Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘rischiare’

Il nuovo crollo a Pompei

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 dicembre 2010

Un nuovo crollo a Pompei: questa volta a sbriciolarsi è un muro della Domus del Moralista, già parzialmente danneggiata lo scorso 6 novembre per il crollo della Schola Armatorum.
“E’ la prova dell’incompetenza con cui è stata affrontata la situazione in cui versa Pompei dal ministro Bondi e da questo Governo”, afferma Tsao Cevoli, presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi.” A Pompei” continua Cevoli “ la situazione è più che grave: è tutto il fronte settentrionale di via dell’Abbondanza a rischiare. Ci risultano distacchi parziali di affreschi anche da altri edifici”. Dopo il crollo del 6 novembre l’area della Domus dei Gladiatori è stata solamente recintata, nulla è stato messo in sicurezza in vista di restauri e la Commissione di super esperti voluta da Bondi per salvare Pompei non ha fatto niente di niente.” Il ministro che due anni fa ha commissariato la Soprintendenza  di Pompei  invocando una presunta emergenza che non c’era ”sostiene Cevoli ” dopo due anni di errori si rivela incapace di affrontare la vera emergenza che oggi c’è davvero”. Conclude Cevoli “E’ per questo che L’Associazione Nazionale Archeologi si è già  appellata al presidente Napolitano lo scorso 25 novembre , e proprio oggi ha presentato alla stampa la campagna “Abbracciamo la cultura”, voluta da una coalizione di associazioni di volontariato e di operatori del settore, per denunciare le mancanze nella salvaguardia del patrimonio culturale italiano.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rischiare lo sviluppo

Posted by fidest press agency su martedì, 13 luglio 2010

Milano 15 luglio 2010 ore 18.00 via Lombardini 22 avrà luogo la prima delle tre conversazioni previste all’interno di un percorso di analisi e riflessioni che quest’anno la società milanese di architettura ha dedicato al tema della “paura”.  Iniziato nell’aprile di quest’anno con la mostra Fantasmi Urbani dell’artista Roberto Cambi – in corso fino al 31 ottobre presso gli spazi di Via Lombardini 22 – il progetto di approfondimento di questo tema si è sviluppato in un ciclo di incontri con esponenti della cultura, dell’informazione e della progettazione, con l’obiettivo di proporre una visione nuova, consapevole e costruttiva delle idee e delle energie che attraversano e animano la città contemporanea.  Gli appuntamenti prendono avvio con il tema “Rischiare lo sviluppo”, al quale sono stati invitati a partecipare Severino Salvemini (Professore Ordinario di Organizzazione aziendale all’Università Bocconi di Milano) e Cesare Ferrero (Amministratore Delegato di INPARTNER Investitori & Partner Immobiliari SpA). Coordinate da Virginio Briatore (Filosofo del Design e studioso dei linguaggi contemporanei), le conversazioni proveranno a mettere in contatto il mondo delle idee e quello del fare, per arrivare a prefigurare nuovi scenari urbani, fertili di idee e nuovi stili di vita. Gli incontri, che poi riprenderanno nell’autunno  si rivolgono a professionisti, aziende e istituzioni.
Fantasmi Urbani, a cura di Lombardini22 – società di architettura e ingegneria con un organico di sessanta persone, dedicata ai mercati del terziario, del retail e dell’ospitalità e già promotrice di altri appuntamenti culturali, è un progetto site specific dell’artista Roberto Cambi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rischiare lo sviluppo

Posted by fidest press agency su martedì, 6 luglio 2010

Milano 15 luglio 2010 ore 18.00 a, via Lombardini 22 ingresso libero su prenotazione avrà luogo la prima delle tre conversazioni previste all’interno di un percorso di analisi e riflessioni che quest’anno la società milanese di architettura ha dedicato al tema della “paura”.  Iniziato nell’aprile di quest’anno con la mostra Fantasmi Urbani dell’artista Roberto Cambi – in corso fino al 31 ottobre presso gli spazi di Via Lombardini 22 – il progetto di approfondimento di questo tema si è sviluppato in un ciclo di incontri con esponenti della cultura, dell’informazione e della progettazione, con l’obiettivo di proporre una visione nuova, consapevole e costruttiva delle idee e delle energie che attraversano e animano la città contemporanea.  Gli appuntamenti prendono avvio con il tema “Rischiare lo sviluppo”, al quale sono stati invitati a partecipare Severino Salvemini (Professore Ordinario di Organizzazione aziendale all’Università Bocconi di Milano) e Cesare Ferrero (Amministratore Delegato di INPARTNER Investitori & Partner Immobiliari SpA). Coordinate da Virginio Briatore (Filosofo del Design e studioso dei linguaggi contemporanei), le conversazioni proveranno a mettere in contatto il mondo delle idee e quello del fare, per arrivare a prefigurare nuovi scenari urbani, fertili di idee e nuovi stili di vita. Gli incontri, che poi riprenderanno nell’autunno  si rivolgono a professionisti, aziende e istituzioni.
Fantasmi Urbani, a cura di Lombardini22 – società di architettura e ingegneria con un organico di sessanta persone, dedicata ai mercati del terziario, del retail e dell’ospitalità e già promotrice di altri appuntamenti culturali, è un progetto site specific dell’artista Roberto Cambi. La grande installazione, posta nella corte di via Lombardini 22, è composta da centocinquanta fantasmi in ceramica di quattro dimensioni diverse con caratteristiche espressive e morfologiche differenti. Ognuno di loro è un pezzo unico, realizzato artigianalmente dall’artista ed è munito di luce interna (a basso consumo) affinché possano essere visibili durante le ore notturne. “L’idea del fantasma appartiene all’immaginario collettivo da sempre, così come la paura di tutto ciò che concerne il mistero” – dice Roberto Cambi – “l’immateriale esercita un grande fascino e sollecitare l’immaginazione e provocare emozioni è l’obiettivo di questa operazione. Il fantasma rappresenta simbolicamente le paure dell’uomo, l’inesplorato, il soprannaturale, l’incertezza che oggi più che mai è presente nella nostra società”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »