Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 299

Posts Tagged ‘roma’

Domenica 6 agosto musei civici gratis per i residenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 agosto 2017

villa torloniaRoma. Anche domenica 6 agosto 2017, come tutte le prime domeniche del mese, torna l’ingresso gratuito nei Musei Civici della città per tutti i residenti a Roma e nell’area della Città Metropolitana con molte iniziative per bambini e adulti e una grande varietà di mostre da visitare.
Inoltre, come prima domenica del mese, il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali sarà aperto al pubblico gratuitamente dalle ore 8.30 alle 19.15, con l’ultimo ingresso alle 18.15. L’apertura straordinaria prevede l’ingresso alla Colonna di Traiano e, dopo il percorso con passerella attraverso i Fori di Traiano e Cesare, la prosecuzione attraverso il breve camminamento nel Foro di Nerva che permette di accedere al Foro Romano, mediante la passerella realizzata presso la Curia dalla Soprintendenza di Stato.Iniziative ideate e promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali Zètema Progetto Cultura.
Ai Musei Capitolini è in corso la mostra Pintoricchio pittore dei Borgia. Il mistero svelato di Giulia Farnese in cui è esposta per la prima volta la Madonna del Pintoricchio, ritenuta dal Vasari il ritratto di Giulia Farnese, amante di papa Alessandro VI Borgia, accanto al più noto Bambin Gesù delle mani. Presso le Sale Terrene del Palazzo dei Conservatori, La bellezza ritrovata. Arte negata e riconquistata in mostra.
Ai Mercati di Traiano I Fori dopo i Fori illustra le vicende dell’area archeologica dei Fori Imperiali attraverso i rinvenimenti degli scavi degli ultimi 25 anni.
Al Museo di Roma in Palazzo Braschi nelle Sale al pianoterra CONTATTO. Sentire la pittura con le mani. Caravaggio, Raffaello, Correggio in un’esperienza tattile. Quattro capolavori pittorici sono presentati in forma di rilievi, per consentire al pubblico di scoprire un’opera bidimensionale attraverso l’esperienza tattile e non visiva.
Al Museo di Roma in Trastevere le foto dell’urbanista, storico, autore di “Roma moderna”, Italo Insolera: il bianco e nero delle città, Immagini 1951-84 e OSTKREUZ. La mostra dell’agenzia fotografica tedesca: la retrospettiva racconta la storia dell’agenzia OSTKREUZ, fondata nel 1990 da fotografi della Germania Est e oggi il collettivo fotografico più celebre in Germania. In mostra ci sono oltre 250 fotografie di 22 fotografi, dai lavori immediatamente successivi il crollo del Muro fino ai giorni nostri.
Al Museo Napoleonico Minute visioni. Micromosaici romani del XVIII e del XIX secolo dalla collezione Ars Antiqua Savelli, una delle più importanti in ambito internazionale dedicate a questo peculiare genere artistico, frutto di oltre quarant’anni di acquisizioni e ricerche.
Alla Centrale Montemartini da ammirare, oltre alla magnifica collezione permanente, il treno di Pio IX realizzato nel 1858 dalle società ferroviarie “Pio Centrale” e “Pio Latina”, che lo hanno commissionato ad aziende francesi per farne dono al pontefice.
Al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco All’ombra delle piramidi. La mastaba del dignitario Nefer, il preziosissimo rilievo funerario del dignitario Nefer, databile al regno del faraone Cheope: una ricostruzione 1:1 della struttura della cappella funeraria e una ricchissima documentazione grafica, fotografica e multimediale per descriverne lo spazio interno.
Al Museo Carlo Bilotti Markku Piri. Vetro & Dipinti. Un finlandese all’Aranciera di Villa Borghese: in mostra oggetti di vetro realizzati in collaborazione con artigiani finlandesi e/o maestri vetrai di Murano, associati a dipinti e serigrafie di Piri, e da tessuti stampati aventi temi e motivi legati alla Finlandia. Silvia Codignola. Autobiografia della madre presenta invece quadri a tempera e olio, alcuni disegni e sculture in gesso tutti di piccole e medie dimensioni, realizzati nell’arco del decennio 2006/2016. L’esposizione, incentrata sul rapporto tra la madre e il figlio, è organizzata in un percorso temporale dall’ingresso nel cerchio materno all’uscita nella “realtà”, col neonato che diventa un ragazzo.
Sempre nei pressi di Villa Borghese, al Museo Civico di Zoologia, Superfici. Peregrinazioni entomologiche propone un viaggio visivo per approfondire, attraverso la fotografia, la superficie del corpo dei coleotteri, un gruppo di insetti la cui caratteristica principale è quella di avere il primo paio di ali rigido e spesso coloratissimo, ma soprattutto ricco di strutture e forme particolari che possono essere scoperte solo attraverso l’uso di un microscopio.
Al Casino dei Principi di Villa Torlonia Magia della luce. Specchio e simbolo nell’opera di Lorenzo Ostuni e nella vicina Casina delle Civette due mostre: Il meraviglioso mondo di Wal. Sculture fantastiche, animali magici e dove cercarli – mostra personale di Walter Guidobaldi in arte Wal, uno dei più originali esponenti della pattuglia dei Nuovi-nuovi organizzata nel 1980 da Renato Barilli – e Lo chat noir e i teatri d’ombre a Parigi. Influenza sull’arte illustrativa fra ’800 e ’900, una delle raccolte d’epoca del Museo Parigino a Roma che presenta una notevole collezione di immagini consacrate alle “silhouettes” che per anni hanno animato le scene prima dell’avvento del cinema.
Alla Galleria d’Arte Moderna Stanze d’artista: non solo luoghi ideali bensì stanze reali in cui l’arte della prima metà del Novecento è raccontata da dodici dei suoi maggiori esponenti: Mario Sironi, Arturo Martini, Ferruccio Ferrazzi, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Carlo Carrà, Ardengo Soffici, Ottone Rosai, Massimo Campigli, Marino Marini, Fausto Pirandello e Scipione.Molte possibilità, come sempre, al MACRO di via Nizza: ARAZZERIA PENNESE – La contemporaneità del basso liccio; Danilo Bucchi – Lunar black; GEHARD DEMETZ – Introjection; Giovanni De Angelis – ART REWIND #1; VISIONI GEOMETRICHE. Opere dalla collezione MACRO #5; Cross the Streets; I Think Art is… Briciole D’Arte – Un video di Lara Nicoli e Carlo Carfagni.
Al MACRO Testaccio Giancarlo Limoni – Il giardino del tempo / Opere 1980-2017; Alfredo Pirri – i pesci non portano fucili.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un assessore in giro per Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 1 agosto 2017

montanari

Roma. Pinuccia Montanari, assessore all’Ambiente ci scrive: “Ho raccolto una serie di appunti per fissare nella memoria tutto il lavoro che abbiamo fatto questa settimana. Li voglio condividere con voi per raccontarvi cosa stiama facendo. Queste ultime sono state giornate davvero impegnative. Oltre all’ordinario lavoro siamo stati alle prese con l’emergenza incendi nella pineta di Castel Fusano.
Memoria del 28 luglio: “La mattina era iniziata bene, quando sono stata chiamata con urgenza a Castelfusano per incendio. Ogni giorno, nonostante i nostri interventi, sono continuati gli incendi dolosi, come sostiene il nostro Servizio Giardini.
Mentre stavamo andando a Castelfusano mi viene detto che anche un altro autodemolitore è saltato per aria. L’ennesimo. In realtà si tratta di rimessaggio per barche sul Tevere. Andiamo lì. La competenza è della Regione. Sono bruciate barche in resina ed è per questo che il fumo nero avvolge il Tevere. Noi chiediamo subito un sopralluogo e una valutazione delle emissioni all’Arpa. Sembra un inferno con elicotteri che ti girano sulla testa, cani che abbaiano, le sterpaglie che continuano a bruciare. L’area è demaniale e di competenza della Regione. Anche il comandante Di Maggio, accorso sul posto, vorrebbe interrogare e mettere sotto sequestro l’area, ma le carte son tutte bruciate e il tizio proprietario rivendica una autorizzazione rilasciatagli dalla Regione nel 1960. Noi procediamo comunque. È gia la sesta attività comemrciale che salta per aria. Mentre siamo lì un albero cade a Colle Oppio. Per fortuna nessuno si è fatto male. Lascio il Tevere e arrivo finalmente alla riserva naturale in fiamme. Le fiamme sono domate. Ma c’è gente che, nonostante l’ordinanza di divieto, si aggira tra i rami bruciati con il rischio di crollo, per far vedere a suo figlio come è una foresta che brucia. Alcuni passano tra il fumo facendo jogging e controllando il polso, indifferenti. Non solo pedoni ma ciclisti. Pensiamo che ci voglia l’esercito. Una baracca che mi dicono essere li da decine d”anni si è allacciata all’idrante per prendere acqua. Questa è la situazione. Rientriamo in nottata: passiamo da Piazza Vittorio. Ci sono cassonetti puliti ed uno dove un rovistatore ha tirato fuori tutto. Mentre guardiamo il disastro, scorgo pelli di gatti che erano nel cassonetto. Faccio foto subito perché è reato. Ma non riusciremo a risalire al colpevole. Ma non ci arrendiamo. Carichiamo le batterie per un altra giornata di lavoro”. (fonte blog 5 stelle)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasporti Roma: chiusura tratta Metro A

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

meleoRoma “Con la chiusura della tratta della Metro A che va da Termini ad Arco di Travertino, dal 31 luglio al 3 settembre, impiegheremo 60 autobus sostitutivi, così come abbiamo già provveduto a destinare corsie dedicate a uso esclusivo della circolazione delle navette per l’intero percorso”. Lo dichiara in una nota l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. Inoltre nei tratti dedicati una squadra di ausiliari del traffico presidierà tutta l’area riservata al trasporto pubblico per evitare soste selvagge nei punti riservati al transito e alla sosta dei bus.“Siamo consapevoli del sacrificio che chiediamo ai cittadini, ma il nostro obiettivo rimane quello di aprire la stazione di San Giovanni nel più breve tempo possibile e con il potenziamento del servizio sostitutivo di superficie scopo è quello di limitare i disagi ai tanti cittadini che si muovono in città”, spiega Meleo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Poltronificio M5S direttamente proporzionale a buche di Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

roma-fori-imperiali“Parlavano di onestà e continuano a blaterare di una rinascita della capitale che nessuno percepisce. Dichiarano di aver fatto grandi economie per la nostra città e poi scopriamo attraverso un’indagine di un importante quotidiano romano che i collaboratori di Raggi & C. costano ai romani circa 2,8 milioni di euro. Si tratta dei 56 collaboratori della sindaca e dei suoi assessori che si spartiscono una fetta cospicua di fondi che potrebbero essere destinati a miglior uso. I manager quelli veri hanno abbandonato la giunta Raggi e le aziende municipali con il risultato che la città è ferma e le aziende annaspano. Nonostante ciò l’immobilismo grillino non è così inattivo come sembrerebbe soprattutto quando si tratta di assegnare incarichi e poltrone è più che mai efficiente. Un posticino nell’amministrazione comunale lo si trova sempre. Il governo m5s di Roma evidentemente perde il vizio ma non il pelo ed è passato dalla mega-promozione di Romeo alla moltiplicazione degli stipendi a tempo determinato senza alcun giovamento per la città. Anzi, tra i dipendenti comunali , gira già una voce: ’ l’aumento degli incarichi grillini è direttamente proporzionale a quello delle buche di Roma’. Dopo 13 mesi ,al degrado che avvolge la città si sommano il disastro dell’Atac e l’emergenza idrica sempre più incombente . La città continua ad attendere risposte urgenti che non arrivano. E mentre in Campidoglio sembra essere calata la consegna del silenzio l’unica attività che funziona a pieno regime sembra essere il nuovo ufficio di collocamento aperto sul colle capitolino.” Così in una nota il consigliere del PD Antongiulio Pelonzi. (n.r. Certo: noi avremmo preferito che l’amministrazione Raggi si servisse dello stesso personale capitolino per non spendere un solo euro in più con i collaboratori esterni. Ma è possibile? Certo i precedenti amministratori hanno fatto di peggio. E’ un motivo di vanto? E ci chiediamo: esiste la possibilità che i collaboratori esterni offrano la loro disponibilità gratuitamente? A Milano, ad esempio come vanno le cose?)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Periferie Roma: sopralluogo commissione inchiesta in campi Rom

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

romRoma. Martedì, 1 agosto, la commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di sicurezza e degrado delle città e periferie, presieduta da Andrea Causin, effettuerà sopralluoghi nei campi Roma della Capitale. Oltre ai deputati della commissione, saranno presenti Giuseppina Montanari, assessore alla sostenibilità ambientale, Laura Baldassarre, assessore alla persona, scuola e comunità solidale; Marco Cardilli, vice Capo di Gabinetto con delega alla Sicurezza; Fabio Tranchina, vice Presidente LL.PP; Michela Micheli, direttore dell’Ufficio Speciale Rom, Sinti e Caminanti; Diego Porta, comandante del corpo della Polizia locale e per Arpa Lazio, Sergio Ceradini, direttore della sezione provinciale di Roma.
Si partirà alle ore 9, con la visita al campo Rom di Centocelle, presso il parco di Centocelle in via Casilina. Al sopralluogo saranno presenti il presidente del V e VII municipio, Giovanni Boccuzzi e Monica Lozzi.
Alle ore 10, sopralluogo all’insediamento abusivo rom di via Torrespaccata, via Palmiro Togliatti, con i presidenti del IV e VI municipio, Roberta Della Casa e Roberto Romanella.
Alle ore 11, visita al campo rom di via di Salone – ingresso da ex distributore Agip via Casilina, via Palmiro Togliatti, con il presidente del VI municipio Roberto Romanella.
Alle ore 12.30, il campo rom “La Barbuta”, via di Ciampino, con il presidente del VII municipio Monica Lozzi.
Dalle ore 14.45 alle ore 16.45, la commissione incontrerà associazioni e comitati presso la parrocchia “Cristo Re” di via Scido, 130, a Morena e, a seguire, farà un punto con la stampa alle 16.45.
Alle ore 17.45, la commissione si sposterà a Tor Pagnotta, per un sopralluogo presso un insediamento residenziale privo di acqua potabile dove vivono circa 120 famiglie. Al sopralluogo saranno presenti il presidente del IX Municipio, Dario D’Innocenti ed Emanuele Belluzzo, presidente del Comitato di quartiere Belpoggio Casale Bicocca.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Restituita a Roma l’area riqualificata del Basamento Aventino

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

Basamento AventinoBasamento Aventino1Roma.  Un importante intervento di riqualificazione urbana ha restituito alla pubblica fruizione l’area che mette in collegamento la terrazza del Giardino degli Aranci, lato Torre dei Savelli, con il lungotevere Aventino passando per le pendici di Santa Sabina. Il percorso, aperto al pubblico dall’alba al tramonto dal Servizio Giardini di Roma Capitale, per i prossimi 18 mesi sarà curato e mantenuto, come previsto dall’appalto di gara, dalla ditta aggiudicataria dei lavori Impresa di Costruzioni S.r.l. Pasqualucci. Il progetto di valorizzazione effettuato, rientra in un più ampio programma strategico che mira alla riconquista del fiume nella vita della città, recuperandone relazioni spaziali, funzionali, infrastrutturali ed ecologiche.L’intervento, in particolare, ha inteso valorizzare e restituire la piena funzionalità all’area denominata Basamento Aventino, ristabilendo le connessioni con il lungotevere attraverso il recupero dei percorsi pedonali esistenti, trasformando quella che era diventata una “distanza” in una vera e propria risorsa per la città. L’area, ora riqualificata, versava in uno stato di abbandono tale da non lasciare intravedere, percorrendo il Lungotevere Aventino o affacciandosi dai terrazzi del Giardino degli Aranci o in quello di Sant’Alessio, le tracce del precedente percorso di risalita realizzato negli anni ’30. Gli interventi di riqualificazione hanno avuto un costo complessivo di € 1.986.562. (foto: basamento aventino)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Capitale per superare il disagio abitativo

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

casaAffrontare il disagio abitativo presente nella Capitale, offrendo sostegno alloggiativo a circa 6.000 famiglie in tre anni. Potenziare lo scorrimento delle graduatorie per dare risposta a quanti attendono da troppo tempo di vedersi assegnato un alloggio di Edilizia residenziale pubblica (Erp). Chiudere i Centri di assistenza alloggiativa temporanea (Caat) entro il 2018 mettendo fino allo spreco di risorse pubbliche per potenziare le forme di sostegno economico ai nuclei familiari. Svuotare le occupazioni abusive ripristinando la legalità senza penalizzare coloro che hanno diritto all’assistenza. Predisporre strumenti per tutelare sempre i soggetti in condizione di fragilità sociale. Sono i contenuti della strategia #CasaRoma, messa a punto dall’amministrazione capitolina mediante due delibere presentate dall’assessore al Bilancio, Patrimonio e Politiche abitative Andrea Mazzillo e dall’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Laura Baldassarre, approvate ieri dalla Giunta: le Linee guida per un Piano di azione per il disagio abitativo e il nuovo Servizio di assistenza e sostegno socio alloggiativo temporaneo (Sassat) per il diritto all’abitare delle persone in condizione di fragilità sociale.Con CasaRoma il Campidoglio punta a dare assistenza abitativa a circa 6.000 famiglie entro il 2019. Tale risultato è raggiungibile con una serie di strumenti diversificati, che prevedono un sostegno economico per la locazione sul mercato privato o l’assegnazione di nuove abitazioni:
Buono casa e sostegno fragilità: 1.400 famiglie
Scorrimento graduatorie Erp: 1.200 assegnazioni
Frazionamenti immobili Erp: 1.200 alloggi
Contributo all’affitto: 1.000 nuclei familiari
Nuove abitazioni: acquisizione di 600 unità
Autorecupero: 400 alloggi
Beni sequestrati e confiscati alla criminalità: 300 abitazioni
I soggetti destinatari delle azioni previste dalle linee guida appartengono a due categorie: coloro che hanno presentato domanda per un alloggio Erp, avendone i requisiti, sia che si trovino in graduatoria o meno; i soggetti in condizioni di fragilità o precarietà economica (famiglie in condizioni di povertà, famiglie con disoccupati o a basso reddito, ceto medio impoverito). Per reperire le risorse necessarie all’implementazione del Piano di azione si farà affidamento su tutti i finanziamenti nazionali e comunitari attivabili, sulla valorizzazione e cessione di immobili e aree di proprietà comunale, sulla riduzione degli affitti passivi ora pagati dall’amministrazione per le sedi istituzionali, gli alloggi Erp e i Caat. Attualmente sono a disposizione circa 35 milioni di euro l’anno che il Campidoglio eroga per il Buono Casa, la locazione dei Caat e il Contributo all’affitto. A questi si aggiungono i 40 milioni di euro recentemente stanziati dalla Giunta regionale del Lazio in attuazione del Programma straordinario per l’emergenza abitativa: 30 milioni sono destinati al reperimento di nuove abitazioni e 10 milioni per interventi di autorecupero edilizio nel complesso dell’ex Ipab San Michele.
Il Piano di azione dovrà prevedere un censimento puntuale degli alloggi non utilizzati o abbandonati, dei beni confiscati e sequestrati alla criminalità accessibili e degli immobili inseriti nei Piani di Zona.
Una Cabina di regia con i Dipartimenti coinvolti e i Municipi interessati si occuperà dell’attuazione e del monitoraggio del Piano. Grande attenzione sarà rivolta alla possibilità di utilizzare immobili del patrimonio disponibile e indisponibile di Roma Capitale e beni confiscati alla criminalità: entro il 30 ottobre 2017 si dovrà predisporre una mappatura degli immobili, con le stime economiche degli interventi manutentivi necessari a renderli abitabili.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assestamento bilancio comune di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

campidoglioRoma “Una città sempre più ‘green’, rispettosa dei canoni ambientali e incline al concetto di eco-sostenibilità. Un obiettivo che Roma Capitale intende realizzare concretamente destinando, mediante manovra di assestamento di bilancio, un budget di oltre 4 milioni e 793 mila euro al Dipartimento Tutela Ambientale. Una cifra importante, il cui avanzo di gestione (pari a 850 mila euro) andrà a finanziare importanti attività quali i lavori di manutenzione straordinaria di viali, la fornitura e la messa a dimora di alberi e arbusti, la posa in opera di parti di ricambio degli automezzi speciali e la fornitura di attrezzature ludiche. Una parte cospicua, pari a 350 mila euro, sarà destinata alla rigenerazione della pineta di Castel Fusano, oggetto di incendi oramai quotidiani che stanno mettendo a repentaglio l’integrità di un polmone verde di cruciale importanza per la città di Roma. A questo stanziamento, inoltre, si sommeranno gli oltre 700 mila euro di fondi statali di cui Roma Capitale si servirà per fronteggiare l’emergenza nel migliore dei modi. Fondi, è bene ricordarlo, mai utilizzati dalle precedenti Amministrazioni e, quindi, non sfruttati in passato. Grande considerazione sarà riservata anche al risanamento ambientale e al benessere degli animali, alla cui tutela il Dipartimento presterà particolare attenzione. Stiamo destinando ingenti risorse al tema Ambiente, da sempre centrale nell’agenda politica dell’attuale Amministrazione. I cittadini di Roma Capitale meritano di vivere in un contesto sempre più vivibile, pulito e funzionale alle proprie esigenze”. Lo dichiara, in una nota stampa, il presidente della Commissione capitolina Ambiente Daniele Diaco.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Verde, al via il monitoraggio di 82mila alberi

Posted by fidest press agency su sabato, 29 luglio 2017

alberiRoma Sono partiti i lavori di monitoraggio, sorveglianza, custodia e pronto intervento h24 sulle alberature comunali. Più di 82mila alberi tra pini, platani, lecci e altri generi di “prima grandezza” (pari o superiori ai 20 metri) posizionati lungo le strade della città e nelle maggiori ville storiche, verranno controllati, monitorati e — se necessario — potati, abbattuti e ripiantati. Questo è il risultato del bando di gara europeo che si è concluso con l’affidamento dei lavori, relativi a nove lotti, alle ditte aggiudicatrici per un valore complessivo di 3 milioni e mezzo di euro. Si parte con i municipi IX, XI, XII e XIII per poi estendere le operazioni su tutta la città. La durata dell’“appaltone” è di 1 anno e mezzo, tempo utile per pianificare la programmazione successiva. L’obiettivo è ridurre al minimo il rischio di incidenti, tutelare lo straordinario patrimonio arboreo della Capitale, porre le premesse per successivi lavori di manutenzione, pianificare le attività di ripiantumazione. “Da via Cristoforo Colombo a Corso Trieste, da viale Mazzini a viale Regina Margherita, saranno operative tutti i giorni, nei diversi quartieri della città, squadre a lavoro con motoseghe, segacci, cesoie, autocarri e mezzi vari per la potatura delle piante, rimozione dei rami e abbattimento di alberi secchi nel più ampio rispetto del patrimonio arboreo. In più – spiega Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale – si potrà provvedere alla gestione delle emergenze con il servizio di pronto intervento h24, entro 1 ora dalla segnalazione. I tecnici abilitati dovranno anche redigere una scheda di valutazione per ogni singola pianta controllata, consentendo il censimento e l’aggiornamento del database in possesso di Roma Capitale. Tale operazione rappresenta una prima fase di screening utile a valutare gli interventi che si rendono necessari”. “Finalmente creiamo le condizioni per ristabilire la normalità all’insegna di una pianificazione strategica. Si tratta di un risultato che Roma aspettava da tempo e siamo solo all’inizio. Questo è il primo tassello di un percorso finalizzato a garantire un’attenzione costante e puntuale per i 330mila alberi della città. Dopo anni di incuria e abbandono vogliamo garantire trasparenza, correttezza e pianificazione strategica”, conclude la Montanari.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migranti al parco di Veio a Roma?

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 luglio 2017

regione lazioRoma «Solo la sinistra può pensare di trasformare un centro polifunzionale della Protezione Civile collocato all’interno di un’area regionale protetta e costato ben 6 milioni di euro in un enorme centro d’accoglienza per immigrati. Ma è quello che il Governo Gentiloni e la Regione Lazio intendono fare alle porte di Roma con il centro di via Prato della Corte nel Parco di Veio. Il tutto nel desolante silenzio di Virginia Raggi, sindaco di Roma e della Città metropolitana, che probabilmente si è già dimenticata di aver chiesto una “moratoria” sull’arrivo di altri immigrati nella Capitale. Fratelli d’Italia è scesa in piazza ieri con i cittadini, ha presentato un’interrogazione parlamentare al ministro Minniti e continuerà a battersi contro questa scelta scellerata». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mozione per la riapertura della ferrovia di Vigna Clara

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 luglio 2017

scontro ferroviarioRoma. “I cinque stelle del municipio XV° incomprensibilmente si sono astenuti sulla mozione del PD a favore della riapertura della ferrovia di Vigna Clara. L’infrastruttura ferrroviaria pronta ormai da due anni è ferma per un ricorso al Tar che si concluderà entro la fine dell’anno.E’ un istituzionalmente scorretto in contrasto con gli interessi dei cittadini che da anni attendono la riapertura della stazione.
Una irresponsabile quanto deprecabile decisione elettorale che contraddice la linea Raggi-Meleo e della maggioranza dei 5 Stelle solo a parole a favore del trasporto pubblico su ferro. Con la riapertura del tronco ferroviario i cittadini del quadrante nord-est in pochi minuti potrebbero raggiungere la stazione di Ostiense e le intersezioni di scambio con le metro A e B e le altre linee ferroviare.
Ancora una volta il M5S si mostra del tutto inaffidabile nel governo del territorio e della cittaà di Roma.Chiediamo alla sindaca e alla giunta di rimediare quanto prima al sabotaggio operato dai grillini del XV° municipio e avviare al più presto il ripristino della stazione di Vigna Clara.” Così in una nota la consigliera del PD capitolino Ilaria Piccolo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raggi, serve supporto del governo per salvare pineta Castel Fusano

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 luglio 2017

pineta castelfusano“La pineta di Castel Fusano in questo momento è nuovamente in fiamme. Le squadre per spegnere questo ennesimo incendio sono al lavoro. Sono ormai otto giorni che lavoriamo per tenere sotto controllo la situazione. Ci sono forti dubbi sulle cause naturali di questi focolai che si estendono su un fronte di 600 metri. L’arresto di due presunti piromani la scorsa settimana ci fa mantenere la guardia alta. Serve un controllo 24 ore su 24 del territorio perché – se si tratta di incendi dolosi – non si può soltanto intervenire con gli spegnimenti. E’ necessario un supporto del governo per controllare il territorio e salvare la pineta di Castel Fusano. La situazione è grave”. Lo dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La linea guida per fornire raccomandazioni sui controlli sanitari di immigrati

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

AmbulatorioRoma oggi alle ore 17.30 presso la sala stampa della Camera dei Deputati Verrà presentata alla presenza del Ministro della Salute, on. Beatrice Lorenzin, la linea guida per fornire raccomandazioni sui controlli sanitari di immigrati. Il documento sarà illustrato dal direttore generale dell’INMP Concetta Mirisola, dal presidente dell’Istituto superiore di sanità Walter Ricciardi, dal presidente della Società italiana di medicina delle migrazioni – SIMM Maurizio Marceca e dal direttore generale della Prevenzione del Ministero Ranieri Guerra.Si tratta del primo importante contributo scientifico a livello europeo su un tema estremamente attuale. Il documento, Controlli sanitari all’arrivo e percorsi di tutela per i migranti ospiti nei centri di accoglienza, è stato elaborato nell’ambito del “Programma nazionale linee guida salute migranti, sviluppato dall’INMP in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità, a partire dall’esperienza maturata nell’ambito del Sistema nazionale linee guida, e con la SIMM, in quanto unico network scienti­fico specificamente volto alla tutela della salute degli immigrati e impegnato a sostenere le buone pratiche nell’assistenza sia a livello nazionale sia locale, attraverso i propri gruppi immigrazione e salute (GrIS).La linea guida è rivolta ai decisori, agli enti gestori dei centri di accoglienza e agli operatori sociosanitari e fornirà un pratico ausilio a fronte dell’incertezza ed eterogeneità nei comportamenti adottati sul territorio nazionale.All’elaborazione delle raccomandazioni ha lavorato un panel multidisciplinare e multiprofessionale di esperti, scelti in rappresentanza delle principali società scientifiche interessate e di istituzioni sanitarie nazionali e internazionali. È stata seguita una metodologia rigorosamente evidence-based, che ha previsto una ricognizione sistematica della letteratura biomedica sui temi d’interesse (in totale, 1.059 documenti reperiti e valutati criticamente).Sono state prese in considerazione le principali malattie infettive e diffusive (tubercolosi, malaria, epatite B e C, HIV, parassitosi, infezioni sessualmente trasmissibili) e alcune patologie cronico-degenerative (diabete, anemie, ipertensione, carcinoma cervice uterina) la cui diagnosi precoce si associa a una riduzione degli esiti negativi per la salute e dei costi per il Servizio sanitario nazionale. Sono state anche considerate alcune condizioni – quali la gravidanza – meritevoli di particolare tutela e in grado di modificare il percorso di accoglienza. Alla luce delle evidenze emerse, per ciascuna delle patologie e condizioni individuate, gli esperti del panel hanno elaborato delle raccomandazioni di taglio clinico-organizzativo, incardinandole all’interno di un percorso modulato e progressivo, che va dalla valutazione iniziale in fase di soccorso alla visita medica completa in prima accoglienza, fino alla “presa in carico” vera e propria nella seconda accoglienza.Prima della pubblicazione, il documento è stato sottoposto a revisione aperta, mediante consultazione pubblica via web, al fine di favorire un confronto trasparente, partecipato e costruttivo tra gli stakeholder e gli operatori sociosanitari, e costruire un consenso intorno alle raccomandazioni, che ne agevoli l’implementazione.Alla guida faranno seguito altri documenti evidence-based su temi relativi alla salute dei migranti, selezionati come prioritari a partire dalle indicazioni dei rappresentanti regionali della rete nazionale coordinata dall’INMP, di esperti del settore e di qualificati stakeholder. L’insieme di tali documenti e raccomandazioni concorre alla definizione delle politiche pubbliche a tutela della salute dei migranti in un’ottica di Evidence-based Public Health e alla diffusione di modelli clinico-organizzativi che garantiscano appropriatezza e continuità delle cure. (foto. ambulatorio)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siccità: Acqua razionata a Roma? La Raggi cosa fa?

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

lago bracciano“Il sindaco di Roma, che è anche il titolare per conto dei romani del pacchetto di maggioranza di ACEA non può dire di augurarsi che Acea e Regione trovino quanto prima una soluzione condivisa. Il sindaco di Roma ha il dovere istituzionale e morale di intervenire e prendere atto che c’è una situazione d’emergenza con il rischio di catastrofe ambientale per il lago di Bracciano. Roma non può trasformarsi nel killer di uno dei luoghi più belli e tutelati del suo territorio metropolitano.
Acea preleva dal lago di Bracciano solo l’8% di tutto il fabbisogno ovvero una quantità non così importante dell’acqua. Mentre la dispersione idrica della rete capitolina ammonta a circa il 44% ovvero a quasi la metà di tutta la risorsa idrica trattata. Queste semplici percentuali fanno la differenza assoluta su dove va cercata la soluzione. La siccità che colpisce la penisola è un fatto evidente a tutti. E’ inammissibile il terrorismo psicologico adottato da ACEA sui cittadini romani e tanto meno è accettabile il disinteressamento della sindaca Raggi mostrato finora sull’argomento. “Così in una nota il gruppo capitolino del PD. (n.r. a nostro avviso la situazione richiederebbe una ulteriore riflessione. Quando si dice che la dispersione idrica della capitale ammonta al 44% sull’erogato questa circostanza fa sorgere spontanea una domanda: ma queste cose non lo sapevano gli amministratori che hanno preceduto la Raggi? E perché non sono intervenuti? Oggi tutto questo è emerso per l’abbassamento critico del lago di Bracciano. Possibile che dobbiamo aspettare una crisi di sistema grave prima di renderci conto delle ricadute anche d’immagine per Roma? E guarda caso lo dobbiamo annotare proprio in questi giorni in cui il turismo a Roma è in forte crescita. A questo punto per ridare a Roma l’ossigeno che le è stato tolto, e non riguarda solo l’aspetto idrico, ovviamente, pensando, ad esempio, allo stato comatoso delle strade, anche per merito dei soliti ladroni, oggi, purtroppo, sono necessari svariati miliardi che le casse dello Stato non possono permettersi impegnate come sono ad assegnare fondi alle banche private in odore di fallimento. A questo punto passeremo da un’emergenza all’altra con molto clamore ma senza porvi riparo salvo poi riparlarne tra qualche anno con gli stessi interrogativi e il seguito di polemiche).

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma invasa dagli immigrati

Posted by fidest press agency su domenica, 23 luglio 2017

ministero interni“Il ministro Minniti non ha capito che Roma non può ricevere più un solo immigrato. Pensavamo fosse ormai chiaro, visto che la capitale è letteralmente assediata da un esercito di disperati il cui effettivo numero non è mai stato quantificato.
A Roma non ci sono solo i migranti assegnati dal ministero, ci sono decine di migliaia di stranieri che hanno già avuto risposta negativa alla richiesta di asilo, provenienti da tutta Italia, che non sono più ospiti delle strutture di accoglienza e bivaccano ovunque e vivono di espedienti e attività illecite, ci sono serbi, bosniaci e rumeni senza titolo nei campi nomadi, mentre le sponde dei fiumi Tevere e Aniene si sono trasformate in accampamenti dove dimorano veri e propri “fantasmi”, persone senza una riconosciuta identità. Per non parlare di stazioni, parchi, monumenti, edifici abbandonati, mentre le occupazioni ammontano a 108 casi.
L’ipotesi di continuare a uccidere la dignità e il decoro della capitale con arrivi continui deve essere respinta dal sindaco Raggi e dal presidente Zingaretti con decisione, la richiesta di trasformare la sede della Protezione Civile nel parco di Vejo nell’ennesimo centro di accoglienza è inaccettabile. Ricordiamo che la ristrutturazione di quell’immobile è costata oltre 5 milioni e serviva per formare volontari pronti a intervenire in attività di soccorso. Sulla notizia è già pronta un’interrogazione al ministro”. È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli. (n.r.seguiamo sempre con interesse i comunicati dell’on.le Rampelli. Ai suoi tempi anche il nostro direttore è stato un immigrato (in Australia per l’esattezza) e da quella esperienza ha tratto utili insegnamenti. Possiamo dire, quindi, senza essere tacciati di “razzismo”, o quanto altro, che abbiamo perso letteralmente il controllo della situazione. Non è possibile in due anni ospitare oltre seicentomila persone e si prevedono altri centomila entro il prossimo mese. Se poi ci limitiamo al caso Roma la circostanza ci sconcerta. Giovani immigrati bivaccano ovunque e hanno occupato stabilmente le uscite di supermercati e bar e pasticcerie con il solo intento di chiedere l’elemosina e altri hanno allestito bancarelle improvvisate occupando gran parte dei marciapiedi. Sono questi le risorse che fanno entrare nelle casse dell’Inps svariati miliardi secondo Boeri? Noi stiamo, invece, assistendo per parte nostra ad un esodo di massa: dai pensionati che emigrano per sopravvivere in luoghi meno costosi ai giovani (diplomati, laureati, ricercatori ecc.) e questi ultimi sono oltre duecentomila solo negli ultimi due anni. Perché Boeri non ci dice quanto l’Italia previdenziale perde di contributi che potrebbero versare questi giovani che hanno studiato in Italia e ora vanno a raccogliere i frutti del loro studio all’estero e che se li ritrova senza aver sostenuto un costo per la formazione scolastica. E potremmo andare avanti ancora a lungo ma ci rendiamo conto che l’on.le Rampelli conosce meglio di noi la situazione. Ora gli chiediamo cosa fare per far capire a quegli italiani che come le tre scimmiette si coprono gli occhi, si tappano la bocca e si mettono la cera nelle orecchie e non si rendono conto della gravità della situazione? Ci vogliono forzatamente dei razzisti?

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

‘Estate 2017: Scuole aperte’

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 luglio 2017

scuolaRoma. Contrastare la dispersione scolastica e valorizzare gli istituti come presidi sul territorio, coniugando l’esigenza di tener impegnati i ragazzi durante l’estate con un’offerta educativa di qualità. Con questo obiettivo l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre ha emanato una direttiva che ha avviato il progetto ‘Estate 2017: Scuole aperte’, affinché gli istituti eroghino offerta formativa anche durante l’estate. Sono stati accolti i progetti proposti da 49 scuole tra scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. La partecipazione è aperta anche agli alunni che, nel corso dell’anno scolastico, non hanno frequentato gli istituti coinvolti nell’iniziativa. Il budget a disposizione dell’amministrazione capitolina ammonta a 300mila euro, interamente a carico del Fondo Nazionale istituito dalla legge n.285 del 1997. Per ogni singolo progettoè stato previsto un tetto di 5.500 euro.A conclusione di ciascun iniziativa verrà presentata una scheda di autovalutazione finale in cui saranno raccolte le indicazioni sul raggiungimento o meno dei target, sulle risorse impiegate e sulle eventuali difficoltà riscontrate. I progetti attivati coinvolgono gran parte del territorio capitolino e abbracciano un ampio e variegato ventaglio di attività: sport, lingue straniere, musica e danza, riciclo dei materiali e sostenibilità ambientale, teatro, disegno e pittura, organizzazione delle biblioteche, etc.“Il nostro obiettivo è garantire alle famiglie un’offerta che si estenda oltre l’orario scolastico curriculare. Vogliamo quindi proporre iniziative che garantiscano, sistematicamente, l’accesso anche in estate e durante il pomeriggio. Partirà una rete permanente con tutte le realtà coinvolte e organizzeremo uno specifico seminario annuale. La nostra politica si fonda sul raggiungimento di risultati con precise scadenze e che siano sempre misurabili”, spiega Laura Baldassarre.“Il ruolo della scuola nella comunità deve ampliarsi, all’insegna della qualità e della programmazione. Vogliamo garantire ai cittadini strutture multifunzionali che diventino un riferimento nell’arco di tutta la giornata, soprattutto in periferia. In quest’ottica si inserisce anche la pubblicazione, avvenuta pochi giorni fa, del catalogo con i progetti per integrare l’offerta scolastica. La nostra è un’azione di sistema che consoliderà la scuola come asse portante della società”, conclude.

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Usb: sciopero trasporti, a Roma fermi linee metro e il 70% dei bus

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

atac trasporti roma“Siamo sullo stesso tram, autobus, vagone della metropolitana. E quando scioperiamo lo facciamo per migliorare il servizio, perché è il nostro lavoro. È per questo che ci battiamo, e per questo che ogni giornata di sciopero a noi costa circa 80 euro. Ma la nostra dignità non ha prezzo. È questo lo spirito con cui oggi, 20 luglio 2017, i lavoratori autoferrotranvieri del Comune di Roma hanno incrociato le braccia – dichiara Michele Frullo della Federazione romana dell’USB – circa il 70% del servizio su gomma di superfice è rientrato negli impianti; fermo il servizio metropolitano delle linee A, B e B1, riduzioni sulla linea C, sul servizio Roma Lido, Termini-Centocelle, Roma-Civita-Viterbo”.Lo sciopero è stato indetto dall’Unione Sindacale di Base per protestare contro le politiche della giunta comunale di Roma che conferma la logica della privatizzazione dei servizi pubblici. Altri 15 milioni di chilometri regalati ai privati nonostante il pieno fallimento di quest’ultimi sia sulla qualità del servizio reso alla cittadinanza sia in riferimento alle condizioni di lavoro degli addetti al settore più volte costretti al blocco totale del servizio per non aver percepito lo stipendio.Tutt’altri erano gli impegni di questa giunta comunale che, in campagna elettorale, si era posta l’obiettivo di reinternalizzare tutto il servizio esternalizzato proprio per il palese negativo riscontro.In un momento in cui i media passano al setaccio tutti i motivi funzionali al linciaggio mediatico dei lavoratori autoferrotranvieri, inneggiando al privato come unica soluzione e schierandosi in modo vergognoso contro l’esercizio del diritto di sciopero, a questa giunta riesce molto facile mettere in campo una nuova operazione che si allinea con la politica di sempre.No, non ve la caverete con scorciatoie repressive. Dovete rispettare gli utenti e i lavoratori. Dovete investire, rendere efficienti e confortevoli i mezzi di trasporto. È un diritto dei cittadini e un diritto dei lavoratori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sciopero mezzi pubblici a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

USB post sciopero 20 luglio2Roma 20 luglio. “L’azienda ATAC versa in notevole criticità dopo anni di malagestione e di mancati investimenti – denuncia Michele Frullo di Usb Lavoro Privato Roma – oggi la stessa naviga alla deriva esposta ad ogni tipo di attacco, specialmente per chi ha forti interessi nella privatizzazione di una delle aziende di trasporto pubblico più grandi di Europa. Da anni i dipendenti si sono fatto carico delle inefficienze aziendali e solo grazie alla loro esperienza e alla loro buona volontà fanno fronte ai disservizi giornalieri; anche questa volta di fronte a questo tragico incidente, come di consueto, si rincorre al linciaggio mediatico di un presunto colpevole senza porsi i liniti degli attuali sistemi di sicurezza”.“USB augura una pronta guarigione alla signora coinvolta nell’incidente del 12 luglio alla fermata di Termini – continua Frullo Michele – ma riteniamo:
vergognoso e irresponsabile da parte aziendale lasciare un proprio dipendente alla gogna mediatica e scaricare su di lui le inefficienze aziendali;
vergognoso e irresponsabile da parte del comune permettere che ATAC e il suo personale siano abbandonati a se stessi da un anno senza riuscire a trovare una soluzione se non quella di scaricare le responsabilità sul personale;
vergognoso e irresponsabile è chi ha permesso che le immagini riprese dalle telecamere interne siano giunte ai mezzi d’informazione nonostante ci siano delle indagini in corso;
vergognosi e irresponsabili sono quei mezzi d’informazione asserviti alle lobby padronali solo per i propri interessi e non per quelli dei cittadini.
Dall’accordo di luglio 2015 abbiamo denunciato e scioperato perché con l’aumento dei carichi di lavoro vengono a mancare i giusti tempi per un giusto recupero psicofisico e si pregiudica la sicurezza di utenti e lavoratori. Per questo il 20 luglio USB sciopererà proprio perché solo con servizio pubblico e i giusti investimenti si può mantenere un servizio qualitativamente sicuro ed efficiente”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Montanari: il piano antincendio esiste

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 luglio 2017

montanari

Roma. “Come ribadito la scorsa settimana in Assemblea Capitolina e oggi in conferenza stampa, il piano antincendio esiste e non ha subito alcun taglio. Anzi, lo stanziamento è passato da 236mila a 267mila euro mantenendo un impegno costante. A questo si aggiunge il lavoro costante di pulizia e sfalcio del verde che ogni settimana portiamo avanti, soprattutto sulle zone più a rischio”, Così in una nota Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.“Ci siamo concentrati per elaborare un importante piano antincendio boschivo 2017 riferito al periodo di massima allerta che va dal 15 giugno al 30 settembre. La sindaca Virginia Raggi – spiega la Montanari – ha anche firmato, a maggio, un’ordinanza per disporre il divieto nel territorio comunale di tutte le azioni che anche solo potenzialmente possono provocare incendi boschivi”. “A Castel Fusano abbiamo previsto una presenza costante, sia in periodo feriale che festivo e notturno, di 2 autobotti e del personale necessario per la sala monitor e gli interventi. Sul restante territorio di Roma Capitale sono state dislocate 4 autobotti e relativi equipaggi al Parco del Pineto, alla Farnesina, al Semenzaio di San Sisto e al Centro Carni. Infine, sono garantite 20 unità operative sul territorio sia in orario ordinario che il sabato e nei festivi per garantire un attento monitoraggio della situazione a fronte dei rischi dovuti a siccità e alte temperature”, conclude l’Assessora.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »