Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘rosso’

Allerta rosso meteorologico

Posted by fidest press agency su domenica, 10 ottobre 2021

E’ stato diramato a Nord-ovest d’Italia interessa territori inariditi da un’estate particolarmente siccitosa, inadatti quindi ad assorbire improvvise quantità d’acqua che, “ruscellando” sul terreno, aumentano fortemente il rischio idrogeologico: ad evidenziarlo è l’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) di fronte alle allarmanti conseguenze, che stanno accompagnando “Christian”, la prima ondata di maltempo autunno-vernina.“Sono 25 anni che in Italia non si investe significativamente nella difesa del suolo, nonostante i fenomeni di dissesto interessino oltre il 90% dei comuni e circa 3 milioni di persone vivano in aree ad alta vulnerabilità; il rischio è accentuato dalla estremizzazione degli eventi atmosferici, che rende inadeguata la rete idraulica del Paese. Non solo – prosegue Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI – Sembra inarrestabile la corsa alla cementificazione del Paese, che ha ormai intaccato un’area pari alla superficie della Toscana, riducendo fortemente la capacità di assorbimento dei territori. Al contempo è dispersa nei meandri parlamentari la proposta di legge contro lo sfrenato consumo di suolo, di cui si parla dal 2013 e di cui continuiamo a chiedere l’approvazione! Ciò, nonostante in Italia si spendano mediamente 7 miliardi e mezzo all’anno per riparare i danni da eventi naturali, cui va aggiunto il tributo in vite umane.” ANBI chiede pertanto che, pur nel rispetto delle normative di legge, siano accelerate le procedure per l’attivazione quantomeno dei circa 220 milioni di euro per la difesa dal rischio idrogeologico, previsti dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 18 Giugno scorso, che si rifà al Piano “Proteggi Italia” del 2019. “E’ una cifra utile seppur largamente insufficiente, se consideriamo che solo il nostro Piano di Efficientamento della Rete Idraulica prevede investimenti per circa 4 miliardi e 339 milioni di euro – precisa Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – Noi abbiamo presentato, in una logica di multifunzionalità degli interventi, 729 progetti definitivi per lavori di manutenzione straordinaria sugli oltre 200.000 chilometri della rete idraulica minore; a ciò si aggiunge il disinterrimento di 90 bacini per recuperarne la piena capacità, il completamento di altri 16 e la realizzazione di 23 nuovi invasi per trattenere le acque di pioggia ed esaltare la loro multifunzionalità nel potabile, idroelettrico, ambientale ed irriguo migliorando la sicurezza dei territori ed incrementando le riserve idriche. Il nostro obiettivo di finanziamento è il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che prevede consegna e rendicontazione delle opere entro il 2026. I giorni, però, passano in attesa di scelte, che rischiano di rendere la missione più difficile anche per enti come i Consorzi di bonifica ed irrigazione, che stanno dimostrando, pure in questi giorni, efficienza operativa e capacità di spesa nei tempi previsti.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’autunno siciliano profuma di rosso

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 novembre 2020

Disueri. Il Nero d’Avola di Tenuta San Giacomo (Butera, CL). A Tenuta San Giacomo la potenza naturale dei vitigni autoctoni e l’eleganza e la freschezza date dall’altitudine e dal terreno calcareo ricco di trubi bianchi trovano la loro perfetta sintesi nel Nero d’Avola. Camminando tra i filari di questo angolo della Sicilia Meridionale, sembra di vedere ovunque torrone bianco: la terra qui è calcarea, riverbera il sole come fosse neve, anche d’estate. Il mare non si vede, ma è vicino (a circa 10 km) e si sente nel vento che soffia tra i filari a 400 metri di altitudine. C’è una forte escursione termica tra il giorno e la notte e questa fa sì che l’uva mantenga una forte acidità. Questo vitigno emblema della Sicilia, in un terreno così particolare, raggiunge una maturazione piena ed equilibrata. In settembre le uve, allevate a spalliera, sono raccolte manualmente, in cassette. Le rese sono basse, frutto di una rigorosa selezione: solo 60 ettolitri per ettaro per il Disueri, un Nero d’Avola in purezza succoso e piacevole. Benuara. Il Nero d’Avola incontra il Syrah a Tenuta Presti e Pegni (Monreale, PA). Tenuta Presti e Pegni è la Sicilia dell’immaginario di tutti. Calore e potenza, ma anche grande complessità grazie ai suoi terreni. È questa la casa dei vitigni internazionali di Cusumano, del Syrah soprattutto. Qui i vigneti si trovano su colline esposte al sole dall’alba al tramonto. A rinfrescare l’aria arriva la brezza del mare, a circa 10 km di distanza, che dissipa il calore. Qui i terreni sono argillosi e compatti, fattore che dà maggiore complessità ai vini, a partire dal colore. Ed è proprio al colore di un piccolo fiore rosso che cresce in primavera attorno al Mediterraneo che deve il suo nome il Benuara: il perfetto connubio della potenza tutta siciliana del Nero d’Avola con la complessità del Syrah che nei vigneti di questa tenuta ha trovato una dimora adatta a sviluppare il suo carattere speziato. Alta Mora Etna Rosso. Il Nerello Mascalese in purezza dell’Etna. Il più grande vulcano d’Europa, simbolo di una natura emozionante e di una viticoltura antica e ostinata, è il luogo che i fratelli Alberto e Diego Cusumano, insieme al padre Francesco, hanno scelto per creare vini che sappiano esprimere la qualità e il carattere di un territorio unico, dando vita al progetto ALTA MORA. È dal Nerello Mascalese, varietà autoctona coltivata a spalliera e ad alberello ad una altitudine di 600/800m slm, che nasce l’Alta Mora Etna Rosso: le uve sono raccolte manualmente in cassette nella seconda metà di ottobre, tra le Contrade Verzella, Guardiola, Feudo di Mezzo e Solicchiata (Castiglione di Sicilia, CT). Il risultato è un vino rosso elegante sia nel suo aspetto che nel suo sapore. I Nero d’Avola Disueri e Benuara sono presentati nel negozio on line Cusumano in una cassa da 3 bottiglie (2 di Disueri 2019 e 1 di Benuara 2017, al link https://shop.cusumano.it/prodotto/i-rossi-x3/) o in una cassa da 6 bottiglie (3 + 3, al link https://shop.cusumano.it/prodotto/i-rossi-x6/), rispettivamente a 33,50 e 67,50 euro. Per quanto riguarda Alta Mora Etna Rosso, sul sito è proposta l’annata 2017 nel formato magnum (1,5 l) in cassetta di legno al costo di 40 euro (https://shop.cusumano.it/prodotto/alta-mora-etna-rosso-2017/).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venezia si illumina di rosso

Posted by fidest press agency su domenica, 11 novembre 2018

Non è la prima volta che ACS illumina importanti monumenti in rosso per i cristiani perseguitati. «Stavolta – ha affermato il direttore di ACS, Alessandro Monteduro – vogliamo dedicare in particolar modo l’evento ad Asia Bibi e con lei a tutte le donne che soffrono violenza a causa della fede. Nella speranza che il movimento del #MeToo vada oltre Hollywood e includa anche queste donne coraggiose». Anche il Patriarca Moraglia ha citato l’esempio coraggioso di Asia Bibi: un modello per il «Cristianesimo in pantofole» di tanti occidentali.Per raccontare l’evento del 20 novembre, ACS ha invitato in conferenza stampa cinque sacerdoti ed una religiosa. Don Robert Digal ha parlato della minaccia del fondamentalismo indù in India e ricordato i pogrom anticristiani dell’Orissa avvenuti nel 2008 anche nel suo villaggio. Suor Caterina Thi Kim Sa Tran della difficoltà di essere cristiani in Vietnam. Don Joseph Fidelis, sacerdote nigeriano ha ricordato le ragazze rapite, violentate e costrette a convertirsi da Boko Haram, in Nigeria. «Oggi voglio rilanciare la domanda che tanti cristiani perseguitati in Nigeria si pongono: “Mentre noi soffriamo dove sono i nostri fratelli occidentali?”». Il sacerdote ha sottolineato l’importanza di far conoscere al mondo le persecuzioni anticristiane con eventi quali quello di Venezia. Un’esigenza espressa anche da Don David John, sacerdote pachistano. «La cosa più difficile per noi è che soffriamo in silenzio. Asia Bibi è da anni in carcere e non abbiamo mai sentito la sua voce. Grazie ACS perché così fate sentire la nostra voce in tutto il mondo».Padre Antoine Alan, francescano egiziano, ha posto l’accento sul pellegrinaggio giovanile che precederà l’evento nella città lagunare. «I giovani occidentali devono sapere cosa accade ai cristiani. A volte incontro dei ragazzi che non sanno neanche che in Egitto vi sono cristiani. E questa ignoranza fa più male del fondamentalismo». A Venezia racconterà le difficoltà dei cristiani egiziani, monsignor Botros Fahim Hanna.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Perugia: Si tinge di rosso la Fontana Maggiore

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 aprile 2018

Il 20 ed il 21 aprile il sangue dei martiri cristiani tornerà a “tingere” idealmente un monumento per denunciare il dramma dei tanti fedeli uccisi ancora oggi in odio alla fede. Dopo il Colosseo, sarà la volta della Fontana Maggiore, simbolo della città di Perugia. Un’iniziativa, patrocinata da Aiuto alla Chiesa che Soffre, che vede l’impegno congiunto dell’amministrazione comunale e dell’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve e che intende in special modo richiamare l’attenzione della cittadinanza sul dramma delle popolazioni sofferenti in Medio Oriente e soprattutto in Siria.Il 20 sera alle 21, l’appuntamento è in Piazza IV Novembre – dove è sita la Fontana Maggiore – per un momento di preghiera organizzato, come ogni 20 del mese, dal Comitato Nazarat di Perugia.
Il dramma dei Cristiani in Medio Oriente, questo il titolo della conferenza che si terrà sabato 21 aprile alle ore 17, presso la Sala del Rettorato, adiacente al Chiostro della Cattedrale di Perugia. L’evento è promosso da ACS in collaborazione con l’Arcidiocesi e il Comune di Perugia, il Comitato Nazarat e l’Associazione culturale Esserci.L’incontro sarà moderato da padre Giuseppe Battistelli, Commissario di Terra Santa per l’Umbria, e sarà aperto dall’intervento del Cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza Episcopale italiana. La presenza del cardinale è espressione della vicinanza della Chiesa perugina e italiana alle popolazioni colpite dai conflitti.Interverrà poi Alessandro Monteduro, direttore di Aiuto alla Chiesa che Soffre, per una panoramica sulla persecuzione anticristiana nel mondo e in particolar modo in Medio Oriente. Monteduro parlerà inoltre del vitale sostegno offerto dalla Fondazione pontificia alle locali comunità cristiane che oggi rischiano di scomparire a causa di guerre e fondamentalismo.Seguirà l’intervento del giornalista Gian Micalessin, inviato di guerra, per una descrizione della situazione dei cristiani in Siria, una realtà che il giornalista, più volte in questi anni di conflitto nel martoriato Paese mediorientale, conosce da vicino.Concluderà l’incontro Ayman Haddad, italo-siriano, docente di lingua e cultura araba a Perugia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Basilica del quartiere Montmartre si tinge di rosso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 ottobre 2017

montmartreParigi giovedì 12 ottobre 2017 Il sangue dei martiri torna a “illuminare” i più importanti monumenti del mondo. Dopo Fontana di Trevi a Roma, la Cattedrale e l’Abbazia di Westminster a Londra e il Cristo Redentor a Rio de Janeiro, il prossimo 12 ottobre Aiuto alla Chiesa che Soffre tingerà di rosso anche la celebre Basilica del Sacro Cuore a Parigi. L’illuminazione avrà luogo nell’ambito della manifestazione 24 ore per la libertà religiosa, promossa dalla sede francese di ACS. L’evento inizierà alle 11.15 del mattino con la celebrazione della Santa Messa nella nota basilica del quartiere Montmartre. Nel pomeriggio avrà luogo un dibattito sul sagrato della chiesa e poi alle 19 si accenderanno le luci rosso porpora. Seguirà una veglia di preghiera per quanti non sono liberi di vivere la propria fede. La basilica resterà aperta tutta la notte per l’adorazione eucaristica.«Da ormai 70 anni – afferma il direttore di ACS-Italia Alessandro Monteduro – ACS è impegnata a destare l’attenzione del mondo sul tema della persecuzione religiosa. Già Fontana di Trevi e Westminster tinte di rosso hanno obbligato milioni di persone ad interrogarsi su un dramma ancora ampiamente sconosciuto e trascurato dal mainstream mediatico. A Parigi il 12 ottobre i martiri saranno nuovamente protagonisti e posso assicurarvi che ACS continuerà ad illuminare monumenti chiave in tanti altri Paesi per impedire che il mondo chiuda gli occhi di fronte al sacrificio di quanti hanno offerto e offrono la vita a causa della loro fede e al destino di chi ancora oggi si vede negata la libertà religiosa». (foto montmartre)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dopo la Fontana di Trevi illuminata di rosso, ieri è stata la volta di Westminster

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 novembre 2016

westminsterwestminster1“Dopo l’illuminazione di rosso di Fontana di Trevi a Roma e della statua del Cristo Re ad Almada in Portogallo, ieri è stata la volta di Westminster a Londra. L’Abbazia, la Cattedrale e poi la sede del Parlamento sono state illuminate di rosso porpora, per ricordare al mondo il dramma della persecuzione anticristiana e le violazioni della libertà religiosa. È stato un momento indimenticabile!”. Lo ha dichiarato Alessandro Monteduro, Direttore di ACS-Italia, commentando l’iniziativa di Aiuto alla Chiesa che Soffre nel Regno Unito. “Ieri è stato il Red Wednesday, in onore delle donne e degli uomini che, in ogni parte del mondo, soffrono persecuzioni, discriminazioni o atti di intolleranza solo perché vogliono vivere pubblicamente la loro fede”, ha proseguito Monteduro. L’auspicio è che “crolli il muro del silenzio. Non è accettabile che questo tema sia praticamente assente dal dibattito pubblico. Continueremo a sensibilizzare Istituzioni e opinione pubblica, e a sostenere concretamente, con i nostri progetti, i fratelli perseguitati e oppressi. Ieri a Westminster è stata scritta una bella pagina: confidiamo in una vasta eco internazionale”, ha concluso il Direttore della Sezione italiana della Fondazione. (foto: Westminster)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra delle opere di Carlo Pecoraro

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 ottobre 2010

Roma Giovedì 21 Ottobre 2010 ore 20,30 Cargo via del Pigneto,20   Isola Pedonale,  (21 ottobre-17 novembre 2010 17.30-02.00 tutti i giorni – ingresso libero)
Il rosso rappresenta il fuoco, l’emozione, la violenza, ma anche il femminile, il caldo. Il blu rappresenta al contrario la calma, il maschile o il freddo viene usato spesso  nel mondo diplomatico: l’unione europea, il ministero, la banca. Il rosso ed il blu si incontrano nel viola. Il viola supera il tutto e trascende. Trascendendo svela la sparizione. I due colori aggrediscono il quadro ai fianchi, lo vogliono, lo mangiano, giocano a  farlo scomparire. Il quadro a sua volta mostra frammentazioni di donna, mancano dei pezzi, già inghiottiti. Il corpo tagliato ai lati suggerisce il proseguimento al di là dei confini della cornice. Il lavoro è mangiato ai fianchi, aggredito (abbiamo detto), meglio si poteva dire: annegato, il colore liquido bagna la realtà e la trasforma in se stesso, vuole che sia se stesso. Il rosso e il blu cercano di ottenere se stessi nel quadro. A cura di Fabrizio Pizzuto (carlo pecoraro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rosso cardinale

Posted by fidest press agency su martedì, 19 ottobre 2010

I principi della Chiesa si confessano introduzione di Marco Politi Caroline Pigozzi, inviato speciale e vaticanista di «Paris-Match», ha incontrato i cardinali di Cina, Australia, Stati Uniti, Canada, America Latina, Africa, Iraq, Polonia, Bosnia-Erzegovina, Francia e, naturalmente, Italia… Sarà tra loro il nuovo Papa? Per la prima volta i principi della Chiesa si confessano in un volume dall’approccio internazionale al mondo cattolico. di Caroline Pigozzi Edizioni San Paolo 400 pagine € 24,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: Regioni in rosso

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 giugno 2010

Il futuro delle Regioni alle prese con i piani di rientro dal deficit sanitario dipende dalle riforme strutturali che verranno applicate dai singoli governatori. Ne è convinto il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, intervenuto ieri a Roma alla presentazione del VII Rapporto Ceis sulla sanità. «I cittadini italiani – ha sottolineato il ministro – ormai hanno preso coscienza dei diritti e delle necessità di aver un buon welfare e una buona sanità». La palla ora passa ai governatori delle Regioni in rosso. «Abbiamo visto – ha proseguito Fazio – come due anni fa sei Regioni siano partite con i piani di rientro. Oggi qualcuno è più avanti perché ha avuto la volontà di fare riforme strutturali». Fazio si riferisce «a Sicilia e Abruzzo. Altre realtà, come Lazio e Campania, hanno capito di essere “alla frutta” ma sono ancora un po’ legate a logiche politiche. Le ultime due, infine, Calabria e Molise, non hanno invece ancora dimostrato apprezzabile volontà di cambiamento».(fonte doctor news)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme rosso dei quotidiani italiani all’estero

Posted by fidest press agency su domenica, 2 Maggio 2010

Facciamo appello al Governo e al Parlamento di intervenire con urgenza per rimediare all’ingiustizia introdotta dall’articolo 10-sexies  legge  26 febbraio 2010, n. 25 L’effetto immediato di questa norma è che ai quotidiani  italiani editi e diffusi all’estero e ai periodici italiani all’estero, si applica una riduzione retroattiva del contributo relativo all’anno 2009 del 50%. Se ciò dovesse avvenire, le conseguenze per la stampa italiana all’estero e in particolare per testate quotidiane storiche del giornalismo con piu’ di 60 anni di vita come AMERICA OGGI  (Stati Uniti), il CORRIERE CANADESE (Canada), la VOCE D’ITALIA (Venezuela) e il GLOBO-LA FIAMMA (Australia) sarebbero disastrose. Siamo a rischio di chiusura. I costi del 2009 sono già stati sostenuti dalle imprese e un taglio retroattivo è insostenibile.  I giornali italiani all’estero sono il veicolo principale dell’internazionalizzazione del prodotto italiano e del made in Italy. La loro chiusura causerà, oltre alla perdita di centinaia di posti di lavoro, una forte ripercussione economica e d’immagine per l’Italia e il made in Italy, L’interesse per la lingua italiana è in forte crescita e il Made in Italy contribuisce notevolmente all’economia del nostro Paese.I fondi occorrenti per sanare la situazione della stampa italiana all’estero ammontano a 5 milioni di euro. Per scongiurare che la stampa italiana all’estero, unica voce di collegamento tra l’Italia e le sue comunità, sia ammutolita, è necessario un atto urgente che ristabilisca, almeno per il 2009, il diritto all’intero contributo.    Il nostro appello è stato sostenuto e condiviso da Aldo Di Biagio, Responsabile Italiani nel Mondo del PdL e da Nino Foti capogruppo PdL in Commissione lavoro a Montecitorio, i quali hanno inteso predisporre opportuni atti parlamentari nonché proposte emendative finalizzate a porre rimedio alla citata decurtazione operata nel provvedimento mille proroghe. Dimostrando un’attenzione sempre viva e sollecitando opportuni interventi presso le sedi competenti.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »