Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘record’

Affitti: Milano da record, bene le grandi città, soffrono piccoli centri e periferia

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 marzo 2019

(By Federica Tordi – Immobiliare.it) L’andamento del mercato delle locazioni in Italia rivela una ripresa che si muove a velocità molto differenti fra loro. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it su questo settore, Milano va catalogata come una caso a parte, con canoni che crescono costantemente (+9% in un anno), una domanda sempre più corposa (+7%) e un’offerta che, di contro, scende (-5%) e non riesce a reggere i ritmi della richiesta. Chi affitta un monolocale in città oggi spende mediamente 750 euro al mese.È in ripresa, ma a una velocità più contenuta, anche il comparto delle locazioni nelle grandi città: qui i canoni, rispetto al 2018, sono saliti del 3%, stessa crescita che ha interessato l’offerta.L’altro lato della medaglia è rappresentato dai piccoli capoluoghi di regione e poi dalla provincia: l’analisi ha rilevato un mercato in sofferenza, con tutti gli indicatori fermi o in perdita. La causa è da individuare nell’assenza di domanda che sempre di più si concentra verso i grandi centri, spopolando il resto del Paese.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Falsi nella moda: record di sequestri

Posted by fidest press agency su martedì, 19 marzo 2019

By Ginevra Cozzi Responsabile Ufficio Stampa Il Sole 24 Ore. Oltre sessantotto milioni di prodotti moda sequestrati in diciassette mesi dalla Guardia di Finanza. Di cui un quarto, cioè circa 17 milioni, sono prodotti contraffatti: falsi venduti per strada, in spiaggia e soprattutto online. A raccontare questo business in netta crescita (nel 2006 i capi sequestrati erano stati “solo” 14,3 milioni) sono le pagine “.Moda” del Sole 24 Ore, in edicola oggi con un approfondimento sul tema della contraffazione con tutti i numeri del fenomeno, l’impatto sulle imprese e sull’occupazione, e anche le strategie per combatterla. Un fenomeno che, negli ultimi anni, è stato accelerato dalla diffusione dei siti che vendono prodotti falsi e copie “fedeli” e affligge la moda in modo sempre più marcato, in Italia e all’estero. Danneggiando le aziende (che ammettono la perdita di fatturato) e i lavoratori.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Precariato, è record

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 marzo 2019

Sotto accusa il blocco del doppio canale di reclutamento e dei corsi abilitanti che lascia migliaia di insegnanti abilitati fuori dalle graduatorie ad esaurimento e altrettanti precari storici sempre come supplenti. Anief chiede un intervento urgente per evitare il boom di ricorsi risarcitori in tribunale.Più di 150 mila contratti sono dati in supplenza, molto spesso a docenti non abilitati, ma anche a neo-laureati perché nelle graduatorie ad esaurimento, da cui si assume per il 50% dei posti in ruolo e si affidano in prima istanza le supplenze dagli ex provveditorati, non è più consentito l’inserimento dal 2012 al personale abilitato nonostante siano migliaia i docenti abilitati dallo Stato, e perché prendere una supplenza dalle graduatorie d’istituto, che non sono provinciali, diventa sempre più un terno al lotto quando con le semplici dichiarazioni di messa a disposizione si può presentare domanda in ogni scuola italiana e non nel numero imposto dal Ministero.
Le scuole pubbliche italiane hanno estremo bisogno di insegnanti, per via dei tanti posti vuoti. Il Ministero dell’Istruzione però non vuole affrontare il problema, inserendo nelle graduatorie provinciali i tanti docenti già abilitati e organizzando corsi abilitanti per quelli che da più di tre anni insegnano nelle nostre scuole. I presidi sono costretti a ricorrere alle domande di messe a disposizioni pervenute ai singoli istituti come ha riportato il quotidiano La Repubblica denunciando le quasi 11 mila supplenze, alcune annuali, che nell’anno in corso sono state assegnate a “supplenti fai da te” che “non risultano iscritti in nessuna graduatoria ufficiale, né in quelle provinciali ad esaurimento né in quelle d’istituto”.
In Italia ci sono sempre più aspiranti docenti che lavorano “in molti casi fino al 30 giugno, grazie al loro spirito di intraprendenza. Anche con la sola laurea”, dopo avere presentato al dirigente scolastico una semplice “messa a disposizione”: è una condizione inusuale, che porta “la scuola italiana indietro di 70 anni”.
“Alla politica di smantellamento delle liste dei precari storici – scrive La Repubblica – sono state affiancate dal 2008, con la riforma Gelmini, almeno altre tre nuove riforme del reclutamento che però sono andate a rilento e sono state modificate a ogni cambio di governo”. I supplenti in servizio nelle scuole italiane hanno raggiunto nel 2018/19 la stratosferica cifra di 164mila unità: quasi uno ogni cinque docenti in cattedra. E l’anno prossimo andrà peggio.”
Bisogna consentire anche ai tanti precari con 36 mesi di servizio di conseguire l’abilitazione o di essere assunti direttamente dalle stesse graduatorie d’istituto da trasformare in provinciali.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Docenti precari, a settembre sarà record

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 marzo 2019

Il Ministro Bussetti spera nei concorsi, ma continua a non adeguare gli organici a quelli di diritto. Anief è pronta a citarlo come responsabile dirigenziale erariale per l’abuso dei contratti a termine, perché risponda della cattiva politica messa in campo dallo Stato italiano sui lavoratori della scuola.Nel giorno in cui i sindacati ufficializzano l’enormità di posti privi di docenti titolari nella scuola pubblica, ben oltre le aspettative e le 100 mila cattedre, dal Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti apprendiamo che “il maggior numero di cattedre disponibili sono concentrate al Nord, nonostante il calo demografico che caratterizza il nostro Paese”, e che “le cattedre vacanti saranno coperte grazie ai concorsi”. Oltre all’ovvietà delle dichiarazioni – considerato che tutti sanno dove sono concentrate le cattedre vacanti in Italia e che il tasso di nascite è da anni in calo -, quello che lascia sconcertati è la continua volontà di tranquillizzare l’opinione pubblica con progetti irrealizzabili. Marcello Pacifico (Anief): Per coprire la miriade di cattedre disponibili, 50 mila solo su sostegno agli alunni disabili, servono disposizioni transitorie e straordinarie. Sarebbe intellettualmente più onesto ammettere che oggi e anche dopo le prossime immissioni in ruolo, la scuola italiana si regge sui supplenti per soddisfare il suo fabbisogno organico. Come fa il Ministro dell’Istruzione a dire che non c’è nessun allarme supplentite, perché i posti saranno coperti dai vincitori di concorso, ben sapendo che le selezioni pubbliche avanzano a rilento, per la prossima estate non saranno concluse, e che, anzi, alcune programmate non sono nemmeno mai state avviate, come quella destinata ai tanti precari di terza fascia d’istituto? Perché non dice chiaramente che nel prossimo anno scolastico, a seguito dell’ostinazione nel mantenere chiuse le GaE, alla primaria solo un posto libero ogni cinque sarà coperto dai vincitori di concorso, mentre i docenti abilitati continueranno a stagnare nelle graduatorie d’istituto e altri 50 mila insegnanti ci stanno per ritornare per via della incredibile conferma del Consiglio di Stato di licenziarne 6 mila ed espellerli tutti dalle GaE facendo ora pure intendere che la loro abilitazione è solo “strumentale”? Perché non si ricorda che la scorsa estate la gran parte delle immissioni in ruolo, circa 33 mila, sono sfumate per mancanza di candidati nelle uniche graduatorie considerate dal Ministero dell’Istruzione. “La verità – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – è che per coprire la miriade di cattedre disponibili, 50 mila solo su sostegno agli alunni disabili, servono disposizioni transitorie e straordinarie. Come la riapertura delle GaE e del doppio canale di reclutamento. Ma anche come la cancellazione di quella norma del 2013 che impone una cattedra di sostegno su tre in deroga, quindi non utile per le assunzioni a tempo indeterminato. Che anche se il Mef desse il consenso ad attuare il turnover al 100 per cento, la stragrande maggioranza dei posti vacanti rimarrà tale”. “Invece di continuare a soffiare fumo negli occhi – continua il sindacalista autonomo -, sarebbe intellettualmente più onesto ammettere che oggi e anche dopo le prossime immissioni in ruolo, la scuola italiana si regge sui supplenti per soddisfare il suo fabbisogno organico. Perché, a seguito dei previsti 40 mila pensionamenti complessivi tra legge Fornero e quota 100, oltre 100 mila cattedre continueranno ad essere assegnate ad un precario. È un caso unico in Italia e forse in tutta Europa. Invece, si preferisce portare avanti la politica del tutto bene tutto a posto. Costringendo il personale a rivolgersi ai giudici per ottenere giustizia”. A questo proposito, Anief confida nella decisione prossima del Consiglio d’Europa, che dovrà esprimersi sul reclamo collettivo presentato dallo stesso sindacato sull’uso sistematico del precariato pur in presenza di chiare direttive europee che ne condannano la pratica, oltre i 36 mesi, in presenza di posti vacanti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno record, gli alunni iscritti sono più di 300 mila

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 gennaio 2019

Per fronteggiare l’alto e crescente numero di alunni con disabilità occorrono nuove disposizioni e da adottare con urgenza: oltre alla trasformazione dei 50 mila posti a tutti gli effetti vacanti in disponibili, oggi furbescamente lasciati in deroga, grazie al mantenimento in vita della Legge 128/14, è necessario provvedere a formare nuovi insegnanti. Perché se è vero che vi sono già alcune decine di migliaia di insegnanti precari già specializzati, confinati assurdamente nelle GaE, è altrettanto vero che secondo quanto ha riferito l’Istat ad inizio 2019, il 36% dei docenti di sostegno insegnerebbe senza titolo. Per fronteggiare questa emergenza di personale specializzato, confermata dai dati Istat di alcuni giorni fa, il sindacato Anief, ha presentato alla prima Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama una richiesta di modifica al decreto Semplificazioni, nella quale si chiede di far valere, per l’accesso sovrannumero ai corsi di specializzazione, “l’idoneità conseguita a seguito di superamento del concorso ordinario”. Intanto, il Tar Lazio ha condannato l’Ufficio scolastico regionale siciliano sul meccanismo con il quale quest’ultimo ha determinato i posti per gli alunni disabili relativi agli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019. Annullando tutti gli atti amministrativi collegati alla determinazione degli organici di sostegno nell’Isola. La sentenza sarà discussa lunedì con l’assessore regionale all’istruzione e alla formazione professionale e martedì presso l’Usr Sicilia, quando la delegazione Anief chiederà la trasformazione di tutti i posti in deroga tra i 7 mila rilevati dovuta a effettive esigenze in organico di diritto.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

After Hosting Record-Breaking User Conference, Baker Hill Announces Prosper 2019

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 gennaio 2019

Baker Hill, a leading provider of technology solutions for common loan origination, risk and relationship management, CECL compliance, and smart data analytics, announced open registration for Prosper 2019, the company’s three-day industry conference designed to inform and inspire attendees. Prosper will take place April 28-30 at the JW Marriott in Nashville, Tennessee.Prosper, Baker Hill’s premier industry event, is an insightful three-day conference designed to educate and inspire attendees. The conference will provide guests with an opportunity to discover how to best leverage Baker Hill NextGen®, the expert solution for lending, risk management, CECL compliance, and analytics, in combination with exploring new solutions to help financial institutions reduce risk, drive growth and increase profitability.Attendees will have opportunities to learn more about the latest Baker Hill NextGen® CECL solution. Launched in Q4 2018, the solution is the industry’s go-to resource for CECL preparedness and is the first CECL solution to fully integrate with a loan origination and portfolio risk management platform, providing the ultimate holistic view of risk in a comprehensive framework for financial institutions to establish, evaluate and validate credit risk.Attendees can expect to interact with every level across financial institutions, including C-level executives, to exchange perspectives and other valuable expertise. Those in attendance will also meet with Baker Hill’s leadership team and industry experts who support financial institutions’ solutions.Prosper 2019 will feature keynote speaker, JP Nicols. Nicols is Managing Director at FinTech Forge, helping financial institutions build and leverage their innovative capacity through strategic partnerships and investments. Nicols is well known in the FinTech community, named to the FinServ 25 as one of the most influential voices in banking. He also launched and hosts Serial Intrapreneur, a show looking at leaders who battle the status quo to innovate and drive change.Now in its fourth consecutive year, Prosper has become one of the industry’s leading user conferences, with many attendees returning year after year. “One of the primary reasons we come to Prosper is to gain insights into what’s going on across the industry,” said Will Parsons, Portfolio Risk Manager at Citizens and Farmers Bank. “The other benefit of attending Prosper is the opportunity to meet new users from other institutions that are often times sharing best practices, tips and tricks that we can then use to help get through our own complex processes.”With various networking activities to choose from, Prosper 2019 is an ideal event for industry analysts, consultants, prospects and clients to connect and discuss the latest financial trends with other industry leaders. In addition to the conference sessions, attendees can build relationships while participating in activities such as touring the Country Music Hall of Fame, swinging some clubs at TopGolf Nashville, or exploring Nashville’s top BBQ spots and breweries.“After the tremendous success of Prosper 2018, we are excited to use this momentum to create a conference solely for the benefit of our clients and industry experts,” said John M. Deignan, President and CEO of Baker Hill. “Baker Hill’s annual client meeting presents a forum to discover useful information and valuable networking opportunities.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IBM: nuovo record di brevetti

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 gennaio 2019

ARMONK, NY, USA Gli inventori IBM (NYSE: IBM) hanno ottenuto il numero record di 9.043 brevetti nel 2017, permettendo alla società di aggiudicarsi per il 25° anno consecutivo la leadership nel settore e di superare il traguardo dei 100.000 brevetti. I nuovi brevetti sono stati concessi a un gruppo eterogeneo di oltre 8.500 ricercatori, ingegnieri, scienziati e progettisti presenti in 47 diversi stati degli Stati Uniti e in 47 nazioni nel mondo.“Nel corso degli ultimi 25 anni, la leadership di IBM nell’ambito dei brevetti ha cambiato il modo in cui il mondo si trova ad affrontare il progresso nell’era dell’informatica.” afferma Ginni Rometty, presidente e CEO di IBM. “Oggi, circa la metà dei nostri brevetti rappresentano innovazioni rivoluzionarie in settori quali intelligenza artificiale, cloud computing, sicurezza informatica, tecnologia blockchain e informatica quantistica – tutte mirate ad aiutare i nostri clienti a portare avanti e realizzare attività più smart.”
Considerando che un numero sempre crescente di imprese opera in cloud, gli scienziati IBM hanno ottenuto nel 2017 oltre 1.900 brevetti in questo ambito, incluso uno realizzato per prevedere le richieste di risorse cloud, che utilizza dati non strutturati relativi ad eventi mondiali o locali. Il sistema è in grado di monitorare le sorgenti dei dati – inclusi nuovi feed, statistiche di rete, bollettini metereologici e social network – per identificare dove e come le risorse cloud vadano assegnate per rispondere alle esigenze.Un’altra serie di innovazioni contribuisce a risolvere uno dei limiti attuali dell’intelligenza artificiale: la mancanza di personalizzazione, che può ostacolare il modo in cui l‘AI comunica con le persone. Tra i 1.400 brevetti nel campo dell’intelligenza artificiale, agli inventori IBM è stato concesso nel 2017 un brevetto per un sistema in grado di aiutare l’AI ad analizzare e riflettere i modelli di linguaggio degli utenti per migliorare la comunicazione tra macchine e esseri umani.
Gli inventori IBM hanno ottenuto anche 1.200 brevetti nell’ambito della cybersecurity, incluso uno relativo a una tecnologia che permette ai sistemi di intelligenza artificiale di cambiare le carte in tavola nei confronti degli hacker, attirandoli all’interno di scambi e-mail e di siti web con l’obiettivo di far sprecare loro risorse e vanificare gli attacchio le e-mail di “phishing”.Gli inventori IBM hanno brevettato anche innovazioni significative in settori emergenti come quelli dell”informatica quantistica, incluso un modo nuovo per migliorare la capacità del computer di acquisire e archiviare informazioni – chiamato “signal readout fidelity.” Questo metodo aumenta l’efficienza dei componenti necessari a realizzare un sistema di informatica quantistica.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Precariato: ancora numeri record nel 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 29 dicembre 2018

Sono quasi 100 mila i supplenti, eppure la metà delle assunzioni in ruolo è andata deserta nell’ultimo triennio per la chiusura di quel doppio canale di reclutamento che avrebbe dovuto evitare la procedura d’infrazione europea per l’abuso dei contratti. I concorsi straordinari non hanno risolto il problema. L’unica soluzione rimane quella di riaprire le GaE per sanare la posizione di migliaia di insegnanti formati dallo Stato ma costretti a cambiare cattedra ogni anno. Se l’inserimento nelle GaE dei docenti formati con le SISS e le Facoltà di Scienze della Formazione primaria o i corsi riservati presso gli ex Provveditorati o ancora idonei abilitati con il concorso del 1999 ha rappresentato, comunque, dopo anni di precariato una chance per l’immissione in ruolo, dopo il 2012, la chiusura delle stesse ha rappresentato una condanna a una continua reiterazione dei contratti a termine per i più di centomila docenti formati con il TFA, il PAS, SFP o risultati idonei ai corsi del 2012 e del 2016. Per non parlare dei diplomati magistrale che hanno scoperto soltanto nel 2014 che avrebbero dovuto essere inseriti in GaE dal 2002 e che ancora oggi lottano nei tribunali. Le ultime due maggioranze parlamentari del PD e della Lega – M5S per risolvere questo problema hanno pensato a concorsi straordinari, alla proroga dei contratti al 30 giugno, ma queste soluzioni si sono dimostrate un palliativo che ha rinviato e non risolto il problema. Alla luce poi delle sentenze della Cassazione e della Corte costituzionale dopo la sentenza del Corte di Giustizia europea, infatti, il doppio canale di reclutamento rimane l’unica misura effettiva che rende il corpus normativo sul precariato scolastico speciale e idoneo a sfuggire all’obbligo della stabilizzazione dopo l’abuso dei contratti a termine. E proprio qui sta il problema che vede più di 50 mila cattedre andate deserte rispetto a più di 150 mila insegnanti abilitati: il mancato aggiornamento delle GaE che Anief chiede a gran voce. Sta producendo effetti devastanti, con sempre più posti destinati al supplente di turno, la testarda decisione del Governo di lasciare chiuse le graduatorie ad esaurimento ai docenti abilitati precari collocati in seconda fascia d’istituto: nel caso del sostegno agli alunni disabili, addirittura, risultano esaurite, senza più alcun candidato, non solo le stesse graduatorie ad esaurimento, ma anche quasi tutte le graduatorie di merito, derivanti dagli esiti dei concorsi a cattedra. Anche per le materie d’insegnamento figurano molte classi di concorso senza più precari che si dichiarano pronti a subentrare. È esemplare il caso dell’Emilia Romagna, in cui l’Usr ha appena pubblicato un report sulle nomine in ruolo dell’anno scolastico in corso. Per superare questo stato di cose, basterebbe la riapertura delle GaE a decine di migliaia di docenti già selezionati, formati e abilitati all’insegnamento. Non è servita molto, evidentemente, l’onta delle 33 mila cattedre soltanto la scorsa estate già destinate ai ruoli, ma mai assegnate per mancanza di candidati nelle GaE e nelle graduatorie di merito. Il problema, ricorda Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, è che “al Miur sanno bene che sparsi per l’Italia ci sono diverse decine di migliaia di precari, oggi bloccati nelle graduatorie d’istituto che non aspettano altro di essere immessi in ruolo, dopo anni di supplenze”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Record high profits for EU fleet shows economic benefits of sustainable fishing methods

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet shows record-peak levels in economic performance of the EU fishing fleet in 2016 and closely links this achievement to the use of sustainable fishing methods.
Karmenu Vella, Commissioner for environment, maritime affairs and fisheries, said: “It is encouraging to see an ongoing positive trend, which has led to higher profits for the fishing sector and more value added for the EU’s fishing and coastal communities. This clearly demonstrates that our joint commitment towards sustainability pays off. The Ministerial Declaration just signed in Malta between EU member states and third countries from the Mediterranean and Black Sea offers a 10-year Action Plan so that their small-scale coastal fleets can also benefit from this positive trend.”
The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet points to a significantly improved economic performance of the EU fishing fleet from 2009 onwards. The EU fleet registered record-high net profits of EUR 1.3 billion in 2016, a 68% increase compared to 2015. Moreover, forecasts for 2017 and 2018 are looking positive. Continued improvements into 2016 were mainly a result of low fuel prices and higher average fish prices (more value for less quantity landed). The positive economic development of the EU fishing fleet is also closely linked to the sustainable exploitation of fish stocks. The report indicates that economic performance stagnates where fleets depend on stocks that are still overfished or overexploited. Fleets that fish sustainably, ever growing in numbers, have seen clear improvements in their profitability.
In 2016, the EU fleet’s gross added value, (i.e. the contribution of the fishing sector to the economy through wages and gross profit) amounted to EUR 4.3 billion, a 15% increase compared to 2015. This has led to an increase in the average salaries of the EU fleet employees. Since the large majority of vessels operate in a more efficient and environmentally friendly way, fuel consumption has decreased.The 2018 Annual Economic Report on the EU Fishing Fleet is based on data provided by national authorities and the result of combined work by economic experts from the Scientific, Technical and Economic Committee of Fisheries (STECF) and the European Commission.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: record Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 22 settembre 2018

Ad agosto scorso Roma ha tagliato il traguardo di 1.018.288 arrivi e 2.577.8003 presenze, in crescita del +3,45% e del +3,25% rispetto allo stesso mese del 2017 (dati EBTL – Ente Bilaterale Territoriale Turismo Regione Lazio). Significativa l’incidenza dei visitatori stranieri, rappresentati sul totale da 815.332 arrivi e 2.116.040 presenze, a riprova del fascino esercitato da Roma nel mondo.“Nel solo mese di agosto, il tasso d’internazionalizzazione della domanda turistica capitolina è schizzato all’82,09%. Stiamo polarizzando sempre più visitatori provenienti da mercati emergenti, in particolar modo dalla Cina, che è entrata ufficialmente a far parte della nostra top ten dei turisti stranieri. A settembre-ottobre prossimi – secondo i trend delle prenotazioni effettuate nelle strutture alberghiere della capitale – i cinesi a Roma aumenteranno del +4% in fatto di arrivi e +5% in termini di presenze. È un target su cui puntiamo moltissimo: entro il 2020 la Cina sarà il Paese con il maggior numero di turisti all’estero. L’anno scorso 135 milioni di cinesi hanno viaggiato fuori del Paese, fra quattro anni lo faranno in 700 milioni. Noi vogliamo che scelgano noi. In tal senso, lavoriamo a stretto contatto con l’Aeroporto di Fiumicino, gatheway europeo per la Cina, con le Associazioni di settore e con i nostri professionisti di filiera. Ma anche attraverso la nuova sinergia stabilita grazie al Programma europeo International Urban Cooperation, che vedrà impegnate Roma e tre città cinesi nello scambio integrato sui temi di smart city, mobilità, efficientamento energetico, sviluppo e turismo”, dichiara Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.Trend positivo anche per la fascia del lusso, che rispetto al mese di agosto 2017 registra in totale un aumento del + 4,68% in termini di arrivi e del +4,64% in fatto di presenze. Di gran lunga la miglior performance di settore.“Più turisti a Roma, ma di qualità. Stiamo modellando la nostra offerta in base all’analisi dei flussi e al target di visitatori che si va delineando nella capitale: l’Asia ci guarda con interesse, fermo restando il primato degli statunitensi. Il viaggio a Roma è esperienziale, può essere ritagliato su misura a seconda delle diverse esigenze di ognuno. Di qui, i nostri percorsi dell’arte, del gusto, della moda, del verde o semplicemente la nostra ‘Roma per famiglie’. Di qui, soprattutto, la nostra attenzione alla specializzazione della filiera dell’accoglienza e alla cura degli itinerari proposti. Perché la capitale, regina delle città d’arte e traino di comparto anche nazionale, fa da apripista alla valorizzazione di tutto il territorio circostante. Sempre più visitatori, giunti a Roma, colgono l’occasione di visitare altri luoghi del Lazio. Il nostro impegno in questo è totale, certi che la messa a sistema di mezzi, strategie e risorse, resti il modo più efficace per valorizzarle tutte”, conclude Cafarotti.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: nuovo record debito, sale a 2.327,368 miliardi

Posted by fidest press agency su domenica, 15 luglio 2018

Nuovo record storico del debito pubblico italiano, che, dopo il primato di aprile, sale ancora attestandosi a 2.327,368 miliardi. “In pratica è come se ogni famiglia avesse il conto corrente in rosso per 91 mila e 679 euro. Da non dormirci la notte!” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. Secondo gli ultimi dati Istat, infatti, ci sono 25.386.000 famiglie. “Un buon padre di famiglia, avendo un debito di questo ammontare, cercherebbe di ridurlo e non andrebbe certo in banca a protestare e a pretendere l’apertura di una nuova linea di credito, che peraltro non gli sarebbe mai concessa. Peccato che, invece, sia quello che l’Italia ha sempre cercato di fare con l’Europa” prosegue Dona. “Dopo il monito di ieri della Corte dei Conti e l’imminente fine del QE, sarebbe opportuno se si concentrasse gli sforzi sul calo del debito in valore assoluto” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: nuovo record debito, sale a 2.311,7 miliardi

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Nuovo record storico del debito pubblico italiano, che ad aprile sale a 2.311,7 miliardi. “Considerato che in Italia, secondo gli ultimi dati Istat, ci sono 25.386.000 famiglie, è come se ogni famiglia avesse 91 mila euro di debito, 91.062 euro per la precisione” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Un dato decisamente preoccupante, specie se si considera che a fine anno la Bce smetterà di acquistare titoli di Stato. Ci siamo comportati come le cicale, invece che come le formiche: non abbiamo approfittato del QE e dei bassi tassi di interesse per abbattere il debito pubblico in valore assoluto. E ora che i tassi di interesse saliranno, gli italiani si troveranno a pagare una mini manovra da 4 mld per ogni punto in più di tasso di interesse, visto che ogni anno vanno in scadenza 400 miliardi di debito” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Picsolve Celebrates Record Period of Growth with Two New Wins

Posted by fidest press agency su sabato, 27 gennaio 2018

National_Geographic_EncounterPicsolve, the leading digital content creation and distribution partner for world-class visitor destinations, has today announced two new partnerships at world-renowned destinations in North America and the Asia-Pacific region. The announcement comes after a record period of growth for Picsolve, which saw the company acquire US market leader Freeze Frame in September.Continuing Picsolve’s global expansion, its new partnership wins with The MARVEL Experience Busan Experience and National Geographic Encounter: Ocean Odyssey further secure Picsolve’s position as content creation market leader. Both visitor destinations will use Picsolve’s innovative technology to enhance the consumer experience. The announcement also demonstrates Picsolve’s plans to diversify into sectors beyond theme parks and further develop its digital capabilities, with AR, video and panoramic photo technology of particular interest.Capitalising on the recent acquisition of Freeze Frame, this multi-year partnership will see Picsolve implement its technology at a first-of-its-kind underwater experience in the heart of New York’s Times Square. Chosen as National Geographic Encounter: Ocean Odyssey’s first content creation partner, Picsolve has installed its state-of-the-art Experience Wall, using Samsung’s super high-resolution LED screens, to transport visitors on a previously unimaginable underwater journey. Customers of the immersive entertainment experience are also able to purchase physical and digital merchandise, including breath-taking panoramic photographs, at the destination. (photo: National_Geographic_Encounter)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bausch + Lomb Italia cresce del 7%: risultati da record nel 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 gennaio 2018

porta nuova milanoMilano. Durante il kick-off meeting conclusosi ieri a Milano, Bausch + Lomb Italia, società del gruppo Valeant, ha annunciato i risultati finanziari relativi al 2017, che fanno segnare un netto incremento rispetto all’anno precedente.Dopo un 2016 complesso, che aveva fatto registrare un -10%, il 2017 è stato l’anno della svolta. “Il 2017 è stato un anno per noi straordinario – spiega l’amministratore delegato Vincenzo Abruscato -. Bausch + Lomb Italia è stata, infatti, in grado di mantenere le promesse e mettere a segno un +7% rispetto all’anno precedente e superare gli obiettivi di piano”. Ottimi risultati, che si riflettono anche a livello globale, dove Bausch + Lomb ha totalizzato una crescita organica del 6%. Bausch + Lomb Italia è cresciuta con tutti e tre i suoi business (Farmaceutico, Chirurgico e Vision Care) e ha ottenuto ottimi risultati con lo stabilimento produttivo di Macherio, che nel solo 2017 ha superato le 35 milioni di confezioni prodotte, esportate oltre 50 Paesi. “Non sarà facile ripetere l’ottima performance del 2017, ma siamo convinti di poter consolidare i risultati anche nel 2018 – conclude Abruscato – Bausch + Lomb andrà incontro a un’ulteriore trasformazione e puntiamo a un’ulteriore crescita dei guadagni complessivi. Da una parte si cercherà di mantenere alta la redditività attraverso le vendite degli attuali prodotti di punta, dall’altra la strategia di Bausch + Lomb passerà attraverso la presentazione di nuovi lanci, tra cui un nuovo prodotto di supporto alla terapia della degenerazione maculare senile secca, nuove lenti a contatto che andranno ad arricchire e completare le gamme esistenti e l’introduzione sul mercato dell’innovativo faco-vitrectomo con modulo ipersonico, che da pochi giorni ha ottenuto anche la marcatura CE per il lancio in Europa”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Jernigan Capital Completes Record Investment Year

Posted by fidest press agency su sabato, 30 dicembre 2017

bostonBoston. Jernigan Capital, Inc. (NYSE:JCAP) (the “Company”) announced today that it has closed two investments in the Northeast, one in the Boston MSA and the other in Hackensack, New Jersey. The aggregate amount of the two investments is $26.2 million, bringing the Company’s total of 2017 investment commitments to $408.7 million, exceeding the Company’s previously announced expectations.The Boston-area project will be located in a submarket containing approximately 150,000 people with average household incomes exceeding $110,000, 61% of whom are in rental housing. After construction of the project, the submarket will have approximately 3.1 square feet per capita of self-storage supply.
The Hackensack project will be a billboard location just off the Interstate 80 bridge crossing the Hackensack River, with an estimated 190,000 cars per day passing the site. The submarket to be served by this proposed facility contains over 100,000 people with average household incomes exceeding $90,000, over 50% of whom are in rental housing. After construction of the project, the submarket will have approximately 4.8 square feet per capital of self-storage supply.Construction of both projects is expected to commence in the first half of 2018 and be completed in the second quarter 2019. The projects are being developed by separate developers, each of whom has multiple development co-investments with the Company.“We are very pleased to have exceeded our own aggressive expectations set earlier this year and increased in November” stated John Good, President and Chief Operating Officer of the Company. “In early 2015 we undertook to build a network of best-of-class self-storage developers who could acquire, entitle and develop the best self-storage sites in the top markets in the United States. After the two most recent closings, we have consummated 55 development investments with 26 developers, nine of whom have accounted for 37 (approximately 67.2% ) of these investments. Our early vision of programmatic execution of top quality Generation V self-storage development during this cycle has become a highly-successful reality. We are now excited about providing creative bridge financing for early-cycle projects that can provide excellent returns for our shareholders.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migrazione: mese record di ricollocazioni dall’Italia e dalla Grecia

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

mediterraneoBruxelles. La Commissione ha adottato la quattordicesima relazione sui progressi compiuti in materia di ricollocazione dei richiedenti asilo all’interno dell’UE e di reinsediamento dei rifugiati provenienti da paesi terzi. Il livello record di ricollocazioni registrato a giugno (oltre 2 000 persone rilocalizzate dalla Grecia e quasi 1 000 dall’Italia) e il fatto che la quasi totalità degli Stati membri abbia assunto impegni e proceda a regolari ricollocazioni fanno sperare che entro settembre sarà possibile ricollocare tutte le persone ammissibili. Tuttavia, sono necessari maggiori sforzi per accelerare i trasferimenti dall’Italia, soprattutto alla luce dell’attuale situazione nel Mediterraneo centrale. Nel frattempo si continuano a registrare buoni progressi in materia di reinsediamento e la Commissione ha lanciato un nuovo sistema di impegni per il reinsediamento delle persone più vulnerabili da Libia, Egitto, Niger, Etiopia e Sudan, in parallelo ai reinsediamenti dalla Turchia.
Dimitris Avramopoulos, Commissario UE responsabile per la Migrazione, ha dichiarato: “I risultati conseguiti finora dimostrano chiaramente che, se esiste la volontà politica, il sistema di ricollocazione funziona. Ora c’è bisogno di un ultimo sforzo per realizzare il nostro comune obiettivo di ricollocare entro settembre la maggior parte di tutti i richiedenti asilo ammissibili presenti sul territorio greco e italiano. L’Italia in particolare è soggetta a enormi pressioni, per cui esorto tutti gli Stati membri a intensificare gli sforzi di ricollocazione da questo paese.
Il ritmo delle ricollocazioni ha continuato a crescere negli ultimi mesi: dal novembre 2016 vi sono stati oltre 1 000 trasferimenti al mese e nel giugno 2017 è stato raggiunto un nuovo record con più di 3 000 trasferimenti mensili. Al 24 luglio il numero totale di ricollocazioni era pari a 24 676 (16 803 dalla Grecia e 7 873 dall’Italia).
Occorre un impegno costante di fronte ai 4 800 candidati attualmente in attesa di ricollocazione dalla Grecia – che potrebbero salire a 6 800 – e ai continui arrivi di candidati ammissibili in Italia. L’Italia deve ancora completare con urgenza la registrazione nel regime delle persone ammissibili arrivate nel 2016 e nel primo semestre del 2017. Si tratta, in particolare, di eritrei, 25 000 dei quali sono giunti in Italia dall’inizio del 2016, ma di cui solo 10 000 sono stati registrati in vista di una ricollocazione. Come indicato dalla Commissione nel piano d’azione per sostenere l’Italia, le autorità italiane dovrebbero registrare rapidamente tutti gli eritrei attualmente presenti nel paese e centralizzare la procedura di ricollocazione presso appositi centri. L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO) sostiene gli sforzi del paese con una campagna di sensibilizzazione online per l’identificazione di tutti i potenziali richiedenti. La Commissione accoglie inoltre con favore il recente annuncio di un aumento degli impegni mensili della Spagna e l’annunciata accelerazione del ritmo dei trasferimenti da parte della Germania.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musei, Franceschini: sarà nuovo anno record

Posted by fidest press agency su martedì, 18 luglio 2017

musei presenzeNel primo semestre del 2017 i visitatori dei musei statali crescono del 7,3% rispetto allo stesso periodo del 2016. Con oltre 23 milioni di ingressi, quasi 2 milioni in più rispetto all’anno scorso e 4 milioni in più rispetto al 2014 pre riforma, i luoghi della cultura statali si apprestano a registrare un’altra annata da record. La rivoluzione museale continua a produrre i suoi frutti e dimostra quanto fosse corretto dare autonomia ai musei, dotandoli di una direzione, un bilancio, un consiglio di amministrazione e un consiglio scientifico. Tutto questo ha permesso una decisa innovazione della gestione con risultati immediati, a partire da una maggiore presenza digitale”.Questo il commento del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, riguardo la rilevazione da parte dell’Ufficio Statistica del MiBACT dei visitatori e degli introiti nei musei, monumenti e aree archeologiche statali tra gennaio e giugno del 2017, quando 23.213.288 ingressi hanno portato introiti per 88.708.038 euro, con un aumento rispettivamente del 7,3% (visitatori) e del 17,2% (incassi) rispetto al medesimo periodo del 2016.Se al primo posto tra le regioni figura il Lazio, con 10.131.268 visitatori (+2,23%) e 36.220.370 euro di incassi (+14,7%), la Campania consolida la seconda posizione conquistata nel 2015 con 4.375.734 ingressi (+15,4%) e introiti per 19.689.195 euro (+17,6%), mentre terza è la Toscana con 3.443.800 biglietti (+11,7%) e 16.520.112 euro di incassi (+17,1%). Tra le regioni più dinamiche per aumento di visitatori si segnalano invece la Liguria (+33,5%), il Veneto (+26,8%) e il Friuli Venezia Giulia (+23,35). Evidenti invece le conseguenze del terremoto del Centro Italia nella flessione dei visitatori in Umbria (-18,3%), Marche (-16,6%) e Abruzzo (-15,6%). (foto: musei)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Max Beckmann’s Birds’ Hell Achieves New World Artist Record

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 giugno 2017

Max BeckmannLondon – Max Beckmann’s Hölle der Vögel (Birds’ Hell) (1937-38) achieved a new world record price for the artist of £36,005,000 / $45,834,365 / €40,865,675 in the Impressionist and Modern Art Evening Sale on 27 June. Hölle der Vögel (Birds’ Hell) continues the Germanic tradition of using gruesome allegorical scenes at the same time as taking aspects of Classicism and mythology to turn reality into a timeless evocation of human suffering. In this sense, the painting transcends the time and political situation in which it was created to become a universal symbol of humanity like Pablo Picasso’s Guernica of the same period. Begun in Amsterdam in 1937 and completed in Paris at the end of 1938, this work ranks amongst the clearest and most important anti-Nazi statements that the artist ever made, mirroring the escalating violence, oppression and terror of the National Socialist regime.
Adrien Meyer, International Director of Impressionist & Modern Art, Christie’s New York: “The sale of such a historically significant painting as Beckmann’s Birds’ Hell demonstrates Christie’s ability to lead with masterpieces that resonate on the international market. This emblematic picture has become unanimously recognised as the Guernica of Expressionism and the international appetite was evidenced in the spirited bidding witnessed in the saleroom and on the phone.” (photo: Max Beckmann)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Messico ha dato il benvenuto alla cifra record di 35 milioni di turisti da tutto il mondo nel 2016

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 marzo 2017

PrintCITTÀ DEL MESSICO /PRNewswire/ — L’Ente per il Turismo Messicano ha annunciato oggi la cifra record di 35 milioni di visitatori da tutto il mondo che si sono recati in Messico nel 2016, che rappresentano una crescita del 9 percento rispetto al 2015. Questa crescita è più del doppio della media globale del settore, che di recente ha fatto registrare il 3,9 percento da parte del World Tourism Organization (UNWTO) a gennaio 2017. Inoltre, la spesa per il turismo da parte dei visitatori internazionale è cresciuta anche più rapidamente, al 10,4 percento, evidenziando la forza del richiamo esercitato dal Messico sui viaggiatori di lusso, l’interesse nei confronti di visite con più destinazioni, e la domanda di gastronomia messicana, e di prodotti artigianali insieme all’offerta di prodotti per lo shopping.”La rapida e sostenuta crescita del Messico mette in luce l’incredibile qualità e la diversità dell’offerta turistica e il duro lavoro per il settore del turismo, sia a livello internazionale e nazionale. Gli oltre 9 milioni di messicani che operano nel settore del turismo e dell’ospitalità hanno come missione quella di garantire che i visitatori abbiano esperienze incredibili,” ha commentato Lourdes Berho, Amministratore Delegato dell’Ente del Turismo messicano. “Sono già in preparazione i programmi che dovranno garantire che il 2017 si sviluppi a partire da questi successi e che il Messico continui a dare il benvenuto a tutti i visitatori e a costruire motivazioni per farli tornare di nuovo.”La famosa ospitalità messicana fa sentire tutti i visitatori a casa.
Fedele al famoso adagio messicano ‘mi casa es tu casa’ (la mia casa è la tua casa), i viaggiatori da tutto il mondo hanno riconosciuto che il Messico è uno dei luoghi più accogliente e cordiale da visitare nel 2016. Infatti gli studi per tracciare i consumatori interni dell’Ente per il Turismo messicano hanno mostrato che più del 94 percento dei visitatori ha segnalato un’esperienza che “ha superato le loro aspettative” e l’86 percento ha detto che vorrebbero “tornare di nuovo” nei sei mesi successivi, e che rappresenta uno dei punteggi più alti del settore. (foto. messico)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Modenantiquaria, 31 anni da record: “Modena è la capitale dell’Antiquariato”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 febbraio 2017

photo © Serena CampaniniSi conclude a quota 36mila visitatori a ModenaFiere la XXXI edizione di Modenantiquaria, appuntamento imperdibile per gli appassionati di arte antica che è riuscita a conquistare nuove fasce di pubblico. Altissimo l’interesse dei visitatori, in aumento rispetto allo scorso anno e più propensi all’acquisto. Gallerie di fama internazionale, italiane e straniere che propongono capolavori di grandi nomi della storia dell’arte – da Guercino a Hirst – calate in una cornice suggestiva ed estremamente curata nei dettagli. Sono questi gli ingredienti principali della 31 esima edizione di Modenantiquaria, che la incoronano come “l’edizione dei record”. I numeri parlano chiaro, e confermano le attese: la manifestazione si conclude in serata a ModenaFiere e gli organizzatori sottolineano un incremento nei visitatori – circa 36mila – e, in generale delle vendite. Soddisfazione, dunque, per l’incontro tra il pubblico di appassionati provenienti da tutte le regioni d’Italia e le 150 gallerie di Modenantiquaria, che resta un’ottima occasione per chi cerca investimenti durevoli.
“Siamo molto soddisfatti – conferma Paolo Fantuzzi, amministratore delegato di ModenaFiere – la formula è quella giusta e i risultati lo confermano: Modenantiquaria rimane tra le più longeve e visitate fiere d’alto antiquariato in Italia e ora si è conquistata di diritto un posto tra le più qualificate espressioni del mercato dell’arte antica in Europa”. Prosegue Fantuzzi: “Questa XXXI edizione ha confermato il rilancio in termini di qualità, relazioni, partnership e comunicazione. Si sono riviste a Modenantiquaria importanti personalità dell’imprenditoria italiana che hanno acquistato pezzi pregiati e hanno contribuito al successo della mostra. In particolare i saloni Excelsior – dedicato all’800 – e Petra sono stati particolarmente apprezzati, con risultati vivaci dal punto di vista commerciale”.
Da 30 espositori nel 1987 su 1.500 metri quadri, a 150 gallerie tra le più prestigiose in Europa, su un’area espositiva di oltre 15.000 metri quadri. Questo è stato il cammino di Modenantiquaria: oggi la kermesse modenese – con i saloni Petra, riservato alle antichità per parchi e giardini, Excelsior alla pittura dell’800, e Modenantiquaria ai tesori dell’antiquariato – è la più completa mostra di alto antiquariato italiana.Soddisfatti anche gli antiquari, che in fiera hanno realizzato un buon giro di affari: “In questo particolare momento – spiega Fantuzzi – il mercato è più ricco rispetto al recente passato di pezzi di grande qualità. I collezionisti attenti non si sono lasciati sfuggire oggetti di pregio, con i quali hanno fatto dei veri e propri investimenti”. (foto:Modenantiquaria)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »