Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 289

Posts Tagged ‘rurale’

Programmi di sviluppo rurale e i fondi Ue

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 gennaio 2020

In un panorama di risorse sempre più scarse per l’agricoltura, non possiamo permetterci di sprecare quelle che sono già a disposizione per l’inefficienza amministrativa e la scarsa lungimiranza della politica – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. La Puglia rischia di perdere ben 141 milioni, di cui 86 sono fondi europei, rispetto all’obiettivo di spesa previsto per il 31 dicembre.
Secondo quanto denunciato dall’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (Agea), se Bruxelles non riconoscerà i motivi di forza maggiore la quota comunitaria potrebbe essere definanziata con grave danno per tutto il settore agricolo pugliese – avverte Tiso. Sarebbe la prima volta per la Puglia da quando sono stati introdotti i Programmi di sviluppo rurale (Psr), ma per fortuna c’è ancora spazio di manovra per non perdere i fondi.I sussidi diretti agli agricoltori previsti dal Psr pugliese sono bloccati dai ricorsi al Tar causati da bandi troppo complessi. Il sostegno dell’Europa è fondamentale per le nostre imprese agricole. Proprio per questo è indispensabile che politici e amministratori stabiliscano linee guida chiare e procedure trasparenti per l’erogazione dei fondi, che devono essere assegnati nei tempi previsti alle aziende che hanno reale titolo per riceverli.La burocrazia è troppo spesso un ostacolo per tutti gli operatori del settore primario. Occorrono procedure semplificate e un’amministrazione più vicina alle imprese, capace di ascoltare le loro esigenze. Mentre l’agricoltura pugliese riceve in questi giorni un ulteriore riconoscimento della sua eccellenza – con la denominazione Igp dell’olio di oliva – è quasi paradossale che rischi di perdere risorse essenziali per il suo sviluppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Argentina: Per la riduzione della povertà rurale

Posted by fidest press agency su martedì, 21 novembre 2017

argentinaGilbert F. Houngbo, Presidente del Fondo Internazionale delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Agricolo (IFAD), il 21 novembre incontrerà i ministri degli Affari Esteri, della Finanza e dell’Agroindustria per discutere dei progressi e dei programmi del paese nella lotta per eliminare la povertà rurale.
Questa sarà la prima visita ufficiale di Houngbo in Argentina, dove nel corso degli ultimi 12 mesi la povertà è diminuita dal 32,2 al 28,6 per cento.“All’IFAD, riteniamo che la via più efficace per eliminare la povertà nelle aree rurali, dove è più diffusa, siano i partenariati“, ha dichiarato Houngbo. “In Argentina, ci sono ottime prospettive per i piccoli agricoltori e per i produttori indigeni, purché siano ben inseriti in catene del valore inclusive e abbiano accesso a mercati, tecnologia e finanziamenti.“ Durante la sua visita in Argentina, Houngbo incontrerà:
Luis Miguel Etchevehere, neo-nominato ministro dell’Agroindustria. Tra gli argomenti su cui si confronteranno, l’idea di un partenariato ampliato tra l’Unità per la trasformazione rurale (UCAR) e alcune delle unità tecniche del ministero, nonché la necessità che il governo si ponga come obiettivi prioritari un maggiore inserimento dei piccoli agricoltori nelle catene del valore e la valorizzazione dei vantaggi comparativi del territorio.
Luis Andrés Caputo, ministro delle Finanze. Tra i temi del colloquio, la fase di avviamento di due nuovi programmi: il Programma di sviluppo della catena del valore caprina (PRODECCA) e il Programma per l’inserimento economico dei piccoli produttori dell’Argentina settentrionale (PROCANOR), attivi rispettivamente da marzo e aprile 2017. Houngbo e Caputo parleranno anche delle opportunità di futura collaborazione tra l’IFAD e l’Argentina.Jorge Faurie, ministro degli Affari Esteri e del Culto. L’incontro avverrà nel palazzo San Martín e verterà sulla partecipazione di esperti argentini all’offerta di assistenza tecnica a progetti finanziati dall’IFAD, soprattutto in Africa.
Alejandro Gennari, Coordinatore esecutivo dell’Unità per la trasformazione rurale (UCAR). I due parleranno di come il modello dell’UCAR, creata nel 2009, venga usato come riferimento per valutare l’efficienza nella gestione di progetti in altri paesi, dal momento che l’efficacia dei progetti è aumentata molto da quando l’UCAR è stata creata.Durante il suo soggiorno nel paese, Houngbo visiterà le aree di produzione di ortaggi vicino alla città di La Plata, per osservare di persona il lavoro del Programma per lo sviluppo rurale inclusivo (PRODERI), finanziato dall’IFAD. Il programma è in corso di attuazione in 17 province, con l’obiettivo di raggiungere oltre 25.000 famiglie di contadini poveri, tra cui 4000 famiglie indigene e 8000 famiglie particolarmente fragili (braccianti agricoli senza terra, donne sole a capo di una famiglia, giovani e lavoratori saltuari). Il programma aiuta le famiglie rurali a migliorare la propria qualità di vita e ad aumentare i propri redditi. A La Plata, il presidente incontrerà i membri della Cooperativa Moto Mendez, che – con l’assistenza del PRODERI – sta costruendo un capannone per la trasformazione, il confezionamento e il congelamento degli ortaggi.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bandi PSR Programma di sviluppo rurale

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

parma universitàParma martedì 7 febbraio 2017, alle ore 10, nel Plesso didattico Q02 del Campus Universitario dell’Ateneo, la prima presentazione ufficiale dei bandi PSR Programma di sviluppo rurale misura 16.1.01 di recente pubblicati dalla Regione Emilia-RomagnaDopo i primi 12,6 milioni stanziati nel 2016, la Regione mette sul piatto una seconda tranche da 5,4 milioni di euro per il finanziamento di quattro nuovi bandi rivolti a sperimentare innovazioni per affrontare alcune problematiche agro-ambientali del comparto agricolo mediante la costituzione di Gruppi operativi per l’innovazione. I GOI sono forme di partenariato tra aziende agricole, enti di ricerca – pubblici o privati – e altre tipologie di impresa con il compito di individuare soluzioni tecniche e organizzative applicabili ai singoli casi concreti, cioè con una ricaduta immediata a vantaggio delle aziende agricole coinvolte nei progetti.Si va dal finanziamento di progetti per il recupero e la salvaguardia della biodiversità, alla valorizzazione degli scarti e dei sottoprodotti agricoli a scopi energetici, agronomici e alimentari in una logica di “economia circolare”; dallo studio di sistemi tecnologici avanzati per la riduzione delle emissioni in atmosfera dei gas serra prodotti dagli allevamenti, agli interventi in campo agricolo e forestale per favorire la conservazione e il sequestro di carbonio. Il tutto grazie ai contributi del Programma regionale di sviluppo rurale 2014-2020, che in certi casi arrivano a coprire fino al 100% dei costi. Durante l’incontro verrà presentata RINAGRI, la rete per l’innovazione in agricoltura promossa dall’Ateneo di Parma che coinvolge importanti realtà di formazione e di ricerca in campo agricolo della provincia, pensata per facilitare dal basso le progettualità che confluiranno nei GOI.Le caratteristiche dei progetti che possono essere finanziati, così come i requisiti per poter presentare le domande di contributo, saranno presentati in dettaglio nel corso dell’evento organizzato dall’Università di Parma. Programma dei lavori
Ore 10.00 Apertura dei lavori: prof. Furio Brighenti, Pro Rettore per l’Area Ricerca, Internazionalizzazione, Biblioteche e Musei
Ore 10.15 Dott. Mario Montanari (Regione Emilia Romagna): Presentazione del Bando Sottomisura 16.1.01 focus area 4A, 5C, 5D e 5E
Ore 10.45 Prof. Filippo Arfini: presentazione del Consorzio RINAGRI – Rete Innovazione Agricoltura
Ore 11.15 Prof. Agostino Gambarotta: le competenze dell’Ateneo di Parma nelle focus area del bando
Ore 11.45 Le richieste del mondo agricolo in tema alle focus area del bando (interventi aperti delle Associazioni di categoria e del mondo produttivo)
Ore 12.15 Prof. Furio Brighenti: Discussione e proposte.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bracciano: programma sviluppo rurale

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 agosto 2013

Riqualificazione del borgo di Castel Giuliano, un’aula verde per la scuola media San Giovanni Bosco, la manutenzione del fontanile di via Cupetta del Mattatoio. Questi i progetti del Comune di Bracciano che hanno ottenuto il finanziamento al 100 per cento ”, per un importo complessivo 453.671,92 euro dal Gruppo di Azione Locale (Gal) Tuscia Romana, soggetto responsabile della redazione e dell’attuazione del Piano di Sviluppo Locale “Segnali di qualità per una ruralità multifunzionale. Si tratta di fondi derivanti dall’Europa nell’ambito dell’asse IV – Leader del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR).
“Siamo riusciti ad intercettare – spiega il sindaco di Bracciano Giuliano Sala – delle risorse finanziare europee per progetti di recupero e di riqualificazione molto importanti. In questo periodo di ristrettezze economiche – dice Sala – attrarre sul territorio risorse europee costituisce uno dei canali di finanziamento ancora rimasti. I tre progetti finanziati sono stati elaborati dai nostri uffici che hanno dimostrato capacità e professionalità. La realizzazione di queste opere – aggiunge Sala – seguirà tempi brevi. Entro 30 giorni dalla notifica di concessione dobbiamo approvare una delibera di giunta per l’accettazione del finanziamento. Successivamente entro 90 giorni dalla delibera dobbiamo disporre l’affidamento dei lavori”.In particolare i finanziamenti prevedono per la Riqualificazione del Borgo di Castel Giuliano fondi per 336.790,05 euro. Il progetto ha ottenuto punteggio 90. I fondi stanziati per la Manutenzione del Fontanile di via Cupetta del Mattatoio sono 78.555,21 (punteggio 90), il contributo pubblico per la Realizzazione dell’aula verde per la scuola Media San Giovanni Bosco (punteggio 80) è di 38.326,66.In una nota il Gal ha inoltre sottolineato che sono stati concessi “più di due milioni e mezzo di euro a favore di amministrazioni comunali ed Enti Pubblici del territorio e circa 350mila euro a favore di beneficiari privati – cooperative e associazioni – per un totale complessivo di 23 progetti finanziati con l’approvazione delle graduatorie relative agli ultimi bandi emessi e scaduti a giugno 2013.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica agricola dopo il 2013

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 giugno 2011

In vista delle proposte della Commissione sul futuro della politica agricola comune, il Parlamento presenta la sua posizione per il prossimo bilancio a lungo termine per il periodo 2014-2020. In reazione a voci sul taglio degli aiuti al secondo pilastro della PAC, i deputati hanno ripetuto il loro sostegno per assicurare adeguate risorse finanziarie anche per lo sviluppo rurale.
Se la politica agricola dell’UE mira a fornire prodotti alimentari sicuri e di alta qualità e contribuire alla protezione dell’ambiente e alle energie rinnovabili, tale politica deve essere finanziata adeguatamente, secondo gli eurodeputati, in modo da fornire agli agricoltori un incentivo all’utilizzo di tecniche moderne e ecocompatibili. I pagamenti diretti agli agricoltori dovrebbero essere più chiaramente legati alle “misure verdi” (basse emissioni di carbonio, basso consumo energetico). Un ampio sistema europeo di incentivi, finanziato dall’UE al 100%, dovrebbe essere istituito per sostenere gli agricoltori che appoggiano lo sviluppo sostenibile.
I finanziamenti agricoli dovrebbero essere distribuiti più equamente tra gli Stati membri e tra le diverse categorie di agricoltori. Il Parlamento propone che ogni paese dell’Unione Europea dovrebbe in futuro ricevere una percentuale minima della media UE dei pagamenti diretti. I deputati sono d’accordo con l’introduzione di un massimale per i pagamenti diretti per agricoltore, ma sottolineano che le nuove regole devono tener conto delle dimensioni delle aziende agricole e dei criteri oggettivi di occupazione nonché delle pratiche sostenibili.
La lotta alla speculazione per le materie prime agricole e l’estrema volatilità dei prezzi richiedono una soluzione a livello globale, secondo gli eurodeputati, in modo da garantire una maggiore stabilità per gli agricoltori e le forniture su larga scala di prodotti alimentari sicuri. Il Parlamento propone un sistema mondiale di notifica dello stato attuale delle scorte, per contrastare la speculazione selvaggia delle materie prime agricole.
Per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento di prodotti lattiero-caseari, i deputati hanno chiesto alla Commissione di monitorare il mercato lattiero-caseario per il periodo successivo al 2015. Il sistema attuale delle quote sarà soppresso nel 2014. La risoluzione non legislativa è stata approvata per alzata di mano. La Commissione presenterà il suo progetto di pacchetto legislativo alla fine dell’autunno e Parlamento e Consiglio saranno chiamati a decidere insieme sul contenuto definitivo della legislazione.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cultura Rurale protagonista oggi a Thiene

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 febbraio 2011

Si riunisce oggi a Thiene (VI), alle ore 14,30, il Coordinamento per la Difesa e la Promozione della Cultura Rurale. Chiamati a raccolta dall’On. Sergio Berlato, i rappresentanti di mondi anche molto diversi tra loro, ma accomunati nel riconoscersi nei principi e nei valori di cui la Cultura Rurale e’ portatrice, si incontreranno  presso la sede della Confavi in via Francesco Foscari n. 8, nella sala riunioni in cui il 12 gennaio 2010 ci fu il loro primo incontro. Sara’ protagonista la Cultura rurale, patrimonio dell’intera collettivita’, scrigno che racchiude una parte insostituibile della nostra storia, della nostra cultura e delle nostre tradizioni, contrapposta all’ignoranza (non conoscenza) prodotta dalla cultura urbana, cosi’ lontana dalla realta’ e dai meccanismi naturali che regolano l’ecosistema. Non conoscenza che e’ cavalcata e sfruttata da persone e organizzazioni che usano la tattica del terrorismo, spaventando la gente per attirarne l’attenzione e proporsi come salvatori dell’umanità e del pianeta. Tra i temi all’ordine del giorno: la presentazione della “Associazione per la difesa e la promozione della Cultura Rurale- Onlus” e della “Fondazione per la Cultura rurale – Onlus”, l’accettazione delle adesioni, la definizione del programma delle attivita’ e l’adozione del Manifesto per la Cultura rurale. Per FederFauna sara’ presente il Segretario Generale Massimiliano Filippi, che come altri ha capito e condiviso immediatamente la portata del progetto, aderendovi convintamente e con contagioso entusiasmo.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sviluppo Rurale e Territorio

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

L’approccio territoriale alla politica rurale è il tema di un convegno internazionale promosso dall’INEA al centro congressi Frentani. All’organizzazione del convegno hanno partecipato insieme all’INEA, Territorios, Rimisp e l’Osservatorio delle Politiche Strutturali.  Il Dott. Francesco Mantino che ha aperto i lavori, nel ringraziare tutti i partecipanti ha rilevato l’importanza, oggi, di un confronto non solo con l’Europa ed i paesi europei, ma con altri paesi di altre aree e continenti. Lo sviluppo rurale è un approfondimento di esperienze diverse su tre punti cardine: diversità dei territori rurali, uso congiunto degli strumenti d’intervento, messa al centro del nostro lavoro del  problema della governance. La presenza oggi, a questo incontro, di ricercatori, studiosi, agenzie, amministratori può essere un utile momento per il nostro lavoro futuro. Il prof. Alberto Manelli, direttore dell’INEA, che ha preso la parola subito dopo, ha messo, anzitutto, in evidenza l’impegno per la riforma della PAC che si è concretizzato in un ampio documento del MIPAAF realizzato con l’INEA, dove lo sviluppo rurale è un punto chiave della proposta. Occorrono; una corretta visione della diversità, più informazione statistica delle aree rurali e una forte cooperazione internazionale e fra gli Enti. Insomma la ricerca, la ricerca teorica come guida alle analisi di campo e per la molteplicità delle attività.Era presente al convegno e ha preso la parola il Presidente della Commissione agricoltura della camera dei deputati on. Paolo Russo, che fra le altre cose, ha opportunamente messo in evidenza come le difficoltà nella spesa regionale dei PSR possono creare non pochi problemi e quindi la necessità di ricercare le soluzioni affinché le somme finanziarie non impegnate possano essere destinate e utilizzate da altre Regioni che hanno capacità di spesa. Ciò, anche per evitare, che l’Italia perda somme consistenti d’investimento che altrimenti ritornano all’Unione europea. L’attività del convegno si è svolta con grande attenzione attraverso gli interventi dei rappresentanti degli altri Paesi presenti, d’istituzioni internazionali e comunitarie, associazioni e organizzazioni del settore.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Successo della fiera della foresta-legno-energia

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 settembre 2009

Nonostante la mattinata piovosa, la fiera di Gaglianico (Bi) dedicata alla filiera energetica derivante dai boschi e dalle piantagioni energetiche,  ha visto un flusso di tecnici, professionisti, appassionati e curiosi superiore alla giornata di apertura. Gli incontri sui finanziamenti erogati dalla Regione Piemonte attraverso il piano di sviluppo rurale e la spettacolari dimostrazioni delle squadre della protezione civile e dei volontari antincendio boschivo, hanno richiamato l’interesse di visitatori provenienti da tutta Italia. Due i momenti centrali di questa seconda giornata di fiera. Franco Licini dirigente del settore Politiche Forestali della Regione Piemonte sintetizza così il primo tema importante della giornata: ”Oggi con due incontri  partecipativi la Regione Piemonte ha voluto fare il punto della situazione sugli strumenti di attuazione della legge forestale 4/2009. La nutrita e interessata partecipazione degli addetti della filiera foresta legno, con le discussioni sulla nuova legge regionale ci aiuta a disegnare il futuro prossimo delle nostre foreste”. L’incontro ha evidenziato chiaramente che è importante valorizzare la filiera legno energia come uno dei percorsi per valorizzare le risorse ambientali regionali.  Secondo momento di attrazione sono state le attività nell’area esterna ai padiglioni della fiera dove si sono svolte delle esercitazioni sull’antincendio boschivo con squadre da terra, dimostrazione con macchine in movimento per la lavorazione, la movimentazione, il taglio-spacco-triturazione del legno e lo spettacolare  show dei campioni. http://www.forlener.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »