Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘risarcimento danni’

Regione Lombardia: Respinta mozione richiesta danni a Formigoni

Posted by fidest press agency su sabato, 9 marzo 2019

Milano Il Consiglio regionale ha respinto la richiesta di trattazione urgente per la mozione a firma del Consigliere regionale del M5S Luigi Piccirillo che chiede che Regione Lombardia avanzi una richiesta autonoma di risarcimento danni in sede civile ex articolo 2043 all’ex Presidente della Lombardia Roberto Formigoni.
Luigi Piccirillo dichiara: “La nostra richiesta di urgenza è limpida quanto le responsabilità di Formigoni che è in carcere condannato in via definitiva per corruzione.
Rieccoci con la casta di centro destra e PD: per loro non c’è nessuna urgenza e volontà di chiedere danni in sede civile all’ex Presidente. È ovvio che hanno apprezzato il lavoro del Celeste ai danni dei lombardi e della sanità pubblica.
Che vergogna: questa regione è stata usata e calpestata da un politico e il suo ricordo tra queste quattro mura deve rimanere immacolato a tutti i costi. Ovviamente riproporremo la nostra richiesta: Formigoni ha trascinato la sanità lombarda nei tribunali, è un corrotto e deve risarcire i lombardi fino all’ultimo centesimo”. (Stefano Bolognini)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Guard-rail e risarcimento danni

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2011

Importante sentenza della terza sezione civile della Cassazione in materia di responsabilità dei custodi delle strade, quella pubblicata il 28 giugno 2011 e che Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” riporta all’attenzione. Secondo la Suprema Corte, infatti, i paletti del guard-rail che sporgevano sull’asfalto nel tratto gestito dall’Anas possono essere concausa di un incidente stradale nel quale il motociclista ha perso un braccio e quindi la colpa è anche del gestore della strada che in quanto tale è responsabile concorrente del sinistro e dovrà quindi risarcire il centauro anche se questi andava veloce. Per i giudici del Palazzaccio anche se il giovane motociclista ha tenuto una guida impropria rispetto alla situazione di pericolo che gli prospettava la strada da percorrere la dolorosa, e del tutto particolare, mutilazione che il giovane ha dovuto subire prova il contributo causale offerto dal gestore dell’infrastruttura. Con tutta probabilità se i guard-rail fosse stato collocato in maniera corretta il ragazzo non sarebbe un invalido e quindi si evidenzia che la condotta di guida imprudente del conducente della moto non cancella la violazione posta in essere dall’ente responsabile della strada, in questo caso l’Anas, che è comunque tenuto a garantire la sicurezza e risponde del danno ingiusto ex articolo 2043 Cc. che viene condannata anche al pagamento delle spese di lite.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meteo errato. I paesi più danneggiati

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 aprile 2009

Secondo lo studio di KRLS Network of Business Ethics redatto per conto di Contribuenti.it, i metereologi in Italia, Grecia e Spagna sbagliano tre volte su dieci. Le previsioni errate, fatte specialmente a ridosso delle vacanze Pasquali, hanno frenato in Italia l’arrivo dei turisti nelle strutture turistiche recettive, provocando una riduzione delle presenze dal 20% al 50%. Un danno agli operatori del settore ed all’economia del paese – sostiene Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – valutabile solo per le vacanze pasquali intorno ai 5 milioni di euro. Di tale danno dovranno rispondere gli istituti meteorologici che hanno diffuse previsioni errate specialmente in Campania, Toscana e Sicilia, dove anziché aprire l’ombrello, si apriva l’ombrellone sulla spiaggia. Per questo motivo l’associazione Contribuenti.it, in collaborazione con KRLS Network of Business Ethics, ha avviato lo studio di azione di risarcimento danni per un controvalore di 10 MLD di euro mettendo a disposizione di tutti gli operatori economici del settore i propri uffici legali, per intentare causa di risarcimento danni contro i responsabili, che si avvalgono, per effettuare previsioni, del solo satellite, senza conoscere il territorio, l’orografia, la disposizione delle valli ed il gioco dei venti che permettono a località come Capri di avere il sole 316 giorni l’anno anziché 215 come pronosticato dagli operatori. “Negli Stati Uniti chi sbaglia a pronosticare sole o pioggia incorre in pene severissime. Senza contare – fa notare Vittorio Carlomagno, Presidente di Contribuenti.it – che una situazione del genere potrebbe determinare il reato di diffusione di notizie false e tendenziose.” (fonte CONTRIBUENTI.IT)

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »