Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘riccardo riccardi’

La Corte dei Conti certifica il fallimento della Serracchiani

Posted by fidest press agency su domenica, 4 febbraio 2018

regione friuli venezia giuliaLa Corte dei Conti, attraverso il Rapporto sul coordinamento della Finanza Pubblica Regionale del Friuli Venezia Giulia presentato in aula questa mattina 2 febbraio 2018, conferma gli allarmi sulle criticità più e più volte denunciate dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Riccardo Riccardi. «La Corte dei Conti si è pronunciata sul Sistema Sanitario Regionale, sulla riforma delle UTI e sul sistema della Autonomie locali – ha dichiarato a fine audizione Riccardi – in un crescendo di rilievi di criticità che sono riusciti a piegare la tradizionale boria di Debora Serracchiani che ha commentato esprimendosi “sommessamente”». Sui meccanismi di compartecipazione al gettito IVA, il dr. Caruso della Corte dei Conti ha sottolineato che “l’allargamento delle fonti di entrata dovrebbero produrre un effetto stabilizzante dei flussi totali di entrata”. «Significa – ribadisce Riccardi – che gli allarmi sulla tenuta dei conti della Regione che abbiamo lanciato ormai da tempo sono fondati e condivisi anche da organi istituzionali neutri come la Corte dei Conti».
Il secondo punto critico sul quale il Rapporto si è soffermato è quello della riforma delle UTI per il quale si rileva che “In Friuli Venezia Giulia si è costituito un variegato fronte di opposizione al processo di riforma espresso anche attraverso numerosi ricorsi al Giudice Amministrativo. Allo stato attuale 51 Comuni non aderiscono ad alcune UTI”. «Ma ci rendiamo conto – sottolinea Riccardi – che decine di amministrazioni locali non ha aderito alla riforma di “grande successo” della Serracchiani? Ci stanno consegnando una regione spaccata, frammentata, imbufalita, dove le istituzioni per parlarsi vanno in tribunale. Il rapporto sottolinea un’evidenza che stiamo denunciando da quando hanno varato la scellerata riforma delle UTI: oggi viviamo una realtà estremamente variegata che non si concilia con le finalità di razionalizzazione necessarie al buon funzionamento del sistema».Infine il punto chiave della vita dei cittadini e della Regione visto che la metà del suo bilancio è impegnato qui: la sanità. «Su questo punto il Rapporto della Corte dei Conti evidenza la disfatta totale della riforma Telesca, la mancanza di visione e di connessione con la realtà. E’ stato creato un mostro, un disastro che stanno pagando i cittadini sulla loro pelle». Il Rapporto della Corte dei Conti, infatti, “rileva che il quadro complessivo del Sistema Sanitario regionale presenta aspetti di non univocità nelle sue linee di tendenza”. E più avanti che si è “indebolita fortemente la catena operativo-logica del ciclo di programmazione-gestione-controllo, impoverendo grandemente la responsabilizzazione delle Direzioni generali delle Aziende sanitarie regionali”. Per poi chiosare che “corre l’obbligo annotare un peggioramento verificatosi in importanti ambiti di attività già in passato contraddistinti da rilevanti criticità”.Il capogruppo di Forza Italia Riccardo Riccardi sottolinea che: «stiamo parlando dell’area della prevenzione e dell’area ospedaliera che, lo riporta la Corte, vede il nostro Sistema sanitario regionale perdere posizioni, scendendo ancora nella graduatoria delle Regioni nelle classifiche nazionali. E a questo si aggiunga che la Corte rileva un ulteriore peggioramento nell’area del percorso emergenza-urgenza. Queste parole certificano la dissoluzione, volontaria e programmata, di una certezza fondamentale dei cittadini: quello del diritto alla salute».

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: traffico autostradale

Posted by fidest press agency su domenica, 10 luglio 2011

Trentadue per cento di traffico in più, alla barriera di Trieste Lisert, rispetto al 2010, ma niente code (5 chilometri lo scorso anno nella stessa giornata). “Un risultato superiore alle attese – è il commento dell’assessore regionale ai trasporti e vice Commissario Riccardo Riccardi – che ci fa ben sperare per il prossimi fine settimana anche se non ci illudiamo di aver risolto del tutto il problema”. Soddisfazione palese quella di Riccardi, che snocciola i dati relativi alle prime ore. “Dalla mezzanotte di venerdì 8 luglio alle 14 di sabato 9, dalla barriera del Lisert sono usciti 14 mila 020 veicoli (erano 10 mila 578 nel 2010), ovvero il 32,54% in più, senza nessun problema.” L’incremento delle piste in uscita (da 7 a nove) tutte automatiche (pagamento con carte di credito o denaro cash), ha avuto un riflesso positivo da non sottovalutare anche su quelle dotate di telepass, che hanno registrato un notevole incremento dei transiti, nella stessa fascia oraria. “Questo perché – spiega Riccardi – non essendoci code, chi aveva il telepass ha potuto arrivare senza intoppi al casello e transitare velocemente, liberando così con più rapidità il piazzale che non si è riempito”. Un successo, insomma, che premia l’impegno di tutta la struttura della Concessionaria, il cui team ha lavorato in tempi stretti e in un ambito territoriale estremamente complesso dal punto di vista ambientale. Il traffico, durante la notte fra venerdì e sabato e per tutta la mattinata, è stato molto sostenuto, come da previsioni, e i transiti sono cresciuti complessivamente su tutta la rete rispetto al 2009: + 3,81% al casello di Latisana e + 7,4% a San Donà di Piave, uscita utilizzata soprattutto da chi si dirige verso Eraclea e Iesolo. Rallentamenti si sono verificati, durante la notte sulla A57 ex tangenziale di Mestre fra il Terraglio e il Bivio A57-A27 in direzione Trieste; al casello di Latisana sia in entrata sia in uscita, con un inizio di coda tra le 9 e le dieci del mattino. Più che sostenuto, durante tutta la mattinata, il traffico si è congestionato per brevi periodi soltanto a causa di una serie di piccoli incidenti, senza gravi conseguenze per le persone. In situazioni di flussi elevati, infatti, basta un micro tamponamento per rallentare la circolazione: quattro chilometri di coda sulla A4 in direzione Venezia alle 10 del mattino fra il nodo di Palmanova e San Giorgio di Nogaro; rallentamenti e code fra Latisana e Portogruaro in direzione Venezia verso le 11 e poco dopo, sempre in A4 fra San Stino e Portogruaro in direzione Trieste. Rallentamenti per traffico molto intenso sulla A23 tra Udine Sud e il nodo di Palmanova durante tutta la mattinata, con code a tratti

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dopo la crisi, come e quando

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 maggio 2010

Udine Sabato 8 maggio  Ore 11  Sala Valduga  Camera di commercio Incontro-conferenza stampa  A parlarne, oltre al presidente Giovanni Da Pozzo – che offrirà una panoramica della situazione economica provinciale, saranno: Giuseppe Morandini  Presidente della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia  (Il credito)  Emanuele Monaci  Delegato Anaepa-Confartigianato  (Il mercato delle costruzioni)  Riccardo Riccardi  Assessore regionale alla mobilità e alle infrastrutture di trasporto  (Le infrastrutture)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »