Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘rimpasto’

Rimpasto giunta a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2015

campidoglio“Se prima avevamo il sindaco marziano, ora abbiamo anche gli assessori marziani, il senatore no Tav che arriva dal Piemonte e confonderà la Linea C con il tunnel della Val di Susa e quello napoletano che si occuperà di scuola. Del resto Roma è una città internazionale… Un bel team cui si aggiunge Causi con il ruolo di commissario liquidatore, il principale artefice del debito stratosferico accumulato da Roma quando era assessore con Veltroni. Si tratta insomma di una giunta balneare che durerà giusto il tempo di rientrare dalle ferie. Siamo a uno stato di coma irreversibile. Visto che il chirurgo Ignazio Marino, è favorevole all’eutanasia, abbia pietà per se stesso e si stacchi la spina”. È quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimpasto giunta Roma non convince

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

«In merito al rinnovamento della Giunta presentata dal sindaco Alemanno, riteniamo che rispetto alle premesse di un azzeramento generalmente condiviso basato sulle verifiche dell’operato dei primi due anni e mezzo dei singoli assessori, sia mancata realmente l’accertamento e il controllo di questi stessi criteri”. È quanto dichiarano in una nota congiunta i consiglieri Pdl di Roma Capitale, Federico Mollicone e Andrea De Priamo.  «Paradossalmente – continuano Mollicone e De Priamo – lo scioglimento della Giunta ha prodotto un azzeramento del grande lavoro svolto da alcuni assessori che hanno lavorato con profitto e in maniera infaticabile nella prima giunta Alemanno».  «Ci chiediamo – sottolineano – che senso possa aver avuto raccogliere le schede degli obiettivi raggiunti dai singoli componenti di Giunta se poi nessuno, sindaco compreso, le abbia valutate e utilizzate per andare a costruire la nuova Giunta facendo prevalere logiche partitiche e di padronati».  «Riteniamo pertanto inspiegabile e speriamo momentanea, l’estromissione di Fabio De Lillo e Laura Marsilio che, come assessore, ha ottenuto risultati talmente evidenti che lo stesso sindaco Alemanno ne ha presentato persino alcuni questa mattina davanti a papa Benedetto XVI, come il quoziente familiare.  Al contrario,  in questa che doveva essere una giunta di alto livello, restano alcuni assessori che certo non hanno brillato per intraprendenza, operatività e dedizione. Per quanto riguarda la stabilità del quadro politico, riteniamo che questo rimpasto lo abbia reso sicuramente molto più instabile e incerto e che dia la stura a risentimenti e sofferenze di cui nessuno sentiva il bisogno», concludono i consiglieri capitolini del Pdl.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commento nuova giunta Alemanno

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 gennaio 2011

StefanoTersigni (Segretario Romano e Dirigente fiamma tricolore destra sociale) dichiara a proposito rimpasto Alemanno: “Il Sindaco Alemanno ha dichiarato che nelle nuove nomine assessorili imprimerà una svolta tesa a garantire maggior qualità, facendo fronte così alle sfide che deve e dovrà sostenere Roma Capitale. E’ proprio nel ricercare queste qualità che dovrebbe tendere la mano alla Fiamma Tricolore. La volontà del Sindaco di aprire alla Destra di Storace sarebbe cosa gradita se tenesse conto del fatto che la lista che ha concorso alle ultime comunali era : “La Destra – Fiamma Tricolore”(e di questo dovrebbe tener conto anche Storace che è stato eletto con i voti della Fiamma pure se non lo ha mai riconosciuto ufficialmente). Aggiungo che la Fiamma Tricolore ,a differenza dell’Udc,diede poi indicazioni di voto su Alemanno al ballottaggio. Considerando questi aspetti Alemanno, nel riformare la giunta, deve considerare la Fiamma Tricolore al pari della Destra di Storace e con una certa priorità morale rispetto all’Udc.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune Roma: rimpasto bluff

Posted by fidest press agency su martedì, 11 gennaio 2011

Dichiarazione di Mario Staderini, segretario di Radicali Italiani, e Riccardo Magi, segretario di RadicaliRoma Altro che successi, i due “importanti risultati” che il sindaco rivendica, ovvero l’approvazione del piano di rientro dal debito ereditato e Roma Capitale, sono due bluff. Non solo il risanamento non c’è stato, ma è stata negata ogni trasparenza ai documenti della gestione commissariale di cui i romani non sanno nulla. Per quanto riguarda Roma Capitale, l’unica cosa che è cambiata è la carta intestata degli uffici comunali. Tutto intorno, ingovernabilità, gestione scandalosa delle municipalizzate e assenza di un progetto. Purtroppo il rimpasto sarà un semplice riassesto nella distribuzione del potere e del sottopotere tra i partiti romani. Si troverà un nuovo equilibrio nelle spartizioni capitoline? Sicuramente sì, è troppo importante per questi signori realizzare “grandi eventi” come la Formula 1 e le Olimpiadi. Per il bene di tutti i romani ovviamente…

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Sicilia: aria di rimpasto?

Posted by fidest press agency su domenica, 11 luglio 2010

‘U Cumitatu Missinisi FNS nel merito delle indiscrezioni politico-giornalistiche legate ad un “rimpasto” dell’Esecutivo Lombardo, valuta quelli che ad oggi sono solo “rumors” comunque negativamente, dato che se queste indiscrezioni fossero confermate si tratterebbe, in buona sostanza, di una mera “rimodulazione” tutta interna alla logica vetusta della solita partitocrazia centralista. Sempre nelle more delle anticipazioni sembra che il “nuovo-vecchio” Esecutivo ponga come sua caratterizzazione l’abolizione delle province siciliane. Le stesse fonti di stampa che riportano le indiscrezioni lasciano intendere, apertis verbis, questa come una scelta tattica, tutta interna, allo scontro tra Lombardo e il cosiddetto PDL Lealista. I ben informati additano questa come una opzione, che se confermata e praticata, avrebbe come obiettivo, ripetiamo, il condizionale e d’obbligo, Giuseppe Castiglione, leader “lealista”(rispetto a Berlusconi) ed attuale Presidente della provincia di Catania e dell’Upi. Tutto ciò lascia presagire che anche nell’eventuale e ventilato “ Lombardo Quater” resterebbe centrale l’asse tra questo e Gianfranco Miccichè, leader del PDL Sicilia ( ci domandiamo: quale Sicilia?). Come elemento innovativo si preconizza poi, udite, udite… nientemeno che rientro dell’Udc nella maggioranza di Governo Regionale. Il tutto sembra con la benedizione, operosa ed operante, del PD, che appare più diviso sul come che non sul merito di questo “ritorno” dei casiniani. Ancora una volta la formula evocata è quella del romanesco “VOLEMOSE BENE” ricondotta ad un politicamente più corretto ‘un’alleanza con tutti quelli che ci stanno’. Noi come Indipendentisti Progressisti du Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” valutiamo, se realmente si realizzasse questo scenario, tutto ciò come l’ennesima comprova della autoreferenzialità di questa classe politica che mentre la Sicilia , i Siciliani si dibattono tra mille problemi primi tra tutti mancanza di lavoro, dismissioni industriali palesi o camuffate ( Keller, SicilFiat, Cantieri Navali ecc…) montante povertà, presenza della cancrena mafiosa trovano solo il modo di rimodulare gli equilibri bizantini tutti interni al loro rodato, quanto inefficiente, sistema di relazioni politiche. Quanto sembra debba ripetersi a breve con la riedizione del “ Lombardo Quater”è la prova che aveva visto bene la Segreteria Nazionale F.N.S. nello stigmatizzare qualunque forma di incontro e/o cointeressenza con questa classe politica seppure, in taluni suoi settori, nominalmente autodefinentesi autonomista. Gli Indipendentisti Messinesi che si riconoscono solo nelle posizioni politiche ed organizzative du F.N.S. ribadiscono la loro netta, chiara opposizione, democratica e pacifica, a questo modello e si collocano oggi, con tutto F.N.S., come unica eticamente e politicamente, credibile OPPOSIZIONE ai fautori del Quat(t)er Quat(t)er…

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: fine legislatura e rimpasto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

“Ho ascoltato con attenzione – dichiara il consigliere del PdCI, Prc e Socialismo2000 della regione Lazio, Maria Antonietta Grosso rivolgendosi al presidente Marrazzo dopo il suo intervento nell’aula consiliare – quanto da lei comunicato in riferimento all’ultimo ed ennesimo rimpasto e il programma di fine legislatura. La mia prima reazione è stata di sconforto prendendo atto che più che un rimpasto per ricompattare la coalizione che vinse le elezioni si è realizzata una vera e propria logica spartitoria tutta interna al partito di maggioranza e che ha escluso, tra l’altro, una componente della stessa e non ha reso possibile avere tra gli assessori una donna capace, esperta e di lunga esperienza quale è appunto Luisa Laurelli. Sconcerto – aggiunge Maria Antonietta Grosso – anche perché siamo ad un passo dalle prossime elezioni e probabilmente dei tanti buoni propositi da lei enunciati si potrà realizzare ben poco e ancora meno tutto ciò che  riguarda la condizione di vita e le aspettative dei nostri cittadini. Un rimpasto – aggiunge il consigliere – che disegna delle scelte precise, che se da un lato recuperano un assessore già defenestrato dall’altro escludono i comunisti, PdCI e Prc, che pure furono determinanti nelle precedenti elezioni e per realizzare parte, finché ci è stato possibile, di quel programma e di quell’impegno che prendemmo con i nostri elettori. E questo, presidente è un atto grave. Parlo non come consigliere ma come cittadino ed anche sul welfare prendo atto, dopo aver cambiato ben tre assessori alle politiche sociali, che mai il sociale è stato vissuto come priorità. Le ricordo presidente – conclude la Grosso – che il mandato per tornare ad essere governatore di questa regione non le verrà conferito da alchimie di coalizione, che tra l’altro vedono IDV dire no all’UDC e lo stesso dire di no a lei e molto altro ancora, ma dai cittadini e questi la giudicheranno per le cose pratiche realizzate e per le tante che ancora si devono fare”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimpaasto Regione Lazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

«Un  rimpasto giocato sugli appetiti famelici di nuovi e vecchi alleati  che, arrivando a pochi mesi dalle elezioni regionali, non lascerà ai nuovi assessori neanche il tempo di orientarsi nel “Palazzo Fantozzi”. Alla faccia della competenza e dell’efficienza!». E’ quanto dichiara Luigi Celori, consigliere del Pdl alla Regione Lazio, con  riferimento all’ultimo rimpasto di Giunta e al programma di fine legislatura. «Che farà il nuovo assessore ai Lavori Pubblici Maruccio – prosegue –  quando scoprirà che è stato già tutto speso fino al 2012 e che, quindi, il presunto sacrificio di Astorre in realtà è per l’ex assessore un’ulteriore gratifica? Che dire del “povero” assessore Parroncini che in tre mesi dovrebbe risolvere il problema dei rifiuti lasciato marcire per 5 anni, senza contare che dovrà mettere la faccia su nuovi aeroporti che tutti sanno non si realizzeranno mai. Vorrei sapere cosa ne pensano i consumatori del nuovo passaggio di deleghe alla Coppotelli, ex assessore alle Politiche Sociali. E le new entry ricordano tanto i “miracolati” di quel listino che si vorrebbe mantenere». «C’è più che mai bisogno di una regione diversa,  – conclude – a cominciare dalla metodologia di elezione di tutti i componenti del Consiglio. Chiediamo a Marrazzo il rispetto degli impegni presi prima della pausa estiva: risposte immediate al mondo del precariato e che si proceda subito con la legge elettorale».

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimpasto Regione Lazio: dichiarazione del PdCI

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2009

“La vocazione maggioritaria del PD e le scelte del Presidente della regione Lazio Marrazzo – dichiara il segretario del PdCI regionale Mario Michelangeli, successivamente al recente rimpasto avvenuto nel Lazio dopo l’elezione al Parlamento europeo d alcuni suoi assessori – con la lottizzazione delle poltrone in Giunta, alla quale si è opposta con fermezza e coraggio la componente PD che fa riferimento a Marino, rifiutando un assessorato destinato ad una valorosa ed esperta combattente come Luisa Laurelli, che anche in questa occasione ha dimostrato le sue qualità etiche e politiche, confermano la volontà di esclusione dei comunisti e l’impossibilità, a questo punto, di una pur labile, ricomposizione a sinistra.  Marrazzo e la  maggioranza del PD – prosegue Michelangeli – guardano al centro e all’UDC con buona pace dell’Italia dei Valori, che pure ha provato e sta provando a ricostruire un centrosinistra degno di questo nome, con un programma che parta prima di tutto dall’abolizione degli odiosi tickets sanitari e parli un’altra lingua rispetto ai poteri forti in tema di rifiuti, per la difesa e la tutela dell’ambiente, per una sanità pubblica, per il diritto alla casa e così via. Marrazzo ed il PD – conclude Michelangeli – senza porsi neppure il problema dell’emergenza democratica che il Paese sta vivendo, si stanno attrezzando per consegnare la regione al centrodestra, come del resto alcuni sondaggi stanno lì a dimostrare. I comunisti, e sarà la valutazione che faremo insieme a RC e Socialismo2000, a questo punto, non temono di andare da soli e costruire una coalizione alternativa con forze sociali e movimenti sostenuta da un programma chiaro e partecipato e corrispondente alle tante domande che la collettività già ci aveva posto e che sono state deluse”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marrazzo tra l’UDC e l’Italia dei Valori e la Sinistra

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 agosto 2009

Regionali Lazio. Dichiarazione di Mario Michelangeli, segretario del PdCI del Lazio a sostegno delle affermazioni del senatore Pedica dell’Italia dei Valori. Condividiamo con convinzione la dichiarazione dell’onorevole Pedica, segretario regionale dell’Italia dei Valori del Lazio, in riferimento alle molto opinabili scelte di fine legislatura di Marrazzo”. È quanto dichiara Mario Michelangeli, segretario del PdCI del Lazio che aggiunge: “di là della eventuale proposta di un mio ritorno in Giunta ritengo importante l’invito fatto da Pedica a Marrazzo di non nascondere la testa sottoterra come gli struzzi e di dire chiaramente se intende, per il futuro, avere rapporti con l’UDC e fare inciuci, come è già accaduto al Cotral o potrebbe accadere per il rimpasto, o con la sinistra e l’Italia dei Valori. Senza l’IDV e la sinistra la regione sarà consegnata alle destre. E’ fondamentale, inoltre, rimettere al centro del dibattito un programma di fine legislatura come conclusione di una esperienza e da portare avanti nella prossima che chiarisca cosa si intende fare sulle grandi questioni che abbiamo dinanzi e tra queste alcune priorità quali la sanità, il lavoro e il precariato, i rifiuti e l’ambiente”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rimpasto in Campidoglio

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 giugno 2009

Roma. “Questo ventilato cambio di strategia imposto da Alemanno alla sua giunta, unito alle presunte e poi smentite dimissioni dell’assessore Castiglione, denota un evidente scricchiolio della maggioranza, la cui tenuta viene messa alla prova. Altro elemento che testimonia una fase di difficoltà dell’amministrazione capitolina è la volontà del sindaco di evitare i doppi incarichi istituzionali tra ruoli svolti in Comune e cariche ricoperte altrove. Mi riferisco al noto caso di Alfredo Antoniozzi, assessore al Patrimonio e alla Casa  e allo stesso tempo neo-rieletto deputato europeo del Pdl, che ora sembrerebbe costretto a scegliere tra le due prestigiose funzioni. In nome della coerenza e della virtù politica sottolineo che Alemanno avrebbe dovuto prendere questa decisione molto tempo fa”. Lo ha dichiarato Roberto Soldà, vicepresidente del movimento Italia dei Diritti, commentando alcuni cambiamenti in corso d’opera nelle stanze del Campidoglio, per esplicito volere del primo cittadino. “Anche se la legge permette allo stesso esponente di ricoprire cariche cumulabili – incalza Soldà – mi chiedo come sia possibile gestirle entrambe con buoni risultati da una parte e dell’altra. Infatti, poi non dobbiamo stupirci se gli europarlamentari italiani occupano il ventisettesimo e ultimo posto nella classifica delle presenze dei deputati a Strasburgo”.Quanto al lavoro svolto dalla giunta Alemanno nel suo prima anno di amministrazione, l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro fa notare: “È vero che il Comune è stato spesso chiamato in causa per gestire le emergenze più stringenti, ma è altrettanto vero che finita l’emergenza si deve immediatamente passare alla fase operativa”.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »