Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘romanzo’

Andrea Vitali presenta il suo ultimo romanzo “A cantare fu il cane”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 Mag 2017

andrea vitaliComo martedì 23 maggio alle 18.00 presso la libreria Ubik di Como nell’ambito degli incontri culturali organizzati dal Premio Internazionale di Letteratura Città di Como, di cui lo scrittore presiede la giuria presentazione del libro di Andrea Vitali “A cantare fu il cane” (Garzanti, 2017), una delle storie più riuscite dello scrittore bellanese.
Durante l’incontro Andrea Vitali dialogherà con il giornalista del Corriere di Como Lorenzo Morandotti e Giorgio Albonico, organizzatore del Premio Città di Como.
La storia incomincia nella quiete della notte tra il 16 e il 17 luglio 1937 quando viene turbata a Bellano da un grido di donna. Trattasi di Emerita Diachini in Panicarli, che urla «Al ladro! Al ladro!» perché ha visto un’ombra sospetta muoversi tra i muri di via Manzoni. E in effetti un balordo viene poi rocambolescamente acciuffato dalla guardia notturna Romeo Giudici. È Serafino Caiazzi, noto alle cronache del paese per altri piccoli reati finiti in niente soprattutto per le sue incapacità criminali. Chiaro che il ladro è lui, chi altri?
Ma al maresciallo Maccadò servono prove, mica bastano le voci di contrada e la fama scalcinata del presunto reo. Ergo, scattano le indagini. Prima cosa, interrogare l’Emerita. Già, una parola, perché la donna spesso non risponde al suono del campanello di casa, mentre invece è molto attivo il suo cane, un bastardino ringhioso e aggressivo che si attacca ai polpacci di qualunque estraneo. E il Maccadò, dei cani, ha una fifa barbina.
I misteri e le tresche di paese, gli affanni dei carabinieri e le voci che si diffondono incontrollate e senza posa, come le onde del lago, inebriate e golose di ogni curiosità, come quella della principessa eritrea Omosupe, illusionista ed escapologa, principale attrazione del circo Astra per le sue performance, ma soprattutto per il suo ombelico scandalosamente messo in mostra. E per la quale, così si dice, ha perso la testa un giovanotto scomparso da casa…
Andrea Vitali Scrittore molto prolifico, nel 1996 vince il Premio letterario Piero Chiara con “L’ombra di Marinetti” ma il grande successo lo ottiene nel 2003 con “Una finestra vista lago” (Premio Grinzane 2004). Con il romanzo “Almeno il cappello” (Garzanti, 2009) vince il Premio Casanova, il Campiello sezione giuria dei letterati ed è finalista al Premio Strega. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo “La ruga del cretino” (Garzanti, 2015, scritto con Massimo Picozzi), “Le belle Cece” (Garzanti, 2015), “La verità della suora storta” (Garzanti, 2015), “ Nel mio paese è successo un fatto strano” (Salani, 2016), “Le mele di Kafka” (Garzanti, 2016) e “Viva più che mai” (Garzanti, 2016). (foto: andrea vitali)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Romanzo: L’ultimo angolo di mondo finito

Posted by fidest press agency su martedì, 11 aprile 2017

lultimo-angolo-di-mondo-finitoFirenze. Giovedì 13 aprile alle ore 19,00, presso il caffè letterario “La Cité” (Borgo San Frediano 20/r), lo scrittore Giovanni Agnoloni presenterà il suo nuovo romanzo L’ultimo angolo di mondo finito (Galaad Edizioni), atto conclusivo della serie “della fine di internet”, che esplora i territori della distopia letteraria in chiave filosofica per affrontare il tema della dipendenza da internet che affligge tanti di noi, ipotizzando una situazione paradossale: l’ipotetico crollo della Rete. Ecco la sintesi della trama del romanzo:
2029. Internet è crollato da quasi quattro anni in Europa, e la crisi della comunicazione si è ormai estesa alla telefonia, mentre le principali città sono state gradualmente invase da ologrammi intelligenti, “cloni” immateriali capaci di orientare il comportamento delle persone. Negli Stati Uniti il sabotaggio della Rete ordito dal movimento degli Anonimi è fallito, e internet è rinato grazie a un progetto di copertura wireless mediante l’uso di droni.
Sospese tra questi due grandi poli di eventi, si svolgono le vicende di Kasper Van der Maart, spintosi fino a New York sulle tracce della scrittrice Kristine Klemens, scomparsa nel nulla, e di quattro affiliati degli Anonimi impegnati nella ricerca delle fonti di misteriosi segnali elettromagnetici, possibili sorgenti di una nuova Rete europea: Emanuela, che esplora la Bosnia, Aurelio, che attraversa il Portogallo, e i fratelli Ahmed e Amina, spersi nel Sud Italia. Le loro indagini porteranno alla luce sorprendenti verità nascoste, legate non solo al contesto politico e tecnologico generale, ma al loro passato. E aperte su un orizzonte di percezioni capace di connetterli tutti, creando un ponte di comunicazione con chi è già “al di là del confine”.
L’ultimo atto della serie della fine di internet, dopo Sentieri di notte (già pubblicato anche in Spagna e in Polonia), Partita di anime e La casa degli anonimi. La fine di una saga che, nel suo capitolo conclusivo, rivela l’identità e lo scopo della mente che fin dall’inizio ha tessuto le fila degli avvenimenti.
L’autore verrà presentato dal giornalista Gabriele Fredianelli e dal critico letterario e docente della Scuola Normale di Pisa, Prof. Giuseppe Panella. (Pagine: 268 Formato: 14×21 Prezzo: € 13,00 Isbn: 978-88-98722-47-1 Galaad Edizioni). (foto: l’ultimo angolo del mondo finito)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Americana: Per una storia del romanzo degli Stati Uniti di oggi

Posted by fidest press agency su martedì, 4 aprile 2017

Roma Martedì 4 Aprile 2017, ore 9:00 Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere. Sala Ignazio Ambrogio Via del Valco di San Paolo 19 Chi sono oggi gli autori statunitensi più rappresentativi? Che ne è stato dell’eredità della grande triade modernista Fitzgerald-Hemingway-Faulkner? E dell’eredità Raymond Carver o di David Foster Wallace? Che direzioni indicano gli ultimi due premi Nobel assegnati agli USA, a Toni Morrison e a Bob Dylan? In quali territori si addentra oggi la scrittura letteraria? Dove si sta dirigendo il romanzo e dove l’industria editoriale? Mattia Carratello e Sara Antonelli ne parlano con Luca Briasco, autore di Americana. Libri, autori e storie dell’America contemporanea. Luca Briasco, editor di narrativa straniera per minimum fax, è stato direttore editoriale di Fanucci ed editor di narrativa e saggistica straniere per Einaudi Stile libero. Collabora da più di dieci anni con Alias, il supplemento di il manifesto, e più recentemente a Il Venerdì di Repubblica. Tra le sue pubblicazioni, Retoriche del conflitto. Identità, amore e guerra in A Farewell to Arms (2001) e La letteratura americana dal 1900 a oggi. Dizionario per autori (2011), curato con Mattia Carratello. Ha tradotto quasi 50 tra romanzi e racconti, tra gli altri, di James Ballard, Jim Thompson, Ed. McBain, Richard Powers, Paul Harding, Edward St. Aubyn. Le ultime due traduzioni, Una vita come tante di Hanya Yanagihara e Il simpatizzante di Viet Thanh Nguyen, premio Pulitzer 2016, sono state particolarmente apprezzate da recensori e critici. Mattia Carratello è editor presso Sellerio di narrativa italiana e straniera. Ha curato la collana Bloom di Neri Pozza, è stato direttore editoriale di Fanucci ed editor di narrativa straniera per Einaudi Stile libero. Insieme a Stefano Ratchev ha scritto le colonne sonore di diversi film, tra cui Pranzo di ferragosto di Gianni Di Gregorio, Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni, Un giorno speciale di Francesca Comencini, Tommaso di Kim Rossi Stuart e la serie televisiva I delitti del BarLume di Sky Cinema.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: “Diario di una moglie insonne”

Posted by fidest press agency su sabato, 21 gennaio 2017

priviteraTorino Lunedì 23 gennaio – ore 21.00 Circolo dei Lettori, via Bogino 9 Presentazione libro: “Diario di una moglie insonne” (Edizioni DuemilAundici) di Paola Privitera. Moderano Fabrizio Vespa e Pierumberto Ferrero Interventi musicali di Lupita Letture di Laura Scaramozzino. Si parla spesso di quanto può essere faticoso il mestiere di mamma, ma altrettanto spesso si dimentica quanto dietro quel mestiere si nasconda il più delle volte soprattutto una moglie. Le cui avventure diventano ancora più rocambolesche se le ore di sonno iniziano a ridursi drasticamente e la scrittura diventa l’unica forma di sopravvivenza, nel mezzo del menage familiare, insieme naturalmente a un fidato asse da stiro. Proprio com’è raccontato notte dopo notte, camomilla dopo camomilla, colletto dopo colletto, in questo divertente diario, scritto realmente durante quella parte della giornata in cui la gran parte del mondo è a letto. Infatti, come spesso capita a una grossa fetta della popolazione mondiale femminile, la protagonista del libro è una giovane donna che di notte, al posto di dormire, scrive.«E racconta schegge della propria esistenza, presente e passata, con disarmante e divertente onestà. Una donna capace di rendere piacevoli persino le assurde paranoie che caratterizzano il suo vivere e quello dei personaggi che, insieme a lei, animano tutti i ventitre capitoli. E tra i personaggi c’è anche la notte: palcoscenico sopra il quale tutto si genera e prende anima».È un piccolo grande esordio narrativo quello di Paola Privitera che attraverso uno stile tanto ironico quanto disincantato, porta con leggerezza il lettore dentro la galleria ovattata di paranoie, manie e insicurezze della protagonista, giocando tra l’aspetto autobiografico e un mondo totalmente romanzato. Nata a Genova, Paola Privitera vive a Torino dal 2008, insieme al marito e ai suoi due figli. Pubblica il suo primo romanzo con Edizioni Duemilaundici. Il libro è disponibile nelle principali librerie di Torino e su http://www.amazon.it. (foto: privitera)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione Nuovo Romanzo

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 dicembre 2016

avvicinandomi-alle-stelleVillarbasse (TO) sabato 3 dicembre ore 17 presso Palazzo Mistrot via alla Fonte presentazione Nuovo Romanzo di Marina Askonova: “Avvicinandomi alle stelle”. “È autunno nella Mosca degli anni Novanta. Marina Askonova, ormai anziana, saluta la sua giovane allieva di pianoforte che sta uscendo di corsa dal suo appartamento nel cuore della capitale. Aspetta una visita: un giornalista italiano che vuole conoscerla, vuole incontrare la leggenda. Marina Askonova, alias Anna Savinkova, alias Anna Biamonti sa bene l’italiano e ha stupito il giornalista rispondendogli nella sua lingua, che lei ama tanto. Non sa come lui sia venuto a conoscenza del suo passato, come sia entrato in possesso di documenti segreti del KGB, ma forse non le importa. È venuto il momento di raccontare la sua storia, senza reticenze, senza più nascondere un passato che doveva essere glorioso ed è invece stato cancellato. Aveva solo diciannove anni ed un diploma in Chimica quando la sua vita cambiò definitivamente. La Russia, o meglio l’URSS, era un paese in grande espansione e Stalin sapeva che le donne russe hanno risorse formidabili e non aveva nessuna intenzione di lasciarsele scappare.” (foto: avvicinandomi alle stelle)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chiara Rapaccini: Baires

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2016

bairesRoma l’11 novembre l’autrice presenterà il suo libro: alla Feltrinelli Galleria Colonna; a Pisa, il 13 al Pisa Book Festival; a Bologna, il 15 alla libreria Coop Ambasciatori; a Torino, il 16 al Circolo dei Lettori; a Milano, il 20 alla Fondazione Portaluppi, in occasione di BookCity.Il libro Il racconto si dipana tra Buenos Aires, la provincia argentina e Roma.«Baires è un romanzo autobiografico ma è anche un noir, un libro di avventura e, perché no, un mistery. Non ultimo, è una storia per bambini».Così l’autrice, compagna di vita di Mario Monicelli, descrive questo suo libro insolito, originalissimo e pieno d’atmosfera, che narra la perdita di sé e le conseguenti disavventure e cambiamenti di una donna di mezza età in crisi. Un romanzo sensuale, femminile, ipnotico, scritto da un’artista d’eccezione con lingua scrupolosa, ironica e ricca di suggestioni.
La protagonista, alter ego della scrittrice, è Frida, una donna di mezza età, stilista e disegnatrice per bambini che, annientata dal lutto per la perdita del marito, fugge dalla sua città verso un territorio misterioso e contraddittorio: l’Argentina. Viaggiando, la donna si spoglia poco a poco di strati sovrapposti, convenzioni, certezze, narcisismi e sicurezze che, come bucce di cipolla, l’hanno avvolta per almeno metà della sua esistenza. Elegante, sicura di sé, ancora bella, a causa e grazie al dolore per la perdita del compagno, un geniale uomo di cinema che l’ha resa dipendente e insicura, recupera a poco a poco il nocciolo duro della propria anima prendendo dolorosamente coscienza di sé così come dell’inevitabile passare del tempo. Perdendosi nelle strade affollate e bollenti di Buenos Aires, attraversando lande desolate tra i fiumi Uruguay e Paranà, incontrando la magia grazie alle mani di una sciamanna, in un incontro a metà tra sogno e veglia, Frida finalmente ritroverà se stessa attingendo forza, tra le altre cose, dalla propria creatività artistica.«Una a una uscirono con i visi pallidi striati da pennellate cremisi, verde acido, arancio. I capelli a forma di cipresso le facevano sembrare altissime. Principesse tristi, bambole maligne, fattucchiere imbronciate, bimbette sadiche e un po’ cocotte si davano il cambio sul sentiero notturno».
Chiara Rapaccini In arte RAP, è nata a Firenze ed è laureata in Pedagogia. Vive attualmente a Roma dove ha la cattedra di Illustrazione per bambini presso l’Istituto Europeo di Design (IED). Designer, pittrice e scultrice, scrive e illustra libri per ragazzi e per adulti. Vignettista per «l’Espresso», collabora anche con «Linkiesta». La sua pagina satirica, “Amori sfigati”, ha uno straordinario seguito su Facebook in Italia e all’estero. Nel 2011, ha pubblicato La bambina buona. Collana Le Strade / pag. 240 / euro 18 (foto: baires)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nostra prima vera estate: il nuovo romanzo di Riccardo Bassi

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 ottobre 2016

locandina1Peschiera Borromeo (Mi) Giovedì 24 novembre 2016, ore 20,50 via Don L. Sturzo 25 Cinema teatro Vittorio de Sica, Riccardo Bassi è lieto di presentare il suo nuovo libro “LA NOSTRA PRIMA VERA ESTATE”, in compagnia di ospiti speciali. Nel corso della serata C7 ART & MUSIC srls (www.csette.com), consegnerà al cantautore MARCO FERRADINI la targa artistica alla carriera, realizzata in vetro dal LABORATORIO DARRA di Cavriana (MN) Seguirà uno special guest con: CHARLOTTE FERRADINI, GIORGIA CANEVESE, HENRY ZAFFA, LUCA BONAFFINI, MAGO ETA BETA, PAOLO BALDONI, E con la partecipazione straordinaria di: Marco Ferradini. Infatuazioni fatali, figure classiche e situazioni anomale, a cavallo tra realtà quasi impossibili e fantasie pressoché realizzabili, trascinano il lettore dentro una specie di giallo che, tutto sommato, si converte nel solito rosa, colore ormai assegnato al genere narrativo di questo scrittore decisamente romantico.
Un libro per tutti, da annoverare nella migliore tradizione di quella che, negli anni ’60, chiamavano “narrativa per ragazzi”.
Ma anche una ventata di astratto ottimismo che, come nelle favole, lascia il dolore nelle stanze buie della realtà, collocando la bellezza e il piacere nei giardini luminosi del sogno.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Libro: La prima luce di Neruda

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 ottobre 2016

ruggero-cappuccioRoma 26 Ottobre Roma Libreria Feltrinelli ( Galleria Sordi ) ore 18,30 con Ruggero Cappuccio, Roberto Andò e Anna Foglietta. Il romanzo si apre su Pablo Neruda nel 1952 a Napoli quando lo sveglia un fastidioso bussare alla sua porta. Riceve la comunicazione di essere indesiderato, verrà accompagnato da due agenti a Roma per essere instradato in Svizzera. Sul treno si trova seduto – e non per caso – a fianco del senatore comunista Massimo Caprara che, nella stazione della capitale, intima agli ufficiali di polizia di lasciarlo in libertà. Se questo non bastasse, una grande folla minacciosa si è radunata a sostegno del poeta. In mezzo a quella folla una donna, Matilde Urrutia, osserva e attende che libero sia anche il suo amore per Pablo. Dopo il clamore del mondo che lo celebra e vuole che viva la sua voce, la scena si sposta a Capri nella villa di Edwin Cerio, dove i due amanti danno profondità e splendore al loro amore. Vent’anni dopo, a Isla Negra, in Cile, altri militari arrivano a bussare alla sua porta e a intimare a Neruda malato e a Matilde di non lasciare l’abitazione. Il domicilio è coatto solo per poco perché, venti giorni dopo il golpe di Pinochet, Neruda si spegne in una clinica, forse avvelenato da un agente della Cia. Due stagioni della vita di Pablo Neruda: la stagione dell’amore, delle speranze, di un mondo che si trasforma e la stagione del buio, della violenza, della morte. Due stagioni raccontate in prima persona dalla voce del poeta e dalla voce di Matilde, due segmenti di esistenza che raccontano l’amore, ma anche l’amore per la vita, la grandezza dello stare al mondo, l’incanto, anche civile, della parola e il suo smorire dentro i destini che la vogliono ottusa o distorta. Ruggero Cappuccio si insinua nella fisicità dei suoi personaggi per rovesciarne come un guanto la grazia, e traendosene fuori solo per contemplarne dall’alto la loro esemplarità e fisarne la memoria. pag 160 euro 15,00 isbn 978-88-07-03214-1 In libreria da: ottobre 2016 (foto: RUGGERO-CAPPUCCIO)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“A Birobidžan io ci sono nato”

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2016

eugenio-cardi

eugenio-cardi1

E’ il nuovo romanzo di Eugenio Cardi, romanzo storico – pubblicato in formato digitale (Ebook) – che si occupa di un argomento molto particolare e per la gran parte misconosciuto: pochi sanno infatti che la prima Israele non è nata lì dove sappiamo essere oggi, ma è nata ben 14 anni prima in una terra desolata e paludosa, infestata di zanzare, nell’angolo dell’estremo oriente russo e per la precisione nella Regione siberiana di Birobidzhan, al confine con la Cina, a 8000 km da Mosca, lì dove Stalin voleva inviare e confinare la gran parte degli ebrei russi. Il tentativo per vari motivi storici fallì, ma ancora oggi a Birobidzhan vive una folta comunità ebraica: nelle scuole si insegna sia il russo che l’Yiddish, le insegne sono riportate in entrambe le lingue, ecc…
Il romanzo “A Birobidžan io ci sono nato” descrive quindi – in modo leggero e quasi ironico – le avventure e le peripezie di una famiglia di ebrei askenaziti (per un periodo di 100 anni circa, dal 1862 al 1962) i cui avi, fuggiti via dalla Germania dopo il 1500, si erano stabiliti in Polonia. Da lì furono dapprima esiliati nella Russia siberiana, sotto il regime di Alessandro II, e poi ancora a Birobidzhan, appunto, nel 1928. Protagonista del romanzo è il giovane cinico, ironico, freddo e distaccato calcolatore Isaac Kaluv, impiegato d’ordine del servizio telegrafico di Stato – ma in realtà al servizio del KGB – ed ultimo discendente in linea retta di questa complessa storia familiare.Nei prossimi giorni su tutte le piattaforme online (Amazon, Feltrinelli, MondadoriStore, ecc).
Eugenio Cardi, autore di numerosi romanzi e racconti pubblicati sia nel tradizionale formato cartaceo che in formato digitale (Ebook), sia in Italia che all’Estero, è laureato in Scienze Politiche (indirizzo politico-sociale) presso l’Università degli Studi di Perugia ed ha un lungo trascorso in ambito associazionistico e volontaristico, in particolare nei settori CARCERI, IMMIGRAZIONE e MINORI IN DIFFICOLTA’. E’ autore tra l’altro del romanzo di denuncia sociale contro l’abuso sessuale infantile “Irene F. Diario di una borderline”, pubblicato in Italia e all’Estero e presentato sia presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati che presso il Senato della Repubblica (febbraio 2016). (Sonia Van Arkadie) (foto: eugenio cardi)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del romanzo di fantascienza “Mondi senza tempo”, di Francesco Troccoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

mondi senza tempoRoma, venerdì 10 giugno, dalle 19.00, negli ariosi spazi all´aperto di Contrasto al Pigneto (via del Pigneto 22/A).Riflessi di Luce Lunare curerà (in collaborazione conl´editore Delos Books) la prima presentazione romana di “Mondi senza tempo”, terzo romanzo di fantascienza di Francesco Troccoli, che chiude la trilogia iniziata con “Ferro Sette” e “Falsi Dèi” (usciti nel 2012 e 2013 per lo´Armando Curcio).
Durante la presentazione di “Mondi senza tempo” si parlerà anche di “Domani Forse Mai” (ed. Wild Boar), antologia dei racconti fantastici di Francesco  Troccoli, curata da RiLL. Il volume raccoglie nove racconti fantastici e fantascientifici di Francesco Troccoli, premiati in numerosi concorsi letterari italiani (fra cui il Trofeo RiLL, SFIDA e il premio Giulio Verne).“Domani Forse Mai” è disponibile in formato cartaceo ed elettronico.
“Mondi senza tempo” inizia poco dopo la conclusione di “Falsi Dèi”, ed è un nuovo concentrato di avventure per il protagonista, Tobruk Ramarren. I lettori lo vedranno in azione su Harris IV (il pianeta in cui era ambientato “Ferro Sette”, e che il nostro aveva contribuito a liberare), su altri pianeti di quel sistema, oltre che nelle oniriche dimensioni del sogno e della non-coscienza. “Mondi senza tempo” è un romanzo che avvince e convince: da una parte resta fedele all´ambientazione generale della trilogia (l´Universo Insonne, cioè un futuro in cui l´idea stessa di sonno è andata perduta, per accrescere parossisticamente il tempo dedicato alla produzione e al lavoro), dall´altra ne rinnova la trama, proponendo nuove sfide, nuove alleanze, nuove “missioni impossibili” per l´eroe protagonista. “Mondi senza tempo” è pubblicato dalla Delos Books ed è disponibile in formato cartaceo ed elettronico da metà maggio.
Dopo le avventure descritte in “Falsi Dèi”, Tobruk Ramarren è finalmente tornato a casa. Ma la Repubblica non è più il posto dorato che aveva lasciato alla partenza. Una grave crisi minaccia l´incolumità dello Stato, una nuova guerra con il vicino Sistema di Hassad incombe. Nel passato deve essere accaduto un evento imprevisto, e la storia dell´Universo è radicalmente cambiata. Ben presto Tobruk è costretto ad affrontare la realtà: nel mondo che ha trovato al suo ritorno non c´è più posto per lui. Sospettato, manipolato e braccato, per rimettere ordine nella Galassia, dovrà scendere a patti con il suo nemico giurato: Vladimir il Sanguinario. È giunto il momento di mettere in gioco la propria vita: senza Tobruk Ramarren, la storia dell´Universo potrebbe persino essere migliore…
Francesco Troccoli, nato a Roma nel 1969, si è imposto sulla scena della fantascienza nel 2012 con l´uscita del romanzo “Ferro Sette”, edito dalla Armando Curcio, al quale è seguito l´anno dopo per la stessa casa editrice “Falsi Dèi”. I due romanzi, riproposti da Delos Books in formato elettronico (collana Delos Digital), sono ambientati nel cosiddetto Universo Insonne; il racconto prequel “Hypnos” è invece uscito (sempre in e-book con Delos) nella collana Robotica.it. Del 2012 è “Domani Forse Mai” (ed. Wild Boar), raccolta di racconti fantastici curata dall´associazione RiLL. Sempre in ambito fantascientifico, Francesco Troccoli ha inoltre curato (con Alberto Cola) l´antologia “Crisis” (ed. Dalla Vigna, 2014) ed è membro della Carboneria Letteraria, con cui ha pubblicato il romanzo collettivo “Maiden Voyage” (ed. Homo Scrivens, 2014). (foto: mondi senza tempo)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il richiamo del cuculo

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 luglio 2014

il richiamo del cuculoAutore: J.K. Rowling e Robert Galbraith Editore: Salani Editore Prezzo: € 8,99 Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Cormoran Strike riesce appena a guadagnarsi da vivere come investigatore privato: i clienti scarseggiano e le bollette si accumulano. Inoltre, dopo l’ennesimo scontro, la sua fidanzata l’ha lasciato e lui è costretto a dormire in ufficio. Finché non arriva John Bristow per proporgli un caso sorprendente: sua sorella Lula Landry, leggendaria top model morta pochi mesi prima, secondo lui non si è suicidata, ma è stata uccisa. Un indizio dopo l’altro portano Cormoran Strike sempre più dentro l’ambiente scintillante e spietato che ha assistito all’ascesa di Lula, e sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata, e che ora rischia di travolgere anche lui.
Un romanzo avvincente, irrinunciabile, ambientato in una Londra vivace e piena di atmosfera.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La storia militare raccontata come un romanzo

Posted by fidest press agency su domenica, 4 marzo 2012

Newton Compton lancia una nuova collana dedicata allegrandi battaglie che hanno cambiato la storia. Nel 2012 usciranno i primi sei volumi che raccontano la storia militare come fosse un romanzo, mettendo inprimo piano i suoi protagonisti: i generali, gli eroi e gli oscuri soldati che hanno determinato trionfi e disfatte, le loro uniformi, le armi, le tattiche e le strategie in tutte le epoche, dall’antichità all’evo contemporaneo. Una narrazione serrata e allo stesso tempo dettagliata della guerra, della campagna e dello scontro culminante, accompagnata da pregevoli tavole a colori e cartine tridimensionali, che renderanno più chiaro al lettore la tipologia dei combattenti sul campo di battaglie e lo scacchiere strategico.Tre titoli inaugurano la nuova collana, in libreria il 27 marzo: I mille, la battaglia finale di Andrea Marrone, il racconto della più grande vittoria di Garibaldi, quella del Volturno; La battaglia dei tre imperatori di Marco Lucchetti, sulla più celebre battaglia di Napoleone, Austerlitz; e la disfatta dei templari e dei crociati contro il Saladino ad Hattin, L’ultima battaglia dei templari di Giorgio Albertini.Per l’autunno del 2012 sono in programma tre nuovi volumi che affrontano alcune pagine cruciali della storia militare: il crollo tedesco a Stalingrado, raccontato da Andrea Marrone, il trionfo di Alessandro Magnocontro i persiani a Gaugamela descritto da Raffaele D’Amato, e un volume speciale sulle grandi battaglie tra greci e romani, tra falange e legione, a firma di Andrea Frediani.La collana si avvale della consulenza di Andrea Frediani, polemologo e autore di romanzi storici di grande successo, vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011 con Dictator, il trionfo di Cesare, terzo capitolo della Trilogia Dictator. Le tavole sono a cura di Giorgio Albertini, illustratore delle riviste Focus, Wars, National Geographic e Medioevo. I volumi avranno una foliazione media di 220 pagine, al prezzo di copertina di euro 9,90.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Romanzo dell’attrice e cantante Gabriella Di Luzio

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 marzo 2012

Arriva oggi nelle librerie per le Edizioni Galassia Arte, “Rapsodia degli amori perduti”, il primo, atteso romanzo di Gabriella Di Luzio, attrice e cantante napoletana di nascita e romana di adozione, che è stata diretta da Federico Fellini e che ha recitato con grandi nomi del cinema italiano del calibro di Alberto Sordi.Per le Edizioni Galassia Arte Prefazione di Sandra Milo Quello che le donne non dicono, nel libro de “La Sciantosa” Gabriella Di Luzio.
Definita “La Sciantosa” dalla stampa nazionale, e donna di acuta intelligenza e notevole fascino, trasferisce la sua emotività e la sua sensibilità nella scrittura, in quest’ultimo romanzo che, con una prefazione che porta la firma della collega attrice Sandra Milo, racconta il viaggio denso di palpiti e trepidazione di una donna che si lascia generosamente sorprendere dall’amore e da qualunque offerta di emozioni le faccia la vita, ovviamente pagandone lo scotto. Questo è il libro dei ricordi, alla ricerca del tempo perduto e ritrovato di Mara. Tra l’estate 2010 e l’estate 2011, entro cui si svolge la vicenda, sull’onda di ricordi e con la ricomparsa di fantasmi dal passato, si ricompone il mosaico di tutta la sua vita. Una vita intensa e intensamente vissuta tra golfi incantati e sale consiliari, che ruota intorno a un terribile segreto e a tre grandi amori: il primo, quello della giovinezza, con un imprenditore; il secondo, quello della maturità, con un famoso giornalista finanziario; il terzo, all’età di 52 anni, con un ragazzo molto più giovane. Dopo la tragica morte di lui in un incidente, nel cuore della donna sembra non esserci più posto per nessun altro. Ma il destino trama alle sue spalle, e il quarto amore irrompe nella sua vita proprio quando ha smesso di aspettarlo. Da Napoli a New York, da Positano a Chicago, da Milano a Tokyo, da Firenze a Parigi, la storia di Mara si dipana tra le più belle città del mondo. È scritta con l’io narrante, ma non è autobiografica, anche se la protagonista è attrice e giornalista come l’autrice. Piuttosto è biografica, perché tutto quello che racconta, opportunamente manipolato, è liberamente tratto da vicende realmente accadute.
“Ho letto il libro tutto d’un fiato fino all’ultima pagina, – scrive Sandra Milo nella prefazione – ne ho bevuto avidamente i colpi di scena come sorsi gustosi, mi sono riconosciuta e ritrovata in molti momenti, ho apprezzato durante la lettura l’indole della protagonista, che ha rotto gli schemi di un’educazione borghese ma non ha mai barato, anche quando ha commesso errori.”
Gabriella di Luzio è un’attrice cinematografica e teatrale napoletana, residente oramai da molti anni a Roma. In campo cinematografico è stata diretta da Fellini (La città delle donne e Ginger e Fred), Liliana Cavani (La pelle), Giancarlo Giannini (Ternosecco), Pasquale Festa Campanile (Gegè Bellavita), Tornatore (Malèna). Ha recitato assieme ad Alberto Sordi (Sono un fenomeno paranormale), Nino D’Angelo (Giuro che ti amo; La ragazza del metrò, Un jeans e una maglietta) e ha condotto numerosi programmi televisivi. Nel 2010 pubblica il libro “La morte ha bussato alla mia porta. Io mi sono barricata e non ho aperto”, edito da Graus Editore.
Con questo libro, le Edizioni Galassia Arte, la casa editrice fondata dallo scrittore Andrea Mucciolo, conferma di guardare con interesse al mondo del cinema: è appena uscito “Diabolicamente Femmina”, lo sfizioso manuale, vera e propria guida per le donne, di Emma Gugliotta, indossatrice e attrice cinematografica e sta per uscire “All’improvviso la Luce”, il libro sulla conversione di Maximo De Marco, regista di Claudia Koll. (gabriella di luzio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In libreria il romanzo di Sergio Siragusa “La mia vita incasinata”

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 ottobre 2011

Italian carabinieri

Image via Wikipedia

Edizioni La Zisa, pagg. 240, euro 15,90 Cosa succede se si prova a far fuori un carabiniere ad un posto di blocco? È quanto accade a Matteo Landi, disegnatore pubblicitario di mezza età, che, ricercato per tentato omicidio, inaugura una vorticosa fuga in giro per il mondo con una nuova identità. Divenuto Joe Castiglione, consacra i propri giorni all’imprevedibilità degli eventi, coltivando quotidianamente l’espediente e lasciandosi coinvolgere in una girandola di incontri ed esperienze. Camaleontico e irruento, il novello Joe è abituato ad affrontare tutto con spirito machiavellico e un velo di cinismo. Ma i guai non sono finiti: costretto a cambiare nome una seconda volta per essersi cacciato nuovamente in un brutto affare, il protagonista – che ora veste i panni di Samuel Shamiso – giunge infine in Israele, dove sembra porre fine alle proprie peregrinazioni. Siragusa scardina il tradizionale motivo del viaggio come recupero delle proprie radici e ricerca dell’identità. Il personaggio del romanzo, infatti, allontanatosi inesorabilmente dalla sua terra d’origine, assiste alla molteplice frammentazione di sé. Marvin Landi, Joe Castiglione, Samuel Shamiso: tre vite, una sola persona. Sergio Siragusa nasce a Palermo nel 1934. Dopo la laurea in Giurisprudenza decide di dedicarsi allo studio delle pietre preziose. Consegue il diploma di gemmologo ed esercita quest’attività tra l’Italia e gli Stati Uniti, dove lavora anche come rappresentante di orologi. Da quando è in pensione si dedica a scrivere e a dipingere. “La mia vita incasinata” è il suo romanzo d’esordio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vie di fuga

Posted by fidest press agency su domenica, 11 settembre 2011

Nicosia (EN)  Eugenia Romanelli, su invito di Telenicosia.it, è stata sul Palco di Piazza Garibaldi per presentare Vie di fuga uscito di recente per Dino Audino Editore. Ad intervistarla Rory Cappelli giornalista e fotografa de La Repubblica.
Vie di fuga è il noir sulle “nuove famiglie” che ha esordito su Facebook. Il libro racconta le difficoltà emotive e giuridiche delle relazioni contemporanee escluse da un’inquadramento legislativo. Personaggi e storie che si incontrano in un intreccio con i colori del noir e la profondità di un testo, quasi politico, che vuole dire una parola significativa su temi rilevanti come quello dellenuove famiglie. Prima che nei negozi, il volume ha esordito sul social network con tre booktrailer postati in rete.
Vie di fuga è l’ultimo romanzo di Eugenia Romanelli, reduce dal successo di “Con te accanto” (Rizzoli), scritto a quattro mani con Paola Turci. Classe ’72, giornalista, professionista come i suoi personaggi. Redattore a “L’espresso”, poi direttore della versione italiana della rivista internazionale “Time out”, nel 2004 ha fondato la testata giornalistica nazionale “Bazar”, co-edita da Rai Eri e La Stampa. Ha insegnato Scrittura Creativa e Comunicazione alla Facoltà di Scienze della Comunicazione de La Sapienza di Roma. Oggi docente alla LUISS e collaboratrice de Il fatto quotidiano e dell’ANSA. Sul filo di una vicenda che sa tenere il fiato sospeso, i suoi personaggi percorrono strade, vie, città. Trasformando questo giallo avvincente in unaguida turistica radical e chic sulle capitali europee. Ma anche in un manuale tascabile per assaporare la Capitale tra le Capitali, lungo i profumi dei suoi locali più gustosi: Roma.
Ma è anche quasi un saggio sui nuovi modi di comunicare. A fare da collante fra vicende, pensieri, sospiri e personaggi, infatti, Facebook, che qui è ambientazione generazionale e vero e proprio protagonista narrativo. Assieme a Bianchino, un sornione e simpaticissimo gatto bianco che troneggia sulla copertina di questo romanzo e sguscia fra finestre e vicende con leggerezza felina.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo romanzo di Björn Larsson

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 agosto 2011

Björn Larsson - Comédie du Livre 2010 - P1390811

Image by styeb via Flickr

Mantova Festivaletteratura dal 7 al 9 settembre Mercoledì 7 settembre, ore 16.15, Incontro con Luca Crovi Giovedì 8 settembre, ore 11, Vocabolario Europeo Venerdì 9 settembre, ore 15, Translation Slam con Katia De Marco e Laura Cangemi. Dal 5 settembre in tutte le librerie il nuovo romanzo di Björn Larsson, I poeti morti non scrivono gialli. Traduzione di Katia De Marco – 360 pagine, 17 euro. Un’opaca sera di febbraio, l’editore Karl Petersén raggiunge impaziente il porto di Helsingborg. Nella ventiquattrore una bottiglia di champagne e un contratto per il famoso poeta Jan Y. Nilsson, a cui ha chiesto di scrivere un giallo, sicuro bestseller già venduto ai più prestigiosi editori d’Europa. Ma il poeta accetterà di firmare? Si piegherà alle basse leggi di quel mercato che, con la sua ricerca di una poesia alta ed essenziale, ha sempre snobbato? Vorrà risollevare il genere dalla mediocrità in cui è caduto? La risposta è definitiva: Petersén trova Jan Y. impiccato a bordo del peschereccio in cui viveva. Si è suicidato? Oppure chi è stato, e soprattutto, perché? Il commissario Barck non ha dubbi: i poeti si uccidono, non vengono uccisi. Eppure i motivi per farlo fuori non mancano, a cominciare dal lauto compenso che Jan Y. avrebbe presto incassato e dal materiale scottante sull’alta finanza che il suo romanzo era pronto a denunciare. Le indagini del commissario, poliziotto sui generis con velleità letterarie, coinvolgono Tina Sandell, musa e forse amante di Nilsson, e il suo amico intimo e noto giallista Anders Bergsten, incaricato di Petersén di finire il manoscritto. Ma qualcuno ha deciso che il romanzo non deve uscire… Nell’età dell’oro dei thriller, Björn Larsson scrive “una specie di giallo” che è un gioco letterario di raffinata ironia e autoironia, per indagare l’essenza stessa della scrittura e della vocazione artistica. In una sferzante satira di un mondo editoriale all’isterica ricerca del prossimo successo, solo un “poliziotto-poeta” è in grado di scoprire le associazioni nascoste, di rivelare l’inatteso, di afferrare le verità che si celano dietro le apparenze.
Björn Larsson è docente di letteratura francese all’Università di Lund, filologo e appassionato velista, uno degli autori svedesi più noti e apprezzati all’estero. Dopo il successo di La vera storia del pirata Long John Silver (120mila copie), Iperborea ha pubblicato altri otto titoli.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Adepto

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

Viterbo 1 luglio – ore 22,00 Cortile San Carluccio Quartiere San Pellegrino Caffeina Cultura presentazione del libro di Massimo Lugli “L’adepto” con la partecipazione dell’autore. L’autore è uno dei migliori cronisti-segugi al lavoro a Roma. Dalla sua partecipata esperienza ha tratto un nuovo romanzo. Corrado Augias Una chiesa sconsacrata, un animale sacrificato, un neonato brutalmente martoriato: quanto basta per far aprire un’indagine in cui Marco Corvino si troverà coinvolto. A distanza di venticinque anni dalla cattura di uno spietato assassino, il giornalista sarà di nuovo al centro di una macabra inchiesta: una vicenda di riti satanici che seguirà passo dopo passo per il suo giornale. Dovrà fare i conti, suo malgrado, con un mondo di cui ignorava l’esistenza, popolato da sensitivi, esorcisti, maghi, adepti del Candomblé e della Santeria, ma anche con figure pericolose, potenti e prive discrupoli. Travolto da una relazione passionale e clandestina e perseguitato da eventi inspiegabili, diventerà ben presto preda di un turbamento profondo che assumerà il volto del terrore. Le sue certezze vacilleranno per lasciare spazio a interrogativi senza risposta. Con la precisione e l’ironia sottile che lo distinguono, Massimo Lugli fa intraprendere al suo personaggio un percorso iniziatico, all’ombra di una minaccia oscura e incombente, che gli cambierà per sempre la vita. Una vicenda inquietante che lo condurrà a una cruda verità: le cose spesso nascondono un volto oscuro e sono ben diverse da come appaiono
Massimo Lugli noto cronista di nera de La Repubblica, ha scritto per Newton Compton La legge del lupo solitario, L’istinto del lupo, finalista Premio Strega 2009 e Il Carezzevole. Appassionato di arti marziali, presenti sempre nei suoi libri, è maestro di Tai ki kung. (l’adepto)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal romanzo all’opera musicale

Posted by fidest press agency su sabato, 20 novembre 2010

Roma  24 novembre ore 17.00 Sala A viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7) –  A conclusione del 4°  anno del Laboratorio di scrittura creativa Incontro con Michele Guardì autore e regista dell’opera musicale “I promessi sposi” con le musiche di Pippo Flora intervistato da Paola Gaglianone, curatrice del laboratorio sul tema Dal romanzo all’opera musicale  Interverranno: Vittorio Matteucci, interprete dell’Innominato Alessandro Annunziata, compositore e coordinatore della Nuova Rivista Musicale Italiana edita da Rai Eri Alessandro Salas, curatore del laboratorio  Rai Eri

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I ribelli della luna”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2010

Palermo 22 ottobre 2010 ore 18.00  presso la libreria Broadway – Via Rosolino Pilo, 18 – La Casa Editrice “La Zisa”  presentazione del romanzo “I ribelli della luna” di Alessandro Citarrella Fiore Interverranno: Angelo Pattalina – Giovanni Villino Modererà: Davide Romano. Sarà presente l’autore

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colpo grosso al reality show

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 agosto 2010

Dal 28 agosto Alacrán edizioni regala al pubblico una nuova occasione per apprezzare la genialità dell’autore newyorkese Donald Edwin Edmund Westlake: esce Get Real – Colpo grosso al reality show, ultimo inedito romanzo della serie che segue le divertenti gesta di John Dortmunder, ladro geniale e sfortunato. Nell’ultimo capitolo della saga più celebre di Westlake, John Dortmunder e la sua banda di professionali e sfigatissimi ladri vengono ingaggiati da una casa di produzione per partecipare a un reality incentrato sulle loro attività criminali. La domanda sorge spontanea: riusciranno i nostri eroi a portare a termine l’impresa senza farsi arrestare, nonostante quello che fanno sia continuamente spiato dalle telecamere?  In un crescendo di inganni e colpi di scena si scoprirà che i veri criminali non sono sempre quelli inseguiti dalla polizia…
Oltre 100 opere in carriera, tre volte vincitore dell’Edgar Allan Poe Award, insignito nel 1993 del titolo di Grand Master dall’associazione Mystery Writers of America. Una nomination all’Oscar per la sceneggiatura di Rischiose abitudini di Stephen Frears, una quindicina di film tratti dai suoi romanzi (tra cui La pietra che scotta con Robert Redford e Payback con Mel Gibson) tradotti in venti paesi. Questi sono solo alcuni dei tasselli che hanno caratterizzato l’incredibile vita professionale di Donald E. Westlake, il maestro del noir scomparso il 31 dicembre del 2008.
Donald Edwin Edmund Westlake Nato a Brooklyn il 12 luglio 1933 e scomparso presso San Tacho (Messico) la notte del 31 dicembre 2008, è considerato uno dei più grandi autori di mystery di tutti i tempi, maestro nell’introdurre l’elemento umoristico nelle trame poliziesche. Nella maggior parte dei romanzi firmati con il suo vero nome ha raccontato le gesta del ladro John Dortmunder e della sua banda. Get Real – Colpo grosso al reality show è la loro ultima avventura. (donald)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »