Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘repubblica romana’

Concerto: Musiche intorno alla Repubblica Romana

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Roma venerdì 16 marzo 2012 ore 16.30 Salone dell’archivio di Stato di Roma Corso Rinascimento 20, L’Archivio di Stato di Roma in occasione dell’anniversario della Repubblica Romana del 1849 e nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ospita la conferenza-concerto Musiche intorno alla Repubblica Romana 1848-1849. Il biennio delle rivoluzioni e delle repubbliche.
Il programma della manifestazione prevede l’esecuzione di una selezione di inni, canzoni e canti patriottici a cura di Antonio Rostagno, storico della musica e docente di drammaturgia musicale presso la Sapienza. I brani verranno eseguiti dai soprano Stefania De Santis ed Eleonora Di Cintio, e saranno accompagnati al pianoforte da Francesco Internullo. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Istituto di ricerca per il teatro musicale (IRTEM), da MuSa, Musica Sapienza e dalla Biblioteca di Storia moderna e contemporanea. L’ingresso è libero.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

(fidest) La repubblica romana delle due Sicilie

Posted by fidest press agency su sabato, 1 ottobre 2011

Il vantato secessionismo leghista che paventa la nascita dello Stato lombardo-veneto potrebbe diventare una sorta di licenza “politica-istituzionale” per dare il via ad un’altra scomposizione del sistema Paese lanciando l’idea della “repubblica romana delle due Sicilie”. In questo caso vi sono a sostenerne la causa non tanto, e non solo, ragioni di opportunità politica ma anche di natura storica e istituzionale. D’altra parte è già esistita la Repubblica romana come lo è stato il regno delle due Sicilie e sarebbero durate in prosperità se non avessero subito il vulnus dell’occupazione militare dei piemontesi e il suggestivo scenario dello sbarco dei mille in quel di Marsala. E’ una ferita, quella del Sud, che non tutti hanno digerito, e il comportamento della Lega non fa altro che rinfocolare un passato che si pensava in via di estinzione. Il tutto andrebbe a vantaggio del sud sia per estensione territoriale sia per la capacità di generare risorse oggi occluse da una politica incapace di risvegliare interessi e passioni in un’area dotata di grandi ingegni e di fertile immaginazione e anche di possibili risorse energetiche, turistiche, industriali e di sbocchi commerciali con i paesi che si affacciano nel Mediterraneo dalla sponda nord dell’Africa e dell’Asia. Non a caso queste opportunità sono state individuate da una grande nazione asiatica che avrebbe tutto da guadagnare consolidando la sua posizione economico-strategica nel meridione d’Italia tanto che ha già stabilito solidi legami finanziari con la Sicilia. A questo punto il secessionismo padano farebbe il gioco del meridione e lo solleverebbe da un asservimento subdolo e irragionevole se si pensa che persino i tedeschi hanno capito, con la loro riunificazione del paese, dopo il crollo del muro di Berlino, che una nazione non cresce se non cresce insieme allo stesso modo. D’altra parte non possiamo sentirci italiani solo per “sfruttare i più deboli”, ma se italiani dobbiamo essere facciamolo in modo che una mano sappia lavare l’altra e tutte e due lavino la faccia, alias Italia. Se si è insieme, insieme dobbiamo crescere e prosperare, altrimenti è meglio dividersi e subito. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Roma: settimana della cultura

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

Roma dal 9 al 17 aprile 2011 Anche per il 2011 l’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale aderisce alla XIII Settimana della Cultura  proponendo un ricco calendario di appuntamenti con ingresso gratuito nei musei della città, nelle ville e in vari siti d’interesse culturale, artistico e archeologico della città. Imperdibile il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, in largo di Porta San Pancrazio, dove documenti storici, opere d’arte, materiali multimediali e didattici rievocano la storia, i luoghi e i personaggi di quel momento fondamentale del nostro Risorgimento. Il Museo, dal 17 marzo, data di apertura, ha registrato grande affluenza e notevole gradimento di pubblico con più di 8.000 visitatori. Alcuni itinerari riguarderanno l’illustrazione dei monumenti archeologici collocati lungo le strade  percorse dai Bersaglieri, dall’ingresso in città da ponte Nomentano, attraverso i quartieri Nomentano e Salario, fino alle Mura aureliane e a Porta Pia.Il Museo della Civiltà Romana festeggia il suo centenario con una visita guidata, il 21 aprile e riprende l’iniziativa Una finestra su Roma antica sul nuovo tema La Roma degli artigiani con brevi rappresentazioni teatrali e simulazioni di attività artigianale. Ai mosaici colorati e allaBottega del Vasaio sono dedicati alcuni laboratori didattici per bambini. Ai Musei Capitolini sarà possibile partecipare a visite, laboratori e incontri espressamente progettati per la mostra “Ritratti. Le tante facce del potere” sul valore politico e sociale del ritratto romano a partire dalla tarda età repubblicana.
Al Macro, interessante e varia l’offerta culturale con le mostre di Beatrice Pediconi e Roberto De Paolis “No Trace” e di Howard Schatz “New York Shots” e l’esposizione delle opere vincitrici del bando di concorso MACRO 2%: “Rope” di Arthur Duff e “Orizzonte Galleggiante”di Nathalie Junod Ponsard. Nell’ambito degli itinerari in città, ampia scelta tra siti archeologici – come il Sepolcreto Salario, il Parco degli Acquedotti o il Teatro di Marcello – e luoghi particolari, come il Museo del Teatro Argentina, il Mausoleo ed Ossario Garibaldino e il Complesso Monumentale del Cimitero del Verano. Chi predilige il verde può scegliere la passeggiata che permette di conoscere la storia dei treGiardini segreti di Villa Borghese, segreti perché un tempo ad uso esclusivo del principe, ed oggi ripristinati secondo l’originale seicentesco sia nel disegno delle aiuole sia nella scelta delle fioriture. http://www.zetema.it; http://www.museiin comune.roma.it; http://www.060608.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »