Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘rosa’

Mario Biondi: Rosa d’oriente

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 novembre 2021

Collana Oceani, pp. 400, 18 euro. Dal traduttore dell’Ulisse di Joyce e vincitore del premio Campiello 1985 con Gli occhi di una donna. Sullo sfondo delle vicende storiche dell’antichità romana, accanto alle vicende di personaggi leggendari come Cesare, Antonio, Ottaviano e Cleopatra, si dipana la storia di Rosa e del suo amore conteso. Mentre infuria la battaglia di Zela (47 a.C.), Wu Ruz, aspirante sacerdotessa del quasi estinto popolo degli Hatti è in pellegrinaggio verso il sacrario di Hattusa. Catturata, diventa schiava di un romano, commerciante e uomo politico in Asia Minore, legato a Marco Antonio. Nella sua casa vivrà quasi come una figlia. Il suo nome a poco o poco si trasforma da Ruz in Rosa. La giovane sa tutto delle piante medicinali e si fa una solida fama di guaritrice, tanto che Antonio la vuole con sé a Tarsus e poi la porta ad Alessandria nella reggia di Cleopatra. Entrambi gli amanti si giovano dei suoi servigi e le si affezionano. A poca distanza dalle ragazze viaggiava anche un gruppo di aspiranti sacerdoti degli Hatti, catturati da Cesare e deportati a Roma, diventando una specie di sua piccola legione di schiavi e poi liberti, a lui affezionatissima. Tra Rosa e uno dei ragazzi esisteva un legame sacro che doveva portarli al matrimonio, ma quale di loro?

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Umberto Eco: Il nome della rosa

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 marzo 2020

Uscita prevista: 23 aprile.A 40 anni dall’uscita, arriva una nuova, imperdibile edizione del Nome della rosa, arricchita da un’appendice inedita con i disegni preparatori dell’autore.Con questa pubblicazione anche Il nome della rosa entra nel catalogo della nostra casa editrice, a cui seguiranno in autunno Baudolino e Il cimitero di Praga.Il romanzo che ha rivelato al mondo il genio narrativo di Umberto Eco, un libro tradotto in 60 paesi, un long seller da 50 milioni di copie vendute nel mondo, di cui 7 milioni solo in Italia, che ha vinto il premio Strega e ha ispirato un film e una serie tv di successo mondiale. “I disegni e le annotazioni manoscritte del futuro autore del Nome della rosa testimoniano il minuzioso lavoro preparatorio prima della stesura del romanzo. A conferma di quanto affermato da Eco nelle ‘Postille’ (1983): ‘Per raccontare bisogna anzitutto costruirsi un mondo il più possibile ammobiliato sino agli ultimi particolari.’ E che cosa ci racconta o, meglio, ci anticipa di questo mondo il materiale visivo qui riprodotto? Innanzi tutto l’identità, la fisionomia dei principali protagonisti, con il tipico tratto veloce, arguto dell’autore, che ne giustificherà l’invenzione ‘per sapere quali parole mettere loro in bocca.’ Poi profili e piante di abbazie, castelli, labirinti, in una piena immersione nella cultura anche materiale del Medioevo.” Mario Andreose

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro gratuito dedicato alla salute “in rosa”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 aprile 2018

Bergamo mercoledì 18 aprile dalle 14.30 alle 16.30 in un’aula della Formazione (Torre 7) dell’Ospedale bergamasco l’incontro gratuito dedicato alla salute “in rosa”. Introducono Luigi Frigerio, direttore del Dipartimento di materno-infantile e pediatrico e Bruna Pasini, coordinatrice Ostetrica Blocco Parto e Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico. Il direttore della Chirurgia generale senologica Privato Fenaroli e l’ostetrica Manuela Maggioni parleranno di prevenzione e cura del tumore alla mammella. A seguire la ginecologa Elena Ciriello e l’ostetrica Sara Carminati tratteranno il tema dell’alimentazione nelle varie fasi di vita della donna. Dedicato alla menopausa l’intervento della ginecologa Roberta Marabini e dell’ostetrica Jessica Sangaletti. In conclusione la ginecologa Elena Foresti e l’ostetrica Mistica Viganò parleranno dell’importanza della riabilitazione del pavimento pelvico. L’accesso all’incontro è aperto, senza necessità di prenotazione e fino ad esaurimento dei posti disponibili.Iniziative come questa dimostrano l’attenzione per la promozione della medicina di genere e per la salute della donna da parte dell’ASST Papa Giovanni XXIII. Da dieci anni l’osservatorio Onda attribuisce i Bollini Rosa agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne. Nella competizione dello scorso dicembre, il Papa Giovanni XXIII è stato premiato con tre bollini rosa, il numero massimo attribuibile.
La (H)Open Week 2018 ha ricevuto il patrocinio di 24 Società scientifiche ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato di Grunenthal, Roche Diagnostics e UCB Pharma. Sono 180 gli ospedali a “misura di donna” del network bollini rosa che hanno aderito all’iniziativa, offrendo visite gratuite, esami strumentali, consulti ed eventi informativi. Sul sito http://www.bollinirosa.it l’elenco dei servizi offerti dagli ospedali aderenti e le modalità di prenotazione.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il giorno del libro e della rosa

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Maggio 2012

Français : L'auteur Géronimo Stilton déguisé s...

Français : L'auteur Géronimo Stilton déguisé sous les traits de son personnage, au salon du livre de Paris (Photo credit: Wikipedia)

Geronimo Stilton, il notissimo topo scrittore italiano che ha al suo attivo più di 74 milioni di libri venduti in tutto il mondo, è stato l’autore per bambini più venduto in occasione dell’annuale evento di Sant Jordi il 23 aprile – il Giorno del Libro e della Rosa – celebrato in Catalogna,. L’evento catalano è la più famosa delle celebrazioni della giornata internazionale del libro , progetto promosso ogni anno dall’UNESCO (United Nations Educational Scientific Cultural Organization). L’ha annunciato Claudia Mazzucco, CEO di Atlantyca Entertainment.
Geronimo Stilton – El Llibre i la Rosa, pubblicato in Catalogna da Grup 62, ha venduto più copie di qualsiasi altro libro per bambini proposto dalle centinaia di librai che ogni anno si riuniscono per le vie di Barcellona in occasione dell’ormai quasi centenaria celebrazione. “Questo successo è l’ennesima dimostrazione della popolarità GLOBALE di Geronimo Stilton e conferma il nostro topo scrittore come un’icona della cultura popolare internazionale fra i bambini di tutto il mondo” afferma Claudia Mazzucco “Ci congratuliamo con Patrizia Campana, direttore editoriale di Grup 62 per il target bambini e young adults, per aver ispirato Geronimo stesso l’ a scrivere El Llibre i la Rosa anticipando la domanda in occasione di questa incredibile manifestazione ringraziamo tutti i fan di Geronimo sul territorio iberico per aver permesso, con il loro entusiasmo, il raggiungimento di un così ambito traguardo”.
Una delle ricorrenze più amate dai cittadini di Barcellona è senza dubbio quella di Sant Jordi, patrono della Catalogna, che si celebra il 23 aprile di ogni anno. Come una sorta di secondo San Valentino, durante questa festa i ragazzi regalano una rosa alle fanciulle, mentre le ragazze comprano libri da regalare ai ragazzi.
Regalare una rosa ha origini antichissime, infatti, la leggenda narra che Sant Jordi uccise un dragone che terrorizzava il paese e dal suo sangue nacque una rosa, poi regalata alla principessa.
Lo scambio dei libri, invece, ha un’origine più recente: risale, infatti, agli anni Venti del secolo scorso, in occasione dell’anniversario della morte di Cervantes e Shakespeare proprio il 23 aprile del 1616. Dal 1995 questa data è stata dichiarata dall’Unesco “Giorno Internazionale del Libro”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2a edizione “di rosa… in rosa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 Maggio 2011

Dettaglio fiore albero roseto Roma

Image via Wikipedia

Roma Roseto Comunale di Roma 22 – 29 maggio 2011 Tema sempre affascinante quello delle rose che ogni anno il Comune di Roma sviluppa nell’ormai 69a edizione del Concorso Internazionale “Premio Roma” per nuove varietà di rose. E’ in questo piacevole e stimolante ambiente open air che l’Associazione per la Promozione delle Arti in Italia ha invitato per il secondo anno consecutivo gli artisti a realizzare e mostrare opere sul tema che si dirameranno lungo i filari, in sintonia ed armonia con il roseto nel massimo della sua fioritura. Una spina quest’anno ci punge: il ricordo velato di dolore della giornalista e amica Anna Maria Tarantino, brutalmente uccisa nel luglio 2010, che dalle pagine de “Il Tempo” ci omaggiò col suo poetico pensiero. A lei dedichiamo questa edizione, regalandole simbolicamente la rosa più bella. Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa: Roberta Agostini, Marisa Bellini, Patrizia Berlicchi, Paola Bovo, Cristina Camisassa, Patrizia Ceccarelli, Yvonne Ekman, Vincenzo Illiano, Laura Lucibello, Claudio Massimi, Michela Mezzomo Stucchi, Agnese Ombroso, Elisabetta Pizzichetti, Nicoletta Retico, Lidia Tassi, Francesca Vergari

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sciarpe e stole in forma di rosa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 dicembre 2010

Per Natale le sciarpe e le stole assumono la forma di una rosa. La sciarpa si fa gioiello in questa creazione esclusiva di Virginie Connan, la creatrice del marchio Le Lièvre e et la Tortue. La lavorazione a forma di fiore nella chiusura trasforma questo accessorio in un concentrato di alta moda ed eleganza, capace di donare un tocco di classe ed impreziosire abiti e cappotti. La stola ha una duplice funzione, può essere portata come grossa calda sciarpa sotto i cappotti o può essere messa su un abito per impreziosirlo. Si fissa attorno alle spalle grazie a due automatici invisibili e resta sempre al suo posto.  Fedele alla sua filosofia di una donna molto femminile, ma che sa nel contempo destreggiarsi tra i mille impegni di oggi. Virginie Connan ha creato un modello di abbigliamento capace di fare in modo che ognuno di noi ci si possa rispecchiare una volta indossato.  Confezionate a mano in un laboratorio artigianale, tutte in materiali diversi, lana, seta, cachemire e pile, per un massimo di venti pezzi ciascuno, le creazioni di Virginie Connan sono vendute, solo per il mese di Dicembre nel temporary store di Le Lièvre e et la Tortue a Milano nello spazio Senzatempo in corso Garibaldi davanti al numero 117.
Virginie Connan è nata in un piccolo paese nella campagna francese non molto lontano da Parigi. Dopo il diploma a Esmod, la scuola di moda più prestigiosa di Parigi, e uno stage da Dior, ha lavorato per anni a New York nel mondo della moda. Trasferitasi in Italia per amore, affianca la collaborazione alla rivista Harper’s Bazar, con il suo lavoro di disegnatrice tessile. Dopo tre figli e una vita piena ha deciso oggi di realizzare un suo antico sogno: creare una sua collezione di moda. Per un anno ha girato il mondo alla ricerca di fornitori di qualità, e in autunno ha lanciato la sua prima collezione a Parigi con il marchio Le Lièvre et la Tortue. Il successo di pubblico e di vendite è stato immediato, tanto che ha deciso di aprire un temporary shop a Milano per Dicembre. La sua prossima sfilata italiana è prevista per la settimana della moda milanese.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio: il fumo é un fenomeno rosa

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Con una percentuale dei fumatori del 28 percento contro una media nazionale del 25 percento, l’abitudine al fumo nel Lazio è molto più radicata rispetto al dato nazionale e al tempo stesso i cittadini laziali fumano in media un numero di sigarette maggiore di quello degli altri cittadini italiani. Ma non solo: il Lazio oltre ad essere una regione di grandi fumatori è soprattutto una regione di fumatrici, con la più alta percentuale di consumatrici di sigarette in Italia. «Per le donne smettere di fumare è molto difficile. Molte di loro preferiscono non smettere per paura di ingrassare, alte ritengono addirittura che fumare faccia dimagrire. Per molte smettere significa infatti buttarsi sul cibo, che diventa il rimedio per superare ansie e paure prima combattute con il ricorso al tabacco» spiega Stefano Benemeglio, presidente dell’onlus Accademia Internazionale delle Discipline Analogiche (www.accademianalogica.com). Preoccupanti anche i dati relativi ai minori. L’abitudine alle sigarette nei preadolescenti è trasversale in tutta Italia, ma le percentuali nelle altre regioni sono meno significative. Nel Lazio il 12 percento dei fumatori sono ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 15 anni e gli adolescenti arrivano a fumare una media di 14 sigarette al giorno. «Chi riesce a liberarsi dalla schiavitù del fumo si libera anche di una fonte di stress» puntualizza Stefano Benemeglio. Ma il metodo “Ipnosi Attiva” ha molte altre applicazioni che dopo avere frequentato il corso ciascuno sarà in grado di implementare autonomamente: per abbattere la disistima e i sensi di colpa, per risolvere problemi di cefalea, per parlare in pubblico, per superare il complesso del rifiuto, per riuscire nel lavoro e nella vita sentimentale-affettiva.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La rosa e il cavolfiore

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 Maggio 2009

Roma 13 maggio 2009 ore 9.30-19.00 Viale delle Belle Arti, 131 presso la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Salone dell’Ercole, la Fondazione Baruchello presenta il progetto La rosa e il cavolfiore. L’immaginazione al bivio, all’interno di una Giornata di studi alla quale parteciperanno artisti, critici, architetti, poeti, filosofi. La rosa e il cavolfiore è un Premio per la realizzazione di progetti d’artista che, nei vasti spazi esterni della Fondazione (12 ettari nel territorio etrusco del Parco di Veio), si indirizzino all’impiego della terra in ogni senso ma in particolare tenendo presente la messa a cultura nella direzione dell’orto, del giardino e dell’abitare, non escludendo altri usi possibili. Si rivolge alla valorizzazione dell’idea che l’arte è uno strumento in grado di reinventare, costruire, immaginare la natura e il paesaggio.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »