Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘ragazze’

Rai: presentazione di Le Ragazze

Posted by fidest press agency su sabato, 20 ottobre 2018

Roma Mercoledì 24 ottobre Ore 12.00 Sala A Viale Mazzini, 14 Conferenza stampa per la presentazione di Le Ragazze conduce Gloria Guida Un programma scritto da Cristiana Mastropietro con Claudia Panero Francesca Cucci Vincenzo Faccioli Pintozzi Regia di Riccardo Mastropietro Gloria Guida accompagnerà i telespettatori nelle vite ordinarie e straordinarie di donne che hanno lasciato un’impronta nella nostra società. Un lungo viaggio nella memoria
e nella storia italiana dagli anni ’40 ad oggi Interverranno: Stefano Coletta – Direttore Rai3 Alessandro Lostia – Vice Direttore Rai3 Cristiana Mastropietro – autore Gloria Guida. In onda su Rai3, domenica 28 ottobre ore 21,10.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coding girls: Ragazze che programmano il futuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 ottobre 2018

Roma, 4 ottobre 2018, ore 11 Ambasciata degli Stati Uniti a Roma, sala Young, via Sallustiana 49 Conferenza stampa.Fondazione Mondo Digitale e Ambasciata USA in Italia, in collaborazione con Microsoft, presentano la quinta edizione di Coding Girls, il programma nato per abbattere la distanza di genere in campo tecnologico e avvicinare le giovani donne alle carriere nei settori dell’economia digitale.Sono più di 100 le Coding Girls Ambassador delle scuole superiori che appassioneranno e alleneranno al coding 6.000 coetanee, guidate da Emily Thomforde, la super coach americana esperta in intelligenza artificiale, in una staffetta formativa itinerante dal 6 al 20 novembre in 28 scuole di 7 città italiane: Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli, Salerno e Catania. Con il 2018 la Fondazione Mondo Digitale lancia la collaborazione con i più grandi atenei italiani, che ha l’obiettivo di offrire orientamento universitario e professionale nel settore STEAM a oltre 10.000 ragazze.Con Coding Girls è nata anche l’associazione italiana per la valorizzazione dei talenti femminili, che oggi conta più di 25 hub nelle scuole di tutta Italia.Aprirà la giornata Lewis M. Eisenberg, ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia.Tra i partecipanti Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, Barbara Cominelli, direttrice Marketing & Operations di Microsoft Italia, Marzia Francisci, General Counsil, American Chamber of Commerce in Italy.
All’evento è stata invitata la Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

630 ragazze in visita alla sede internazionale della FAO

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 giugno 2018

Roma. 630 ragazze (dai 9 ai 14 anni) del Movimento dei Focolari, da 17 nazioni, in visita alla sede dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) a Roma,
per discutere di #FameZero. I ragazzi e i giovani di oggi possono diventare la prima generazione che riesce a sradicare la fame nel mondo. Lo dicono i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che il 25 settembre del 2015 i 193 Stati Membri delle Nazioni Unite hanno approvato impegnandosi ad attuarli entro quindici anni (2015-2030). Il secondo, l’“Obiettivo Fame Zero”, è al cuore del programma. E per poter quindi raggiungere questi obiettivi, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) ha accolto oggi, 22 giugno 2018, nella sede in Roma, 630 giovani ragazze (dai 9 ai 14 anni) del Movimento dei Focolari. Seguivano l’evento in collegamento live streaming, tante e tanti altri loro coetanei sparsi nei cinque continenti, in particolare 400 ragazzi riuniti in congresso a Loppiano in Toscana, la Cittadella internazionale dei Focolari. È la prima volta che le giovani generazioni del Movimento ideato da Chiara Lubich varcano i tornelli della FAO. Una grande emozione non solo per queste ragazze che hanno preso posto nella prestigiosa sala Plenaria, ma anche da parte della FAO.“Sono davvero felice di vedere questa sala piena di donne, di donne giovani” ha commentato Marcela Villareal, direttrice FAO per la divisione partenariati e cooperazione Sud-Sud. “Lavoro qui alla FAO da più di 20 anni, parlando infinite volte in questa sala Plenaria, ma non l’ho mai vista così bella, così piena di giovani donne. Grazie di questi vostri sforzi per contribuire a raggiungere l’obiettivo Fame Zero”.Oggi 800 milioni di persone al mondo soffrono la fame. Negli ultimi 10 anni questo dato era diminuito, mentre lo scorso anno a causa di guerre e cambiamenti climatici è ritornato a salire. “Per noi qui alla FAO è lo scandalo più grande che esiste – ha affermato Villareal – E per questo noi ogni giorno lottiamo affinché queste persone abbiano il cibo necessario ma anche una vita bella, buona, dove i bambini possono avere una vita piena. Siamo convinti che con il nostro lavoro possiamo arrivare ad un mondo senza fame”. Nel settembre del 2015 le Nazioni Unite hanno firmato l’agenda dello sviluppo sostenibile, che comprende 17 obiettivi da raggiungere entro il 2030.“Mai prima d’ora i leader mondiali avevano promesso di impegnarsi tutti insieme in un’agenda così ampia e così universale – ha affermato Sabina Zaccaro dell’ufficio FAO per la comunicazione istituzionale – Per sconfiggere la fame del mondo (obiettivo n°2) abbiamo bisogno di sconfiggere la povertà (obiettivo n°1). Ma per fare questo dobbiamo vivere tutti in maniera sostenibile (obiettivo n°12), cercando di risolvere in concreto la lotta ai cambiamenti climatici (obiettivo n°13)”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nigeria su rilascio ragazze rapite

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 marzo 2018

“L’UNICEF accoglie con favore la notizia (diffusa ieri) del rilascio delle ragazze rapite il 19 febbraio 2018 in una scuola a Dapchi, nello stato di Yobe, nordest della Nigeria, che si sono ricongiunte alle loro famiglie. Secondo notizie non confermate, sarebbero ritornate più di 100 ragazze. Siamo lieti di constatare che le ragazze sono tornate nel sicuro ambiente familiare.
L’UNICEF sta lavorando a stretto contatto con il ministero della Gioventù, nello stato di Yobe, per fornire alle ragazze e alle loro famiglie il supporto necessario. Nei mesi passati, le ragazze potrebbero essere state esposte a violenze fisiche e sessuali. Hanno bisogno del supporto delle loro famiglie e comunità per sentirsi al sicuro e tornare a scuola.
L’UNICEF sta inoltre lavorando con le organizzazioni della società civile per assicurare che ogni ragazza riceva delle cure individuali – da quelle mediche al supporto psicosociale.
Siamo addolorati per le famiglie delle ragazze che non ce l’hanno fatta a rientrare a casa. Aspettiamo conferme, ma sembra che cinque ragazze siano morte. L’UNICEF partecipa al lutto delle famiglie che hanno perso le loro figlie.
L’UNICEF rinnova il suo invito al rilascio di tutte le ragazze scomparse. Le scuole dovrebbero essere degli spazi sicuri, e protetti sempre. Dall’inizio della rivolta nel 2009, oltre 2.295 insegnanti sono stati uccisi, 19.000 sfollati, e circa 1.400 scuole sono state distrutte”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Quanto ti vuoi bene?

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

”Milano. L’iniziativa sarà presentata l’8 marzo 2011, alle ore 11.30, in viale Alemagna 6, nel corso di un incontro volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’autostima nelle giovani ragazze e sul ruolo della tecnologia nelle loro esperienze di vita quotidiana. Interverranno:
• Letizia Moratti, Sindaco di Milano
• Giulio Ballio, Vice Presidente della Triennale di Milano
• Roberta Cocco, Direttore Marketing Centrale Microsoft Italia e Responsabile futuro femminile)
• Laura Galanti, Brand Manager Dove
• Jacqui James, fotografa e ideatrice del progetto “Quanto Ti Vuoi Bene?”
• Maria Rita Parsi, Presidente Fondazione Movimento Bambino
• Mariolina Moioli, Assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di MilanoIn occasione della Festa della Donna, futuro@lfemminile – il progetto di responsabilità sociale di Microsoft e Acer – e il Comune di Milano presentano la mostra Quanto Ti Vuoi Bene?: un viaggio alla scoperta dell’universo delle preadolescenti e adolescenti italiane visto attraverso i loro occhi, per raccontare le “donne di domani” in un intreccio variopinto di immagini e parole. Sarà la Triennale di Milano a fare da sfondo al percorso artistico e culturale ideato dalla fotografa australiana Jacqui James, che darà voce ad abitudini, sogni e aspirazioni delle ragazze di oggi, svelandone l’identità in oltre 90 scatti d’autore. Quanto Ti Vuoi Bene? è un’indagine sociologica e iconografica rivolta alle ragazze italiane dai 9 ai 16 anni, realizzata grazie a 3.200 questionari raccolti attraverso un sondaggio online sul portale MSN.it.  La mostra Quanto Ti Vuoi Bene? sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito fino a domenica 27 marzo; per maggiori info: http://www.triennale.org.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sogno di miss Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 dicembre 2010

Conto alla rovescia per l’elezione della Prima Miss dell’Anno. Il concorso di bellezza Miss Italia si prepara a scegliere le tre ragazze che accederanno alla finale del 31 dicembre, in diretta tv da Rimini. Domani al Wella Studio di Roma si svolgeranno le selezioni che consentiranno di eleggere le tre fortunate tra coloro che si sono già iscritte al concorso. Nella capitale arriveranno una quarantina di ragazza da tutto lo stivale, in media due per regione, pronte a contendersi l’ambita fascia che sarà consegnata durante la maxidiretta in onda sulle reti Rai. Numerose le partecipanti, ma soltanto due di loro, Dalila Marchetto e Francesca Taurino rappresenteranno Piemonte e Val d’Aosta alle selezioni che si terranno domani a Roma.
Una bionda e l’altra mora, Dalila e Francesca hanno in comune e l’età e la città di provenienza. Entrambe torinesi, entrambe diciannovenni, le ragazze hanno già partecipato in passato a Miss Italia. Francesca, occhi marroni e capelli castani per  1,70 di altezza, è del segno zodiacale del Leone.  Con le novità introdotte, le aspiranti reginetta dovranno aver compiuto 18 anni entro il 10 settembre 2011, cioè alla vigilia delle finali. Nulla di male però, perché chi deve rinunciare si iscriverà l’anno dopo. Il nuovo limite d’età entrerà naturalmente in vigore anche nella scelta della “Prima Miss dell’Anno”. L’era delle Miss Italia minorenni era comunque già finita nel 2002 quando il limite d’età aveva subito una variazione. Le ultime minorenni a conquistare il titolo sono state Daniela Ferolla nel 2001 e Martina Colombari nel 1991. Non cambia invece il limite massimo dell’età: 26 anni, da compiersi entro il 31 dicembre 2011.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sesso on-line e ragazze in web-cam

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2010

Un fenomeno in continua espansione il sesso in rete tramite web-cam. Un giro d’affari in vorticosa crescita in Italia come nel resto del mondo, ma la Corte di Cassazione con una decisione recente pone un argine, almeno dal punto di vista penale al sesso on-line a pagamento che vede coinvolte e sfruttate migliaia di donne in ogni luogo ed è per questo che Giovanni D’Agata, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” ritiene particolarmente significativo il pronunciamento in questione. Secondo la Suprema Corte è punibile per sfruttamento della prostituzione il soggetto reo di aver pagato per vedere prestazioni sessuali in videoconferenza così come chi offre il collegamento in rete ed i relativi.  La Terza Sezione Penale della Cassazione, con la decisione in discussione ha, infatti, confermato la condanna inflitta dalla Corte d’Appello di Firenze nei confronti di un gestore di un nightclub, assieme alla sua segretaria e al responsabile della security. Gli imputati erano stati condannati per aver favorito e sfruttato la prostituzione attraverso questo tipo di esibizioni fatte nel locale da spogliarelliste ma avevano proposto ricorso contro il pronunciamento di merito argomentando che questo tipo di esibizioni non potevano rientrare nel reato di sfruttamento della prostituzione. Gli ermellini hanno motivato la decisione secondo il principio per cui le prestazioni sessuali eseguite in videoconferenza in modo da consentire al fruitore delle stesse di interagire in via diretta e immediata con chi esegue la prestazione, con la possibilità di richiedere il compimento di atti sessuali determinati, assumono il valore di atto di prostituzione e configurano il reato di sfruttamento della prostituzione.  Si tratta di atti, dunque, che configurano il reato di sfruttamento della prostituzione a carico di coloro che abbiano reclutato gli esecutori delle prestazioni o ne abbiano consentito lo svolgimento creando i necessari collegamenti via Internet o ne abbiano tratto guadagno.Ma v’è di più. I giudici di piazza Cavour precisano che è da ritenersi irrilevante la circostanza che chi si prostituisce e il fruitore della prestazione si trovino in luoghi diversi, in quanto il collegamento in videoconferenza consente all’utente di interagire con chi si prostituisce in modo tale da poter richiedere a questi il compimento di atti sessuali che vengono immediatamente percepiti da chi ordina la prestazione sessuale a pagamento.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia: auguri a Veronica e Chantal!

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

Miss Basilicata e Miss Sasch Modella Domani Piemonte e Valle D’Aosta festeggiano i loro 20 anniSono nate entrambe il 4 settembre di 20 anni fa e oggi festeggiano il loro compleanno a Salsomaggiore Terme insieme alle altre 58 miss in gara: sono Veronica Fasano Miss Basilicata (n°27) e Chantal Raimondo Miss Sasch Modella Domani Piemonte e Valle d’Aosta (n°15).  Oltre a condividere la data di nascita, queste due ‘gemelline diverse’ concorrono insieme per il titolo di Miss Cinema, entrambe parte del gruppo delle 30 ragazze che si esibiranno su Raiuno l’11 settembre. Sorpresa per Chantal, che proprio nella sua mezza giornata di pausa ha potuto pranzare con la famiglia venuta a Salsomaggiore per l’occasione.FOTO: ©Saggese-La Malfa (15 e 27)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia: le ragazze del Piemonte e Sardegna

Posted by fidest press agency su sabato, 4 settembre 2010

“Rappresentare la regione dove sono nata e cresciuta, tenuto conto delle mie origini in parte filippine, mi rende ancora più orgogliosa. Di certo i miei caratteri sono molto diversi da quelli delle piemontesi ‘puro sangue’,  se così si può dire. D’altra parte, penso che ormai non esista più uno stereotipo di bellezza italiana». A dirlo è Ambra Battilana, Miss Piemonte (in gara con il numero 41) che ha la mamma iberico-filippina e il papà lucano trapiantato a Torino.
Sull’esperienza che sta vivendo in questi giorni, Roberta Bonasia, la grintosa, sportiva e determinata n.31 Miss Cinema Piemonte e Valle d’Aosta, assicura: “voglio carpire tutti i segreti e i consigli dei professionisti con cui stiamo lavorando: di certo in futuro racconterò ai miei figli la full immersion del concorso e sorriderò invece ripensando ai ritmi di lavoro”.
Figlia di una mamma olandese è invece Chantal Raimondo (n.15), Miss Sasch Modella Domani Piemonte e Valle d’Aosta che studia giurisprudenza per intraprendere, in futuro, la carriera diplomatica.
Lei, che invece ha cominciato l’avventura da reginetta partecipando alla selezione della Prima Miss dell’anno, è Nausicaa Putzu (n.13). “Mi è andata ancora meglio, visto che la fascia che ho conquistato – quella di Miss Sardegna – mi ha catapultato direttamente alle finali.
La giovane Carolina Cossu Miss Rocchetta Bellezza Sardegna ha occhi gialli e ci tiene a metterlo in evidenza nella scheda d’iscrizione. “E’ così, è la mia particolarità, faccio la differenza – ride Carolina – alta m1,68 e tutto pepe – sono qui perché il mio sogno è di lavorare nel mondo del cinema e Miss Italia è il giusto inizio. Una curiosità: Carolina, di fronte alla giuria tecnica  delle prefinali, si è esibita in dialetto nell’imitazione di una persona in stato di ubriachezza. (miss sardegna, chantal, roberta, ambra)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miss Italia nel mondo

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2010

Le 50 ragazze che concorrono al titolo di Miss Italia nel Mondo 2010 provengono da 42 nazioni. Undici di loro frequentano le scuole superiori, mentre 23 sono studentesse universitarie. Tra le miss che già lavorano (11) ci sono impiegate, manager di piccole aziende proprie, modelle, ristoratrici. Le altre sono attualmente in cerca di lavoro. L’età media delle ragazze è di 20 anni. Dodici miss sono ancora minorenni, (sette hanno 16 anni e cinque ne hanno 17), tutte però nate nel 1993. Le ragazze di 16 anni, come prevede il regolamento del concorso, compiranno 17 anni entro la fine del 2010. Le più grandi sono quattro e hanno 25 anni, tre nate nel 1984 e una nel 1985: rispettivamente Miss Italia Danimarca, Miss Italia Giappone, Miss Italia Gran Bretagna e miss Italia Benelux. Per quanto riguarda le origini italiane delle candidate, gli avi o i parenti di 22 delle ragazze provengono dal Nord Italia. Per alcune di loro le origini italiane sono legate a più di una regione. E così una ragazza, Miss Italia Venezuela Caracas, ha parenti valdostani, otto miss sono originarie del Veneto, cinque della Lombardia e della Liguria, tre del Piemonte e due del Friuli Venezia Giulia. Sette ragazze sono invece legate al Centro Italia. Tra di loro, Miss Italia Lussemburgo ha origini umbre, due miss provengono invece dal Lazio. Miss Italia Argentina ha familiari delle Marche e Miss Italia Australia del Molise. E ancora, Miss Italia Belgio ha avi abruzzesi mentre Miss Italia Gran Bretagna fa capo alla Toscana. Al Sud Italia sono invece legate 18 concorrenti. Alcune di loro hanno parenti originari di due diverse regioni. Nello specifico, sei ragazze rappresentano la Campania, cinque la Calabria, due la Basilicata e otto la Puglia. Le “isolane” sono invece 10: nove con parenti originari della Sicilia e una, Miss Italia Suriname, della Sardegna. La maggior parte di loro, 32 su 50, parlano italiano mentre le altre 18 si dividono tra chi lo capisce ma lo parla poco e chi non lo conosce. Ventiquattro miss hanno i capelli castani; cinque castano chiaro e altre cinque castano scuro, mentre le bionde sono 11. Cinque ragazze hanno i capelli neri. Ventisette concorrenti hanno poi gli occhi color marrone, sei azzurri, 16 verdi e solo una neri. L’altezza media delle miss è di 1.73. Miss Italia Africa (N°1) è la più alta delle candidate al titolo (m. 1.81) mentre le più basse sono Miss Italia Australia (N°46), Miss Italia Belgio (N°40) e Miss Italia Francia (N°31), alte tutte e tre m. 1.65.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medea, Antigone ed altre cattive ragazze

Posted by fidest press agency su martedì, 18 maggio 2010

Roma Inaugurazione: sabato 22 maggio ore 18.30 (dal 22 al 31 maggio 2010 dal lunedì al venerdì 9.00-19.00 sabato 9.00-13.00) Casa Internazionale delle Donne (Sala Atelier) Via della Lungara 19,  Mostra collettiva di artiste donne. Curatrici: Linda Filacchione e Marina Zatta Chi erano Medea ed Antigone? Entrambe figure della mitologia greca rappresentano, ciascuna con tratti diversi, due caratteri di grande personalità, due donne indomite, incapaci di sottomettersi al potere maschile e capacissime di ribellarsi con grande potenza.  Medea arriva ad uccidere i suoi figli per ribellarsi a Giasone che, dopo aver trascorso con lei una vita e generato due figli, per mere brame di potere politico decide di ripudiarla per aprirsi un varco verso un matrimonio regale. A questo Medea si ribella, strappando da sé, in una scelta estrema e tragica, perfino la carne del suo sangue, uccidendo i figli, suoi ma anche di Giasone, in una visione rabbiosa, furiosa ed esplosiva fino alla tragedia, ma al contempo indomita e orgogliosamente ribelle nel suo rapporto con l’uomo e con la prole. Antigone invece non si ribella per motivi di orgoglio, la sua disubbidienza è verso il potere maschile ed al contempo politico, verso un Re despota che nega la sepoltura alle spoglie di suo fratello, un’ingiustizia che Antigone vive non solo come sofferenza sul piano personale, ma in una più vasta visione etica del mondo nella quale il culto dei morti è sacro e và rispettato. Queste due donne rappresentano due figure pronte a tutto pur di non accettare quella che ritengono sia un’ingiustizia e non chinare il capo davanti ad un arrogante potere maschile. http://www.soqquadro.eu (alessia, sara)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiacchiere in libera uscita

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Lettera al direttore. Gentile direttore, Daniela Santanché, profonda conoscitrice della religione islamica, ha affermato che Maometto era un pedofilo, dimostrando così di non conoscere il cristianesimo. Al tempo di Gesù in Palestina i giovani ebrei si sposavano in un’età compresa tra i diciotto e i ventiquattro anni; le ragazze invece le si maritava appena considerate nubili, vale a dire a dodici anni e mezzo. E questa a un dipresso era l’età in cui Maria sposò Giuseppe, che sembra fosse un uomo già maturo. Sono certa che se la Santanché avesse saputo che stava offendendo San Giuseppe…Per punizione le toglieremo il “Santa” dal cognome e la chiameremo Daniela Nché. (Veronica Tussi)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »