Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘realizzare’

Andare all’estero per imparare a conoscersi

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 ottobre 2013

Tour dei Mille Palermo. Roberto Bonzio

Tour dei Mille Palermo. Roberto Bonzio (Photo credit: workingcapitalteam)

Il giornalista, attraverso i suoi “Italiani di frontiera”, in sala Ajace invita i giovani a credere in se stessi e a “stupire”«Bisogna andare all’estero per imparare, ispirarsi, con atteggiamento positivo e curioso. E poi tornare per “spaccare”, per portare innovazione e crescita. Per sorprendere». Portando il motto “think out of the box”, pensare in modo originale, come linea da seguire sempre, il giornalista Roberto Bonzio è intervenuto stasera in Sala Ajace concludendo la prima delle cinque settimane del Future Forum 2013. E così ha motivato, ha spinto alla creatività come “pozione” anticrisi, attraverso storie di “Italiani di frontiera”, il progetto con cui «mi sono cambiato la vita», dice, facendo le valige e trasferendosi con tanto di famiglia negli States. E con cui indubbiamente orienta al cambiamento chi l’ascolta. Il progetto fa parlare chi è partito dal Belpaese, dove magari non riusciva a mettere in campo i propri sogni, ed è diventato imprenditore, scienziato, ricercatore o creativo di successo. Persone attraverso il cui percorso è possibile capire meglio i difetti di casa nostra, sprone per «riconoscersi e battersi per realizzare i propri talenti e le proprie idee», ha detto Bonzio. Per esempio lasciandosi alle spalle quella cultura tutta italiana della diffidenza verso il successo, imparando a collaborare e a fidarsi degli altri, anche in campo accademico, provando anche a essere più attivi, professori e studenti, nei vari momenti della formazione. Per aziende e imprenditori, il consiglio si declina nell’avere tenacia, versatilità di pensiero, creando imprese aperte, pronte all’innovazione costante, in grado di coltivare rapporti informali («senza porre barriere di segretari appena si arriva a una posizione di qualche importanza») e rendere i dipendenti protagonisti. «Ricordare di più, magari, italiani come Olivetti, morto nel ’60, ma che proprio su questi principi, nel secolo scorso, aveva fondato la sua azienda – ha concluso Bonzio – ed è stato maestro nell’indicare una strada ancora oggi pionieristica».

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

AssoTutela: “Asl Roma B, si taglia per spendere”

Posted by fidest press agency su domenica, 1 settembre 2013

Ė quanto sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato, venuto a conoscenza della delibera 808 dello scorso luglio, con cui la direzione della Asl Roma B decide di tagliare servizi sul territorio, accorpando gli ambulatori in uno solo. “Cinque presidi sanitari posti in territori strategici, con l’accorpamento in locali più angusti (835 metri quadri) a un costo maggiore dell’attuale: 157mila 614 euro contro 119mila 615 per circa 1400 metri quadri oggi disponibili. Non mi sembra che, in questo caso, si segua il principio del buon andamento della pubblica amministrazione” ha detto il presidente, che ha poi aggiunto: “non mi sembra si persegua nemmeno l’interesse pubblico da realizzare con i criteri di economicità, efficienza e imparzialità”. Secondo Maritato, privare di ambulatori quartieri come Torre Angela, Ponte di Nona, Torre Maura, Cinecittà est, villaggio Breda non sarebbe una scelta oculata. “Sono quartieri popolosi, densamente abitati e privi di servizi, con collegamenti e una mobilità pubblica che lasciano molto a desiderare. Soprattutto vorremmo sapere – chiosa Maritato – come mai la società Lupi, proprietaria dell’immobile destinato a diventare nuova sede dei servizi, aggiudicataria dell’appalto quale unica concorrente, con esperienza di oltre 30 anni negli impianti termici e sanificazione ambienti, ha preventivato un canone non certo esiguo per spazi inferiori a quelli attualmente a disposizione della Asl ”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ditelo al Governo: seconda proposta

Posted by fidest press agency su martedì, 8 maggio 2012

Irpef e relative addizionali stanno erodendo le retribuzioni e le pensioni dei lavoratori soprattutto dipendenti in quanto il loro prelievo è alla fonte. Per stemperare il clima di così severa “austerità” è stata fatta circolare la possibilità di realizzare a breve una riforma fiscale che avrebbe potuto alleviare la situazione resa sempre più gravida d’incognite per via del contestuale aumento del costo della vita e delle voci come quella delle bollette della luce, del gas, dell’acqua, e dei rifiuti che presentano un crescendo che mediamente è il doppio se non il triplo dell’indice medio del costo della vita in un anno.
A questo punto sappiamo bene che l’unica arma che rimane nelle mani del contribuente è di “evadere” e sembra che lo facciano molto bene soprattutto coloro che non hanno introiti tassabili alla fonte come gli artigiani, i commercianti, i professionisti.
Un governo che come il nostro si dice votato all’interesse generale del paese e costituito da “tecnici” che, tradotto in termini “volgari”, significa saperne di più sia dei politici sia dell’uomo della strada, dovrebbe rendersi conto che se la riforma del fisco richiede tempi lunghi vi è un’altra strada ben più breve e altrettanto efficace che è quella delle detrazioni d’imposta. Questa leva è stata già adottata all’estero da anni e funziona molto bene (pensiamo ai paesi anglosassoni ma anche alla Germania ecc.) Questi sgravi, per essere validi, devono focalizzarsi su tre direttrici: vitto, servizi, alloggio. In pratica si devono riconoscere e sostenere quelle parti che sono da considerarsi beni di prima necessità e ai quali l’accesso deve essere garantito a tutti, a prescindere dalla proprie disponibilità economiche. Se percorressimo questa strada noi lanceremmo un forte segnale a quella parte della società che misura l’azione governativa in rapporto alle risposte che sa dare in tempo reale e per non rendere più sentita la contrarietà di chi si è visto ridurre la pensione e lo stipendio nel giro di qualche giorno mentre per gli altri provvedimenti, promessi per indorare la pillola del sacrificio, se ne discute ancora e molti pensano che alla fine vadano a brodo di giuggiole. “La potenza scrive Honoré de Balzac non consiste nel colpire forte o spesso, ma nel colpire giusto”. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio 2013 dell’UE: investire nella crescita

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2012

150,9 miliardi ed un aumento del 2% rispetto all’anno scorso. A tanto ammontano gli impegni previsti nel progetto di bilancio 2013 presentato dalla Commissione europea. 62,5 miliardi di euro sarebbero destinati alla crescita e all’occupazione in Europa. Il progetto di bilancio 2013 pone anche una forte enfasi sugli aspetti del risparmio e dell’efficienza in termini di costi. Così si ridimensioneranno le linee di bilancio per i programmi che non danno prova di efficacia e si è inoltre cercato di realizzare ogni possibile risparmio su tutte le istituzioni e agenzie dell’UE, la maggior parte delle quali subirà tagli concreti al bilancio annuale(fonte: http://www.aiccre.it)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Borghi Autentici d’Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 27 giugno 2010

Differenziazione dei tagli per salvaguardare i Comuni virtuosi, servizio di formazione informatica, piccoli poliambulatori di base vicini al territorio e promozione turistica: queste sono alcune proposte dell’Onorevole Roberto Cota, Presidente della Regione Piemonte, per salvaguardare le piccole comunità. L’Associazione che attualmente conta 140 Comuni distribuiti in tutta Italia, ha l’obiettivo di creare una rete di condivisione per promuovere le strutture urbane, i servizi verso i cittadini, i contesti sociali, ambientali e culturali di borghi e località unici per storia e tradizione e che consapevoli delle proprie potenzialità, promuovono e si adoperano per realizzare uno sviluppo turistico, economico e sociale sostenibile incentrato sulla valorizzazione dell’identità della comunità locale.  Il dibattito pubblico si è tenuto in occasione della festa nazionale BAI (Borghi Autentici d’Italia) e ha visto la partecipazione degli Onorevoli Roberto Cota e Giovanna Melandri, il Presidente dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia Stefano Lucchini, il responsabile piccoli comuni Anci Mauro Guerra e alcuni sindaci delle comunità dell’Associazione. Che ne sarà di Levice? E’ stata la domanda da cui si è sviluppato il confronto tra i relatori, unanimi nel voler cercare risposte per un piano di sviluppo che garantisca un futuro alle piccole comunità, riconoscendone un ruolo sociale. «Tre anni fa l’Associazione contava 42 membri, ora siamo in 140 distribuiti in 16 Regioni, è necessario incontrarsi per cercare risposte e servizi che possano valorizzare questo importante spaccato italiano: i borghi» ha dichiarato il presidente BAI Stefano Lucchini. «Una identità nazionale costruita con attenzione e amore verso le comunità locali è la vera e “autentica” prospettiva di sviluppo del nostro Paese» ha sottolineato l’On.le Giovanna Melandri seguita poi dall’intervento dell’On.le Roberto Cota che ha voluto evidenziare quanto queste località non siano un “peso italiano”, ma una vera e propria risorsa. «Una burocrazia più snella, una formazione informatica per gestire meglio i servizi, creare piccoli poliambulatori di base per garantire un’assistenza sanitaria sul territorio e una forte promozione turistica possono essere risposte concrete per iniziare un lavoro di rilancio dei piccoli Comuni» ha poi concluso Roberto Cota.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pulcinella e le rivisitazioni novecentesche

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2010

Torino giovedi 29 e venerdi 30 aprile su radio3 concerto Rai diretto da Kristjan Järvi e in live streaming sui siti Rai.  “Chi disse ca la femmena sa cchiù de farfariello, disse la verità, disse la verità”; sono parole tratte da un’aria del balletto con voci Pulcinella, di Igor Stravinskij, che a sua volta le “rubò” dall’opera buffa in dialetto napoletano Lo frate ‘nnamorato, composta nel 1732 da Giambattista Pergolesi. Nel 1919 l’intento di Stravinskij, e del suo committente Sergej Diaghilev, era proprio quello di realizzare un’opera sulla celebre maschera napoletana, che ripensasse il Settecento della Commedia dell’Arte con sguardo sorridente e distaccato. Il lavoro è al centro del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai programmato per giovedì 29 aprile 2010 alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, e replicato venerdì 30 aprile alle 21 (con diretta su Radio3 e trasmissione in live streaming sul sito http://www.orchestrasinfonica.rai.it). Interpreti sono il mezzosoprano Annely Peebo, il tenore Juan Francisco Gatell e il basso Vito Priante. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani per i nati dal 1980) sono in vendita sia online che presso la biglietteria dell’Auditorium Rai. Un’ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro (ingresso giovani per i nati dal 1980). – http://www.orchestrasinfonica.rai.it. (Jaervi, peebo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: La mia miglior nemica

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2010

Roma. Dal 30 marzo al 18 aprile 2010 Teatro de’ Servi – Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) con Brigitta Boccoli, Anna Tognetti, Marilena Frasca, Laura Monaco Scritto e diretto da Cinzia Berni L’autrice di Ricette d’amore, lo spettacolo che a Roma ha riscosso un grande successo di pubblico, ci racconta un’altra divertentissima storia di donne, in cui quattro ragazze sull’orlo del matrimonio rischiano di precipitare travolte dall’amore e dalla gelosia. Disposte a tutto pur di realizzare il proprio sogno, le amiche diventano nemiche! La Berni dirige una commedia ironica e coinvolgente che, come la pittrice che ne è la protagonista, passa dal rosso della passione al giallo del thriller. Clarabella (Brigitta Boccoli), una pittrice trentenne ironica e tagliente, è appena rientrata da un viaggio e si ritrova in casa l’amica Elena (Anna Tognetti), fidanzata aspirante sposa, che le chiede ospitalità perché Laura (Marilena Frasca), la sua ex coinquilina, ipocondriaca e pasticciona, torna per qualche giorno dall’Australia e non sa che l’uomo che stava per sposare, ora vive con la sua amica. Per evitare che la cosa venga fuori, Elena si trasferisce da Clarabella aspettando l’arrivo di Laura. Tra i bagagli però c’è una borsa che Elena ha portato per sbaglio dentro casa: la aprono e trovano una pistola. Nel frattempo arriva Laura e per un po’ le due dimenticano l’arma, troppo prese ad inventare scuse affinché Laura non scopra che l’amica le ha portato via il fidanzato. Gianna (Laura Monaco), graziosa hostess che vive nella casa accanto, suona alla porta di Clara e dice di essere la proprietaria della borsa misteriosa… Chi è questa Gianna e perché ha una pistola? Elena è troppo preoccupata a tenere il suo segreto, ma forse c’è anche qualcun altro che ha qualcosa da nascondere… Prezzi dei biglietti: Platea Intero € 20 – Ridotto € 16 / Galleria Intero €17 – Ridotto € 14 http://www.teatroservi.it (nemica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Le deroghe nel settore dei beni culturali

Posted by fidest press agency su sabato, 20 febbraio 2010

L’Associazione Nazionale Archeologi esprime apprezzamento per le dichiarazioni rese oggi all’Università dell’Aquila, dal Presidente della Camera dei Deputati on. Gianfranco Fini, il quale ha sottolineato che la capacità di un Paese di dimostrarsi realmente avanzato e efficiente si misura con la capacità di realizzare le opere in tempi rapidi ma sempre nel supremo rispetto della legge. In uno Stato di diritto le procedure non devono e non possono essere considerate come inutili orpelli da derogare fin troppo facilmente. «Eppure troppo spesso stiamo assistendo in Italia – afferma il Presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi, Tsao Cevoli – alla pratica di derogare rispetto alla normativa ordinaria, proprio nel settore dei beni culturali. Di recente proprio in Abruzzo, dove, nonostante gli innumerevoli appelli della nostra associazione e di tutta la comunità scientifica, gli interventi di rimozione delle macerie, di ricostruzione e di costruzione di nuovi insediamenti non hanno posto alcuna attenzione alla salvaguardia dei beni archeologici, nonostante moltissimi archeologi e professionisti dei beni culturali italiani avessero immediatamente messo a disposizione delle Istituzioni. Il contributo sarebbe stato volontario e gratuito proprio per garantirne la tutela senza gravare né sui costi né sui tempi dei lavori.  Esiste il forte rischio che lo stesso accada a breve al patrimonio archeologico di Roma,. Un’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri commissaria in pratica tutta l’area della capitale, esautorando completamente il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e le Soprintendenze. Siamo fortemente preoccupati per il rischio che, come dimostrano le recenti cronache giudiziarie, le deroghe alle regole della tutela finiscano per dare spazio agli interessi privati o di imprenditori senza scrupoli, a danno del patrimonio culturale che costituisce un bene della collettività tutelato dalla Costituzione. È perciò urgente che si ristabiliscano nelle loro piene funzioni il Ministero il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e le Soprintendenze. Senza ciò, le opere per i 150 dell’Unità d’Italia e i lavori infrastrutturali in corso a Roma rischiano di essere ricordati come la più grande e violenta devastazione del patrimonio archeologico e artistico subita dalla capitale dall’epoca delle invasioni barbariche ad oggi»

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali: primarie, a Napoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Un comitato elettorale a Napoli per sostenere la candidatura di Francesco Boccia alle primarie del centrosinistra in Puglia. “Boccia incarna al meglio lo spirito del nostro nuovo partito, che deve essere riformista”, dichiarano dalle pagine de Il Mattino Emilio Di Marzio e Franco Verde, consiglieri del Partito Democratico al comune di Napoli. “Bisogna avere il coraggio di realizzare riforme strategiche in grado di cambiare il Paese”, hanno concluso.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Nuova pista ciclabile

Posted by fidest press agency su sabato, 16 gennaio 2010

La Giunta Comunale, presieduta dal sindaco Alemanno, su proposta dell’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo, ha approvato il progetto per la realizzazione del percorso ciclopedonale sugli argini del fiume Tevere (riva destra) che collegherà il GRA a Fiumicino.  “Si tratta di un progetto di grandissima rilevanza  – spiega l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo  – che dà continuità alla più importante dorsale ciclabile della città rappresentata dalla pista sul Tevere che già collega Castel Giubileo a Mezzocammino attraversando Roma da Nord a Sud. Dopo anni di attesa finalmente è stato approvato questo ambizioso progetto che le associazioni di categoria aspettavano da tempo. Il costo complessivo dei lavori per realizzare 12,5 chilometri di percorso ciclopedonale ammonta a 1,7 milioni di euro. Contiamo di avviare i lavori entro l’estate. Inoltre, stiamo studiando la possibilità di realizzare un collegamento con la riva sinistra del fiume”. “Questa nuova infrastruttura – conclude De Lillo – oltre a rappresentare un tassello fondamentale nello sviluppo della mobilità sostenibile, consentirà anche di valorizzare e aumentare la fruibilità di aree del fiume Tevere ad altissima valenza ambientale e storico-paesaggistica oggi difficilmente raggiungibili”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Save the Children apprezza le parole del Papa

Posted by fidest press agency su sabato, 28 novembre 2009

Save the Children esprime apprezzamento per il messaggio diffuso  da Papa Benedetto XVI per la 96a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato ( il 17 gennaio 2010) e il cui tema quest’anno sono I migranti e i rifugiati minorenni. Save the Children – che il prossimo 17 dicembre presenterà a Roma il primo rapporto annuale “I minori stranieri in Italia”– è da anni impegnata nella protezione e nel supporto di bambini e adolescenti migranti, con particolare attenzione a quelli non accompagnati. L’organizzazione esprime apprezzamento per le parole del Papa – in particolare per il riferimento alla Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e ai diritti dei minori migranti – e auspica che esse siano tenute nel debito conto e siano di ulteriore stimolo a realizzare alcune misure e azioni necessarie ad assicurare adeguata accoglienza, protezione e sostegno alle migliaia di minori migranti presenti sul territorio italiano e che continuano a giungere via terra e via mare, a costo anche della vita.In particolare l’organizzazione internazionale richiama la necessità, per quanto riguarda l’accoglienza dei minori migranti, sul fatto che: • venga introdotta una distinzione fra comunità di prima e seconda accoglienza, in base alla durata del collocamento e ai termini per la definizione e l’avvio del percorso di tutela e di inserimento del minore, fermi restando gli standard di accoglienza già fissati dalla normativa; • venga favorita l’implementazione, su tutto il territorio nazionale, di un sistema di accoglienza così configurato e che questo disponga di un numero di posti adeguato; • venga creata una rete tra le comunità sviluppando procedure di raccordo tali da  garantire lo sviluppo di un sistema di presa in carico ed assistenza efficiente; • venga predisposto un piano di accoglienza nazionale, che non sia basato sull’emergenza ma tenga conto sia dei minori presenti sul territorio che degli arrivi prevedibili e sia dotato della necessaria copertura finanziaria. Per quanto riguarda invece i minori in arrivo via mare, Save the Children torna a chiedere al Governo italiano di: • non effettuare in futuro, operazioni di rinvio in Libia di migranti, ivi compresi minori, rintracciati in acque internazionali, poiché costituiscono una violazione loro diritti umani fondamentali.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La politica del dire e del fare

Posted by fidest press agency su domenica, 6 settembre 2009

Editoriale fidest. Troppe volte ci lasciamo sedurre dalla critica e dall’esame dottrinale dei problemi  e siamo meno disposti al lavoro tenace e paziente di risolverli. Forse lo dobbiamo al nostro temperamento mediterraneo, al nostro costume di vita.  Non potendo sfuggire ad una conformazione psicologica e fisiologica, ci manca quell’impegno di lavorare con ordine e con metodo. Se fossimo più inclini a costruire  un nostro costume organizzativo, accettando liberamente un metodo che renda più operante e più fecondo lo spirito democratico che anima tutta la nostra azione politica, potremmo realizzare la fusione armonica delle esigenze di democrazia interna e di metodo di lavoro. Ciò che in effetti manca ai partiti italiani non è tanto il dibattito interno, di cui ne è ricco, quanto la capacità di tradurlo in una proposta concreta che soddisfi le attese di un elettorato sempre più incline alla ricerca di un modello di società rivolta alla riflessione e alla sensibilizzazione delle sue problematiche. Ciò non significa, ovviamente, snaturare il partito dalla sua identità storica rispetto alla propria azione politica, secondo la quale il passato non conta. Esso, al contrario, può essere una testimonianza, un frammento piccolo o grande di storia e di cultura. Ma vi è anche l’imperativo di guardare avanti con quel sufficiente pragmatismo delle cose da dire e da realizzare al tempo stesso e senza indugi. E’ l’idea del pensiero “veloce” dell’azione “rapida” della “visione” globale delle tematiche da dibattere e a portare a compimento. Da tutto questo esce una “idea partito” più incline a riflettere umori e sentimenti diffusi, a dare ad essi un corpo  e un’anima e a farli vivere attraverso noi con la forza dei nostri sentimenti e della nostra ragione. In altre parole è tempo d’agire e non tanto e non solo di discutere. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Economie regionali

Posted by fidest press agency su domenica, 23 agosto 2009

Mai, per quanto ci è dato da pensare, in passato è emerso forte il richiamo per il risanamento dei diffusi fenomeni, soprattutto evidenti per il contrasto che genera nell’ambito di una stessa nazione, come accade oggi nel meridione d’Italia, di sottosviluppo e da livelli elevati di disoccupazione, in specie giovanile. Tutto ciò richiede non solo  la creazione e lo sviluppo di elevate competenze per le Amministrazioni centrali e locali ma una “regia” di livello regionale in grado di assicurare il coordinamento dei programmi di internazionalizzazione da realizzare in ambito locale. In sostanza l’avvio e l’implementazione di un nuovo quadro normativo ed istituzionale in grado di garantire efficacia e tempestività alle misure di internazionalizzazione previste dagli stessi Programmi operativi regionali (Por). Per innescare un percorso di crescita stabile e duraturo che parta dal basso non vi è dubbio che la scuola è in grado di esercitarvi il suo ruolo sino in fondo purché ne abbia gli strumenti per farlo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appello di GPace

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 luglio 2009

giovani paceI Giovani per la Pace vogliono “agire” e si rivolgono agli adulti. «Vogliamo “fare”, vogliamo “agire”, vogliamo mettere in gioco il nostro entusiasmo, la nostra voglia di operare e tutte le nostre capacità nell’uso delle nuove tecnologie di comunicazione (web, mailing, social networks, etc), e vogliamo anche fare in fretta, per dare il nostro contributo affinché si possa mettere termine nel minor tempo possibile ad ogni forma di conflitto tra gli uomini e tra i popoli. Diteci voi, che siete adulti, esperti, e che avete capito come va il mondo, quali sono, nelle nostre possibilità, le azioni più immediate e più efficaci da realizzare immediatamente per ottenere un qualsiasi risultato.» Questo è l’appello, accorato e forte, che i 40 giovani di Repubblica Salentina, studenti creatori del movimento “GPace – Giovani per la Pace” (www.gpace.net), rivolgono agli intellettuali, ai pensatori, ai governanti, alle organizzazioni di pace e agli adulti in genere per avere una dritta sulle azioni concrete da intraprendere da oggi in poi. Hanno iniziato il loro cammino a marzo scorso e in questi pochi mesi hanno agito d’impulso, seguendo esclusivamente la strada dettata dall’istinto, creando un sito insieme ad una presenza sulle maggiori piazze virtuali offerte da Internet (Facebook, Msn, Myspace, etc.), ed inviando e-mail e newsletters con lo scopo di sensibilizzare quante più persone possibile. Ora vogliono continuare ad andare avanti come un treno, anzi come una carovana che raccoglie e trasporta coscienze insieme ai concetti di solidarietà, tolleranza, apertura e rispetto reciproco. Vogliono ampliare la loro azione, vogliono coinvolgere tutti i giovani, italiani e non, vogliono far sapere agli adulti come la pensano e vogliono che gli adulti li prendano in considerazione e, soprattutto, vogliono che gli adulti diano loro i consigli più opportuni. Cose concrete, tangibili e facilmente comprensibili (…come se parlassero a dei giovani), non suggerimenti aleatori come “bisogna fare sistema” o “bisogna impeganrsi a fondo”.www.gpace.net (giovani pace)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendere online anche le vacanze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

Il gruppo Bravofly, sito già leader in Europa per la vendita di voli low cost ha deciso di vendere online anche le vacanze. Forte degli ottimi risultati ottenuti dalla distribuzione degli altri prodotti su tutti i siti del gruppo: voli low cost e di linea, hotel in tutto il mondo e autonoleggio in collaborazione con i maggiori distributori del settore, Bravofly apre il nuovo promettente mercato per la vendita dei pacchetti vacanza online, con il supporto di Viaggiare, la società italiana del gruppo, che comincerà a realizzare le migliori combinazioni di volo+hotel anche per gli utenti di Volagratis.  In un momento di crisi che ha portato al fallimento anche importanti tour operator, il gruppo Bravofly è invece pronto per offrire il nuovo servizio ai suoi utenti italiani. Come gli altri grandi operatori Europei che prima in Germania, poi in Francia hanno investito sulla vendita online dei pacchetti vacanza e negli ultimi anni hanno assistito ad una buona crescita del mercato, anche Bravofly ha tutte le potenzialità per ottenere risultati positivi in Italia. Attualmente in Europa la percentuale di pacchetti vacanza venduti online è del 15%, si prevede una crescita delle vendite online fino al 28% nel 2011 (EyeforTravel Research), e l’Italia non può restarne fuori.  Oltre all’esigenza di innovazione e crescita nell’ambito del Turismo online, Bravofly lavora e si evolve continuamente per dare soddisfazione ai propri utenti e nuove opportunità a chi ancora non conosce la qualità del servizio offerto e la volontà di soddisfare qualunque desiderio di viaggio.
La vendita dei pacchetti online su Volagratis.it è diventata necessaria anche per questo: per dare risposta alle nuove esigenze del viaggiatore, che oggi vuole poter scegliere tra la composizione di un pacchetto vacanza in piena autonomia, e la possibilità di acquistare un prodotto già pronto consigliato dal tour operator. Gli utenti del web crescono e con loro si diversificano le esigenze. Molti probabilmente sono proprio i viaggiatori che erano abituati alla prenotazione delle vacanze offline e che confidano nel servizio del tour operator.  Chiunque prenoti il suo viaggio con Volagratis avrà la possibilità di comporre il suo viaggio come crede selezionando singolarmente volo e hotel che preferisce e noleggiando un auto dallo stesso sito, oppure potrà decidere di farsi consigliare la combinazione di volo e hotel direttamente nella sezione vacanze dove troverà comunque tutta l’assistenza di cui ha bisogno.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »