Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘roberto soldà’

Ministro Galan impugna Piano Casa Regione Lazio

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 ottobre 2011

abitazioni hdr

Image by paride de carlo via Flickr

Terremoto nella maggioranza a causa del Piano Casa per il Lazio presentato dalla giunta regionale di Renata Polverini. Il progetto è stato, infatti, impugnato presso la Corte Costituzionale dai ministri Giancarlo Galan (Beni Culturali) e Stefania Prestigiacomo (Ambiente) con il benestare del Consiglio dei ministri. Eclatante la presentazione delle dimissioni in blocco dei dieci assessori Pdl della giunta Polverini. La governatrice non ha accettato tali dimissioni e si è rivolta direttamente al Premier. Roberto Soldà, vice presidente dell’Italia dei Diritti, ha così commentato la vicenda: “E’ un piano, questo, che è riuscito a dividere il centro-destra e gli elettori sono spettatori di tutto ciò. La giunta regionale aveva presentato con orgoglio il Piano Casa per il Lazio, ma è risultato non idoneo in quanto dannoso sia per l’ambiente sia per i cittadini. In esso non si tiene conto del territorio e si rischia di costruire strade, edifici e strutture che potrebbero andar giù, come è successo in Liguria e in Toscana, al verificarsi di eventi ambientali, come piogge molto forti, che causano smottamenti nel terreno. Il dissesto idrogeologico del territorio – continua l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – è paragonabile all’attuale situazione in cui versa questa maggioranza. In ogni caso, rimaniamo in attesa della pronuncia, in merito, della Corte Costituzionale.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: rincari tariffe e tagli di spesa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 giugno 2011

Nel bilancio di previsione per il 2011 del Comune di Roma è prevista una manovra che porterà una serie di rincari delle tariffe per i cittadini e numerosi tagli di spesa. Se giovedì 30 giugno il bilancio sarà votato, i romani pagheranno del 12% in più la tariffa sui rifiuti. Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia Dei Valori, ha tenuto ha sottolineare l’inottemperanza delle scelte dell’amministrazione comunale circa le necessità dei cittadini capitolini: “Bombardano i romani con un aumento della tassa sui rifiuti quando molto spesso gran parte dei municipi si trova a fronteggiare situazioni degradanti”. Tra gli altri provvedimenti previsti, un aumento dei costi dei loculi cimiteriali e biglietti d’ingresso ai musei più cari per i non residenti. “Nemmeno i morti lasciano in pace – continua l’esponente del partito presieduto da Antonio Di Pietro -. La città di Roma è in mano ad un amministrazione che mira solamente a fare cassa, facendo da esattore, o meglio da Kapò verso i cittadini, giacché trascura le loro vere esigenze. Penso al grave problema degli asili nido o all’emergenza abitativa. Non si va incontro alle reali necessità delle famiglie – conclude Soldà -, dando precedenza alla quadratura contabile dei conti. Si deve certamente curare il bilancio comunale, ma attraverso scelte politiche adeguate”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma mancano i soldi per sviluppo periferie

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2011

Alcune decine di attivisti di Action hanno occupato ieri mattina l’assessorato ai lavori pubblici di via Petroselli. Protestano contro la mancata certificazione da parte dell’amministrazione capitolina dello stanziamento regionale di circa 50 milioni di euro destinati alla riqualificazione di strutture, quasi tutte dislocate in periferia. Netta la posizione di Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia Dei Valori: “Sposiamo la linea di Action, in ragione della legittima richiesta avanzata. L’amministrazione comunale ha adottato la politica dei tagli seguendo la linea di governo, ma la spesa pubblica deve essere contratta in maniera cosciente e ragionata”. I 50 milioni rivendicati dai cittadini sono destinati alla realizzazione di servizi pubblici ed attività sociali, tra cui asili nido, centri culturali, centri sportivi, impianti fotovoltaici; tutti in quartieri periferici.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alemanno crolla nei sondaggi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 marzo 2011

Il sondaggio di “Fullresearch” rivela un pericoloso crollo di gradimento per il sindaco della Capitale. La classifica, redatta in base alla soddisfazione espressa dai residenti verso i loro primi cittadini, vede scivolare Gianni Alemanno dal terzo al diciannovesimo posto in soli sei mesi. Sui dati è duro il commento di Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori: “Oltre l’insoddisfazione che  si registra quotidianamente tra la gente, bisogna ricordare che i romani, durante le tornate elettorali, europee e regionali, che hanno interessato la città dal 2008 al 2010, avevano già decretato il tonfo di questa Amministrazione, la caduta del sindaco Alemanno e della sua Giunta. Anche i sondaggi adesso – prosegue l’esponente del partito presieduto da Antonio Di Pietro – , e non sono questi i primi dati in questa direzione, determinano una discesa sempre più rovinosa, i voti dati al Sindaco sono sempre più bassi, e tutto questo significa che non sono solo i residenti a pensarla come noi, visti i dati oggettivi del riconoscimento che fa la società rispetto all’operato dell’Amministrazione”. Non sono tardate le reazioni da parte degli schieramenti politici, il Popolo delle Libertà, ovvero il partito dello stesso Alemanno, non appare tuttavia compatto di fronte ai risultati delle rilevazioni.  Alcuni tra i suoi esponenti, come l’onorevole Marco Marsilio, ritengono necessaria una riflessione seria e un cambiamento di rotta, altri come il capogruppo Pdl di Roma Capitale, Luca Gramazio, difendono senza dubbi l’operato del Primo Cittadino.  “Lo stesso Pdl – dichiara Soldà – ha difficoltà tangibili a salvaguardare il Sindaco che è,  in concreto, indifendibile, per tutto quello che quotidianamente accade a Roma, a causa  delle promesse dichiarate e non mantenute e perché il poco realizzato è stato fatto pure male. Alemanno – conclude con fermezza l’esponente dell’Italia dei Valori – deve preparare le valigie ed è necessario che lo faccia in fretta perché rimanendo alla guida della città creerebbe ulteriori danni ai romani che non se lo meritano”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forte aumento rapine a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 marzo 2011

Tempi difficili per la tranquillità dei romani. Cinque rapine a farmacie, tabaccherie e singoli cittadini, tutto nell’arco di un’unica serata.  Sono stati catturati inoltre i ladri appartenenti alla “banda delle griffe”, così chiamata in quanto specializzata in furti delle boutique fashion del centro storico. Il bottino ammonta a quasi un milione di euro. Tra i componenti della banda anche un recidivo, già arrestato in passato. Roberto Soldà, segretario romano dell’Italia dei Valori, commenta la situazione di emergenza che si impone per la salvaguardia dei cittadini. “Questi ultimi due anni e mezzo sono stati segnati da stupri, rapine e varie violenze all’ordine del giorno. L’amministrazione del sindaco Alemanno ha fatto della sicurezza il fulcro del proprio programma politico. Ritengo però che una politica con vari risvolti pubblicitari non garantisca la tranquillità dei cittadini che, presi da mille problemi quali disoccupazione, sanità, scuola e vari, vivono pure l’ansia della scarsità di sicurezza”. “Aumentare la vigilanza, soprattutto nelle ore notturne. Le istituzioni, anche le sovracomunali come la polizia e i carabinieri, dovrebbero battagliare al fine di far aumentare i presidi per non far chiudere i commissariati. E’ strettamente necessario che le strutture delle forze dell’ordine – aggiunge l’esponente del partito di Antonio Di Pietro – vengano aumentati e che siano presenti a 360 gradi durante tutta la giornata. Roma è una città multietnica, aperta a tutti, e il centro storico è sempre affollato e frequentato alle 3 del mattino come alle 3 del pomeriggio. Però le forze dell’ordine non possono garantire la loro presenza e professionalità perché hanno un’esiguità di risorse economiche e di strumenti e non riescono a fronteggiare la malavita della città”.Esonerare i centenari dalle tasseL’Associazione Contribuenti Italiani chiede al Governo di liberare subito i centenari dalla sudditanza delle tasse. A tal fine l’Associazione chiede un decreto legge per esonerare, al compimento del centesimo anno di età, i cittadini dal pagamento delle imposte.I centenari in Italia, secondo una indagine dell’Associazione Contribuenti Italiani, che sarà pubblicata sul magazine Contribuenti.it, sono circa 8600, di cui l’85% donne e 15% uomini. La maggior parte di loro, ogni anno, riceve un accertamento per non aver dimenticato di presentare la dichiarazione dei redditi, o peggio ancora, per aver indicato un codice fiscale errato. “La proposta nasce da una duplice considerazione” – afferma Vittorio Carlomagno, presidente dell’ Associazione Contribuenti Italiani – “La prima è che chi ha inventato il codice fiscale o credeva nella reincarnazione o prevedeva c he i cittadini italiani potessero vivere solo 99 anni. Successivamente il sistema non li riconosce più e attribuisce il codice fiscale a un nuovo nato. Decretando di fatto la morte fiscale del centenario. La seconda – continua Carlomagno – è che Contribuenti.it ritiene giusto che lo Stato italiano non continui più a torturare il cittadino dopo i 100 anni. Sarebbe bello che il Presidente della Repubblica Napolitano potesse consegnare al neocentenario il titolo onorario di Senatore dei Contribuenti d’Italia liberandolo, al contempo, dalla sudditanza delle tasse”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Thorne su libertà di stampa italiana

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 dicembre 2010

“Da questo scoop di WikiLeaks si evince che anche la diplomazia americana era preoccupata dell’atteggiamento del governo italiano che mirava e mira ad oscurare la democrazia e la libertà d’informazione”. Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, appare per nulla sorpreso del commento, divulgato da WikiLeaks, dell’ambasciatore Usa a Roma David Thorne relativamente al decreto Romani. Secondo il delegato statunitense, la norma, che il governo italiano voleva approvare tra la fine del 2009 e gli inizi del 2010, avrebbe dato la possibilità all’Agcom di bloccare qualsiasi contenuto in rete di siti stranieri e avrebbe favorito Mediaset nei confronti dei suoi competitor, Sky in primis. “Ciò che si contesta a Berlusconi è il suo modo di governare – ribadisce Soldà -, volto a favorire se stesso e a bloccare le libertà fondamentali dei cittadini: quella di partecipazione attiva nella politica e la libertà di manifestazione del pensiero, come lo stesso tentativo del decreto Romani conferma”. Nel cablogramma del 3 febbraio 2010 Thorne sosteneva che la norma avrebbe potuto rappresentare un precedente per Paesi come la Cina, che l’avrebbero copiata ed utilizzata per giustificare i propri attacchi contro la libertà di espressione. L’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro conclude il suo intervento dichiarando: “Sebbene quel decreto non sia stato poi attuato, resta il tentativo losco del governo volto, ancora una volta, a manovrare l’informazione nazionale”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arcore: protesta forze ordine

Posted by fidest press agency su sabato, 11 dicembre 2010

“Se già diversi mesi fa, a causa di questo governo, eravamo alla frutta, ormai si sta sparecchiando la tavola”. Questo è stato il primo commento di Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, alla manifestazione svoltasi ieri, ad Arcore, ad opera delle ventidue sigle sindacali che rappresentano gli agenti della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco e della Guardia Forestale.  Le forze dell’ordine lamentano i tagli introdotti da questo governo dal 2008 ad oggi, con particolare riguardo al tetto fissato per gli straordinari e le indennità operative. “Quando in un Paese arrivano a protestare congiuntamente le forze dell’ordine, gli uomini che quotidianamente sono al servizio dello stato e dei cittadini rischiando la loro vita per pochi spiccioli, è un segnale molto grave – ha aggiunto Soldà -. A maggior ragione se arrivano a farlo sotto casa del premier.”  Secondo il vicepresidente del movimento guidato da Antonello De Pierro il messaggio è chiaro: “gli agenti di polizia, i vigili del fuoco e gli agenti della forestale vedono in Silvio Berlusconi il principale responsabile dei tagli ai fondi che avrebbero dovuto ricevere”. “Credo sia la prima volta, o comunque un’eccezione, quella di andare a protestare sotto casa del Presidente del Consiglio anziché dinanzi ai palazzi delle Istituzioni, ritengo sarebbe un bene se tutti coloro che manifestano andassero nei pressi delle abitazioni private di chi ritengono responsabile di politiche sbagliate. Forse, così, – ha concluso Roberto Soldà – gli amministratori, da quelli locali a quello dello Stato, si sforzerebbero di essere più attenti ai bisogni dei cittadini”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sigilli all’arco della Zisa a Palermo

Posted by fidest press agency su sabato, 27 novembre 2010

Palermo. L’altro Ieri mattina a l’arco della Zisa è stato sottoposto a vincolo dai Beni Culturali perché ad alto rischio di crollo. Sono intervenuti gli agenti del Nucleo di tutela del patrimonio artistico della polizia municipale, dopo che sempre per rischio di cedimenti è stata sequestrata anche la chiesa della Gancia. Il vicepresidente dell’Italia dei Diritti Roberto Soldà interviene sulla questione: “le bellezze storiche e culturali lasciate in eredità dai nostri predecessori costituiscono dei patrimoni da tutelare, anche quando purtroppo le risorse dello Stato sono poche o insufficienti. Vanno portati avanti in maniera continua e non discontinua, gli interventi adeguati ordinari e in egual modo quelli straordinari nel caso in cui la situazione lo necessiti”.  La condizione del complesso monumentale è alquanto disastrata poiché i conci di tufo che compongono l’arcata si sono quasi del tutto staccati dalla costruzione compromettendo così la stabilità dell’arco. Il numero due del movimento guidato da Antonello de Pierro prosegue sulla scia dell’avvenimento commentando: “fatti come questo che accadevano ieri a Pompei, ed oggi si ripetono a Palermo, mostrano lo stato di estremo disagio in cui versa lo Stato italiano. Siamo arrivati alla fine, non si può andare oltre bisogna intervenire in maniera seria per tutelare un patrimonio che rappresenta la nostra bellezza, il fiore all’occhiello del nostro Paese”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Caro affitti a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2009

“Tra i tanti record positivi Roma detiene anche questo primato negativo. E, come spesso accade, a pagarne le conseguenze più serie sono proprio quegli strati sociali in maggiore difficoltà, come i dipendenti con famiglie a carico, i precari, gli anziani e gli studenti, ovvero quelle fasce della popolazione che ogni giorno devono lottare duramente per sopravvivere, facendo i conti con le proprie limitate finanze”. Lo sostiene amareggiato Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commentando uno studio di “Tecnocasa group” dal quale si evince che, nei primi mesi del 2009, il canone di locazione mensile degli appartamenti nella Capitale è diminuito dell’1,3% in relazione al semestre precedente. Tuttavia, l’andamento ondivago del mercato immobiliare, fortemente diverso tra un quartiere e l’altro, non sottrae a Roma lo scettro poco lusinghiero di città più cara d’Italia per i prezzi degli affitti. Dalla stessa indagine risulta che il 61% degli inquilin
i è costituito da single, con un’età media molto bassa compresa tra i 18 e i 34 anni. Sulla questione ha espresso il proprio parere anche Maurizio Ferraioli, responsabile per la Casa e l’Edilizia Privata del movimento extraparlamentare fondato da Antonello De Pierro. “I canoni ormai elevatissimi – dice Ferraioli – diventano insostenibili per le famiglie, che già soffrono il periodo di crisi economica generale. Sarebbe opportuno un intervento d’urgenza del governo, quale poteva essere la cedolare secca sugli affitti, da applicare esclusivamente sui contratti concordati, con lo scopo di riportare il risparmio fiscale ottenuto dai proprietari a vantaggio degli inquilini, e di conseguenza di milioni di famiglie italiane”. Le osservazioni critiche dell’esponente dell’Italia dei Diritti contro l’attuale amministrazione statale proseguono impetuose: “Appare evidente il fatto che la mancanza di una corretta politica verso la casa ponga in difficoltà tutto il settore immobiliare. Emblematico è l’aumento delle cause di sfratto per morosità nelle varie città italiane. Anche in tal senso si avverte l’impellenza da parte del governo di un provvedimento che, probabilmente, consentirebbe anche di far emergere tutto quel sommerso che non permette allo Stato di incassare le giuste imposte sui redditi derivanti dalla locazione. Gli ultimi interventi della Guardia di Finanza – ricorda Ferraioli – hanno evidenziato, anche a Roma, un numero enorme di contratti d’affitto non registrati. Noi dell’Italia dei Diritti auspichiamo questi e altri interventi in grado di calmierare i costi esagerati dei canoni locativi in ogni città d’Italia, e in particolare nella Capitale”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Lula la sorte di Battisti

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2009

Dopo il via libera dato dal tribunale all’estradizione di Cesare Battisti, l’ultima parola sulla vicenda spetta a Lula. Sarà il presidente brasiliano a decidere le sorti dell’ex-terrorista, che avrebbe ancora la possibilità di restare in Brasile nel caso in cui si ritenga sussistente il rischio della persecuzione politica o per “motivi umanitari”, qualora l’italiano dovesse proseguire a lungo lo sciopero della fame. In merito è intervenuto Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, che ha dichiarato: “Lula deve rispettare quelle che sono le volontà già espresse dallo Stato e dai cittadini italiani. Battisti deve espiare le proprie colpe, e questo non è un atto persecutorio, bensì la naturale conseguenza di episodi che i tribunali italiani hanno accertato. E’ solo uno dei tanti fuggitivi che cerca asilo politico anziché scontare la propria pena nelle patrie galere – conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, ma le famiglie delle vittime meritano di avere almeno il sollievo di vedere fatta giustizia”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reazioni arresto Raccuglia

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

“Non posso che commentare positivamente questo arresto. Si tratta di un segnale importante nei confronti di tutti quegli onesti cittadini che hanno diritto ad essere tutelati e a sentirsi protetti dalle minacce costanti della criminalità organizzata”.  Il vicepresidente dell’Italia dei Diritti, Roberto Soldà, è intervenuto così sulla notizia della cattura del boss Domenico “Mimmo” Raccuglia, arrestato ieri, a Trapani, dalla Polizia di Stato dopo ben tredici anni di latitanza, e già condannato a tre ergastoli, tra i quali quello per l’omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo, il figlio del pentito Mario Santo. “Assicurare alla giustizia un personaggio di spicco della mafia significa anche insinuarsi nel muro di omertà che da anni opprime la gente comune e che ora comincia finalmente a sgretolarsi”, ha aggiunto Soldà, riferendosi esplicitamente agli applausi rivolti dalle persone in strada alle forze dell’ordine nel momento dell’arresto di Raccuglia. “Giustizia e legalità – conclude il numero due del movimento fondato da Antonello De Pierro – pian piano stanno entrando anche in quelle aree dove da sempre spadroneggiano le connivenze criminali”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »