Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘rifugiato’

Giornata Mondiale del Rifugiato 2020 creata dall’artista ivoriano O’Plérou

Posted by fidest press agency su sabato, 20 giugno 2020

La Giornata Mondiale del Rifugiato ricorre ogni anno oggi 20 giugno per celebrare il coraggio e la resilienza delle decine di milioni di persone costrette a fuggire dalle proprie case a causa di guerre o persecuzioni. L’emoji sarà in linea fino al 23 giugno.George Salama, Responsabile Twitter delle politiche pubbliche, relazioni governative e filantropia per il Medio Oriente e il Nord Africa, ha dichiarato: “Twitter è stato creato affinché chiunque, ovunque, possa rispondere alla domanda ‘Cosa sta succedendo?’. A tal fine, è divenuta una piattaforma che permette alle comunità globali, compresi giornalisti, attivisti per i diritti umani, e cittadini, di connettersi riguardo le questioni più importanti, condividere informazioni, ed esprimersi liberamente. In occasione della #GiornataMondialeDelRifugiato, siamo orgogliosi di proseguire il nostro partenariato con l’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, con la creazione di quest’emoji, volta a sensibilizzare il pubblico grazie all’enorme potere della piattaforma, a mostrare solidarietà e a rendere omaggio alla resilienza dei rifugiati in tutto il mondo”.
Il desiderio di O’Plérou, il creatore dell’emoji, è quello di attirare l’attenzione sulla causa dei rifugiati di tutto il mondo. Amici della sua famiglia erano dovuti fuggire dalla Costa d’Avorio durante la crisi politica del 2010. “I rifugiati sono persone come noi”, ha dichiarato. “Tramite il mio lavoro, cerco di mostrare la diversità affinché ognuno di noi possa comprendere meglio l’altro e mostrare maggiore solidarietà”.O’Plérou era finito sulle prime pagine di tutto il mondo nel 2019, dopo aver creato 365 emoji volte a ritrarre la bellezza della cultura dell’Africa occidentale e a contrastare gli stereotipi ad essa associati. È stato incluso da Forbes nella classifica Africa 30 Under 30, elenco di giovani uomini e donne che stanno plasmando il futuro del continente con idee creative e innovative nei settori degli affari, dell’arte, della tecnologia e dello sport.La Giornata Mondiale del Rifugiato di quest’anno cade in un momento storico in cui il numero di persone in fuga è aumentato e in un contesto di profondi cambiamenti sociali. La pandemia da COVID-19 e le recenti manifestazioni contro il razzismo hanno messo in evidenza il bisogno di un mondo più inclusivo ed equo. L’UNHCR e i partner hanno intensificato gli sforzi volti a proteggere milioni di rifugiati, persone in fuga e apolidi.
UNHCR e Twitter hanno collaborato a contenuti creativi in più occasioni, tra cui l’emoji della Giornata Mondiale del Rifugiato 2019 e l’innovativa campagna #KnitForRefugees 2019 – mirante a sensibilizzare e raccogliere fondi con un approccio unico: creare le prime sciarpe in assoluto fatte a partire dai retweet. La campagna si è conclusa in occasione del primo Forum Globale sui Rifugiati ed è stata premiata con lo Shorty Award a marzo di quest’anno.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su sabato, 13 giugno 2020

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale sancito dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza altrove.Quest’anno la Giornata Mondiale del Rifugiato cade in un momento critico per l’umanità, segnato dalla pandemia da COVID-19 e dal protrarsi dei conflitti in tutto il mondo che aggravano l’attuale crisi umanitaria.In questo contesto l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, ha deciso di promuovere la campagna #WithRefugees, che vuole diffondere un messaggio di solidarietà ed inclusione, ricordando che tutti possiamo fare la differenza per rendere il mondo un posto più sicuro e solidale.Per la prima volta, quest’anno, il programma sarà realizzato completamente in digitale con molti appuntamenti sui principali social media. Ogni evento metterà al centro i rifugiati con le loro storie e il loro bagaglio ricco di talenti e esperienze; un bagaglio che mettono a disposizione delle comunità che li accolgono e dove anche loro fanno la differenza, non ultimo nella lotta contro il coronavirus. Il programma farà luce, inoltre, su quello che sta facendo l’UNHCR per assistere i rifugiati e le altre persone sotto mandato colpiti dalla pandemia.
Le iniziative partono il 18 giugno con la presentazione alla stampa in livestreaming del report statistico annuale Global Trends 2019, con la partecipazione della nuova Rappresentante dell’UNHCR per l’Italia, la Santa Sede e San Marino, Chiara Cardoletti, la Portavoce Carlotta Sami, Douaa Alkoka, rifugiata siriana rappresentante della Pro Loco Camini di Reggio Calabria, e Berthin Nzonza, Fondatore dell’Associazione Mosaico – Azioni per i Rifugiati di Torino. Sono state invitate anche le istituzioni. L’appuntamento è per le ore 10:30 sul canale YouTube di UNHCR Italia. E’ richiesto ai giornalisti di accreditarsi riempendo il modulo online.
Come ogni anno anche nel 2020 UNHCR Italia conta sui suoi testimonial e sostenitori di alto profilo per sostenere e amplificare la campagna attraverso interventi e attività sui loro canali social, tra cui l’Ambasciatore di Buona Volontà Alessandro Gassmann e i testimonial Lorena Bianchetti, Giuseppe Catozzella, Carolina Crescentini, Giorgia, Nicole Grimaudo, Lino Guanciale e Greta Scarano. Inoltre, il 19 giugno alle ore 14 Alessandro Gassmann parteciperà ad un Facebook Live durante il quale rifletterà sulla missione svolta con UNHCR in Giordania e Libano e sulla solidarietà globale.
Invece sempre il 18 giugno UNHCR sarà presente all’iniziativa organizzata da Mosaico – Azioni per i Rifugiati in collaborazione con l’European Council on Refugees and Exiles (ECRE) dal titolo Oltre il Covid-19. Alle ore 18, Senior Protection Officer Ana de Vega parlerà con Catherine Woolhard (ECRE), Lorenzo Trucco (ASGI) e Berthin Nzonza (Mosiaco) del tema Istituzioni e rifugiati per la protezione delle fasce piu’ fragili della popolazione. Quali azioni in atto? Quali prospettive future?, con la moderazione di Michele Manocchi dal Centre for Research on Migration and Ethnic Relations alla Western University di London, Ontario. L’incontro avrà luogo in diretta streaming sulle pagine social ufficiali di Mosiaco e sul sito.
Il 20 giugno, l’UNHCR si unirà all’Unione Italiana Sport per Tutti – UISP per discutere su Facebook del ruolo fondamentale che svolge lo sport nell’integrazione dei rifugiati. Ne parleranno dalle 11 alle 12:30 Chiara Cardoletti, Carlotta Sami e Alessandra Morelli, Rappresentante UNHCR in Niger, con il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora.
Infine, sempre il 20 giugno, UNHCR parteciperà al Facebook Live organizzato dall’Unione Nazionale Italiana Rifugiati e Esuli – UNIRE, la prima associazione nazionale di rifugiati in Italia, dal titolo Pandemia, e non solo. L’eterna emergenza in cui vivono i rifugiati. Francesca Bonelli, Vice Rappresentante per l’Italia, la Santa Sede e San Marino, illustrerà la situazione di chi sta fuggendo attraverso la Grecia e i Balcani, e il ruolo dell’UNHCR in Italia in questo momento di pandemia. Saranno presenti anche l’avvocato Caterina Bove di ASGI, Professoressa Donata Borgonovo Re, docente di Diritto delle Migrazioni presso la Facoltà di Giurisprudenza di Trento, Anna Carol Bernard, artista e cantante, Professor Carmelo Danisi, docente di Diritto internazionale presso l’Università di Bologna, Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale, e Bohanza Janet Revocatus, Presidente dell’Associazione Donne Africa Subsahariana e seconda Generazione. L’appuntamento è per le ore 11 sulla pagina Facebook di UNIRE.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato

Posted by fidest press agency su sabato, 21 settembre 2019

Roma martedì 24 settembre, ore 10 Sala «Laudato Si’» – Palazzo del Campidoglio (adiacente alla Protomoteca), la sindaca di Roma, Virginia Raggi, il direttore della Caritas diocesana, don Benoni Ambarus, e padre Giulio Albanese, missionario comboniano e giornalista, presenteranno il concorso “Un incontro, una storia”. L’iniziativa – promossa dalla Caritas con il patrocinio del Comune di Roma, di Roma Metropolitana, della Regione Lazio e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – è finalizzata alla raccolta delle storie di persone – italiane e straniere – che vivono un’esperienza di migrazione nella Capitale.L’obiettivo del progetto è quello di creare un’occasione d’incontro fra persone di differenti culture per ridurre la distanza e la diffidenza reciproca. Un concorso aperto a tutti, in diverse forme narrative, per aiutare i romani a conoscere le ragioni che spingono a migrare, spesso attraverso percorsi travagliati; a prendere coscienza delle condizioni socio-economiche di luoghi lontani; a scoprire “dall’interno” usanze e visioni di altre culture; a svelare le storie di persone con cui si condividono momenti di vita quotidiana.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato 2019

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 giugno 2019

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di oltre 70 milioni di rifugiati, richiedenti asilo e sfollati nel mondo che, costretti a fuggire da guerre e persecuzioni, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era la loro vita per cercare salvezza in un altro paese. E soprattutto invita a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche di chi è riuscito a ricostruire il proprio futuro, offrendo il proprio contributo alla società che lo ha accolto.Per perseguire questo obiettivo l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i Rifugiati, prosegue la campagna #WithRefugees, che vuole dare visibilità alle espressioni di solidarietà verso i rifugiati, raccogliendo e amplificando la voce di chi accoglie e rafforzando l’incontro tra le comunità locali e i rifugiati ed i richiedenti asilo.
Le storie dei rifugiati e delle rifugiate, le testimonianze di solidarietà di esponenti del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo, e l’elenco e le informazioni sulle principali iniziative in programma su tutto il territorio nazionale sono disponibili sul sito della campagna http://www.unhcr.it/withrefugees.Anche quest’anno l’UNHCR ha voluto organizzare il proprio programma di eventi e iniziative intorno a tre colonne portanti della cultura italiana: arte, musica e gastronomia. Inoltre, verranno organizzate le consuete giornate di “Porte Aperte” nei centri di accoglienza sul territorio e la presentazione in conferenza stampa del report annuale Global Trends 2018 con la partecipazione di rappresentanti delle comunità di rifugiati, delle istituzioni e della sociatà civile.“Un’integrazione efficace parte dalla conoscenza dell’altro e del contesto da cui proviene, nonché delle motivazioni che l’hanno spinto ad abbandonare la propria casa per cercare asilo in un altro Paese”, ha aggiunto Roland Schilling, Rappresentante regionale UNHCR a.i. per il Sud Europa. “Speriamo che questa giornata, con il suo ricco programma di iniziative su tutto il territorio nazionale, possa aiutare ad avvicinare i rifugiati ed i richiedenti asilo e le comunità ospitanti in una prospettiva di reciproco beneficio”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Anche Superman era un rifugiato

Posted by fidest press agency su domenica, 9 dicembre 2018

Torino Martedì 11 dicembre, ore 18 Circolo dei lettori, via Bogino 9 presentazione libro Anche Superman era un rifugiato (Il Battello a Vapore)Incontro con Igiaba Scego, curatrice del libro edito da Il Battello a Vapore, Abdullahi Ahmed, mediatore culturale, Carlo Greppi, scrittore e storico, e Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europ dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). Dietro agli sbarchi fatti di numeri, ci sono persone con un nome, una storia e un sogno e con un coraggio più profondo del mar Mediterraneo. I rifugiati esistono oggi grazie a una convenzione internazionale che li tutela e li assiste, ma esistevano anche ieri, e si chiamavano esuli, esiliati, perseguitati. Sono loro, con le loro biografie, i protagonisti di Anche Superman era un rifugiato (Il Battello a Vapore), raccolta di racconti firmati da autori e autrici italiane, curato da Igiaba Scego, scrittrice italosomala, collaboratrice di Internazionale. Con lei, Abdullahi Ahmed mediatore culturale e da sempre impegnato sui temi dell’integrazione e dell’accesso alla cittadinanza, Carlo Greppi, storico, e Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, scopriamo questo prezioso libro, utile ad approfondire un tema molto dibattuto, ma al di là della stupidità e dei falsi allarmismi.
La nostra storia è piena di rifugiati: lo fu Enea, che proprio in Italia trovò la tanto agognata patria, ma anche Dante, che non morì nella sua amata Firenze. Nel libro dodici autori e dodici illustratori hanno raccolto la sfida di UNHCR e hanno dato vita a dodici incredibili racconti che intrecciano le storie vere dei rifugiati di oggi con quelle dei rifugiati del passato. Vite parallele accomunate da un sogno, una passione, un talento e il coraggio di metterli al servizio degli altri. Pittori, musicisti, atleti, cantanti, poeti, registi, fotografi, scrittori (e supereroi), che ieri come oggi inseguono la semplice quanto folle idea di rendere il mondo più bello, perché diverso.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diritti del rifugiato ed ipocrisia del sistema

Posted by fidest press agency su domenica, 26 agosto 2018

La nave Diciotto ancorata al porto di Catania con il suo carico di immigrati ha fatto il giro del mondo e sono stati spesi fiumi di parole e di scritti sulla vicenda. Hanno tenuto banco in diversi quotidiani e periodici italiani riempiendo di immagini strappa lacrime le loro prime pagine. E’ intervenuta persino la magistratura paventando reati gravissimi attribuibili al Ministro dell’Interno che ha disposto il divieto di sbarco per profughi. Sono stati rispolverati vecchi cliché di gente disperata alla quale è negata ogni possibilità di un futuro meno travagliato. Pochi si sono chiesti cosa avrebbe potuto dare loro l’Italia con milioni di disoccupati, altri milioni di poveri se non per vivere anch’essi ai margini della società facile preda di sfruttatori e di condizioni di vita ai limiti della sopravvivenza. E per i più fortunati, si fa per dire, la possibilità di raccattare qualche obolo chiedendo l’elemosina all’uscita dei supermercati e dei bar. Sembra essere passato in second’ordine il cinismo dei paesi europei sull’accoglienza per scopi umanitari che hanno detto di no all’Italia nel concorrere alla ridistribuzione di questi sventurati e ancora meglio nell’avviare una seria politica di sostegno al dissesto politico, economico e sociale dei paesi africani e asiatici. Una certa Europa, non dimentichiamolo con il colonialismo, il post colonialismo e con la logica del “re travicello” hanno letteralmente distrutto i paesi di provenienza di questi profughi e il tutto per ricavarvi materie prime o per garantirsi l’esclusiva nello sfruttamento negli anni a venire. Ora che in qualche modo in termini di profughi è stato presentato il conto, se ne lavano le mani e voltano la testa dall’altra parte. Ma ciò che mi appare ancora più grave è che questa Europa comunitaria non ha significato, nello spirito dei loro padri fondatori, una unione per la crescita e il progresso nello spirito della solidarietà ma si è rivelata per quella che è: un’unione di interessi economici e faccendieri senza scrupoli che hanno fatto della politica un mercimonio. E questi stessi vogliono ora insegnare agli italiani lo spirito della solidarietà dimenticando che con la complicità di governi italiani compiacenti e remissivi il loro esclusivo intento è stato quello di voler trasformare il nostro paese nel più grande campo profughi d’Europa e destabilizzarne le istituzioni per condizionarle sempre di più. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato: Giornata di riflessione per la protezione dei rifugiati in tutto il mondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 giugno 2018

In onore della Giornata Mondiale del Rifugiato, “il sorriso del bambino” in collaborazione con l’Ambasciata del Canada in Grecia ha organizzato il Forum “Sostenere le Vite dei Rifugiati: dalla crisi alla integrazione”. L’evento è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Atene al Greek Film Archive.Nel suo discorso di apertura SE l’Ambasciatore del Canada in Grecia, il signor Keith Morrill, il benvenuto a tutti i partecipanti, mettendo in evidenza l’importanza di un’azione collettiva per la protezione dei rifugiati a livello globale.Mr. Ioannis Balafas, Vice Ministro per le Politiche Migratorie, Debbie Desrosiers, Consigliere Politico presso l’Ambasciata del Canada, il signor Costas Yannopoulos, Presidente del CdA di “Il Sorriso di un Bambino”, il signor Philippe Leclerc, rappresentante dell’UNHCR in Grecia, Daniel Esdras, inviato speciale del direttore Generale dell’OIM in Grecia, la signora Kirin Brown, primo Segretario presso l’Immigrazione, rifugiati e comunale decentramento sono stati contribuito in qualità di relatori per l’evento. La discussione è stata moderata dal giornalista Panos Haritos.L’evento è stato onorato dalla presenza di SE l’Ambasciatore del Pakistan, l’ambasciatore di Norvegia, l’Ambasciatore del Giappone, il Console Onorario della Nuova Zelanda, i rappresentanti di enti pubblici e le autorità, un rappresentante del Presidente del Parlamento greco, attori attivi nel campo, così come i rappresentanti delle organizzazioni e fondazioni nazionali internazionali.Il signor Costas Yannopoulos ha detto: “Oggi non è un giorno di festa, ma una giornata di riflessione. Come società, del settore pubblico e la società civile allo stesso modo, siamo chiamati a lavorare insieme per la protezione dei rifugiati. Non si tratta di statistiche, ma di persone. I rifugiati non solo hanno bisogno di vitto e alloggio, ma anche la cura sostanziale e servizi olistici”.Inoltre, il signor Yannopoulos ha sottolineato che “il sorriso del bambino” collabora su base di lunga data con i soggetti istituzionali con l’obiettivo di garantire la parità di trattamento per tutti i bambini, indipendentemente dalla etnia, religione o qualsiasi altro criterio. Durante l’evento, il signor Yannopoulos annunciato congiuntamente con il signor Leclerc la firma di un Memorandum of Understanding (MoU) tra le due organizzazioni, con obiettivo primario la valorizzazione della tutela dei bambini rifugiati e delle loro famiglie.Più in particolare, il memorandum d’intesa tra “il sorriso del bambino” e gli obiettivi dell’UNHCR a migliorare il coordinamento e l’impostazione a disposizione dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati l’intera rete nazionale dell’Organizzazione greca in termini di fornitura di servizi di assistenza medica, supporto psico-sociale e sensibilizzazione attività nelle comunità scolastiche.Inoltre, lo scopo di questa cooperazione strategica è quello di migliorare i servizi forniti attraverso l’infrastruttura ei meccanismi operati da “Il Sorriso di un Bambino”, compresi i childlines 1056, 116000, 1.161.111 di recente interconnesso con il Call Center di ONG SAWA in Palestina, il amber Alert Hellas, la rete nazionale di case e di un unico Centro Diurno in Grecia specializzati per bambini vittime di ogni forma di violenza.Inoltre, la cooperazione dei due attori mira a facilitare il processo di rinvii e di assicurare la mobilitazione immediata per quei bambini che hanno bisogno di assistenza e di sostegno.
Vale la pena ricordare che “il sorriso del bambino” è recentemente diventata la prima organizzazione strettamente nazionale in Grecia, partner ufficiale della Direzione Generale della Protezione Civile europea e azioni di aiuto umanitario (DG ECHO). In questo quadro, l’Organizzazione implementa il progetto “diretto e olistico medicina e intervento psicosociale per rifugiati e migranti bambini in pericolo in Grecia”, finanziato dalla DG ECHO.Durante l’evento i partecipanti hanno avuto l’opportunità di presentare le buone pratiche per l’integrazione dei rifugiati che provengono dalla lunga tradizione ed esperienza del Canada, nonché esempi promettenti di integrazione in Grecia. Particolare enfasi è stata messa al ruolo delle autorità e delle municipalità locali, le priorità del governo greco e le sfide per la protezione dei rifugiati e dei migranti a livello globale.“Il sorriso del Bambino” vorrebbe ringraziare di cuore la gestione BICI Event per la fornitura di servizi di interpretazione.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiesa Luterana: Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su martedì, 19 giugno 2018

Roma 20 giugno la Comunità Evangelica Luterana di Roma celebrerà la Giornata Mondiale del Rifugiato con un pranzo offerto ai circa 200 migranti ospitati a Roma dal presidio mobile BAOBAB Experience Onlus: gestito da volontari, dopo una serie di sgomberi, dal giugno 2017 tale presidio si è trasferito nell’attuale insediamento nei pressi della Stazione Tiburtina dove gli ospiti alloggiano purtroppo in condizioni di precarietà abitativa.Il pranzo – finanziato dalla Comunità Luterana di Roma e organizzato con il supporto della Diaconia della CELI – vuole essere un modo non solo simbolico per ricordare in modo concreto e solidale la Giornata Mondiale del Rifugiato che, per volontà dell’ONU, si celebra dal 2001, cioè dal 50° anniversario dell’approvazione della Convenzione sui profughi da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.L’iniziativa si inserisce nel più ampio sforzo della Chiesa Luterana e delle sue comunità a favore dei più bisognosi tra cui proprio migranti e rifugiati: un impegno diretto con la promozione di progetti specifici o indiretto con la partecipazione a iniziative esterne. Tali azioni vengono sostenute finanziariamente con i fondi 8xMille che i contribuenti italiani scelgono di assegnare alla CELI o con periodiche raccolte interne di fondi. “Durante l’ultimo Sinodo, i partecipanti hanno organizzato una colletta solidale che è stata destinata a sostenere proprio il presidio Baobab mediante l’acquisto di materiali di prima necessità concordati con i responsabili del centro: abbiamo effettuato l’ultima consegna venerdì 8 giugno, pochi giorni fa. E ora c’è già questa nuova e significativa iniziativa dei luterani di Roma che ha meritato l’immediato sostegno della Chiesa nel suo complesso – spiega Daniela Barbuscia, Responsabile della Diaconia della CELI – Sono attività che nascono tutte nel solco dell’impegno per l’accoglienza, il sostegno e l’accompagnamento dei cosiddetti dublinati, cioè dei migranti – titolari di protezione o richiedenti asilo – rimandati nel nostro Paese in osservanza del Regolamento di Dublino. Un impegno che deve essere rafforzato ancor di più nell’attuale momento sociale e politico in cui si rischia di criminalizzare chiunque sia diverso e venga da lontano, privandolo dei diritti fondamentali e attribuendogli il ruolo di capro espiatorio del malessere e delle ingiustizie della società contemporanea”.
La scelta della Comunità luterana di Roma e della CELI ha ricevuto il caloroso ringraziamento da parte di Andrea Costa, coordinatore di Baobab Experience, a nome degli ospiti e di tutti i membri dell’Associazione che, nel tempo, è stata capace di meritare la fiducia e il sostegno di organizzazioni quali Medici senza frontiere, Medici per i diritti umani e Caritas.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del rifugiato

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 giugno 2017

io ci sonoIl 20 giugno studenti delle scuole superiori e ospiti dei centri di accoglienza si incontreranno sui campi di calcio di Milano, Roma, Napoli, Catania e Messina per lanciare un messaggio condiviso di solidarietà e accoglienza. Per la prima volta quest’anno si giocherà anche a Milano, dove Microsoft ha di recente inaugurato una nuova sede nel centro della città che sta diventando centro di aggregazione non solo per istituzioni, scuole e realtà del terzo settore ma anche per tutti i cittadini che vedono nella tecnologia un’opportunità per accrescere le proprie competenze e ridurre il divario sociale nelle comunità di riferimento.L’iniziativa consolida la collaborazione tra Microsoft e Fondazione Mondo Digitale nell’ambito di un progetto condiviso per favorire l’inclusione sociale di immigrati e rifugiati nel paese ospitante attraverso attività di formazione. Tra il 2016 e il 2017, la partnership ha visto infatti l’avvio di due progetti – RefugIS e Co-Host attraverso i quali oltre 2.000 ospiti dei centri di accoglienza sono entrati nelle scuole e hanno partecipato ai programmi di alfabetizzazione digitale, linguistica e civica animati da studenti italiani. Nel ruolo di facilitatori digitali, culturali e sociali 1.300 studenti delle scuole superiori di cinque città: Roma, Napoli, Reggio Calabria, Palermo e Catania. L’animazione territoriale e l’organizzazione di eventi come #IociSono sono parte integrante della “formula della terza accoglienza”, che trasforma la scuola in un hub per la formazione, l’integrazione e la cittadinanza 4.0.
A scendere in campo il prossimo 20 giugno saranno oltre 200 ragazzi e ragazze, tra studenti e ospiti dei centri di accoglienza. A Roma e Milano un torneo speciale coinvolgerà anche i dipendenti Microsoft. Il primo fischio di inizio alle 9 a Messina presso l’IIS Verona Trento; seguiranno alle 17 Roma (Campo di calcio Santa Maria, via Matteo Boiardo 28) e alle 18 Catania (IIS L. Da Vinci) e Milano (Campo Playmore, via Moscova 26); chiude alle 19 Napoli (Campo Mario Lenci, via Brigata Bologna 85).
Tra i supporter dell’iniziativa: PlayMore, Comunità di Sant’Egidio, Centro Studi e Ricerche IDOS, Associazione Italiana Arbitri (AIA), Le Danze di Piazza Vittorio, Più Culture, Matemù, Shoot4Change, IIS L. Da Vinci di Roma, IIS Croce-Aleramo di Roma, IIS Verona Trento di Messina, IIS F.S. Nitti di Napoli, IIS G. Marconi di Catania, Centro sportivo Santa Maria di Roma, Florida Portuense, Centro sportivo “Il faro”. Media partner per la radio cronaca su Roma, Radio Sapienza. (foto. io ci sono)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Hotspot e CIE, divieto di ingresso nella Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su martedì, 19 luglio 2016

lasciateci entrareRoma venerdì 22 luglio, ore 11.00 presso la sede dell’FNSI, Corso Vittorio Emanuele II, conferenza stampa di LasciateCIEntrare. In concomitanza della Giornata Mondiale del Rifugiato, il 20 giugno scorso e nelle date immediatamente successive, come attivisti della Campagna LasciateCIEntrare abbiamo chiesto di poter entrare insieme a operatori dell’informazione, legali esponenti a vario titolo della società civile, in circa 60 centri dell’accoglienza e spesso del trattenimento di uomini e donne migranti giunti in Italia per sfuggire a guerre e repressioni. Avevamo preannunciato tale richiesta alle massime autorità istituzionali, inviato richiesta di ingresso alle locali prefetture, rispettando in pieno le norme non scritte che regolano e spesso limite tale diritto. Lo abbiamo fatto nello spirito che è alla base della nostra Campagna: informare e verificare gli standard del sistema di accoglienza, la corretta applicazione delle normative in corso, il rispetto dei diritti umani nei diversi centri. Siamo riusciti ad entrare soprattutto nei CAS e nei CARA, dove abbiamo riscontrato numerose problematicità. Ci è stato invece negato l’accesso in alcuni CIE come Roma e Caltanissetta e in tutti gli Hotspot. Ci interroghiamo sulle ragioni che precludono non solo a noi tale possibilità di verificare le condizioni di vita di chi di fatto è in condizione di trattenimento, restiamo perplessi di fronte alle numerose prefetture da cui neanche è giunta risposta alla nostra richiesta e consideriamo entrambi i fatti un vero vulnus democratico.La nostra mobilitazione, pacifica e tesa a continuare un lavoro che portiamo avanti ormai da 5 anni si è ritrovata, per l’ennesima volta di fronte ad ostacoli di cui ci sfuggono il senso e la ragione. Avvertiamo attorno a noi segnali inquietanti di vera e propria intimidazione rivolti a chi denuncia i limiti di un sistema di accoglienza prossimo al collasso e a chi si prodiga nell’aiutare chi fugge a poter esigere i propri diritti. Accanto a noi abbiamo trovato la FNSI, l’Ordine dei Giornalisti, l’Usigrai, associazioni come Art. 21 e la Carta di Roma, un numero enorme di realtà locali e nazionali. Crediamo che in un Paese dove atti di razzismo sono giunti alle estreme conseguenze, restituire una percezione reale e onesta delle condizioni concrete di chi giunge in Italia in cerca di un futuro, sia un nostro dovere civico che continueremo a perseguire. E nella conferenza stampa a cui vi invitiamo proveremo a diffondere il materiale raccolto, le testimonianze, i fatti che dovrebbero, in un paese democratico essere posti a conoscenza di ogni cittadino/a. (foto: lasciateci entrare)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2016

firenzeFirenze 20 giugno, organizzano una Tavola Rotonda a Firenze dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso Palazzo Strozzi Sacrati – Piazza Duomo, 10 (sala Pegaso). L’iniziativa è stata organizzata dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e la Regione Toscana in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato. L’iniziativa è parte della Campagna #WithRefugees, lanciata a livello globale dall’UNHCR per contrastare il clima di intolleranza e disinformazione che circonda questo tema e incoraggiare la solidarietà con i rifugiati, persone come noi che sono state costrette a fuggire.
Nella tavola rotonda verranno discussi, in particolare, gli strumenti e le politiche volti a favorire vie sicure d’accesso al territorio e quindi alla procedura d’asilo e percorsi d’integrazione per le persone rifugiate.Saluti e Apertura dei lavori
Enrico Rossi, Presidente, Regione Toscana
Stephane Jaquemet, Delegato UNHCR per il Sud Europa
Tavola rotonda: Vie sicure per l’accesso al territorio e percorsi d’integrazione per le persone rifugiate: politiche e strumenti
Introduce e modera: Eva Giovannini, Giornalista e inviata Rai Tre. Intervengono:
Domenico Manzione, Sottosegretario di Stato, Ministero dell’Interno
Luigi Maria Vignali, Direttore Centrale per le Politiche Migratorie, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Giuseppe Novelli, Vicepresidente, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI).
Maria Quinto, Responsabile del progetto dei corridoi umanitari, Comunità di Sant’Egidio.
Esperienze d’integrazione dal territorio:
“Rifugiati: una storia dietro ogni numero”: progetto educativo di Unicoop Firenze e UNHCR, gli studenti delle scuole toscane incontrano i rifugiati;
“Liberi Nantes”: Associazione Sportiva Dilettantistica, riconosciuta dall’UNHCR, che promuove e garantisce la libertà di accesso allo Sport a rifugiati e richiedenti asilo Conclusioni:
Carlotta Sami, Portavoce UNHCR per il Sud Europa
Nell’ambito della Tavola Rotonda saranno presentati i dati del rapporto annuale UNHCR Global Trends 2015.
Alle ore 17.30 le celebrazioni per la Giornata Mondiale del Rifugiato proseguono presso la Visarno Arena di Firenze con il Concerto #WithRefugees, ad ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

20 giugno 2011: Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 giugno 2011

Roma, L’Alto Commissario delle Nazioni Unite António Guterres, di ritorno dalla Tunisia, domenica 19 giugno si recherà a Lampedusa dove incontrerà i richiedenti asilo e le autorità locali. I giornalisti interessati alla visita sono pregati di contattare l’ufficio stampa dell’UNHCR.
20 giugno alle ore 10.45 Conferenza stampa presso l’Associazione della Stampa Estera, in via dell’Umiltà 83/C nel corso della quale presenterà il Global Trends Report 2010, rapporto statistico annuale dell’UNHCR.
Alle ore 15.45, alla presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, l’Alto Commissario Guterres parteciperà alla Conferenza commemorativa della Giornata Mondiale del Rifugiato 2011 e del Sessantesimo Anniversario della Convenzione di Ginevra sullo status dei Rifugiati che si svolgerà presso Palazzo Rospigliosi in via XXIV Maggio 43.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Isolati i clandestini sbarcati a Catania

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 ottobre 2010

“Sono stati rinchiusi presso il Palalitta, senza dare la possibilità a rappresentanti di associazioni umanitarie o ad autorità civili di istaurare un minimo contatto”. Così l’On. Scilipoti (IDV), in riferimento ai 128 immigrati clandestini, dirottati dalle unità navali italiane verso il porto di Catania. “Il comportamento delle Forze dell’Ordine andrebbe stigmatizzato – continua il deputato di Italia dei Valori – gli immigrati, pur se clandestini, sono esseri umani. Va inoltre verificata l’ammissibilità dello status di rifugiato e la richiesta di asilo politico”. “Domani stesso – conclude l’On. Scilipoti (IDV) – assieme al sen. Giambrone e al consigliere provinciale Porrovecchio, mi recherò al Palalitta per verificarne di persona le condizioni fisiche, morali e la loro situazione giuridica e umanitaria”. (Dott. Giuseppe Cuschera)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del rifugiato

Posted by fidest press agency su sabato, 19 giugno 2010

Quest’anno la Giornata Mondiale del Rifugiato ci costringe a confrontarci con una realtà particolarmente drammatica. Oggi la protezione dei rifugiati è fortemente minacciata a causa dei respingimenti, delle tendenze di esclusione e di negazione dei diritti. E come mai prima, ci troviamo di fronte alla necessità di ribadire con forza la differenza che deve caratterizzare la politica che regola l’immigrazione per motivi economici da quella che deve garantire i diritti delle vittime di persecuzioni e di guerre.  L’accesso alla protezione non è più garantito in Italia. La pratica dei respingimenti iniziata nel maggio 2009, ha portato lo scorso anno ad una diminuzione delle domande d’asilo del 43%. Ancora non abbiamo i dati per il 2010, ma siamo convinti che questa tendenza verrà, purtroppo, confermata. “Una tendenza che potrebbe corrispondere ad una buona notizia se fossero venute meno le cause per le quali i rifugiati scappano dai loro Paesi. Ma purtroppo l’Eritrea, la Somalia, l’Afghanistan continuano ad essere devastate dalle guerre e dalla violenza.” dichiara Christopher Hein direttore del CIR. “E del resto il fatto che i rifugiati continuino ad arrivare in Europa ce lo raccontano le cifre degli altri Paesi: la Francia ha avuto nello stesso periodo più di 42mila domande d’asilo con un aumento del 19%. La Danimarca ha avuto un aumento del 59% delle domande d’asilo, l’Ungheria del 50%, la Polonia del 47%, il Belgio del 40%. E dobbiamo sempre ricordare che senza l’accesso ad un territorio sicuro, alla protezione legale e sociale, non può esserci nessun rispetto del diritto d’asilo. Manca la base su cui tutto si fonda.” . Inoltre le condizioni di accoglienza che nel nostro Paese sono ancora gravemente insufficienti. Un sistema che non riesce, per carenza di risorse, a fornire a tutti i richiedenti asilo e rifugiati un’accoglienza materiale adeguata e con delle risorse che rendano possibili reali percorsi di integrazione. La conseguenza è sotto gli occhi di tutti: migliaia i rifugiati che vivono in condizioni di estrema marginalità sociale. Basti pensare ai ragazzi afgani della buca di Ostiense, ai rifugiati del Corno d’Africa che ormai da anni occupano stabili di Anagnina e Collatina, solo per citare alcuni fenomeni eclatanti della capitale.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giornata mondiale del rifugiato

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita nel 2000 dalle Nazioni Unite. In questi anni il numero delle persone che fuggono dalle proprie case per sottrarsi a guerre, persecuzioni e catastrofi ambientali è aumentato e non accenna a diminuire. INTERSOS è accanto a loro, durante la fuga, nei campi di accoglienza, nel ritorno a casa appena le condizioni lo permettono. “Circa 200 mila i rifugiati e gli sfollati interni che stiamo assistendo nel Ciad, altrettanti gli sfollati in Darfur. Stiamo accogliendo i congolesi che fuggono dalle violenze delle milizie LRA cercando rifugio nel Sud Sudan, dove in altre regioni collaboriamo alla ricostruzione insieme alle popolazioni ritornate a casa dopo anni di rifugio oltre frontiera” afferma Marcelo Garcia, coordinatore di INTERSOS per l’Africa “e dal 1992 siamo in Somalia dove da 20 anni continua una guerra civile che ha prodotto una prolungata crisi umanitaria definita da Ban Ki-mun la peggiore sul pianeta”. In Somalia si stima ci siano 1 milione e 550 mila sfollati interni, mentre oltre 580 mila somali hanno cercato rifugio nei paesi confinanti e un altro milione nei paesi occidentali e mediorientali. Il vicino Yemen ne ha accolti alcune centinaia di migliaia e INTERSOS sta intervenendo a fianco dei piu bisognosi e vulnerabili, sia a Sana’a che lungo la costa, dove sono giunti con i barconi attraversando il golfo di Aden. Quasi la meta della popolazione somala vive al di sotto della soglia di poverta estrema e un bambino su sette muore prima dei cinque anni. La crisi attuale è aggravata da condizioni di grave siccita e insicurezza alimentare, condizioni purtroppo diffuse in tutta la difficile area del Corno d’Africa. La Somalia è uno dei paesi prioritari per INTERSOS che dal 1992 interviene nell’assistenza ai profughi, negli ospedali e centri di salute, nella fornitura di acqua potabile, nell’educazione e addestramento professionale, nella distribuzione di bene di prima necessita nelle regioni centro meridionali ed ora in particolare a Jowhar e nel corridoio di Afgoye dove sono giunti circa cinquecentomila sfollati dalla capitale Mogadiscio.  La conseguenza piu grave è il numero crescente di ragazzi e bambini arruolati nelle fila delle milizie locali, utilizzati per il presidio del territorio. A Jowhar, anche per recuperare gli ex bambini soldato dando un’alternativa e una speranza di lavoro INTERSOS ha avviato una scuola professionale, con il sostegno dell’ente bilaterale ‘Ebitemp’, che forma i giovani attraverso corsi di computer, carpenteria edile, meccanica e elettrotecnica insieme a corsi di sartoria. Opportunità per molti ragazzi e ragazze, verso una vita migliore e di speranza, per non doversene andare dal proprio paese.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale emigrazioni

Posted by fidest press agency su sabato, 9 gennaio 2010

Roma 12 gennaio 2010 alle ore 12.00 presso la Sala Marconi di Radio Vaticana (piazza Pia 3) Sarà presentata in conferenza stampa la Giornata Mondiale delle Migrazioni che sarà celebrata il 17 gennaio 2010 sul tema “Il minore migrante rifugiato, una speranza per il futuro”. Quest’anno sarà la Campania ad ospitare le celebrazioni in Italia. Alla conferenza stampa interverranno: S.E. Mons. Bruno Schettino  Arcivescovo di Capua e Presidente CEMI-Migrantes Mons. Giancarlo Perego Direttore Generale FONDAZIONE Migrantes Modera Mons. Domenico Pompili Sottosegretario e Portavoce CEI

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

Roma 19 giugno, a alle ore 11,00 presso l’Hotel Donna Camilla Savelli, 27 L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), tiene una conferenza in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, ed alla quale parteciperanno esponenti delle istituzioni, del mondo della cultura e della società civile, rifugiati e richiedenti asilo.Il tema di quest’anno è: ‘Rifugiati, non solo numeri- real people, real needs’  Questa scelta vuole evidenziare come i rifugiati siano persone con necessità concrete, aspettative e progetti di vita. Non solo numeri quindi da utilizzare per statistiche e ricerche, ma individui e famiglie in fuga da guerre e persecuzioni con storie reali che cercano di ricominciare una nuova vita in dignità e sicurezza. Ricominciare vuol dire anche mettere a disposizione della società che li accoglie la propria esperienza, le competenze acquisite e la cultura di origine. Nel corso dell’evento organizzato dallUNHCR, si svolgerà anche la cerimonia di assegnazione della terza edizione del Premio ‘Per mare – al coraggio di chi salva vite in mare’, nato dalla collaborazione tra l’UNHCR ed il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera che viene assegnato ogni anno a chi, a discapito di interessi personali, ha prestato soccorso nel Mediterraneo a imbarcazioni in difficoltà o a persone coinvolte in naufragi, salvando vite umane e rischiando in prima persona. Il Premio, che conta su un contributo dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani ed è sponsorizzato da Banca Nuova, è composto da tre riconoscimenti in denaro assegnati dalla Giuria presieduta da Andrea Camilleri.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »