Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘reparto’

Annamaria Biagini: Babudrus

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 settembre 2010

Roma 27 settembre  – 9 ottobre 2010  Via Raffaele Cadorna 28  RossoCinabro Sala A  opere recenti dell’artista Annamaria Biagini. A cura di Cristina Madini
La Biagini nasce a Livorno nel 1960. Scenografa – costumista, pittrice, lavora nel teatro dal 1985. Ha lavorato per i principali teatri italiani di Milano, Genova, Bari, Roma e Firenze e in progetti quali “Città lirica “ Pisa, Lucca, Livorno e Festival Pucciniano in varie stagioni liriche, rivestendo incarichi di Responsabile del Reparto Costumi sotto la direzione di alcuni tra i più grandi maestri del panorama teatrale internazionale.  Da qualche tempo si dedica anche alla scrittura di racconti per bambini e alle illustrazioni. Vive e lavora a Firenze.
L’opera della Biagini appartiene  dunque all’immaginario e fa  riemergere ricordi lontani, sensazioni, sogni, fiabe, racconti antichi ambientati in un mondo quasi metafisico che vive però di  realtà quotidiana. In ‘Babudrus’ c’è tutto il creato, tutta la natura terrena e celeste: alberi, fiori, foreste, stelle.  L’incanto  nasce proprio da questa atmosfera immaginifica, fiabesca e metafisica ottenuta attraverso la ‘conflagrazione’ di elementi del reale noti a tutti’. Organizzazione e promozione RossoCinabro. (biagini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A ottobre torna «Una Lezione di …vita»

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 agosto 2010

Venti incontri, tra ottobre e maggio, per sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori sui comportamento responsabili e la donazione degli organi. E’ questo l’obiettivo della settima edizione di “Una Lezione di… Vita”, che partirà con la ripresa della scuola, forte dei numeri dello scorso anno: mille studenti, provenienti da 15 tra licei e istituti della provincia. Tredici lezioni si sono svolte in ospedale, con la visita anche del reparto di Terapia Intensiva, e otto hanno invece raccolto più classi nelle sedi scolastiche.  «Non è alta solo la partecipazione, ma anche il gradimento dell’iniziativa –spiega Mariangelo Cossolini, Coordinatore al prelievo e trapianto d’organi della provincia di Bergamo -. I questionari compilati dai ragazzi segnalano un giudizio tra buono e ottimo per il 94% degli studenti e per il 96% dei professori, mentre sul fronte dell’apprendimento il 98,5% risponde correttamente alle domande e questo significa che il messaggio è passato». Gli unici appunti riguardano l’impegno richiesto, che alcuni considerato eccessivo.  Quattro ore molto dense per imparare cose che – a detta degli stessi ragazzi – prima non si conoscevano: come e perché si può scegliere di donare gli organi, ma anche l’influenza negativa di alcol e droghe sulla guida, il ruolo di medici e infermieri in ospedale e nel servizio di Emergenza urgenza gestito dal 118 e dall’Agenzia regionale dedicata (Areu). Informazioni tecniche e scientifiche a cui si aggiunge un risvolto umano, grazie alla testimonianza dei trapiantati e la visita alla Terapia Intensiva. Nell’Unità diretta da Gianmariano Marchesi, i giovani incontrano, forse per la prima volta, la sofferenza dei malati, la pazienza e la speranza dei parenti, ma anche la preparazione e la determinazione del personale.  Tanto che uno degli studenti ha commentato, nel questionario: «Ho cambiato opinione riguardo alla mia futura scelta universitaria, prima non avevo considerato una professione sanitaria».  Il format dell’iniziativa è ormai consolidato: un video introduce i temi della lezione, poi la parola passa alla Direzione medica degli Ospedali Riuniti e alla Polizia Municipale, per commentare rispettivamente i dati forniti dall’Asl sui rischi legati alla guida sotto l’effetto di alcol e droghe e il tema degli incidenti stradali. Come comportarsi in caso d’incidente per richiedere assistenza e quali cure vengono prestate viene illustrato dal personale del 118, per passare poi a parlare di donazione d’organi, l’ultima opzione quando tutti gli sforzi dei medici sono risultati vani. Chiudono questa carrellata le testimonianze di alcuni trapiantati, in collaborazione con Aido e altre associazioni, e la visita alla Terapia Intensiva.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aggressioni al carcere femminile di Trapani

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 luglio 2010

Da notizia dell’ultima ora si è appreso che presso la sezione femminile del carcere  di Trapani una detenuta ha scagliato una bottiglia d’acqua di 2 litri verso una collega della Polizia Penitenziaria. Il fatto in se appare irrilevante se non rivelasse un disagio crescente delle detenute per una condizione detentiva peggiorata con il caldo di questi giorni. – Per Gioacchino Veneziano Segretario Regionale della UILPA Penitenziari, – solo la prontezza di riflessi della collega che ha schivato l’oggetto, non le ha causato danni fisici. – Sono prontamente intervenuti, continua Gioacchino Veneziano, – a supporto due poliziotti penitenziari per portare l’ordine e la sicurezza del reparto, ma la detenuta ha di nuovo reagito scagliandosi violentemente contro i due agenti tanto da lasciarli contusi. Poteva essere il segnale per una rivolta che per fortuna è stata sedata sul nascere. Pur ferite le guardie hanno preferito continuare il servizio per non compromettere una situazione precaria e che si temeva potesse degenerare. Ancora una volta conclude Veneziano, – chi paga le conseguenze di un sovraffollamento insopportabile è il personale di polizia penitenziaria, considerato che per la nota carenza di uomini e donne si opera in condizioni di estremo pericolo, ma la politica sembra non avvedersene”. Il caldo di questi giorni, il sovraffollamento e la carenza di personale sembrano diventati una miscela esplosiva pronta a deflagrare alla prima occasione. Questo stato di cose, purtroppo, è presente in molti penitenziari della penisola.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forlanini: Maratona al gattile

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 Mag 2010

Roma 8 maggio alle ore 16,00 si terrà presso il gattile dell’ospedale Forlanini di Roma, la Maratona al gattile, l’aperitivo evento in favore dell’iniziativa “lascia la tua impronta sulla via dell’aMICIzia”, che ha come scopo quello di aiutare i tanti  amici ospiti della struttura. Il gattile, situato All’interno dell’ospedale Forlanini (Ingresso Piazza Carlo Forlanini 1), da febbraio si fregia infatti di un muro molto speciale, un muro con i baffi! Infatti chiunque volesse sostenere il gattile, può semplicemente aderire con un piccolissimo contributo, acquistando un mattone del muro, sul quale è possibile lasciare il proprio nome o scrivere un messaggio personale. Va ricordato che il Gattile Forlanini è uno dei pochissimi in Italia ad avere un reparto specifico dedicato ai gatti leucemici, che necessitano di cure particolari. La finalità principale di questo evento è quello di farsi conoscere sul territorio e di avvicinare i cittadini romani e non solo ad una delle realtà animaliste più belle e coinvolgenti del nostro territorio. Media Partner dell’evento è la trasmissione “Te lo faccio vedere chi sono io” ideata da Gianni Elsner, in onda dal lunedì al sabato dalle 10,00 alle 14,00 su Radio Sei. Saranno presenti, in qualità di testimonial dell’evento nomi e volti noti dello spettacolo, quali Cesare Bocci, Luca De Bei, Marco Falaguasta; e ancora Claudia Alfonso, Azzurra Antonacci, Fosca Banchelli, Monica Belardinelli, Federica Bern, Lydia Biondi, Riccardo Bocci, Sandra Conti, Lorenza Zoe Damiani, Caterina Gramaglia, Gianluca Esposito, Riccardo Floris, Riccardo Francia, Manrico Gammarota, Giselle Martino, Pietro Masotti, Laura Milani, Valerio Morigi, Cristina Nicolini, Cristina Pedetta, Stefano Quatrosi, e molti altri artisti che in queste ore stanno confermando la loro partecipazione e aderendo all’iniziativa.  Anche Leo Gullotta, Federica Cifola, Sabrina Paravicini, e il regista Angelo Longoni pur non potendo presenziare per impegni lavorativi, hanno voluto sostenere l’iniziativa. Inoltre, ci sarà modo anche di ascoltare un po’ di buona musica con Maria Luisa De Prisco e i Violapolvere.
Ma perché chiamarla Maratona al gattile? Perché fino al tramonto verranno lette poesie, racconti, brani tutti rigorosamente a tema felino. Dalla celebre poesia di Baudelaire (Vieni, gatto mio bello, sul mio cuore innamorato…”) a quelle di Apollinaire, Paul Verlaine, Rainer Maria Rilke, Yeats. Dalla tenerissima “La Gatta” di Giovanni Pascoli, al gatto socialista di Trilussa, all’ode al gatto di Pablo Neruda, alla gatta innamorata di Umberto Saba alla bellissima poesia su un gatto di Jorge Luis Borges e ancora quelle di Heinrich Heine, Gianni Rodari, Cesare Pavese, Dario Bellezza, Sergio Corazzino, Stefano Benni, Bukowski, persino Torquato Tasso. Insomma, pare che nessun grande poeta sia sfuggito alla tentazione di dedicare un’ode al più misterioso animale “da compagnia” di noi umani. Ma saranno letti e recitati anche aforismi, brani tratti da saggi, curiosità sui gatti,  cronaca, pagine di letteratura. Insomma, una vera scorpacciata a tema gattesco.
Il “gattile Forlanini” nasce nel 1996 grazie alla concessione da parte della Direzione dell’Ospedale di uno spazio quale “struttura attrezzata per esigenze della comunità felina”. Nel 2004  Daniela Froldi fonda AZALEA e diventa Presidente e responsabile della gestione del gattile e della colonia felina. Detta struttura  è stata ritenuta necessaria a causa del crescente numero dei gatti randagi vaganti nei giardini dell’ospedale, aumento dovuto al malcostume dell’abbandono e della mancata sterilizzazione da parte di privati cittadini che, visto l’enorme costo di tale intervento richiesto dai medici veterinari, scelgono di abbandonare gatte incinte o con cucciolata al seguito nei giardini dell’Ospedale. (gatti, minaccioni, marco, cesare)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piede del diabetico

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 aprile 2010

Nel 2025 i diabetici nel mondo saranno 350 milioni: una vera e propria epidemia, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. In Europa ne soffre il 5% della popolazione con punte del 12% nei Paesi del Nord. Quasi due pazienti su 10 (15%) svilupperanno una lesione ulcerativa del piede, che nell’85% dei casi precede un’amputazione di gamba o di coscia. Secondo le stime, in Italia il 5% della popolazione soffre di diabete. Ogni anno è colpito da lesioni ulcerative del piede l’1,5% dei pazienti con diabete.Il Centro Interdipartimentale del Piede Diabetico dell’ICCS Milano, attivato nel 2009, è uno dei centri di riferimento a livello italiano dove si visitano, in media, 40 persone al giorno. Ad oggi sono stati effettuati circa 500 interventi. Il reparto è composto da 27 letti di degenza ordinaria. Il Centro dispone inoltre di una sala operatoria dedicata 24 ore su 24. I ricoveri possono avere sia carattere di elezione per interventi programmati che carattere di urgenza per il paziente che giunge direttamente dal Pronto Soccorso dell’ICCS o da altri ospedali ed ambulatori del piede diabetico. Il paziente può essere inviato al Centro direttamente dal proprio medico di famiglia o da colleghi di altri ambulatori o ospedali. L’equipe prevede inoltre una doppia reperibilità chirurgica che permette di effettuare interventi chirurgici in urgenza, in caso di infezioni severe del piede, 24 ore su 24, diventando così un centro di riferimento per il Pronto Soccorso. Ma quali sono i primi campanelli d’allarme che il diabetico non deve sottovalutare? Una sensazione di “formicolio o di punture di spillo” sia ai piedi che alle gambe, prevalentemente nelle ore notturne, tanto da interferire con un sonno tranquillo. Quando viene perduta la sensibilità del piede, il cammino può risultare difficoltoso ed incerto. Talvolta sulla pianta del piede possono comparire delle callosità non dolenti, e quindi non avvertite dal paziente, che tendono, se non curate, a trasformarsi in lesioni ulcerative. Anche una calzatura stretta o un chiodo all’interno di una calzatura possono produrre delle ulcere del piede proprio per la mancanza della sensibilità al dolore. Uno dei sintomi classici della vascolopatia è la comparsa di dolore ai polpacci dopo un periodo di cammino più o meno lungo o addirittura a riposo. Purtroppo a causa della coesistenza della neuropatia con perdita della sensibilità al dolore questo campanello d’allarme non è avvertito in circa il 50% dei pazienti. Il dolore, quando è presente, indica che il muscolo della gamba non riceve una quantità di sangue sufficiente durante la marcia o, nei casi più gravi, anche a riposo. Anche quando la malattia è ormai in stadio avanzato è ancora possibile mettere in atto interventi conservativi dell’arto. Nei casi di malattia avanzata la cute del piede può essere fredda e presentarsi di colore rosso o bluastro con lesioni ulcerative talvolta anche molto piccole ma molto dolenti.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al Burkina Faso per insegnare medicina

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 aprile 2010

Empoli. Monica Batisti e Francesca Calella, rispettivamente infermiera e medico presso l’unità operativa di gastroenterologia dell’Asl 11 di Empoli, si sono recate nel Burkina Faso, aderendo ad un progetto educativo sull’endoscopia digestiva a favore del personale sanitario locale. L’ospedale si trova presso il Cma (Centro medico con antenna chirurgica) di Nanoro, una struttura costruita e gestita dai Padri Camilliani, che attualmente comprende un dispensario, un reparto di degenza medica e chirurgica, una farmacia interna, un centro per la rialimentazione dei bambini che soffrono di malnutrizione, un reparto di ostetricia, un laboratorio analisi, un blocco operatorio, una radiologia e un servizio ambulatoriale infermieristico e medico. Durante la loro permanenza, Monica Batisti e Francesca Calella hanno effettuato, pur tra mille difficoltà, circa 60 esami endoscopici. Si tratta di un numero rilevante tenuto conto che l’attività era stata appena avviata, che le risorse erano limitate e che il personale locale doveva ancora essere istruito. “Si è trattato di un’esperienza straordinaria dal punto di vista professionale e umano – hanno commentato Monica Batisti e Francesca Calella – dove abbiamo avuto la possibilità di insegnare qualcosa agli altri, ma anche di riappropriarci di quella serenità nel lavoro che spesso i nostri ritmi occidentali ci fanno perdere. Non possiamo tralasciare la gratitudine delle persone che siamo riuscite ad aiutare espressa con parole, con gesti, con piccole lettere. (personale)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM acquisirà Lombardi

Posted by fidest press agency su sabato, 19 dicembre 2009

IBM ha annunciato di aver siglato un accordo definitivo per l’acquisizione di Lombardi, società di software a capitale privato con sede ad Austin, Texas. Non sono stati resi noti i termini finanziari. Lombardi, fornitore leader di software e servizi di Business Process Management (BPM), aiuta le organizzazioni ad automatizzare e integrare i processi di business per aumentare l’efficienza e ridurre i costi.Secondo IDC, l’opportunità di mercato per il software BPM aumenterà a un tasso di crescita annuo composto vicino al 15%, nel corso dei prossimi quattro anni, passando da 1,7 miliardi di dollari nel 2009 a 3,0 miliardi di dollari nel 2013.  L’approccio a livello di reparto alla fornitura della gestione processi adottato da Lombardi integra i punti di forza esistenti di IBM nel software di gestione dei processi a livello d’impresa, e aggiunge una dimensione nuova e interessante per i clienti che cercano una soluzione integrata end-to-end, in grado di automatizzare le attività umane e i flussi di lavoro.  Tra i primi sostenitori di WebSphere, Lombardi apporta funzionalità che integrano i recenti upgrade e i nuovi prodotti annunciati nel portafoglio WebSphere di IBM. Questi sono progettati per aiutare i clienti a realizzare un business più dinamico e a conseguire l’agilità necessaria per sopravvivere nell’ambiente di oggi in continuo cambiamento. Attraverso il suo approccio grafico e collaborativo allo sviluppo applicativo dei processi, basato su un’infrastruttura WebSphere, Lombardi estende le funzionalità personalizzabili e basate sui ruoli di IBM per consentire agli utenti aziendali di implementare rapidamente il cambiamento nella propria impresa. Lombardi ha solide relazioni con clienti nel settore dei servizi finanziari, della pubblica amministrazione, della sanità, delle assicurazioni, delle bioscienze, della produzione, del retail e delle telecomunicazioni, che andranno a integrare la base di clienti e il solido ecosistema di partner di IBM. In linea con la strategia software IBM, gli investimenti effettuati dai clienti e dai partner nelle tecnologie IBM e Lombardi saranno salvaguardati, consentendo così di sfruttare la più ampia serie di funzionalità senza dover sostituire i sistemi esistenti. L’annuncio ribadisce l’impegno e gli investimenti di IBM nella Service Oriented Architecture (SOA) e nella BPM e si basa sulle recenti acquisizioni nella BPM, quali ILOG, che hanno aiutato IBM a espandere la sua leadership nel settore. Con una comunità SOA composta da oltre 8.000 clienti e 7.400 Business Partner, e una comunità BPM di 5.000 clienti e 2.500 Business Partner, IBM continua a sostenere lo slancio in queste aree importanti. Dopo le approvazioni delle autorità regolatorie e le consuete condizioni di closing, l’acquisizione sarà completata e Lombardi sarà integrata in IBM.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A un mese dalla morte di Stefano Cucchi

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 novembre 2009

Roma 26 novembre il  “Comitato per la verità su Stefano Cucchi” effettuerà una visita ispettiva al reparto detentivo dell’ospedale “Sandro Pertini” di Roma, dove il 23 ottobre scorso si è spento Stefano Cucchi. Al termine della visita, alle ore 14.00, il Comitato terrà una conferenza stampa presso la Sala del Mappamondo della Camera dei Deputati (ingresso da via della Missione, 4), alla quale prenderanno parte: la sig.ra Ilaria CUCCHI, sorella di Stefano; il prof. Luigi MANCONI, presidente di A Buon Diritto e coordinatore del Comitato e i parlamentari componenti del  “Comitato per la verità su Stefano Cucchi”  Rita BERNARDINI, Emma BONINO, Stefano CECCANTI, Anna Paola CONCIA, Marcello DE ANGELIS, Silvia DELLA MONICA, Renato FARINA, Paola FRASSINETTI, Guido GALPERTI, Guido MELIS, Flavia PERINA, Melania RIZZOLI, Walter TOCCI, Jean-Leonard TOUADI.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Servizio civile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

Regione Toscana. Entro lunedì 27 luglio alle ore 14, chi fosse interessato deve presentare la domanda per partecipare ad uno dei tre progetti nell’ambito del settore assistenza socio sanitaria.  “Generazioni solidali”, “Guarire giocando” e “Accoglienza al servizio minori e famiglie” sono i tre progetti su cui potranno lavorare trenta volontari. “Generazioni solidali” è un progetto che si propone di migliorare  e potenziare le attività di accoglienza, orientamento e accompagnamento rivolte agli anziani affetti da patologie croniche o in condizioni di non autosufficienza ed ai loro familiari, al fine di agevolare i percorsi assistenziali di passaggio dall’ospedale al territorio e di inserimento nelle strutture territoriali residenziali, semiresidenziali e di ospitalità per anziani. “Guarire giocando”, invece, si rivolge ai bambini ricoverati nel reparto di pediatria dell’ospedale “San Giuseppe” per migliorare la qualità di vita e le opportunità di gestione del tempo dei piccoli pazienti, nonché per promuovere, attraverso attività ludico ricreative, la normalità della vita in malattia. Infine, attraverso il progetto “Accoglienza al servizio minori e famiglie” i volontari forniranno attività di accoglienza, informazione e sostegno alle famiglie svantaggiate e svilupperanno interventi mirati a supportare le responsabilità familiari e garantire la tutela dei minori a rischio di devianza, dispersione scolastica e disagio sociale. I tre progetti di servizio civile sono rivolti a ragazzi e ragazze aventi cittadinanza italiana, dai 18 ai 28 anni di età e dureranno 12 mesi per un impegno settimanale di almeno 30 ore. I partecipanti avranno un rimborso pari a 433,80 euro mensili. Il bando per la selezione dei volontari per il servizio civile nazionale corredato delle apposite schede da compilare è reperibile sul sito http://www.usl11.toscana.it,

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »