Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ricca’

Una dieta ricca di fibre protegge i topi dal diabete

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 agosto 2013

La carenza di fibre che caratterizza la dieta occidentale può alterare la comunità microbica che vive nel nostro intestino e aumentare, di conseguenza, l’incidenza del diabete di tipo 1. Questo è il risultato del lavoro presentato oggi al 15° Congresso Internazionale di Immunologia di Milano da Eliana Marino, ricercatrice alla Monash University di Melbourne.Bambini con diabete di tipo 1 hanno un sistema immunitario intestinale alterato ed è stata avanzata l’ipotesi che le abitudini alimentari alterate tipiche dei paesi occidentali modifichino l’integrità intestinale e corrompano i normali processi di immunotolleranza. La microflora intestinale è nota per influenzare l’immunità e l’autoimmunità dell’organismo ma questa nozione non è stata presa sufficientemente sul serio. Il lavoro di Marino ha dimostrato che una dieta ricca di fibre ha un effetto positivo, grazie a un tipo di recettore accoppiato a proteine G, sulla microflora intestinale, che a sua volta migliora l’attività del sistema immunitario intestinale, portando così a una sua maggiore efficacia contro il diabete di tipo 1.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi e l’Italia ricca

Posted by fidest press agency su martedì, 22 giugno 2010

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha dichiarato che “siamo il Paese più ricco d’Europa, un pelino sopra la Germania”. Siamo caduti dalla sedia. Siamo il Paese piu’ ricco d’Europa? E allora a che serve la manovra “lacrime e sangue” predisposta dal suo ministro all’Economia, Giulio Tremonti? Il ministro vuol metterci paura mentre il suo presidente ci rassicura? Ci sembra una vecchia tecnica di comunicazione. Sommando i due debiti, dice Berlusconi, siamo i più ricchi d’Europa. Con questo ragionamento se aggiungiamo un ulteriore debito saremmo ancora più ricchi. Fin dalle elementari ci hanno insegnato che il segno piu’ e’ diverso da quello meno. Due segni meno non fanno un segno più, quindi, due debiti non fanno un credito. La realtà è diversa da come ce la vuole raccontare il presidente Berlusconi: gli italiani sono un popolo di risparmiatori mentre lo Stato e’ spendaccione e, sommando il credito degli italiani  al debito dello Stato, il risultato e’ positivo. Se lo Stato è spendaccione allora occorre porre rimedio, certamente non con la nomina di un nuovo ministro, che si aggiunge agli attuali inutili 11 ministri (fonte Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »