Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘riconoscimento’

Swisscard: riconoscimento vocale e identificazione biometrica grazie a Spitch

Posted by fidest press agency su domenica, 24 febbraio 2019

Swisscard, società svizzera leader per l’emissione di carte di credito American Express, Mastercard e Visa e in co-branding, sarà la prima azienda del settore a utilizzare una soluzione di riconoscimento vocale automatico in grado di comprendere lo svizzero tedesco.
Spitch, azienda internazionale specializzata nello sviluppo e nell’implementazione della tecnologia vocale, ha infatti sviluppato specificamente per Swisscard una soluzione basata su IA, grazie alla quale i clienti potranno interagire con il customer care in tedesco o in svizzero tedesco, illustrando il motivo della chiamata in linguaggio naturale. In seguito il cliente verrà automaticamente collegato all’operatore qualificato per la risoluzione del problema, con un incremento sostanziale dell’efficienza del servizio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezuela. FdI Senato: presentata mozione su riconoscimento Guaidò

Posted by fidest press agency su martedì, 5 febbraio 2019

“Riconoscere immediatamente il Presidente Juan Guaidò quale legittimo presidente ad interim del Venezuela. E’ inaccettabile che anche in politica estera il governo si pieghi al M5S, contribuendo in questo modo ad isolare l’Italia, che ad oggi è una delle pochissime Nazioni europee che non ha proceduto al riconoscimento di Guaidò”. A dirlo il presidente di Fratelli d’Italia al Senato, Luca Ciriani, e il senatore di FdI, Adolfo Urso, annunciando che Fratelli d’Italia ha presentato in Senato una mozione per chiedere al governo italiano di riconoscere Guaidò presidente.”Il Venezuela vive da tempo una gravissima recessione, ed è ormai ad un passo dalla guerra civile e si contano centinaia di feriti e decine di morti negli scontri di piazza. La comunità di italiani in Venezuela – importante e numerosa – attraverso le proprie associazioni, all’unanimità, si è appellata al presidente della Repubblica chiedendo che l’Italia si allinei alla posizione dell’Unione Europea, che trasversalmente e indipendentemente dalla collocazione politica dei singoli governi ha proceduto a riconoscere Guaidò come legittimo presidente. Ora, dopo l’intervento dello stesso presidente, Sergio Mattarella, che ha richiamato l’Italia al senso di responsabilità e alla chiarezza su una linea condivisa con tutti i nostri alleati e i nostri partner l’Ue, il governo non può più tergiversare” concludono i senatori di FdI.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezuela: Il Parlamento europeo riconosce Guaidó, esorta l’UE a fare altrettanto

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 febbraio 2019

Bruxelles. I deputati europei hanno esortato l’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e gli Stati membri a riconoscere Guaidó come unico legittimo presidente ad interim del paese fino a quando non saranno indette nuove elezioni presidenziali libere, trasparenti e credibili per ripristinare la democrazia.In una risoluzione non vincolante, adottata con 439 voti a 104 e 88 astensioni, i deputati ribadiscono il loro pieno sostegno all’Assemblea nazionale, l’unico organo democratico legittimo del Venezuela, i cui poteri devono essere ripristinati e rispettati, comprese le prerogative e la sicurezza dei suoi membri.Dopo il riconoscimento del presidente ad interim, l’UE e i suoi Stati membri dovrebbero riconoscere i rappresentanti nominati dalle autorità legittime, aggiunge il PE.
I deputati condannano inoltre la feroce repressione e la violenza, che hanno provocato vittime, e chiedono alle autorità venezuelane de facto di far cessare tutte le violazioni dei diritti umani e far sì che i responsabili siano chiamati a renderne conto.A questo proposito, sostengono la richiesta del Segretario generale delle Nazioni Unite di condurre un’indagine indipendente e completa sulle uccisioni perpetrate.
L’Aula ha anche denunciato la detenzione di giornalisti che si occupano della situazione in Venezuela, tra cui diversi cittadini dell’UE, e ne hanno chiesto l’immediato rilascio.
Il Parlamento chiede all’Alto Rappresentante di impegnarsi con i paesi della regione per creare un gruppo di contatto, come indicato nelle conclusioni del Consiglio del 15 ottobre 2018, che possa mediare fra le parti e raggiungere un accordo sulla richiesta di “elezioni presidenziali libere, trasparenti e credibili sulla base di un calendario comune, di condizioni eque per tutti gli attori coinvolti, della trasparenza e del monitoraggio internazionale”.
Juan Guaidó, presidente dell’assemblea nazionale controllata dall’opposizione, si è dichiarato presidente ad interim del Venezuela il 23 gennaio, nel tentativo di estromettere il presidente Nicolás Maduro. Guaidó è stato riconosciuto come presidente legittimo del Venezuela da diversi paesi, tra cui Stati Uniti, Colombia, Argentina, Brasile, Cile e Canada.
A nome dell’UE, Federica Mogherini ha dichiarato il 26 gennaio il pieno sostegno all’Assemblea nazionale e ha chiesto l’urgente svolgimento di elezioni presidenziali libere, trasparenti e credibili, avvertendo che, in assenza di un annuncio nei prossimi giorni, l’UE intraprenderà ulteriori azioni, anche per quanto riguarda il riconoscimento della leadership del paese.Il Venezuela è sprofondato in una crisi sociale, economica e democratica. Più di tre milioni di persone hanno lasciato il paese e il tasso di inflazione supera il 1 650 000%.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo riconoscimento internazionale per la tecnica di terapia chirurgica mini-invasiva per la cura di emicranie e cefalee temporali

Posted by fidest press agency su domenica, 13 gennaio 2019

Parma Un nuovo riconoscimento internazionale per la tecnica di terapia chirurgica mini-invasiva per la cura di emicranie e cefalee temporali messa a punto dal gruppo di ricerca guidato dal prof. Edoardo Raposio, docente del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma. Nell’ultimo numero della rivista internazionale di riferimento Plastic & Reconstructive Surgery – GO è stato infatti pubblicato un articolo che descrive questa tecnica, indicata quando l’emicrania o la cefalea sono farmaco-resistenti, oppure quando la terapia farmacologica causa effetti collaterali così importanti da renderla poco sopportabile ai pazienti trattati.Le emicranie o cefalee a localizzazione temporale sono caratterizzate da un dolore, continuo o pulsante, a partenza appunto dalle tempie, con irradiazione del dolore in altre regioni del volto o della testa. Lo scatenamento degli attacchi avviene per irritazione di un piccolo nervo sensitivo (il nervo auricolo-temporale), localizzato a livello delle tempie. Il nervo, nei soggetti predisposti, è infiammato dalla compressione che esercita su di esso un piccolo vaso vicino (da qui il dolore pulsante) o da piccole fibre muscolari adiacenti.
La tecnica, effettuata in anestesia locale con sedazione, indolore, consiste nella liberazione mini-invasiva di tale nervo, l’irritazione del quale causa l’insorgenza degli attacchi. I risultati positivi, descritti anche nell’articolo, sono pari all’83% dei pazienti trattati (completa risoluzione dei sintomi o riduzione superiore al 50% di frequenza, durata e intensità degli attacchi).Da diversi anni il gruppo di ricerca guidato dal prof. Edoardo Raposio rappresenta il primo Centro del Sistema Sanitario Nazionale in Italia a effettuare, con un elevato grado di successo, la terapia chirurgica mini-invasiva delle emicranie e cefalee muscolo-tensive. Gli interventi, con copertura del Sistema Sanitario Nazionale, sono effettuati in regime di one-day surgery (una notte di degenza) e hanno la durata di circa un’ora. La convalescenza post-operatoria, di circa una settimana, è di solito molto leggera e non comporta particolari limitazioni nella vita sociale e lavorativa.L’esperienza del Team coordinato dal prof. Edoardo Raposio è stata oggetto, negli anni, di numerosi articoli scientifici internazionali, capitoli di libri e presentazioni congressuali, a testimonianza della scientificità dell’approccio e della validità dei risultati ottenuti. Il prof. Raposio sarà inoltre il Presidente, il prossimo settembre, del primo Congresso europeo sulla Terapia chirurgica dell’emicrania e delle cefalee muscolo-tensive.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riconoscimento per la ricerca Unicam

Posted by fidest press agency su martedì, 11 settembre 2018

Camerino. Il poster dal titolo “Mechanisms behind pyrethroid toxicity: involvement of epigenetic impairment in a progressive model of neurodegeneration induced by neonatal pesticide exposure”, presentato dalla Dott.ssa Laura Bordoni e coordinato dalla Prof. Rosita Gabbianelli della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute di Unicam, è stato premiato ieri nel corso della XV edizione del meeting annuale del NUGO, l’Associazione delle Università prestigiose che lavorano nell’ambito della nutrigenomica, organizzato dalla Newcastle University (U.K.)
Il meeting, organizzato dal prestigioso e storico network a cui afferiscono le eccellenze nel settore della nutrigenomica, ha conferito 4 premi di cui uno al lavoro svolto presso Unicam dal gruppo di ricerca che ha sviluppato un modello progressivo di Parkinson utile per valutare i meccanismi genetici ed epigenetici associati allo sviluppo del Parkinson idiopatico e per testare molecole attive atte a contrastare la neurodegenerazione dopaminergica.
Considerando il prestigio internazionale del NUGO, il premio ottenuto rappresenta un importante riconoscimento per Unicam.

Posted in Uncategorized, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Funghi: come riconoscerli?

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 agosto 2018

Stiamo entrando nel periodo di maggior raccolta dei funghi. Questa attività, che si associa al piacere del contatto con la natura e delle passeggiate nei boschi, richiede di osservare alcune regole per la sicurezza. Una conoscenza inesatta delle caratteristiche dei funghi può essere causa di intossicazioni anche molto gravi. Si riportano alcune semplici regole che possono evitare spiacevoli inconvenienti legati al consumo di questo delicato alimento:
1. I funghi riconosciuti commestibili devono essere conservati in contenitori rigidi e aerati e in luogo fresco.
2. Non devono essere utilizzati per il consumo: gli esemplari troppo vecchi, intrisi di acqua per la pioggia o congelati per la bassa temperatura; i funghi in cui è evidente la presenza di larve, parassiti o segni di alterazione; i gambi che si presentano particolarmente tenaci e fibrosi.
3. Il consumo e le operazioni di conservazione devono avvenire nel più breve tempo possibile. Se non sono cotti lo stesso giorno della raccolta è consigliabile pulirli senza lavarli e riporli in frigo con gambo rivolto verso l’alto. Il tempo di conservazione deve essere breve.
4. I funghi devono essere lavati interi, in acqua fredda e asciugati prima di essere affettati e cucinati.
5. Tutti i funghi freschi, tranne rarissimi casi, devono essere consumati previa adeguata cottura.
6. Consumare crude le pochissime specie consigliabili e in piccole quantità solo se perfetta-mente conservate, freschissime e giovani.
7. Talune specie prima di essere cotte hanno bisogno di una prebollitura. L’acqua della bollitura deve essere gettata.
8. I funghi vanno utilizzati in piccole quantità.
9. Si sconsiglia di consumare funghi alle donne in gravidanza o in allattamento, ai bambini (per la difficile digeribilità), agli anziani debilitati, alle persone con particolari intolleranze o disturbi gastro-intestinali, epatici e renali.
10. Consumare funghi in quantità ragionevoli senza eccedere nell’uso di grassi per condimento (pasti abbondanti e ripetuti sono l’anticamera delle indigestioni). (Redazione Fidest)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riconoscimento per il prof. Guido Favia

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Camerino Il prof. Guido Favia, direttore della Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino, è stato designato quale membro della commissione del Consiglio Superiore per la Valutazione della Ricerca e dell’Istruzione Superiore (HCERES), agenzia indipendente finanziata dal Governo Francese, che dovrà valutare il Dipartimento di parassitologia dell’ “Institut Pasteur” di Parigi, uno dei più prestigiosi centri di ricerca a livello mondiale diretto dal Dott. Gerald Spaeth. In Francia, infatti, tutte le unità di ricerca sono valutate ogni cinque anni dall’HCERES. “Sono estremamente soddisfatto – ha dichiarato il prof. Favia – Credo infatti che questa nomina rappresenti non soltanto una bella gratificazione personale, ma anche un importante riconoscimento internazionale della qualità e dell’eccellenza della ricerca e dei ricercatori di Unicam”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I profughi non riconosciuti vanno immediatamente rimpatriati

Posted by fidest press agency su sabato, 1 luglio 2017

fabio_rampelli_daticamera“Abbiamo sempre denunciato le condizioni abominevoli nelle quali vivono i migranti. La responsabilità è solo della sinistra, in salsa Letta, Renzi o Gentiloni che, per dare ospitalità a tutti, anche a chi ha ricevuto risposta contraria dalle commissioni prefettizie, alimenta in modo direttamente proporzionale le morti nel Mediterraneo, il business dell’accoglienza, il degrado nelle città e l’insicurezza. Mentre chiediamo un’immediata ispezione al Cara di Mineo e la chiusura di ogni lager per disperati pretendiamo che i richiedenti asilo che non hanno visto riconosciuto lo status di profughi vengano immediatamente rimpatriati”. È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Semplificazione e velocizzazione delle procedure per il riconoscimento del diritto di asilo dei migranti

Posted by fidest press agency su sabato, 15 aprile 2017

migranti1E maggiore rigore sulle espulsioni per chi non ne ha diritto. Sono questi due dei punti cardine del decreto per il contrasto all’immigrazione illegale, in continuità con il lavoro fatto in questi anni dal ministro Alfano, che trova il pieno sostegno di Alternativa popolare. Un provvedimento che dà una prima risposta a una problematica rispetto alla quale andiamo avanti a testa alta, certi di aver fatto sempre fino in fondo il nostro dovere sul piano dell’accoglienza e nel salvare vite umane e, inoltre, nei rapporti di reciproca lealtà con gli altri paesi dell’Ue”. Lo ha detto in Aula alla Camera il capogruppo di Alternativa popolare in commissione Giustizia Nino Marotta, esprimendo il voto favorevole di Ap al dl migranti.
“Con questo decreto abbiamo, quindi, voluto rendere più efficaci le azioni di tutela di chi desidera avere la protezione internazionale e dare una risposta alla domanda di maggiore sicurezza che i cittadini ci chiedono da tempo. Allo stesso tempo sappiamo che serve una maggiore coesione a livello europeo per fronteggiare il flusso crescente dei migranti, sul quale si gioca il futuro stesso dell’Ue anche quale argine al fenomeno dei populismi”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I deputati europei chiedono il riconoscimento automatico per le adozioni transfrontaliere

Posted by fidest press agency su domenica, 5 febbraio 2017

parlamento europeoBruxelles. Per una migliore protezione degli interessi dei bambini adottati, i deputati hanno sollecitato la Commissione europea a chiedere ai Paesi UE il riconoscimento automatico dei rispettivi certificati di adozione. La risoluzione votata giovedì propone un certificato europeo di adozione per accelerare il processo di riconoscimento automatico.Il documento invita la Commissione a proporre regole per un ampio riconoscimento comunitario delle adozioni all’interno dell’UE in casi dove chi adotta e chi viene adottato risiedano nella stesso Paese.La Convenzione dell’Aia richiede un riconoscimento automatico di adozione in tutti i Paesi firmatari, fra cui tutti gli Stati membri UE, ma essa si applica solo in casi nei quali i genitori e il bambino adottato provengano da due Paesi differenti.
I deputati hanno proposto la creazione di un Certificato europeo di adozione per accelerare il processo di riconoscimento automatico dei certificati di adozione “nazionali” a livello UE. Inoltre, chiedono standard minimi comuni da seguire in caso di adozione, non in forma legislativa ma piuttosto definendo delle linee guida.Il relatore Tadeusz Zwiefka, (PPE, PL) ha dichiarato: “Ogni adozione dovrebbe essere fatta nel miglior interesse del bambino, tenendo in conto le specifiche circostanze di ogni caso. Poiché con l’adozione si deve garantire al bambino amore, cura e un ambiente stabile, chiediamo alla Commissione europea di adottare misure in materia di riconoscimento dei certificati di adozione nazionali, in modo che le famiglie con bambini adottati abbiano la certezza del diritto quando si spostano in un altro Stato membro.”
Le famiglie che hanno adottato bambini adottati del loro proprio Paese devono oggi affrontare ostacoli giuridici e amministrativi quando si spostano da uno Stato membro a un altro. Ad esempio, i genitori potrebbero non essere in grado di occuparsi dell’istruzione o di un trattamento medico del loro bambino adottato, a meno che non abbiano avviato iniziative legali per dimostrare che ne hanno la custodia.
La risoluzione è stata adottata con 533 voti in favore, 41 voti contrari e 72 astensioni. Secondo la procedura dell’iniziativa legislativa, la Commissione, pur non essendo obbligata a seguire le raccomandazioni del Parlamento, in caso di rifiuto dovrà spiegarne i motivi. Questa risoluzione riguarda solo il singolo rapporto genitore-figlio. Non obbliga, quindi, gli Stati membri a riconoscere il rapporto giuridico tra i genitori e il bambino adottato.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ad Elisabetta Iannelli prestigioso riconoscimento Bakken Award 2016

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 febbraio 2017

elisabetta-iannelli-headElisabetta Iannelli è uno dei 15 honoree, prescelti tra quasi 200 candidati da tutto il mondo, del Bakken Invitation Award, programma globale creato nel 2013 da Medtronic Foundation. Il Bakken Award, voluto da Earl Bakken (inventore del primo pacemaker nel 1957 e cofondatore di Medtronic), nasce per premiare le persone che, grazie all’utilizzo delle più innovative tecnologie mediche, hanno affrontato e superato malattie gravi e che con il loro impegno hanno portato valore aggiunto, umano e sociale attraverso il volontariato a favore degli altri malati che si trovano ad affrontare la loro stessa patologia. Medtronic Philanthropy ogni anno sostiene diverse iniziative a supporto delle varie comunità locali per promuovere l’accesso alle cure di qualità. In particolare con il Bakken Award si vuole dimostrare che, nonostante qualsiasi problema di salute, non solo è possibile vivere una vita piena, ma si può dare un grande contributo per il miglioramento della vita degli altri. #LiveOnGiveOn è l’ispirazione del premio.
Quest’anno, per la prima volta dall’istituzione del Bakken Award, unica tra gli honoree prescelti nel mondo, è stata premiata una ex malata di cancro italiana.
Ogni honoree ha ricevuto il premio personalmente da Earl Bakken, egli stesso un paziente che beneficia oltre che della sua invenzione, il pacemaker, anche di uno stent coronarico e di un microinfusore di insulina che gli hanno dato la possibilità di una “extra life”. Gli honoree sono stati scelti per la forza, il coraggio ed i contributi eccezionali dati alla comunità affinché il loro impegno per il miglioramento della qualità della vita di altri pazienti costituisca un modello di vita per tutti.
Al momento della premiazione Elisabetta Iannelli ha dichiarato: “Ho provato una immediata, profonda empatia per la filosofia che ispira il Bakken Award. Posso dire con assoluta convinzione che il concetto di ‘extra life’ e del suo buon utilizzo è nelle mie corde da sempre, probabilmente è ciò che, nel profondo, ha ispirato il mio impegno al servizio degli altri malati di tumore da quando io stessa ho ricevuto, a 24 anni, la diagnosi di cancro. Non mi sono mai chiesta come mai fosse capitato a me. Ho pensato, sperato, anzi voluto con forza, da subito, di poter essere un buon esempio per gli altri malati, un esempio di speranza che dimostrasse che la vita con il cancro e dopo il cancro è possibile e può essere bella, piena, intensa. Così è stato, a 24 anni dalla diagnosi posso ben dirlo e la mia famiglia, il mio lavoro, il mio impegno sociale lo dimostrano. Ma fino ad ora non avevo mai pensato – ha concluso Iannelli – che il mio impegno nel volontariato oncologico potesse essere riconosciuto come fonte di ispirazione per altre persone chiamate, loro malgrado, a investire le proprie risorse per vincere la vita dopo importanti malattie. Invece di lasciare che il cancro cambi la mia vita, cerco di cambiare la vita delle persone con il cancro.”
Iannelli, come ciascuno degli altri honoree, ha scelto l’associazione di volontariato beneficiaria del grant di 20.000$ devoluto da Medtronic Foundation per la realizzazione di iniziative a favore dei malati che, in questo caso, saranno impiegati dall’Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici (AIMaC onlus) nel Servizio Informativo nazionale in ONcologia (SION). Il SION, costituito da 40 punti informativi attivi in 25 città presso i maggiori centri di studio e cura dei tumori, da una helpline nazionale e da sito internet http://www.aimac.it e forum, fornisce informazioni su misura per i malati di cancro e per i familiari che li assistono, attraverso un’attenta analisi delle richieste, in una prospettiva bio-psico-sociale avvalendosi anche di libretti ed altro materiale informativo (cartaceo e telematico) realizzato da AIMaC sulle diverse patologie oncologiche e relative terapie.
AIMaC, di cui Iannelli è vicepresidente da circa 14 anni, è una organizzazione di volontariato fondata da un gruppo di pazienti nel 1997 per fornire informazioni e sostegno psicologico ai malati di cancro ed alle loro famiglie attraverso una strategia multimediale personalizzata e sempre aggiornata. Nella battaglia contro il cancro uno strumento fondamentale è proprio l’informazione: “Sapere vuol dire poter combattere perché oggi di cancro si può guarir
Elisabetta Iannelli, avvocato e giornalista pubblicista, ha affrontato con forza e determinazione i ripetuti attacchi di un tumore al seno metastatico ed oggi vive in una condizione che lei stessa definisce di cronicità oncologica. Da sempre impegnata nel volontariato al servizio dei disabili, dagli anni Novanta ha progressivamente dedicato il suo tempo per il miglioramento della qualità della vita dei malati oncologici, dapprima con AIRC e poi, dal 2000 con AIMaC. Nel 2003 è tra i fondatori della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (F.A.V.O.) di cui è segretario generale dal 2004 ed è tra i promotori dell’istituzione della Giornata nazionale del malato oncologico.
I Want to Share My Inspiring Story Elisabetta’s “extra life”
In 1993, Elisabetta was a vibrant 24-year-old law student and bride-to-be when she was diagnosed with ductal invasive metastatic breast cancer. She underwent a partial mastectomy followed by chemotherapy and radiotherapy. After a relapse, Elisabetta underwent additional radiotherapy, chemotherapy and immunotherapy, ultimately receiving the all-clear from her care team that she was in remission.”My breast cancer diagnosis at age 24 was a bolt out of the blue that I feared would crush all my dreams and desires. However, I soon decided that instead of letting cancer change my life, I would try to change the lives of people dealing with cancer by trying to eliminate any stigma or discrimination they faced, and work to make social and professional rehabilitation possible and available. I have dedicated my career to being a labor and welfare attorney, counseling people with disabilities or who otherwise suffer discrimination.”I also donate my personal and professional experience to cancer charities. Since 2000, I have served as vice president of the Italian Association of Cancer Patients (AIMaC) — a nonprofit that provides information and psychological support to cancer patients, their families and friends. We have made great strides in the areas of welfare and health care, public and private employment, and equal treatment of all cancer patients. For example, a regulation was passed by the Italian Parliament in 2003, allowing cancer patients working in the private sector to switch from full-time to part-time positions while undergoing treatment, and return to full-time work according to their needs and capabilities. The same right has also been extended to public employees.”I am also founder and general secretary of the Italian Federation of Volunteer-based Cancer Organizations (FAVO), a nonprofit that helps increase the influence of cancer patients on health policy so their voices can be heard, their needs met, and their rights protected.”Because of my own experience, I can witness that cancer is a chronic disease an individual can live with. Life with cancer is possible, especially if God, your family and good friends around you support your strong desire to fight and to move forward.” (foto: elisabetta iannelli)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Adozioni: i deputati chiederanno il riconoscimento automatico transfrontaliero

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 febbraio 2017

Bruxelles Parlamento europeo. Per una migliore protezione degli interessi dei bambini adottati, i deputati solleciteranno la Commissione, nel corso di un dibattito previsto per giovedì, a proporre regole comuni che richiedano a tutti i Paesi dell’UE il riconoscimento automatico di ogni certificato di adozione. Nel progetto di risoluzione in votazione sempre giovedì, i deputati suggeriscono la creazione di un certificato europeo di adozione, al fine di accelerare il processo di riconoscimento.Le famiglie con bambini adottati nel proprio Paese di residenza devono spesso affrontare ostacoli giuridici e amministrativi quando si spostano da uno Stato membro a un altro. Ad esempio, i genitori potrebbero non essere in grado di occuparsi dell’istruzione o del trattamento medico del loro bambino adottato, a meno che non siano state intraprese azioni legali per dimostrare la custodia. La Commissione sarà pertanto invitata a proporre norme vincolanti sul riconoscimento in tutta l’UE delle adozioni “domestiche”, ovvero dei casi in cui gli adottanti e il bambino adottato sono residenti nello stesso Paese.
Qualora l’iniziativa legislativa fosse approvata, la Commissione non sarà obbligata a seguire le raccomandazioni del Parlamento, ma dovrà comunque indicare le ragioni dell’eventuale rifiuto.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quotidiani online, finalmente c’è il riconoscimento giuridico

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 ottobre 2016

logo-fidest-jpgLa nuova legge sull’editoria, approvata in terza lettura ieri dalla Camera dei deputati, introduce per la prima volta una definizione precisa del quotidiano online. Questo apre importanti prospettive al mondo dell’editoria digitale. Il legislatore, tra le altre cose, è intervenuto per disporre un’aggiunta all’articolo 1 della legge 7 marzo 2001, n. 62, “Nuove norme sull’editoria e sui prodotti editoriali” che definisce i prodotti editoriali. Ai “classici” aggiunge il “quotidiano on line” e per questo «si intende quella testata giornalistica: a) regolarmente registrata presso una cancelleria di tribunale; b) il cui direttore responsabile sia iscritto all’Ordine dei giornalisti, nell’elenco dei pubblicisti ovvero dei professionisti; c) che pubblichi i propri contenuti giornalistici prevalentemente on line; d) che non sia esclusivamente una mera trasposizione telematica di una testata cartacea; e) che produca principalmente informazione; f) che abbia una frequenza di aggiornamento almeno quotidiana; g) che non si configuri esclusivamente come aggregatore di notizie».Marco Giovannelli, presidente di Anso, esprime soddisfazione per questo passaggio: «La definizione scelta dal legislatore è esattamente quella più volte suggerita dalla nostra associazione. Lo abbiamo ribadito anche nelle ultime settimane ai responsabili del Dipartimento per l’informazione e l’editoria coinvolti in una azione da parte dell’Unione Europea».
logo fidest ookLa legge introduce diverse novità che coinvolgeranno nuovi soggetti editoriali puntando su progetti innovativi e che valorizzino la digitalizzazione dell’informazione. «Saremo attenti a seguire il lavoro del Governo – prosegue Giovannelli – che è stato “delegato ad adottare, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge, a predisporre uno o più decreti legislativi aventi ad oggetto la ridefinizione della disciplina dei contributi diretti alle imprese editrici di quotidiani e periodici, la previsione di misure per il sostegno agli investimenti delle imprese editrici e dell’emittenza radiofonica e televisiva locale, l’innovazione del sistema distributivo, il finanziamento di progetti innovativi nel campo dell’editoria presentati da imprese di nuova costituzione, nonché la previsione di misure a sostegno di processi di ristrutturazione e di riorganizzazione delle imprese editrici già costituite”. La nostra Associazione in questi anni ha svolto un’importante azione con i piccoli editori e nei prossimi giorni Anso sarà protagonista di un’audizione dell’AgCom per una nuova indagine sui giornali online locali». L’onorevole Marco Di Maio, ex presidente di Anso, che ha lavorato con i colleghi per l’approvazione della legge ha così commentato l’esito del proprio impegno: «Con l’approvazione della legge sull’editoria il mondo dell’informazione on-line raggiunge un risultato storico: il riconoscimento giuridico del quotidiano on-line, fino a oggi inesistente nel nostro ordinamento. Un risultato frutto del lavoro svolto da Anso fin dalla sua nascita e della sensibilità mostrata dal parlamento e dal Governo, che consentirà in futuro di utilizzare tale definizione per interventi mirati e per una disciplina più puntuale a sostegno e a tutela di questo settore. L’informazione on-line è ormai un pilastro imprescindibile del pluralismo e un’abitudine insostituibile per milioni di italiani, che finalmente trova pieno e giusto riconoscimento giuridico”. «Ora -conclude Giovannelli- sarà importante procedere rapidamente per dar attuazione alla legge. E su questo faremo sentire la voce dei soggetti protagonisti sui territori locali».

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riconoscimento a Luigi Gattuso

Posted by fidest press agency su sabato, 14 Mag 2016

gattusoRoma Un riconoscimento, «per il suo costante impegno a favore dei grandi valori della vita, cooperando nell’educare i giovani a colorare il mondo con la gioia». Sono le parole di lode che l’imprenditore musicale Luigi Gattuso – anima della scuola di musica Cast di via in via Maggiore Tommaso de Cristoforis 8 a Palermo – ha ricevuto, partecipando a Montecitorio, sede della Camera dei Deputati a Roma, alla manifestazione intitolata “Parlamento della legalità internazionale.A dare l’attestato – nell’aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari – i professori Carlo Pacella e Nicolò Mannino, con Salvo Sardisco.
L’evento è stato anche occasione per consegnare al Cast – Centro arte spettacolo e tecnologia in via Maggiore Tommaso de Cristoforis 8 a Palermo – un attestato per avere partecipato al convegno nazionale sul tema “Giovani per la legalità. Un investimento per l’Italia, e per l’Europa in onore dei nostri Martiri”.
Luigi Gattuso è stato premiato anche per l’impegno in Cast Agency, agenzia di management, produzione e distribuzione musicale di Palermo, che nel corso del 2015 ha contribuito alla diffusione della musica e di nuove realtà musicali giovanili nel mercato dell’intrattenimento. «Questo premio lo condivido con Mariano Tarsilla e tutti quelli che con me lavorano al Cast – dice Luigi Gattuso – ed è il frutto del lavoro di insieme che ha portato a raggiungere questo privilegio». (foto: gattuso)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alla Marina Militare Italiana Riconoscimento per le Numerose Vite Salvate in Mare

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2016

marina militareSabato, 23 gennaio, alle ore 18.00, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma si è tenuta la XIII edizione del “Gran Galà della Solidarietà”, organizzato dal “Tutti per un cuore…un cuore per tutti” Onlus condotto, come di consueto, da Fabrizio Frizzi.Alla manifestazione, dedicata alla illustrazione di alcune attività benefiche, hanno partecipato Emanuela Aureli, Orietta Berti, Sergio Cammariere, Sergio Friscia, Antonio Giuliani, Loretta Goggi e molti altri, offrendo agli intervenuti una piacevole serata di varietà all’insegna della solidarietà.Nel corso della serata è stato conferito il “Premio Gran Galà della Solidarietà” alla Marina Militare Italiana per le 191.407 vite salvate in mare tra il 2014 ed il 2015. A testimonianza di tali attività, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Giuseppe De Giorgi, e del Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio Filippo Maria Foffi, è stato presentato un reportage della dottoressa Tiziana Bianchi, “Eroi silenziosi, eroi ogni giorno”, girato a bordo di due unità navali impegnate nell’Operazione Mare Sicuro (Fregata Bergamini e Pattugliatore Com.te Cigala Fulgosi). (foto: marina militare)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riconoscimento ad “Altiero Spinelli”

Posted by fidest press agency su martedì, 19 gennaio 2016

aula senatoRoma Venerdì 22 gennaio 2016, alle ore 12.00, si terrà a Roma nella Sala Zuccari, a Palazzo Giustiniani, la cerimonia di consegna da parte del Movimento Federalista europeo del Solenne Riconoscimento “Altiero Spinelli” ai costruttori dell’Europa federale al Presidente emerito della Repubblica, Sen. Giorgio Napolitano. La cerimonia avverrà alla presenza del Presidente della Repubblica e del Presidente del Senato. Hanno già confermato la loro presenza il Sottosegretario di Stato Sandro Gozi, il Presidente Giuliano Amato, i Senatori Pierferdinando Casini, Emanuele Macaluso, Mario Monti, gli Onorevoli Sergio Boccadutri, Roberto Gualtieri e Lia Quartapelle.Nel momento in cui l’Europa soffre di una crisi d’identità che ne minaccia le stesse fondamenta, e in cui le crisi sono diventate più frequenti e virulente, senza che siano stati ancora approntati gli strumenti economici, politici e soprattutto istituzionali per poterle affrontare, la perseveranza e la lealtà verso la causa europea di personalità come il Presidente Napolitano meritano di essere additate come un esempio.Per queste ragioni nel 2007 il Movimento Federalista Europeo aveva attribuito il “Riconoscimento Altiero Spinelli” Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi. Oggi il MFE è onorato di conferire questo riconoscimento al Presidente Napolitano che, in tutti gli alti incarichi che ha ricoperto, ha sempre messo al centro della propria azione nelle istituzioni nazionali ed europee l’obiettivo dell’unione politica e federale dell’Europa, nel solco tracciato dal Manifesto di Ventotene.
Programma della cerimonia Indirizzo di saluto
Pietro Grasso, Presidente del Senato della Repubblica
Motivazioni del Riconoscimento
Giorgio Anselmi, Presidente del Movimento Federalista Europeo
Intervento del Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Importante riconoscimento da parte dall’American Physical Society (APS) per la ricerca

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2015

camerinoCamerino Continuano i numerosi riconoscimenti ai docenti dell’Università di Camerino, è la volta del docente di Fisica, prof. David Vitali che nei giorni scorsi ha ricevuto la notizia di un importante riconoscimento da parte dall’American Physical Society (APS) per la sua ricerca. In particolare il prof. Vitali è stato nominato “APS Fellow” da tale società per i risultati scientifici raggiunti nella sua attività di ricerca.
“E’ sicuramente un importante riconoscimento per l’Università di Camerino e per il corso di laurea di Fisica – ha affermato il prof. Vitali – sono molto lieto di averlo ricevuto, si tratta di essere riconosciuto come Fellow della Società Americana di Fisica ed è molto prestigioso perché normalmente viene assegnato a meno del 5 per mille dei membri di questa società, che è la più grande organizzazione di Fisica nel mondo, composta da oltre 50 mila membri. Nel caso specifico sono molto soddisfatto di aver ricevuto questa onorificenza per la mia attività scientifica svolta negli ultimi anni; in particolare sul controllo della decoerenza nei sistemi quantistici e per essere stato tra i primi scienziati a proporre l’utilizzo di dispositivi optomeccanici, in cui la luce manipola e controlla elementi meccanici di dimensione nanometrica, per realizzare sensori e dispositivi di alta precisione. Ogni anno vengono assegnati circa cento riconoscimenti di questo tipo in tutto il mondo; un certo numero di candidati viene dapprima selezionato sulla base di importanti risultati raggiunti nella loro attività scientifica o nella divulgazione della fisica; tali candidati vengono poi votati dagli altri componenti della Società Americana di Fisica. L’elezione a “APS Fellow” è quindi pertanto considerata molto prestigiosa perché è designata da illustri colleghi e conoscitori della materia. Nei mesi prossimi il Prof. Vitali sarà invitato in America a ricevere insieme ad altri 3 italiani il riconoscimento durante uno dei congressi internazionali organizzati dall’American Physical Society. Il Prof Vitali è il terzo docente di Fisica UNICAM ad essere stato eletto “APS Fellow”, dopo i Proff. Fabio Marchesoni e Giancarlo Strinati, confermando ancora una volta i valori di assoluta eccellenza della classe docente UNICAM. (foto:vitali)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il profilo d’impiego dei carabinieri

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 ottobre 2015

Il CoBar Palidoro, dopo aver letto le disposizioni dell’ufficio ordinamento del comando generale chiede chiarezza almeno in merito al profilo di impiego come già avviene nella polizia di stato (direzione centrale sanità dipartimento PS) La storia e le tradizioni della Benemerita non possono essere l’alibi per cercare di mantenere ancora inalterate, fra le FF.OO., le discriminatorie condizioni nell’impiego dei CarabinieriEbbene, i Carabinieri già sapevano che, in quanto militari, il loro “profilo di impiego” comporta un’utilizzazione più ampia. Quello che non sapevano è che l’agognata Legge di “riordino” e di “specificità” non sono servite a garantire quelle agevolazioni che già si ipotizzavano per distinguere, ad esempio, l’impiego nella Polizia di Stato e nell’Arma dei Carabinieri ovvero, quell’aggiuntivo migliore riconoscimento economico e previdenziale tale da giustificare quei sacrifici personali e familiari che sono decisamente aumentati, per i Carabinieri, dall’anno 2000. Prima che l’Arma dei Carabinieri uscisse dall’Esercito, ad esempio, i profili di impiego già codificati per i militari specializzati, erano dettati e meglio garantiti da normative stringenti. L’uscita dall’Esercito, ovvero l’elevazione al “rango” di Forza armata, ha consentito ai nostri vertici di potersi “emancipare” (per usare un eufemismo) da quei criteri di impiego già codificati nell’Esercito, producendo una DEREGOLAMENTAZIONE spesso a discapito della professionalità, della formazione, dell’aggiornamento e della sicurezza del personale impiegato anche a duplice o triplice incarico esclusivo. ln quel momento si è deciso di adottare nuove scelte organizzative. Nuovi criteri “di massima efficienza nell’impiego delle risorse disponibili” per evitare che, in presenza di minori esigenze connesse con l’esercizio della specializzazione, i carabinieri potessero risultare sottoimpiegati a discapito della funzionalità dei reparti che li inquadrano”.
LA FUNZIONALITÀ DEI REPARTI HA FINITO CON IL “PREVALERE” SUL BENESSERE E LA SICUREZZA E LA PROFESSIONALITÀ DEL PERSONALE. “ergo” TUTTI DEVONO FARE TUTTO. (con buona pace della sicurezza che viene così garantita a costi più contenuti)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prestigioso premio consegnato ad Amsterdam alla prof. Marina Saetta

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2015

marina saettaL’European Respiratory Society (ERS) ha assegnato alla Prof.ssa Marina Saetta l’Honorary Member Award, un esclusivo riconoscimento che viene conferito a personalità scientifiche outstanding nel panorama internazionale. Quest’anno il premio è stato attribuito dal Presidente dell’ERS, la Prof.ssa Elisabeth Bel, solo a due persone da lei definite “legendary women” per il loro contributo alla medicina respiratoria: la Prof.ssa Marina Saetta, dell’A. O. / Università di Padova, e la Prof.ssa Judith Black dell’Università di Sidney.
Questo premio è un riconoscimento all’eccellenza scientifica di Marina Saetta, Direttore dell’Unità Operativa di Pneumologia Azienda Ospedaliera/Università di Padova e del Centro ad Alta Specializzazione su Asma bronchiale e BPCO, primo tra i centri di eccellenza italiani per la cura di queste patologie.
La Prof.ssa Bel nel discorso di premiazione ha sottolineato che l’European Respiratory Society ha voluto riconoscere con questo premio non soltanto le capacità scientifiche della Prof.ssa Saetta ma soprattutto la sua passione nel trasmettere conoscenza ed entusiasmo: un esempio che ha guidato e ispirato nuove generazioni di ricercatori in Europa e nel mondo. Il premio le è stato consegnato ad Amsterdam in occasione del Congresso annuale dell’European Respiratory Society. (foto: marina saetta)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In ricordo di Pietro Ingrao

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 settembre 2015

ingraoSono pervenute in redazione numerose e-mail in seguito alla dipartita di Pietro Ingrao. Ne riportiamo integralmente un paio di esse ritenendole indicative del corale riconoscimento a lui dedicato associandoci al dolore dei familiari e alla presa d’atto del suo ruolo politico svolto con grande passione e dirittura morale.
“Ingrao è stato tanto importante per me e la mia generazione, un punto di riferimento ideale che ci ha fatto crescere con la convinzione che non si deve mai rinunciare ai propri ideali e a coltivare insieme a tanti le grandi utopie di un mondo migliore, più giusto da consegnare alle generazioni future. Ci ha insegnato che ciò che facciamo oggi non deve compromettere mai un patrimonio che non è nostro ma dei nostri figli”. Così il senatore PD Franco Mirabelli ricorda Pietro Ingrao.
“La scomparsa di Pietro Ingrao – commenta lo storico e fondatore della Comunità di Sant’Egidio Andrea Riccardi – richiama alla memoria una figura che aveva fatto della passione politica il cuore della sua esistenza in una maniera che oggi può sembrare desueta, ma è espressione di una storia che affonda le sue radici nel periodo della Costituente e nei valori della Costituzione.,Lo ricordo anche come un poeta e un umanista che ho stimato pur avendo un percorso e una formazione diversa, una personalità per tanti aspetti significativa: sul suo pensiero e sulla sua lezione bisognerà ritornare”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »