Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘radiotelevisivo’

Riforma del sistema Radiotelevisivo e direttiva servizi media audiovisivi

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 febbraio 2016

BruxellesBruxelles giovedì 3 marzo 2016 dalle ore 15 alle ore 18 e 30, al Parlamento Europeo, presso la sala ASP 1E2, in un incontro organizzato dalla Parlamentare del Gruppo EFDD- Movimento 5 stelle, Isabella Adinolfi. L’Incontro, moderato dal Giurista Fulvio Sarzana vedrà tra gli altri, la partecipazione del presidente della Commissione di vigilanza sulla RAI, Roberto Fico, della stessa parlamentare presso la Commissione Cultura del Parlamento Europeo Isabella Adinolfi, del Presidente dell’Associazione REA-Radio televisioni Associate Antonio Diomede, del Professore di diritto costituzionale e diritto delle comunicazioni elettroniche all’Università di Milano Marco Orofino, e del Blogger e Giornalista Piero Ricca. L’evento è gratuito.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quale futuro per il servizio pubblico radiotelevisivo?

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

Roma – 20 novembre – ore 17,30 “Civiltà Cattolica” -Via Porta Pinciana, 1  Per rispondere a queste domande l’UCSI insieme con la rivista “Civiltà Cattolica” ha organizzato una tavola rotonda sul tema Quale futuro per il servizio pubblico radiotelevisivo? All’incontro, moderato dallo scrittore de “La Civilta’ Cattolica” P. Francesco Occhetta sj, interverranno il direttore editoriale di TV2000, Dino Boffo, il presidente del Touring Club Italiano, Franco Iseppi, già direttore generale della Rai, ed il presidente dell’Unione Cattolica Stampa Italiana (Ucsi), Andrea Melodia. Non vi è dubbio che il servizio pubblico radiotelevisivo nel nostro Paese è chiamato a ritrovare la propria missione, quella cioè di non rincorrere le audience, e i profitti ad esse legate, ma garantire la qualità nei servizi offerti e fornire una informazione di qualità. La si dovrebbe privatizzare e cederla al mercato come l’Unione europea ci imporrebbe legittimamente?

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Canone Rai

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Non si può continuare a finanziare il servizio pubblico televisivo RAI facendolo pagare solo alla metà dei cittadini. Occorre trovare – dichiara Pietro Giordano Segretario Nazionale di Adiconsum – al più presto, una soluzione, concordata con le associazioni rappresentative dei diritti dei consumatori e degli utenti. È inammissibile – continua Giordano – che nessuno si senta in dovere di tutelare coloro che pagano regolarmente la tassa sul possesso degli apparati di ricezione radiotelevisiva garantendo anche agli evasori di usufruire di un pubblico servizio. Il servizio radiotelevisivo pubblico è un bene comune che va salvaguardato e che sempre di più deve diventare meno commerciale e garantire trasmissioni che non siano il clone di format del mondo radiotelevisivo delle tv private. Cultura, approfondimenti, musica di qualità, dibattiti politici e sociali, sono solo alcuni esempi di un nuovo modo di intendere e concepire una televisione pubblica di qualità, sull’esempio di emittenti anglosassoni come la BBC o la CNN. Adiconsum chiede al contempo che ad esempio tutti i pensionati al minimo, siano esenti dal pagamento del canone, in quanto la tv per questa realtà socio-economica, non è solo un mezzo di comunicazione, ma anche uno strumento di socializzazione. Il Ministro Paolo Romani convochi le Associazioni Consumatori intorno ad un tavolo con i tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico per elaborare una proposta concordata. La RAI deve avere certezza delle risorse economiche disponibili, anche al fine di offrire agli utenti un servizio ad alta tecnologia (HD e 3D) e qualità, differenziando l’offerta pubblica da quella commerciale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“TG1 nasconde sempre più le notizie”

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

Dichiarazione di Marco Beltrandi, radicale, componente della Commissione di Vigilanza sulla Rai “Nell’edizione delle 20, il TG1 ha relegato in fondo ai titoli di testa la notizia della non conversione del decreto “salva liste” alla Camera dei Deputati. Non solo: nel corso della edizione del telegiornale la notizia veniva data quasi incidentalmente, in  modo da non consentire al pubblico di comprendere il rilievo di quanto accaduto. E’ possibile pure convenire sul fatto che non fosse la notizia più importante della giornata, ma anche solo un confronto con il servizio messo in onda nella edizione delle 20.30 del Tg2 di ieri sera si rivelerebbe impietoso per quella che è stata la testata ammiraglia del servizio pubblico radiotelevisivo. Ancora una volta ci si trova a dover constatare che il Tg1 per la prima volta nella sua storia ha non solo una linea editoriale sempre schierata da una parte politica  sola, ma omette o nasconde notizie di un certo rilievo non gradite alla medesima parte politica.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »