Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘regione piemonte’

Femminicidi: la Regione Piemonte intende potenziare la rete dei centri antiviolenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 settembre 2017

regione piemonteTorino, «Non basta. Il grande lavoro che tutti insieme stiamo svolgendo per contrastare la violenza di genere, diffondere la cultura delle Pari Opportunità e sostenere le donne che subiscono maltrattamenti non basta. Evidentemente non facciamo ancora abbastanza, soprattutto nell’accompagnamento a una cultura del rispetto fra i sessi» – una riflessione di Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, in seguito al drammatico femminicidio di Casale Monferrato in cui è stata uccisa dal marito Elena Seprodi.«La costernazione che ho provato in questi giorni deve essere lo stimolo per fare ancora di più. La Regione Piemonte apprende con interesse della volontà di Me.Dea, Onlus Contro La Violenza Alle Donne dell’alessandrino, insieme all’amministrazione comunale di Casale Monferrato, di attivare un nuovo centro antiviolenza sul suolo comunale. L’impegno della Regione a sostegno della rete dei Centri Antiviolenza è costante, ed essendo Me.Dea il CAV per la provincia di Alessandria, l’associazione è destinataria dei fondi della legge regionale 4 del 2016 contro la violenza di genere. Proprio sabato 23 settembre parteciperò al corso organizzato dalla stessa Me.Dea per le operatrici dei centri e sarà l’occasione per fare il punto delle nostre azioni nell’alessandrino» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.«Proprio in questi giorni stiamo mettendo a punto i nuovi finanziamenti per la rete dei Centri Antiviolenza e ultimando la programmazione triennale di attuazione della legge quadro regionale di prevenzione e contrasto alla violenza di genere. In questo ambito, la Regione Piemonte ha stanziato più di 300.000 euro per l’apertura di nuovi centri antiviolenza perché la nostra intenzione è quella di potenziare su tutto il territorio regionale la rete regionale. Per questo motivo abbiamo deciso di finanziare progetti per l’apertura di nuovi centri antiviolenza e case rifugio prioritariamente nelle province che al momento presentano un rapporto tra numero di centri e popolazione femminile residente oltre i 14 anni più elevato rispetto alla media regionale. Tra queste province c’è anche quella di Alessandria che avrà priorità per l’apertura di un nuovo centro antiviolenza, e dunque auspichiamo di poter sostenere un nuovo progetto a Casale Monferrato» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte. «Infine ci stiamo dedicando anche alla promozione della cultura del rispetto fra i sessi e della sensibilizzazione al contrasto alla violenza sulle donne. Per questo motivo stiamo elaborando un progetto regionale di comunicazione ai quali hanno potuto aderire tutti i centri antiviolenza regionali che hanno deciso di rispondere alla manifestazione di partenariato. Possibilità aperta fino a oggi. Speriamo che il nostro progetto possa ricevere il sostegno del Dipartimento delle Pari Opportunità. Per riuscire a raggiungere il nostro obiettivo, tutti noi che facciamo parte del sistema di prevenzione e contrasto alla violenza di genere, dobbiamo andare nella stessa direzione e fare squadra» – ha concluso Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinque azioni della Regione Piemonte di contrasto alla violenza sulle donne

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 dicembre 2016

violenza sulle donneLa riunione del Tavolo di coordinamento permanente regionale con i centri antiviolenza e le case rifugio che si è tenuta oggi pomeriggio è stata l’occasione durante la quale Monica Cerutti, assessora regionale alle Pari Opportunità, ha voluto fare il punto di quelle che sono le azioni contro la violenza sulle donne realizzate dalla Regione Piemonte e in programma per il prossimo anno.
«L’obiettivo è quello di mettere insieme le attività poste in atto a livello nazionale e a livello regionale per rendere il sistema ancora più forte. Le risorse regionali, insieme ai 2.000.000 di euro dei fondi statali destinati alla nostra regione, ci permettono di ipotizzare per il 2017 una rete regionale dei centri antiviolenza e delle case rifugio ancora più capillare» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora regionale alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.L’assessora alle Pari Opportunità ha poi elencato le cinque azioni di queste settimane che la Regione Piemonte ha messo in programma a sostegno del contrasto alla violenza di genere:
1) è stato approvato il regolamento attuativo della legge regionale numero 4 del 2016 a favore di “Interventi di prevenzione e contrasto della violenza di genere e per il sostegno alle donne vittime di violenza ed ai loro figli”;
2) è stato firmato un accordo con la Fondazione Don Mario Operti Onlus per l’inserimento e/o il reinserimento socio-lavorativo a favore delle vittime di violenza;
3) è in corso un nuovo bando di 94.000 euro che si vanno ad aggiungere alle progettualità già esistenti per azioni volte alla sperimentazione e diffusione degli interventi per la presa in carico degli autori della violenza; alla realizzazione di attività di informazione e sensibilizzazione; alla realizzazione do attività formative di aggiornamento per gli/le operatori/trici in relazione ai profili standard presenti nel Repertorio regionale degli Standard Formativi, quali l’Operatrice servizi antiviolenza, al fine di garantire un’offerta formativa omogenea e certificabile su tutto il territorio regionale.
4) è in fase di elaborazione il piano triennale delle azioni di contrasto alla violenza di genere;
5) a inizio 2017 verrà pubblicato il bando che disporrà i criteri di ripartizione dei fondi (1.000.000 di euro) a sostegno dei centri antiviolenza e delle case rifugio: il 67% verrà destinato ai centri antiviolenza e alle case rifugio già esistenti; il 33% verrà destinato a nuovi centri antiviolenza e nuove case rifugio Il milione di euro restante invece dovrà essere utilizzato per azioni volte alla formazione, all’inserimento lavorativo delle donne che hanno subito violenza, all’autonomia abitativa e all’implementazione dei sistemi informativi relativi ai dati sul fenomeno.
«Queste risorse si aggiungono ai 500.000 euro stanziati dalla Regione Piemonte e previsti dalla legge regionale numero 4 del 2016. A tutte le azioni elencate potranno accedere anche i centri antiviolenza che hanno partecipato al bando del Dipartimento per le Pari Opportunità di marzo 2016 e che non hanno viste ammesse le proprie proposte progettualità» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Piemonte: “Piemonte in rete contro la tratta”

Posted by fidest press agency su sabato, 3 settembre 2016

regione piemonteLa Regione Piemonte garantirà la continuità del progetto “Piemonte in rete contro la tratta”. «La priorità è che prosegua il servizio offerto dalle associazioni che da anni lavorano al contrasto della tratta di esseri umani e della prostituzione. Le donne che oggi sono seguite nella nostra regione devono poter continuare sul nostro territorio il loro percorso di emersione e di reinserimento sociale» – così Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione e alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.
Per raggiungere questo obiettivo la Giunta regionale si impegna a destinare 330.000 euro, dopo l’approvazione dell’assestamento di bilancio, per finanziare l’attività delle unità di strada e il lavoro di emersione finora realizzato dai soggetti di “Piemonte in contro la tratta” per il periodo che va dal 1° settembre al 31 dicembre 2016. Contemporaneamente gli uffici regionali stanno procedendo con la predisposizione di un atto di indirizzo ai fini dell’accesso ai finanziamenti del POR 2014-2020 (Obiettivo tematico 9) per un milione di euro, finalizzati al sostegno di progetti integrati di inclusione attiva, orientamento, formazione e inserimento lavorativo, rivolti alle vittime di tratta.
«Ieri, in un incontro con il Prefetto Mario Morcone, capo Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, abbiamo proposto di avviare in Piemonte un progetto sperimentale che, mettendo in stretto collegamento il sistema di accoglienza per richiedenti asilo e la rete antitratta, miri ad individuare tempestivamente le potenziali vittime di tratta tra chi richiede la protezione internazionale. Allo stesso tempo naturalmente auspichiamo di poter valutare il prima possibile insieme al Dipartimento per le Pari Opportunità come riprendere una progettualità comune ed un percorso condiviso per la definizione di modalità di sostegno agli interventi di prevenzione e di contrasto ad un fenomeno che riteniamo essere in aumento e sempre più preoccupante» – ha concluso Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione e alle Pari Opportunità della Regione Piemonte.
(Monica Cerutti, Assessora all’Immigrazione e Pari Opportunità – Regione Piemonte)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Regione Piemonte rinnova il proprio impegno per la cooperazione internazionale anche per il 2016

Posted by fidest press agency su domenica, 31 luglio 2016

regione piemonte«Le risorse destinate alla cooperazione internazionale saranno incrementate del 60% rispetto all’anno 2015. Siamo consapevoli che non sono ancora sufficienti ma abbiamo voluto dare così un segno concreto di inversione di tendenza . Così, approvando il piano annuale “Interventi regionali per la promozione di una cultura ed educazione di pace per la cooperazione e la solidarietà internazionale” per l’anno 2016, abbiamo confermato un impegno che favorisce lo sviluppo dei Paesi del Sud del mondo e contribuisce ad affrontare le cause che portano al drammatico esodo dei migranti» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora alla cooperazione decentrata della Regione Piemonte.Le risorse investite dalla Regione Piemonte per il 2016 nei progetti di cooperazione saranno in totale 180.000 e verranno principalmente investiti per promuovere due iniziative a sostegno della progettualità delle Autonomie Locali:
– verrà rinnovato l’impegno per il Burkina Faso in continuità con quanto realizzato nell’anno 2015 in collaborazione con ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane) e le Fondazioni partner dell’Iniziativa Fondazioni for Africa Burkina Faso. Il valore complessivo del bando sarà di almeno 100.000 euro grazie al co-finanziamento di ACRI per una quota di 50.000 euro;
– verrà predisposto un nuovo Bando pubblico “Piemonte&Senegal Partenariati territoriali per un futuro sostenibile” per l’anno 2016. Con il Bando verranno finanziate le iniziative di cooperazione decentrata delle autonomie locali piemontesi in Senegal, Paese partner di lunga data della Regione e del territorio piemontese, nonché luogo di provenienza di significativi flussi migratori. Il valore complessivo del bando sarà di almeno 80.000 euro di contributi regionali.«Non solo investimenti, ma anche sviluppo della rete regionale per la cooperazione internazionale. In questa ottica si inserisce l’accordo di collaborazione che verrà sottoscritto con il Consorzio delle Ong Piemontesi e il Coordinamento dei Comuni per la pace della provincia di Torino, che costituiscono le principali reti di istituzioni e della società civile relative al solo ambito regionale. Inoltre, a seguito dell’avvio dei progetti di cooperazione decentrata finanziati con il Bando Piemonte&Burkina Faso 2015, abbiamo intenzione di promuovere e coordinare un Tavolo di lavoro Piemonte&Burkina Faso» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora alla cooperazione decentrata della Regione Piemonte.
Il piano annuale di interventi regionali per la cooperazione prevede infine continuità per progetti Europei quali Actecim, Russade e JeuNEAP!. Nell’arco del 2016 il Piano valorizza momenti di informazione nell’ambito di importanti e specifici eventi pubblici, tra questi Radici a Scuola e Terra Madre. Per rafforzare e consolidare ulteriormente i risultati ottenuti dalle iniziative promosse negli anni passati in campo agro-zootecnico, il Piano prevede, sulla base dell’Accordo di collaborazione sottoscritto dalla Regione Piemonte e dalla Fondazione Slow Food per la Biodiversità, di sostenere interventi per la valorizzazione del Riso Rosso Torokò in Burkina Faso e del caprino del Planalto di Bolona a Capo Verde.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Piemonte e Atenei piemontesi: 750.000 euro in tre anni per il Diritto allo Studio universitario

Posted by fidest press agency su martedì, 7 giugno 2016

università torinoApprovato dalla Giunta regionale del Piemonte lo schema di accordo tra Regione Piemonte, Università degli Studi di Torino, Politecnico, Università del Piemonte Orientale e Università degli Studi di Scienze Gastronomiche per la valorizzazione delle attività dell’Osservatorio regionale per l’Università e per il Diritto allo Studio Universitario. Il testo è stato firmato e presentato dall’assessora regionale alle Politiche Giovanili e al Diritto allo Studio Universitario.Regione Piemonte e Atenei piemontesi si impegnano a stanziare in totale 250.000 euro annui durante il triennio 2016-2018 per acquisire informazioni e documentazioni, raccogliere e aggiornare dati statistici, promuovere studi, ricerche, progetti per lo sviluppo universitario e dei servizi per il diritto allo studio. Queste azioni saranno di supporto al Comitato Regionale di Coordinamento (Coreco), all’Ente Regionale per il diritto allo studio universitario del Piemonte (EDiSU) e alle attività degli Atenei stessi.
La Regione Piemonte stanzierà un importo annuo di 128.000 euro, inserite nel Bilancio di previsione 2016-2018, mentre gli Atenei stanzieranno 122.000 euro annui. Il totale dell’investimento nel triennio equivarrà a 750.000 euro. L’Osservatorio regionale per l’Università e per il Diritto allo Studio Universitario è stato istituito con legge regionale numero 29 del 18 novembre 1999 ed è attivo dal 30 dicembre dello stesso anno. L’approvazione dello schema di accordo tra Regione e Atenei si inserisce all’interno del percorso più ampio di rilancio del Diritto allo Studio Universitario in Piemonte che ha già portato alla concessione delle borse di studio a tutti gli studenti idonei già da quest’anno.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Regione Piemonte: ricorso respinto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2010

Dichiarazione di Gianfranco Morgando  (Segretario regionale PD Piemonte)  “Il PD del Piemonte ha sempre dichiarato il pieno rispetto nei confronti dell’operato e delle decisioni della magistratura, pertanto, con lo stesso rispetto prendiamo atto della pronuncia del Consiglio di Stato che sospende il riconteggio ma non si pronuncia nel merito dei ricorsi.
Restiamo convinti che le irregolarità relative ad alcune liste del centrodestra siano gravi ed abbiano falsato l’esito del voto. Attendiamo di conoscere le decisioni di merito della magistratura”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »