Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘requiem’

Criminale pallido Un requiem tedesco di Philip Kerr

Posted by fidest press agency su martedì, 4 Maggio 2021

In libreria dal 27 maggio Collana Darkside. Dopo Violette di marzo e Il criminale pallido, il capitolo conclusivo della trilogia berlinese di Bernie Gunther, un grande classico del poliziesco che ha riconquistato tutti. Con la trilogia sulla Berlino nazista di Philip Kerr prosegue il fortunato filone del poliziesco di ambientazione storica sulla scia di Chandler, Hammett, Malet, Simenon. Dopo Jules Maigret, Nestor Burma, Philip Marlowe e Sam Spade, autori-mito per i lettori di noir, è il momento di riscoprire Bernie Gunther, un detective privato antinazista, beffardo e donnaiolo, che si trova ad affrontare quotidianamente il male assoluto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un requiem tedesco di Philip Kerr

Posted by fidest press agency su martedì, 13 aprile 2021

In libreria dal 27 maggio Collana Darkside Fazi Editore. Dopo Violette di marzo e Il criminale pallido, il capitolo conclusivo della trilogia berlinese di Bernie Gunther, un grande classico del poliziesco che ha riconquistato tutti. Con la trilogia sulla Berlino nazista di Philip Kerr prosegue il fortunato filone del poliziesco di ambientazione storica sulla scia di Chandler, Hammett, Malet, Simenon. Dopo Jules Maigret, Nestor Burma, Philip Marlowe e Sam Spade, autori-mito per i lettori di noir, è il momento di riscoprire Bernie Gunther, un detective privato antinazista, beffardo e donnaiolo, che si trova ad affrontare quotidianamente il male assoluto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Barth Daviud Schwartz: Pasolini Requiem

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 febbraio 2020

Nuova edizione riveduta e aggiornata, a cura di Paolo Barlera con la collaborazione di Alberto Pezzotta uscita prevista: 5 marzo. In occasione della ricorrenza della nascita di Pasolini, arriva in libreria un testo fondamentale sulla ?gura più controversa della cultura italiana. Il potente ritratto del genio Pasolini, dall’infanzia alle circostanze misteriose della sua morte. Pier Paolo Pasolini (1922-1975) è stato uno dei maggiori intellettuali italiani del dopoguerra. Genio eclettico – poeta, romanziere, critico letterario, opinionista politico, sceneggiatore e regista –, ha esercitato un’in?uenza profonda sulla cultura e la società italiana ?no al momento della sua morte prematura, all’età di 53 anni. Questo libro, basato sulle interviste condotte dall’autore con chi lo conosceva bene, amici e nemici, ammiratori e detrattori, introduce Pasolini a sempre nuove generazioni di lettori. Pasolini Requiem racconta la vita e l’opera di Pasolini, dall’infanzia nella provincia italiana alla sua vita a Roma, dall’impegno poetico e civile ai successi dei suoi due romanzi, dall’età d’oro del cinema italiano, di cui Pasolini è stato protagonista, a Salò o Le 120 giornate di Sodoma, ?no all’enigma della sua morte nel 1975. La sua scomparsa, che non smette di alimentare dibattiti da oltre quarant’anni, resta una ferita aperta nella storia culturale italiana, il cui contesto di allora questo libro indaga e descrive con chiarezza e abbondanza di dati. Aggiornato e rivisto dall’autore, Pasolini Requiem è l’avvincente racconto di uno dei più controversi e indimenticabili iconoclasti di sempre. collana Krisis diretta da Massimo Cacciari e Natalino Irti

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Il requiem della Buona Scuola

Posted by fidest press agency su martedì, 9 luglio 2019

Il M5S si vanta di aver lavorato per cancellarla e di essere pronto a una nuova grande fase di ascolto, il Pd ammette gli errori fatti. L’Anief invita ad aprire il dibattito in Parlamento e ad ascoltare i migliaia di manifestanti che in questi anni hanno chiesto profonde modifiche e portato avanti istanze migliorative per una scuola giusta. La prima occasione è quella della riforma del sostegno all’attenzione delle commissioni parlamentari cui seguirà il decreto legge del Governo sul reclutamento. Bisogna passare dalle parole ai fatti. Parla la senatrice pentastellata Bianca Laura Granato: senza tema di smentita possiamo dire con orgoglio di aver disattivato tutti i dispositivi peggiori della legge 107. La nuova scuola, quella dei nostri sogni, la riscriveremo insieme a partire dalle consultazioni che inizieremo a fine mese”. Poi si rivolge “a tutti i colleghi che ci rinfacciano di governare con la Lega e di non aver fatto abbastanza o addirittura niente: questa è la risposta, se avessimo governato con il PD, ancora ancorato saldamente al modello Buona Scuola, oggi tutto questo non sarebbe mai stato possibile”.
Sulla Buona Scuola il sindacato Anief ha sempre espresso un pessimo giudizio. La scarsa attenzione per i lavoratori del settore scolastico, mai sentiti, nemmeno quando nel maggio del 2015 scese in piazza quasi un milione di lavoratori e cittadini per opporsi al folle disegno dell’entourage di Matteo Renzi, la dice lunga sulla valenza di una legge nata male e finita peggio. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, non basta fare annunci, ma passare dalle parole ai fatti. Da un anno, per esempio, la VII commissione cultura del Senato, presieduto dal leghista Mario Pittoni e di cui la Granato è componente, non ci ha mai convocato in audizione per ascoltare il parere di un sindacato, comunque, rappresentativo di 100 mila docenti e Ata, a differenza di altre commissioni parlamentari. Quindi, aspettiamo che il dibattito si sposti dai giornali, dalle piazze in Parlamento e siamo pronti a spiegare i motivi della nostra controriforma rispetto anche ai progetti dell’attuale maggioranza come della stessa legge 107/15 e dei suoi decreti delegati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Michele Mariotti a Firenze per un concerto con musiche di Schubert e Fauré

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2015

mariottiOpera di Firenze, venerdì 13 e sabato 14 novembre, ore 20:00 Ospite della stagione sinfonica dell’Opera di Firenze, Michele Mariotti torna nel capoluogo toscano per un programma di grande impatto con il Requiem op. 48 di Gabriel Fauré e la Sinfonia n. 9 in do maggiore D 944 “La Grande” di Franz Schubert. Con l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, due solisti di rilievo per Fauré come il soprano Mariangela Sicilia e il baritono Nicola Alaimo.
“Torno a Firenze dopo 5 anni – dichiara Michele Mariotti – con un autore quale Franz Schubert che ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella mia carriera. Dirigo la Grande in cui sono per me evidenti le anticipazioni di quel clima mahleriano così struggente, profondo e agrodolce che si sprigionerà alla fine dell’Ottocento. Sono sempre stato colpito dal romanticismo quotidiano di Schubert meno eloquente ma assai più intimo e riflessivo di quello di suoi contemporanei. Trovo interessante l’accostamento con il Requiem di Fauré per i toni pastello così delicati che caratterizzano tutta la partitura in cui la morte non è solo una parte inscindibile della nostra vita ma assume un significato quasi liberatorio e sereno”. (foto: mariotti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Damien Hirst Requiem

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 aprile 2009

PinchukArtCentre 25 April – 20 September 2009  Block А, 1/3-2, Chervonoarmiyska Street/Baseyna Street  Besarabka quarter Kyiv 01 004  Ukraine  Damien Hirst Requiem at the PinchukArtCentre in Ukraine  The PinchukArtCentre (Kyiv, Ukraine) is pleased to announce Requiem,  a major retrospective of over 100 works dating from 1990 to 2008, by  Damien Hirst. Requiem opens on 25th April and continues through 20th  September 2009.  Requiem brings together many of the artist’s most celebrated works.  Ranging from early iconic sculptures such as A Thousand Years, 1990  and Away from the Flock, 1994 to more recent works like the  monumental butterfly triptych, Doorways to the Kingdom of Heaven,  2007 as well as Death Explained, 2007, a sculpture of a shark cut in  half in formaldehyde, the exhibition shows the extraordinary breadth  of Hirst’s artistic enterprise.  Since the start of his career, Hirst has pushed the boundaries of art  and what it means to be an artist. Requiem bears witness to a bold new  direction in his work by showing for the first time a series of skull  paintings he created between 2006 and 2008. In works such as Floating  Skull, 2006, The Meek Shall Inherit the Earth, 2008 and Men Shall Know  Nothing, 2008, Hirst returns to the solitary practice of painting and  confronts, in very personal terms, the darkness that lies at the  heart of human nature and experience.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »