natura malconcia dei vecchi libri, evocando intenzionalmente un senso di nostalgia nel quale convivono nella stessa misura umorismo e tragedia, innate qualità della cultura del nord: Bridlington – Costal Erosion – It’s Not All Bad News; Too Cool to Die; The Me I Never Knew; Plan B, My Story e International Lonely Gal, Mon Histoire.
Harland Miller e’ nato nello Yorkshire nel 1964 e vive a Londra. Dal 1984 al 1987 ha studiato al Chelsea College of Art seguito poi da un MA al Chelsea College of Art dal 1987 fino al 1988.  Immagine: Harland Miller, Drug Free America, 1997. Acrylic on Paper, 35,5 x 29,1 x 4 cm

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’artista dei vip è a Kiev

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2010

Con Natali Grunska si può davvero dire che l’arte fa il giro del mondo: reduce da un’esperienza di successo a Saronno, l’artista italo-ucraina che vive e lavora a Origgio torna ad esporre nella sua città natale. La sua ultima kermesse è riuscita ad affascinare anche la critica internazionale, tanto che la “Central House of Artists” di Kiev ha deciso di ospitare l’artista dall’8 al 20 luglio. Il titolo dell’esposizione è “Astro, le radici della conoscenza”, proprio come l’iniziativa organizzata presso lo “Starhotels Grand Milan” di Saronno tra aprile e giugno. “Tornare in patria è sempre un emozione grandissima – racconta Natali – inoltre la Casa degli Artisti è una cornice culturale di rilievo internazionale. Sono onorata di esporre le mie opere in un contesto istituzionale così esclusivo e al tempo stesso rinomato”. Le sue opere fanno parte di importanti collezioni private. Eletta testimonial d’eccellenza dal lago d’Orta in Piemonte, Natali è conosciuta per la partecipazione artistica ad eventi nazionali prestigiosi, come il concorso di bellezza Miss Italia, dove si è esibita nella body-art presentando inoltre i suoi ultimi lavori.  Ora Natali propone una nuova serie di opere dedicata a uno dei grandi temi dell’umanità, quello della conoscenza. La mostra tornerà presto in Italia per toccare altre città del nord tra cui Milano e Novara in autunno, e per poi spostarsi a New York, presso Agorà Gallery, nel mese di dicembre. Insomma un vero e proprio tour di portata mondiale, per un’artista che ha fatto dell’Italia la sua nuova patria senza dimenticare però le sue origini semplici e il suo Paese. Il vernissage è previsto per domani alle ore 18, la mostra è a ingresso libero.(body, nataly)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Asilo: alle radici della vulnerabilità

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Roma Lunedì 5 e Martedì  6 Luglio 2010, ore 9,00 Centro Congressi Frentani Via dei Frentani, 4. Il ruolo chiave degli operatori nell’assistenza ai richiedenti asilo Il Progetto – realizzato dall’OIM in partenariato con l’Università di Essex – Centre for Trauma Asylum and Refugees (Gran Bretagna), il Medical Rehabilitation Centre for Torture Victims (Grecia) e Defence for Children/Ecpat International (Olanda)  – è stato co-finanziato dalla Commissione Europea e  dal Ministero dell’Interno italiano e si è posto come obiettivo quello di identificare e migliorare le competenze utili per tutti quegli operatori di settore, organizzazioni locali e internazionali che lavorano attivamente con i richiedenti asilo. Il richiedente asilo è una persona che fugge dal proprio paese d’origine a causa di minacce concrete per la propria sopravvivenza e porta con sé un bagaglio di incertezze e timori che lo rendono particolarmente vulnerabile.  Durante la conferenza verranno presentati i risultati, le ricerche svolte e le buone pratiche identificate nel corso del progetto, che si chiuderà nel mese di agosto. All’incontro parteciperanno alcuni tra i principali esperti a livello europeo sul tema dell’identificazione ed accoglienza dei richiedenti asilo vulnerabili. http://www.evasp.eu

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Danza Bollywood

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 giugno 2010

Milano 28 giugno alle ore 21 nella scuola internazionale di Yoga Suryanagara di Via Teramo, 5. il Maestro Madhu si esibisce in una presentazione-prova di danza Bollywood. Per provare questa coinvolgente e sensuale danza e per conoscere il maestro che terrà il corso annuale che partirà ai primi di ottobre è necessario prenotarsi contattando la scuola tramite il sito http://www.suryanagara.it Nello stesso tempo è possibile fin da oggi iscriversi alla scuola per frequentare i corsi di danza. L’iniziativa è di grande interesse, oltre che per imparare una danza, per conoscere una tradizione e una cultura che affonda le sue radici molto lontane nel tempo.
Scuola di Formazione Internazionale Insegnanti Yoga, Suryanagara propone corsi di Yoga completo, Varutha Kriya, meditazione yogica (Dhyana), Respirazione (Pranayama e Vibhaga Pranayama), Massaggio ayurvedico e Yoga per gestanti e bambino (Jivana Yoga), sequenze di Saluto al Sole PanchaSuryanamaskara e DasaSuryanamaskara inedite, Sanscrito facile, danza indiana classica e Bollywood

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »