Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘ricostruire’

Un mercato del lavoro da ricostruire

Posted by fidest press agency su sabato, 26 giugno 2021

di Giuseppe Bianchi I periodici sondaggi indicano due priorità condivise dagli italiani: la tutela della salute e la tutela dell’occupazione. La prima si sta allentando con i risultati del piano vaccinario, mentre la seconda è tuttora carica di tensioni sociali. È noto che nel periodo dell’emergenza sanitaria il nostro Governo è ricorso alla misura straordinaria del divieto dei licenziamenti nell’intento di tutelare l’occupazione in un momento di forte rallentamento della produzione.Il nodo critico è che queste istituzioni pubbliche, distribuite per competenze tra Stato e Regioni, per lo più non funzionano. Un esempio attuale è fornito dalla multinazionale USA Whirlpool che nel maggio del 2019 ha comunicato la decisione di chiudere lo stabilimento di Napoli prevedendo 350 licenziamenti. Sindacati ed Enti Locali hanno consumato due anni nel chiedere la revoca di tale decisione che contraddiceva precedenti impegni sottoscritti dalla stessa impresa, sostenendo nel frattempo i redditi dei lavoratori con gli ammortizzatori sociali. Questa opera di persuasione non è andata a buon fine ed ora i licenziamenti sono alla porta. Va detto che si tratta di lavoratori con buona professionalità e con un’età media di 42 anni. In questo lungo intervallo di tempo è stata offerta qualche alternativa di lavoro a questi lavoratori spendendo la loro esperienza, capacità professionale, disponibilità lavorativa? Nessuna. Si è guadagnato tempo nell’attesa che il problema si risolvesse da solo. Una situazione che spiega l’atteggiamento del Sindacato di farsi scudo del divieto dei licenziamenti.Ma a questo punto si pone una domanda: in presenza di casi analoghi di esuberi del personale o di riconversioni professionali (destinati a moltiplicarsi nel futuro) non c’è una corresponsabilità di imprese e sindacati nel trovare soluzioni che conciliano ristrutturazioni aziendali e tutele del lavoro? Missione, da sempre, del Sindacato è quella di realizzare la tutela del lavoro nelle aziende e nel mercato del lavoro a sostegno dell’occupazione, così come il mondo delle imprese ha sempre favorito una rete di protezione sociale per agevolare la competitività produttiva.Non va peraltro dimenticato che le parti sociali hanno dato vita ad un mercato dei capitali costituito da fondi settoriali che riguardano pensione, salute, formazione, integrazione dei redditi e riallocazione dei lavoratori. C’è la strumentazione degli Enti Bilaterali e dei Fondi di Solidarietà che, per quanto limitata ad alcuni settori (credito, agricoltura ed altri) indica la capacità di dar vita a forme di welfare privato collettivo. Se si vuole arginare la prospettiva velleitaria di uno Stato Provvidenziale le parti sociali devono recuperare un ruolo nelle politiche del lavoro, peraltro svolto nel passato, perchè l’attuale stato sociale è inadeguato per gestire le profonde trasformazioni che si prospettano nelle strutture occupazionali e nelle organizzazioni del lavoro a livello di impresa. Governo e parti sociali devono recuperare una capacità di cooperazione lungo un asse di obiettivi condivisi facendo pace con una storia di reciproca sfiducia e di divisioni per ridare vitalità ad un sistema di relazioni industriali frustrato da anni di bassa crescita e di stagnazione della produttività e bassi salari. (abstract) fonte: (https://www.facebook.com/QuaderniISRIL/ e sul sito http://www.isril.it)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una vita da ricostruire di Brigitte Riebe

Posted by fidest press agency su sabato, 20 marzo 2021

Berlino, maggio 1945: è l’ora zero. Il vecchio mondo è finito. La città è ridotta a un cumulo di macerie, così come le anime dei suoi abitanti. La villa dei Thalheim, agiata famiglia di commercianti, è stata requisita e il loro negozio di abiti è stato bombardato. Le donne di casa, rimaste sole dopo che gli uomini sono scomparsi in guerra, devono ricominciare tutto da capo. Le tre sorelle Rike, Silvie e Florentine, trascinate dalla determinazione della maggiore, imprenditrice nata, decidono di provare a realizzare un sogno: riaprire l’attività di famiglia, riportare colore nella tetra Berlino del dopoguerra con tessuti sofisticati e abiti alla moda, riuscire a far sì che le berlinesi tornino a sentirsi donne. Riesumate le Singer, le forbici da sarta, i vecchi cartamodelli e le preziose stoffe che Rike aveva saggiamente nascosto insieme al padre, le ragazze si rimboccano le maniche e nel giro di poco le loro creazioni sono sulla bocca di tutti. Ma i tempi nuovi portano nuovi problemi: oscuri segreti inaspettatamente rivelati gettano una luce ingloriosa sull’attività e sulla famiglia, mettendo tutte a dura prova. Gelosie fra donne, amori, storie torbide del passato che riemergono a sparigliare le carte, il lontano scintillio della Berlino capitale della moda che torna a risplendere… Tutto questo, ma anche molto altro, nel primo capitolo della nuova trilogia bestseller Le sorelle del Ku’damm. (Fazi Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una vita da ricostruire di Brigitte Riebe

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2021

Collana Le strade In libreria dal 18 marzo Tre sorelle, la Berlino del dopoguerra, una sartoria che diventa tempio della moda. Gelosie fra donne, amori, storie torbide del passato che riemergono a sparigliare le carte dei legami familiari, il lontano scintillio di Berlino, capitale della moda che torna a risplendere. Una nuova trilogia bestseller tutta al femminile per chi ha amato la saga di Carmen Korn.
«Berlino, la città in cui sono ambientati questi libri, è stata ed è tuttora un crogiolo di destini, nel secolo scorso come nel presente. La sua forza è stata meravigliosamente ritratta da Brigitte Riebe». Carmen Korn (Fazi Editore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una vita da ricostruire di Brigitte Riebe

Posted by fidest press agency su martedì, 16 febbraio 2021

Collana Le strade In libreria dal 18 marzo Fazi Editore. Tre sorelle, la Berlino del dopoguerra, una sartoria che diventa tempio della moda. Gelosie fra donne, amori, storie torbide del passato che riemergono a sparigliare le carte dei legami familiari, il lontano scintillio di Berlino, capitale della moda che torna a risplendere. Una nuova trilogia bestseller tutta al femminile per chi ha amato la saga di Carmen Korn.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una vita da ricostruire di Brigitte Riebe

Posted by fidest press agency su sabato, 6 febbraio 2021

In libreria dal 18 marzo Collana Le strade Tre sorelle, la Berlino del dopoguerra, una sartoria che diventa tempio della moda. Gelosie fra donne, amori, storie torbide del passato che riemergono a sparigliare le carte dei legami familiari, il lontano scintillio di Berlino, capitale della moda che torna a risplendere. Una nuova trilogia bestseller tutta al femminile per chi ha amato la saga di Carmen Korn.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banche: Laffranco (Fi), operazione verità per ricostruire sistema-Paese

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 gennaio 2017

camera deputati“Forza Italia ritiene che si debba prima discutere e poi agire senza indugio sulla questione della crisi del sistema bancario. Perché parlare di banche significa parlare di credito ma significa parlare anche di risparmio, di imprese, di famiglie e quindi di economia e di società. Parlare di risparmio poi significa parlare della nostra cultura, tradizione, del nostro essere Nazione. Noi volevamo arrivare al risultato a cui sembra oggi si possa arrivare, ossia fare una grande operazione di verità e di trasparenza non contro qualcuno, ma per ricostruire la credibilità del sistema-Paese. L’operazione verità vuole, anche, dotare il nostro Paese di una strategia nell’affrontare la questione bancaria che fino ad oggi non c’è stata. Il nostro Paese deve capire che è necessario rinegoziare la permanenza nell’Unione bancaria europea, perché non possiamo accettare che la vigilanza europea adotti parametri diversi tra paese e paese. La nostra azione verità serve anche a questo. Ma serve anche a correggere gli errori del passato, a dare una tutela autentica ai risparmiatori, tutti ed in maniera equa. Serve a verificare le responsabilità del management, ad affrontare il tema del conflitto d’interessi nei consigli d’amministrazione delle banche. Serve a lavorare per arrivare alla separazione tra banche d’affari e banche commerciali, per avere la trasparenza sui grandi debitori. Serve ad arrivare ad un intervento serio dello Stato in questi salvataggi, che vanno fatti con spirito imprenditoriale. Noi vogliamo lavorare per ricostruire la credibilità del sistema Italia, correggendo i gravi errori del passato e lavorando in Europa per nuove regole. Perché la nostra stella polare è solo l’interesse dell’Italia e degli italiani.” Lo afferma Pietro Laffranco, deputato di Forza Italia, intervenendo in aula nel corso della discussione delle mozioni sulla crisi del sistema bancario.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’aiuto della Cciaa di Udine all’Abruzzo

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 aprile 2009

Ricostruire un opificio o un laboratorio artigiano. Comunque una realtà produttiva. È questo l’intento che la Camera di Commercio di Udine ha espresso per aiutare «gli amici abruzzesi – ha detto il presidente Da Pozzo –, colpiti da una tragedia che, purtroppo, noi friulani possiamo capire fin troppo bene». Il contributo materiale non è ancora stato definito, ma sarà di certo molto consistente. «Noi friulani abbiamo ricevuto molto quando il terremoto ci ha colpiti: ora vogliamo restituire altrettanto a chi ne ha bisogno. E vogliamo farlo con qualcosa che sia utile davvero. Che sia concreto. Perciò, con la giunta camerale abbiamo concordato di chiedere ai nostri colleghi della Cciaa dell’Aquila, fra qualche giorno, quale destinazione vorranno che abbia il nostro aiuto. E noi, così, in base alle loro richieste e necessità, saremo felici di fornirglielo. Vogliamo che sia un aiuto tangibile, certo, ma vogliamo che sia anche un simbolo: vogliamo dare una speranza di rinascita a quelle zone, un segnale che corre sul solco dello slogan che ha permesso a noi friulani di rialzare la testa e letteralmente rifiorire dopo il sisma del 1976: “prima le fabbriche, poi le case”. Vuole essere dunque un buon auspicio, perché anche per gli abruzzesi questa immane tragedia si trasformi in un’occasione di recupero e di rinascita»

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »