Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘rimodulazione’

Costruiamo la “green destra”

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2010

“Parlare di tutela dell’ambiente non è più un sacrilegio, e non è più considerato eretico l’elettore di Destra sensibile all’ecologia. Fino all’inizio di questo decennio l’unica ‘Green Policy’ è stata quella del boicottaggio, dell’interdizione, del voler dire no a tutti i costi; oggi ci siamo avviati verso una rimodulazione positiva e propositiva del concetto di ‘ambientalismo’, finalmente non più appannaggio di movimenti estremisti ed oltranzisti. Il verde è il colore predominante nell’ovale che simboleggia FLI, un’assoluta novità per la Destra italiana. Non è più l’ideologia a dare l’imprinting al concetto di tutela dell’ambiente, ma è l’idea di sviluppo che FLI vuole proporre, coltivare ed incentivare per assicurare al nostro Paese una politica ambientale che garantisca un futuro degno di essere vissuto alle generazioni che ci succederanno. FLI ha tra i suoi obiettivi prioritari tracciare un percorso di sviluppo garantito e sicuro, che rifugga da qualsiasi logica massimalista o ideologica e che punti esclusivamente a tutelare la salute del nostro Paese”. Quanto si legge in un editoriale apparso sul sito http://www.areanazionale.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimodulazione fondi Ministero sviluppo economico

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 ottobre 2010

Sono circa 110 milioni di euro disponibili in un fondo unico per tutti i settori del piano incentivi Avviata anche la procedura di saldo dei contributi spettanti ai rivenditori. Le risorse residue del piano governativo di incentivi, varato in aprile per sostenere i consumi nei settori previsti, sono state rimesse in circolo liberando così circa 110 milioni di euro. Il Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, infatti, ha firmato il decreto con cui sono riassegnati i fondi ancora disponibili per il sostegno della domanda finalizzata ad obiettivi di efficienza energetica, eco compatibilità e di miglioramento della sicurezza sul lavoro. La rimodulazione è stata fatta sulla base delle informazioni sullo stato delle prenotazioni dei contributi per i 10 settori incentivati fornito da Poste Italiane Spa. Contestualmente è stata anche avviata la procedura di pagamento dei contributi spettanti ai rivenditori. Il Ministro Romani ha sottolineato che è la misura di sostegno ai consumi si è dimostrata un successo: ben quattro dei dieci settori economici interessati agli incentivi hanno esaurito le risorse originariamente loro destinate già a poche settimane dall’avvio del provvedimento. A tal fine, è stato deciso di effettuare un’unica variazione compensativa tra tutti i settori che consentirà di far confluire tutte le risorse ancora non prenotate in una disponibilità comune ai settori stessi. In un momento di difficile congiuntura economica, la misura governativa ha dato un forte sostegno ad importanti settori del nostro Made in Italy. In particolare, c’è stato il sostegno statale a favore di settori a forte presenza di imprese italiane, come la nautica, che ha permesso l’acquisto di 155 stampi industriali per scafi da diporto, per quasi 20 milioni di euro, e di oltre 1.300 motori fuoribordo. Come pure il sussidio alla produzione di macchine agricole e per il movimento terra che, seppur con numeri inferiori in termini di contributi erogati (quasi 4.300), hanno visto il veloce esaurirsi delle risorse loro destinate. Anche nel settore degli elettrodomestici ad alta efficienza energetica, gli incentivi hanno dato uno stimolo alla domanda: con il sostegno pubblico di oltre 35 milioni di euro sono state acquistate a condizioni agevolate, oltre 50 mila cucine a gas, quasi 90 mila forni elettrici, oltre 176 mila lavastoviglie, più di 105 mila piani di cottura. Cui si sono aggiunte oltre 78.200 cucine componibili, con uno specifico contributo statale di più di 54 milioni di euro. A questo proposito sono oltre 755.000 le pratiche già controllate nella loro correttezza formale, per un totale di oltre 128 milioni di euro di contributi di cui a breve verrà avviato il pagamento. Le restanti 172.000 richieste di incentivo fino ad oggi presentate risultano ancora da perfezionare e/o validare nella loro parte documentale, per un importo totale di 61 milioni di euro di contributi prenotati.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fondi Fas e rimodulazione risorse

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 agosto 2010

Non disperdere in mille rivoli le risorse ma concentrarle su interventi strategici che possano cambiare realmente il sud. Questo è l’obiettivo che il governo intende raggiungere con la riprogrammazione dei fondi Fas, per le aree sottoutilizzate. Partendo dai dati che ogni regione ha inserito direttamente nella banca dati del Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica (incardinata presso il ministero dello Sviluppo economico ma funzionalmente assegnata con delega al Ministro per i Rapporti con le regioni), l’indagine mostra un sistema – come ha spiegato il ministro Fitto nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi – che non ha mai funzionato in modo soddisfacente. Nella programmazione dei fondi Fas relativa al periodo 2000-2006 sono state impegnate – ha aggiunto il ministro – solo il 10% delle risorse e rimasti inutilizzati il 47% dei fondi assegnati. Sulla base di questi dati, il governo intende modificare sia le modalità di programmazione delle spese, sia le modalità di calcolo della spesa. Il Cipe – nella riunione del 30 luglio scorso – ha approvato con propria delibera la ricognizione effettuata dal Dipartimento dello sviluppo e presentata dal ministro Fitto. Nella disponibilità della riprogrammazione del governo – che sarà negoziata con le regioni – ci sono circa 15 miliardi di euro che potrebbero essere oggetto di riprogrammazione e verifica sui 19 a valere sui fondi Fas. “Un programma di interventi – ha concluso Fitto – che possa concertare l’uso delle risorse, renderle efficaci, e intervenire sulla modalità e tempistica dell’utilizzo. Dossier “Fondi Fas: dopo la verifica, rimodulazione delle risorse”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »