Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘rsa’

RSA Conference 2019 APJ Announces Innovation Program for Regional Cybersecurity Entrepreneurs Ecosystem

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 aprile 2019

RSA Conference, the world’s leading information security conferences and expositions, has today announced its new innovation program in the Asia-Pacific and Japan (APJ) region to help cybersecurity startups move from pilot or stealth to proof of concept and scale.
The RSA Conference (RSAC) innovation program in the USA has proven success, enabling startups like NuID, Spherical Defence and Styra to take the next step in growth. RSAC is now working to make this program a reality in the APJ region.The innovation program will be a new and integral part of RSAC 2019 APJ, which begins on Tuesday, 16 July, and runs through Thursday, 18 July, at the Marina Bay Sands Convention Center in Singapore. Into its seventh year, RSAC 2019 APJ will support Singapore’s endeavor to develop early and growth-stage cybersecurity entrepreneurs and startups, whether homegrown or from across the world.
These programs will reach entrepreneurs at all stages in their careers and at different levels of product development. The RSAC 2019 APJ innovation program will include RSAC Launch Pad, which is designed to give burgeoning cybersecurity talent a platform to pitch their new businesses and industry solutions to high-profile venture capitalists (VCs) and Chief Information Security Officers (CISOs) in a live, Shark Tank®-style format. If the judging panel believe in a company’s solution, the startup could receive VC funding, mentorship support or be invited to exhibit at RSAC 2020 USA to propel its business to the next level.
In addition to RSAC Launch Pad, the innovation program also introduces RSAC Early Stage Expo. This is an innovation pavilion on the exhibition floor that is dedicated to promoting up-and-coming companies in the cybersecurity industry. Emerging startups that are less than five years old can use this dedicated space to showcase their innovations and demo their solutions at the briefing center to influential decision-makers and investors.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

28th Annual RSA Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 marzo 2019

RSA Conference, the world’s leading information security conferences and expositions, today concluded its 28th annual event in San Francisco.The week saw more than over 42,500 attendees, 740 speakers and 700 exhibitors at Moscone Center and Marriott Marquis, where they experienced the North and South Expo, keynote presentations, peer-to-peer sessions, track sessions, tutorials, seminars and special events on topics such as privacy, hackers and threats, machine learning, artificial intelligence and the human element, law, IoT security, public interest technology, and talent shortages.“At RSA Conference, we strive to showcase unique content from the world’s top cybersecurity minds, and the latest security solutions, in a way that connects us all, reveals diverse perspectives, and creates a safe space for tackling the tough issues we all face,” said Linda Gray Martin, Director & Chief of Operations of RSA Conference. “We are proud of our attendees, exhibitors, and speakers that made this goal a reality over the past week. We thank everyone involved for bringing their passion and commitment to improving cybersecurity, and our world, to RSA Conference year after year.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

28th Annual RSA Conference

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 marzo 2019

RSA Conference, the world’s leading information security conferences and expositions, today concluded its 28th annual event in San Francisco.The week saw more than over 42,500 attendees, 740 speakers and 700 exhibitors at Moscone Center and Marriott Marquis, where they experienced the North and South Expo, keynote presentations, peer-to-peer sessions, track sessions, tutorials, seminars and special events on topics such as privacy, hackers and threats, machine learning, artificial intelligence and the human element, law, IoT security, public interest technology, and talent shortages.“At RSA Conference, we strive to showcase unique content from the world’s top cybersecurity minds, and the latest security solutions, in a way that connects us all, reveals diverse perspectives, and creates a safe space for tackling the tough issues we all face,” said Linda Gray Martin, Director & Chief of Operations of RSA Conference. “We are proud of our attendees, exhibitors, and speakers that made this goal a reality over the past week. We thank everyone involved for bringing their passion and commitment to improving cybersecurity, and our world, to RSA Conference year after year.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

28th Annual RSA Conference

Posted by fidest press agency su martedì, 12 marzo 2019

The week saw more than over 42,500 attendees, 740 speakers and 700 exhibitors at Moscone Center and Marriott Marquis, where they experienced the North and South Expo, keynote presentations, peer-to-peer sessions, track sessions, tutorials, seminars and special events on topics such as privacy, hackers and threats, machine learning, artificial intelligence and the human element, law, IoT security, public interest technology, and talent shortages.“At RSA Conference, we strive to showcase unique content from the world’s top cybersecurity minds, and the latest security solutions, in a way that connects us all, reveals diverse perspectives, and creates a safe space for tackling the tough issues we all face,” said Linda Gray Martin, Director & Chief of Operations of RSA Conference. “We are proud of our attendees, exhibitors, and speakers that made this goal a reality over the past week. We thank everyone involved for bringing their passion and commitment to improving cybersecurity, and our world, to RSA Conference year after year.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

RSA Conference 2019

Posted by fidest press agency su sabato, 9 marzo 2019

RSA Conference, the world’s leading information security conferences and expositions, today announced Tal Rabin as the recipient of its annual award for Excellence in the Field of Mathematics.The award recognizes innovation and ongoing contributions to the field of cryptography. Rabin was selected out of nominated individuals and organizations often affiliated with universities or research labs by a judging committee seeking to acknowledge nominees who are pioneers in their field and whose work has applied lasting value.
“Many previous recipients of this award have been my inspiration and role models, so it’s a great honor to be recognized alongside them,” said Rabin. “These are extremely exciting times for the area of cryptography, as advanced applications are moving into more mainstream use. So, we should make the most of it!” Rabin serves as the head of cryptography research at IBM’s Thomas J. Watson Research Center. Her research primarily focuses on cryptography and network security, specifically the design of efficient and secure encryption algorithms. She also looks at secure distributed protocols and the theoretical foundations of cryptography, as well as number theory, and the theory of algorithms and distributed systems. Rabin has co-authored over 100 papers and is registered for five patents in the U.S. In addition, she focuses on making communications over the internet more secure. Her most cited works in this field explore the design of digital signature schemes, among other applications, in protocols for secure web communications.“Tal is a trailblazer in her field who has made enormous strides in cryptography and encryption,” said Linda Gray Martin, Director and Chief of Operations at RSA Conference. “She is an inspiration and role model for not only those in her field but the entire cybersecurity community. RSA Conference is proud to honor Tal for her outstanding achievements and groundbreaking work.” http://www.rsaconference.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ForceShield to Reveal New IoT & OT Security Solutions at RSA Conference 2018

Posted by fidest press agency su martedì, 10 aprile 2018

ForceShield, the IoT Defender, is bringing a new way to stop automated attacks that target the Internet of Things to the 2018 RSA Conference, April 16-20 at Moscone Center in San Francisco.
ForceShield enables safe operation in a connected environment with Dynamic Transformation Technology-based solutions that make systems defensible from emerging threats. With ForceShield, protection from hackers is proactive, allowing customers to protect valuable online assets from all types of unknown threats and botnet attacks, cost-effectively and efficiently. Visitors to ForceShield’s booth #5104, North Expo Hall, will experience how ForceShield’s breakthrough dynamic security solutions protect the connected devices, networks, and clouds of the IoT, Industrial IoT (IIoT) and Operational Technology (OT). RSAC attendees will have a chance to win prizes in a drawing held each day at 3:00pm April 17-19 for the newest iPad Wi-Fi 32GB Gold.
ForceShield, the IoT Defender, is the world’s first dynamic security provider to the IoT industries. ForceShield creates a total protection shield over the IoT ecosystem to prevent automated attacks. ForceShield’s cybersecurity solutions help device manufacturers, system integrators and OEM protect IoT devices, OT networks, and web and mobile application clouds. ForceShield is the trusted provider of IoT protection to the world’s largest high-end home router vendor, and national governments. ForceShield’s investors include Eight Roads (Fidelity International) and Sumitomo Corporation Equity Asia Limited (SCEA). ForceShield is privately held with offices in Palo Alto, and an R&D center in Asia.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mondo invecchia: assistenza e gestione dell’anziano

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 giugno 2017

federanzianiMilano, 15 giugno 2017 h. 10.00 c/o Regione Lombardia – Sala Pirelli – Via Fabio Filzi 22. L’OMS ha dichiarato che entro il 2050 raddoppierà il numero di over 60 nel mondo, passando da 900 milioni a 2 miliardi. Onda, rivolgendosi al mondo degli anziani, ha istituito lo scorso anno i Bollini RosaArgento, un riconoscimento che ha l’obiettivo di individuare e segnalare le strutture di lungodegenza assistita (RSA) con i requisiti più opportuni per garantire una gestione personalizzata, sicura e soprattutto umana degli ospiti. Durante la conferenza stampa, verranno presentati i risultati di un’indagine conoscitiva volta a esplorare a livello nazionale il ruolo degli anziani in ambito familiare e sociale, gli stili di vita, le necessità, i bisogni, le paure e le loro aspettative. Verrà inoltre trattato il tema del fine vita e delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) mettendo a confronto vari operatori che quotidianamente hanno a che fare anche con questi temi. Partecipano:
Emilia de Biasi, Presidente Commissione Igiene e Sanità, Senato della Repubblica
Roberto Maroni, Presidente Regione Lombardia
Sara Valmaggi, Vice Presidente Consiglio Regionale Lombardia
Alberto Aronica, Medico di Medicina Generale del Servizio Sanitario Nazionale
Adriano Benzoni, Istituto Geriatrico P. Redaelli, Milano
Luigi Bergamaschini, Direttore Unità Operativa Complessa 2, ASP IMMeS e Pio Albergo Trivulzio e Direttore Scuola di Specializzazione in Geriatria, Università Statale di Milano
Fernando Boscaino, Quadrifoglio (ex Residence Cristal), Giulianova (TE)
Gilberto Corbellini, Professore Ordinario di Storia della Medicina e docente di Bioetica, Università La Sapienza, Roma
Maria Josè Falcicchia, Dirigente Ufficio Prevenzione Generale, Questura di Milano
Giorgio Fiorentini, management Imprese Sociali, Centro di Ricerca sull’Assistenza Sanitaria e Sociale (CERGAS), Università L. Bocconi e SDA, Milano
Agatino Licandro, RSA Viterbo, Viterbo
Francesca Merzagora, Presidente Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Sky Italia nasce la rsa USB

Posted by fidest press agency su domenica, 21 Mag 2017

GiornalistiGiornalisti, tecnici e impiegati di Sky del comitato Lavoratori Sky in Lotta impegnati nella lotta contro il piano di ristrutturazione aziendale Poseidon che prevede la chiusura delle attività romane, il trasferimento coatto a Milano di 453 lavoratori e le dimissioni forzate di altri 100, hanno costituito una Rappresentanza sindacale aziendale che aderisce a USB Mass Media. È la fine del monopolio del sindacato unico Fnsi, nonché un segnale di stop ai confederali di Cgil, Cisl, Uil e di Ugl.Una buona notizia, la prima, dopo che il 16 maggio una lettera di 62 pagine inviata alle Rsu di Roma e Milano, alle rappresentanze nazionali e territoriali di sindacati confederali, UGL e Confindustria e alle Regioni Lazio e Lombardia, si è avviata l’ultima fase del piano lacrime e sangue annunciato 4 mesi fa da Sky Italia. Un piano nemmeno giustificato da una crisi, dal momento che la filiale italiana dell’impero dello squalo Rupert Murdoch vanta un semestre d’oro con un +141% di utili.L’operazione, fantasiosamente denominata Poseidon perché tutto deve fare spettacolo, anche le lacfrime e il sangue dei lavoratori, è stata accolta in modo vergognosamente favorevole dal Cdr di SkyTg24 e dalla Fnsi, nel silenzio di confederali e Ugl. Ecco perché il 17 gennaio è nato il comitato di lavoratori autoconvocati Lavoratori Sky in Lotta, che ora ha costituito una rappresentanza sindacale aziendale, aderendo al nuovo sindacato di settore aperto a tutti i dipendenti del mondo dell’informazione: USB Lavoro Privato – Settore Mass Media. Dentro ci sono, fianco a fianco, gli impiegati, i tecnici televisivi e quei giornalisti che ripudiano il sindacato unico della stampa padrona che anche stavolta si è piegato ai voleri dell’azienda senza battere ciglio: sì, il monopolio è finito, per tutti i giornalisti e gli operatori del settore con la schiena dritta c’è finalmente un’alternativa, un sindacato vero!

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali). Nuovo ISEE cassato dal TAR Lazio ma le sentenze restano inattuate. Come difendersi

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 Mag 2015

tar lazioIl nuovo ISEE, introdotto con DPCM n. 159 del 3 dicembre 2013 e in vigore da gennaio 2015, e’ gia’ stato cassato dal TAR Lazio a poco piu’ di un mese dalla sua entrata in vigore. Il Tribunale Amministrativo infatti, con tre sentenze del 11 febbraio 2015 (Sez. I, n. 2454/15, n. 2458/15 e n. 2459/15), ne ha annullato alcune norme, modificando la base di calcolo dell’ISEE per le prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria, fra le quale rientrano le prestazioni di degenza in RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) per persone ultrasessantacinquenni non autosufficienti. Il TAR Lazio ha escluso che, per queste prestazioni, possano essere computati nel calcolo dell’ISEE i trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari a qualunque titolo percepiti da amministrazioni pubbliche non imponibili ai fini IRPEF (fra cui indennita’ di accompagnamento, pensione sociale, pensione di invalidita’, indennità e assegni riservati agli invalidi civili, ciechi, sordi ecc.) poiche’ non costituiscono reddito, incremento di ricchezza, ma sono emolumenti riconosciuti e corrisposti per aiutare l’utenza a far fronte economicamente a situazioni di disabilita’ e fragilita’. Ancora, il Tar Lazio ha aumentato la franchigia per le persone non autosufficienti, livellandola a quella riconosciuta ai minorenni. Di conseguenza, l’ISEE si deve calcolare con riferimento alla porzione di reddito che eccede i 9.500 euro l’anno, e solo su quella.
Le tre sentenze sono immediatamente esecutive (quindi devono essere immediatamente eseguite ed osservate dall’INPS, dai Comuni, dal Ministero del Lavoro, dalla Presidenza del Consiglio) e favoriscono gran parte dell’utenza, poiche’ hanno come effetto di diminuire il valore finale dell’ISEE per l’accesso alle prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria, e conseguentemente aumentare in misura di molto maggiore rispetto al passato la contribuzione economica comunale ai servizi resi. Se si considera infatti che gran parte delle persone ultrassesantacinquenni non autosufficienti percepisce esclusivamente la pensione minima sociale e l’indennita’ di accompagnamento, emolumenti che per l’effetto delle sentenze TAR non possono essere computati, e che in ogni caso va applicata una franchigia di 9.500,00 sui redditi prodotti, ne consegue che l’ISEE che ne derivera’ sara’ spesso pari o prossimo allo zero, con conseguente coinvolgimento economico del Comune di residenza per larga partedella quota sociale.
Morale della favola, un bel problema per i Comuni, che in applicazione della normativa per come oggi vigente (decreto ISEE come modificato dal TAR Lazio), dovrebbero contribuire economicamente in misura di molto maggiore rispetto al passato.
Il condizionale e’ d’obbligo, perche’ le sentenze sono rimaste fino ad oggi – illegittimamente – lettera morta, inapplicate. Le sentenze del TAR Lazio sono immediatamente esecutive MA i sistemi informatici dell’INPS sono settati secondo le “vecchie” regole. Quindi i cittadini che richiedono e ottengono l’ISEE per prestazioni agevolate di natura sociosanitaria hanno in mano una dichiarazione illegittima ed errata.La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha annunciato di aver presentato appello al Consiglio di Stato, chiedendo che in attesa della decisione definitiva sospenda l’esecutivita’ delle sentenze.Con la mancata esecuzione delle sentenze in attesa di una pronuncia del Consiglio di Stato, il “problema dell’ISEE” – che per i Comuni rischia di essere una questione di non poco conto – viene nel frattempo riversato sulle spalle, e nelle tasche, degli utenti.
Cosa fare? Come chiedere allora la determinazione (o la rideterminazione) della quota sociale posta a carico dell’utente in base al nuovo ISEE dal 2015? Il nostro consiglio e’ di presentare la richiesta di determinazione o rideterminazione della quota al Comune (art. 10, comma 6, DPCM 159/2013) fornendo loro la DSU (e non quindi rivolgendosi ai CAF o all’INPS) senza indicare i redditi non imponibili ai fini Irpef, specificando espressamente, in una separata istanza allegata alla richiesta, che ai fini della determinazione della quota sociale l’ISEE dovra’ essere calcolato secondo la vigente disciplina normativa, ovverosia secondo quanto previsto dal DPCM n. 159 del 3 dicembre 2013 come modificato dalle sentenze del TAR Lazio, Sez. I, n. 2454/15, n. 2458/15 e n. 2459/15, e chiarendo che nel caso in cui i sistemi informatici dell’INPS calcolassero illegittimamente l’ISEE sara’ onere dell’amministrazione provvedere al corretto ricalcolo disapplicando l’ISEE illegittimamente fornito dall’INPS. (Emmanuela Bertucci, legale Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

15 luglio sciopero generale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 luglio 2011

Contro l’approvazione da parte del Governo della Manovra che nel Pubblico Impiego taglia il salario, blocca per un altro triennio il contratto, licenzia i precari e reitera il blocco ormai ventennale delle assunzioni. Contro l’accordo sottoscritto da Confindustria e Cgil, Cisl e Uil che smantella quel che è rimasto del contratto nazionale, consegna la rappresentatività ai sindacati complici, calpesta qualsiasi diritto dei lavoratori a decidere sulle questioni che li riguardano, sostituisce le RSU elette dai lavoratori con le RSA designate dalle burocrazie sindacali; mentre il Governo, la Confindustria e i sindacati complici si apprestano a rimettere mano al sistema pensionistico abbassando ulteriormente il valore delle pensioni, l’Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego dà una prima e forte risposta a tutte queste manovre, che portano il segno univoco di far pagare la crisi ai lavoratori e ai ceti popolari, proclamando lo sciopero generale del Pubblico Impiego il prossimo venerdì 15 luglio. “Nessuna norma per frenare la corruzione, che ci costa 60 miliardi l’anno – denuncia Giuliano Greggi, dell’Esecutivo Nazionale USB P.I. – niente contro gli evasori, che contribuiscono per 120 miliardi l’anno al deficit. La manovra è tutta tesa all’utilizzo del ‘Bancomat Pubblico Impiego’, operando in questo modo la destrutturazione del servizio pubblico che cade come un macigno sulle spalle delle classi meno abbienti e dei dipendenti pubblici”. “Lavoratori pubblici – sottolinea Greggi – che con il mancato rinnovo del contratto 2010-2012, hanno già pagato 6,3 miliardi di Euro,ai quali ora si vorrebbe far sborsare, con il congelamento degli stipendi fino al 2014, altri 2,5 miliardi, che diventerebbero 6,5 se, come annunciano autorevoli giornali economici, il blocco verrà reiterato anche per il triennio 2015-2017. Senza contare i tagli sul salario accessorio, che in questi ultimi anni hanno falcidiato il potere d’acquisto dei dipendenti pubblici”. Aggiunge il dirigente USB: “L’intervento sulle pensioni devasta il futuro di chi ha lavorato una vita e avrà una prospettiva di miseria in vecchiaia. Vecchiaia che per i pubblici dipendenti sarà ancora peggiore, visti i mancati adeguamenti salariali dovuti ai blocchi contrattuali. Tutto questo – conclude Greggi – merita una prima forte risposta, che anticipa quella che da settembre verrà da una calda stagione di lotte in tutto il mondo del lavoro. Per questo la USB P.I. ha proclamato per il prossimo 15 luglio uno Sciopero Generale di tutto il Pubblico Impiego, con manifestazioni ed iniziative in tutte le regioni”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Residenze Sanitarie Assistenziali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 aprile 2011

Il Consiglio di Stato sembra finalmente aver messo la parola fine alla vicenda Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA). La vicenda e’ nota e l’Aduc se ne occupa da anni, denunciando le prassi illegittime di moltissimi comuni d’Italia che, a fronte di ricoveri di soggetti anziani non autosufficienti o disabili gravi, calcolano la quota di retta a carico dell’utente non solo sulla base del suo reddito, come prevede la legge, ma anche del reddito dei suoi familiari, a cui poi viene richiesto il pagamento. Una prassi che spesso mette in ginocchio famiglie intere, costrette a pagare cifre esorbitanti. La legge ISEE prevederebbe, infatti, che le rette di ricovero in Rsa siano pagate per il 50% dal SSN e per il restante 50% dai Comuni con l’eventuale compartecipazione dell’utente. Cio’ non accade in molti comuni d’Italia. I Tribunali amministrativi nel corso di questi anni si sono pronunciati in maniera oscillante: il TAR Lombardia da’ da sempre ragione agli utenti; il Tar Toscana, dopo una prima sentenza favorevole agli utenti, ha poi cambiato indirizzo dando ragione ai comuni. Dopo anni di alti e bassi, si e’ finalmente pronunciato il Consiglio di Stato (n.1607/2011), organo di secondo e ultimo grado della giustizia amministrativa, dando ragione agli utenti: le rette per la degenza in RSA di persone ultrasessantacinquenni non autosufficienti e disabili gravi devono tener conto dei redditi del solo assistito e non anche dei redditi dei parenti. La sentenza sul punto è chiara, estesamente motivata e sgombra il campo da qualsiasi dubbio:“In precedenza, è già stato evidenziato come il d. lgs. n. 109/98 abbia introdotto l’I.S.E.E. come criterio generale di valutazione della situazione economica delle persone che richiedono prestazioni sociali agevolate e l’applicazione di tale parametro comporta che la condizione economica del richiedente sia definita in relazione ad elementi reddituali e patrimoniali del nucleo familiare cui egli appartiene. Rispetto a particolari situazioni, lo stesso d. lgs. n. 109/98 prevede tuttavia l’utilizzo di un diverso parametro, basato sulla situazione del solo interessato.In particolare, l’art. 3, comma 2-ter […]. La deroga rispetto alla valutazione dell’intero nucleo familiare è limitata, sotto il profilo soggettivo, alle persone con handicap permanente grave e ai soggetti ultra sessantacinquenni non autosufficienti (con specifico accertamento in entrambi i casi) e, con riguardo all’ambito oggettivo, alle prestazioni inserite in percorsi integrati di natura sociosanitaria, erogate a domicilio o in ambiente residenziale, di tipo diurno oppure continuativo.Ricorrendo tali presupposti, deve essere presa in considerazione la situazione economica del solo assistito. La tesi che esclude l’immediata applicabilità della norma, in virtù dell’attuazione demandata ad un apposito d.p.c.m., benché sostenuta da questo Consiglio di Stato in sede consultiva (sez. III, n. 569/2009) non appare convincente ed è già stata disattesa dalla Sezione in alcuni precedenti cautelari (sez. V, ord. nn. 3065/09, 4582/09 e 2130/10), che hanno trovato conferma in una recente sentenza (sez. V, sent. n. 551/2011, in cui è affermato che la mancata adozione del d.p.c.m. non può paralizzare l’operatività della norma, salve ulteriori considerazioni legate al caso di specie sulla situazione reddituale complessiva). Deve ritenersi che il citato art. 3, comma 2-ter, pur demandando in parte la sua attuazione al successivo decreto, abbia introdotto un principio, immediatamente applicabile, costituito dalla evidenziazione della situazione economica del solo assistito, rispetto alle persone con handicap permanente grave e ai soggetti ultra sessantacinquenni la cui non autosufficienza fisica o psichica sia stata accertata dalle aziende unità sanitarie locali. Tale regola non incontra alcun ostacolo per la sua immediata applicabilità e il citato decreto, pur potendo introdurre innovative misure per favorire la permanenza dell’assistito presso il nucleo familiare di appartenenza, non potrebbe stabilire un principio diverso dalla valutazione della situazione del solo assistito; di conseguenza, anche in attesa dell’adozione del decreto, sia il legislatore regionale sia i regolamenti comunali devono attenersi ad un principio, idoneo a costituire uno dei livelli essenziali delle prestazioni da garantire in modo uniforme sull’intero territorio nazionale, attendendo proprio ad una facilitazione all’accesso ai servizi sociali per le persone più bisognose di assistenza.” Il Consiglio di Stato “ritorna” anche sulla sentenza emessa poco tempo fa, la n. 551/2011 – che i Comuni italiani avevano erroneamente interpretato come una vittoria delle proprie tesi esprimendo “Grande soddisfazione a nome di tutti i Comuni per una sentenza che ristabilisce un principio fondamentale di giustizia” (così Attilio Fontana, Sindaco di Varese e Presidente di Anci Lombardia) – spiegando, come si legge nella parte di sentenza sopra riportata, che anche nel provvedimento 551/2011 i giudici affermano la immediata applicabilita’ dell’art. 3 comma 2 ter, d.lgs. 109/98. La pronuncia del Consiglio di Stato e’ una importantissima vittoria degli utenti, vessati da anni da richieste illegittime da parte dei Comuni, e da rette spropositato rispetto ai redditi delle persone ricoverate. Crediamo che questa importante sentenza avrà gran peso sui prossimi giudizi innanzi ai Tar regionali, che non potranno non tenerne conto nella decisione dei prossimi ricorsi.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inaugurazione Rsa “S. Francesca Romana”

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 Mag 2010

Roma 1° giugno 2010 ore 10, nella sede di via Casal del Marmo 401 Inaugurazione della rsa “s. Francesca Romana” al centro don Gnocchi “S. Maria della provvidenza”. Curare, assistere e riabilitare anziani non autosufficienti, affetti da demenza e con gravi comorbilità: è questo l’obiettivo dell’innovativa e moderna Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) “S. Francesca Romana”, realizzata a Roma dalla Fondazione Don Gnocchi al Centro “S. Maria della Provvidenza”. Nella stessa occasione saranno inaugurati anche i nuovi locali della struttura di riabilitazione intensiva “S. Agnese” e la struttura di riabilitazione integrata per Alzheimer e Parkinson “S. Maria Goretti”. Il programma dell’inaugurazione è il seguente: Salvatore Provenza (direttore Centri romani Fondazione Don Gnocchi) porge il saluto ai convenuti. Seguono gli interventi di  Fabio De Santis-Vinicio D’Annunzio su i Percorsi riabilitativi alla luce delle Linee Guida della Riabilitazionedi  Anna Rita Pellegrino-Marcello Turno sul Progetto Alzheimer-Parkinson di Luca Padua su Progetti di Ricerca di   Gianbattista Martinelli (direttore generale Fondazione Don Gnocchi)  Linee di sviluppo della Fondazione e gli interventi di Pietro Grasso (direttore generale ASL Roma E), Renata Polverini (Presidente Regione Lazio),  Gianni Alemanno (Sindaco di Roma),  Monsignor Angelo Bazzari (presidente Fondazione Don Gnocchi).

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: “Prorogata chiusura delle Rsa”

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2009

“Con l’approvazione dell’emendamento che ho presentato, abbiamo garantito la continuità di cura a centinaia di persone”, è quanto fa sapere in una nota Peppe Mariani, Presidente della Commissione Lavoro, Politiche Giovanili, Pari Opportunità e Politiche Sociali “Senza questo emendamento, a molte strutture di assistenza dedicate ai soggetti più deboli del nostro territorio, disabili, anziani, e minori, a partire dal prossimo febbraio sarebbe stata automaticamente applicata la revoca dell’autorizzazione e la conseguente chiusura degli stessi centri”.  “Abbiamo cioè evitato – continua Mariani – che centinaia di pazienti e famiglie fossero lasciati senza assistenza né cura. Se si pensa alla fragilità di queste persone poi, si capisce l’importanza di essere intervenuti con tempestività.”   “Anche nell’approvazione di questo bilancio «tecnico» – conclude Mariani – siamo riusciti a garantire il giusto spazio alla difesa dei diritti di tutti non lasciando nessuno da solo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel Lazio 1.500 euro al mese per posto letto in ospedale

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2009

Lo scorso luglio Marrazzo, allora governatore del Lazio, firmò un decreto con il quale veniva chiesto il pagamento del 50 per cento della tariffa per i ricoverati nelle strutture di lungodegenza riabilitativa in attesa di un ricovero nelle Rsa. Il decreto numero 56 prevede un tempo massimo di degenza nelle strutture di riabilitazione a carico della Regione fissato in tre mesi. Il paziente, quasi sempre anziano, può usufruire della riabilitazione per sessanta giorni più trenta di proroga nei casi più gravi. Dopo tre mesi di cura, il paziente dovrebbe essere trasferito in una Rsa, ma trovare un posto letto in queste strutture è molto difficile. Le liste d’attesa sono lunghissime e spesso superano i dodici mesi. In attesa di un ricovero nelle Rsa, l’anziano si ritroverebbe quindi a casa dove però non riceverebbe le cure necessarie. Nel decreto non c’è quindi soluzione per il passaggio da una struttura sanitaria all’altra. L’assistenza dopo i tre mesi si paga esattamente il 50 per cento della tariffa regionale, cioè 47,81 euro al giorno. In pratica poco meno di 1.500 euro al mese.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anziani: il dolore in RSA

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2009

Pubblicazione inserita da: Centro Maderna. La sofferenza del corpo e della mente è troppo spesso ritenuta una condizione non modificabile e quindi non bisognosa di interventi di cura. Il volume si colloca nell’ambito dell’attenzione rivolta in questi anni al problema del dolore, affrontando in particolare la condizione dell’anziano, spesso trascurata sia dalla cultura medica sia dalla pratica quotidiana. Il libro, che ha una forte componente teorica, presenta un’esperienza concreta, che ha portato a un significativo miglioramento delle condizioni degli ospiti delle residenze per anziani dove è stato condotto lo studio. Il volume si rivolge a medici, infermieri e altri operatori delle residenze per anziani, ma anche a chi si prepara ad assumere ruoli di cura verso questa parte della popolazione. (Da: http://www.carocci.it).Trabucchi Marco, Franzoni Simone (a cura di), “Il dolore nelle residenze sanitarie assistenziali”, Carocci, Roma, 2009, pp. 128, € 14,50.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »