Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘salone del libro’

Editoria: firmato l’accordo per l’Italia ospite d’onore al Salone del Libro di Parigi 2021

Posted by fidest press agency su martedì, 9 luglio 2019

È stato firmato l’accordo tra l’Associazione Italiana Editori (AIE) e Reed Expositions France alla presenza dell’Associazione degli editori francesi (Syndicat national de l’édition – SNE) per la partecipazione dell’Italia come Paese Ospite d’Onore nel 2021 al Salone del Libro di Parigi, una fiera dello SNE e realizzata da Reed.La cerimonia della firma si è svolta a Palazzo Farnese, sede dell’ambasciata di Francia a Roma, alla presenza dell’ambasciatore francese, Christian Masset, e dei rappresentanti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il consigliere diplomatico del ministro Bonisoli, Marco Ricci, e la direttrice generale per le Biblioteche e gli Istituti Centrali, Paola Passarelli, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il direttore Roberto Vellano dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, il direttore Roberto Luongo.“È un grande risultato per il libro italiano di cui siamo molto fieri”, ha detto il presidente AIE Ricardo Franco Levi. “Torniamo a Parigi dopo quasi 20 anni”. “L’appuntamento francese – ha aggiunto Levi – insieme alla quello che ci aspetta alla Buchmesse di Francoforte nel 2023 dimostrano il prestigio e la crescente diffusione del libro e della cultura italiana sul piano internazionale”.La presenza italiana a Parigi dal 19 al 22 marzo 2021 occuperà un padiglione di circa 600 mq con un’area b2b, un’area libreria per la vendita di titoli italiani, sia in italiano sia in francese, e un programma culturale con una forte delegazione di autori italiani.“Siamo molto felici di dare il benvenuto all’Italia a Livre Paris nel 2021 per il 40esimo anniversario del Salone e rafforzare così i già forti legami tra autori italiani e lettori francesi”, hanno detto Antoine Gallimard, vice presidente dello SNE (Syndicat national de l’édition) e Sebastien Fresneau, direttore di Livre Paris.
“Gli scambi editoriali tra Francia e Italia sono molto dinamici”, ha detto l’ambasciatore Masset. “L’Italia è il secondo mercato per la traduzione di libri francesi e l’italiano è sempre più tradotto in Francia, segno di una grandissima curiosità per la lingua e la cultura italiana. Salutiamo pertanto quest’invito dell’Italia come una splendida iniziativa che rafforzerà ancora il dialogo culturale tra Italia e Francia.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al Salone del Libro si parla di progetti di impresa con il Mip-Mettersi in proprio

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 Mag 2018

Torino venerdì 11 maggio alle 16.30, nello Stand istituzionale Città di Torino e Città metropolitana di Torino (Padiglione 1) incontro su “Progetti di poesia, progetti d’impresa. Il supporto della Città metropolitana per lo sviluppo di imprese attraverso il servizio MIP-Mettersi in Proprio”. Sarà l’occasione per far conoscere al pubblico il Mip – il servizio per il sostegno alla creazione d’impresa e al lavoro autonomo creato dalla Provincia di Torino nel 1994 – attraverso i casi di successo: questa è la volta di Alessandra Racca, autrice del blog “Signora dei calzini” e conduttrice di corsi di scrittura creativa e poetica. Gli altri interventi nel corso dell’incontro saranno di: Dimitri De Vita, consigliere della Città metropolitana di Torino e Marta Giavarini, tutor di Soges Spa Tessa Zaramella, funzionaria della Città metropolitana.
Nello spazio dibattiti all’interno dello stand condiviso con il Comune di Torino, nell’arco dei cinque giorni di apertura del Salone la Città metropolitana proporrà cinque momenti di incontro, uno per giorno, esaminando altrettanti casi di buone pratiche, tutte collegate da uno stesso fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salone del libro e mercato

Posted by fidest press agency su martedì, 10 Mag 2016

salone del libroContinua ad essere in territorio positivo il mercato del libro nel primo quadrimestre del 2016: il settore, relativamente ai soli canali trade (librerie, librerie online con esclusione di Amazon, grande distribuzione organizzata) nei primi quattro periodi dell’anno (da gennaio al 23 aprile) registra per i libri di carta una crescita del fatturato del +0,1%. Nel corrispondente periodo del 2015 il segno era negativo (-2,6%) anche se lasciava trasparire i primi segnali del placarsi della «tempesta perfetta» e di una maggiore fiducia delle famiglie italiane sul futuro economico.
Una conferma anche rispetto alla chiusura del 2015, in cui il dato complessivo annuale risultava del +0,7% e che, comprendendo gli e-book, raggiungeva il +1,6% (Stima Ufficio studi AIE).
Resta invece in area negativa il numero delle copie vendute: -3,4% rispetto allo stesso periodo del 2015 (che comunque faceva segnare un -4%). Una flessione dovuta al maggior numero di italiani che si creano mix personali di carta e digitale, lettura su e-reader e su smartphone.
È quanto emerge dai primi dati dell’indagine Nielsen per l’Associazione Italiana Editori (AIE) che sarà presentata venerdì 13 maggio dalle 10.30 alle 12 nella Sala Blu del Salone internazionale del libro di Torino e che costituirà il punto di partenza del convegno Sarà tutta un’altra storia – Il nuovo inizio del XXI secolo.
Un momento di analisi e riflessione organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Salone internazionale del Libro di Torino, per fotografare che cosa è successo nel 2015 e come si è avviato il 2016. E un confronto, a partire dai dati, sul nuovo scenario internazionale e domestico con cui l’editoria italiana si trova oggi a fare i conti.
Sarà davvero tutta un’altra storia? O lo è già fin da ora?
L’appuntamento vedrà la partecipazione di Sandro Ferri (Edizioni e/o), Monica Manzotti (Nielsen), Federico Motta (Presidente di AIE), Paola Ronchi (Direttore generale di Harper Collins Italia), Enrico Selva Coddé (Ceo di Mondadori Libri, Area trade), moderati da Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pagine d’Arte al salone del libro di Torino

Posted by fidest press agency su sabato, 30 aprile 2016

Yourcenar-PiranesTorino 12-16 maggio 2016 di Carolina Leite. Pagine d’Arte, raffinata ed indipendente casa editrice che dal 1982 propone titoli originali unendo parole e figure, sarà presente al Salone del Libro per presentare alcuni dei suoi titoli storici e le ultime novità in catalogo.Pagine d’Arte, che ha sede a Tesserete/Lugano, in Canton Ticino (Svizzera) si caratterizza per le scelte editoriali libere da ogni condizionamento, inedite e mai scontate, basate sull’idea di studiare le corrispondenze tra testo e immagine e sviluppandole intorno ad alcuni temi come parole e figure, arte e natura, l’identità linguistica e culturale, la bellezza che salverà il mondo…
“L’occhio e la fiaba della pittura di Emilio Tadini ci hanno accompagnato fin dall’inizio – commenta Matteo Bianchi, fondatore di Pagine d’Arte -: Emilio infatti ci ha suggerito la copertina del catalogo che di fatto è un vero e proprio libretto. La vicenda editoriale è continuata guidata dal buon senso di Raffaele La Capria e dalla “mano che pensa” di Valerio Adami, attraverso gli “atelier” della scrittura nomade di Paul Nizon, in ascolto di “cartavoce” di Ruggero Savinio, del “disegno e la voce” diMaunguel-Durer Yves Bonnefoy. E ancora, fra i libri speciali di Pagine d’Arte, si legge l’invito a riflettere sul tema dell’identità attraverso gli scritti sul federalismo culturale di Denis de Rougemont e sul senso della traduzione di Silvia Baron Supervielle; per chiudere in bellezza conviene gustare l’antico “sapore del mondo” del poeta-pittore Shitao proposto da François Cheng”.
Ecco le novità 2016 che Pagine d’Arte presenterà ai prossimi eventi dedicati all’editoria; i titoli sono illustrati nel libretto&catalogo.Per la nuova collana “parole&figure”, che unisce pagine di importanti autori con incisioni di grandi artisti, per un invito alla lettura e al piacere dello sguardo oscillante fra immagine e testo, verranno proposte due opere che, per impostazione e contenuti, si prestano per una lettura abbinata: “L’Apocalisse secondo Dürer” di Alberto Manguel e “La mente nera di Piranesi” di Marguerite Yourcenar.
Alberto Manguel, riconosciuto autore di una mitica Storia della lettura e del recente saggio sulla Curiosità – editi in Italia da Feltrinelli – pone il libro al centro dei suoi interessi: il libro che illumina la conoscenza contro il buio dell’ignoranza. I sedici brevi testi sull’Apocalisse secondo Dürer ne sono una riconferma. Il volume, accanto alla scrittura di Alberto Manguel, offre al lettore la possibilità di ammirare le riproduzioni delle 16 incisioni dell’Apocalisse di Dürer.
Sempre di Manguel la casa editrice proporrà una raccolta di brevi scritti letterari intitolata “Sig. Bovary & altri personaggi”.
Accanto a “L’Apocalisse secondo Dürer”, Pagine d’Arte propone la ristampa dello scritto di Marguerite Yourcenar su “L’Invenzione delle Carceri” di Piranesi e sul nero splendore della loro tenebrosa architettura, che ha suscitato l’interesse di molti autori fra i quali Charles Nodier e Théophile Gautier che invita al confronto con l’universo di Victor Hugo. Il volume, accanto al testo della Yourcenar, propone le 16 incisioni delle Carceri di Piranesi. Oltre alle novità 2016 Pagine d’Arte porterà alle fiere alcuni dei suoi migliori e più apprezzati titoli, come i due romanzi grafici di Frans Masereel, “Storia senza parole” (con testo di Hermann Hesse) e “La passione di un uomo” (con presentazione di Goffredo Fofi); la breve novella “La collezione invisibile” di Stefan Zweig, un omaggio allo spirito del collezionista nel paradosso di un collezionista cieco; due titoli di Raffaele La Capria, “Capri e non più Capri” e “La nostalgia della bellezza” stimolano l’attiva difesa di natura e arte nel segno di una forma combattente di nostalgia mai ripiegata.
La casa editrice Pagine d’Arte è stata fondata nel 1982 da Matteo Bianchi, che per vent’anni è stato direttore del Museo Villa dei Cedri di Bellinzona, dove ha realizzato una serie di esposizioni e cataloghi legati alla cultura figurativa fra Otto e Novecento (Albert Anker, Félix Vallotton, Camille Claudel…) e a quella moderna e contemporanea (Jean Fautrier, Oskar Kokoschka, Sonia Delaunay…).
Matteo Bianchi conduce l’attività editoriale a Tesserete/Lugano (Svizzera) nella casa museo del pittore svizzero-lombardo Luigi Rossi (1853-1923) insieme a Carolina Leite, con la quale ha inaugurato a Parigi il catalogo francese di Pagine d’Arte. Le pubblicazioni di Pagine d’Arte sono dei veri e propri gioielli dell’editoria: la casa editrice dà un particolare rilievo alle scelte grafiche, di carattere e legate alla produzione di suoi libri che sono al tempo stesso curati e accessibili. (foto: Yourcenar-Piranes, Maunguel-Durer)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salone Internazionale del Libro di Torino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

Torino-Fiera_libro_Torino Venerdì 13 maggio, ore 10.30-12.00 Sala Blu. Il 2015 si è chiuso con i primi segni positivi: nelle vendite di libri, nella lettura, nella vendita di diritti e di e-book. Anche gli indicatori macroeconomici si rimettono cautamente in moto verso i quadranti positivi.La «tempesta perfetta» che ha messo a dura prova il mercato del libro si è placata, ma il mondo nuovo non è più quello che si è lasciato alle spalle cinque anni fa. Servono mappe e paradigmi nuovi per leggerlo, conoscerlo e affrontarlo.
Un momento di analisi e riflessione organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Salone internazionale del Libro di Torino, per fotografare che cosa è successo nel 2015 e come si è avviato il 2016.
Il mercato del libro in cinque anni ha perso 246milioni di euro e 2,4milioni di lettori. Eppure ci sono i primi segnali di ripartenza. Le fasce giovanili, con i loro smartphone e Whatsapp, leggono più libri e più e-book rispetto alla media della popolazione adulta. Si sono spesi almeno 320 milioni per dispositivi di lettura (e-reader), segno che l’attività del leggere libri (anche se si chiamano e-book) resta centrale per una parte importante della popolazione e deve solo venir «interpretata» in modo nuovo e diverso.
Il settore del libro dà i primi segnali di risveglio. Il settore dei libri per bambini (con una natalità prossima allo «0») è cresciuto fino a rappresentare il 17,4% del mercato. Si sanno vendere di più i diritti all’estero (+11,7%) e a editorie di Paesi molto diversi da quelli di un tempo. Si sanno vendere libri per bambini (+12,2%) ma anche diritti di narrativa italiana (+15,2%). Proprio la narrativa italiana è sempre più apprezzata all’estero e il «fenomeno Ferrante» rappresenta solo la punta dell’iceberg.
Il mondo nuovo in cui si è entrati, perché in grado di innovare e cambiare, porta con sé una sfida: invertire il dato di non lettura in Italia. Il nostro mercato editoriale coincide infatti con quello linguistico e ben oltre la metà della popolazione dichiara di non leggere alcun libro (e non lo fa il 37% dei dirigenti) o e-book (non ne legge l’84%). Se anche questo è lo scenario che il mondo nuovo porta con sé, da oggi sarà tutta un’altra storia. Interverranno Sandro Ferri (Edizioni e/o), Monica Manzotti (Nielsen), Federico Motta (Associazione Italiana Editori), Paola Ronchi (HarperCollins), Enrico Selva Coddè (Mondadori).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salone del libro: Le 7 parole per raccontare il 2015

Posted by fidest press agency su martedì, 28 aprile 2015

Torino-Fiera_libro_Torino venerdì 15 maggio alle ore 12 (Sala Blu)Salone Internazionale del Libro di Torino. Uno sguardo sul futuro, dati alla mano, a partire da quello che è successo tra 2010 e 2014 (e nei primi quattro mesi del 2015). Sette parole chiave per raccontarlo: lettura, e-book, tascabili/mass-market, grande distribuzione, e-Commerce, best-seller, efficienza. Sarà proprio questo il punto di partenza del convegno Il paesaggio dopo la tempesta – le 7 parole per raccontare il 2015, in programma venerdì, 15 maggio, alle 12 nella Sala Blu del Salone. Un momento di riflessione organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE), in collaborazione con il Salone internazionale del Libro di Torino, per fotografare il mondo del libro nel 2014 e a inizio 2015. L’economia italiana dà i primi timidi segnali di risveglio: +0,7% (previsionale) per il Pil di questo 2015 (e +1,6% per l’anno successivo); a marzo l’indice del clima di fiducia dei consumatori è aumentato a 110,9 punti (107,7 a febbraio). Anche il settore del libro dà i primi segnali di risveglio. Ma gli editori e le librerie si sono trovati davanti un mercato diverso, che rispetto al 2010 ha perso 2,6 milioni di lettori e 13,2 milioni di copie di libri di carta (26 milioni di euro in meno di fatturato nei canali trade) ma con – in più – quasi 10 milioni di supporti di lettura, tra e-reader e tablet. Insomma in un mercato potenzialmente più piccolo in cui si deve ripensare a come riavviare la crescita, che dovrà appoggiare su “paradigmi” e velocità nuove rispetto al passato anche recente.
Archiviato il 2014 con primi, timidi, deboli, segnali a “macchia di leopardo” di arresto di questo processo – che da quattro anni attraversa il settore e ha toccato in misura diversa i tutti gli attori della filiera – si tratta ora di iniziare a guardarsi intorno per capire quali potranno essere i punti di ripartenza. Innanzitutto perché quella che sbrigativamente si è chiamata “crisi” è stata anche un acceleratore di processi di cambiamento: nelle organizzazioni e nei processi aziendali che le imprese hanno fatto, nello sviluppo di nuovi prodotti (di cui l’e-book è solo la parte più evidente e mediatica), di nuovi strumenti di comunicazione meglio rispondenti a un lettore e a un cliente che cambia, che compra e legge sempre più in mobilità. Si passa così dalla messa in scena della “Grande incertezza” o della “Grande crisi” al “Grande cambiamento”, perché anche in questi quattro anni il settore ha voluto e saputo innovarsi e cambiare.Interverranno, moderati da Giovanni Peresson di AIE, Sandro Ferri (E/O), Monica Manzotti (Nielsen), Stefano Mauri (Gruppo editoriale Mauri Spagnol). (fonte foto: Wikipedia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salone del libro di Torino

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 Mag 2011

Torino – Lingotto Venerdì 13 maggio Sala blu – ore 10.00-12.00 L’incontro – Tra crisi dei consumi ed eBook. Come i canali di vendita hanno trascorso il 2010 prevede dopo i saluti di Ernesto Ferrero (Salone del libro di Torino) e di Marco Polillo (Associazione Italiana Editori), la presentazione dei dati della ricerca a cura di Paolo Duranti (Nielsen BookScan Italia), a cui seguirà una tavola rotonda (moderata da Giovanni Peresson, AIE) a cui partecipano: Martin Angioni (Amazon Italia), Riccardo Cavallero(Mondadori), Bruno Mari (Gruppo Giunti), Stefano Mauri (Gruppo GeMS), Stefano Sardo (Librerie Feltrinelli).
Il 2010 per il libro si è rivelato meno negativo rispetto ad altri settori del consumo: i canali trade (librerie, GDO, librerie on–line) sono cresciuti a valore del +3,4% (e del + 1,8% a pezzi; Fonte: Nielsen Book Scan Italia). Anche la lettura è cresciuta. Ci sono 968 mila lettori in più (+3,8%), che hanno allargato il mercato per editori e i canali di vendita. Una parte importante di questa crescita è dovuta allo sviluppo delle vendite on-line , che pur rappresentando il 4,3% dei canali trade di varia, sono cresciute del 25,0% rispetto al 2009. Dunque i canali fisici (o che trattano il libro fisico), con la capacità di rinnovarsi che hanno dimostrato lungo tutto il decennio scorso e quella di produrre marginalità, saranno quelli che sosterranno nei prossimi anni il passaggio (inevitabile) al digitale. Insomma, servirà «un fisico bestiale» per passare nei prossimi anni dai vecchi ai nuovi modelli di business. Il 2010 è stato l’anno dell’eBook e il secondo della crisi dei consumi; per l’Italia (anche) l’anno dell’arrivo di Amazon. Come librerie di catena, indipendenti, grande distribuzione, librerie on line hanno vissuto il 2010? E come stanno andando i primi mesi di quest’anno? Quali generi vengono premiati? Quali penalizzati? Quali canali il lettore privilegia in questi anni? E in Europa il quadro è comune a quello italiano?

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino salone del libro 12-16 maggio 2011

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 Mag 2011

Torino. Consulman SpA parteciperà al Salone Internazionale del Libro di Torino 2011, all’interno dell’area “Book To The Future” (Padiglione 2 – Stand J154), per presentarsi al variegato e appassionato pubblico dei lettori proponendo: E-Formazione una gamma di prodotti formativi proposti in formato multimediale finalizzati alla formazione, all’apprendimento e all’ampliamento delle conoscenze tecniche e di cultura generale, con contenuti indirizzati alla gestione aziendale, alle competenze dei professionisti e allo sviluppo personale.Nel 1991 nasce a Torino, su iniziativa dei cinque attuali soci, Consulman SpA una società da vent’anni al passo con le innovazioni nel mondo della conoscenza. Aggregazione di un gruppo di professionisti provenienti da qualificate esperienze nel campo della consulenza e della formazione Consulman, negli anni, ha contribuito a far sì che i propri clienti raggiungessero significativi risultati in termini di efficienza, qualità e miglioramento del servizio. La sua attività consulenziale è volta a seguire il cliente sia nella fase di ristrutturazione più o meno radicale dell’azienda, sia in ambiti specifici come potrebbe essere ad esempio la logistica. Il suo intervento è particolarmente orientato verso l’operatività, l’organizzazione e la gestione aziendale, rivolgendosi alle grandi e alle piccole aziende. Allo stesso tempo eroga formazione a vari livelli (un ambito per il quale è in grado di offrire anche un supporto nella ricerca di finanziamenti), che si tratti di formazione manageriale o dedicata a figure impiegatizie ed operaie, con primaria competenza nell’addestramento e nell’assistenza ‘on the job’, da cui si traggono risultati operativi immediatamente visibili. Consulman adotta metodologie innovative ed efficaci al fine di migliorare conoscenze, abilità e comportamenti dei propri clienti. Obiettivo del Gruppo è la soddisfazione del cliente ed il raggiungimento dei risultati attesi; su questa mission Consulman ha edificato la sua storia aziendale. http://www.e-formazione.net

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »