Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘registrazione’

Sandoz annuncia lancio di cinque nuovi biosimilari

Posted by fidest press agency su martedì, 21 giugno 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Holzkirchen. Sandoz, divisione del gruppo Novartis e leader globale nella produzione e commercializzazione di farmaci biosimilari, pianifica di lanciare 5 nuovi farmaci biosimilari di alcune tra le principali molecole oncologiche e immunologiche entro il 2020, con l’obiettivo di ampliare le possibilità di accesso alle terapie ad un numero maggiore di pazienti. I biosimilari, clinicamente comparabili ai farmaci biologici di riferimento e introdotti dopo la scadenza del brevetto, rappresentano una grande opportunità per i risparmi del sistema sanitario globale.I 5 nuovi prodotti saranno disponibili sul mercato grazie ad una dinamica strategia regolatoria che prevede il deposito di 11 procedure di registrazione nell’arco di 3 anni (2015-2017). Sandoz stima inoltre investimenti totali di oltre 1 miliardo di dollari, tra il 2010 e il 2020, negli impianti di produzione biotecnologica all’avanguardia di Shaftenau e di Kundl, in Austria. Questi investimenti consentiranno maggiore disponibilità dei farmaci biosimilari Sandoz per soddisfare le richieste di pazienti e professionisti della salute di tutto il mondo.“Nonostante gli impressionanti progressi in campo medico-scientifico dello scorso secolo, l’accesso ai farmaci rimane uno dei più grandi bisogni non soddisfatti sia nei Paesi sviluppati che nei Paesi in via di sviluppo”, afferma Richard Francis Division Head e CEO di Sandoz, rispondendo alle domande durante l’evento Sandoz svoltosi a Shaftenau, Austria. “I biologici hanno rivoluzionato il trattamento di molte patologie complesse e invalidanti, ma spesso l’accesso a tali cure è limitato, mentre numerosi sono i pazienti che ne avrebbero bisogno. Per questo motivo Sandoz è impegnata ad ampliare l’accesso a terapie innovative ad un numero maggiore di pazienti, grazie al lancio di biosimilari di alcuni tra i principali farmaci oncologici e immunologici nel corso dei prossimi anni”.Dopo il completamento e l’approvazione delle rispettive procedure di registrazione, saranno lanciati sul mercato i biosimilari di Enbrel® (etanercept), Humira® (adalimumab), Neulasta® (pegfilgrastim), Remicade® (infliximab) e Rituxan®/Mabthera® (rituximab). Nel 2015 questi biologici hanno generato complessivamente 43.6 miliardi di dollari in termini di vendite globali. Negli ultimi 12 mesi Sandoz ha già presentato 6 delle 11 procedure di registrazione – la più recente è la sottomissione ad EMA (European Medicine Agency) della domanda di registrazione del biosimilare di rituximab (maggio 2016). La pipeline di Sandoz è ricca di molecole nelle prime fasi di sperimentazione, sia in area oncologica sia in altre aree terapeutiche, con l’obiettivo di avviare ogni anno nuovi progetti di sviluppo.
Sandoz è pioniera nel mondo dei biosimilari in quanto è stata protagonista del lancio del primo biosimilare al mondo (Omnitrope® in EU nel 2006), del primo biosimilare in Giappone (Somatropina BS S.C. nel 2009) e del primo biosimilare negli Stati Uniti approvato col nuovo percorso regolatorio accelerato (Zarxio® nel 2015). Da allora ha significativamente ampliato la propria presenza nei biosimilari e continua a registrare crescite a doppia cifra per i tre farmaci oggi in commercio. I biosimilari costituiscono una parte significativa del business di Sandoz, nel 2015 la business unit dei farmaci biosimilari ha registrato vendite pari a 772 milioni di dollari. In futuro l’offerta dei biosimilari Sandoz vedrà un’ulteriore espansione in area oncologica e il suo ingresso in ambito immunologico, due aree terapeutiche dove beneficiare dell’esperienza dell’ampio portfolio Novartis.1 miliardo di dollari destinati a un programma di sviluppo di biotecnologie in Austria
Sandoz iniziò la sua attività di ricerca e produzione di farmaci biologici nel 1980, sviluppando capacità da leader per la produzione e lo sviluppo di biotecnologie. Nel decennio dal 2010 al 2020, un miliardo di dollari è stato destinato all’acquisto di macchinari all’avanguardia per le produzioni biotecnologiche e per lo sviluppo sia di nuovi medicinali biologici Novartis che di biosimilari Sandoz, per rispondere ai crescenti bisogni dei pazienti. Come parte del gruppo Novartis, Sandoz può beneficiare della notevole esperienza di Novartis in diverse aree terapeutiche per quanto riguarda lo sviluppo clinico, la commercializzazione e la produzione.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Procedura di registrazione semplificata dei medicinali omeopatici

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2012

Dichiarazione senatrice Emanuela Baio sulla mozione relativa alla procedura di registrazione semplificata dei medicinali omeopatici. “In un momento di revisione dell’impianto di Welfare è fondamentale rendere accessibili ai nostri cittadini quei medicinali omeopatici che per il relativo dosaggio e grado di diluizione, sono privi di controindicazioni terapeutiche. Accessibilità che oggi in Italia è ancora carente. Serve, infatti, semplificare la procedura per la registrazione e la messa in commercio di questi farmaci, così come previsto non solo da una direttiva europea, ma già attuato in alcuni Paesi della stessa Unione. Parallelamente, è logico che la stessa procedura si applichi a quei farmaci omeopatici già in commercio al 6 giugno 1995 che hanno dimostrato efficacia terapeutica e un profilo di massima sicurezza. Non si sono infatti riscontrate complicanze derivanti dall’assunzione di questi farmaci, così come non si è registrato il ritiro dal mercato di nessuno di essi. Questo processo di semplificazione è previsto, come accennato, dalla direttiva UE del 2001, n. 83. Da allora sono trascorsi 10 anni e il processo è non solo lento, ma rischia di essere anche lacunoso. Le linee guida emanate dall’Agenzia Italia del Farmaco chiedono infatti requisiti aggiuntivi di sicurezza, che hanno ragione di esistere per i “farmaci etici”, ma che nel caso dei low dose non presentano nessuna giustificazione di carattere scientifico. È proprio per superare questo empasse che ho proposto, insieme a 32 colleghi di tutte le forze politiche presenti in Parlamento, una mozione che impegna il Governo ad affrontare e risolvere questo annoso problema. E come ricordava il grande filosofo greco Aristotele, l’auctoritas per eccellenza, “La speranza è un sogno ad occhi aperti.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’onda lunga dell’antipolitica

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 gennaio 2012

Negli anni 60 cantavamo: "La cosa più pen...

Image via Wikipedia

Mentre gli italiani nel 2012 sono chiamati a drastici sacrifici previsti nelle inique misure contenute nell’ultima manovra: dalle pensioni all’Ici, all’aumento della benzina e dell’Iva (“Una medicina amara ma necessaria” ci hanno ripetuto), i parlamentari di ogni colore politico, arroccati ai loro benefici, si ritrovano tutti uniti nel difendere la “casta”, non disposti a rinunciare ad alcun privilegio. E dire che gran parte dei problemi per i quali l’Italiani si trovano oggi a dover fare i conti è colpa loro che si sono dimostrati negli anni (decenni) incapaci ed inadeguati a gestire la cosa pubblica.La politica quale corretta amministrazione della “polis” è un’arte che gran parte dei nostri parlamentari non conosce o ha dimenticato, è stata negli anni trasformata in una gestione interessata a puri fini elettorali ovvero ad interessi di pochi, della “cricca”.Cosa deve pensare il cittadino che è costretto a vedere in questi giorni in TV questi rappresentanti del popolo che con fare disgustoso e vergognoso difendono le loro indennità, di oltre diecimila euro al mese, quando un pensionato, un operaio, sempre che abbia ancora un posto di lavoro, con poco più di mille euro di stipendio che non riesce ad arrivare alla metà del mese, viene chiamato a contribuire per risanare l’economia italiana ?Perché questi politici, questi “affaristi” della politica, chiedendo per loro, la loro “casta”, l’adeguamento degli stipendi alle indennità dei colleghi europei, non chiedono anche di allineare le pensioni e gli stipendi degli operai e dei lavoratori italiani agli stipendi dei colleghi europei ?Mi vergogno di loro. Questa è gente che non mi rappresenta, è gente che non rappresenta gli Italiani onesti e laboriosi, questi rappresentano solo se stessi ed i loro interessi, la dimostrazione l’abbiamo avuta con la registrazione, se pur scorretta, fatta nel mese di novembre in Parlamento ad alcuni parlamentari che esplicitamente si dichiaravano interessati a non far cadere il vecchio governo al solo scopo di maturare il diritto alla pensione. Hanno anche il coraggio di lamentarsi del diffondersi dell’ “onda di antipolitica” e di discredito che sta colpendo la classe dirigente, una cosa è certa ci sono comportamenti quanto meno discutibili di esponenti pubblici, e che accanto a queste “mele marce” ce ne sono, purtroppo, poche buone.(fonte associazxione carta 48)

 

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo disco di Vinicio Capossela

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 ottobre 2010

Inizia dal mare il nuovo viaggio musicale di Vinicio Capossela. Il cantautore è, infatti, ad Ischia per le registrazioni del suo nuovo album di inediti in uscita nel 2011, a più di due anni dalla pubblicazione di “Da solo”, il suo precedente album.  Per dare il via alla registrazione del suo ultimo lavoro, un pianoforte Seiler a coda lunga, vecchio di ottant’anni, è stato issato per l’occasione a ottanta metri sul livello delle onde, nella sagrestia della Cattedrale dell’Assunta, presso il Castello Aragonese di Ischia. Si tratta di un’opera sul fato, sul viaggio e il mare come metafora e scenografia del destino umano. Da Omero a Dante, da Melville a Conrad, è un disco che trova ispirazione nella letteratura di tutti i tempi e in cui risuoneranno il mito, le voci di marinai, di profeti e balene. Partite a picco sullo “scoglio” di Ischia, le registrazioni toccheranno diversi “porti” e si concluderanno a novembre sulle coste di Creta.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stefano Cucchi ai dirigenti Rai

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

Caro Presidente, caro Direttore Generale, le scrive l’autore e interprete del recital “In morte segreta – Conoscenza di Stefano” Versi per Stefano Cucchi. In questi giorni vi è stata una raccolta di firme di alcune decine di migliaia di abbonati RAI, che chiedono vengano trasmessi il documentario sul caso di Federico Aldrovandi e appunto il mio recital su Stefano Cucchi che sarà presentato al teatro della Pergola di Firenze il 30 ottobre prossimo. Volevo con questa mia, avendo lavorato per l’azienda dagli anni ottanta in qualità di attore e autore alla radio e alla televisione, comunicarle quanto terrei alla registrazione televisiva di questo mio lavoro, in cui mi creda non vi è nulla che offenda alcuno. Si tratta di sessanta minuti di parola tra prosa e poesia per raccontare
una giovane vita, le sue insicurezze, le difficoltà, il rapporto con gli amici, con la ragazza, col nipotino Valerio, con i genitori e la sorella Ilaria. Quando con Nessuno tocchi Caino, A buon diritto, Ristretti Orizzonti e Umanità senza confini abbiamo pensato a una prima da tenersi presso la Casa di Reclusione di Padova solo poche settimane fa, sapendo che il pubblico sarebbe stato composto da detenuti e agenti di polizia penitenziaria, il DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) ha chiesto e visionato il testo, riconoscendo il valore letterario e quello civile e lasciando che fosse proposto così come era stato concepito. A Padova è stato bello rappresentare il recital e il pubblico presente e la critica ne hanno riconosciuto il profondo messaggio per una giustizia giusta. Non credo di essere retorico dicendo che ritengo che davvero alle istituzioni e al paese si consegnerebbe una grande opportunità di partecipazione democratica per raccogliersi idealmente  attorno a una morte sulle cui modalità la magistratura assolverà i propri compiti ma che non deve né può restare “segreta”. Cordiali saluti, Ugo De Vita

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumentano i costi di registrazione domini

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 luglio 2010

Verisign, azienda responsabile dell’infrastruttura di registrazione dei nomi a dominio .COM e .NET ha annunciato che a partire dal 1° luglio 2010 aumenterà il costo della registrazione dei nomi a dominio, da USD 6,86 a USD 7,34 per i .COM – l’estensione più registrata al mondo – e da USD 4,23 a USD 4,65 per i .NET. In Europa questo aumento si fa sentire due volte perché in questo periodo l’Euro sta perdendo potere di acquisto nei confronti della valuta americana. A gennaio di quest’anno 1 Euro era cambiato a 1,45 USD, mentre oggi è cambiato a soli 1,25 USD. Il risultato è che il costo vivo di registrazione di un nome a dominio .COM, a cui va aggiunta la commissione del Registrar di turno, è passato da EUR 4,73 di gennaio 2010 agli attuali EUR 5,87. A partire da lunedì 19 luglio 2010 il listino dei prodotti Tophost subirà queste variazioni: TOPNAME passerà dagli attuali EUR 5,99 a Euro 7,19 TOPBLOG passerà dagli attuali EUR 7,99 a Euro 9,59 TOPWEB passerà dagli attuali Euro 8,99 a Euro 10,79 Tutti i prezzi indicati si riferiscono alla fornitura del servizio per un anno, IVA del 20% esclusa.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regole Aifa per registrazione omeopatici

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2010

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) detta le modalità di presentazione delle domande di registrazione semplificata per i medicinali omeopatici. L’ente regolatorio nazionale ha reso pubblico il modello al quale dovranno conformarsi le richieste, che andranno predisposte congiuntamente a quanto previsto dalla linea guida “Informazioni da riportare nel modulo 3 del Ctd del dossier dei medicinali omeopatici”, già pubblicata sul portale Aifa il 26 marzo 2009 – precisa l’Agenzia in una nota – e dovranno osservare tutti i riferimenti utili e necessari per la compilazione dei diversi moduli che costituiranno il dossier finale del medicinale omeopatico. L’Aifa ricorda che «la linea guida sulla qualità non prevede una distinzione tra domanda di registrazione semplificata e ordinaria, poiché nessuna diversificazione o distinzione è prevista al riguardo sia dalle norme nazionali che da quelle comunitarie. Pertanto, il modulo di qualità del dossier deve essere completo in ogni sua parte. Riguardo al modulo 4 – continua il comunicato dell’Agenzia – si rimanda a quanto previsto dall’allegato tecnico del Decreto legislativo 219/06 e dal Consiglio superiore di sanità nella seduta del 20 dicembre 2005». Ciò significa che «ogni informazione mancante va giustificata, ad esempio occorre spiegare perché si accetta la dimostrazione di un livello accettabile di sicurezza anche in assenza di alcuni studi». E che «ai fini della registrazione semplificata, qualora vengono utilizzate sostanze non sufficientemente note nella medicina allopatica in quanto non presenti nella Farmacopea, né contenute in specialità medicinali commercializzate in Europa, vengano condotti studi sperimentali di tossicità non dissimili da quelli previsti per la autorizzazione all’immissione in commercio (Aic) dei medicamenti allopatici utilizzati in Italia ed in Europa». (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicinali omeopatici

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2010

L’Agenzia Italiana del Farmaco, in attuazione all’art. 17, comma 2 del D. L.vo 219/06 ha reso pubblico il modello secondo il quale dovranno essere conformi le domande di registrazione semplificate dei medicinali omeopatici. Le domande dovranno predisporsi congiuntamente a quanto previsto dalla linea guida “Informazioni da riportare nel modulo 3 del CTD del dossier dei medicinali omeopatici”, già pubblicata sul portale AIFA in data 26 marzo 2009, e osservare tutti i riferimenti utili e necessari per la compilazione dei diversi moduli che costituiranno il dossier finale del medicinale omeopatico. Si ricorda che la linea guida sulla qualità non prevede una distinzione tra domanda di registrazione semplificata e ordinaria poiché nessuna diversificazione o distinzione è prevista al riguardo sia dalle norme nazionale che da quelle comunitarie. Pertanto il modulo di qualità del dossier deve essere completo in ogni sua parte.Riguardo al modulo 4 si rimanda a quanto previsto dall’allegato tecnico del D. l.vo 219/06 e dal Consiglio Superiore di Sanità nella seduta del 20 dicembre 2005: “Ogni informazione mancante va giustificata: ad esempio occorre spiegare perché si accetta la dimostrazione di un livello accettabile di sicurezza anche in assenza di alcuni studi” e: “ai fini della registrazione semplificata, qualora vengono utilizzate sostanze non sufficientemente note nella medicina allopatica in quanto non presenti nella Farmacopea, né contenute in specialità medicinali commercializzate in Europa, vengano condotti studi sperimentali di tossicità non dissimili da quelli previsti per la autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) dei medicamenti allopatici utilizzati in Italia ed in Europa” Ne consegue che a seconda del materiale di partenza utilizzato nel medicinale omeopatico finito, per sua origine e natura, il modulo 4 dovrà essere adeguatamente compilato. Si suggerisce alle Aziende del settore di verificare tutti gli eventuali aggiornamenti pubblicati al riguardo sul sito Heads of Medicines Agencies (HMA) nella sezione relativa a Homeopathic Medicinal Products Working Group (HMPWG). Infine, per i medicinali omeopatici di cui all’art. 20, comma 1 del D. L.vo 219/06 si fa presente che le domande di registrazione dovranno essere presentate secondo uno specifico calendario predisposto dall’AIFA e presto disponibile on line. Tale calendario sarà utile per agevolare il lavoro dell’Agenzia stessa permettendo la valutazione di raggruppamenti di medicinali sulla base dell’origine del materiale di partenza di cui è costituito e della sua presenza o meno nella Farmacopea Europea o in una farmacopea ufficiale di uno Stato membro.Nella stesura di tale calendario si terrà conto del possesso o meno dei requisiti dell’art. 16, comma 1 del succitato decreto legislativo e del tempo necessario per la preparazione del dossier che, comunque, dovrà rientrare nel termine ultimo delle disposizioni transitorie attualmente in vigore (31 dicembre 2015).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Più trasparenza sui nuovi farmaci Ue

Posted by fidest press agency su sabato, 3 aprile 2010

Serve più trasparenza sull’approvazione dei nuovi farmaci in Ue. “Sono necessarie variazioni urgenti per porre termine al segreto che circonda da sempre l’attuale procedura di approvazione di nuovi farmaci in Europa”. A chiederlo sono Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, e il suo collaboratore Vittorio Bertelé, che firmano un articolo pubblicato oggi sul British Medical Journal. I dubbi recentemente emersi in merito ai supposti benefici dell’antinfluenzale oseltamivir, si legge in una nota diffusa dal Mario Negri, hanno riacceso il dibattito sulla necessità di chiarezza. “Una maggiore trasparenza – afferma Garattini – consentirebbe una più ampia valutazione dei dossier di registrazione, da parte della comunità scientifica e non, contribuendo a definire in modo più puntuale il profilo rischio-beneficio dei nuovi farmaci, prima della loro immissione in commercio”. Garattini e Bertelé suggeriscono che il recente trasferimento dell’agenzia regolatoria europea Ema (nuova sigla dell’Emea, European Medicines Agency) alla Direzione salute pubblica potrebbe rappresentare una buona opportunità in questo senso. In precedenza, infatti, l’Ema dipendeva dalla Direzione imprese e industria. Le industrie farmaceutiche sostengono fermamente il loro diritto alla segretezza, a protezione dei pesanti investimenti necessari allo sviluppo di un farmaco, osservano i due scienziati. L’opinione di Garattini e Bertelé è “che tale diritto sia legittimo, ma possa essere salvaguardato mantenendo la riservatezza su pochi aspetti del dossier dei farmaci. In quanto parte attiva nello sviluppo dei farmaci, il pubblico deve poter accedere alla maggior parte delle informazioni disponibili”, insistono i due farmacologi. “Abolire la confidenzialità dei dati – conclude Garattini – aiuterebbe a rendere il sistema più trasparente, fornirebbe a medici e pazienti informazioni su cui basare una critica costruttiva, darebbe nuova fiducia, migliorerebbe la ricerca industriale. Restituirebbe inoltre credibilità alle autorità regolatorie, a conferma che il diritto alla salute prevale sugli interessi industriali”. (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ottobre Piovono libri 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2009

Venezia 12 ottobre, ore 17.00 Piazzetta San Marco 7 Biblioteca Nazionale Marciana Una voce per i libri: la cabina per i Donatori di Voce in Biblioteca Marciana Venezia, Antisala della Libreria Sansoviniana Nell’ambito della manifestazione nazionale “Ottobre Piovono libri 2009”, si svolgerà l’incontro pubblico: “Una voce per i libri: la cabina per i Donatori di Voce in Biblioteca Marciana”. Verrà presentata alla città la nuova iniziativa della Biblioteca, in collaborazione con i Lions del Distretto 108Ta3: l’allestimento di una cabina di registrazione. Si tratta di una stanza dedicata ai Donatori di Voce, che potranno registrare la loro lettura ad alta voce dei libri che andranno poi a far parte della base dati gratuita del Libro Parlato Lions (dedicato ai non vedenti, agli ipovedenti e ai dislessici) con il quale la Biblioteca è convenzionata. All’incontro saranno presenti anche gli ideatori e organizzatori di Subway-Letteratura a Venezia, che collaborerà con il “Libro parlato”: infatti anche i racconti del concorso dedicato ai giovani under 35 saranno registrati dai Donatori di Voce ed entreranno quindi a far parte del catalogo di opere offerte agli utenti del servizio. Alla fine dell’incontro è inoltre previsto un breve reading, a cura di Shylock C.U.T. di Venezia, basato su alcuni dei racconti vincitori dell’edizione 2009 di Subway-Letteratura. Leggerà Donatella Cipolato. Introduce Maria Letizia Sebastiani (direttore della Biblioteca Marciana) Interventi di Luana Zanella, Francesco Sartoretto, Marilena Miani Wera Venturelli, Lucia Baracco, Davide Franzini Davide Federici e Andrea Crozzoli Coordina l’incontro Maurizio Vittoria.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “valle del biologico”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2009

valleSan Giorgio di Moneglia (GE) a Villa Edera e Abbadia Una zona sospesa tra terra e mare, che ha valorizzato le proprie risorse riuscendo in questo modo a sfuggire al fenomeno dello spopolamento tipico delle aree “fuori” dai percorsi turistici. E’ la Val di Vara, in provincia di La Spezia, che dagli anni 90 ha dato inizio ad un progetto di recupero del territorio e delle tradizioni contadine, con la riscoperta delle produzioni locali orientate all’agricoltura biologica. Questa Valle è in linea d’aria molto vicina allo splendido mare delle Cinque Terre, e da tempo è conosciuta come la Valle del Biologico. Varese Ligure, uno dei capoluoghi, è diventato nel 1999, grazie all’impegno e alla lungimiranza dei suoi abitanti, il primo paese in Europa ad essere certificato per la qualità ambientale (ISO 14001) e ad ottenere la registrazione Emas da parte del comitato Ecolabel – Ecoaudit.Tutta l’economia e la vita della valle sono state riconvertite in modo ecologico: dai pannelli fotovoltaici sui tetti del Comune e delle scuole di Varese Ligure, alle pale eoliche che forniscono energia pulita, fino ai programmi di educazione ambientale per i bambini, alle varie aziende agricole (principalmente zootecniche) che producono offrono al mercato esclusivamente prodotti biologici. Villa Edera e Abbadia San Giorgio, alberghi della vicina Moneglia (GE) da sempre attenti all’ecosostenibilità, propongono soggiorni speciali per i mesi di settembre e ottobre 2009. Entrando in questa valle incantata si visitano il Museo del vino e la liquoreria presso Ca’ Lunae di Bosoni (www.calunae.it), con degustazione e possibilità di acquisto direttamente dal produttore, si incontrano produttori d’eccellenza delle Cinque Terre, Riomaggiore e Manarola e viene voglia d’acquistare il libro VinidAmare, il primo redatto dall’associazione italiana Sommelier in collaborazione con il sistema turistico locale “terre di Portofino” e dedicato ai vini della Liguria e ai suoi 175 produttori. L’offerta include due pernottamenti con prima colazione, materiale per prepararsi alla visita delle cantine e degustazioni. I prezzi partono da 280 euro per coppia a Villa Edera e da 480 euro per coppia ad Abbadia San Giorgio. In entrambi gli hotel si trova tutta la linea biologica di Varese Ligure, e ad Abbadia San Giorgio si possono acquistare vino, olio, miele, limoncino, marmellate e prodotti cosmetici a base di olio d’oliva. (Valle)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuseppe Cucè “La mela e il serpente”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

cuceL’album d’esordio del cantautore Catanese anticipato in radio da “Farfalle”, esce il 26 giugno “La mela e il serpente” (per TRP Music) il nuovo disco di inediti dei Giuseppe Cucè.  Si tratta di un’ambiziosa ed originale proposta musicale nella quale viene affrontato il tema dell’imperfezione dell’uomo che, smarrito nella società di oggi e senza più riferimenti, ricerca affannosamente il proprio cammino. Un vero e proprio viaggio che permetterà di ritrovarsi (con il proprio io e con gli altri) giungendo alla fine del viaggio consapevoli di aver “vissuto” appieno dalla partenza alla meta. Così, Giuseppe Cucè si trova in bilico tra “la mela e il serpente”; tra il bene ed il male; tra il sentimento e la ragione; tra la rinuncia e la tentazione e si mette “a nudo” raccontandosi in “toto”. Un viaggio anche artistico che partendo dall’oriente, attraverso sonorità mediterranee, condurrà il cantautore nella sua città natale, Catania, terra di mille contraddizioni rappresentate essenzialmente dal dualismo acqua/fuoco con il quale ogni catanese deve imparare a convivere. La passione per la musica cresce negli anni e proprio nel periodo di “maturità artistica” Giuseppe Cucè decide di condividere con il pubblico i suoi pensieri, le sue incertezze, la sua passione per la vita: nasce nel giugno 2008 in uno studio di registrazione etneo insieme alla collaborazione della straordinaria cantautrice Gabriella Grasso e Riccardo Samperi, il suo primo lavoro discografico. L’album “La mela e il serpente”, è anche un bell’esempio di “caparbietà e perseveranza” che dimostra concretamente come si possa riuscire a realizzare il “sogno di una vita“ per la sola voglia di condividere con il pubblico della buona canzone d’autore. http://www.giuseppecuce.it (foto cucè)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »