Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘rimborsabilità’

Lucentis, il TAR annulla la delibera della Regione Lombardia che limitava la rimborsabilità del farmaco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2020

A pochi giorni dalla sentenza del Tribunale di Roma che ha assolto Novartis dall’accusa di aggiotaggio, il gruppo farmaceutico ottiene un altro importante riconoscimento delle sue ragioni nell’ambito della lunga e controversa vicenda Lucentis/Avastin.
Il TAR della Lombardia ha infatti accolto il ricorso che Novartis aveva presentato contro la delibera con la quale la Regione Lombardia poneva forti limiti alla rimborsabilità di Lucentis.Con questa disposizione, del luglio 2019, la Regione Lombardia riduceva in modo molto sensibile il rimborso delle terapie anti-VGF per il trattamento dei pazienti affetti da degenerazione maculare, di fatto imponendo ai medici solo l’utilizzo off- label di Avastin®. Quest’ultimo prodotto veniva così a trovarsi, per evidenti ragioni di puro risparmio economico, in una condizione di vantaggio rispetto a tutti i farmaci approvati dall’autorità regolatoria europea (EMA) e italiana (AIFA) per la patologia in questione, tra i quali Lucentis, di Novartis, ed Eylea®, di Bayer.
Accogliendo il ricorso di Novartis il TAR ripristina le condizioni esistenti prima dell’entrata in vigore della delibera lombarda: ogni medico potrà dunque prescrivere la cura che giudica più appropriata per il singolo paziente, sulla base della propria valutazione professionale e delle caratteristiche del paziente stesso, senza essere vincolato da limitazioni di natura economica. Novartis precisa inoltre che, per quanto riguarda i costi di Lucentis, l’accordo raggiunto con l’autorità regolatoria permette al Servizio Sanitario Nazionale di avere a disposizione il farmaco a un prezzo equo e sostenibile, lontano dalle cifre che erano circolate sui media e analogo a quello dell’altro farmaco regolarmente approvato per la stessa indicazione terapeutica.La sentenza attuale del TAR rafforza ulteriormente l’evidenza che Novartis ha sempre agito nell’interesse dei pazienti, in particolare per quanto riguarda l’appropriatezza e la sicurezza dei trattamenti, requisiti che rappresentano, in oftalmologia come in ogni area terapeutica, una priorità assoluta per il Gruppo.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Il controllo della spesa farmaceutica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 febbraio 2010

Il Sole 24 ore ha riportato le prime indicazioni sulle misure che le Regioni avrebbero allo studio per fronteggiare lo splafonamento della spesa farmaceutica per l’anno 2010, che le stime (di questo si tratta) quantificherebbero in 600 milioni di euro per la farmaceutica territoriale e in 2,3 miliardi per la spesa ospedaliera. Tra le misure proposte vi sarebbe un meccanismo basato su aste per ammettere alla rimborsabilità solo i tre o quattro farmaci generici offerti al prezzo più basso, da dispensare poi nelle farmacie di comunità con il sistema della distribuzione per conto, nonché la fissazione di un tetto unico della spesa farmaceutica, pari al 15,7%, che comprenda spesa ospedaliera e territoriale.  “Ovviamente prendiamo atto della legittima preoccupazione delle Regioni, e attendiamo di esaminare nel dettaglio le proposte messe in campo, perché così come formulate finora risultano difficilmente comprensibili” commenta Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. “Anche se è il caso di ricordare che il raffronto con l’Europa non pone certamente l’Italia tra i paesi prodighi con il farmaco”. “Resta il fatto che è soprattutto la spesa farmaceutica ospedaliera a destare le maggiori preoccupazioni” prosegue Mandelli. “La spesa territoriale, a conti fatti, nel 2008 e nel 2009 era al di sotto del tetto programmato, mentre quella ospedaliera aveva abbondantemente superato il tetto assegnato già nel 2008, quando aveva toccato il 4,2% rispetto a una previsione del 2,4. Una spesa non soltanto superiore a quanto programmato, ma anche difficilmente tracciabile, con vaste aree di spreco”. Per Andrea Mandelli “il modo per ottenere un reale risparmio è riportare la distribuzione ausiliaria, attraverso ASL e Ospedali, al suo ruolo fisiologico, affidando invece alle farmacie convenzionate la distribuzione dei farmaci innovativi”. Da tempo, infatti, le farmacie garantiscono la trasparenza della spesa mediante un sistema collaudato di controllo mensile e, come mostrano i dati, un suo effettivo contenimento. “Il ritorno in farmacia dei farmaci innovativi” conclude Mandelli “potrebbe essere vantaggioso per diversi e importanti  motivi: controllo puntuale della spesa; diminuzione dello spreco; diminuzione dei costi sociali grazie alla capillarità della dispensazione; possibilità di sperimentare nuove modalità di remunerazione della farmacia, centrate sull’onorario professionale e non sul prezzo di vendita che, se si dimostrassero funzionali, potrebbero trovare un’applicazione generale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove regole per la moneta elettronica

Posted by fidest press agency su domenica, 26 aprile 2009

Il Parlamento ha adottato una direttiva che aggiorna le regole sull’emissione di moneta elettronica e sulla vigilanza prudenziale di tale attività per sviluppare nuovi servizi e aprire il mercato a nuovi operatori. Stabilisce quindi i requisiti relativi al capitale iniziale, ai fondi propri e agli obblighi di tutela, nonché le norme sull’emissione e sulla rimborsabilità della moneta elettronica, sull’importo massimo memorizzabile sui dispositivi elettronici, nonché sui reclami e sui ricorsi.  La direttiva fissa le condizioni per l’avvio, l’esercizio dell’attività di emissioni di moneta elettronica, nonché le norme in materia di vigilanza prudenziale. Stabilisce quindi i requisiti relativi al capitale iniziale, ai fondi propri, alle attività che è possibile svolgere parallelamente, agli obblighi di tutela e alle relazioni con i paesi terzi. Fissa inoltre norme sull’emissione e sulla rimborsabilità della moneta elettronica, nonché sulle procedure di reclamo e di ricorso extragiudiziale e sull’importo massimo memorizzabile ai fini della lotta al riciclaggio.
Con “moneta elettronica”, s’intende «qualsiasi valore monetario immagazzinato elettronicamente o magneticamente rappresentato da un credito nei confronti dell’emittente che sia emesso dietro ricevimento di fondi per effettuare operazioni di pagamento … e accettato da persone fisiche o giuridiche diverse dall’emittente». Si tratta, ad esempio, dei sistemi Geldkarte in Germania, Proton in Belgio, Moneo in Francia e Mondex nel Regno Unito. Questa definizione copre sia la moneta elettronica detenuta su un dispositivo di pagamento sia quella memorizzata a distanza su un server e gestita tramite un conto specifico. Resta abbastanza generale per «non ostacolare l’innovazione tecnologica» e per includere anche i prodotti che verranno sviluppati in futuro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »