Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘rinascita’

Rampelli: Un patto di rinascita per la capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 luglio 2018

Roma “Tutto è fermo, occorre fare in fretta. Molte famiglie ormai hanno rinunciato, spediscono i figli all’estero. Il sindaco ci prova, ma se il malato è terminale ci vuole il miglior chirurgo, non basta una mediocre farmacista. Io provocatoriamente chiederei un commissario per la manutenzione stradale, qui siamo all’ecatombe: il Campidoglio farà bancarotta per i risarcimenti. E poi i rifiuti che intasano i cassonetti, il verde che evoca giungle e savane, i trasporti da Terzo mondo, la droga ovunque: servono piani straordinari. E Zingaretti deve erogare le risorse, basta guerre sulla pelle dei cittadini. Il governo cessi il suo pregiudizio antiromano e partecipi a un grande piano per la Capitale. Per invertire il declino serve avere una visione strategica della città e imporre al governo di svolgere le sue funzioni, destinare le stesse risorse e poteri che Francia, Germania, Regno Unito conferiscono a Parigi, Berlino, Londra, iniziare dalle cose semplici prima che Roma divenga una grande kasbah. Roma è e deve restare occidente, cosmopolita e ospitale, ma con una sua identità forte, italiana e cristiana. Se fossi il sindaco radunerei tutte le forze politiche e sociali in un patto di rinascita” – così il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli in un’intervista pubblicata oggi sul Corriere della Sera in merito allo stato in cui versa la Capitale.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il teatro sociale: crescere, incontrare, rinascere

Posted by fidest press agency su sabato, 18 giugno 2016

Riccardo Brunettiteatro socialeIl teatro non è solo evasione e spettacolo. Può essere strumento di rinascita, di riabilitazione e veicolo di dialogo in vari contesti sociali: dalle carceri alle scuole ai centri socio-sanitari.
È anche un modo per crescere, cambiare, incontrare, ricostruire una vita. Soprattutto se non si rimane semplici spettatori, ma si recita, si gioca, si crea insieme agli altri con la guida di un trainer competente.
L’Università Europea di Roma propone un corso di perfezionamento in Teatro sociale – Training for trainers. Sarà un’occasione di formazione per conduttori, registi, trainer teatrali che vogliono approfondire la loro sensibilità e acquisire competenze specifiche per creare e condurre gruppi di teatro nelle carceri, nelle scuole, nei centri socio-sanitari e nei più diversi contesti sociali.
L’occasione è una Summer School, che si svolgerà dal 27 agosto al 5 settembre 2016 in una meravigliosa residenza estiva nel cuore della Puglia. Dieci giorni di full immersion di pratica e teoria con rinomati docenti, tra cui Michele Cavallo, Riccardo Brunetti, Roberto Sestilli, che proporranno esperienze di arte-terapia, drammaturgia collettiva, esercitazioni di conduzione, elaborazione di dinamiche di gruppo, tecniche del corpo-in-relazione, pedagogia delle emozioni.
Il corso si svilupperà poi in una serie di week-end intensivi a Torino, Roma e Foggia.
Il corso dà forma a una nuova figura professionale che da alcuni anni è sempre più operativa in Italia, nei diversi contesti sociali: conduttori esperti delle applicazioni del Teatro come strumento di riabilitazione, veicolo di dialogo e creatore di comunità. (foto: teatro sociale, Riccardo Brunetti)

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Italia della solidarietà e della gratuità come modello per la sua rinascita

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 ottobre 2015

Quirinale“Ci sono tempi di incertezza e di grandi egoismi, come quello in cui viviamo. Le onorificenze assegnate dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella indicano la direzione verso cui andare. L’Italia straordinaria che siamo e che vogliamo essere”, ha dichiarato dopo l’annuncio dei 18 italiani e delle biografie che hanno motivato questa mattina la nomina degli Ufficiali e dei Commendatori della Repubblica Italiana il presidente della Commissione Affari Sociali della Cameradei Deputati Mario Marazziti (Democrazia Solidale, PI-CD).”E’ l’Italia della solidarietà, della società civile, della gratuità. Quella dei centri anti-violenza sulle donne, creati da una suora come Michela Marcellini; quella degli immigrati disprezzati che si tuffano nel Tevere per salvare una donna che rischia di morire, senza pensare al suo rischio di essere espulso, come Sobwj Khalifa; quella della comandante della nave Libra Catia Pellegrino, prima donna comandante, che ha salvato vite umane nell’operazione Mare Nostrum ignorando chi diceva che la gente bisogna lasciarla morire in mare; quella di Alberto Sed, sopravvissuto di Auschwitz, che da una vita aiuta le giovani generazioni a maturare gli anticorpi verso l’antisemitismo; quella di Regina Egle Liotta che ha creato con suo marito il sistema privato di salvataggio dei barconi nel Mediterraneo, e a cui devono la vita oltre 4000 persone, quando l’Europa – non l’Italia – era ancora incerta; quella di Luciana Tredici Marazzi, che ha speso una vita a insegnare a quelli più in difficoltà, e nel tempo libero e quando è andata in pensione, da vent’anni, gratis, continua a insegnare ai disabili e agli immigrati, italiano e cultura italiana, perché da 90 anni, una vita intera, sa che solo con l’integrazione si sconfigge la povertà e la rabbia. Questa Italia c’è. E’ così diversa da quella che urla in Parlamento e nei talk show, e così diversa dalla predicazione dell’antipatia e dalla rassegnazione di cui sembra essersi ammalato il Paese.Un grazie al presidente Mattarella: un modo diretto per dare coraggio agli italiani e indicarci una direzione. Con il suo stile discreto e intelligente.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il 12 gennaio 2012 è mancato Giorgio Franceschini

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 gennaio 2012

Presidente della Sezione di Ferrara dell’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani. Giorgio Franceschini nato a Ferrara il 15 maggio 1921 è stato un dirigente della gioventù dell’Azione Cattolica. Ha prestato servizio militare nella seconda guerra mondiale con il grado di Sottotenente di Fanteria. Nel 1944 ha fondato il primo nucleo clandestino della Democrazia Cristiana ferrarese e la ha rappresentata nel Comitato di Liberazione Nazionale Clandestino della provincia di Ferrara. E’ stato Segretario provinciale della DC e Sindaco di Masi Torello. La presidenza nazionale ricorda con dolore e riconoscenza il contributo dato da Giorgio Franceschini alla vita civile e politica della nostra patria seguendo i principi che avevano animato la Resistenza e la rinascita del nostro paese. Rivolge le sue più sentite condoglianze alla famiglia ed al figlio On. Dario Franceschini.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettieri: De Magistris in politica per scudo immunità

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 maggio 2011

“I napoletani sanno che non si pu lasciare la città, in un momento storico fondamentale per la rinascita, nelle mani di un ex magistrato che ha fallito nel suo lavoro e che è entrato in politica per avere lo scudo dell’immunità che infatti sfrutta continuamente”. Lo ha detto il candidato del centrodestra alle elezioni comunali di Napoli Gianni Lettieri al giornale online Clandestinoweb.com.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migrazioni: la Sicilia il collo dell’imbuto

Posted by fidest press agency su domenica, 10 aprile 2011

Di Agostino Spataro. Col ritorno a Lampedusa di Silvio Berlusconi l’emergenza immigrati sparirà, come d’incanto. Seguendo la parola d’ordine della vigilia, tutti si son sbracciati per far trovare al premier l’isola ripulita degli immigrati e perfino delle orme del loro passaggio. E. dunque, via alla festa, alle parate, a nuove promesse di rinascita per l’isola pelagica dove il premier ha comprato la sua 29° villa che taluni vedono come specchietto per attirare quel bizzarro mondo che gli gira intorno. Tutto risolto, dunque? Parrebbe proprio di no. Visto che, stanotte, sulla piccola isola sono approdati altri barconi con un carico di oltre 600 disperati. Ma, davvero, si pensa d’affrontare con simili espedienti un dramma così grande e intricato come quello che, da anni, si sta svolgendo intorno e dentro Lampedusa? A me pare solo una trovata stravagante in contrasto con la dura realtà della posizione italiana, stretta fra una Francia “ostile” che chiude le frontiere, un’Europa scarsamente solidale e altre masse di disperati che premono per entrare. Perciò, la gente è preoccupata e vuol sapere quando durerà questo fenomeno, a dimensione addirittura intercontinentale, che quasi per intero transita attraverso le Pelagie e la Sicilia. Lo ha confermato alla Camera il ministro Maroni: nell’ultimo trimestre sono sbarcate in Italia (in verità in Sicilia) 25.867 persone delle quali circa 23.352 a Lampedusa e il resto su altre coste siciliane.   Una vera esplosione di arrivi a conclusione di un periplo penoso di gente disperata che alimenta fenomeni laceranti di sradicamento, di travaso di masse umane da un continente a un altro di cui la Sicilia rappresenta il collo dell’imbuto. Credo che questa immagine renda di più l’idea del ruolo attuale della Sicilia come principale, unica via di sbocco dei migranti clandestini che dal grande raccoglitore nordafricano premono per passare nel contenitore – Europa che li dovrebbe accogliere. Dai porti tunisini e libici partono immigrati provenienti da vari Paesi africani della costa nord-orientale: Tunisia, Somalia, Eritrea, Abissinia, Egitto e da quella atlantica (Nigeria, Camerun, Ghana, Senegal, Marocco, ecc) e asiatici (Sri Lanka, Cina, Iraq, Palestina, Filippine, Indonesia, ecc). La situazione potrebbe aggravarsi nei prossimi giorni a causa del conflitto in Costa d’Avorio dove, grazie all’interventismo di Sarkozy (ancora lui!), si potrebbero creare un milione di profughi i quali, certo, non andranno a cercare pace e lavoro nel confinante poverissimo Burkina Faso, ma, come gli altri, saranno indotti a seguire la via contorta verso il nord-Africa e quindi a tentare lo sbarco in Sicilia.   Prima i flussi andavano per rotte diverse, oggi convergono quasi tutti su Lampedusa. Perciò, sarebbe il caso che le autorità preposte cominciassero a indagarne le misteriose ragioni per offrire risposte rassicuranti alle tante domande della gente. Una prima: perché gli immigrati provenienti dai Paesi atlantici africani non intraprendono la via costiera, meno pericolosa, da dove potrebbero raggiungere agevolmente la Spagna o sbarcando sulle isole Canarie o attraversando lo stretto di Gibilterra (34 km di mare)? Invece, preferiscono sobbarcarsi diverse migliaia di km di arido deserto per giungere nella Libia del “feroce” Gheddafi e qui consegnarsi ai trafficanti di carne umana, ai quali pagano passaggi salatissimi, e sperare d’arrivare salvi a Lampedusa dopo circa 300 km di mare e/o oltre 400 km  sulla costa siciliana.  I barconi potrebbero approdare sulle isole di Malta (anche questa è Europa) che incontrano 100 km prima di quelle siciliane, ma non vi sbarcano quasi mai. L’ultima tragedia (si parla di almeno 150 vittime) è illuminante dell’assurdità di tali percorsi. Com’è noto, il barcone, era in acque territoriali maltesi (entro 18 km dalla costa) quando ha lanciato l’allarme captato dalle autorità maltesi. Queste, invece d’inviare i loro mezzi di soccorso, lo hanno smistato a quelle italiane che hanno spedito le motovedette da Lampedusa ossia da una distanza di 70 km dal luogo, perdendo tempo preziosissimo. Se i maltesi, invece di seguire questa contorta procedura, fossero intervenuti direttamente forse si sarebbe evitata la strage. Infine, un’altra stranezza: perché la gran parte d’immigrati provenienti dall’Africa orientale e dai vari Paesi asiatici vengono a sbarcare sulle coste siciliane e meridionali? Potrebbero approdare più agevolmente a Cipro, a Creta oppure sulla terraferma in Grecia e in Bulgaria? Anche questa è Europa. Se rischiano la vita per venire in Sicilia una ragione deve esserci o forse più d’una. Al governo la risposta e soprattutto la responsabilità di operare, con politiche nuove di cooperazione e di contenimento, per giungere a uno sforzo condiviso degli oneri e degli interventi sia sul piano nazionale sia europeo. Non si può continuare con la politica “dell’immigrato dove lo metto”. Un po’ di qua un po’ di là, mai nelle regioni del nord per non irritare il ministro leghista Bossi che li vuole “fora de bal”. Ma che razza di governo è questo? La Sicilia ha già  fatto, continua a fare il suo dovere di solidarietà  umana, ma non può, certo sopportare l’intero fardello, Sarebbe, oltretutto ingiusto e poco funzionale e si configurerebbe come un ripiego razzista inaccettabile. L’Italia e l’Europa darebbero, netta, l’impressione di volersi sbarazzare di un’emergenza così vasta e sconvolgente relegandola alla Sicilia e al Sud. (Agostino Spataro)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Popolari del Sud si orgnizzano

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2011

In una serie di riunioni nei giorni scorsi, i Popolari per il Sud, guidati in provincia da Nuccio Corigliano, hanno indicato unitariamente ai Dirigenti della CdD e  di Rinascita della Democrazia Cristiana, il Comitato Politico che coordinerà per Crotone e negli altri comuni in cui si vota,  la   prossima campagna elettorale e stabilerà i percorsi da attuare.
Comitato  Elettorale: Corigliano Carmine- Marafioti Saverio- Russo Giovanni- Russo Vincenzo-Alessio Paolo- Costa Vincenzo- Fragale Maria Francesca- Madeo Maria- Mancuso Luca – De Paola Giovanni – Ceraudo Domenico – Samà Antonio –  Federico Valente. – Raffaele Lucà – Valentino Zito – Nicodemo Carluccio –  Vincenzo Bruno –  Pietro Martino – Luigi Falzetta.
Pertanto,  I Popolari per il Sud insieme all’aggregazione gia costituita, hanno deciso di dare vita fin da subito ad una serie di incontri  per completare un programma amministrativo gia abbozzato, nella nuova sede operativa  di Crotone, ubicata  alla 2^ traversa di Via Mario Nicoletta, 37, aperta giornalmente dalle ore 18 alle venti, per portare un contributo reale, fatto di idee e di proposte realizzabili, che sicuramente saranno di grande utilità a ridare dignità a una realtà che subisce in silenzio le inefficienze e le grandi divisioni ormai  evidentissime della politica crotonese.
Nella città  di Crotone, se ci saranno le condizioni, fuori da quelle logiche spartitorie che hanno caratterizzato la politica in generale,  la nuova coalizione sta pensando ad individuare le persone giuste per presentare più liste con un proprio candidato a Sindaco, sicuramente di qualità e con la giusta esperienza e determinazione per portare avanti un cambiamento serio e per riportare al voto tutta quella platea di cittadini che da anni alimenta il partito degli astensionisti.
Per il prossimo 26 febbraio presso il “ Convivio di Hera” sulla strada per Capocolonna, si terrà un’assemblea per stabilire e presentare all’opinione pubblica i primi candidati  e le personalità che guideranno questo schieramento. Nuccio Corigliano ha evidenziato >>che  incontrerà, già dalla prossima settimana, tanti nostri  concittadini molto credibili ed affidabili da candidare alla cosa pubblica e che avranno come obiettivo primario la crescita e il miglioramento socio economico delle nostre cittadine, non pensando  solo a carriere politiche ad personam  ma prima di tutto al lavoro e alle difficoltà reali della maggior  parte delle famiglie che vivono  in uno stato di vero degrado. Nella sua dichiarazione conclusiva ha sottolineato che  già l’Assemlea del prossimo 26 febbraio sarà occasione per una discussione più ampia, pacata  ed approfondita per stabilire il percorso politico e di cui daremo tempestiva informazione ad un opinione pubblicà che  intendiamo coinvolgere   a 360° nella amministrazione delle nostre comunità, pronti anche a cedere postazioni di privilegio se dovessero servire ad essere più coinvolgenti e più determinanti per attuare il cambiamento di cui si  ha necessità.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinascita della Sicilia

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

Il Fronte Nazionale Siciliano –“Sicilia Indipendente” rende noto in un comunicato a firma del suo segretario nazionale Giuseppe Scianò: “Le recenti dichiarazioni di Lombardo hanno spiazzato coloro che avevano creduto che l’Autonomia Siciliana, “risuscitata” a tempo scaduto, potesse essere strumentalizzata in funzione anti-indipendentista e come sanatoria alla violazione del Pactum istituzionale del 1946, sul quale era nato il compromesso autonomistico. Ovviamente, gli strumentalizzatori dell’Autonomia non hanno ben compreso o fingevano di non aver compreso che i 64 anni trascorsi invano sono stati sufficienti a consolidare la violazione del Pactum. E a rimettere tutto (e tutti) in discussione. Non aggiungiamo, per il momento, altro. Da Lombardo, dal quale abbiamo ascoltato anche altre affermazioni egregie, – che hanno, comunque, un indiscutibile e indissolubile valore storico, giuridico e politico, – ci aspettiamo altri passi in avanti. Dal “No” al Ponte-Imbuto sullo Stretto di Messina, al “No” all’infame progetto di smembrare la Sicilia in Tre Regionicchie (peraltro, in funzione anti-siciliana); al “No” alla subordinazione della Sicilia all’Imperialismo commerciale, economico, finanziario ed …. etnico della Cina; alla moralizzazione della vita pubblica, della pubblica amministrazione e della politica politicata che in Sicilia adotta metodi, regole, logiche ed “etiche” che sono propri  della mafia; alla lotta contro la Mafia anche attraverso una legislazione “specifica” più adatta alla “Specificità” del fenomeno mafioso. Ci aspettiamo una Strategia “siciliana” per l’economia siciliana. E …. ci aspettiamo tante altre cose ancora!”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il cattolico in politica

Posted by fidest press agency su sabato, 2 ottobre 2010

Manuale per la ripresa Con una prefazione di S.E. card. Angelo Bagnasco Cantagalli 2010 236 pagine euro 14,50. Qual è il ruolo oggi del cattolico che si dedica alla politica? Dopo un periodo in cui esso è stato destinato a “resistere” inquadrato però in un partito, la Democrazia Cristiana, che rappresentava in modo inequivocabile la presenza dei cattolici in politica; dopo un periodo di attesa in cui il luogo di incontro dei cattolici impegnati in politica non esisteva più, oggi è l’epoca della ripresa. È sostenibile la teoria che sancisce la necessità della rinascita di un partito che rappresenti i cattolici impegnati politicamente? Oppure è necessario che essi aderiscano a formazioni politiche non cattoliche a seconda della sensibilità che li contraddistingue?  Per mons. Crepaldi oggi il “sogno” di una nuova generazione di politici cristiani che non temano di restituire un ruolo pubblico alla loro fede forse è possibile. Con un linguaggio preciso, efficace e a tratti coraggioso Crepaldi fornisce indicazioni chiare e univoche ai cattolici che desiderano intraprendere l’avventura politica o che già inseriti nelle strutture di partito trovano difficile conciliare la loro vita di fede con la vita pubblica. Un manuale strutturato per punti, che ricorda alla coscienza del politico i principi non negoziabili e traccia una scala di valori in cui rintracciare i necessari spazi del compromesso. Tutela della vita, protezione della famiglia e del lavoro, immigrazione, gestione responsabile dell’ambiente devono essere gli obiettivi primari nell’impegno politico del cattolico, da tenere sempre presente e perseguire con decisione.  Sono i temi su cui oggi si gioca il futuro della società e che meritano una riflessione attenta e un’azione efficace.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Cambogia, la rinascita della giustizia”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

35 anni al “compagno Duch”, così ha deciso il tribunale internazionale che opera in Cambogia, sotto l’egida dell’ONU, per giudicare i crimini contro l’umanità e le violazioni dei diritti umani commessi dal regime dei Khmer Rossi. Kaing Guek Eav, detto “Duch”, è l’uomo simbolo delle torture e delle uccisioni perpetrare dal regime che dal 17 aprile 1975 al 9 gennaio 1979 funestò la Cambogia. La decisione della corte rappresenta una svolta epocale, perché è la prima sentenza di condanna contro un esponente di primo piano dei Khmer Rossi, “Duch” era infatti il direttore del carcere Tuol Sleng S-21 nel quale persero la vita circa 15 mila persone.
Kek Galabru, figura di riferimento nella tutela dei diritti umani in Cambogia, ricorda bene le terribili conseguenze di quegli anni: “Il conflitto ha lasciato numerosi strascichi, come ad esempio l’enorme quantità di bambini orfani di entrambi i genitori.”
La Robert F. Kennedy Foundation of Europe (RFK Europe) è una Onlus indipendente, apolitica e senza scopo di lucro che nasce a Roma nel 2005, ispirata dal sogno di Robert f. Kennedy di realizzare un mondo più giusto ed equo. Attraverso il manuale educativo “Speak Truth to Power: Coraggio senza Confini”, l’esposizione delle emozionanti foto di Eddie Adams, e la messa in scena dello spettacolo teatrale “Coraggio senza confini – voci oltre il buio”, RFK Europe coinvolge ogni anno più di 200mila persone, giovani in particolare, nella riflessione sui principi dei diritti umani e sulle violazioni della dignità umana, raccontando le storie esemplari di 51 uomini e donne che nel mondo dedicano la loro vita alla difesa dei diritti umani.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Siae x demo

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2010

Avellino, Carcere Borbonico 4-5 giugno 2010 quarta edizione del Premio Siae x demo, la rassegna che mira a premiare la creatività dei migliori giovani artisti in campo musicale. Ideata e promossa dalla Società Italiana Autori ed Editori, che ha sposato in pieno la filosofia del programma di Radio 1 DEMO, ideata e condotta da Michael Pergolani e Renato Marengo e rivolta alla valorizzazione del talento giovanile, la manifestazione anche quest’anno avrà luogo ad Avellino per merito e tenace volontà del giornalista Salvatore Biazzo consigliere provinciale e del NeoVicePresidente della Regione Campania Avv. Giuseppe De Mita. Questa volta farà da cornice lo scenario suggestivo dell’antico Carcere Borbonico di Avellino, ora restaurato ed emblema della cittadina, della sua rinascita culturale e della sua voglia di vita. Venerdì 4 giugno otto semifinalisti, provenienti da ogni parte d’Italia si sfideranno per la finale: Mattanza (Reggio Calabria), Margherita Pirri (Peschiera Borromeo, MI), Angelica Lubian (Udine), Peppa Marriti Band (S. Sophia d’Epiro, CS), Matteo Ceci (Terni), Debora Petrina (Padova), Giacomo Sferlazzo (Lampedusa, AG) e Smooth B. (Avenza, MS). Special guest della serata sarà il maestro Paolo Belli. Sabato 5 giugno saranno quattro i talenti premiati in finale, mentre un riconoscimento speciale della SIAE – il PREMIO SIAE CAMPANIA – verrà conferito a Kiara Bianco di Gesualdo, in provincia di Avellino. Parteciperanno all’evento in qualità di ospiti Eugenio Finardi,  Niccolò Fabi e Francesca Schiavo.  Il Premio SIAE x DEMO sarà condotto da Michael Pergolani e Renato Marengo. Saranno presenti le autorità istituzionali della Provincia di Avellino, i dirigenti SIAE e Gianmaurizio Foderaro, responsabile della musica di RADIO 1 RAI  e curatore di DEMO. Al vincitore del premio è destinata una targa e un riconoscimento in denaro offerti dalla SIAE, oltre alla realizzazione di un CD singolo prodotto dalla One E Music. Durante la manifestazione verrà allestito un DEMOVillage a cura dei partners istituzionali e settoriali che da anni appoggiano la causa di DEMO: Radio 1 Rai, Siae, Afi, Audiocoop Piemonte, note legali,  one e music, rai trade e musicalnews. il demopoint di Radio 1 in particolare consentirà agli artisti che desiderano farsi conoscere in ambito musicale di lasciare i propri demo ed incontrare direttamente la redazione e gli autori del programma. Ad integrazione dell’evento Venerdì 4 alle ore 18, presso il Carcere Borbonico, si terrà il convegno diritto d’autore, curato dal Dott. Andrea Marco Ricci di Note Legali, iniziativa alla quale parteciperanno, insieme a tutti gli artisti presenti e ai conduttori di DEMO, il Dott. Filippo Gasparro (direttore eventi della SIAE), l’avv. Leopoldo Lombardi (presidente dell’AFI), Giancarlo Passarella (Musicalnews), Giulio Tedeschi (Audiocoop), Gianni Errera (One E Music), Salvatore Biazzo (consigliere provinciale) e l’avv. Giuseppe De Mita (NeoVicepresidente della Regione Campania con delega Turismo e Beni culturali).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’associazione genitori a Palermo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 maggio 2010

Insieme ai giovani “ambasciatori della legalità” provenienti da tutta Italia anche l’A.Ge., insieme alle altre associazioni genitori del FoNAGS (Forum nazionale Associazioni Genitori nella Scuola), ha fatto rotta, sulle Navi della Legalità, verso Palermo, giungendovi proprio il 23 maggio.   “Un’esperienza – è detto in un comunicato dell’A.G.E. – che abbiamo avuto l’onore di condividere con il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, straordinario compagno di viaggio, che abbiamo ascoltato attentamente in ogni dichiarazione. Una in particolare, ci sembra importante sottolineare e salvare da ogni rischio di dispersione, perché intimamente connessa alla nostra mission ed essenza associativa”.
Nel 18° anniversario della data in cui Giovanni Brusca (lo “scannacristiani”) mandò a morte Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani si è levata alta la voce del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano: “il ricordo dell’appassionato, eroico impegno di Giovanni Falcone nella difesa delle istituzioni e dei cittadini dalla sopraffazione criminale costituisce prezioso stimolo per la crescita della coscienza civica e della fiducia nello stato di diritto”.   “La fiducia nelle pubbliche funzioni – ha affermato – si coltiva nelle mura domestiche, è assorbita dai figli che la apprendono dagli atti dei genitori, prima che dal loro pensiero. Insostituibile è poi il ruolo della scuola, ma solo se sinergico con quella prima base che si fonda nel nucleo affettivo ed esperienziale primario. “Nessuno di noi è escluso dalla ricerca della verità – ha aggiunto – ma bisogna guardarsi dall’identificare lo Stato con personaggi indegni”. Quel “dovere” che bisogna conoscere e fare, poiché, lo diceva Falcone, “nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere” s’impara da giovani, se non da bimbi.  Delle persone convenute a Palermo, più di mille hanno preso parte al convegno organizzato nell’aula-bunker dell’Ucciardone per la commemorazione di “tutte le famiglie di quanti hanno sacrificato la loro vita – ha detto Davide Guarneri, Presidente nazionale dell’A.Ge., intervenuto in rappresentanza delle associazioni dei genitori – facendo al contempo risuonare l’appello alla vigilanza, all’impegno civico ed educativo: perché l’affermazione di sé ad ogni costo, la violenza, la prevaricazione sull’altro, l’indifferenza si annidano sempre nel cuore umano, e sono radice di ogni illegalità”.  Insieme al ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, i ministri dell’Interno e della Giustizia, Roberto Maroni e Angelino Alfano, il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso e il procuratore di Palermo, Francesco Messineo, c’erano gli studenti, affiancati da insegnanti, genitori, associazioni.   “Li abbiamo – è scritto in una nota dell’Age – particolarmente a cuore. Concordiamo con Maria Falcone cui è piaciuto affettuosamente definirli “seme di rinascita”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tribeca Film Festival

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2010

Il 21 Aprile – annuncia Usabound – “Shrek Forever After” – quarto e probabilmente ultimo della serie Shrek” – aprirà il Tribeca Film Festival, appuntamento annuale per cinema indipendente fondato nel 2002 da Jane Rosenthal e Robert De Niro per celebrare New York come centro di produzione cinematografica e per promuovere la rinascita della Lower Manhattan, la parte della città danneggiata fisicamente, economicamente e umanamente dagli attacchi dell’11 settembre del 2001. Al festival saranno proiettati 200 film, nuovi e vecchi, accompagnati da alcuni eventi speciali come le discussioni con registi e attori , la Family Festival Street Fair lungo Greenwich street e il Tribeca Drive-In nella World Financial Center Plaza ( tutte le sere dalle 8.15). I prezzi di ingresso vanno dagli 8 ai 25 dollari a seconda del tipo di avvenimento. Da quest’anno inoltre sara’ lanciato anche il Tribeca Film Festival Virtual che permettera’ di seguire tutte le proienzioni da casa tramite abbonamento on demand.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La dolce vita minuto per minuto”

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2010

Roma 16 marzo alle ore 18, a Roma nell’Hotel Excelsior di Via Veneto sarà presentato il volume “La dolce vita minuto per minuto”Tutta la verità su un fenomeno falsato di Victor Ciuffa edito da Ciuffa Editore con la presentazione di Ferruccio De Bortoli. Redatto in forma di cronaca e di reportage quotidiano attraverso la descrizione minuto per minuto, notte per notte, di una serie di avvenimenti cui l’Autore ha partecipato e personaggi che ha conosciuto, questo racconto ha l’intento di spiegare i profondi motivi della nascita di un fenomeno, di una mentalità, di un costume. Sono moltissimi gli episodi e soprattutto i nomi che esso contiene, destinati a suscitare nostalgie negli anziani e curiosità nei giovani, misti a riferimenti e a dati essenziali di carattere economico, politico, sociale e sindacale, che servono per inquadrare il fenomeno di un’epoca. Quell’epoca esercita tuttora ed eserciterà sempre una forte attrazione sul pubblico europeo, americano, mondiale. La dolce vita ha rappresentato per l’Italia degli anni 50-60 quello che prima la Bella Èpoque, poi gli Anni Ruggenti rappresentarono per l’Europa di fine ‘800 e inizio ‘900: un fenomeno essenzialmente di costume, che poteva fiorire solo in un certo contesto. Quello. Insieme all’Autore, interverranno alla presentazione, tra gli altri: Angelo Rizzoli, fondatore della Rizzoli Editore e produttore cinematografico Arrigo Levi, giornalista, conduttore televisivo, consigliere della Presidenza della Repubblica Luigi Frati, rettore dell’Università La Sapienza di Roma Maurizio De Tilla, presidente dell’O.U.A.(Organismo Unitario dell’Avvocatura) Fred Bongusto, artista Sarà inoltre presente Francesca Fellini. Luca Giurato modererà l’incontro.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uno sguardo sulla Sicilia delle donne

Posted by fidest press agency su sabato, 6 marzo 2010

Roma 8 marzo ore 16,00 Casa Internazionale delle Donne (Via della Lungara, 19) Presentazione del libro “Le Siciliane, quindici storie vere”, di Giacomo Pilati, Coppola editore. Sullo sfondo della Sicilia di ieri e di oggi la forza delle donne è protagonista dell’impegno e della battaglia quotidiana per la sopravvivenza. Dalla città alla campagna quindici donne raccontano la loro lotta contro le mafie, i pregiudizi maschili, l’organizzazione patriarcale, la difficoltà a far emergere il proprio talento nell’arte e nella cultura. Nel corso della presentazione Nicolò D’Alessandro leggerà brani tratti dal suo libro: “La guardatrice dell’acqua e altri racconti” (Coppola editore). In particolare “La guardatrice dell’acqua” è una delicata e appassionata storia d’amore di un poeta che si innamora di un’alga. Alla chitarra: Giana Guaiana, popolarissima voce siciliana e filo conduttore tra l’attualità de “Le Siciliane” e la poesia de “La Guardatrice d’acqua”, inframezzerà con la sua musica la lettura di brani scelti tratti dai due libri. Partecipano gli autori e l’editore. Presente Tiziana Bartolini direttora ?noidonne?. Modera Emanuela Irace. Contributo video (7 minuti) con: Sonia Alfano, Pina Maisano Grassi e altre protagoniste della rinascita siciliana.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

U.S.A.: chiude centrale a rischio

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 febbraio 2010

L’illusione di una rinascita del nucleare negli USA subisce una battuta d’arresto, proprio a una settimana dall’annuncio del Presidente Obama di stanziare 8,3 miliardi di dollari di denaro pubblico in garanzie sui prestiti per costruire la prima nuova centrale nucleare dopo trenta anni. «Il nucleare dimostra anche negli Stati Uniti di non essere sicuro e di non poter andare avanti se non attraverso l’aiuto pubblico e pesando sulle spalle dei contribuenti. Il nucleare continua a dimostrare di essere una fonte di energia rischiosa e una pericolosa perdita di tempo» spiega Andrea Lepore, responsabile campagna Nucleare per Greenpeace. Mentre si parla impropriamente di ‘rinascita nucleare’, la maggior parte dei Paesi con impianti nucleari attivi cerca di prolungarne la vita utile, anziché costruirne nuovi. Ma proprio ieri il Senato dello Stato del Vermont ha votato per chiudere nel 2012 l’impianto nucleare “Vermont Yankee”, di proprietà della Louisiana Entergy Corporation e di non rinnovare la licenza per il reattore oltre i 40 anni. Il Vermont è l’unico Stato in cui il legislatore ha la possibilità di votare per chiudere un impianto. «Anche negli USA, laddove i rappresentanti dei singoli stati hanno la facoltà di esprimere un voto, il nucleare è visto come una fonte rischiosa di energia» conclude Lepore. L’impianto del Vermont è stato afflitto da continui malfunzionamenti e incidenti e da fuoriuscite radioattive nelle acque sotterranee. Lunedì scorso, infatti, la Commissione per la regolamentazione nucleare ha riconosciuto l’ennesima fuga radioattiva dal reattore, risalente al 2005, e sta attualmente indagando sulle accuse da parte dei lavoratori relative a fughe radioattive da tubazioni sotterranee.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte e Fede: premiati gli artisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2009

Lodevole iniziativa di Papa Benedetto XVI (curata da Monsignor Ravasi) quella di voler radunare duecentosessanta artisti, e premiarli,  presso La Cappella Sistina a Roma per rinnovare l’universale patto di amicizia tra Arte e Fede; un’opportunità costruita all’ombra della Lettera di Giovanni Paolo II agli Artisti, prezioso documento volto ad ispirare creativi ed intellettuali di tutto il mondo. “..Troppo spesso, la bellezza che viene propagandata è illusoria e mendace, superficiale e abbagliante fino allo stordimento…” ammonisce l’attuale Pontefice. Un assunto che ripropone l’interrogativo di ciò che sia bello oppure no e di cosa sia in verità l’Arte e che rimanda, per la sua risoluzione, al senso del discernimento e della più profonda intuizione/percezione delle cose. L’arte, essenza espressiva/percettiva delle forme in natura, simboleggiata in sintesi (nell’opera), rievoca l’intero e circolare processo di vita-morte-rinascita, nelle sue relazioni e nella sua organicità complessiva… Un passo importante, quindi, per disseppellire il testimone dell’Arte universale che va ampliato e  approfondito e a cui necessariamente dovranno seguirne molti altri; è risaputo, infatti, quanto i cosiddetti artisti (e non solo loro), pressati da tempi e  mercati, si identifichino con basse e parziali deplorevoli mode o cronache, lasciandosi – sempre più spesso – sfuggire il nucleo significativo e di espressività del mondo. Fede e Arte quindi da intendersi (ben oltre l’orizzonte del solo Cristianesimo) come paritarie e reciproche sorelle (quasi fossero una cosa sola), incompatibili, ovviamente, con Poteri soggioganti e con qualsiasi tentativo di strumentalizzazione di parte; preziose gemelle, in conclusione, che indicherebbero un’unica Via di Bellezza, non c’è dubbio: sì ma ancora tutta  da percorrere…

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Codice di condotta

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Parma 10 novembre, a partire dalle ore 14, presso l’Aula Magna dell’Ateneo (via Università 12). incontro per conoscere ufficialmente l’Avv. Elena Bigotti, Consigliera di fiducia dell’Ateneo di Parma, che presenterà il “Codice di condotta per la tutela della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori, delle studentesse e degli studenti dell’Università degli Studi di Parma”, approvato nell’ultima seduta del Consiglio di Amministrazione, e il nuovo Sportello di ascolto, che entrerà in funzione nelle prossime settimane, presso cui si potranno segnalare episodi discriminatori e molesti relativi all’ambiente di lavoro o di studio, così come previsto dal nuovo Codice di condotta. Durante l’incontro, inoltre, è prevista una Tavola Rotonda in cui Fiammetta Mamoli, Presidente uscente del CPO di Parma, condividerà le esperienze, le conquiste e le sconfitte del Comitato nell’ultimo triennio con le colleghe dei Comitati del Politecnico e dell’Università di Torino, rispettivamente Paola Vigliani e Silvia Giorcelli  Come introduzione alla giornata, la compagnia di Danza Contemporanea “Compagnia Era Acquario” presenterà un estratto da “Pensiero… storia dicorpi violati e di rinascita”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eur-Marconi con immobili a “Roma tre”

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 settembre 2009

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Gianni Alemanno, su proposta dell’assessore al Patrimonio del Comune di Roma, Alfredo Antoniozzi, ha approvato la delibera per l’alienazione di immobili a favore dell’Università degli Studi Roma Tre.«Questo provvedimento – dichiara Antoniozzi – consentirà a Roma Tre di avviare il processo di recupero e riuso di aree ed edifici dismessi appartenenti alla storia della città. Un processo che rappresenta per la Capitale un passo importante che non solo permetterà a moltissimi studenti di avere nuove aule, un ambiente più competitivo dove poter studiare, ma che favorirà anche una importante riqualificazione del quadrante Eur-Marconi. L’intervento, infatti,   interessa anche gli immobili dell’ex Vasca Navale e dell’ex scuola Silvia D’Amico, ed è volto ad una vera e propria rinascita urbanistica, culturale e sociale della zona». «In questo modo – conclude  l’Assessore – gli immobili interessati dalla delibera saranno resi funzionali all’attività di una università statale che persegue interessi pubblici condivisi dal Comune di Roma. Attraverso questi interventi di consolidamento patrimoniale, le Istituzioni garantiranno il mantenimento ed il  miglioramento dell’offerta didattica e la sua estensione ad una fascia di utenti sempre maggiore, rendendo concreto e reale il diritto agli studi sancito dalla nostra Costituzione».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sguardi

Posted by fidest press agency su sabato, 11 luglio 2009

sguardi1Francavilla al Mare (Chieti) 31 luglio – 27 Settembre 2009 Piazza S. Domenico, 1 Museo Michetti a cura di Giovanni Gazzaneo . Omar Galliani ritorna al Museo Michetti di Francavilla al Mare con una grande personale. Dal 31 luglio, l’artista emiliano presenta cinquanta opere, molte delle quali inedite, come alcune grandi tavole, tra cui un “Ulivo” di due metri per due, corredato da una ventina di disegni preparatori. L’opera, grafite su pioppo, sarà donata agli aquilani come augurio di rinascita. Inediti anche i dodici disegni dedicati a “I Promessi Sposi” che Omar Galliani ha realizzato per illustrare l’Agenda Manzoniana 2010 edita dalla Fondazione Carichieti. La rassegna, curata da Giovanni Gazzaneo, è promossa dalla Fondazione Crocevia di Milano, organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Francavilla al Mare con la partecipazione della Provincia di Chieti, della Regione Abruzzo e della Fondazione Carichieti. La mostra si colloca in un momento particolarmente felice dell’attività dell’artista: nato nel 1954 a Montecchio (Reggio Emilia) Omar Galliani è tra i maestri del disegno internazionale. Negli ultimi anni è stato protagonista di una serie di personali nei più importanti musei di arte contemporanea cinesi da Shangai a Pechino (nella capitale, nel 2003, ha vinto tra l’altro il primo premio alla Prima Biennale internazionale). La Cina è tornata anche nella mostra del 2007 “Tra Oriente e Occidente” alla Fondazione Querini Stampalia, evento collaterale della 52ª Biennale di Venezia. E con la partecipazione quest’anno a “Detournement Venice” salgono a cinque le Biennali dell’artista. Nel 2008 una sua personale è stata allestita alla Galleria degli Uffizi, con l’acquisizione da parte del museo fiorentino del trittico “Notturno”.  Il catalogo, edito da Vallecchi, presenta un testo critico di Elena Pontiggia e poesie inedite di Alda Merini e Roberto Mussapi.Hanno scritto di lui Maurizio Calvesi, Flavio Caroli, Flaminio Gualdoni, Vittorio Sgarbi, Italo Tomassoni, Marisa Vescovo. (sguardi1)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »