Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘rosarno’

Commissione Libertá civili a Rosarno

Posted by fidest press agency su sabato, 13 febbraio 2010

Una delegazione della commissione per le Libertà civili, Giustizia e Affari Interni (LIBE), del Parlamento europeo si recherà a Rosarno dal 15 al 17 febbraio.  La delegazione, presieduta dall’On. Juan Fernando Lopez Aguilar, sarà composta da 11 deputati europei, tra i quali gli italiani Salvatore Iacolino,  Vice Presidente della commissione per le Libertá civili, Giustizia e Affari Interni, Roberta Angelilli, Vice Presidente del Parlamento europeo,  e gli Onn.Mario Borghezio, Clemente Mastella e Gianni Vattimo. Il Parlamento europeo è attualmente impegnato  nella revisione delle norme comunitarie in materia di immigrazione e lavoro,  e chiede maggiori garanzie per i lavoratori migranti stagionali provenienti da  Paesi terzi impiegati illegalmente negli Stati europei.  La delegazione incontrerà il 15 febbraio le autorità regionali di Reggio Calabria, nello specifico il Presidente della Regione Agazio Loiero, il Prefetto Luigi Varratta, il Questore Carmelo Casabona.  Martedì 16 febbraio si terrà invece una riunione con le autorità locali di Rosarno in presenza del Commissario straordinario per il Comune di Rosarno Domenico Bagnato. In seguito sono previste due sessioni: un momento di confronto con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali (GCIL, Sergio Genco; CISL, Paolo Tramonti; UIL, Roberto Castagna) e delle associazioni agricole (CIA, Giuseppe Mangone; Confagricoltori, Nicola Cilento; Coldiretti, Pietro Molinaro); e un incontro con i rappresentanti delle Associazioni (Caritas e Croce Rossa) e delle ONG (LIBERA, Don Pino De Masi; ARCI, Filippo Miraglia; MSF, Rolando Magnano) che lavorano in questa zona nell’assistenza agli immigrati e nella lotta alla criminalità organizzata.  Mercoledì 17 febbraio  la delegazione si sposterà a Roma dove incontrerà il commissario straordinario della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca e del Vice capo Missione Italia di Medici senza Frontiere  Rolando Magnano. A seguire l’incontro con il Ministro degli Interni Roberto Maroni e con una delegazione di Parlamentari italiani di Camera e Senato. I lavori si concluderanno nel pomeriggio dopo l’ incontro con il Procuratore anti-mafia Pietro Grasso.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rosarno e la Calabria Saudita

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 gennaio 2010

Calabria Saudita, così, con sarcasmo, circola il nome affibbiato ad una regione che si considera non più appartenente all’Italia e neanche all’Europa. Questo territorio naviga a vele spiegate verso un altro continente, si dice. I fatti di Rosarno, con i suoi 1.500 extracomunitari neri che protestano, anche violentemente, per le miserrime condizioni di vita, rendono tangibile l’assenza dello Stato. Tutti sapevano ma nessuno parlava o interveniva. Assenti il Sindaco, il presidente della Provincia e della Regione e relativi assessorati, il Prefetto, i ministri dell’Interno, del Lavoro e della Giustizia, il presidente del Consiglio dei Ministri, l’Inps, l’Inail, gli ispettorati del lavoro, ecc., insomma, quelle figure che dovrebbero rappresentare lo Stato. Non parliamo dei partiti e dei sindacati che sono associazioni private ma sempre più identificate con le istituzioni. Le associazioni malavitose imperversano, i cittadini hanno paura, appaiono ignavi o avversi. Rosarno e’ un esempio ma di casi Rosarno ce ne sono molti nel nostro Paese. Saudita è la Calabria o l’Italia (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rosarno: le dichiarazioni del Ministro Maroni

Posted by fidest press agency su sabato, 9 gennaio 2010

“Premesso che il ricorso alla violenza è sempre condannabile riteniamo intollerabile e pericoloso che il Ministro Maroni di fronte ad una situazione così delicata faccia ricadere ogni responsabilità sulla popolazione immigrata” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia “la situazione di Rosarno non è unica nel paese, è anzi un modello che trova similitudini in molte altre zone della penisola, si ricordi la strage di Castel Volturno. La presenza della popolazione immigrata è ormai un dato di fatto del nostro Paese e il Ministro Maroni deve prendere atto che non può cancellarla con un semplice colpo di spugna come intende fare. Le comunità di lavoratori immigrati vivono sovente in condizioni di semischiavismo, costrette entro le regole delle organizzazioni criminali. La cittadinanza che spesso viene abbandonata dallo Stato e dagli organi competenti vive sempre più questa presenza come una sorta di invasione. E’ compito assoluto dello Stato impedire lo scontro tra queste due realtà, garantendo equilibrio sociale e condizioni di vita dignitose ai lavoratori immigrati colpendo semmai le associazioni mafiose che sfruttano a loro unico vantaggio la situazione. Non vorremmo – conclude Porfidia – che le parole del Ministro finiscano per giustificare una violenza contro la comunità immigrata nel nostro paese, auspichiamo il dialogo e il rispetto reciproco”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rosarno: rivolta immigrati

Posted by fidest press agency su sabato, 9 gennaio 2010

A Rosarno, infiammata da proclami xenofobi da parte delle Istituzioni, la cittadinanza chiede l’espulsione dei “clandestini”, che protestano nelle strade contro la persecuzione e lo sfruttamento della ‘Ndrangheta. Le forze di Polizia, in assetto antisommossa, stanno trattando con violenza i manifestanti stranieri. “Il Ministro degli Interni Maroni – membro del partito anti-stranieri, antieuropeista e secessionista Lega Nord – ha proclamato attraverso tutti i media nazionali la ‘tolleranza zero’ verso gli immigrati senza permesso di soggiorno, rilanciando l’allarme immigrazione e sollecitando espulsioni di massa e repressione”. Lo denunciano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, co-presidenti del Gruppo EveryOne, organizzazione per i diritti umani. “Il Governo italiano, anziché combattere la mafia e lo sfruttamento dell’immigrazione e impegnarsi nel dialogo e nell’assistenza sociale verso le famiglie immigrate, sembra voler fare della protesta un motivo per incrementare le azioni di persecuzione razziale. Il vero problema sono le mafie,” prosegue EveryOne, “che muovono in Italia quasi duecento miliardi di euro ogni anno, controllando imprese, finanza e politica. Razzismo, xenofobia e provvedimenti governativi che favoriscono il crimine organizzato rendono le Istituzioni inerti contro la ‘Ndrangheta e le altre organizzazioni criminali. Ci auguriamo” concludono gli attivisti, “che le Autorità europee e internazionali quali la Commissione europea, il Consiglio d’Europa e le Nazioni Unite condannino duramente il comportamento delle autorità italiane, intimando il rispetto dei diritti fondamentali dei migranti e la cessazione immediata di ogni azione persecutoria”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rivolta degli immigrati a Rosarno (RC)

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

“Deve giungere forte e netta la nostra solidarietà a tutti i colleghi impegnati sul territorio di Rosarno nella gestione della delicata e drammatica rivolta di centinaia di immigrati. E’ agli uomini e alle donne delle Forze dell’Ordine che deve andare il sostegno di tutti, in un momento in cui rischiano non solo di rimetterci la pelle, ma anche di diventare oggetto del solito coro di critiche demagogiche e ipocrite che si solleva ogni qualvolta si rendono necessari imponenti servizi di ordine pubblico”. Lo afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato indipendente di Polizia, nel commentare i violenti scontri che si verificano da due giorni nella Piana di Gioia Tauro, in Calabria. Vere e proprie giornate di guerriglia urbana, che hanno richiesto un impegnativo intervento delle Forze dell’ordine per la gestione della sicurezza pubblica. “E’ veramente odioso – aggiunge Maccari – che situazioni del genere vengano affrontate e vissute come fatti emergenziali che scoppiano all’improvviso. Si tratta dell’ovvio, prevedibile e previsto risultato delle politiche scellerate dei Governi, di ogni colore politico, che si sono succeduti negli ultimi anni. Coscientemente e volontariamente si sono create e fatte cronicizzare situazioni di estremo disagio sociale, spesso disumane, per servire gli interessi della criminalità, della malapolitica, della cattiva imprenditoria, a volte anche del finto solidarismo. Si sono così create autentiche polveriere sul territorio che ineluttabilmente sono destinate ad esplodere, lasciando la gestione delle conseguenze e il contenimento dei danni nelle mani delle Forze dell’Ordine”. “Chiediamo che il governo rivolga la massima attenzione alla vicenda di Rosarno – conclude Maccari – con particolare riferimento alle condizioni di lavoro delle Forze dell’Ordine in questa fase di emergenza, ma soprattutto chiediamo che si intervenga in maniera radicale ed efficace sul problema dell’accoglienza e della gestione della presenza di immigrati clandestini sul territorio nazionale, perché giocando a fare esplodere le polveriere può accadere che ci scappi il morto: un’eventualità, questa, che ci auguriamo tutti vogliano evitare”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »