Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘regione lazio’

Torna l’eroina tra i giovani: imperativo facilitare le cure

Posted by fidest press agency su domenica, 19 maggio 2019

Roma Mercoledì 22 Maggio dalle ore 10 davanti alla sede della Regione Lazio una manifestazione per far capire all’opinione pubblica quanto sia controproducente limitare l’azione di centri come Villa Maraini (unico servizio h24 nella Regione Lazio), sempre pronto ad accogliere e curare quanti più tossicodipendenti possibili, anche utilizzando il metadone, farmaco riequilibratore del sistema nervoso “turbato” degli eroinomani.
“Si parla tanto di sicurezza delle nostre città, noi a Villa Maraini diamo un contributo quotidiano, accogliendo chiunque venga a chiedere quell’aiuto che lo terrà lontano dalla droga e dalla criminalità. Proprio per difendere questo nostro diritto/dovere manifesteremo. Non fermeremo la nostra battaglia per la libertà di cura dei tossicodipendenti, fino a quando i burocrati non cancelleranno i vincoli che bloccano la possibilità di curarsi se fuori dal proprio territorio di appartenenza.”
L’ASL Roma 3 ha imposto molte restrizioni ai medici di Villa Maraini nella somministrazione del metadone, limitando drasticamente la loro azione. Questo significa consegnare il paziente rifiutato nelle mani dello spacciatore, che lo rifornirà di eroina, accettando sia il rischio che muoia di Overdose, sia l’eventualità che possa delinquere per trovare i soldi per la dose. “E’ incredibile come per le ASL e la Regione Lazio, la legge nazionale antidroga 309/90, che prevede la possibilità per i tossicodipendenti di curarsi ovunque nel territorio nazionale, sia regolarmente disattesa. E’ inutile piangere lacrime di coccodrillo per la diffusione della droga soprattutto tra i giovani, se poi si rende difficile la vita di chi vuole smettere e curarsi” conclude Massimo Barra.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corsi gratuiti Regione Lazio: Tecnico ambientale e Gestione dei Rifiuti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 gennaio 2019

In partenza presso il Centro Europeo di Studi Manageriali due nuovi corsi gratuiti finanziati dalla REGIONE LAZIO e FSE, rivolti a inoccupati e disoccupati residenti nella Regione Lazio.Con il progetto “G.A.I.A. – Gestione di Azioni Innovative per l’Ambiente” Il Centro Europeo di Studi Manageriali propone n. 2 corsi gratuiti per diventare Tecnico Ambientale e Tecnico della gestione di impianti di trattamento rifiuti urbani.L’iniziativa, finanziata dalla Regione Lazio POR FSE 2014-2020 secondo quanto previsto dall’Avviso pubblico “Interventi di sostegno alla qualificazione e all’occupabilità delle risorse umane”, è riservata a disoccupati o inoccupati residenti o domiciliati nella Regione Lazio.
I corsi sono finalizzati ad acquisire le conoscenze e competenze tecniche richieste dalle rispettive professioni in modo da facilitare l’inserimento lavorativo.
I corsi ha una durata di 600 ore suddivise in 380 ore di formazione in aula e 220 ore di stage in aziende del settore. Sono inoltre previste attività di orientamento in entrata di 12 ore e n. 15 ore di accompagnamento in uscita, finalizzate a favorire l’inserimento professionale.
L’iniziativa è riservata ad inoccupati o disoccupati residenti o domiciliati nella Regione Lazio da almeno 6 mesi, compresi i lavoratori in mobilità, i lavoratori subordinati o parasubordinati che durante l’anno non percepiscano un reddito lordo complessivo superiore a €8.000 e €4.800 in caso di lavoratori autonomi – purché maggiorenni ed in possesso di un titolo di studi adeguato all’accesso alle proposte formative. Possono partecipare anche i cittadini non comunitari purché in possesso di regolare permesso di soggiorno.
Sono ammessi massimo 15 allievi + 3 uditori per ogni corso.L’intervento prevede il rilascio di un attestato di qualifica. È prevista l’erogazione di un’indennità di partecipazione pari a 10 € a giornata per allievo (giornate di durata pari a 6 ore)La richiesta di iscrizione dovrà pervenire via e-mail all’indirizzo formazione@centroeuropeo.it o direttamente presso le sedi del Centro Europeo, previa iscrizione al Centro per l’Impiego, compilando l’apposita domanda integrata con la documentazione prevista dal bando.Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare il Centro Europeo di Studi Manageriali al numero 0771/771676

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Casa: Assessorato Patrimonio, dialogo aperto con Regione Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 luglio 2018

Roma In merito a recenti dichiarazioni diffuse in conferenza stampa dai sindacati Cgil, Uil, Sunia, Sicet, Uniat, Unione Inquilini, Feder Casa, Action Diritti in Movimento e Link Roma, in cui si fa riferimento alla “mancata applicazione della delibera regionale sull’emergenza abitativa”, si chiarisce che l’Amministrazione Capitolina già nell’ottobre scorso ha inviato alla Regione Lazio una bozza di convenzione per sbloccare l’utilizzo dei fondi previsti. Ad oggi non è pervenuta alcuna risposta dalla Regione. Si sottolinea inoltre che Regione Lazio e Comune hanno un dialogo aperto per risolvere le criticità legate all’applicazione della delibera.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: Edilizia popolare

Posted by fidest press agency su martedì, 1 maggio 2018

Nei cinque anni appena trascorsi la situazione delle Ater si è aggravata, come testimonia lo stato comatoso dell’Ater del Comune di Roma.
Gli Ater (Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica) è la nuova denominazione degli Istituti autonomi case popolari, il cui compito è quello di realizzare e gestire le abitazioni per i meno abbienti, calmierando i prezzi di locazione. Nel Lazio gestiscono un cospicuo patrimonio abitativo.Il neo presidente Nicola Zingaretti ha dichiarato, nel corso della recente campagna elettorale, che occorre una riforma delle Ater del Lazio. Prendiamo atto di questo impegno e ci auguriamo che non finisca come nella scorsa legislatura, quando la riforma restò impantanata in Consiglio per i veti posti dai diversi partiti. Infatti, ci si limitò alla riforma dei Consigli di Amministrazione, riducendo il numero dei consiglieri da cinque a tre (tranne Roma, in ragione della sua importanza in termini di patrimonio immobiliare), senza, però arrivare ad una riforma sostanziale degli enti. Così, per cinque anni le Ater sono rimaste, e lo sono tutt’ora, commissariate. Le Ater nel Lazio sono ben sette. Una ciascuna per le Province di Viterbo, Latina, Frosinone e Rieti e ben tre (!) nella provincia di Roma (Provincia di Roma, Comune di Roma e Comune di Civitavecchia). La nostra proposta è di istituire una sola Ater regionale, con direzioni operative nelle province. Si eviterebbero, così, presidenti, consigli di amministrazione e collegi dei revisori dei conti e si darebbero un indirizzo programmatico e una gestione dei fondi (già scarsi) più razionale. Smantellare i carrozzoni e diminuire i costi dovrebbe essere una priorità per la giunta Zingaretti. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Elezioni 2018. Regione Lazio. Sanità. Analisi e proposte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 febbraio 2018

Roma. Il 4 marzo, oltre alle elezioni nazionali, si svolgeranno anche quelle nella Regione Lazio. Ci sembra opportuno fare un’analisi della situazione. La sanità del Lazio dispone di un finanziamento di circa 10,7 miliardi di euro (anno 2016) come parte del Fondo Sanitario Nazionale. La sanità costituisce circa i tre quarti del bilancio regionale. Per comprendere l’attuale situazione della sanità del Lazio è necessario accennare sinteticamente alla sua storia a partire dagli anni ’90/2000.
A seguito della riforma sanitaria del 1992-93 alle Regioni è stata affidata la gestione dei servizi sanitari ma, contestualmente, è stato imposto di essere responsabili dei propri costi.
Il Lazio già in partenza (anni 90) aveva un surplus di letti e ospedali (specialmente privati e religiosi) e degenza media sensibilmente più alta della media italiana; dunque avrebbe avuto bisogno di interventi incisivi e lungimiranti, anche se è vero che il debito sanitario è passato dai 5.678 miliardi del 2000-2005 ai 163 miliardi del 2016. La progressiva diminuzione del deficit dipende anche dal fatto che a partire dal 2007 leggi sanitarie nazionali hanno portato al commissariamento della sanità del Lazio per eccesso di deficit. La prossima Giunta regionale dovrà essere molto attenta a non sprecare l’occasione che si offre a partire dalla seconda metà del 2018 (fine del Commissariamento), quando tornerà in possesso di tutti gli strumenti di governo della sanità regionale.Alcuni suggerimenti ci appaiono utili:
* Continuare con maggiore decisione nella ristrutturazione degli ospedali e dei posti letto, senza rimanere prigionieri degli interessi consolidati all’interno della sanità ma con decisioni che tengano conto solo ed esclusivamente degli interessi della salute dei cittadini; avere ben presente che le nuove esigenze demografiche e dell’invecchiamento richiedono meno servizi per acuti e più servizi per malati cronici e disabili.
* Affrontare il “buco nero” dei Policlinici universitari che scaricano i loro costi sulla sanità laziale.
* Incrementare i servizi extra-ospedalieri (assistenza domiciliare, centri di cura primaria, medici di base, centri diurni Alzheimer, ecc..)
* A livello generale, spostare risorse dal sistema ospedaliero (cure per acuti) a quello per la cura e assistenza della cronicità e disabilità. Tale diversa allocazione delle risorse andrà fatta progressivamente nell’ambito della legislatura regionale; ad esempio, spostare 100milioni di euro ogni anno per arrivare a fine legislatura a uno movimento di 500 milioni di euro l’anno (su un totale di 10,7 miliardi di spesa)
* Controllare alcuni centri; ad esempio l’ospedale Bambino Gesù (peraltro ottima struttura) di proprietà del Vaticano, riceve ogni anno, in aggiunta al rimborso da parte della regione Lazio delle prestazioni erogate, circa 80 milioni dal Bilancio dello Stato.
* Controllare a tappeto le numerose strutture sanitarie private (religiose e non) accreditate o con accreditamento provvisorio, selezionando solo quelle realmente utili e con servizi di qualità.
* Predisporre un’operazione trasparenza sulla spesa sanitaria, sui servizi utili e quelli inappropriati, sulle nomine e sugli appalti, rendendo accessibili i dati a tutti.
* Impostare una generale opera di valutazione di tutti i servizi e le strutture; dosare finanziamenti e strategie in base agli esiti delle valutazioni; rendere pubblici e comprensibili a tutti (operatori, utenti, cittadini) i risultati delle valutazioni.
* Per le liste di attesa, controllare l’attività intramoenia degli operatori (attività a pagamento in regime privato all’interno della struttura pubblica, effettuata dai dipendenti della struttura) introducendo la regola che l’attività intramoenia è sospesa quando e se le liste di attesa del servizio pubblico superano valori “accettabili”. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roberta Lombardi, una donna forte e determinata per la Regione Lazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 gennaio 2018

roberta lombardidi Luigi Di Maio. Il 4 marzo, oltre al voto per dare all’Italia un nuovo governo e un nuovo Parlamento, si vota anche per la Regione Lazio. La candidata del MoVimento 5 Stelle è Roberta Lombardi, una donna forte e determinata che molti ci invidiano. Ho lavorato accanto a lei per cinque anni in Parlamento e l’ho vista fare un lavoro straordinario. Poteva ricandidarsi per un seggio sicuro, invece ha scelto di mettersi in gioco per la sua Regione, senza paracadute. Questa è la più grande dimostrazione di amore per il suo territorio, è la prova che abbiamo bisogno di uomini e donne che hanno testa, certo, ma anche cuore, per i quali fare politica significa mettersi al servizio del Paese. Oggi, insieme a Roberta, e a Virginia Raggi e Fabio Massimo Castaldo, presentiamo il nostro programma per il Lazio, mettendo al centro la Sanità, il Lavoro, le misure per imprese e famiglie. Il Lazio può tornare ad essere una delle Regioni che traina il Paese. Il 4 marzo è vicino e non vediamo l’ora di metterci al lavoro. (foto: roberta lombardi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: via libera al contratto giornalistico per colleghi Consiglio e Giunta

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 agosto 2017

regione lazioRoma L’Associazione stampa romana comunica un importante risultato raggiunto dopo anni di consapevoli e lucide battaglie sindacali. Nella lunga seduta dedicata all’approvazione del collegato al Bilancio, il Consiglio regionale del Lazio, alle ore 8,12 di stamane, ha approvato una norma che prevede l’applicazione del contratto giornalistico ai colleghi degli uffici stampa della Regione. Con tale norma si viene a sanare una pesante e grave discriminazione che durava ormai da troppo tempo.
La nuova norma, che entrerà in vigore nei prossimi giorni, dopo la pubblicazione del collegato sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio, così recita: “Nelle more dell’attuazione di quanto previsto dall’articolo 9, comma 5, della legge 7 giugno 2000, n. 150 (Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni), al personale iscritto all’albo dei giornalisti che, a seguito di specifico concorso, presta servizio presso gli uffici stampa istituzionali della Giunta e del Consiglio regionale, si applica il contratto nazionale di lavoro giornalistico”.
Il testo approvato è il frutto della riformulazione fatta propria dall’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, predisposta dalla consigliera regionale Marta Bonafoni (Insieme per il Lazio), durante la lunga maratona d’Aula nella notte, quale sintesi efficace dell’emendamento presentato dai consiglieri del Movimento 5 stelle Valentina Corrado, Gaia Pernarella, Gianluca Perilli, Silvana Denicolò e Devid Porrello, e quello del vicepresidente del Consiglio regionale, Francesco Storace (Movimento nazionale per la sovranità). Hanno poi sottoscritto l’emendamento riformulato anche i consiglieri Baldassarre Favara (Pd) e Piero Petrassi (Centro democratico), firmatari a suo tempo, assieme alla consigliera Bonafoni e al consigliere Daniele Fichera (Psi), di un analogo emendamento presentato alla legge sulla comunicazione prima e alla legge di Stabilità 2017 poi. Tale sinergia di forze politiche così diverse è stata resa possibile da una paziente e determinata azione di sensibilizzazione svolta dall’Associazione stampa romana, anche attraverso il proprio delegato Ugo Degl’Innocenti. L’Associazione stampa romana ringrazia i consiglieri regionali che hanno creduto nelle ragioni degli addetti stampa e approvato tale norma, dando così forza al principio che ai giornalisti va applicato il contratto di categoria sempre e dovunque, anche nella pubblica amministrazione, dove i giornalisti lavorano a garanzia della trasparenza, del pluralismo e di una corretta informazione sull’attività delle istituzioni. (Segreteria Associazione Stampa Romana)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Femminicidio: Regione Lazio e Salvamamme a sostegno della Valigia di Salvataggio

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 giugno 2017

barbara de rossi e grazia passeriRoma 20 giugno 2017 alle ore 12.00 presso la sede dell’Associazione Salvamamme (Via Bernardino Ramazzini 15 – all’interno di Croce Rossa Italiana) Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, Barbara De Rossi, presidente onorario dell’Associazione Salvamamme e Grazia Passeri, presidente dell’Associazione Salvamamme, daranno nuovo impulso al progetto “Valigia di salvataggio”, patrocinato dal Ministero della Giustizia, e avviato in collaborazione con la Polizia di Stato con due protocolli operativi firmati con la Questura di Roma (insieme all’Associazione “Rete di Sicurezza Attiva”) e con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro Rugby, con l’obiettivo di diffondere il progetto come modello da realizzare in Italia e in Europa. La Valigia e i suoi servizi sono dedicati alle donne in fuga vittime di violenza. Porterà i saluti per la Croce Rossa Italiana Debora Diodati, presidente del Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale con cui l’Associazione condivide le attività assistenziali e tanti interventi in emergenza.
Interverranno anche Katia Pacelli, Direttore del Salvamamme e Gabriella Salvatore, criminologa e responsabile del progetto dell’Associazione, che illustreranno i risultati raggiunti e presenteranno il sito dedicato. Verrà presentato il gruppo dirigente della Valigia, che darà corpo al progetto nazionale e che sarà coordinato da Fabiana Amarante, Vice Questore della Polizia di Stato, e composto da Silvana Arduino, Stefania Valentini, Donatella Gimigliano, Barbara Santucci Rallo. Presente anche il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro della Polizia di Stato, con Massimiliano Bizzozero, Assistente Capo.
Salvamamme ringrazia le tantissime aziende per il dono dei capi contenuti nelle valigie, ed in particolare Primadonna, che ha fatto si che in ogni valigia ci fossero scarpe nuove. (foto: barbara de rossi e grazia passeri)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castelli romani: mobilità alternativa

Posted by fidest press agency su martedì, 6 giugno 2017

avenaliRoma. “Un efficace, organico e condiviso grande Piano della Mobilità Alternativa”. Così in una nota Cristiana Avenali, consigliera PD della Regione Lazio e membro della Commissione Ambiente e Mobilità. “É questa in sostanza la richiesta condivisa da tutti i partecipanti al 1° Forum sulla Mobilità Sostenibile, in cui ero chiamata tra i relatori, tenutosi stamattina presso la stazione di Pavona e promossa dal Coordinamento dei Comitati di Quartiere di Albano, Pavona e Cecchina, in collaborazione con il Circolo Legambiente Appia Sud – il Riccio, il Comitato via Francigena del Sud, le associazioni Mettiamoci in gioco e ArtinMusica di Pavona, il CAI di Castel Gandolfo, con il patrocinio del Parco dei Castelli Romani”, spiega la consigliera.”Nel corso dell’iniziativa è stata presentata una nuova ricerca sui flussi di traffico e sulle criticità della mobilità dei Castelli Romani, che é stata il punto di partenza per un importante confronto, condivisione e proposte tra semplici cittadini, associazioni del territorio, imprese, esperti e rappresentanti delle amministrazioni locali e della Regione Lazio, allo scopo di affrontare criticità, soluzioni e prospettive di sviluppo legate ad un nuovo modello di mobilità sostenibile”, continua Cristiana Avenali.”La scelta della sede dell’iniziativa, prospiciente la stazione ferroviaria di Pavone, sulla linea Roma-Velletri, non è un caso; essa ha un valore simbolico legato all’intermodalità, alla possibilità di legare il futuro della mobilità nei Castelli Romani ad un’utilizzo congiunto di bici e treno. Scelta a cui anche la Regione Lazio crede, avendo approvato pochi giorni fa un mio emendamento che introduce la possibilità di avere incentivi economici (150 euro) a chi, in possesso di un abbonamento annuale Metrebus, vuole acquistare una bici pieghevole”, ricorda la consigliera.”Ma la discussione ha toccato vari temi legati alla mobilità “dolce”; dalla richiesta di maggiori collegamenti pubblici tra comuni e comuni e tra essi e le stazioni ferroviarie, superando i confini territoriali e le diverse competenze; alla progettazione e realizzazione di percorsi ciclopedonali che siano sicuri e collegati tra loro e anche all’introduzione del “pedibus”, un vero e proprio scuolabus a piedi, organizzato dalle associazioni e dai comitati di genitori e che può divenire anche una forma di educazione a una modalità diversa di spostamento; alla definitiva eliminazione dei passaggi a livello esistenti, con la creazione dei tanto attesi sottopassi.La Regione Lazio ha già fatto alcune scelte importanti, tra cui il rinnovo della flotta del Cotral, con l’acquisto di 350 nuovi bus e di cui 300 già consegnati, oppure al rinnovamento di circa l’80% del materiale rotabile, tutto allo scopo di garantire una maggiore sicurezza, una maggiore frequenza di passaggio e anche un maggiore comfort per i viaggiatori. Si eleva così la qualità dei servizi ai cittadini, garantendo loro anche il diritto ad una maggiore dignità di trattamento”, ricorda ancora la Avenali.”Insomma un sistema razionale e organizzato di tutti i percorsi esistenti, siano essi ciclovie o cammini, anche spontanei, con realizzazione di nodi di congiunzione, sia tra gli stessi percorsi che con il GRAB, al fine di creare un piano organico, efficace e attuabile che comprenda tutti i percorsi, ciclabili e pedonali, che permettano a chi lo desidera di non dover utilizzare l’auto. E non solo per gli spostamenti quotidiani”, conclude Cristiana Avenali, “ma anche per godere di una forma di turismo più rispettosa dell’ambiente, creando anche l’opportunità di un diverso sviluppo economico, più legato a una diversa accoglienza turistica o ai servizi necessari per la manutenzione dei mezzi a due ruote, che valorizzi e allo stesso tempo tuteli i tesori ambientali, artistici e archeologici, spesso anche nascosti, attraverso una fruizione, a piedi o in bici, meno invasiva”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: “Tagliate oltre 400 leggi inutili per semplificare la vita ai cittadini”

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 maggio 2017

regione-lazioRoma con l’approvazione della legge avente per oggetto “Disposizioni per la semplificazione normativa e procedimentale e abrogazione espressa di leggi regionali” abbiamo finalmente liberato il Lazio dal peso di oltre 400 norme ormai superate ed inutili compiendo un ulteriore significativo passo verso la semplificazione e la razionalizzazione dell’intero ordinamento regionale.” – Ha dichiarato il consigliere regionale del Partito Democratico Eugenio Patanè al termine dei lavori del Consiglio – “Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione del mio emendamento grazie al quale ora anche il Consiglio Regionale disporrà della facoltà di proporre il riordino in testo unico della disciplina delle materie di competenza. Sono infatti profondamente convinto che i Testi Unici, che raccolgono in un unico testo tutte le norme vigenti di ciascun settore, siano uno strumento fondamentale per favorire la semplificazione del sistema e la trasparenza amministrativa nell’interesse di tutti i cittadini del Lazio.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Non c’è nessuna emergenza rifiuti nella Capitale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 maggio 2017

rifiutiRoma. “Mi duole dover tornare sempre sulla situazione ereditata a Roma ma l’opposizione con i suoi continui attacchi mi costringe a ribadirlo. Non c’è nessuna emergenza rifiuti nella Capitale. Come sottolineato dall’assessora Montanari noi in sei mesi abbiamo già presentato un piano rivoluzionario di gestione materiali post consumo (rifiuti urbani) per la Capitale 2017-2021 che prevede la riduzione della produzione annua di 200mila tonnellate, estensione della raccolta differenziata domiciliare con l’obiettivo di arrivare al 70%, impianti di riciclo eco-efficiente per massimizzare il recupero di materia, impianti di compostaggio e “Fabbriche di Materiali” affinché si arrivi al pieno recupero di materia escludendo l’incenerimento”. Così il capogruppo del M5s Campidoglio Paolo Ferrara.”E’ la Regione Lazio a non avere un piano di gestione rifiuti adeguato. Ma Zingaretti dorme e cerca di scaricare le responsabilità sue e del suo partito di 20 anni di malagestione. Come al solito si tenta di giocare una partita sulla pelle dei romani perché Regione e Governo vogliono solo una nuova discarica. Parlano di salti mortali e invece sono stati loro a farli fare ai cittadini per vent’anni. Per di più Renzi si azzarda a promettere di ripulire in un giorno 20 anni di cattiva gestione che il suo Pd e la destra hanno lasciato in eredità ai romani. Il solito spot elettorale. Ma soprattutto un’altra promessa. Come quando aveva detto che avrebbe lasciato la politica in caso di sconfitta al referendum. Insomma, ancora una volta solo chiacchiere” (n.r. Se ci limitiamo ai fatti Roma per quattro giorni è stata invasa dai rifiuti che traboccavano dai cassonetti. Che questa non sia emergenza ne prendiamo atto nel senso che una simile situazione non dovrebbe più ripetersi. Resta solo l’amaro in bocca perché, senza riferirci alla amministrazioni comunali pregresse, questo genere di “disservizio”, sotto l’amministrazione pentastellati, ha avuto più di un precedente.)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: un bilancio che non convince

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 gennaio 2017

regione-lazioCi scrive Raffaella BAGNANO, consigliere del Comune di Civitavecchia: “Mi permetto di intervenire anche quest’anno sul bilancio di capodanno della Regione, blindato more solito con il jolly del maxiemendamento. Al di là della propaganda di Zingaropoli, emerge chiaramente la finta riduzione fiscale, la sfalciata al sistema sociale, da sempre vanto di quella che una volta era la Sinistra… Tra i tanti problemi che si ripercuotono dagli Appennini al Tirreno, cito il dramma delle RSA, particolarmente acuto a Civitavecchia oppure il problema dei rifiuti, già elegantemente dribblato da Zingaretti presidente della Provincia: magari l’anno prossimo indicherà nel Comune di Roma a guida Raggi il punto debole della catena decisionale… Per concludere però mi sembra opportuno riproporre quanto previsto 365 giorni fa: la questione taxi-NCC è andata come volevasi dimostrare; alle ATER, bene che va, cambieranno il nome come con le ASL nel capodanno 2016… Anche nel PD ormai stanno pensando di promuoverlo, ibernandolo come parlamentare (di minoranza”.

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: Spese che non convincono

Posted by fidest press agency su martedì, 3 gennaio 2017

regione lazio.jpg“Scarsa trasparenza, aggiramento delle procedure di spesa, favoritismi come quelli elargiti a Legambiente e lobby Lgbt, sino alla vergogna in cui il presidente della Regione partecipa ai funerali delle vittime di Amatrice pagando in affidamento diretto un service televisivo affinché faccia la riprese per il maxischermo. Nelle spese del 2016 per comunicazione e immagine, c’è la sintesi di come Nicola Zingaretti ha governato sino ad oggi il Lazio, puntando tutto sull’apparenza e sull’uso disinvolto selle risorse regionali per costruire il network delle amicizie”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia rispetto alle spese per la comunicazione per l’anno 2016 pari a 1 milione 776mila euro risultanti dal Bilancio regionale. “Meravigliano poi le risorse, ben 150mila euro, che la Regione ha riservato alla controllata Lazio Innova per la realizzazione di una generica attività del Progetto di comunicazione istituzionale 2016. E ancora, ben 80mila euro per l’associazione Gay Help Line, così da tenersi nelle grazie la potente lobby Lgbt. Per non parlare dell’assurdo finanziamento di 6mila euro a Legambiente, nella sua XXVIII edizione del festival nazionale a Grosseto. Oltre alle prebende, vogliamo andare fino in fondo e vederci chiaro sull’affidamento a Lazio Innova, presentando immediatamente un accesso agli atti per conoscere obiettivi e beneficiari dei 150 mila, riservandoci di spedire tutte le carte all’Anticorruzione affinché vigili sulla correttezza delle procedure di spesa adottate. Soldi mal spesi, scelte familistiche e obiettivi non documentati, rendono l’immagine del presidente sempre più opaca. Il milione e oltre 700 mila euro spesi in questo modo gridano vendetta di fronte a una regione con il record di cassaintegrati e nuovi poveri” conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità, Idi: La Regione Lazio taglia 10 milioni di Budget e la Fondazione mette in cassa integrazione 500 dipendenti

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2016

regione-lazioRoma Torna ancora una volta l’angoscia tra il lavoratori dell’IDI e di Villa Paola. Rischiano nuovamente il posto di lavoro la metà dei dipendenti. Oggi, l’assemblea dei lavoratori riunita presso l’istituto, ha rispedito al mittente la richiesta della Fondazione Luigi Maria Monti, proprietaria dell’ospedale. La proposta di un altro anno di cassa integrazione per 485 lavoratrici e lavoratori è irricevibile, uno schiaffo per chi da anni fa sacrifici e porta sulle proprie spalle il peso di un buco di bilancio che non ha certo prodotto. “Non può essere sempre e solo chi lavora a pagare” dichiarano in una nota unitaria, Marco Giobbi e Domenico Frezza, responsabili regionali di Cisl Fp e Uil Fpl, comunicano la ripresa della mobilitazione dei lavoratori dell’Istituto Dermopatico dell’Immacolata, da anni al centro di una vertenza partita nel 2012 con l’occupazione del tetto da parte dei delegati sindacali, quando la crisi iniziò con il mancato pagamento degli stipendi e la scoperta di un debito monstre.
“La situazione debitoria, sempre rimasta nell’incertezza, viene usata contro i lavoratori. È evidente che senza investimenti l’ospedale non può essere rilanciato. Metteremo in campo tutti gli strumenti per difendere la dignità di questi professionisti della salute – concludono i sindacalisti – e la salute dei cittadini a cui offrono, nonostante tutto e contro tutti, servizi di eccellenza”.
Infine chiediamo alla Regione Lazio in qualità di istituzione, che non ha soltanto la responsabilità del governo della Sanità, di tornare sulle sue decisioni riportando il budget dell’IDI, ormai tornato in piena operatività, a quello precedente alla procedura fallimentare senza imputare ulteriori oneri a carico dei dipendenti e dei cittadini derivanti dai costi della Cassa Integrazione.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fisco, PD Campidoglio: “Riduzione Irpef regionale ottima notizia per famiglie romane”

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 dicembre 2016

regione-lazio“Dalla Regione Lazio una buona notizia per i romani: nella manovra di bilancio c’è il taglio delle imposte con la riduzione dell’addizionale IRPEF regionale per gli scaglioni di reddito compresi tra i 15mila euro e i 75mila. La pressione fiscale per i redditi medio-bassi dei cittadini della capitale si alleggerisce grazie alla politica di rigore messa in campo dalla giunta Zingaretti. Un’ulteriore misura anticiclica che segue di pochi giorni la cancellazione del ticket sanitario regionale. Sono scelte importanti che accompagnano e favoriscono l’uscita dalla crisi e aumentano le disponibilità economiche di migliaia di famiglie e contribuenti soprattutto di quelli a basso reddito.” E’ quanto dichiara in una nota il gruppo capitolino del PD.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fortini: dall’Ama alla Regione Lazio

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 ottobre 2016

regione-lazio“L’ex presidente di Ama Daniele Fortini, per dirla con una battuta, esce dalla porta e rientra dalla finestra nel pieno stile della nominopoli di Zingaretti”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.
“Il decreto della Regione con coi si comunica il conferimento dell’incarico di consulente per 18 mesi a 40 mila euro nella giunta Zingaretti rappresenta il premio di consolazione per Fortini dimessosi da Ama in contrasto con l’assessore Muraro. E’ incredibile come, pur di non lasciare a piedi i propri ‘fidati’, il Pd non guardi in faccia a nessuno e conferisca proprio a Fortini una consulenza di questo genere. Se non ricordiamo male proprio sotto la sua presidenza l’Ama è stata aspramente criticata ed esposta a pesanti giudizi per la gestione dei rifiuti e i risultati pessimi nella raccolta dell’immondizia ai tempi dell’ex sindaco Marino, affossando l’immagine di Roma in tutto il mondo la cui grande bellezza è stata ribattezzata ‘la grande monnezza’. Siamo curiosi di conoscere quale sarà il ruolo di Fortini rispetto alla scelta di piazzare nel Lazio un nuovo impianto di trattamento dei rifiuti. Se, infatti, la Regione si è affrettata a specificare che Fortini si occuperà dello smaltimento degli inerti provenienti dalle zone terremotate – continua Santori – non sfugge nel suo atto di conferimento anche il riferimento alla ‘governance del ciclo dei rifiuti’. In definitiva, questo atto sembra più un contentino di Zingaretti a chi era rimasto senza poltrona – conclude l’esponente Fdi – piuttosto che un servizio ai cittadini del Lazio visto che la Regione è piena di dirigenti strapagati e non si capisce dunque il regolare ricorso a figure esterne che peraltro hanno già combinato guai altrove”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giovani e ricerca: protocollo d’intesa per l’attivazione dell’apprendistato di alta formazione applicato alla ricerca scientifica

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

università roma treA Roma nella Sala Aniene, sede della Giunta Regionale del Lazio, è stato firmato il nuovo protocollo d’intesa per l’attivazione dell’apprendistato di alta formazione e di ricerca, tra la Regione Lazio, la Fondazione Telethon e l’Università degli Studi di Roma Tre. L’iniziativa, che rappresenta un’importante innovazione e sperimentazione del modello duale nell’alta formazione, prevede l’integrazione della formazione accademica con l’esperienza lavorativa e di ricerca. Il programma, di rilievo regionale e nazionale, si pone come obiettivo il sostegno concreto ai giovani ricercatori, sia per la loro integrazione nel mondo del lavoro, sia nell’acquisizione di importanti certificazioni accademiche di rilevanza internazionale.
Alla luce delle recenti facilitazioni introdotte dal Governo per l’attivazione di contratti di apprendistato nell’ambito della ricerca, la Regione Lazio e Fondazione Telethon hanno deciso di farsi promotrici di questo ambizioso progetto formativo che mette a disposizione dei giovani studenti che si affacciano al mondo della lavoro servizi formativi funzionali a favorire il raccordo tra le competenze acquisite in ambito universitario e quelle maturate nel corso delle attività di laboratorio e di sperimentazione operativa.Il protocollo, oltre ad offrire ai giovani ricercatori un contratto di assunzione presso un centro di ricerca Telethon, include anche la partecipazione ad un master in “Gestione e promozione della ricerca biologica e genetica per la medicina” della stessa durata del contratto, studiato e sviluppato dall’Università degli Studi di Roma Tre.Il master ha come obiettivo la formazione di figure professionali regione-lazioaltamente qualificate nel campo della gestione, promozione e sviluppo della ricerca biomedica e genetica da applicare allo studio e alla cura delle malattie genetiche rare ed alla valorizzazione delle scoperte in termini di ricadute socio-economiche.“La sinergia tra le istituzioni che siamo riusciti a creare per questo progetto ci permetterà di offrire un’ulteriore opportunità ai giovani ricercatori. I ragazzi potranno così vantare, al termine del contratto, non solo un’esperienza sul campo ma anche un attestato accademico riconosciuto in ambito scientifico”, ha spiegato Mario Panizza, rettore dell’Università degli Studi di Roma Tre.L’accordo, che prevede un investimento da parte di Telethon di circa 1.250.000€, coinvolgerà 50 giovani ricercatori nel primo anno, con l’auspicio di aumentarne il numero nel corso del tempo, che potranno beneficiare di un totale di 850 ore formative ciascuno.Per le assunzioni dei giovani ricercatori, la Fondazione Telethon e l’Università Roma Tre potranno accedere agli incentivi economici resi disponibili dalla Regione Lazio attraverso i bandi di Garanzia Giovani e i bandi che attuano le politiche attive per l’apprendistato di alta formazione e ricerca.“La firma di questo Protocollo è un risultato straordinario perché solo attraverso la sinergia e la collaborazione tra Istituzioni, Università e Ricerca possiamo promuovere l’apprendistato di terzo livello e trasformarlo in un’opportunità valida per i giovani nella nostra Regione”, ha commentato Lucia Valente, assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale della Regione Lazio. “Da sempre abbiamo creduto nell’apprendistato di terzo livello quale strumento innovativo di placement fondato sull’integrazione tra sistema educativo e formativo e mercato del lavoro. Questa è la strada da percorrere per creare un’occupazione di qualità, crescita sociale e riduzione del tasso di disoccupazione nella Regione Lazio”. “Siamo orgogliosi di poter essere attori di questa vittoriosa alleanza per la promozione dell’eccellenza scientifica”, ha sottolineato Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon. “Insieme alla Regione Lazio e all’Università degli Studi di Roma Tre abbiamo realizzato questo progetto per poter offrire ai giovani ricercatori delle opportunità concrete di formazione e occupazione tramite la stipula di contratti di apprendistato. Questo accordo avrà importanti effetti anche nel tempo, ovvero permetterà di creare uno staff di giovani ricercatori in grado di mantenere nei prossimi anni l’alto livello scientifico della ricerca finanziata da Telethon, a partire da quella sviluppata nel nostro Tigem di Pozzuoli”.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

24 settembre inaugurazione a Roma della Casa della Scienza

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

regione-lazioRoma parco dell’Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, il 24 settembre alle ore 16:00 inaugurazione a Roma della Casa della Scienza. La sfida di dare vita alla Casa della Scienza, lanciata lo scorso anno dall’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera, è stata raccolta dall’Associazione Frascati Scienza che in collaborazione e con il contributo dello stesso Assessorato ha dato vita al progetto “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” per dimostrare a tutti noi quanta scienza ci sia nella vita di tutti i giorni.Nel parco dell’Ex Cartiera Latina, spazio polifunzionale realizzato recuperando le aree in cui un tempo sorgeva uno dei più grandi stabilimenti di produzione di carta, verrà allestita una piccola casa in carta e cartone piena di scienza: una cucina, una camera dei bambini, una soffitta e un giardino saranno i luoghi dove tutti potranno partecipare ad attività scientifiche che dimostrano e spiegano quanto la scienza faccia parte del quotidiano.
Il percorso all’interno della casa, guidato dagli organizzatori della Notte, inizierà con una visita in cucina per capire quante cose accadono mentre prepariamo o conserviamo i nostri cibi, proseguirà nella camera dei bambini per scoprire le leggi fisiche alla base di molti giocattoli e ci porterà in soffitta ad osservare con il telescopio la stella che scalda il nostro pianeta. Ultima tappa, il giardino dove si potrà conoscere da vicino la biodiversità nascosta nel verde delle nostre case. All’interno di ciascuna stanza le persone vivranno delle brevi esperienze scientifiche che permetteranno loro di guardare con occhi nuovi quello che accade ogni giorno nei nostri gesti quotidiani.L’iniziativa fa parte degli eventi lancio della Notte Europea dei Ricercatori programmata per il 30 settembre 2016 accompagnata dagli innumerevoli appuntamenti della Settimana della Scienza (24 – 29 settembre).
Il tema di “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” guiderà la Settimana della Scienza organizzata a Frascati dall’Associazione “Frascati Scienza” che, dal 26 al 29 settembre, proporrà attività, laboratori e spettacoli a tema per le scolaresche e le famiglie dedicate ad ognuno dei 4 argomenti della Casa: chimica, fisica, astronomia e biologia.
Il 30 settembre poi la Casa allestita per intero all’interno delle Mura Valadier a Frascati in occasione della Notte Europea dei Ricercatori, sarà ampliata sia negli spazi che nel numero di attività così da consentire un maggior numero di esperienze scientifiche.
La scienza è più vicina a ognuno di noi di quanto pensiamo e con l’evento “La Casa della Scienza” Frascati Scienza in collaborazione con la Regione Lazio intende mettere in luce questo stretto legame tra la ricerca e la vita di tutti i giorni. Per questo “La Casa della Scienza – La Scienza in Casa” è stata realizzata in dimensioni e con materiali facilmente trasportabili. Un contenitore di scienza, in scala 1:1, flessibile, adattabile e trasportabile dovunque. Pronto per viaggiare e far viaggiare la conoscIenza, durante l’anno scolastico appena iniziato, anche nelle scuole superiori di alcuni comuni laziali dove verranno proposte molte delle attività già sold out a soli tre giorni dalla apertura delle prenotazioni per la Notte.Per il programma completo della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori: http://www.frascatiscienza.itLa Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stadio di Roma: prêt-à-porter

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2016

paolo berdini“Apprendo con vero stupore che la Regione Lazio pretende la formalizzazione dell’esistenza dell’interesse pubblico per il progetto del nuovo stadio della AS Roma entro il 6 settembre 2016, come reso noto da un comunicato di oggi. La Regione Lazio chiede dunque al Comune di Roma di preparare il provvedimento tecnico amministrativo, di discuterlo nella competente commissione consiliare e infine di sottoporlo all’Assemblea capitolina in sole 24 ore, visto che lunedì 5 sarebbe il primo giorno utile per avviare questa complessa procedura.
Forse, azzardiamo, il rientro dalla ferie è stato traumatico e ha creato confusione. Ma, volendo tornare alla serietà del rapporto istituzionale, si deve ancora una volta ricordare che il parere di sussistenza dell’interesse pubblico è già stato espresso dall’Assemblea capitolina nella precedente consiliatura. Se la Regione Lazio ritiene indispensabile che la nuova Assemblea capitolina debba confermare o smentire il precedente parere, deve chiederlo formalmente, sulla base della legislazione vigente, e concedere un congruo lasso di tempo. Il Comune di Roma ha più volte sostenuto che la conferma della sussistenza dell’interesse pubblico debba essere espressa in forma collegiale prima della formale apertura della Conferenza dei servizi, ma è ben disponibile ad accettare il percorso amministrativo che l’Ente Regione dovrà esprimere con atto formale e non attraverso dichiarazioni stampa”. È quanto afferma in una nota l’assessore all’Urbanistica e Infrastrutture di Roma Capitale, Paolo Berdini. (foto: paolo berdini)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: Spesi 70 milioni di euro solo in dirigenti esterni e consulenze

Posted by fidest press agency su domenica, 21 agosto 2016

regione-lazio“Non permetteremo che Zingaretti goda delle disgrazie altrui. Prima Ignazio Marino e poi Virginia Raggi stanno tentando in tutti i modi di offuscare le malefatte regionali. Ma il faro perenne della Corte dei Conti, i numeri indecenti sui dirigenti esterni, stipendi d’oro per dirigenti improduttivi, costante svilimento delle professionalità interne, certificano il record di sprechi e il fallimento del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sulla gestione del personale regionale. Gli oltre 70 milioni di euro spesi solo per dirigenti esterni e consulenti non potevano essere utilizzati per ridurre l’Irpef regionale più alta d’Italia ? , così in una nota Fabrizio Santori consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia in merito all’inchiesta de Il Tempo sul confronto tra Regioni che vede il Lazio come l’unica che ha aumentati i dirigenti del 6,78% in 3 anni, finendo per andare oltre il raddoppio anche del numero di quelli a tempo determinato (da 44 a 90: +105,11%). Alla ripresa dei lavori chiederemo immediatamente un consiglio straordinario sul personale regionale. Sarà il momento di tirare fuori tutta la verità sul personale anche di aziende controllate e partecipate. Storie troppe frequenti di consulenze d’oro , dirigenti strapagati senza risultati , amici degli amici promossi solo perchè vicini al Pd o a qualche portatore di voti. Una nominopoli rossa che non vede fine e a pagare sono sempre i contribuenti laziali, i più tartassati d’Italia. Conclude Santori.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »