Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘roberto cota’

La giunta Cota è sfiduciata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2012

La conferma della condanna nei confronti di Michele Giovine, consigliere regionale per i Pensionati per Cota, segna un ulteriore passo in avanti nella crisi della maggioranza presieduta da Roberto Cota. La crisi della maggioranza regionale a questo punto non è più esclusivamente politica, ma anche formale. Una maggioranza sostenuta da una lista che ha prodotto documentazione fasulla non si può non considerare essa stessa fasulla. Nei giorni scorsi qualcuno aveva cercato di fare passare la linea del “così fan tutti”. Non è vero!Noi non accettiamo che l’illecito sia la consuetudine. In un momento di allontanamento della popolazione dalla politica dobbiamo dare un segnale forte. Questa maggioranza prenda atto della gravità dei fatti e faccia un passo indietro. (Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino-Lione: un patto con le amministrazioni locali?

Posted by fidest press agency su martedì, 21 giugno 2011

“Sulle grandi infrastrutture che possono rilanciare l’economia del nostro territorio – e mi riferisco alla Torino Lione, alla tangenziale est e al progetto di corso Marche – chiedo a Regione Piemonte e Confindustria di stipulare con noi un’intesa per far partire senza indugi ed ostacoli i cantieri”. Il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta intervenendo questa mattina all’Assemblea di Confindustria Piemonte si è rivolto al presidente della Regione Piemonte Roberto Cota spiegando anche ad Emma Marcegaglia che i progetti e gli studi di fattibilità a carico della Provincia di Torino sono pronti da tempo: “su Tangenziale est e corso Marche si tratta di aprire senza perdere tempo cantieri per diversi miliardi di euro, non finanziati con denaro pubblico, che offrono prospettive di lavoro importanti. E’ indispensabile – ha detto Saitta – stringere un vero patto fra tutti noi per dare priorità alle grandi infrastrutture e per ottenere dal Governo nazionale le garazie necessarie sulle compensazioni per il territorio attraversato dalla Torino Lione

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cota sorregge le targhe ministeriali di Bossi

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2011

Lega-Quirinale

Image via Wikipedia

Dopo aver sorretto il portacenere a Umberto Bossi, il Presidente Roberto Cota ci ha voluto stupire con una nuova performance dal prato di Pontida, dove ha sorretto la targa che assegna a Monza uno dei Ministeri per i quali la Lega ha invocato il trasferimento. Senza entrare nel merito della questione del decentramento dei dicasteri (che il PD non considera certo una priorità, ma meriterebbe sedi di dibattito un po’ più autorevoli dei raduni padani), vorremmo ancora una volta ricordare a Cota che la sua carica istituzionale è quella di Presidente del Piemonte, ruolo che viene ben prima dell’appartenenza leghista. Se proprio non poteva rinunciare a fare la spalla di Bossi, Cota avrebbe quantomeno dovuto sorreggere il cartello con il nome del Ministero da trasferire in Piemonte. Perché questa era una richiesta formulata dal Presidente Cota alla vigilia delle elezioni amministrative. Richiesta di cui si è persa ogni traccia. Nonostante le fabbriche dei nostri territori soffrano la crisi, la sanità sia attraversata dagli scandali e le grandi opere come Tav e Terzo valico restino al palo, Cota non riesce proprio ad essere piemontese prima che padano né a fare propri i valori e i doveri che dovrebbero contraddistinguere la sua carica istituzionale. (Aldo Reschigna Presidente Gruppo Consiliare Regionale PD)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricorso contro il governatore Cota

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

L’esponente della Lega Roberto Cota rischia la presidenza alla guida del Piemonte. A mettere in discussione la dirigenza dell’ex segretario del Carroccio e il responsabile del Tar piemontese Franco Bianchi, che stanotte ha accolto il ricorso di due liste di centrodestra (“Consumatori” e “Al Centro con Scaderebech”) , determinando che si prosegua entro trenta giorni al riconteggio di 15.000 schede elettorali.“Non metto in discussione il presidente Cota ma è importante dare trasparenza dal punto di vista della legalità ai cittadini onesti, che hanno votato, – commenta Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti – poiché il nostro paese si fonda su principi improntati alla legittimità costituzionale e al rispetto delle regole”. Il Tar della Regione piemontese ha agito con l’intento di capire se gli elettori votando le liste “Al Centro con Scaderebech” e “Consumatori”, hanno esternato anche la preferenza a Cota, eletto alle scorse regionali con 9.372 voti. Sentenza mal digerita dal neo presidente, che ricorrerà al Consiglio di Stato. “Un atto dovuto quello del Tar – conclude Soldà – che ha avuto dei validi motivi per accogliere il ricorso”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Borghi Autentici d’Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 27 giugno 2010

Differenziazione dei tagli per salvaguardare i Comuni virtuosi, servizio di formazione informatica, piccoli poliambulatori di base vicini al territorio e promozione turistica: queste sono alcune proposte dell’Onorevole Roberto Cota, Presidente della Regione Piemonte, per salvaguardare le piccole comunità. L’Associazione che attualmente conta 140 Comuni distribuiti in tutta Italia, ha l’obiettivo di creare una rete di condivisione per promuovere le strutture urbane, i servizi verso i cittadini, i contesti sociali, ambientali e culturali di borghi e località unici per storia e tradizione e che consapevoli delle proprie potenzialità, promuovono e si adoperano per realizzare uno sviluppo turistico, economico e sociale sostenibile incentrato sulla valorizzazione dell’identità della comunità locale.  Il dibattito pubblico si è tenuto in occasione della festa nazionale BAI (Borghi Autentici d’Italia) e ha visto la partecipazione degli Onorevoli Roberto Cota e Giovanna Melandri, il Presidente dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia Stefano Lucchini, il responsabile piccoli comuni Anci Mauro Guerra e alcuni sindaci delle comunità dell’Associazione. Che ne sarà di Levice? E’ stata la domanda da cui si è sviluppato il confronto tra i relatori, unanimi nel voler cercare risposte per un piano di sviluppo che garantisca un futuro alle piccole comunità, riconoscendone un ruolo sociale. «Tre anni fa l’Associazione contava 42 membri, ora siamo in 140 distribuiti in 16 Regioni, è necessario incontrarsi per cercare risposte e servizi che possano valorizzare questo importante spaccato italiano: i borghi» ha dichiarato il presidente BAI Stefano Lucchini. «Una identità nazionale costruita con attenzione e amore verso le comunità locali è la vera e “autentica” prospettiva di sviluppo del nostro Paese» ha sottolineato l’On.le Giovanna Melandri seguita poi dall’intervento dell’On.le Roberto Cota che ha voluto evidenziare quanto queste località non siano un “peso italiano”, ma una vera e propria risorsa. «Una burocrazia più snella, una formazione informatica per gestire meglio i servizi, creare piccoli poliambulatori di base per garantire un’assistenza sanitaria sul territorio e una forte promozione turistica possono essere risposte concrete per iniziare un lavoro di rilancio dei piccoli Comuni» ha poi concluso Roberto Cota.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »