Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 340

Posts Tagged ‘rassegna’

Rassegna “Note dolci e salate”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 dicembre 2018

Palermo venerdì 14 dicembre alle 17,30, con la rassegna “Note dolci e salate” al Copernico Cafè Bistrot in via Paolo Paternostro 58, a pochi passi da piazza Castelnuovo.Il locale di the, cioccolate, torte fatte in casa, ma anche burger, toast, insalate e birre propone una serie di concerti per allietare i clienti.Si comincia con il concerto arpa e voce di Romina Copernico, che con la sua musica porterà in luoghi lontani e rilassanti. La rassegna continuerà il 15 dicembre alle 21 con il Mood Acoustic duet, il 21 dicembre con Mattia Franchina e Giuseppe Lana, il 22 con Spina e Vinci e il 30 con i Due T Claudio Terzo e Diego Tarantino.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna “Libri di Storia – Incontri con gli autori”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 dicembre 2018

Parma Martedì 11 dicembre alle 17, a Palazzo del Governatore, ultimo appuntamento con la rassegna “Libri di Storia – Incontri con gli autori”, organizzata dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali (DUSIC) dell’Università di Parma con il Comune di Parma. Protagonista dell’appuntamento sarà il volume “La guerra è l’unico pensiero che ci domina tutti. Bambine, bambini, adolescenti nella Grande Guerra”, novità editoriale d’argomento storico di Patrizia Gabrielli, docente di storia contemporanea dell’Università di Siena. Dialoga con l’autore Piergiovanni Genovesi, Delegato del Rettore per le iniziative culturali di carattere storico e coordinatore della rassegna. In apertura sono previsti i saluti del Pro Rettore alla Terza Missione Fabrizio Storti e del Direttore del DUSIC Diego Saglia.L’incontro si tradurrà in una riflessione a più voci aperta a tutti gli interessati, per avvicinare la storia (e le pubblicazioni di carattere storiografico) al pubblico e per proseguire in quell’azione di “disseminazione culturale” che l’Ateneo, spesso di concerto con il Comune, sta offrendo alla città e al territorio.La partecipazione agli incontri è valida come aggiornamento per gli insegnanti che si iscriveranno attraverso la piattaforma S.O.F.I.A. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.
Il libro ci parla di guerra e non solo: “Negli anni della Grande guerra, una raffinata macchina di propaganda coinvolse militari e civili, tra questi ultimi non furono risparmiati bambini e adolescenti che ebbero un ruolo centrale nelle rappresentazioni e nelle pratiche della mobilitazione. Essi sono i protagonisti di questo volume che, saldando il Genere alla categoria della guerra totale, analizza gli effetti della “cultura di guerra” nella sfera pubblica e privata, le ricadute sulla letteratura e sui giocattoli che, da strumento ludico educativo, si trasformano in simbolo dell’appartenenza alla nazione e dello sforzo bellico. Il conflitto si insinua nelle vite dei giovani testimoni e tra le pieghe della memoria, irrompe e spezza la quotidianità, genera conseguenze negative. Il grande evento è per molti portatore di separazioni, rottura di legami familiari e affettivi, ma le “scritture bambine” lasciano affiorare insieme alla materialità dell’esistenza, il loro coinvolgimento, la fascinazione provata. La soglia domestica è oltrepassata dalla forza degli eventi, dalla martellante propaganda capace di far vibrare le corde dell’emotività, di spronare la partecipazione, mentre rappresentazioni e realtà si intersecano restituendo una duplice versione del conflitto bellico: “alla guerra lontana”, di cui parlano le maestre e i tanti giornalini, fa da contraltare la “guerra vicina”, quella vissuta nel quotidiano, che è diverso a seconda dell’appartenenza sociale e di genere. Nella maggioranza dei casi, le due dimensioni, quella della rappresentazione e dell’autorappresentazione, si intrecciano e le prime entrano a far parte dell’esperienza individuale e collettiva, producono emozioni, condizionano giudizi, favoriscono scelte, stimolano l’impegno (Fonte: Rubbettino Editore)”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna BITALK: presentazione libro Puglia Folk

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 novembre 2018

Bitonto 20 novembre 2018 ore 19,00 Torrione Angioino in Piazza Cavour Sarà presentato il libro Puglia Folk (Tra Miti e Leggende) di Mario Contino (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)Interverrà l’autore, la giornalista Mariella Cuoccio ed è previsto un saluto istituzionale dell’editore Stefano Donno.
Sarà presentato nell’ambito della Rassegna BITALK martedì 20 novembre 2018 ore 19,00 presso il Torrione Angioino in Piazza Cavour a Bitonto. Interverrà l’autore, la giornalista Mariella Cuoccio presenterà ed è previsto un saluto istituzionale dell’editore Stefano Donno
“Il folklore lascia una traccia di vita vissuta, una registrazione che solo le menti più aperte possono riprodurre. Quando ciò accade, l’uomo si ritrova catapultato “indietro nel futuro” (citando una battuta del noto film Ritorno al futuro), si ritrova, cioè, in epoche che solo apparentemente rappresentano il passato, in quanto raggiungendole successivamente alla loro comprensione, decodificazione simbolica, esse rappresentano effettivamente un futuro, o meglio una possibilità di crescita in un futuro migliore.”
Mario Contino, è un ricercatore e scrittore di origini campane, nato ad Agropoli (SA) nel 1986. Residente nella magica Puglia, proprio in questa regione ha intrapreso la sua attività di ricercatore nell’ambito della parapsicologia e del folklore internazionale. I suoi studi sulla parapsicologia lo hanno condotto, nel 2013, a fondare e presiedere l’Associazione Italiana Ricercatori del Mistero (A.I.R.M.), oggi estinta ma le cui attività suscitarono l’interesse dei mass media nazionali, oltre che consenso di enti pubblici e privati. Nel 2018 Contino ha fondato, come evoluzione degli studi personali sulla parapsicologia iniziati con l’esperienza A.I.R.M., il Gruppo Italiano Ricerca Psichic (G.I.R.P.) http://www.iquadernidelbardoedizioni.it/

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XVII Rassegna “Cinema di servizio pubblico”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 ottobre 2018

Roma Venerdì 26 ottobre 2018 – ore 19:00 Sala Anna Magnani Palazzo Farnese, Ambasciata di Francia in ltalia Piazza Farnese, 67 proiezione dell’anteprima del film TV di France 2
PHILHARMONIA (episodio 1e 2) di Marine Gacem e Laura Piani Regista: Louis Choquette (versione originale con sottotitoli in inglese). Hélène Barizet è una musicista prodigiosa che è diventato un direttore d’orchestra. Nominata capo della Philharmonia contro il consiglio di dirigenti e musicisti, è la prima donna a dirigere un’orchestra permanente.
La sua audacia e condotta alimentano il risentimento tanto quanto costringono all’ammirazione. Il Maestro ha una stagione per fare il suo posto e salvare l’orchestra. Può contare su Selena Rivière, una giovane violinista virtuosa che l’aiuta. Hélène ha chiamato il suo primo violino, determinato a trasmettere la sua passione e il suo genio musicale. Ma come trasmettere quando tutto ciò che vogliamo è rompere col passato?
PHILHARMONIA è un tuffo leggero intorno alla musica classica che ci immerge nel cuore delle passioni artistiche e amorose, dei sogni e degli ego sublimati dalla musica. Ma anche una serie in cui la follia e la morte vagano, dando alla storia la dimensione del thriller psicologico. Con Marie-Sophie Ferdane (Helena Barizet), Lina El Arabi (Selena River), François Vincentelli (Yvan Borowski), Laurent Bateau (Leopold Saint-Just), Jacques Weber (Giovanni Barizet), Tomer Sisley (Rafael Crozes), Charlie Bruneau (Agatha Robinson), Guillaume Dolmans (Peter Faulkner), Tom Novembre (Vladimir Gregoriu) Véronique Jannot (Martine Badiou) Audran Cattin (Matteo Borowski)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tradizionale rassegna natalizia di Grado

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Grado Dall’8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 Grado Isola del Natale. Saranno oltre 250 i presepi in mostra nella tradizionale rassegna natalizia di Grado, l’incantevole cittadina sospesa fra laguna e Adriatico, in Friuli Venezia Giulia. Decine di artigiani e di semplici appassionati hanno lavorato a lungo utilizzando i più diversi materiali, per creare presepi di varie dimensioni, curiosi, curati e ben ambientati. Ogni angolo del castrum (il cuore antico della località balneare) ne ospiterà uno e tutti saranno visibili in un percorso itinerante, fra calli e campielli, e nei locali del Palazzo Regionale dei Congressi (viale Italia 2) dove saranno ospitati quelli preparati con i materiali più fragili e preziosi. Le opere esposte saranno per lo più a carattere lagunare e marinaro, tant’è che il “Presepe galleggiante” – allestito dai Portatori della Madonna di Barbana presso il porto, su una zattera di 6 metri quadrati – ne è considerato il simbolo per eccellenza ed è ambientato in una mota (isolotto tipico della laguna di Grado) all’interno di un casone col tetto di paglia (abitazione tradizionale dei pescatori). I presepi in mostra provengono da diverse parti del Friuli VG, d’Italia e anche da alcuni Paesi europei. Nei giorni dell’esposizione, sarà possibile partecipare alle visite guidate gratuite, organizzate grazie al Giropresepi, durante le quali si scopriranno lavorazioni, tecniche, storie, segreti di questi piccoli capolavori di abilità manuale.In concomitanza con i giorni di apertura della Rassegna dei presepi, si svolgerà pure il Grado Heritage 452, il cui nome fa riferimento all’anno in cui Attila saccheggiò la vicina Aquileia. Questa suggestiva e vivacissima rievocazione storica dedicata all’antica isola di Grado animerà il centro storico tra luci, suoni, spettacoli e gastronomia durante il Ponte dell’Immacolata, dall’8 al 10 dicembre. Per l’occasione, l’ “Isola del Sole” recupererà le sue tradizioni e la sua storia con la partecipazione straordinaria e coinvolgente dei componenti del gruppo della Legio I Italica. Nel cuore della Grado antica, si snoderà un percorso alla scoperta dell’eredità culturale del borgo che fu scalo marittimo romano e rifugio per gli aquileiesi in fuga da Attila (il terribile re degli Unni) e, in seguito, sede patriarcale e importante avamposto veneziano. La rievocazione storica, gli spettacoli, la riproposizione delle tradizioni enogastronomiche del passato, riporteranno i visitatori indietro nel tempo e faranno comprendere loro le origini e l’unicità di un territorio sospeso fra terra e mare, plasmato dalla storia, dall’incontro dei popoli che ne determinarono le sorti e che hanno lasciato importanti testimonianze archeologiche ancora ben visibili.
Durante tutto il periodo delle feste Grado sarà animata da un ricco calendario di eventi, per grandi e piccoli. Fra l’altro, nei giorni pre-natalizi, sulla diga Nazario Sauro (di fronte al mare) sarà allestita una pista di pattinaggio, che consentirà agli appassionati di ogni età di abbinare, in una posizione unica, sport e divertimento.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova rassegna del Tatum art di Palermo

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 settembre 2018

Palermo. Lunedì 24 settembre al Tatum art di Palermo inizia – con un primo set alle 19,30 e un secondo alle 21,30 – “Jazz in fall”, la nuova rassegna del Tatum art di Palermo, in via dell’Università 38 (traversa di via Maqueda, a pochi passi dalla facoltà di Giurisprudenza), spazio per la musica di qualità creato e ideato da Toti Cannistraro e Francesco Costanzo.
A “sbagnare” musicalmente il palco sarà il Joy Garrison quartet. Joy Garrison, newyorchese e figlia d’arte, comincia a cantare sotto la guida di suo padre Jimmy Garrison, per anni contrabbassista dello storico quartetto di John Coltrane. Ha cantato nei più importanti locali di Manhattan al fianco di musicisti come Barney Kessel, Cameron Brown, Billy Heart, Ronnie Matthews, Hank Jones, Kevin Hubanks, Alberta Hunter solo per citarne alcuni. Il jazz, il gospel, il soul, il blues, il funk sono le sue passioni. Da molti anni in Europa, ha all’attivo sei album all’attivo. Fa concerti in tutta Europa, proponendo la sua musica che attraversa tutte le forme espressive che il suo talento le consente. Numerose le partecipazioni a trasmissioni televisive e radiofoniche come solista o al fianco di artisti come Zucchero, Carmen Mc Rae, Giovanni Tommaso, Tony Scott, Renzo Arbore, Romano Mussolini, Gloria Esteban e tanti altri.Con lei sul palco: Valerio Rizzo al piano, Stefano India al basso e Giuseppe Urso alla batteria.
La rassegna continuerà nei giorni a seguire. Il 7 ottobre c’è il Tittarelli Presti quintet, il 17 ottobre Ricky Margitza italian quartet, il 23 ottobre Joel Frahm trio, l’1 novembre Martin wind trio featuring Gary Versace e Matt Wilson, il 5 novembre Steve Kuhn trio, il 15 novembre Carlo Atti quartet, il 25 novembre Bill Carrothers, il 4 dicembre Alessandro Lanzoni quintet, il 13 dicembre The new messangers. Partecipare allo spettacolo di Joy Garrison costa 8 euro il set delle 19,30, 12 euro quello delle 21,30.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Argenta: torna la rassegna “Oro d’Argenta”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 agosto 2018

Argenta (Ferrara) Da venerdì 7 a domenica 9 settembre torna Oro d’Argenta, il cuore gustoso della storica Fiera d’Argenta, alla 61° edizione. Questa edizione di Oro d’Argenta è sostenuta dalla Destinazione Turistica Romagna, le cui finalità del piano di promozione turistica sono legate alla valorizzazione dell’enogastronomia regionale e delle identità dei territori a livello nazionale; elementi fondamentali delle elaborazioni innovative avanzate dagli chef stellati presenti nella rassegna.
Anche quest’anno piazza Garibaldi sarà il quartier generale della rassegna che valorizza i sapori e le atmosfere delle valli del parco del Delta del Po, patrimonio Unesco, ma anche delle altre regioni d’Italia. La manifestazione sarà l’occasione, infatti, per un viaggio nel gusto tra alcune delle eccellenze agroalimentari del territorio, dalla vasta gamma dei Bia CousCous, prodotti dall’azienda leader in Italia per produzione e commercializzazione di cous cous e al primo posto nel mondo per la produzione di cous cous bio, ai prodotti della Coop Giulio Bellini caposaldo nelle produzioni agricole di qualità del territorio, con i prestigiosi vini di Tenuta Garusola del Consorzio Bosco Eliceo, dalle farine di Sima, leader nei prodotti di macinazione di alta qualità bio, alle patate e cipolle di Ruggiero Spa, azienda principe nella commercializzazione nazionale di queste orticole fino alla frutta di Spreafico, come la pera Angélys, prodotta nel rispetto dell’ambiente e senza l’impiego di trattamenti per la conservazione, che si inserisce in un ampio quadro di produzioni di eccellenza nazionali ed internazionali. Il “palcoscenico del gusto” di Oro d’Argenta sarà aperto anche ai prodotti enogastronomici che hanno reso celebre l’Emilia Romagna in tutto il mondo: l’aceto balsamico di Modena, il Parmigiano Reggiano, il Sale di Cervia, i Marinati di Comacchio, il Pane Ferrarese con il grano Gentil Rosso di Ro Ferrarese.
Il programma della rassegna prosegue anche al tramonto del sole con un calendario di spettacoli e concerti gratuiti in piazza Garibaldi. Venerdì sera si ride con Giobbe Covatta, uno degli attori più amati dal pubblico che si divide tra teatro, televisione, cinema e scrittura che sarà protagonista dello spettacolo “La divina commediola”. Il comico napoletano interpreta la sua spassosa versione della Divina Commedia, totalmente dedicata ai diritti dei minori. Sabato sera la musica del dj-set, mentre domenica alle ore 17 si ride con l’umorismo raffinato di Dario Vergassola, protagonista dello spettacolo “Sparla con me”, che prende spunto dai successi televisivi di Parla con me e ripercorre a ritroso la strada segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione familiare con l’impertinente suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia e i suoi ricordi di bambino mettendo in scena l’esilarante sconcerto di chi si rende conto che solo una risata potrà seppellire la vacuità, il silicone e il sorriso a trentadue denti. Lunedì cala il sipario di Fiera di Argenta con il concerto degli Stato Sociale, il gruppo pop che farà ballare, a partire dalle ore 21:30, tutto il pubblico della rassegna. Dopo la fortunata avventura sanremese con un “Una vita in vacanza” la band bolognese torna ad esibirsi di fronte al proprio pubblico portando sul palco ogni volta qualcosa di completamente inaspettato: groove elettronici, rime e melodie che ti si incollano al cervello per un live che è una vera e propria forza della natura. http://www.fieradiargenta.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna di piante, fiori, frutti dimenticati, prodotti di alto artigianato e dell’agricoltura

Posted by fidest press agency su domenica, 12 agosto 2018

Piacenza. Sabato 6 e domenica 7 ottobre 2018 (Orario: sabato 6 e domenica 7 ottobre, dalle ore 9 alle 18.30) il Castello di Paderna a Pontenure (PC) ospita la ventitreesima edizione di “Frutti Antichi”, rassegna di piante, fiori e frutti dimenticati e prodotti di alto artigianato e agricoltura promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza. Le protagoniste sono le piante a fioritura autunnale, esposte con i loro straordinari colori nel parco del castello, mentre nella grande corte agricola gli ortolani mostrano il raccolto dell’annata e vendono prelibatezze di stagione. Gli espositori arrivano da diverse regioni italiane; con loro anche talentuosi artigiani che valorizzano antichi mestieri, per far conoscere le loro opere uniche, e agricoltori che coltivano e si prendono cura della terra con metodi sostenibili.Durante le due giornate della manifestazione, i visitatori possono partecipare a un ricco programma di eventi collaterali, tra laboratori creativi per grandi e piccoli, incontri con ricercatori e operatori del settore all’insegna della promozione di stili di vita più vicini alla natura, conversazioni su tematiche ambientali ed alimentari.I contributi raccolti in occasione della manifestazione saranno destinati alla valorizzazione e al recupero dell’Orto delle Monache sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC).
Prezzi: Ingresso a contributo minimo di 7 euro; 5 euro per gli iscritti FAI e per i possessori della Card del Ducato. Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni e per chi si iscrive al FAI in occasione della manifestazione.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La rassegna “incontro con l’autore” ospita Luigi Lusenti

Posted by fidest press agency su domenica, 10 giugno 2018

”Rescaldina martedì 12 giugno alle 21,Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese ingresso libero ospita Luigi Lusenti. Il giornalista e scrittore presenta il suo ultimo lavoro “Colazione a Sarajevo – frammenti di una guerra” (Mescalina editore 2018); più che un reportage della guerra nei Balcani, l’espressione di uno stato d’animo sugli avvenimenti successi.
Di fatto, “Colazione a Sarajevo” esce più di vent’anni dopo i fatti che vengono narrati. L’autore, Luigi Lusenti, fra il 1991 e il 1996, ha partecipato attivamente a manifestazioni per la pace sia nelle più sicure retrovie dell’Unione Europea sia, in prima linea, sotto i palazzi minacciosi degli oligarchi jugoslavi, ha attraversato più volte i territori in guerra per spedizioni di soccorso, è stato corrispondente del Manifesto, ha avuto un ruolo di primo piano in operazioni quali Telefonski Most. Nel libro l’autore recupera dichiarazioni e commenti di una pluralità di persone incontrate in questi anni: sindaci, scrittori, militari, politici. Il risultato non è solo un resoconto di quello che Lusenti ha raccolto nella sua attività di corrispondente, ma è anche uno sguardo non del tutto pacifico sugli avvenimenti successi. Eventi che hanno portato a galla le contraddizioni e paradossi presenti nel labirinto geografico e sociale dei Balcani.
La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito dalla Cooperativa ARCADIA insieme con altre associazioni del territorio. È diventato ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Manifestazione “Di Freisa in Freisa”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 maggio 2018

Chieri (Torino) mercoledì 30 maggio alle 11,30 nella Sala Consiglieri di Palazzo dal Pozzo della Cisterna, sede storica della Città Metropolitana di Torino, in via Maria Vittoria 12 in una conferenza stampa saranno illustrate le novità della manifestazione annuale della Città di Chieri e del Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione delle D.O.C. Freisa di Chieri, che si propone di valorizzare un vitigno autoctono con più di cinque secoli di storia. Diventata una rassegna regionale d’eccellenza della cultura enogastronomica locale, “Di Freisa in Freisa” è stata inserita nel programma degli eventi off del Bocuse d’Or Europe 2018.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna “Jazz Vanguard” a Palermo

Posted by fidest press agency su domenica, 4 marzo 2018

Palermo 6 marzo alle 19,30 e alle 21,30, protagonisti del nuovo appuntamento della rassegna “Jazz Vanguard” al Tatum Art di Palermo, in via dell’Università 38 (traversa di via Maqueda, a pochi passi dalla facoltà di Giurisprudenza), spazio per la musica di qualità creato e ideato da Toti Cannistraro e Francesco Costanzo.Lo stile percussivo di Nemeth, la tecnica mirabolante e il suo straordinario senso del tempo lo hanno portato in poco tempo da Budapest alla scuola Berklee di Boston, fino alla consacrazione nel mondo del jazz newyorkese. Stasera il suo repertorio conterrà molti pezzi originali e alcuni brani tradizionali caratterizzati da una ricca varietà ritmica ma anche da alcun i brani popolari ungheresi nelle cui melodie sembrano incontrarsi la cultura musicale nordica, askenazita, zingara e mediorientale. Assieme a Nemeth ci saranno il pianista ungherese Tzumo Arpad, nato da una famiglia di origine zingara a Budapest nel 1980. Ultimo ma non ultimo, del trio fa parte Gregory Tardy, uno dei nomi che contano sulla scena jazz americana attuale. L’ingresso costa 10 euro per il turno delle 19,30, 15 euro per lo show delle 21,30.
Jazz Vanguard tornerà l’11 marzo con l’Iverson Sanders Rossy jazz trio. Il 3 aprile c’è l’Eddie Gomez trio, il 9 aprile Danilo Rea trio feat. Ares Tavolazzi & David King, il 12 aprile Nillson Matta & Chico Pineiro Brazilian mood, il 26 Aprile Jorge Rossy vibes trio feat. AL Foster e il 15 maggio Aaron Goldberg Trio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il mio Everest”: Mario Angiello espone alla rassegna Le Vie dell’Arte a Cori

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 febbraio 2018

Cori Venerdì 2 Marzo, alle ore 19:00, all’Art Cafè di via Madonna del Soccorso, l’artista di Rocca Massima Rocca Massima (LT) racconterà l’esperienza vissuta e si confronterà con i presenti. Presenterà il reportage fotografico del suo viaggio in Nepal e racconterà la propria esperienza. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 2 Aprile. Organizzatrice dell’iniziativa, Anna Rita Del Ferraro, laureata all’Accademia delle Belle Arti di Roma.
Mario Angiello nasce a Velletri (RM) l’11 Agosto del 1981. Si diploma all’istituto tecnico commerciale e inizia a lavorare nell’azienda metalmeccanica di famiglia. Scopre l’amore per la fotografia a 21 anni quando compra la sua prima macchina fotografica. Il passaggio al sistema reflex avviene per caso e da allora frequenta diversi corsi, dalla luce naturale alla post produzione, e legge un’infinità di testi sulla fotografia. La passione per i viaggi lo porta dal cammino di Santiago all’Islanda in solitaria fino ad arrivare in Nepal per conquistare il campo base dell’Everest. Il reportage di viaggio è il suo stile fotografico.
“Andare sull’Everest, vedere il limite dei confini della terra, è stato un sogno che ha preso forma pian piano: ci sono voluti due anni per organizzare questo viaggio, ma ne è valsa la pena – spiega Mario Angiello – Tra me e l’Everest è nata una storia d’amore, dai momenti duri e fortissime emozioni, di cui ho amato tutto, la fatica di spingersi fino a quasi 6000 metri, il dolore, le vesciche, il fiato corto, il cibo scarso, il freddo della notte e il mal di montagna. Vedere l’Everest davanti a me è stata una delle sensazioni più grandi della mia vita. Quella montagna ora è nel mio cuore, anche se probabilmente ci siamo detti addio per sempre.”
Con “Il mio Everest” continua il ciclo di esposizioni in programma nell’ambito della più ampia rassegna “Le Vie dell’Arte”, già patrocinata dal Comune di Cori e dalla Pro Loco Cori, aperta da Caterina Sammartino con i suoi “Ritratti” e proseguita con “L’Arte della Moda” di Clarice Mele e “Disegni” di Laura Mele. Dopo Mario Angiello, altri due artisti si avvicenderanno per un mese ciascuno: Michela Magni (fumettista) e Morris Modena (urban writer).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Laura Mele espone alla rassegna Le Vie dell’Arte a Cori

Posted by fidest press agency su martedì, 23 gennaio 2018

laura mele1laura meleCori (Latina) sabato 27 Gennaio, alle ore 18:00, all’Art Cafè di via Madonna del Soccorso, Laura Mele presenterà per la prima volta a Cori (LT) la sua mostra personale, “Disegni”, aperta al pubblico fino al 28 Febbraio. Durante l’inaugurazione presso il bistrot della proprietaria ed organizzatrice dell’iniziativa Anna Rita Del Ferraro, attenta conoscitrice laureata all’Accademia delle Belle Arti di Roma, sarà possibile sperimentare la bravura della disegnatrice chiedendole di realizzare il proprio ritratto. Laura Mele, di Artena (RM), rivela fin dall’infanzia il suo innato talento nel disegnare: a casa, dove cerca di imitare la sorella maggiore, fashion designer; a scuola, ove le insegnanti le affidano compiti come illustratrice. Il liceo artistico, che frequenta attualmente, non poteva che essere il luogo ideale per coltivare la sua passione, sviluppare una conoscenza ampia sull’arte, affinare le tecniche di disegno e pittura, abbandonare l’autodidattismo e intraprendere la strada verso la professione.
laura mele2Laura Mele3Il suo genere preferito è il ritratto. Mentre realizza l’opera cerca sempre di studiare tutte le espressioni dei soggetti, passando dalla tenerezza al dolore e alla sensualità. Un meccanismo di introspezione che si innesca automaticamente e inconsapevolmente ogniqualvolta inizia un lavoro e che si arresta sol quando è riuscita a catturare le varie sfumature dell’anima su un foglio di carta bianco con pochi tratti di matita e pastello. Una manualità che diventa sempre più meticolosa, fino a trasfigurare i ritratti umani con sembianze animali. Con “Disegni” continua il ciclo di esposizioni in programma nell’ambito della più ampia rassegna “Le Vie dell’Arte”, già patrocinata dal Comune di Cori e dalla Pro Loco Cori, aperta da Caterina Sammartino con i suoi “Ritratti” e proseguita con “L’Arte della Moda” di Clarice Mele. Dopo Laura Mele, la più giovane di tutti gli artisti coinvolti nella manifestazione, altri tre si avvicenderanno per un mese ciascuno: Mario Angiello (fotografo), Michela Magni (fumettista) e Morris Modena (urban writer). (foto: laura mele)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Lina Wertmüller

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 dicembre 2017

Lina WertmüllerRoma martedì 19 dicembre dalle ore 16.30 la Casa del cinema ha scelto di passare le feste di Natale in compagnia di Lina Wertmüller e del suo cinema con una programmazione a lei dedicata e una giornata inaugurale. Dopo la proiezione del documentario di Valerio Ruiz Dietro gli occhiali bianchi, la regista darà il via alle celebrazioni in suo onore davanti al pubblico della Casa del Cinema, insieme agli amici più cari, ai colleghi e ai collaboratori che l’hanno affiancata nel corso degli anni. A seguire la proiezione dell’opera prima della regista: I basilischi (1963). L’intera rassegna è realizzata in collaborazione con Cineteca Nazionale e Rai Teche, ma si ringraziano tutti i produttori che hanno generosamente messo a disposizione i film.
Dal 26 dicembre al 7 gennaio prenderà forma la rassegna vera e propria con l’integrale proposta del suo lavoro per il cinema e una serie di incursioni nella sua produzione televisiva. Una carriera che, oltre a regalare degli autentici capolavori in ambito cinematografico, ha saputo illuminare il racconto televisivo e si è contraddistinta per la rara capacità di spaziare in tutti i generi più popolari arrivando ad appassionare i pubblici più diversi.“Da qualche anno – dice Giorgio Gosetti – abbiamo scelto di dedicare la nostra programmazione da Natale all’Epifania a storie, personaggi, momenti che hanno reso grande il cinema italiano senza per questo restare prigionieri nella gabbia della memoria; avvicinando invece un pubblico giovane e spensierato al grande cinema popolare. Per questo Lina Wertmüller è perfetta con il suo stile personale e irriverente, la sua femminilità indossata come una corazza smagliante e raffinata”.Dopo I basilischi, la sua opera d’esordio del 1963 che verrà presentata nella serata speciale del 19 dicembre insieme al ritratto di Valerio Ruiz (Dietro gli occhiali bianchi), il programma prenderà il via il 26 dicembre con Rita la zanzara (1966) e la prima, spettacolare puntata del Giornalino di Gian Burrasca (entrambi con Rita Pavone), per concludersi il 7 gennaio con Peperoni ripieni e pesci in faccia (2004). In mezzo ci saranno i film più noti, da Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto a Pasqualino sette bellezze, le incursioni nel varietà con Antonello Falqui (Studio Uno), i film per la tv e l’indimenticabile Io speriamo che me la cavo con Paolo Villaggio.
Nata il 14 agosto e battezzata Arcangela Felice Assunta Wertmüller von Elgg Spanol von Braueich, con ascendenze lucane e svizzere ma cresciuta a Roma, Lina è stata allieva dell’Accademia Teatrale di Pietro Sharoff, animatrice di spettacoli di burattini, autrice e regista alla radio e in televisione, aiuto regista di Federico Fellini, regista acclamata e invidiata, prima donna ad ottenere la candidatura all’Oscar per la regia, insignita del Golden Globe nel 2009 e del David di Donatello nel 2010, cittadina onoraria di Napoli. Ha diviso tutta la vita con lo scenografo Enrico Job in un felice sodalizio umano e artistico. (foto:Lina Wertmüller)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conclusa la 41° edizione del Premio Tenco dedicata alle Terre di Mare

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 ottobre 2017

luigi tencoAd aprire la Rassegna è stato GIULIANO SANGIORGI dei Negramaro, per la prima volta al Premio Tenco, che, diretto dal Maestro Mauro Ottolini con l’Orchestra Giovanile di Sanremo, si è esibito in un omaggio a Luigi Tenco con l’esecuzione di Vedrai Vedrai, Lontano Lontano, Un giorno dopo l’altro e Mi sono innamorato di te. Una dedica anche al Salento, in linea con il tema del Premio Tenco 2017 delle culture musicali delle Terre di Mare, con Lu rusciu de lu mare.A chiudere, ieri sera, l’assegnazione del PREMIO TENCO Artista dell’anno a VINICIO CAPOSSELA che si è esibito in “Cordàmi”, un set esclusivo che ha visto la partecipazione di Juan Carlos “Flaco” Biondini e Jimmy Villotti. Un ensemble di strumenti a corda trova il suo collegamento con le reti e che si usano in mare, così come gli ormeggi.
Nella ricca tre giorni sono stati consegnati i Premio Tenco come operatori culturali a MASSIMO RANIERI, che si è esibito con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta da Mauro Pagani e al il fadista portoghese CAMANE’.La giornata di apertura è stata dedicata ai vincitori delle TARGHE TENCO 2017: Lastanzadigreta, Ginevra Di Marco, Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro, I musicisti di Lolli e Brunori Sas.Quindi si sono susseguiti sul palco dell’Ariston durante la tre giorni: la cantantessa Carmen Consoli,Juan Carlos Flaco Biondini, Peppe Voltarelli, i giovani e poliedrici Dinatatak, Massimo Priviero, Sergio Cammariere, Alessio Arena, Ex-Otago, Gualtiero Bertelli e Bobo Rondelli.“Guastatori” delle serate: David Riondino ed Enrico Rustici.
Affollato anche il Palafiori per il Convegno “CANTAUTORI A SCUOLA”, condotto da SERGIO STAINO, che ha visto la partecipazione – tra gli altri – della ministra all’Istruzione, VALERIA FEDELI, del musicista FRANCO MUSSIDA e cantautore nonché professore ROBERTO VECCHIONI.Come annunciato, il Premio Tenco 2017 è stato occasione per vedere i risultati di un progetto lungo un anno, fatto di produzioni culturali del Club Tenco: libri, dischi tematici, eventi (come Il Tenco Ascolta) e il potenziamento della pubblicazione della rivista “Il Cantautore”. Il volume Multifilter, che ha in allegato un doppio Cd, è andato in questo senso: un lavoro di ricerca sul mito e la memoria della figura del padre nella canzone al quale, sotto la regia di Sergio Secondiano Sacchi, hanno collaborato prestigiose firme, cantautori e studiosi della musica d’autore. Tra gli eventi collaterali le presentazioni musicali alla Pigna, la parte vecchia di Sanremo.
La Rassegna della Canzone d’Autore (Premio Tenco 2017) è stata organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Casinò di Sanremo, Regione Liguria, Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, Coop Liguria e Royal Hotel. Media partner della manifestazione Rai Radio1.La regia delle serate è stata affidata ad Arturo Minozzi e Giuseppe Marco Albano, direttore della fotografia è stato Marco Lucarelli. (foto: luigi tenco)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quinta rassegna “Artisti per NUVOLARI” 2017

Posted by fidest press agency su sabato, 5 agosto 2017

artisti per nuvolariCastel d’Ario (Mn) Casa Museo Sartori via XX Settembre, 11/13/15 Inaugurazione: Domenica 10 Settembre 2017, ore 11.00. La Casa Museo Sartori di Castel d’Ario (Mantova) in via XX Settembre 11/13/15, dal 10 Settembre al 15 Ottobre 2017 presenta la quinta rassegna “Artisti per NUVOLARI” 2017. La mattina dell’inaugurazione, Domenica 10 Settembre, passerà appositamente per via XX Settembre davanti alla “Casa Museo Sartori” di Castel d’Ario, dalle ore 10.00, la manifestazione d’auto storiche “AMAMS Caffè veloce a Castel d’Ario” organizzata da AMAMS Tazio Nuvolari. La sosta delle autovetture avverrà nella Piazza del Castello e gli equipaggi partecipanti si recheranno a visitare la rassegna d’arte per rendere un omaggio al campione Nuvolari.
La mostra, che nasce da un’idea e progetto di Adalberto Sartori, gode dei patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di Castel d’Ario, Comune di Mantova, Automobile Club Mantova, Museo Tazio Nuvolari, Amici del Museo Tazio Nuvolari, AMAMS Associazione Mantovana Auto e Moto Storiche Tazio Nuvolari, Mantova Corse, Ecomuseo della risaia, dei fiumi, del paesaggio rurale mantovano, Rotary Club Mantova Est Nuvolari e ProLoco di Castel d’Ario.
La mostra “Artisti per NUVOLARI” si inaugurerà Domenica 10 Settembre alle ore 11.00, con interventi di Arianna Sartori curatrice della mostra e del catalogo, Beniamino Morselli Presidente Provincia di Mantova, Daniela Castro Sindaco di Castel d’Ario, Mattia Palazzi Sindaco di Mantova, Giancarlo Pascal Presidente Museo Tazio Nuvolari di Mantova e Presidente Automobile Club Mantova, Attilio Facconi storico e autore del testo di presentazione del catalogo, Maria Gabriella Savoia ‘Casa Museo Sartori’ e autrice del testo critico del catalogo e alla presenza degli artisti che sono stati invitati dalla curatrice della mostra Arianna Sartori a realizzare appositamente un dipinto o una scultura in omaggio al pilota Tazio Nuvolari.
In mostra sono esposti 53 opere, tra dipinti e sculture, realizzate da: Baglieri Gino, Baldassin Cesare, Benedetti Laura, Biagioni Emanuele, Bianco Lino, Bocelli Giuseppe, Bonafini Annalisa, Bongini Alberto, Budini Gianfranco, Candiano Carmelo, Capraro Sabina, Castaldi Domenico, Cerri Giovanni, Chiappa Tommaso, Corsucci Umberto, Cortellazzi Rossano Simone, Cristini Filippo, D’Ambrosi Diego, Davanzo Walter, Diazzi Roberta, Ferraris Giancarlo, Ferri Massimo, Ferro Davide, Filippini Claudio, Fonsati Rodolfo, Gravina Aurelio, Lengua Antonio, Luchini Riccardo, Luglio Corrado, Marzelli angelo rinaldiPasquale, Merlo Alessandro, Miano Antonio, Mini Daniele, Minto Maria Grazia, Molinari Mauro, Monga Paolo, Musi Roberta, Orlandini Fabrizio, Paolini Parlagreco Graziella, Perna Vincenzo, Pilon Valerio, Pirondini Antea, Poli Gabriele, Rameri Alessandra, Romani Massimo, Romani Maurizio, Rossato Kiara, Sanna Alessandro, Santoli Leonardo, Scotto Aniello, Trombini Giuliano, Zamboni Nicola, Zoli CarloNel corso della rassegna si svolgeranno diverse
Sabato 16 Settembre, dalle ore 14.30, il CLUB 8VOLANTI farà giungere a Castel d’Ario da Mantova il corteo delle auto storiche che partecipano al “3° Concorso d’Eleganza per auto storiche Città di Mantova. La più bella del reame”, ed effettueranno il passaggio dinanzi alla “Casa Museo Sartori”, la successiva sosta delle auto nella Piazza del Castello e visita degli equipaggi alla mostra in onore del pilota Nuvolari.
Domenica 17 Settembre, dalle ore 13.00, la scuderia MANTOVA CORSE, ha previsto per il “GRAN PREMIO NUVOLARI”, il passaggio di 300 auto storiche per Castel d’Ario e per via XX Settembre dove ha sede “Casa Museo Sartori”, ed una sosta veloce nella Piazza del Castello.
Domenica 17 Settembre, alle ore 17.00, nel cortile interno di “Casa Museo Sartori” si svolgerà lo spettacolo “LA DECIMA MUSA” di Ennio Castellani (Burattini di Maurizio Gioco. Costumi dei burattini di Ennio Castellani. Musiche di Francesco Bellomi. Burattinai: Maurizio Gioco e Barbara Caracciolo), inoltre l’esposizione di alcuni abiti dello stilista Ennio Castellani.
(Catalogo: 144 pagine con presentazione storica di Attilio Facconi e testo critico di Maria Gabriella Savoia, riproduce le 53 opere, le 53 biografie degli artisti e riporta i contenuti in italiano ed inglese – Archivio Sartori Editore, Mantova. € 25,00) Orario: Sabato 15.30-19.00 – Domenica 10.30-12.30 / 15.30-19.00. Ingresso: libero.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tutti i numeri della rassegna Giffoni Innovation Hub

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

giffoni450 giovani innovatori per la community del Dream Team di Giffoni Innovation Hub per un totale di 5 paesi nel mondo. 40 i protagonisti dell’edizione numero 3 della rassegna di innovazione Next Generation, promossa a Giffoni Valle Piana nell’ambito del Giffoni Film Festival. Talenti provenienti da Italia, Messico e Svezia, che hanno incontrato 50 ospiti e mentor tra imprenditori ed esperti di innovazione e comunicazione. E ancora, 100 studenti che hanno partecipato alla maratona di pitch A Scuola di Startup Experience, 5 università coinvolte (Federico II di Napoli, Università di Salerno, Università di Lund in Svezia, Tec di Monterrey in Messico, George Washington University negli States) e 5 i progetti presentati dal Dream Team: Cinema Box, scatola che offre allo spettatore l’opportunità di gustare cibi made in Italy di alta qualità durante la proiezione di un film; My eyes are yours, interactive storyteling che accompagna il pubblico dietro le quinte del festival di Giffoni; E-Commerce Giffoni, store online dove acquistare prodotti per giovani griffati Giffoni; Giffoni Manager, gioco educativo-gestionale che trasformerà il giocatore nel direttore di un festival del cinema; Future by Lund, nato dalla collaborazione con i partner svedesi di The Creative Plot che prevede la creazione di un festival dedicato a scienze e tecnologia a Lund, in Svezia. 2000 i ragazzi intervistati per Giffoni Big Data, ritratto dei nativi digitali che ha ribaltato molti luoghi comuni sui Millennial, trasformando il festival in una piattaforma per produrre enormi quantità di dati sui ragazzi. 4 i workshop e 4 le round table su industrie creative, intelligenza artificiale, animazione, realtà virtuale e giffoni1un focus sullo stato dell’innovazione in Campania, durante il quale è stata annunciata una intesa tra Giffoni Innovation Hub e la iOS Developer Academy di Napoli. 1 modello di business internazionale – Giffoni Business Case promosso dal Lisa Lab dell’Università di Salerno e dalla George Washington University – e 5 ospiti istituzionali, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione, Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia, Valeria Fascione, assessore alle startup, all’innovazione e all’internazionalizzazione della Regione Campania, Corrado Lembo, procuratore capo di Salerno, e una delegazione della Corea del Sud. “Con il lavoro dell’Hub – spiega Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub – quest’anno abbiamo consolidato nuove alleanze con le più alte eccellenze di Svezia, Messico, Corea del Sud. L’intreccio di idee, conoscenze, progettualità sarà il cuore dei nostri rapporti che faranno decollare la nostra mission non solo a Giffoni ma anche in altre realtà, partendo dai nostri talenti. Qui c’è contaminazione tra arte, innovazione e soprattutto lavoro, perché Giffoni vuole investire Giffoni2e lavorare nelle industrie creative e culturali. Questo Paese offre un paesaggio meraviglioso, un cibo incredibile e anche connessioni. Giffoni ha creato connessioni per 47 anni grazie al cinema, noi con l’Hub lo facciamo con i talenti dell’innovazione per fare della creatività un motore dell’innovazione di questo paese. Un’opportunità per condividere emozioni, storie, energie e per costruire insieme qualcosa di grande”. “In questa terza edizione – aggiunge Orazio Maria Di Martino, COO di Giffoni Innovation Hub – abbiamo fatto grandi passi in avanti, un esempio è il progetto Giffoni Big Data, che ci ha permesso di conoscere a fondo il mondo dei giffoner e non solo, scoprendone abitudini, passioni, ambizioni, speranze e molto altro ancora. Il progetto ha ancora molto da dire e ha contribuito a far entrare il mondo Giffoni, di diritto, nei business case in studio presso l’Università di Washington e quella di Salerno. Questo è un punto di partenza per i ragazzi del Dream Team. Riusciremo, anche grazie a loro, a fare cose sempre più importanti in un contesto già stupendo come quello di Giffoni”. (foto: giffoni)

Posted in recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

XXI° edizione della Settimana Enogastronomica Italiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 luglio 2017

enogastronomica1enogastronomicaSanta Margherita di Pula (Cagliari). La rassegna che si svolgerà presso il Forte Village di Santa Margherita di Pula (Cagliari), considerato uno dei migliori e più importanti resort internazionali, ospiterà la “Settimana Enogastronomica Italiana”, arrivata all’importante traguardo della XXI° edizione si aprirà martedì 4 luglio p.v. con una serata dedicata al Pimonte e valle d’Aosta e la presentazione del programma che si svolgerà fino all’11 luglio proponendo le eccellenze della gastronomia italiana. Diversi i temi gastronomici di questa importante rassegna che alterna cucine regionali (sono 5 le regioni selezionate per questa edizione: Piemonte e Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Liguria e Lazio) a cucine tematiche a base di erbe aromatiche, fiori, dieta mediterranea. Quattro i bravissimi chef selezionati dall’Associazione e che firmeranno i menù della migliore produzione enogastronomica regionale con piatti della tradizione, semplici, innovativi e genuini. In ordine di serata gli chef, che si alterneranno ai fornelli del Forte sono: Federico Fava, Federico Lanteri, Gianfranco Calidonna e Roberto Dominizi.
Attraverso lo show cooking e l’esposizione della produzione enogastronomica regionale, accompagnate da un’intensa attività di divulgazione e distribuzione di materiale informativo, l’Associazione Ristoranti della Tavolozza cercherà di valorizzare il territorio, l’ambiente, le risorse agroalimentari e l’artigianato di fronte ad una clientela importante e internazionale. La direzione del Forte Village ha raccolto la sfida di coniugare l’aspetto gastronomico con quello turistico e culturale, enogastronomica2affidando all’Associazione “I Ristoranti della Tavolozza” l’organizzazione dell’evento. L’Associazione, fin dalla costituzione, ha cercato di esaltare la “Cucina di territorio” che significa ospitalità, tipicità, creatività e scoperta d’interessanti percorsi nella cultura, nell’arte e nel costume, facendo diventare il cibo testimone di memoria e storia.
Gli organizzatori presentano così l’edizione del ventennale della manifestazione: “E’ una edizione per noi particolarmente importante sia perché raggiunge il traguardo di 21 anni sia perché è il terzo anno senza Claudia Ferraresi, la sua ideatrice e promotrice. Ogni regione italiana vanta una diversa tradizione gastronomica ed è proprio la cucina a rispecchiare il territorio, a esaltarne i colori e i profumi attraverso una lunghissima lista di piatti e preparazioni. Non è stato facile selezionare le regioni partecipanti proprio per la grande varietà di prodotti tipici e di preparazioni gastronomiche, che rappresentano una grande ricchezza del nostro paese. Agli ospiti del villaggio, proponiamo un viaggio tra le specialità regionali, permettendo la scoperta di territori con prodotti, vini e piatti tipici di particolare varietà. Il programma della XXI° edizione metterà in mostra prodotti e piatti innovativi insieme a preparazioni tradizionali, una cucina semplice e genuina, dove anche l’assaggio di una fetta di formaggio e un bicchiere di vino permette di percepire le tradizioni e i valori del territorio”. (Christian Flammia + foto enogastronomica)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna di danza organizzata da Bricolage Dance

Posted by fidest press agency su domenica, 11 giugno 2017

danzadanza1Roma Teatro Trastevere il 13 giugno alle ore 21:00. Una serata di spettacoli di danza dove quattro compagnie con stili molto diversi porteranno estratti dei loro spettacoli più famosi.Si esibiranno le compagnie: Ownroot Dance di Silvio Tufanari, Bricolage Dance Movement di Michela Mucci, Free Soul di Margherita Giordano e la Compagnia Sakuntala di Aurora Pica; accanto a queste, compagnie giovani di comprovata esperienza, sarà sul palco il gruppo Bricolage Young Team, formata da giovanissimi, che porterà il lavoro sviluppato in un anno di studio insieme alla coreografa Michela Mucci. Bricolage Dance Movement (BDM) è una compagnia di danza fondata da Michela Mucci e Anna Buonomo nel danza22007 che ha sede sia a Roma che a Londra e crea spettacoli per teatri e festival in Italia e all’estero: fra i più prestigiosi l’Accademia Nazionale di Danza, il Teatro Greco, il Teatro Olimpico, Roma, il Nottingham Playhouse di Nottingham, Dèda Theatre di Derby, Robin Howard Dance Theatre, Stratford Circus di Londra e il Theater Tuchlaube di Aarau, Svizzera. Le creazioni più recenti sono state supportate da Arts Council of England, Trinity Buoy Wharf Trust, University of East London, Ortsbürgergemeinde Aarau, Aargauer Kuratorium, NAB-Kulturstiftung. BDM, fin dall’inizio, concentra tutte le sue forze sull’impegno tecnico dei danzatori e sulla costruzione accurata delle sue coreografie, unisce il classico all’innovazione cercando un nuovo equilibrio fondato sulla tecnica e aperto verso l’espressione delle proprie emozioni. L’intenso lavoro in sala è evidente nelle rappresentazioni e negli spettacoli della compagnia,attraverso questo si afferma negli anni la cifra stilistica di Bricolage Dance Movement. (foto: danza)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rassegna “Riso & Rose in Monferrato 2017”

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

enogastronomiacasale monferratoDa Sabato 13 a Domenica 28 Maggio continua fra Piemonte e Lombardia la ricca rassegna “Riso & Rose in Monferrato 2017” Dalla pianura alla collina, dall’acqua al vino, c’è una terra che in primavera si rianima grazie a centinaia di eventi inseriti in un’unica grande rassegna: Riso & Rose in Monferrato 2017. Oltre trenta le località coinvolte fra Piemonte e Lombardia e tra quattro province (Alessandria, Asti, Pavia e Vercelli) rallegrate da una girandola di appuntamenti per tutti i gusti: dalle visite a castelli, mulini, aziende e infernot (le tipiche cavità sotterranee dell’area piemontese riconosciuta “patrimonio dell’umanità”) alle esposizioni artistiche, dai concerti musicali alle iniziative en-plein air come mercatini, camminate, pedalate ed ancora sagre, incontri ed eventi sportivi.Un vero tributo ad un territorio ricco e sempre più rivolto verso il turismo. Alcune proposte?
A Casale Monferrato (Al), capitale del Monferrato Unesco, sabato 13 maggio (ore 17) la musica sarà protagonista con l’Accademia Filarmonica che ospiterà il Gran Concerto di chiusura Ars canto Giuseppe Verdi con il Coro di voci bianche e giovanile del Teatro Regio di Parma. Nel weekend torna l’appuntamento con “Casale Città Aperta”, per conoscere i monumenti e i musei cittadini: porte aperte per il Castello del Monferrato con le mostre ad ingresso gratuito, il Teatro Municipale, la Torre Civica la Chiesa di Santa Caterina, la Chiesa di San Michele, il Palazzo Vitta, l’antichissima Cattedrale di Sant’Evasio e la chiesa di San Domenico. Domenica 14 maggio vanno in scena “Monferrato: sport outdoor con “Il Po per i Bambini” e la pedalata urbana “Bimbimbici”. Inoltre attendono i turisti il Mercatino dell’Antiquariato sabato e domenica, e (nella giornata di domenica) il Mercatino “Doc Monferrato Tipico & Shopping nel centro storico e il Mercatino Florovivaistico.
Tanti gli appuntamenti neo borghi del Monferrato: domenica 14 maggio (ore 9-20) Ozzano Monferrato (Al) propone “Rosantico”. Il borgo sarà tutto da scoprire, con visite guidate fra chiese e infernot. Inoltre esposizioni di utensili, arnesi e macchinari della storia contadina, visite al Museo del Minatore, fotografie e trofei calcistici, mostra antichi mestieri ed ancora mercatino agroalimentare, passeggiate a cavallo per bambini e spettacolo folk.
infernotmonferrinaDomenica all’insegna del gusto a Valmacca (Al) con “Riso & Rose e Sagra dell’Asparago” mentre a Pecetto di Valenza la natura è protagonista sabato e domenica con la manifestazione “Dea Natura” con tante pratiche di benessere en plein-air.A Cella Monte domenica 14 maggio ha luogo “Le colline sono in fiore” con mercatino, musica, visite guidate agli infernot, il concerto Monferrato Classic Festival e la passeggiata di “Camminare il Monferrato”. Visite guidate anche presso il Centro di Interpretazione del Paesaggio del Po a Frassineto Po (Al) mentre a Pontestura (Al) sabato 13 maggio (ore 17) inaugura presso il Deposito Museale di via Roma 12 “Il Gioco dell’Arte”, esposizione di opere e bambole della collezione del noto artista e collezionista Enrico Colombotto Rosso e a Cuccaro (Al) va in scena “Rose & Spose” presso il Ristorante Vineria Porrati.
Per maggiori informazioni sugli eventi è possibile contattare: IAT (ufficio turistico), tel.0142 444330 o rivolgersi direttamente presso gli infopoint presenti in ogni paese oppure consultare il sito http://www.monferrato.org.
E nei weekend di eventi tornano i menù speciali, ghiotte occasioni nato dal progetto di accoglienza realizzato da Mon.D.O. in collaborazione con Club di Papillon e l’ASL AL, per proporre ai turisti piatti tipici e salutari del territorio.
Nei weekend del 20-21 e 27-28 maggio nuove carrellate di eventi fra i quali degustazioni e Cantine Aperte, manifestazioni motoristiche con piloti di fama mondiale, la speciale tappa piemontese della Settimana Vivaldiana nazionale e il grande mercatino florovivaistico di Coniolo Fiori, fra i più frequentati d’Italia (vedi programmi allegati).La manifestazione Riso & Rose in Monferrato 2017 è realizzata con il sostegno e patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e con il Patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Alexala, Associazione Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte Langhe–Roero e Monferrato, Ecomuseo della Pietra da Cantoni, Ente di Gestione dei Sacri Monti.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »