Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘rca’

Obbligo di copertura RCA dei veicoli

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

Desta forte preoccupazione l’orientamento assunto dalla Corte di Giustizia Europea che negli ultimi anni, attraverso diverse sentenze, ha sancito l’obbligo di copertura per la responsabilità civile auto (RCA) per tutti i veicoli che si trovano nelle condizioni di poter circolare.
Una norma che, se interpretata in questa direzione, comprenderebbe anche tutti quei veicoli inutilizzati, ad esempio custoditi in aree private, in box, garage, terreni, rimessaggi.In questo modo verrebbe meno la possibilità, per molti utenti, di usufruire della sospensione della polizza oppure di stipulare polizze assicurative di carattere temporaneo. Il danno, per le tasche dei cittadini, sarebbe enorme. Ma non solo per i cittadini, anche ad esempio per le amministrazioni pubbliche che posseggono veicoli, pullmini e scuolabus che rimangono per lunghi tempi nelle rimesse. Per non parlare delle concessionarie di autoveicoli. Un orientamento inspiegabile, che deve essere superato attraverso un’interpretazione consona del concetto di “circolazione”, in senso non eccessivamente restrittivo. Condividiamo la necessità di adottare tutte le misure utili a contrastare le truffe e l’evasione in questo ambito, purtroppo ancor ampiamente diffuse, ma riteniamo prioritario che tale azione di contrasto non incida negativamente sui cittadini, penalizzandoli.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

E’ necessario porre un freno al fenomeno dell’evasione assicurativa RCA

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 giugno 2019

Il fenomeno favorito anche dalla diffusione delle assicurazioni false, soprattutto attraverso internet, ha raggiunto oggi livelli allarmanti” così il senatore di Fratelli d’Italia Andrea de Bertoldi membro della commissione permanente Finanze e Tesoro, presentando un’interrogazione sul tema al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli. “Sembra ormai appurato infatti, che il processo di dematerializzazione del contrassegno RC auto, (legge 24 marzo 2012, n.27) che consente di evitare l’obbligatorietà di esposizione del cosiddetto “tagliando assicurativo”, abbia rappresentato -come previsto dal sindacato nazionale agenti di assicurazione (SNA)- un’ ulteriore difficoltà da affrontare e un nuovo stimolo alla diffusione dell’evasione assicurativa invece che risolvere il problema dei veicoli circolanti sprovvisti di assicurazione obbligatoria, penalizzando anche il mercato del settore”.
“Anche il M.I.S.E. rispondendo alla mia interrogazione del 6 giugno scorso si prefiggeva di adottare immediatamente misure efficaci per far cessare tali pratiche abusive. Ritengo opportuno pertanto, introdurre un espresso divieto alla vendita online delle polizze assicurative in generale, reintroducendo anche l’obbligo di esposizione del tagliando cartaceo dell’assicurazione RCA, integrato da un apposito codice anti contraffazione (codice a barre o Q-R code)”.
“Mi auguro che il ministro Toninelli condivida tali criticità e preveda un intervento legislativo finalizzato alla reintroduzione dell’obbligo di esposizione del documento cartaceo e del possesso del certificato di assicurazione, anche per garantire un più efficace controllo da parte delle forze dell’ordine ” conclude il senatore de Bertoldi.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Costo polizze auto in Italia e in Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 18 giugno 2016

stradeSecondo i dati dell’IVASS il costo delle polizze RCA è sceso del 7,5%, mentre il divario con i Paesi Ue è sceso a 150 euro. Per Adoc il divario, in percentuale del 42%, è ancora molto elevato, soprattutto in rapporto al reddito disponibile.
“I costi delle polizze Rca scendono ma i consumatori italiani non hanno avvertito questa riduzione – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – i prezzi, nonostante il calo, continuano ad essere molto rilevanti per le famiglie italiane. Considerando il reddito disponibile, l’incidenza annuale dei costi sostenuti per l’assicurazione è pari al 3,4%. Mentre in Europa, mediamente, l’impatto dell’RCA sul reddito è pari all’1,9%. A conferma del divario, ancora esistente e molto ampio, tra Italia e resto d’Europa. Ad esempio, in Germania si spende in media il 72% in meno che in Italia, in Francia la differenza è del 56%, in Spagna si spende addirittura la metà. E’ evidente che i consumatori italiani continuano ad essere penalizzati, a causa anche di un mercato poco concorrenziale e trasparente, con enormi disparità tra Nord e Sud e con non ancora risolti problemi di frodi e truffe. Oltre al fatto che ancora oggi circolano circa 4 milioni di veicoli fantasma, senza assicurazione, un pericolo enorme per la sicurezza stradale”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rca: polizze sempre più care

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 giugno 2010

Occorre ridurre in modo significativo le tariffe. L’Italia resta un Paese anomalo nel settore assicurativo. Anomalo per il costo dell’Rc auto doppio rispetto a Francia, Spagna e Germania. Anomalo rispetto agli aumenti che anche secondo l’Isvap in Italia sono tre volte rispetto all’Europa. Anomalo rispetto ai mancati interventi del Parlamento per contrastare le crescenti illegalità che potrebbero ridurre in modo significativo le tariffe. Anomalo rispetto all’esigenza di garantire in tutto il territorio centri di liquidazione danni e che invece vengono chiusi, soprattutto nelle aree del Mezzogiorno. Molti sono i provvedimenti presi dall’Isvap per riportare trasparenza nel settore. Per i consumatori occorrono tuttavia ulteriori sforzi per rendere le polizze vita più trasparenti e soprattutto per contrastare nel settore Rc auto il crescente fenomeno dei contrassegni falsi che hanno portato ad un forte aumento dell’intervento del Fondo vittime della strada. Adiconsum chiede al Governo di aprire un tavolo per esaminare tutti i possibili interventi che possono incidere nel contenere o ridurre le tariffe Rc auto.
La stessa Ania in un suo documento afferma la possibilità di riduzione del 38% delle attuali tariffe Rc auto a fronte di interventi di contrasto alle frodi, di una normativa sulle microlesioni, sul risarcimento delle lesioni gravi e sul funzionamento del bonus-malus.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »