Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘risse’

Risse Minori/Dj Aniceto:colpa della musica trap e della canna facile

Posted by fidest press agency su martedì, 19 gennaio 2021

Ogni giorno notizie di minorenni armati di mazze, bottiglie e catene per futili motivi organizzano risse in quasi tutta Italia, altri li hanno preceduti, molti altri li seguiranno, TEMO. I Giovani d’oggi litigano e si sgozzano per futili motivi. Ascoltano la musica trap e diventano piccoli criminali, Provano la purple drunk e ci restano secchi, si fanno le canne e perdono il contatto con la realtà.” – cosi commenta il Dj Aniceto, uno dei dj piu’ impegnati nel sociale, esperto di new generation e gia’ membro della Consulta per le politiche antidroga a palazzo Chigi,l’escalation della violenza nelle nuove generazioni.”Tanta solidarietà ai familiari di questi giovanissimi sconsiderati.” – ha affermato Aniceto, protagonista come testimonial dei sani valori in molti programmi tv, tra i quali quelli di Piero Chiambretti. “Ma che sta succedendo alla generazione 3.0? La cosa che mi colpisce è la spoporzione del danno. Ragazzini nemmeno 18enni armati di coltelli e pistole; non escono per divertirsi ma soprattutto per fare risse. adolescenti vestite da trentenni che bevono e si drogano come le sanguisughe e il giorno dopo non ricordano più niente. Se fossi genitore sarei veramente preoccupato. Questa é un epoca molto difficile per educare figli. I Giovani sono confusissimi. I divieti non non sono piu’ imposti dai genitori ma dallo Stato facendoli vivere in una moderna dittatura e poi, Il mondo digitale, complice la Dad ed il lockdown, si è impossessato della mente di troppi giovanissimi. Li ha resi senza personalità. Vivendo quasi tutta la giornata sui telefoni e computer, cercano conferme, cercano identità , cibandosi degli insegnamenti disdicevoli della musica trap, e nutrendosi di tutta la violenza che vomitano quotidianamente i social network ed è chiaro che molti di loro confondono la realtà col virtuale e cosi quando escono per strada combinano casini. Casini costruiti ad arte come un set cinematografico per renderli finalmente protagonisti di una vita che il Covid ha cancellato a molti di loro. Infatti molti di questi bulletti li trovi nei video autoprodotti e ‘musicali’ su youtube. Poi la forza del BRANCO, della droga,e dell’emulazione fanno il resto. Tuttavia non riesco a condannare questi giovani sfortunati. Sono i giovani creati dalla società dai poteri forti più confusa che mai, che gestiscono il nostro mondo; giovani che non sanno fare i ‘giovani’ perchè nessuno ha insegnato loro come essere ‘giovani’ ed e’ per questo che molti di loro si trasformano in ‘rifiuti’ della Societa’”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande fratello sempre più in basso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2011

“Credevamo che si fosse toccato il fondo, prima di vedere l’ultima puntata del Grande Fratello”. É quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), stigmatizzando la bestemmia pronunciata in prima serata da Nando Colelli, concorrente del programma eliminato qualche settimana fa e ieri presente nella diretta televisiva dagli studi di Cinecittà. “Ormai -prosegue l’avv. Dona- pur di fare ascolti, non si risparmiano risse e scazzottate all’ora di cena, con buona pace del regolamento e, soprattutto, di chi guarda da casa: il rispetto per il pubblico é ai minimi storici”. “Come se ciò non bastasse, ieri il programma ha introdotto una brillante novità: é stato lanciato un inedito televoto d’opinione, una specie di sondaggio, nuovo stratagemma escogitato per derubare i telespettatori da casa”. “Per quest’anno -incalza Dona- i telespettatori ne hanno dovute sopportare davvero troppe, mentre l’unico annuncio serio, quello dei rimborsi per i televoti annullati, é ancora avvolto nel mistero: alla nostra richiesta di chiarimenti, Mediaset ed Endemol non hanno ancora risposto”.  Dona conclude amaramente: “non ci resta che lanciare un televoto: secondo voi i rimborsi dove sono finiti?”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »