Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘san vito’

99° Festa di San Vito martire a San Paolo del Brasile

Posted by fidest press agency su domenica, 14 Maggio 2017

san vitoSan Paolo del Brasile dal 03 giugno fino al 09 luglio 2017. Questa é la piú grande festività típica italiana all´estero organizata dall´Associazione di Benificenza San Vito Martire, fondata per gl`imigrati pugliesi della incantevole Polignano a Mare (BA), nel 1919. La prima manifestazione nacque nel 1918, grazie a questa brava gente per onorare il loro Santo Protettore. E fu cosí, anno dopo anno, grazie a questa colletività di italiani, discindenti e “simpatizanti”, che fu stato possibile perpetuare la cultura e le tradizioni italiane per generazioni. Infatti siamo nella quarta (magari la quinta) generazione! Chi comanda tutto questo bellissimo lavoro é una squadra di Signore tra i 70 e 89enne, affettuasamente denominate “Le Mamme di San Vito” -, che preparano tutte le piattanze típiche come gl´involtini di fegato (guimirelle), le ficazze (pizza/pane) e ficazzelle (panzerotti), gli spaghetti, penne e ricchitelli/oriecchiette al Ragù di carne e alla puttanesca. Dolci tipici come amaretti, piccicatelle, castagnelle, crostate di ricotta, pastiere di grano, cannoli, sfogliatelle…. tutto fatto a regola come facevano le nostre nonne : “una gulia” per degustare sensa sensi di colpa!! Con numeri da capovolgere, le Mamme di San Vito sono pronte a ricevere 80 mila persone ghiotte per consumare circa 150 mila piatti di spaghetti, penne e ricchitelle. Oltre 5 tonellati di antipasto di melinzane e peperoni rossi, 60 mila ficazze (panzerotti di mozzarella e pomodori), 30 mila ficazze (pizza-pane) e 40 mila dolci tipici. Per la prima mossa su i fornelli, le Mamme hanno a dispozione: 6 tonnellate di farina di grano, 8 tonnellate di pomodori freschi, 6 tonnellate di cipolle e 6 mila litri di olio de oliva, oltre centinaia di chili di melinzane, peperoni rossi, mozzarella e parmiggiano.Tutto ció che viene raccolto nella Festa, gestisce e garante la manutenzione dell´Asilo San Vito , tutto gratis per 103 bambini da 1 a 4 anni! Nei 21 anni di esistenza, l´Asilo há accolto oltre 20 mila bambini. Di sicuro, questa brava gente, che dedica il loro tempo e lavoro, é un bel esempio da essere condiviso! (foto: san vito)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matteo Fedeli concerto del maestro con lo Stradivari

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 aprile 2016

Matteo FedeliSomma Lombardo (Va) Sabato 16 aprile, nella chiesa sommese di San Vito (via Mameli 144) il maestro Matteo Fedeli porta il suo progetto “Uno Stradivari per la gente” presentando un recital per violino e pianoforte accompagnato dal pianista Andrea Carcano (inizio alle 21, ingresso 15 euro). L’iniziativa è organizzata dall’associazione Amici della Chiesa di San Vito per raccogliere fondi e sostenere il recupero artistico della chiesa cinquecentesca. Infatti, dopo una serie di interventi strutturali, la chiesa necessita un investimento corposo per riportare alla luce gli affreschi che un tempo decoravano le pareti ma che oggi sono coperti da intonaco.«Abbiamo raccolto una grande opportunità per portare a Somma Lombardo un evento del tutto eccezionale con il maestro Fedeli», spiega Walter Camarda Presidente dell’associazione Amici della Chiesa di San Vito. «L’intento è quello di fare conoscere la bellezza: attraverso un concerto di elevatissima qualità vogliamo promuovere e recuperare la “nostra” chiesa. Molti interventi sono già stati fatti. Il prossimo impegno è quello di riportare alla luce gli affreschi seicenteschi che si intravvedono sotto lo strato di tinteggiatura e che attendono solo di essere riscoperti».Definito come “l’uomo degli Stradivari”, Matteo Fedeli è il violinista san vitoche ha suonato più Stradivari al mondo: ben 25. Attraverso il progetto “Uno Stradivari per la gente” si propone di far conoscere al grande pubblico il suono di questi straordinari violini. A Somma Lombardo Fedeli suona un violino di 300 anni fa: costruito in quello che viene definito il “periodo d’oro” di Antonio Stradivari, l’ex Bazzini ha una sonorità eccezionale ed è considerato tra i migliori violini al mondo.
Venerdì 15 aprile è previsto un incontro durante il quale il maestro Fedeli farà conoscere meglio i lavori di Stradivari, con aneddoti e curiosità sulla famosa liuteria, e presenterà il concerto. La serata sarà allietata dallo StraDuo: Lorenzo Meraviglia (violino) e Vittorio Sabastiano Benaglia (viola) eseguiranno brani di Halvorsen e Brustad. Inizio alle 21, ingresso libero.
La chiesa di San Vito, edificata nel 1500 su un oratorio risalente al 1260, sorge in posizione dominante, su una piccola collina al limitare del centro storico. All’esterno si presenta con una facciata austera alla quale si arriva attraverso una scalinata settecentesca. Il campanile del 1620 è caratterizzato da due curiosi busti in terracotta intorno ai quali ruotano molte leggende. All’interno, sotto il notevole il soffitto a cassettone, studi stratografici hanno evidenziato la presenza di numerosi affreschi seicenteschi su tutte le pareti. Ad oggi però, gli affreschi sono per lo più coperti da uno strato di tinteggiatura. Nel 1997 è nata l’associazione “Amici della chiesa di San Vito” (www.amicidellachiesadisanvito.it) che, volendo recuperare l’edificio religioso trasformato nel tempo in un magazzino, si impegna a raccogliere i fondi necessari per mantenere e valorizzare la chiesa. L’associazione ha già provveduto a consolidare le parti strutturali, al rifacimento del tetto e al recupero delle cappelle della Beata Vergine del Carmelo e dell’Annunciazione. (foto: matteo fedeli, san vito)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

S.Vito: Cous Cous Fest

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2015

caparezzaS. Vito in provincia di Trapani dal 18 al 27 settembre prossimi, grandi artisti esibirsi live e gratuitamente sul palco di piazza Santuario, a San Vito Lo Capo.
Si comincia venerdì 18 settembre con la band siciliana dei Tamuna, espressione pluralista di generi musicali e guardiana del dialetto siciliano, mentre sabato 19 settembre sbarca a San Vito Lo Capo uno dei “rapper-cantautori” più interessanti dell’attuale panorama musicale, Caparezza con il suo Museica tour II-The exhibition. Lo spettacolo è uno show carico di energia che spazia in tutti i generi musicali, un impianto scenico ricco di immaginazione e creatività, pieno di spunti e visioni che sono la formula e l’impronta di tutti i live di Caparezza. In scaletta, dove non mancheranno le sue hit, si darà ampio spazio ai brani del suo ultimo album, “Museica”, un omaggio all’arte, una sua personale galleria da ascoltare e guardare. Già disco di platino e Targa Tenco 2014 come “Album dell’anno”, Caparezza è al suo sesto lavoro di studio ma da lui considerato come il suo nuovo “primo” disco, essendone sia autore che produttore artistico. Domenica sera si ride con il cabaret del grande comico napoletano, Giobbe Covatta che porterà in scena “Sei gradi”, il suo ultimo spettacolo che prende il nome dall’aumento dei gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta immaginando, con comicità, satira e ironia,image come diventerà tra qualche anno il nostro mondo e le drammatiche e stravaganti invenzioni scientifiche, sociali e politiche che l’umanità metterà a punto per far fronte ad una drammatica emergenza ambientale e sociale.
Lunedì 21 settembre il palco è dei Babilon Suite, il gruppo di origine catanese dallo stile unico e ricco di fascino che intreccia sperimentazioni sonore, arrangiamenti eleganti ed inedite trame cantate. Martedì 22 settembre arriva uno dei concerti più attesi, quello del gruppo cult milanese di Elio e le storie tese, autori di una musica capace di attraversare i generi più diversi, coniugando testi ironici e surreali e raffinate sonorità rock. Sarà una serata una serata di grande musica e di immancabile umorismo dove non mancheranno in scaletta i grandi classici della loro carriera.
Mercoledì 23 è la volta di Vinicio Capossela, artista raffinato e poliedrico, appassionato e appassionante, tra i cantautori italiani di maggior talento che a San Vito Lo Capo porterà il suo progetto live Nel paese dei coppoloni Still Alive, un concerto materico, sanguigno e ballabile che prende il nome dall’omonimo romanzo firmato dall’artista, candidato al Premio Strega 2015.
Giovedì 24 settembre ad animare la notte di San Vito Lo Capo sarà Marracash, uno dei più conosciuti rapper italiani che farà tappa al Cous Cous Fest con il suo “Status tour” che promuove il nuovo, attesissimo, album che vanta collaborazioni artistiche con grandi musicisti italiani tra cui Tiziano Ferro, Fabri Fibra, Salmo, Neffa e Guè Pequeno. Venerdì 25 settembre è la volta dell’energia dei Rumba de Bodas, la band formata nel 2008 dall’unione di otto musicisti di diverse esperienze e idee. La loro musica, che unisce groove latino, balcanica, swing, ska e reggae, colleziona tappe in tutto il mondo dall’Italia all’Inghilterra, dalla Romania alla Spagna. Sabato 26 settembre i ritmi sono dedicati ai più giovani con la musica del Popshock vj set, firmato da una delle band del momento, che farà ballare il pubblico della rassegna fino a tarda notte e che firmerà anche un originale video mapping in piazza a San Vito Lo Capo ispirato alla storia della cittadina. Domenica 27 settembre gran finale con lo spettacolo di cabaret di un vulcano di simpatia e di umorismo meridionale, Giovanni Cacioppo che ama divertire il pubblico raccontando le contraddizioni del Sud e dei suoi abitanti. A condurre gli appuntamenti l’attore e chef italo-americano Andy Luotto, la showgirl siciliana Eliana Chiavetta, Vladimir Luxuria e Federico Quaranta, del duo Fede e Tinto di Decanter.Il Cous Cous Fest è organizzato dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Feedback ed è finanziato dai main sponsor Bia Italia Spa, leader in Italia nella produzione di cous cous convenzionale e biologico certificato, Conad, Electrolux Professional, uno dei leader mondiali nella produzione e distribuzione di soluzioni professionali destinate al settore della ristorazione e dall’official sponsor Unicredit, gruppo finanziario europeo leader nei servizi bancari.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Le Mamme di San Vito”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Maggio 2010

E’ una storia raccontata nel film documentario di Gianni Torres girato a Sao Paulo del Brasile e di prossima pubblicazione. Il film si chiama “Le Mamme di San Vito” (www.lemammedisanvito.com) e narra la particolarità di una comunità italiana emigrata in Brasile nella fine dell’Ottocento che con la tradizionale cucina pugliese aiuta da anni migliaia di bambini. Uno straordinario strumento di found raising che porta questa comunità ad essere amata e frequentata da centinaia di migliaia di brasiliani a Sao Paulo, nel Bràs, dove dal 1918 tiene la Festa de Sao Vito (da maggio a luglio), all’interno del quale “Le Mamme di San Vito” preparano e vendono, ogni sera, circa 4000 piatti di Orecchiette, 3000 piatti di spaghetti al sugo, 2000 panzerotti, migliaia di involtini di fegato e dolci tipici pugliesi. Le Mamme di San Vito sono donne di origine italiana dai 75 ai 95 anni che per beneficenza lavorano gratuitamente dal martedì alla domenica per mantenere e curare 120 bambini l’anno tutti accolti nell’Asilo de Sao Vito, gestito appunto dall’Associazione Benefica San Vito Martire di cui Le Mamme ne fanno parte. Fino ad oggi con la vendita dei prodotti tipici sono stati curati e nutriti più di 18mila bambini, di ogni provenienza e religione. La stampa brasiliana apre i telegiornali nazionali con la notizia dell’apertura Festa de Sao Vito, manda inviati e si moltiplicano dirette su ogni canale.
Il film, del regista pugliese Gianni Torres, verrà presentato in anteprima mondiale il prossimo 14 maggio 2010 (giorno precedente all’apertura della Festa de Sao Vito, a Sao Paulo) all’interno dell’Edificio Italia (il primo grattacielo simbolo della città paulistana) a cura dell’Istituto Italiano di Cultura de Sao Paulo, in stretta collaborazione con numerose associazioni di italobrasiliani, con la partecipazione di Autorità locali ed italiane. Le musiche originali del film sono state composte ed eseguite da Vincenzo Abbracciante, pugliese di 29 anni, considerato uno dei più grandi talenti della fisarmonica, stimato da artisti del calibro di Marc Ribot e Richard Galliano.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »