Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 279

Posts Tagged ‘rete informatica’

Ndrangheta a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2011

Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani. Quando nel 2007 Rita Bernardini denunciò infiltrazioni della criminalità nel centro di Roma fu irrisa e accusata di razzismo.
“Allora ero consigliere  municipale – precisa Staderini – e avanzai proposte concrete per affrontare il problema, ma a distanza di quattro anni tutto è rimasto come allora. Non mi risulta, ad esempio, che il Comune abbia realizzato la rete informatica per le attività commerciali, unico modo per vigilare tempestivamente sugli anomali cambi di gestione affidati a improbabili prestanome, né che siano state messe in atto strategie di polizia preventiva. Il centro di Roma è una miniera d’oro, l’ideale per riciclare i proventi delle attività criminali, in particolare della droga. Chiedo al Prefetto di Roma la convocazione urgente del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di creare una task force che avvii indagini sistematiche in base ad una serie di indicatori di allarme. Occorre far capire alle organizzazioni criminali che c’è una volontà politica inflessibile nei loro confronti. Per poi far capire ai politici che grazie alle immense ricchezze regalate dal proibizionismo le mafie si comprano le nostre città”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via la telepatologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 aprile 2011

Un sistema per collegare gli Ospedali di Lanciano e Vasto (Chieti) per la trasmissione a distanza delle immagini dei vetrini istologici, utile per formulare diagnosi più rapide e precise, avendo la possibilità di confrontare più pareri sui casi dubbi. E’ la novità dell’Anatomia Patologica che, grazie alle nuove connessioni attivate dal Servizio Informatico, ha inaugurato la “telepatologia”, che sfrutta la rete informatica per realizzare consulenze a distanza su preparati istologici.
«Consentire ai patologi di dialogare consente di ridurre al minimo le possibilità di errore sottoponendo il vetrino all’esame di più operatori – spiega Giuseppe Pizzicannella, direttore dell’Anatomia Patologica degli Ospedali di Lanciano e Vasto – che possono osservarlo in contemporanea. Si tratta di una conquista importante, utile soprattutto nei casi di malattie gravi come quelle neoplastiche, sia nella fase della diagnosi sia nel trattamento: si pensi, per esempio, agli interventi chirurgici, dove grazie al collegamento in rete il medico può disporre di una diagnosi precisa mentre il paziente è sul tavolo operatorio, e valutare nell’immediato la possibilità di ulteriori terapie». Ma, nelle intenzioni del dottor Pizzicannella, quello appena concretizzato è solo il primo step di un progetto ben più ambizioso, che grazie a una tecnologia sofisticata consente la visualizzazione dei vetrini a distanza senza richiedere la presenza in contemporanea degli operatori. Un salto di qualità, unico in Italia, che richiede un investimento di circa 400 mila euro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »