Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘raggiri’

Saldi: dal 2 luglio occhio ai raggiri

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2011

Roma. “La decisione di avviare i saldi in tutta Italia nella stessa giornata del 2 luglio mette un po’ d’ordine nel sistema, ma non servirà a rilanciare i consumi e garantire maggiore tutela ai consumatori”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), riferendosi alla decisione approvata dalla Conferenza delle Regioni lo scorso aprile, su proposta della Confcommercio. “In questo modo si vorrebbe evitare la ‘transumanza’ di consumatori che, attratti dai saldi anticipati, si spostano nelle zone vicine, ma basta fare un giro per negozi -afferma Dona- per accorgersi che non è cambiato nulla e anche quest’anno c’è chi fa il furbetto e propone già da qualche giorno sconti sottobanco”. “Il meccanismo dei saldi deve certamente essere più trasparente -prosegue il Segretario generale- ma per evitare raggiri è necessario anche il senso di responsabilità dei consumatori: non si deve cedere alla frenesia dell’affare a tutti i costi; meglio diffidare dai saldi superiori al 60%; controllare bene i cartellini, ricordando che deve essere specificato il prezzo intero, quello in saldo e la percentuale di sconto. Infine conservare sempre lo scontrino: anche la merce in saldo deve essere cambiata se difettosa. Inoltre -ricorda l’avvocato- i negozianti sono tenuti ad accettare pagamenti con carta di credito anche durante i saldi”. ww.consumatori.it.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vacanze senza sorprese

Posted by fidest press agency su sabato, 10 luglio 2010

Attenti alle truffe ed ai raggiri: Decalogo di Adiconsum per la difesa del turista-consumatore
Adiconsum stila un Decalogo per difendersi da trappole e raggiri e farsi risarcire del danno da vacanza rovinata:
1.    Conservare il contratto di vendita del “pacchetto turistico” che si è sottoscritto per le vacanze ed i depliant illustrativi del pacchetto.
2.    Conservare i biglietti di viaggio (aerei, treni, ecc.).
3.    Conservare eventuali talloncini di consegna e trasporto bagagli e il modello PIR che va compilato in aeroporto, in caso di smarrimento dei bagagli.
4.    Portare con sé, al momento della presentazione e dell’acquisto del pacchetto turistico, una persona di fiducia, anche per un’eventuale testimonianza, da utilizzare in caso di non corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto invece patito. Testimonianza da aggiungere a quelle di persone e famiglie che hanno subito i disservizi in loco durante la vacanza.
5.    Fare fotografie dei luoghi (ad esempio, non corrispondenti ai luoghi illustrati sul depliant) e/o dei disservizi subiti.
6.    Conservare scontrini e ricevute di tutte le spese fatte per rimediare la situazione di disagio subita.
7.    Appena tornati a casa, e comunque entro 10 giorni dal rientro, inviare una lettera raccomandata a/r al tour operator e all’agenzia di viaggi, con la descrizione precisa e dettagliata dei disservizi subiti ed una richiesta di risarcimento danni.
8.    Allegare alla Raccomandata le copie delle fotografie scattate e le fotocopie (gli originali vanno conservati) degli scontrini relativi alle spese sostenute. Tutta la documentazione originale deve essere esibita solo nel caso in cui si deciderà di intentare una causa.
9.    Oltre al risarcimento delle spese sostenute, è consigliabile fare riferimento anche al danno da stress psico-fisico che si è subìto e al danno “da vacanza rovinata”.
10. Nel caso in cui la controparte non accolga il reclamo, è necessario ricorrere al giudice di pace.
Adiconsum ricorda inoltre che in caso di viaggi transfrontalieri i consumatori possono usufruire dell’assistenza del Centro europeo consumatori (tel. 06 44238090), voluto dalla Commissione europea e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legge sviluppo

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 agosto 2009

La Legge sullo Sviluppo viene definita “storica” dal ministro Scajola. Purtroppo non così è per il capitolo “consumatori”, in particolare per la normativa sull’azione collettiva e quella sui carburanti. Il provvedimento più atteso quello sulla class action, che lo stesso ministro si era impegnato a migliorare rispetto al testo del Governo Prodi, infatti, non accrescerà la tutela dei consumatori contro le furbizie, i raggiri e le truffe. Questo giudizio così drastico è dovuto al fatto che: la possibilità di attivare la procedura dell’azione collettiva è riservata ai consumatori e non alle associazioni consumatori riconosciute dal Ministero stesso come negli altri Paesi;  la possibilità di ricorso è limitata ad interessi identici, restringendolo quindi a casi eccezionali, poiché nella realtà non esistono interessi identici, ma omogenei; chi attiva la procedura corre il rischio di risarcire l’impresa nel caso in cui l’azione collettiva non sia ammessa dal giudice (il c.s. danno punitivo); i consumatori devono farsi carico di tutte le spese di pubblicità (e non di informazioni) stabilite dal giudice; Una procedura che ha come conseguenza la paralisi dei tribunali, poiché ogni consumatore coinvolto dovrà depositare lì la propria documentazione probatoria; Infine, se il risarcimento verrà ammesso dal giudice questo sarà correlato a quanto previsto dalle c.d. Carte dei servizi che prevedono solo risarcimenti simbolici. il click per conoscere il prezzo dei carburanti è un provvedimento utile, ma del tutto marginale: non cambierà niente rispetto ai consueti fenomeni speculativi. Per aggirare questi fenomeni è indispensabile prevedere dei criteri di adeguamento del prezzo alla pompa periodico e non giornaliero. La proposta di Adiconsum ha ottenuto ampi consensi. Adiconsum chiede, quindi, al Ministro Scajola un provvedimento in tal senso: periodicità trimestrale delle variazioni come avviene per luce e gas. Le imprese decidano l’entità della variazione e l’Autorità per l’energia ne verifichi la corretta applicazione. Con questo meccanismo non c’è alcuna violazione del mercato.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La cultura del benessere psicologico

Posted by fidest press agency su martedì, 25 agosto 2009

L’Italia è uno strano paese anche se “fortunatamente” non è il solo. Intendiamo riferirci alla pratica dei vari maghi, indovini, guaritori, profeti di sette religiose fantasiose che hanno un giro d’affari vertiginoso derivante dalla credulità altrui che sembra non avere limiti. Eppure esiste un modo più conforme alla nostra civiltà che è dato dalla presenza degli psicoterapeuti, una classe di specialisti che fanno della scienza e della professione una attività di tutto rispetto e considerazione. Costoro hanno anche attivato sportelli virtuali d’informazione ai cittadini sulla scia del telefono Antiplagio. Questa iniziativa è seguita da vicino anche dalla Federconsumatori convinta che possa essere la strada più efficace per tutelare le persone dai raggiri dei maghi. L’associazione dispone, a sua volta,  di una rete di sportelli in tutta Italia allocati presso nelle sue sedi locali. Non vi è dubbio che la prevenzione, in queste circostanze, è il miglior deterrente possibile prima che si compiano guasti che a valle è difficile porre rimedio con efficacia. Al riguardo citiamo un piccolo manuale titolato Allarme ciarlatani di Francesco Castelletti e che è articolato in modo da attivare varie forme di autodifesa nei confronti dei soliti furbi dell’occulto che per rendersi credibili utilizzano trucchetti a volte estremamente ingegnosi e con risultati ad effetto di facile presa popolare

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aerei ritardi e disagi per i viaggiatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2009

L’indagine Eurocontrol smentisce i dati forniti dalle Compagnie all’Enac Adiconsum: aprire subito un tavolo per monitorare la qualità del servizio in modo effettivo e risolvere i continui disservizi denunciati Paolo Landi, Adiconsum: “L’Italia non può permettersi il lusso di continui disservizi nel turismo che rappresenta una risorsa nazionale” L’Italia è nella topten negativa europea dei ritardi dei voli. Smentiti così – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – i dati che le compagnie aeree avevano fornito solo qualche settimana fa, poco prima delle ferie estive. Nonostante gli sforzi di Enac, questa è stata ed è un’estate piena di trappole e raggiri per i consumatori. Overbooking, ritardi, perdite di bagagli, voli low cost che vengono pagati cari nonostante le allettanti promesse, le vicende di Myair e Todomondo, sono solo alcune delle vere e proprie “torture” che turisti e viaggiatori hanno subito durante questo periodo estivo e che Adiconsum immagina aumenteranno durante il rientro di fine mese. Adiconsum chiede un tavolo urgente con i Ministeri del Turismo e dei Trasporti, unitamente alle Associazioni del settore ed Enac, che affronti e risolva i pesanti disservizi che i consumatori continuano a subire.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Truffe nei ristoranti

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 luglio 2009

Adiconsum: un decalogo per evitare i raggiri Bisogna difendersi, ma anche denunciare, i raggiri dei ristoratori privi di etica e di professionalità. L’Adiconsum chiede inoltre verifiche costanti delle autorità competenti in materia di igiene dei pubblici esercizi, come ristoranti e bar. Bastano poche regole per difendersi, continua Pietro Giordano, Segretario Nazionale di Adiconsum, per evitare raggiri e vere e proprie truffe. 1.   Il ristoratore ha l’obbligo di esporre il menù con i relativi prezzi delle singole portate. Prima di entrare nel locale è bene, quindi, accertarsi dei reali costi. 2.   Chiedere sempre il menù, anche quando il ristoratore non lo consegna e fa offerte verbali dei piatti del giorno, e verificare se le offerte sono presenti in menù con i relativi prezzi. 3.   Accertarsi che ogni portata abbia accanto il prezzo. 4.   Servizio, coperto, pane, o altri costi, possono essere decisi liberamente dal ristoratore, però devono essere riportati nel menù (fanno eccezione i ristoranti del Lazio, dove una legge regionale ne vieta l’addebito), in modo che il cliente abbia contezza del costo reale dell’intero pasto. 5.   Prestare attenzione ai cibi surgelati: devono essere sempre indicati sul menù (come indicazione è sufficiente anche un asterisco, seguito dalla dicitura “prodotto surgelato”).  6.   Verificare i costi del vino: i ricarichi possono essere davvero “salati”. Se si vuole scegliere un vino “impegnativo” farsi consegnare la “Carta dei vini” per consultarne il costo. 7.   A fine pasto farsi consegnare sempre la ricevuta fiscale e verificare se i prezzi in essa contenuti corrispondono a quelli riportati nel menù, compresi eventuali costi riferiti a servizio, coperto, pane, ecc.. 8.   Conservare sempre la ricevuta fiscale, prova tangibile di eventuali raggiri. 9.   La mancia non è mai obbligatoria. 10.In caso di contestazione della ricevuta, chiamare i vigili. Adiconsum ricorda inoltre, che il ristoratore è responsabile degli oggetti lasciati in custodia dal cliente e ne risponde in caso di furto. Non ne è invece responsabile se l’oggetto non gli viene consegnato (es. cellulare poggiato sul tavolo). Ricordiamo inoltre che il ristoratore non può rifiutare la consumazione di una sola portata, anziché un intero pasto.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Class Action

Posted by fidest press agency su domenica, 10 maggio 2009

Roma 11 maggio – ore 11.00 Centro Congressi Cavour via Cavour 50/a Conferenza stampa dei consumatori sulla Class Action  Cos’è indispensabile modificare, perché l’azione collettiva italiana sia efficace contro le truffe, i raggiri, le furbizie? Perché non porti a: una paralisi dei Tribunali? un bluff per i consumatori? un business per gli studi legali? Di questo si discuterà nella conferenza stampa indetta dalle associazioni consumatori lunedì 11 maggio, prima della ripresa della discussione sulla class action nell’Aula del Senato prevista martedì 12 maggio.  Interverranno: Paolo Landi, segretario generale Adiconsum Cristiano Iurilli, responsabile Centro Giuridico Adiconsum Massimiliano Dona, segretario generale Unione Nazionale Consumatori Antonio Longo, presidente di Movimento Difesa del Cittadino.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terremoto: brillante oprazione polizia anti-sciacallaggio

Posted by fidest press agency su sabato, 11 aprile 2009

“Vigilanza efficiente, straordinaria professionalità, e garanzia di difesa dei cittadini, i più deboli soprattutto. Ecco cosa hanno dimostrato di incarnare i colleghi della Polizia Postale che, in tempi record, hanno stroncato l’attività di squallidi sciacalli senza scrupoli, che volevano lucrare sul dramma delle vittime del terremoto”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – Sindacato indipendente di Polizia, esprime l’orgoglio del Sindacato per la brillante operazione degli uomini della Polizia Postale e delle Comunicazioni, che ieri hanno sequestrato due url, http://www.jpg-online.com, il cui dominio è registrato a nome di società con sede in Usa, e http://www.989965.com/ crocerossa.it, attraverso i quali venivano richiesti versamenti di denaro a scopo benefico da destinare ai terremotati dell’Abruzzo. L’allarme per le home page clonate della Cri, per la raccolta di donazioni destinate ai terremotati dell’Abruzzo attraverso il servizio paypal (il cui link reindirizza l’utente ad un’altra pagina clone del sito per pagamenti utilizzando la rete), è stato rivolto da decine di cittadini italiani, soprattutto residenti all’estero.“Come sempre accade nella vita – conclude Maccari – alla bontà, alla solidarietà ed alla assoluta generosità di tanti, si contrappone la malvagità e l’abominio per fortuna da parte di pochi, come questi delinquenti che provano a guadagnare sul sangue versato da troppe persone innocenti rimaste sepolte, e sulle spalle vacillanti ma dignitosamente coraggiose di chi è scampato alla sciagura. Ma la Polizia di Stato c’è, e stroncherà sul nascere ogni altra vigliaccheria e prevaricazione che possa aggiungere al dramma della morte e della sofferenza anche il danno del raggiro. Il messaggio deve giungere chiaro ai cittadini, che non devono farsi scoraggiare o spaventare nella loro gara di solidarietà, e devono continuare a stare vicini agli amici dell’Abruzzo”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »