Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘regalo’

Abbiamo regalato la cantieristica militare alla Francia

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 settembre 2017

fincantieri«Ieri a Lione il Governo italiano porta in regalo a Macron la cantieristica militare italiana. Quella che viene spacciata per una vittoria, ovvero l’accordo Fincantieri STX (controllo 50% e 50% e un “prestito” momentaneo dell’1% dei francesi), sembra in realtà una cessione ai francesi della cantieristica militare italiana e – in prospettiva – il rischio di un’uscita da tutta l’elettronica, la missilistica e gli equipaggiamenti italiani che venivano integrati sulla piattaforma navale. Oggi Fincantieri compra il 50% di un’azienda francese fallita, la STX, in cui si impegna a portare lavoro e commesse e dove avrà limitata voce in capitolo, perché sembra che l’amministratore dovrà essere francese e il presidente gradito ai francesi. Non si capisce perché in Italia i vertici di aziende strategiche, come ad esempio Unicredit e Generali, possano essere tranquillamente francesi, mentre in Francia persino i vertici di un piccolo cantiere fallito, fino a ieri coreano, diventino un affare di Stato. In cambio di questa minima “concessione”, l’Italia si impegna a mettere sul tavolo la nostra cantieristica militare con i rischi che oggi Dragoni evidenzia nell’intervista all’ex ceo di Fincantieri e Finmeccanica, Guarguaglini. Complimenti a Gentiloni, a Renzi e al loro Governo: altro che interessi nazionali e difesa del lavoro e delle aziende italiane. Eppure sarebbe bastato essere un po’ “francesi” e difendere il diritto di una grande azienda come è Fincantieri, che ha costruito Bono e il management in questi anni, di poter acquisire un cantiere da un fallimento, senza mettere in mezzo accordi e governo, per evitare questo epilogo assurdo. Fincantieri, grazie allo straordinario lavoro del management ed agli investimenti dei vari Governi, è rimasta una delle pochissime aziende italiane leader al mondo in un settore ed è più grande e più solida della sua concorrente francese. Se vogliamo un’alleanza strategica facciamola da protagonisti, non da sudditi. E magari facciamola unendo tutta l’industria della difesa italiana e non solo ad una parte. Sono in ballo decine di migliaia di posti di lavoro di elevatissima professionalità. Prima di muovere altri passi, Gentiloni riferisca in Parlamento: Fratelli d’Italia lo chiede ufficialmente perché quello che si sta configurando sembra essere un atto di tradimento dei doveri di chi rappresenta l’Italia». È quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ceta: Un nuovo regalo alle multinazionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2017

europa comunitariaIl Ceta, l’accordo di libero scambio tra il Canada e L’Unione Europea a cui il Parlamento del vecchio continente ha appena dato il via libera, rappresenta un nuovo favore fatto dalla classe politica alle multinazionali dell’agroindustria. Questo accordo infatti produrrà un duro colpo alla sovranità alimentare e all’ambiente e si tradurrà in immensi guadagni realizzati dalle grandi imprese ai danni dei cittadini europei e canadesi.
Il Ceta è volutamente descritto dai suoi sostenitori come un passo avanti verso la liberalizzazione dei mercati e verso una maggiore concorrenza commerciale, ma la verità è che l’accordo provocherà un abbattimento degli standard qualitativi dei prodotti alimentari e che darà, attraverso delle cause giudiziarie, la possibilità alle multinazionali di piegare gli Stati nazionali ai propri interessi.
Trattati come questi non sono affatto il simbolo di quel progresso tanto auspicato, ma al contrario l’emblema della degenerazione di una politica che oramai risponde esclusivamente alle richieste delle lobby invece che a quelle dei cittadini.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enorme regalo per le aziende concessionarie delle piattaforme

Posted by fidest press agency su martedì, 19 aprile 2016

piattaforma1«Il mancato raggiungimento del quorum al referendum sulle cosiddette trivellazioni in mare si traduce in un enorme regalo per le aziende concessionarie delle piattaforme. In pratica si ritrovano automaticamente in mano un contratto a tempo indeterminato per sfruttare i giacimenti, senza che alla scadenza degli accordi in essere ci si possa sedere intorno a un tavolo per valutare la situazione che si è venuta a creare, sia dal punto di vista ambientale che sotto il profilo dell’opportunità economica. Si è scelto di cedere la sovranità su intere zone dei nostri mari a dei privati fino a quando farà loro comodo: una decisione che per il futuro può delinearsi come un precedente estremamente pericoloso ».Lo dichiara l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA. «Spiace davvero che sia prevalso l’astensionismo anche su una questione che investe direttamente la salute degli italiani e il patrimonio del nostro Paese. Da cittadino, prima ancora che da tecnico, rimango perplesso osservando che parte della nostra classe dirigente esulta perché la maggioranza non si è recata alle urne: non si può considerare l’esercizio del diritto di voto come un intralcio alla propria attività o invocare la mobilitazione popolare solo quando fa comodo. Anche perché il risultato è che la situazione di opacità che circonda l’estrazione in mare di idrocarburi viene di fatto perpetuata: la carenza di studi indipendenti e puntuali sull’impatto ambientale provocato da tali attività è cronica. Almeno su questo il Governo cerchi di correre ai ripari, anche per rispettare gli oltre 13 milioni di italiani che al referendum hanno votato sì».

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le donne e il “regalo” di Berlusconi

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

“Già questo Paese pullula di poveracci che non riescono ad arrivare alla fine del mese… C’è rimasto un solo nababbo, il nostro amato premier e noi non possiamo permettere che spenda tutto e finisca sul lastrico pure lui nell’occasione della sua festa preferita… quella della Donna!!! Lo salveremo con un’idea semplice quanto geniale… Un unico, colossale, meraviglioso, irresistibile, ineguagliabile regalo, quello di cui nessuna può fare a meno per migliorare la propria vita… le sue dimissioni. E’ l’invito che, tra il serio e il faceto, Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, rivolge al Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, alla vigilia dell’8 marzo, Festa della Donna. “Caro Premier – aggiunge Maccari -, ci dia retta, non è più tempo della vetusta mimosa, e poi dica un po’, ma quanto le costerebbe mandarne un rametto a tuuuuutte le sue amiche? Nipoti di presidenti, orfanelle e poverelle varie, igieniste dentali, ministre, coloradine, meteorite, olgettine, bungarelle, e così via… E’ molto, ma molto meglio che lei dia le dimissioni, perché così tutte le donne italiane le diranno grazie, e non solo quel qualche migliaio che invita ai suoi incontri letterari nelle sue ville!”. “Tutte saranno veramente felici – conclude il leader del Coisp -, in particolar modo le poliziotte che purtroppo ha mortificato non invitandole alle sue feste speciali, ma facendo mettere in quell’occasione a qualcun altro le loro divise; che non ha aiutato, come fa con tante persone che hanno bisogno perché lei dice di aver un grande e buon cuore; cui non ha garantito un trattamento lavorativo dignitoso ma tutto il contrario, con l’azione vergognosa del suo Governo”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maroni regala un aereo ai vigili di Chiari

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 novembre 2010

Il commento di Franco Maccari segretario generale del sindacato Coisp di polizia: “Un aereo ci sarebbe sembrato davvero troppo, ma se solo il Governo ci avesse regalato un paracadute forse saremmo riusciti ad atterrare sul morbido ed evitare i colpi bassi inferti alla Polizia di Stato anche attraverso azioni eclatanti che si tenta di tener nascoste”. E soggiunge: “A parte la singolarità del regalo poiché normalmente i delinquenti non volano, ma di solito corrono su auto potentissime, né tanto meno le macchine in divieto di sosta vengono parcheggiate sulle nuvole – dice Maccari –, ed a parte che vorremmo capire con quali soldi il Comune di Chiari manterrà il mezzo, da dove verranno stornati i fondi, ci chiediamo anche se lo stesso controvalore dell’aereo non sarebbe stato più opportuno quantificarlo e suddividerlo tra tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio trasformandolo magari in auto, benzina, mezzi che sarebbero serviti a rinforzare gli organici” “In Lombardia – dice il Segretario Generale del Coisp – l’organico della Polizia di Stato è sotto di più di un migliaio di unità: magari gli stessi soldi sarebbero potuti servire per coprire le falle in termini di uomini e mezzi. Ma purtroppo quando c’è di mezzo questo Governo – conclude Maccari – siamo costretti a parlare sempre con il condizionale per descrivere ciò che sarebbe potuto essere e non è stato e intanto mentre i Vigili Urbani di Chiari solcheranno il cielo con un aereo che nulla aggiungerà alla lotta contro la criminalità ma molto toglierà dalle casse del Comune per la manutenzione, la Polizia di Stato è costretta a correre dietro i delinquenti a piedi e troppo spesso persino con le scarpe rotte”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Pdl e Lega Nord “regalano” il pedaggio ai senesi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

“I senesi, i cittadini toscani e umbri e tutti coloro che transiteranno sulla Siena – Firenze e sulla Bettolle – Perugia, possono amaramente ringraziare il governo e i parlamentari di Pdl, Fli e Lega Nord che questa mattina hanno riconfermato l’introduzione del pedaggio”. Con queste parole Franco Ceccuzzi e Susanna Cenni, deputati senesi del Pd commentano la conversione in legge del decreto 125, da parte della Camera, con il quale il governo ha nuovamente autorizzato Anas ad applicare il pedaggio nei raccordi autostradali di propria competenza. Il provvedimento prevede l’introduzione dei caselli autostradali in oltre 1.200 chilometri di strade tra le quali rientrano l’Autopalio e la Bettolle – Perugia.  “La situazione delle infrastrutture in Italia è disastrosa: le grandi opere sono bloccate; il Cipe non si riunisce più da mesi; il numero dei bandi di gara tra agosto 2009 e agosto 2010 sono calati del 25 per cento, rispetto all’anno presedente, e l’occupazione del settore delle costruzioni è diminuita del 15 per cento. Le stazioni appaltanti pubbliche come Anas, Rfi e Italfer hanno risorse vicine allo zero, nei propri piani triennali”. “Anche in Toscana – dicono Ceccuzzi e Cenni – la situazione non è migliore. Il compartimento Anas della Toscana ha ricevuto solo 5 milioni di euro sui 60 che servono solo per la manutenzione ordinaria delle strade. Oggi con l’approvazione del decreto il governo torna a mettere le mani nelle tasche dei senesi e dei toscani che sono costretti a utilizzare arterie vecchie e pericolose, come la Siena – Firenze. Fino ad oggi, solo grazie ai governi e alle amministrazioni locali di centrosinistra, è stato possibile reperire le risorse e avviare i lavori necessari all’ammodernamento delle nostre strade”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quale regalo per la Prima Comunione?

Posted by fidest press agency su martedì, 11 maggio 2010

Cosa regalare per la Prima Comunione? Nonostante il boom dell’elettronica il 63 per cento degli italiani regala ancora  i gioielli.  Un giusto equilibrio tra tradizione, lusso e modernità. Pare sia questo che nonni, zii ed amici di famiglia cerchino, essenzialmente, nei regali destinati ai ragazzi che, proprio in questi mesi, si apprestano a ricevere la Prima Comunione.  Una tendenza dimostrata dall’ultimo sondaggio promosso dall’Osservatorio sul Mercato del Gioiello – presieduto dal trend-setter Silvestro Fiore – dal quale è emerso che i cadeaux più gettonati per l’evento sono oggetti volti a durare nel tempo. Pochi regali “usa&getta”, dunque, e via libera a beni che acquistano valore col passare degli anni.  In particolare, dalle interviste telefoniche che hanno visto partecipe un campione di mille persone, sparse lungo tutto lo Stivale, di età compresa tra i 35 ei 70 anni, si è evidenziato che a catturare l’attenzione sono principalmente i gioielli. Nella top five degli regali figurano, tra l’altro, doni unisex come pendenti a croce di varie dimensioni con o senza diamanti (57%) e bracciali “tennis” (51%), seguiti da orecchini a cerchio in oro (36%) e punti luce per le ragazze (32%) e orologi per gli uomini (43%).      Per quanto riguarda i budget, dallo stesso sondaggio si evince che gli amici, per una Comunione, tendono a spendere in media dai 150 ai 350 euro, mentre i familiari dai 500 euro in su.
L’OMG – “Osservatorio sul Mercato del Gioiello”, nato nel settembre 2009 da un’idea del gioielliere e diamantaio partenopeo Silvestro Fiore, ha l’obiettivo di monitorare e analizzare periodicamente i gusti degli italiani rispetto all’acquisto dei preziosi. Uno strumento irrinunciabile per curiosi, appassionati e addetti ai lavori che, d’ora in poi, potranno contare su una serie di dritte, consigli pratici, informazioni tecniche, ma soprattutto su accurati report mensili basati su sondaggi telefonici effettuati su un campione di oltre 1.000 intervistati per volta sparsi lungo tutto lo Stivale.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E se il vostro regalo di Natale fosse un viaggio?

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2009

In questo caso sarebbe inevitabile approfittare delle speciali promozioni di Air France e KLM in vendita fino al 23 dicembre.  Lo charme della Ville Lumière con i suoi romantici lungosenna, le vetrine degli Champs Elysées sono a vostra disposizione a soli 99 euro* partendo da Roma, Milano, Torino o Venezia ma anche da Verona, Trieste, Pisa, Firenze e Bologna a 149 euro. La speciale promozione Air France è estesa anche a numerose città della provincia francese come Lione, Nizza, Marsiglia, Nantes, Tolosa e Bordeaux, con prezzi al partire da 99 euro. Se le vostre preferenze vi portano a scegliere Amsterdam ed i suoi canali e le pennellate di Van Gogh, KLM ha riservato anche per voi una speciale tariffa a 99 euro* in partenza da Roma e Milano. Non rimane che rivolgersi alla propria agenzia di viaggi o visitare i siti http://www.airfrance.it o http://www.klm.it e prenotare il proprio viaggio o quello della persona a cui vorrete fare un regalo indimenticabile, scegliendo le vostre date tra l’8 gennaio ed il 31 marzo 2010.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le mostre di Palazzo Strozzi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Firenze Palazzo Strozzi (Piazza Strozzi). Dopo il grande successo del 2009, anche per quest’anno la Fondazione Palazzo Strozzi propone ai suoi visitatori il Biglietto Palazzo, un biglietto unico, valido per tutto l’anno, per vivere a Palazzo Strozzi arte, cultura ed emozioni. Con il Biglietto Palazzo, si avrà avrà l’occasione di visitare tutte le mostre che Fondazione Palazzo Strozzi organizza nel corso prossimo anno (dal 5 dicembre 2009 al 23 gennaio 2011) e di partecipare agli appuntamenti culturali pensati per un vasto pubblico di ogni età, nazionalità e formazione. Il Biglietto Palazzo può essere anche un’ idea originale per un regalo a se stessi, ai parenti, agli amici che rende unica l’esperienza a Palazzo Strozzi, offrendo a tutti una vasta gamma di attività adatta: oltre le mostre, conferenze, laboratori didattici, esperienze interattive e molto altro. Un modo per sentirsi così compartecipi del grande progetto formativo che Palalazzo Strozzi propone in ambito cittadino e non solo. godere  Con questa particolare offerta si allarga, per un sempre più grande numero di persone, la possibilità  di usufruire delle opportunità  “culturali” e delle attenzioni che la Fondazione Palazzo Strozzi  rivolge al pubblico dei  suoi visitatori. Il Biglietto Palazzo è disponibile presso la biglietteria di Palazzo Strozzi (Tel. 055/2645155) a partire da sabato 5 dicembre, al prezzo di € 20,00. Il biglietto può essere anche acquistato on-line collegandosi al sito http://www.palazzostrozzi.org.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »