Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘sabrina falzone gallery’

Napoli in Arte, una mostra a cura di Sabrina Falzone

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

Napoli in ArteNapoli in Arte1Napoli Dal 5 all’11 luglio 2016 Presso Galleria Serio Via Oberdan 8 Nella culla della cultura partenopea approda il progetto espositivo d’Arte Itinerante “Napoli in Arte” è un evento in collaborazione con Art Nou, con allestimenti a cura dell’équipe organizzativa di Sabrina Falzone. Per l’occasione Sabrina Falzone ha scelto alcuni artisti internazionali: Cinta Agell, Esther Arnuelos,Teresa Beltràn,Montse Bosch Cavedo, Martina Cantero, Mercedes Casado, Rosalia Colomer,Rubén Dominguez,Heber Luis Gil, Clara Gràcia,Higuera,Pepita Manzanares, Marta Rourich, Ana Solanas, Georgeta Stefanescu e Andrés Vijande.Maestre del figurativo, Cinta Agell e Montse Bosch Cavedo, propongono nuovi scenari naturali sul filo nostalgico della memoria. Il calore emotivo dei paesaggi di Pepita Manzanares restituisce un’immagine autentica della natura, rielaborata interiormente. Emozionano i paesaggi dell’anima, creati da Esther Arnuelos, che sprigionano atmosfere sospese tra il viaggio e il silenzio. Dall’oscurità Andrés Vijande, invece, riesce a elogiare la realtà urbana con l’ausilio della luce, attribuendole un grande potere comunicativo. Il paesaggio diventa un connubio di passionalità tra gioia e malinconia nel sapiente equilibrio pittorico che Clara Gràcia è capace di donare all’opera d’arte.Figure mistiche si ergono dall’ombra nell’opera di Higuera, creando una sensazione di attesa. La mostra prosegue con la figura femminile realizzata da Ana Solanas con grazia ed eleganza, che conferisce all’esposizione un tocco di raffinatezza. Molto diverso è il dipinto presentato da Heber Luis Gil che con ironia e vitalità cromatica esprime le proprie potenzialità espressive. Rubén Dominguez si distingue per una pittura disinvolta e spigliata, che rivela un approccio spontaneo e sincero verso l’arte. Da non dimenticare, poi, la morbidezza del tratto di Teresa Beltràn in grado di rievocare una sensazione di calma e serenità nell’enfasi del movimento.Nella sezione astratta della mostra da un lato è possibile imbattersi nell’impeto cromatico di Mercedes Casado, che osa negli accostamenti cromatici e nella rapidità esecutiva; dall’altro lato il visitatore noterà l’estrema pacatezza pittorica e morbidezza segnica della mano di Rosalia Colomer, che arriva ad un suggestivo languore pittorico. Ma le sorpese non finiscono qui, perché a meravigliare il fruitore sarà anche un dipinto firmato Martina Cantero, straordinario nell’esplosione della luce. Inoltre, anche Marta Rourich è riuscita a regalare una piacevolezza d’insieme al suo quadro, donando alla rappresentazione un carattere di singolarità e unicità.Infine, le opere di Georgeta Stefanescu lasceranno i visitatori di stucco per la loro stravaganza e originalità non solo nel contenuto ma soprattutto nella tecnica artistica inedita. Questa mostra sarà inaugurata prossimamente a Mantova, dove si terrà un vernissage unico del trittico di mostre del progetto d’arte itinerante, ma sarà possibile visitarla in anteprima a Napoli sino all’11 luglio. (foto: napoli in arte)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Raffaele Autunnale: Dans la fleur du desert

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 Mag 2011

Milano 15 Giugno alle ore 18,30 In mostra fino al 4 Luglio 2011 Ingresso libero Orario di visita: da martedì a venerdì dalle 16:00 alle 19:00; sabato 10:00-12:00; chiuso lunedì e festivi Personale d’Arte Contemporanea Curatrice: Sabrina Falzone Presso: Il Borgo – Sabrina Falzone Gallery.
L’autore pugliese mostrerà una serie di dipinti inediti, che denotano un ritorno alla pittura figurativa e all’impiego dei pigmenti naturali. Il percorso espositivo metterà in luce le ancestrali correlazioni tra la primordiale vitalità dell’universo femminile e la sua evoluzione odierna, indagando le sue differenti manifestazioni culturali tra la società occidentale e le terre d’Oriente. Nella ricerca pittorica di Autunnale la sensualità diviene lo stemma di un’analisi universale dell’esistenza umana, la cui iconografia varia a seconda del luogo e dell’epoca, tracciando non tanto un’eterogenea fisionomia storica o geografica, quanto piuttosto le fondamenta per una valorizzazione dell’imago feminae e delle sue significazioni iconologiche. Il fiore del deserto non è altro che la metafora della purezza della passione nel deserto della ragione, enfatizzata dall’utilizzo dei pigmenti nel linguaggio pittorico di Raffaele Autunnale. Il titolo della mostra è in francese perché Autunnale, seppure sia nato a Spongano (Lecce) nel 1951, ha trascorso la sua infanzia e il periodo della formazione a Parigi, città dove ha seguito tutti i suoi studi superiori dall’Ecole des Beaux Arts all’Ingegneria Informatica, successivamente a delle influenti esperienze professionali. Il sentiero della vita lo ha condotto in Italia continuando ad esprimere la sua attività artistica tra Italia e Parigi. L’esposizione sarà visitabile fino al 4 luglio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »